DTM: Sheldon Van Der Linde con la BMW M4 conquista la vittoria in gara 1 a Lausitzring
DTM: Sheldon Van Der Linde con la BMW M4 conquista la vittoria in gara 1 a Lausitzring
La PEUGEOT 9X8 farà il suo debutto nel Campionato del Mondo FIA Endurance a Monza a luglio
La PEUGEOT 9X8 farà il suo debutto nel Campionato del Mondo FIA Endurance a Monza a luglio
Il Campionato Italiano Drifting 2022 debutta nel Tempio della Velocità
Il Campionato Italiano Drifting 2022 debutta nel Tempio della Velocità
VITTORIA PER DIEGO DI FABIO- LUCA MAGNONI  IN GT3 AM NELLA PRIMA DEL GT “ENDURANCE” DI PERGUSA
VITTORIA PER DIEGO DI FABIO- LUCA MAGNONI IN GT3 AM NELLA PRIMA DEL GT “ENDURANCE” DI PERGUSA
Peugeot sport e partner tecnici Marelli per il sistema motore ibrido della 9X8
Peugeot sport e partner tecnici Marelli per il sistema motore ibrido della 9X8
Appuntamento nel Tempio della Velocità il 18 e il 19 maggio
Appuntamento nel Tempio della Velocità il 18 e il 19 maggio
Automobilismo e motociclismo: nuovi risultati importanti per i piloti della scuderia RO racing
Automobilismo e motociclismo: nuovi risultati importanti per i piloti della scuderia RO racing
Fanatec GT World Challenge Europe: Marciello/Boguslavskiy dominano gara 2 a Magny-Cours
Fanatec GT World Challenge Europe: Marciello/Boguslavskiy dominano gara 2 a Magny-Cours
Rovera si consola con la pole position alla 4 Ore di Imola
Rovera si consola con la pole position alla 4 Ore di Imola
ELMS – 4 Ore di Imola: la squadra italiana Prema Racing conquista la seconda vittoria della stagione nella gara di casa
ELMS – 4 Ore di Imola: la squadra italiana Prema Racing conquista la seconda vittoria della stagione nella gara di casa
Academy Motorsport / Alex Caffi Motorsport conquista pole e podi nel weekend di Valencia
Academy Motorsport / Alex Caffi Motorsport conquista pole e podi nel weekend di Valencia
Le Lamborghini Huracan dominano nel GT a Pergusa
Le Lamborghini Huracan dominano nel GT a Pergusa
DL Racing sale sul podio del Tricolore GT Endurance a Pergusa
DL Racing sale sul podio del Tricolore GT Endurance a Pergusa
Fanatec GT World Challenge Europe: Weerts e Vanthoor si aggiudicano gara 1 a Magny-Cours
Fanatec GT World Challenge Europe: Weerts e Vanthoor si aggiudicano gara 1 a Magny-Cours
Peccenini archivia Imola e prende la Road to Mans: “Rivincita”
Peccenini archivia Imola e prende la Road to Mans: “Rivincita”
ELMS - 4 Ore di Imola: Alessio Rovera conquista la pole position nella gara di casa
ELMS - 4 Ore di Imola: Alessio Rovera conquista la pole position nella gara di casa
Vittoria per Academy Motorsport / Alex Caffi Motorsport nel primo round della Euronascar Whelen Series
Vittoria per Academy Motorsport / Alex Caffi Motorsport nel primo round della Euronascar Whelen Series
Scatta domenica a Pergusa l’ACI Racing Weekend 2° Trofeo Città di Enna
Scatta domenica a Pergusa l’ACI Racing Weekend 2° Trofeo Città di Enna
Rovera in pole position alla 4 Ore di Imola in ELMS
Rovera in pole position alla 4 Ore di Imola in ELMS
Squadra Corse Angelo Caffi al GP Storico di Monaco
Squadra Corse Angelo Caffi al GP Storico di Monaco
Subito podio per Academy Motorsport / Alex Caffi Motorsport nella Nascar Whelen Euro Series a Valencia
Subito podio per Academy Motorsport / Alex Caffi Motorsport nella Nascar Whelen Euro Series a Valencia
Pomeriggio di test per Academy Motorsport / Alex Caffi Motorspor sul circuito spagnolo Ricardo Tormo
Pomeriggio di test per Academy Motorsport / Alex Caffi Motorspor sul circuito spagnolo Ricardo Tormo
Motori accesi a Pergusa. Oggi le libere e tanti siciliani protagonisti
Motori accesi a Pergusa. Oggi le libere e tanti siciliani protagonisti
Dm Competizioni su due fronti nel weekend
Dm Competizioni su due fronti nel weekend
Il Presidente dà il benvenuto a Pergusa
Il Presidente dà il benvenuto a Pergusa
Montermini su Ferrari 488 GT3 ad Imola per la Le Mans Cup
Montermini su Ferrari 488 GT3 ad Imola per la Le Mans Cup
TROFEO ITALIA CLASSICO A MAGIONE: FINE SETTIMANA TORMENTATO PER I TRE PILOTI DELLA 5 SPEED.
TROFEO ITALIA CLASSICO A MAGIONE: FINE SETTIMANA TORMENTATO PER I TRE PILOTI DELLA 5 SPEED.
Academy Motorsport / Alex Caffi Motorsport con 6 punte per l'esordio di Valencia
Academy Motorsport / Alex Caffi Motorsport con 6 punte per l'esordio di Valencia
L’ACI Racing Weekend pronto ad accendere i motori a Pergusa
L’ACI Racing Weekend pronto ad accendere i motori a Pergusa
Peccenini punta sulla tappa di casa a Imola in Le Mans Cup
Peccenini punta sulla tappa di casa a Imola in Le Mans Cup
Inizia da Pergusa il Tricolore GT Endurance di DL Racing
Inizia da Pergusa il Tricolore GT Endurance di DL Racing
Rovera si schiera nel round di casa della ELMS a Imola
Rovera si schiera nel round di casa della ELMS a Imola
BABUIN E BOLZA CORSE PRENDONO LE MISURE AD IMOLA
BABUIN E BOLZA CORSE PRENDONO LE MISURE AD IMOLA
Fedeli Cristian Trionfa all'Isam Motor Center
Fedeli Cristian Trionfa all'Isam Motor Center
DIEGO DI FABIO  PROTAGONISTA NEL CAMPIONATO ITALIANO GRAN TURISMO “ENDURANCE”
DIEGO DI FABIO PROTAGONISTA NEL CAMPIONATO ITALIANO GRAN TURISMO “ENDURANCE”
Pergusa e la Sicilia protagoniste dell’ACI Racing Weekend
Pergusa e la Sicilia protagoniste dell’ACI Racing Weekend
Un podio e due importanti top-10 per Raptor Engineering a Imola
Un podio e due importanti top-10 per Raptor Engineering a Imola
DEBUTTO A PODIO, AD IMOLA, PER MEZZACASA
DEBUTTO A PODIO, AD IMOLA, PER MEZZACASA
F.1 A MIAMI VITTORIA DI VERSTAPPEN, LECLERC E SAINZ SUL PODIO
F.1 A MIAMI VITTORIA DI VERSTAPPEN, LECLERC E SAINZ SUL PODIO
TCR Italy: Ruben Gil Fernandez è il matador di gara 2 a Imola
TCR Italy: Ruben Gil Fernandez è il matador di gara 2 a Imola
Salcuni Domenico

