NUOVA AUTO, NUOVE CITTÀ, NUOVI TEAM, NUOVO FORMATO E UN NUOVO LOOK PER L'ABB FIA FORMULA E WORLD CHAMPIONSHIP NELLA STAGIONE 9
NUOVA AUTO, NUOVE CITTÀ, NUOVI TEAM, NUOVO FORMATO E UN NUOVO LOOK PER L'ABB FIA FORMULA E WORLD CHAMPIONSHIP NELLA STAGIONE 9
Nicola Lacorte vince il 19° Supercorso ACI Sport nella festa dei 40 anni di Scuola Federale
Nicola Lacorte vince il 19° Supercorso ACI Sport nella festa dei 40 anni di Scuola Federale
Gianluca Grossi al Trofeo Italia Storico per Gretaracing su Triumph Dolomite Sprint
Gianluca Grossi al Trofeo Italia Storico per Gretaracing su Triumph Dolomite Sprint
TROFEO ITALIA CLASSICO E TROFEO ITALIA STORICO A MAGIONE: DOMENICA 27 NOVEMBRE L’ULTIMO ATTO.
TROFEO ITALIA CLASSICO E TROFEO ITALIA STORICO A MAGIONE: DOMENICA 27 NOVEMBRE L’ULTIMO ATTO.
Penultimo giorno di Supercorso, le Formula 4 alzano l’asticella aspettando il gran finale
Penultimo giorno di Supercorso, le Formula 4 alzano l’asticella aspettando il gran finale
FRANCHETTI E MAGGIAN SE LA GODONO A RIJEKA
FRANCHETTI E MAGGIAN SE LA GODONO A RIJEKA
Parte l’azione al Supercorso Federale sulle Renault Clio Cup
Parte l’azione al Supercorso Federale sulle Renault Clio Cup
A RIJEKA L'ENNESIMO DOMINIO DI BOLZA CORSE
A RIJEKA L'ENNESIMO DOMINIO DI BOLZA CORSE
RALLY TEAM FESTEGGIA IL TERZO ASSOLUTO A RIJEKA
RALLY TEAM FESTEGGIA IL TERZO ASSOLUTO A RIJEKA
F.1 CHIUSURA AD ABU DHABI CON VITTORIA DI VERSTAPPEN, LECLERC 2° E' VICE-CAMPIONE CON IL 4° POSTO DI SAINZ LA FERRARI E' SECONDA NEL COSTRUTTORI
F.1 CHIUSURA AD ABU DHABI CON VITTORIA DI VERSTAPPEN, LECLERC 2° E' VICE-CAMPIONE CON IL 4° POSTO DI SAINZ LA FERRARI E' SECONDA NEL COSTRUTTORI
Il Trofeo Inverno emette i primi verdetti al Levante Circuit
Il Trofeo Inverno emette i primi verdetti al Levante Circuit
Lorenzo Mariani è pronto per l’esordio nell’automobilismo
Lorenzo Mariani è pronto per l’esordio nell’automobilismo
QUATTRO SU OTTO, A PRECENICCO, PER FUNNY TEAM
QUATTRO SU OTTO, A PRECENICCO, PER FUNNY TEAM
F.1 IN BRASILE “TORNA” LA MERCEDES DOPPIETTA CON  RUSSELL E HAMILTON
F.1 IN BRASILE “TORNA” LA MERCEDES DOPPIETTA CON RUSSELL E HAMILTON
IL PROGRAMMA DI GARA 2022 DEL TEAM PEUGEOT TOTALENERGIES ARRIVA AL FINALE...
IL PROGRAMMA DI GARA 2022 DEL TEAM PEUGEOT TOTALENERGIES ARRIVA AL FINALE...
Rovera iridato bis nel FIA WEC, il secondo titolo è in LMP2 Pro Am
Rovera iridato bis nel FIA WEC, il secondo titolo è in LMP2 Pro Am
In Bahrain la Toyota vince la 8 Ore e celebra la vittoria del titolo FIA WEC Hypercar 2022. Alla Ferrari i titoli piloti e costruttori della classe GT
In Bahrain la Toyota vince la 8 Ore e celebra la vittoria del titolo FIA WEC Hypercar 2022. Alla Ferrari i titoli piloti e costruttori della classe GT
Partenza in prima fila per la PEUGEOT 9X8 in Bahrain
Partenza in prima fila per la PEUGEOT 9X8 in Bahrain
FIA WEC: ultima gara della stagione in Bahrein, Toyota conquista la pole, Porsche precede Ferrari nelle qualifiche LMGTE Pro
FIA WEC: ultima gara della stagione in Bahrein, Toyota conquista la pole, Porsche precede Ferrari nelle qualifiche LMGTE Pro
Rovera si schiera in Bahrain allo showdown del Mondiale Endurance
Rovera si schiera in Bahrain allo showdown del Mondiale Endurance
IL REXAL FFF RACING TEAM CHIUDE EGREGIAMENTE IL LAMBORGHINI SUPER TROFEO EUROPE 2022 E LE LAMBORGHINI GRAND FINALS
IL REXAL FFF RACING TEAM CHIUDE EGREGIAMENTE IL LAMBORGHINI SUPER TROFEO EUROPE 2022 E LE LAMBORGHINI GRAND FINALS
LUIGI GALLO IN GRANDE SPOLVERO NELL’ULTIMO ROUND DELLA COPPA ITALIA A MISANO ADRIATICO.