Salcuni Domenico

Fabio Solitro si riscatta all’Adriatico

Mercoledì, 18 Maggio 2022 19:56 Published in Rally

Fabio Solitro si riscatta all’Adriatico

Buoni i risultati nella seconda tappa del Campionato Italiano  Rally Terra

 

 

Vieste 18.05.2022 – Ritorna il sereno in casa Solitro dopo le deludenti  prestazioni dell’equipaggio composto da Fabio Solitro e Rosario Navarra che  al Rally di Sanremo li vede protagonisti di un ritiro per incidente e al Rally Città di Casarano anche qui un ritiro inaspettato.

A portare il sereno e a risollevare gli animi ci ha pensato il Rally Adriatico giunto alla sua 29° edizione, seconda tappa del Campionato Italiano Rally Terra e valido anche per il Trofeo Baja gara di Campionato Italiano Cross Country.

Le aspettative in termini di risultati questa volta non sono state tradite anche se Fabio Solitro e Rosario Navarra hanno dovuto affrontare una gara con lo spauracchio del Rally di Sanremo, Testa bassa e tanta consapevolezza che nel Campionato Italiano Junior la qualità dei piloti è altissima.

Risultato centrato soddisfazioni da parte del pilota vistano e del suo fido navigatore di Manfredonia Rosario Navarra.

Fabio dice:” è stata una gara fantastica, sono molto soddisfatto del risultato ottenuto, abbiamo la consapevolezza di dover lavorare ancora tanto, c’è tanto margine di miglioramento andiamo avanti in questo percorso. Per me era importante finire questa gara per risollevare il mio morale e quello del Team dopo le prestazioni del Sanremo e del Casarano. Il gruppo del Campionato Italiano Junior diventa sempre più coeso e ho notato il livello altissimo dei piloti.

Voglio ringraziare tutti gli sponsor che mi hanno dato la possibilità di disputare questo campionato e  tutti i ragazzi del Team. Faccio i complimenti agli organizzatori per la splendida riuscita dell’evento.”

Ottimo il lavoro dell’organizzazione, PRS Group, per aver raggiunto la considerevole cifra di ben 110 iscritti in totale, riproponendo la gara con una veste completamente nuova spostando l’epicentro della manifestazione presso la città di Urbino toccando con le varie prove speciali i Comuni di Cagli, Fermignano e Fossombrone.

Prossimo appuntamento la 50a edizione del Rally San Marino in programma dal 8 al 9 Luglio 2022.

 

Foto Aci Sport

 

Peugeot sport e partner tecnici Marelli per il sistema motore ibrido della 9X8

 

Peugeot Sport formalizza una partnership pluriennale con Marelli, uno dei più rinomati fornitori di attrezzature nel settore automobilistico, e supportata da una vasta e pluriennale esperienza nel campo del motorsport e delle tecnologie ad alte prestazioni. Questa cruciale partnership tecnologica si basa sullo sviluppo della soluzione elettrica più efficiente per soddisfare i requisiti di prestazioni estreme del sistema di motore ibrido PEUGEOT 9X8 Hypercar, che gareggerà nel World Endurance Championship (WEC).

Nello specifico, Marelli progetterà e fornirà uno specifico motore elettrico ad alte prestazioni e un inverter a base di carburo di silicio, che costituiscono il sistema di trazione elettrica dell'asse anteriore. L'obiettivo sarà massimizzare l'efficienza e l'affidabilità del sistema, adattando la tecnologia del motore e dell'inverter per sfruttare al meglio il peso e il volume allocati dal team.

Il contributo di Marelli si basa su un consolidato know-how nella progettazione, produzione e implementazione di sistemi ibridi e completamente elettrici ad alte prestazioni, nonché sulla sua conoscenza nel campo dei sistemi di energy harvesting e dei sistemi di trazione completamente elettrica. La competenza di Marelli è il risultato di molteplici esperienze e applicazioni sviluppate nei vari più importanti campionati mondiali di sport motoristici, con un trasferimento anche all'ambiente tecnico produttivo su strada, consentendo l'elettrificazione delle autovetture.

 

Questa partnership segna un nuovo capitolo nella lunga storia di collaborazioni tra Marelli e Peugeot, sia nel motorsport che nel campo della produzione stradale. Tra questi la fornitura di elettronica e telemetria per le famose e vittoriose Peugeot 905 e Peugeot 908 in Endurance. Questa nuova avventura tecnologica congiunta punta ancora una volta ad evolvere il powertrain e la mobilità verso soluzioni di elettrificazione intelligente.

Secondo i termini di questa partnership, Marelli avrà lo status esclusivo di "Partner ufficiale Peugeot Sport", che, oltre alla partnership tecnologica, prevede collaborazioni e vantaggi reciproci negli ambiti della sponsorizzazione, del branding e del marketing. Rievocando la tradizione della Peugeot 905, vincitrice della 24 Ore di Le Mans e del Campionato del Mondo Sportscar negli anni '90, Marelli sarà rappresentata con il suo logo sulla livrea della Peugeot 9X8 Hypercar, oltre che sulle tute da corsa dei piloti , abbigliamento della squadra, aree partner ufficiali e altri strumenti di comunicazione.

“Siamo molto felici di accogliere Marelli a bordo del progetto Peugeot 9X8. dice Olivier Jansonni. “Lavoriamo con Marelli da molti anni e i nostri team condividono la stessa passione e dedizione per l'eccellenza. Questo progetto è una fantastica opportunità per unire le nostre capacità e design, testare e gareggiare insieme in pista con un nuovo motore elettrico innovativo e ad alte prestazioni che porterà il 9X8 al successo”.

"Siamo felicissimi di questa nuova collaborazione con Peugeot Sport", ha annunciato Riccardo De Filippi, Direttore di Marelli Motorsport. “Abbiamo già una lunga e gloriosa tradizione di collaborazione nella storia delle gare di durata e insieme condividiamo una grande eredità e tradizione tecnica nel motorsport. Ancora una volta, abbiamo unito tutte le nostre competenze per spingere al limite le prestazioni di un'auto così unica ed estrema, e in modo sostenibile, con l'adozione della più avanzata tecnologia di propulsione elettrica Marelli. »

 

A proposito di Peugeot

PEUGEOT è un marchio generalista di fascia alta inventiva con una vocazione globale. I suoi valori sono Esigenza, Allure ed Emozione. Presente in più di 130 paesi, PEUGEOT ha venduto più di 1.200.000 veicoli in tutto il mondo nel 2021. Per il suo 211° anniversario, PEUGEOT ha inaugurato la sua nuova identità di marchio con uno stemma che ne afferma la personalità e l'atemporalità. Con una gamma di autovetture elettrificate all'80% e una gamma di veicoli commerciali elettrificati al 100%, il marchio PEUGEOT continua la sua transizione energetica. Il Marchio prenderà parte al World Endurance Championship (WEC) dal 2022 con la sua Hypercar ibrida 9X8.

A proposito di Marelli

MARELLI è uno dei fornitori indipendenti più rinomati nell'industria automobilistica mondiale. Con una solida e consolidata esperienza di innovazione ed eccellenza manifatturiera, la nostra missione è trasformare il futuro della mobilità lavorando con i nostri clienti e partner per creare un mondo più sicuro, più verde e meglio connesso. Con circa 54.000 dipendenti in tutto il mondo, l'impronta di MARELLI comprende 170 strutture e centri di ricerca e sviluppo in Asia, Americhe, Europa e Africa, generando un fatturato di 1,38 trilioni di JPY (10,6 miliardi di euro) nel 2021.

Appuntamento nel Tempio della Velocità il 18 e il 19 maggio

Martedì, 17 Maggio 2022 22:08 Published in Pista

Appuntamento nel Tempio della Velocità il 18 e il 19 maggio

Company Car Drive, le flotte aziendali in prova all’Autodromo Nazionale Monza

In una due giorni di test drive, i fleet manager guideranno le future auto aziendali. Sette modelli presentati in anteprima nazionale

I fleet manager scelgono e provano le vetture aziendali all’Autodromo Nazionale Monza. L’edizione 2022 di Company Car Drive, principale evento italiano dedicato a chi si occupa dell’acquisizione e della gestione dei veicoli che fanno parte delle flotte aziendali, si terrà mercoledì 18 e giovedì 19 maggio nel Tempio della Velocità.

Dopo aver accolto i professionisti delle flotte per sette edizioni dal 2013 al 2019, il circuito monzese si dimostra anche quest’anno il luogo perfetto in cui testare le performance delle vetture, compresi i nuovi modelli che saranno lanciati sul mercato.

Il parterre di case automobilistiche che esporranno all’Autodromo è di assoluto pregio, con la presenza in contemporanea di quasi venti brand e ben 93 auto in prova. I manager potranno testare inoltre in anteprima nazionale sulla pista brianzola ben sette novità.

Durante la due giorni, saranno disponibili tre diversi itinerari per le driving experience che includono la pista stradale di Formula 1, i percorsi interni del Circuito e anche strade esterne all’impianto. Mercoledì 18 maggio non mancheranno momenti d’incontro e formazione nelle sale convegni dei building dell’Autodromo tra cui approfondimenti dedicati alla sostenibilità ambientale.

L’ingresso all’evento Company Car Drive è riservato esclusivamente ai fleet manager. Maggiori informazioni sul programma e sugli espositori sono disponibili sul sito www.autoaziendalimagazine.it/companycardrive/.

foto Company Car Drive

Meno di due settimane al Trofeo Vallecamonica: grande lavoro per la sicurezza

 

Fioccano le iscrizioni per il quarto round del Campionato Italiano Velocità Montagna valido anche per il Trofeo Italiano Velocità Montagna Nord e per il TASZ, Trofeo di Zona Salita Autostoriche, Girone Centro Nord.

 

17.05.2022 - Mancano meno di due settimane alla 51^ edizione del Trofeo Vallecamonica, Malegno-Ossimo-Borno, la cronoscalata dell’Automobile Club Brescia in programma dal 27 al 29 maggio che dopo lo spostamento di data dovuto all’iniziale concomitanza con l’Election Day sarà quarto round del CIVM 2022 oltre ad essere valida per il TIVM Nord e per il TASZ Girone Centro Nord riservato alle autostoriche.

Mentre crescono di ora in ora le iscrizioni, sia dei protagonisti del campionato che dei tanti piloti locali pronti a sfidarsi sul tracciato di casa, proseguono i lavori di messa in sicurezza dei quasi 9 chilometri che nel corso degli anni hanno permesso di scrivere storie diventate leggenda nel cuore di molti. Lo standard previsto dal CIVM continua a restare molto alto e per questo lo staff ha confermato tutte le disposizioni di sicurezza dopo che l’Automobile Club Brescia e il proprio Ufficio Sportivo hanno ricevuto i complimenti da parte della Federazione ACI Sport per la gestione della gara anche sul piano della sicurezza.

I numeri sono quelli delle grandi occasioni: 200 rotoballe poste sia per delimitare il percorso di gara, specie in corrispondenza degli incroci come barriera di sicurezza. 140 gli ufficiali di gara in servizio che saranno chiamati al loro lavoro imprescindibile per garantire lo svolgimento della corsa, supportati da 6 ambulanze dislocate tra percorso, paddock e parco chiuso con altrettanti medici rianimatori. 4 carri attrezzi di cui 2 con gru, 2 mezzi di estricazione, 5 antincendio e due vetture fornite da SIAS S.p.a. completano la squadra in servizio.

Sul percorso saranno disposte anche 180 pile di gomme protettive, 100 estintori in uso proprio ai commissari, 80 radio per consentire alla direzione gara di essere costantemente in contatto con gli operatori sul percorso grazie ad un ponte radio dedicato che verrà attivato proprio nei giorni di gara. 12 new jersey in cemento e 300 metri di new jersey in plastica, con oltre 5 chilometri di bandella, completeranno la trasformazione della salita Malegno-Ossimo-Borno in quello che, a tutti gli effetti, può essere considerato un circuito di gara.

ACI Sport ha confermato che trasmetterà in diretta quasi l’integrità del programma della domenica con un palinsesto dedicato del quale saranno svelati i dettagli nei prossimi giorni. Questi ultimi giorni di attesa potranno ovviamente essere seguiti su www.trofeovallecamonica.it e sui social (Facebook e Instagram) oltre che sui canali ufficiali del Campionato Italiano Velocità Montagna.

PERUZZO, SOFFRE, MA VINCE AL PIANCAVALLO

Martedì, 17 Maggio 2022 21:58 Published in Rally

PERUZZO, SOFFRE, MA VINCE AL PIANCAVALLO

 

Agognato il debutto in Racing Start del pilota di Conselve, griffato Omega, primo di classe ed in testa alla CRZ di quarta zona mentre Fasolato mastica molto amaro.

Verona, 17 Maggio 2022 – È il Rally Piancavallo l'autentico vincitore per l'apertura della Coppa Rally ACI Sport di zona quattro, tra i tanti applausi ricevuti da concorrenti ed addetti ai lavori.

Il coefficiente maggiorato della classica friulana si presentava come ghiotta occasione per i portacolori della scuderia Omega, dato il cospicuo bottino di punti a disposizione in chiave CRZ.

Una Domenica nera per Pierpaolo Fasolato, in coppia con Stefano Tiraboschi su un'Opel Astra GSI in versione gruppo N, costretto ad alzare bandiera bianca già sulla prima prova speciale.

 

Già nel trasferimento da Maniago verso Campone” – racconta Fasolato – “si sono manifestati problemi al cambio e facevo fatica ad inserire le marce. Ho tentato comunque di prendere il via della prima prova speciale, consapevole del fatto che sarebbe potuta durare ben poco. Ho iniziato con la solita grinta anche se avevo svariate difficoltà da gestire. Qualche problema di direzionalità, per un volante non perfettamente allineato alle ruote anteriori, e qualche svarione dell'impianto frenante, tendeva a bloccare dietro e sembrava di guidare una trazione posteriore, ma siamo comunque andati avanti. Dopo l'ultima chicane ho inavvertitamente urtato lo staccabatteria e, prima che si spegnesse del tutto il motore, sono riuscito a risolvere il guaio. Come se non bastasse abbiamo forato e, pur cercando di continuare, ci siamo dovuti fermare per la sostituzione. Purtroppo nell'erba alta si nascondeva la mancanza di terreno e ci siamo arenati con il paracoppa sul ciglio della strada. Non riuscivamo ad uscire ma, nonostante il supporto dei commissari, ci siamo resi conto che si era staccato un pezzo delle leve del cambio. A quel punto ci siamo arresi ed abbiamo capito che doveva andare in questo modo.”

 

Alla rocambolesca disavventura del pilota di San Bonifacio fa compagnia la giornata storta, chiusa fortunatamente con epilogo diverso, per Fabio Peruzzo, alla prima in Racing Start con la sua rivoluzionata Renault Twingo, curata da Galiazzo e condivisa con Nicolò Lazzarini a destra.

Per il pilota di Conselve, primo di classe RS 1.6 Plus, la testa solitaria della CRZ, zona quattro.

 

Già sulla prima Pradis avevamo problemi di freni” – racconta Peruzzo – “e sul finale, gli ultimi cinque o sei chilometri, la frenata si allungava. La seconda, più corta, ha reso meno stressante l'utilizzo dei freni ed infatti abbiamo vinto la speciale. Abbiamo vinto anche la terza, avvicinandoci al primo, ma, a fine prova, la Twingo è andata in check con la farfalla e non riuscivo più ad accelerare. Abbiamo preso un minuto e dieci di ritardo, avendone pagati sette all'entrata del riordino, quindi il morale era sotto i tacchi. Abbiamo vinto anche la quarta ma, con la penalità sul groppone, sapevamo che più del secondo non potevamo fare mentre il terzo era dietro di noi di oltre un minuto. Sulla seconda Pradis la Twingo ha cominciato ad andare a tre e, nonostante questo, abbiamo preso poco meno di tre secondi dal primo. Sull'ultima abbiamo soltanto tirato a campare ma il ritiro di Bassutti ci ha regalato la vittoria di classe. Sfortuna per tutto il giorno a noi ed a lui sul finale. Siamo contenti a metà ma partiamo da primi nella CRZ, campionato che continueremo a seguire. Grazie a tutti i partners che ci aiutano.”

PRIMI PUNTI PER ANDRIOLO E BIZZOTTO AL PIANCAVALLO

Martedì, 17 Maggio 2022 21:50 Published in Rally

PRIMI PUNTI PER ANDRIOLO E BIZZOTTO AL PIANCAVALLO

 

Xmotors incassa il quarto assoluto, terzo di CRZ, del pilota di Cavaso del Tomba ed il terzo, tra le Rally 4, di quello di Tombolo con un soddisfatto Sandel, in ritardo di ritmo.

Maser (TV), 17 Maggio 2022 – Aperto finalmente il sipario sulla Coppa Rally ACI Sport in zona quattro e sulle serie annesse con un Rally Piancavallo che, tra Sabato e Domenica scorsi, è stato il vero vincitore, ricevendo numerosi applausi dai concorrenti e dagli addetti ai lavori.

Il primo atto della serie regionale, a coefficiente maggiorato a quota 1,5, ha portato in dote numerose soddisfazioni in casa Xmotors Team, a partire da un Rudy Andriolo che, in coppia con Manuel Menegon sulla Skoda Fabia Rally 2 Evo di MS Munaretto, ha chiuso il proprio bilancio con un buon quarto assoluto, di gruppo RC2N e di classe R5 - Rally 2, a poco più di due secondi dal terzo ma felice per il gradino più basso del podio firmato in chiave CRZ.

Il pilota di Cavaso del Tomba figura ora a meno sei nella provvisoria generale ed in quella di classe ma è anche secondo nella classifica di R Italian Trophy, nel primo raggruppamento.

 

Peccato per il primo giro” – racconta Andriolo – “perchè abbiamo montato delle gomme troppo morbide. Nel secondo abbiamo dato il massimo ma ci è sfuggito il podio assoluto, per poco. Prima del Carnia cercheremo di effettuare un test per capire meglio le Pirelli, cercando di evitare gli errori che ci han penalizzato qui. Complimenti agli avversari ma anche agli organizzatori. Gara bellissima e molto tecnica. Grazie a tutti i nostri partners, al team MS Munaretto che ci ha dato un'auto performante ed impeccabile nonché ad Xmotors Team.”

 

Un dodicesimo assoluto, decimo di gruppo RC2N e di classe R5 - Rally 2, accolto con soddisfazione da Fabio Sandel, con Beatrice Croda su una Skoda Fabia R5 di Motor Team.

Una progressione costante che ha visto il pilota di Miane passare dalla ventunesima posizione della prima “Pradis” fino alla firma dell'ottavo parziale in prova, al termine dell'ultima “Clauzetto”.

 

Abbiamo pagato la non conoscenza della gara” – racconta Sandel – “ma abbiamo visto che siamo soltanto in ritardo di ritmo. Gara magnifica, prove stupende. Ringrazio Beatrice e l'impeccabile Motor Team, della famiglia Ferrari, senza mai dimenticarmi del mio presidente, Francesco Stefan, di tutta Xmotors Team e dei partners che ci permettono di essere in gara.”

 

Uno shakedown bagnato, al contrario di una Domenica di gara baciata dal sole, hanno penalizzato un Giampaolo Bizzotto che, in coppia con Sandra Tommasini sulla Peugeot 208 Rally 4 di PR2 Sport si è accontentato del terzo gradino del podio in classe, ad 1”2 dal secondo, ed ha chiuso quarto di RC4N nonché terzo nel raggruppamento di R Italian Trophy.

 

Prima di tutto complimenti agli organizzatori” – racconta Bizzotto – “perchè questo Piancavallo è stato meraviglioso, percorso bellissimo ed organizzazione di alto livello. Abbiamo chiuso terzi, al termine di una lotta con il coltello tra i denti con Martinis, davanti a noi di poco più di un secondo. Complimenti anche a Pasa che è andato fortissimo. Noi non eravamo a posto di setup, tra shakedown bagnato e zero test. Va bene così, avremo modo di rifarci in Carnia.”

 

(immagini a cura di Mario Leonelli)

PIANCAVALLO OPACO MA PRODUTTIVO PER RAMPAZZO

Martedì, 17 Maggio 2022 21:45 Published in Rally

PIANCAVALLO OPACO MA PRODUTTIVO PER RAMPAZZO

 

Il primo atto della Coppa Rally ACI Sport in quarta zona, a coefficiente maggiorato, vede il pilota di Montegrotto Terme in scarsa forma ma capace di ottimizzare una giornata negativa.

Montegrotto Terme (PD), 17 Maggio 2022 – Non si è ancora spento l'eco del successo ottenuto dalla Knife Racing di Maniago, organizzatrice di una trentacinquesima edizione del Rally Piancavallo che ha raccolto i favori di tutti, dai concorrenti in gara agli addetti ai lavori.

Tra questi anche un Renzo Rampazzo che, ritornato sulla Renault Clio R3 seguita da Baldon Rally ed affiancato da Michael Guglielmi alle note, non si è espresso ai consueti livelli.

 

È stato un Piancavallo davvero bello” – racconta Rampazzo – “ed è stato organizzato ad alto spessore, in tanti piccoli dettagli che hanno fatto la differenza. Complimenti quindi a tutta l'organizzazione perchè vedere nelle gare minori un evento di questo livello è significativo. Non per niente lo scorso anno erano nell'International Rally Cup. Il loro futuro è certamente roseo.”

 

Unico partente in classe R3 il portacolori della scuderia La Superba si ritrovava a lottare unicamente contro il cronometro, obbligato a non commettere errori che avrebbero potuto pregiudicare una ghiotta opportunità, in chiave CRZ, rappresentata dal coefficiente a quota 1,5.

Consapevole della posta in palio il pilota di Montegrotto Terme partiva cauto, forse troppo, per poi dare il via ad una costante progressione che, dopo un'altalena durata quattro prove speciali, riusciva a trovare la giusta rotta per concludere un recupero di ben quattordici posizioni.

Una rimonta, dal quarantasettesimo assoluto al trentatreesimo che, unito alla quindicesima piazza nella generale di gruppo RC4N, rinfranca in parte il primato solitario in classe R3C.

 

Mi sono sentito un'archistar come Renzo Piano” – aggiunge Rampazzo – “ed infatti sono andato piano davvero. La vettura era a posto, Michael al top così come tutta Baldon Rally ma, semplicemente, ero io a non essere in giornata. A volte capita, questa volta è toccata a me.”

 

Nonostante la Domenica opaca Rampazzo ha avuto l'indubbio merito di raggiungere il traguardo di Maniago, lunga la lista dei ritiri di questo Piancavallo, e di collezionare i primi punti utili per una Coppa Rally ACI Sport, di zona quattro, che lo vede ora al comando tra le R3.

Diversa la situazione in R Italian Trophy di secondo raggruppamento dove il patavino, al momento settimo, si trova a fare i conti anche con gli agguerriti avversari della classe Rally 4.

Trasparenza in extremis quella vissuta nell'ambito della Michelin Zone Rally Cup con l'organizzatore del trofeo che ha comunicato, a pochi giorni dal via, la non attribuzione dei punti per la serie, per tutti gli eventi, sino al 10 Giugno, per l'impossibilità di garantire le forniture.

 

Guardiamo al bicchiere mezzo pieno” – conclude Rampazzo – “e, se in un fine settimana andato storto, abbiamo portato a casa la testa della CRZ, essendo comunque da soli al via, e punti per gli altri campionati che seguiamo direi che non possiamo lamentarci più del dovuto. Cercheremo, cercherò soprattutto io, di arrivare alla prossima gara con maggiore grinta.”

BONFADINI AL VALLE INTELVI PER IL RITORNO IN CRZ

Martedì, 17 Maggio 2022 21:42 Published in Rally

BONFADINI AL VALLE INTELVI PER IL RITORNO IN CRZ

Smaltita la delusione per il ritiro nella prima di zona due il pilota di Monselice scenderà in campo nel comasco, in versione produzione, per preparare il prossimo Valtellina.

Monselice (PD), 17 Maggio 2022 – Lunga la sosta che sta separando i protagonisti della Coppa Rally ACI Sport di zona due ed archiviato il Sanremo Leggenda, corso ad inizio Aprile, bisognerà attendere sino alla metà di Giugno per riprendere la sfida con la Coppa Valtellina.

Una pausa che si rivela essere ancora più lunga per Manuel Bonfadini, assente giustificato sulla riviera ligure dopo aver masticato amaro, a fine Febbraio, in quel del Laghi.

Con l'obiettivo di preparare al meglio la riscossa valtellinese il pilota di Monselice scenderà in campo il prossimo fine settimana, più precisamente tra il 21 ed il 22 di Maggio, per un gradito ritorno ovvero quello del Rally della Valle Intelvi, presentando una novità del tutto passeggera.

 

Praticamente siamo fermi dallo scorso Febbraio” – racconta Bonfadini – “e visto lo zero segnato nel primo appuntamento della CRZ di zona due, unito alla nostra assenza al Sanremo, non possiamo permetterci passi falsi in Valtellina. L'organizzatore del Valle Intelvi, Marco Leoni, è un mio carissimo amico oltre che essere un mio cliente ed è stato proprio lui a farsi in quattro perchè corressi nella sua gara di casa. Lo ringrazio di cuore perchè non mi è mai capitata una situazione di questo tipo. Sono felice ed onorato di correre nella sua gara anche perchè il Valle Intelvi è un appuntamento particolarmente sentito in queste zone. Non vedo l'ora di partire.”

 

In attesa di rivedere in azione la Peugeot 106 Rallye Kit Car, targata Assoclub Motorsport, il patavino sarà della partita su una vettura gemella, in versione produzione, iscritta per i colori della Bluthunder Racing Italy ed affiancato, alla sua destra, dall'inseparabile Valentina Gentilini.

 

Oltre a volermi al via” – sottolinea Bonfadini – “il buon Marco mi metterà a disposizione la sua Peugeot 106 Rallye gruppo N, essendo lui impegnato nell'organizzazione dell'evento, quindi torneremo un po' indietro con i tempi. Niente cambio sequenziale, meno performante in cavalleria e freni ma una bella palestra per allenarsi verso il Valtellina. Cercheremo di difendere i colori della Bluthunder Racing Italy al meglio delle nostre possibilità, supportati dai miei ragazzi di Assoclub Motorsport che, nonostante correremo con una vettura diversa, non hanno voluto farci mancare il loro supporto. Speriamo funzioni bene il freno a mano. Marco ti avviso.”

 

Due le giornate di gare previste, a partire da un Sabato 21 Maggio che si articolerà sui due passaggi di “Bolla” (6,10 km), il secondo dei quali da affrontare al calare del sole.

Due i tratti cronometrati per la Domenica seguente, da ripetere per tre passaggi, con “Casiè” (4,50 km) e “Tellero” (9,00 km) che completeranno una cinquantina di chilometri cronometrati.

 

Si correrà nel comasco” – conclude Bonfadini – “quindi la tipologia di prove speciali dovrebbe essere molto simile a quella del Laghi, affrontate ad inizio stagione. Troveremo dello stretto e della discesa quindi dovrebbero essere condizioni ideali per la vettura che utilizzeremo qui.”

 

(immagine a cura di Mario Leonelli)

TONELLI SALVA IL SALVABILE AL MEDIO ADRIATICO

Martedì, 17 Maggio 2022 21:35 Published in Rally

TONELLI SALVA IL SALVABILE AL MEDIO ADRIATICO

 

Un terzo round da dimenticare, quello valevole per il CIRTS, con il pilota di Reggio Emilia quinto assoluto, secondo di raggruppamento e di classe ma in crisi di gomme.

Reggio Emilia, 17 Maggio 2022 – Andrea Tonelli si aspettava sicuramente di più dal Rally Storico del Medio Adriatico, chiuso nel recente fine settimana fuori dal podio assoluto.

Il vincitore dei primi due round del Campionato Italiano Rally Terra Storico, sul gradino più alto sia al Valle del Tevere che al Val d'Orcia, si è trovato a fare i conti con il problema gomme.

La situazione globale, ben nota a tutti, ha messo in difficoltà il pilota di Reggio Emilia, costretto a ripiegare su alcune soluzioni di coperture non proprio fresche ed il dazio è stato pagato.

Già in affanno durante lo shakedown il portacolori della scuderia Movisport, in coppia con Roberto Debbi sulla Ford Escort RS 1800 MKII seguita da Power Brothers, annaspava alla Domenica ed il primo giro di speciali lo vedeva solamente sesto assoluto, già con pesanti gap.

 

Prove molto belle” – racconta Tonelli – “ma, come al solito, decisamente rovinate al nostro passaggio dopo le moderne. Anche quest'anno ho capito poco questo percorso, stesso problema del 2021 nonostante fosse stato rivoluzionato, ma il vero guaio sono state le gomme. Il primo giro lo abbiamo fatto con delle gomme di cinque o forse sei anni fa. Abbiamo preso un sacco di rischi ed i tempi non uscivano proprio. Avevamo già capito che sarebbe stata una gara in difesa e non all'attacco. A causa della guerra non siamo riusciti a reperire le gomme nuove.”

 

Passato ad un secondo treno, comunque datato, per il secondo passaggio Tonelli riusciva a migliorare leggermente il proprio ritmo, risalendo sino al quinto posto nella generale, secondo di raggruppamento e di classe, grazie al quarto tempo firmato sulla seconda “Montalto Tarugo”.

 

Per il giro successivo abbiamo montato un nuovo treno usato” – aggiunge Tonelli – “ed infatti i tempi sono anche migliorati ma non eravamo comunque incisivi per giocarci le posizioni di vertice. In ogni caso eravamo riusciti a recuperare qualche posizione, mettendoci alle spalle dei rivali in campionato. Non eravamo però performanti come avremmo voluto essere qui.”

 

Con la classifica pressoché congelata il reggiano decideva di tirare i remi in barca e di gestire, senza correre inutili rischi, un finale di giornata che lo vedeva buon terzo sull'ultima speciale.

Date le circostanze il quinto posto assoluto, secondo di terzo raggruppamento e di classe 4/2000, viene accolto come un ottimo bottino in chiave tricolore, guardando al rilancio futuro.

 

Il terzo giro lo abbiamo affrontato con delle gommacce” – conclude Tonelli – “e siamo andati a ritmo basso. Il nostro obiettivo, date le due vittorie, era quello di non fare uno zero. Abbiamo corso davvero tanti rischi e le occasioni per buttare via la gara ci sono state. Ci siamo divertiti poco, abbiamo sofferto parecchio. L'aspetto positivo è che non abbiamo buttato via questa gara e che abbiamo raccolto il massimo di quello che potevamo esprimere. Grazie alla Power Brothers ed ai nostri partners. Ora aspetteremo di vedere le classifiche aggiornate e poi via.”

 

 (immagine a cura di Mario Leonelli)

Weekend strepitoso per ACI Salerno con Angelo Marino, Marcello Bisogno, Nicola Vanino e tanti altri.

L'Automobile Club Salerno conquista numerosi podi grazie ai piloti in gara nei diversi campionati. Vittoria di gruppo RS Plus Cup per Angelo Marino a Luzzi e Marcello Bisogno a Novara di Sicilia nel gruppo E1 Italia e Nicola Vanino a Piancavallo

 

Week end strepitoso per ACI Salerno che, oltre alle esaltanti vittorie, conquista numerosissimi podi di classe e di gruppo, nelle diverse categorie in cui si sono sfidati i piloti con licenza sportiva e tessera Aci presso Automobile Club Salerno nel fine settimana dal 13 al 15 maggio.

Molti i driver "salernitani" che hanno animato le strade della 26° Cronoscalata Luzzi-Sambucina, terza tappa del Campionato Italiano Velocità Montagna 2022. Tra i piloti protagonisti di una gara grandiosa Danny Molinaro che su Wolf Thunder Aprilia E2SS 1150 guadagna un eccellente secondo posto di gruppo, nonostante qualche noia di troppo al propulsore, colmata con la bravura del giovane drive; di merito, anche, nella top-ten dei migliori in gara, dopo aver ottenuto preziosissimi punti con la 10° piazza in classifica assoluta. Salita esaltante anche per Rosario Iaquinta che ottiene il secondo posto di gruppo GT GTSCUP al volante della Lamborghini Huracan. Terzo posto di gruppo GT per Gabriele Mauro al volante della Porsche Gt3 Cup 997 nella GT GTCUP.

A Luzzi straordinario successo in gruppo Racing Start Plus Cup per Angelo Marino che, al volante della Seat Leon Cup Racer, ha nuovamente dominato la categoria ed allungato in vetta al tricolore; a seguirlo, in seconda posizione, un altro eccellente driver, Giovanni Loffredo al volante della Peugeot 308 TCR. Sul podio, al secondo posto, nella E2SC 1600 Salvatore Castellano, che si rende protagonista di un'ottima performance al volante dell'Osella Pa21S Jrb Suzuki ottenendo anche la 12° piazza in classifica assoluta. 2° posto nella RSPLUS RSTB 1.6P per l'esperto e sempre competitivo Vito Tagliente alla guida della Peugeot 308 Gti. Sul podio anche Annamaria Fumo che raggiunge la seconda posizione nella classe RS RDS2.0 alla guida della Mini Cooper SdJcw, sempre nella RS ma stavolta Plus 2.0 il rientrante “aviatore” Maurizio Perrotta si piazza al 4^ posto di classe. Ancora ottime posizioni per i piloti “salernitani” primo di classe in E1 2000 per Giosi D’Angelo con la sua fidata e ancora da “svezzare” Renault Clio RS, secondo posto di classe per Antonio Vassallo al volante della Renault Clio Rs RS RS2 e la prima piazza di gruppo per Francesco Urti al volante dell'Alfa Romeo 147 in A 2000.

E conclude la rosa dei piloti prestanti "firmati" ACI Salerno e in gara a Luzzi, Pasquale Coppola che in gara 2 delle Bicilindriche 700-5, conquista il terzo posto guidando la Fiat 500.

Un vero successo per l'Automobile Club di Salerno anche al Campionato Italiano Slalom in terra di Sicilia dove, al 27° Slalom Rocca di Novara, Marcello Bisogno esalta l'Ente con un'eccezionale vittoria di Gruppo E1 Italia alla guida della Fiat 127 di classe 1400, seguito a ruota da  Melchior Gentile che ottiene il secondo posto di gruppo con la Peugeot 205 di classe 2000. Vittoria di classe anche per Domenico Murino che, al volante della Peugeot 106 Rallye conquista la N N1400.

E per finire, sono tre navigatori "targati" ACI Salerno presenti al 35° Rally Piancavallo, gara di apertura della 4° zona del CRZ. Stupenda vittoria per Nicola Vanino in coppia con Dimitri Cortese su Peugeot 106; i driver hanno dominato la classe N2 con un'ultima prova fatta in completo relax visto il notevole vantaggio accumulato. Ultima prova invece fatale per l'esordiente Miriam Iuretig in coppia con Andrea Bassetti primi di classe RS16Plus e costretti al ritiro proprio sull'ultima PS quando pregustavano già il podio. Sfortunatissima la coppia composta da Arianna Michelutti e Gianluca Cella su Peugeot 106 N2; i piloti, infatti, sono stati costretti al ritiro per noie meccaniche proprio sulla prima PS della giornata.

Privacy Policy