LUIGI GALLO IN GRANDE SPOLVERO NELL’ULTIMO ROUND DELLA COPPA ITALIA A MISANO ADRIATICO.
DL Racing in lotta ai vertici fra Misano e Portimao
DL Racing in lotta ai vertici fra Misano e Portimao
Anteprima notturna per il Team Peugeot TotalEnergies in Bahrain
Anteprima notturna per il Team Peugeot TotalEnergies in Bahrain
Il Porsche Club GT ha celebrato tutti i campioni 2022 a Misano
Il Porsche Club GT ha celebrato tutti i campioni 2022 a Misano
Magliona si laurea campione del Master Tricolore Prototipi
Magliona si laurea campione del Master Tricolore Prototipi
Giornata conclusiva del Misano Racing Weekend: Franca è campione della RS Cup, Magliona conquista il titolo del Master Tricolore Prototipi classe CN
Giornata conclusiva del Misano Racing Weekend: Franca è campione della RS Cup, Magliona conquista il titolo del Master Tricolore Prototipi classe CN
Annunciato a Portimão l’accordo tra Lamborghini e Iron Lynx per la gestione delle competizioni GT nel 2023 e per il programma LMDh nel FIA WEC e IMSA nel 2024
Annunciato a Portimão l’accordo tra Lamborghini e Iron Lynx per la gestione delle competizioni GT nel 2023 e per il programma LMDh nel FIA WEC e IMSA nel 2024
A Misano le gare del sabato del Gruppo Peroni Race: Fernandez vince in Coppa Italia Turismo, Lancellotti si aggiudica la RS Cup
A Misano le gare del sabato del Gruppo Peroni Race: Fernandez vince in Coppa Italia Turismo, Lancellotti si aggiudica la RS Cup
A TORRICELLA, LE EMOZIONI DEL TRICOLORE FORMULA CHALLENGE
A TORRICELLA, LE EMOZIONI DEL TRICOLORE FORMULA CHALLENGE
Grandi traguardi per i piloti ACI Salerno
Grandi traguardi per i piloti ACI Salerno
Levante Circuit sinonimo di sport e sicurezza
Levante Circuit sinonimo di sport e sicurezza
Academy Motorsport premiato come miglior team in Croazia
Academy Motorsport premiato come miglior team in Croazia
Il Porsche Club GT incorona i campioni 2022 nella finale di Misano
Il Porsche Club GT incorona i campioni 2022 nella finale di Misano
Magliona al gran finale del Master Tricolore Prototipi a Misano
Magliona al gran finale del Master Tricolore Prototipi a Misano
Nel futuro di Silvaggi una Formula 4
Nel futuro di Silvaggi una Formula 4
FX ITALIAN SERIES A BABUIN, BOLZONI E MARCHESINI
FX ITALIAN SERIES A BABUIN, BOLZONI E MARCHESINI
TROFEO ITALIA CLASSICO A MAGIONE: FRANCESCO FASOLINO HA PRATICAMENTE GIA’ IN TASCA IL TITOLO NELLA  RACING START, MENTRE IL PADRE DAVIDE DOVRA’ GIOCARSI TUTTO  NELL’ULTIMA GARA PER LA VITTORIA DI CLASSE NELLA PRODUZIONE DI SERIE.
TROFEO ITALIA CLASSICO A MAGIONE: FRANCESCO FASOLINO HA PRATICAMENTE GIA’ IN TASCA IL TITOLO NELLA RACING START, MENTRE IL PADRE DAVIDE DOVRA’ GIOCARSI TUTTO NELL’ULTIMA GARA PER LA VITTORIA DI CLASSE NELLA PRODUZIONE DI SERIE.
Il grande ritorno Ferrari nel mondiale Endurance: presentata la Hypercar 499P
Il grande ritorno Ferrari nel mondiale Endurance: presentata la Hypercar 499P
I titoli dei campionati ATCC e Legends Cars Italia assegnati all’Autodromo Nazionale Monza
I titoli dei campionati ATCC e Legends Cars Italia assegnati all’Autodromo Nazionale Monza
Salcuni Domenico

Salcuni Domenico

Gianandrea Gherardi alla prima su terra

Giovedì, 10 Novembre 2022 19:59 Published in Rally

 

Gianandrea Gherardi alla prima su terra

 

L'alfiere di Jolly Racing Team, al 15° Rally delle Marche, farà il suo debutto su fondo sterrato, dividendo la Suzuki Swift Sport Hybrid RA5H con Sandro Sanesi.

 

 

 

Chianni (PI), 10 novembre 2022 - L'ultimo impegno stagionale per Gianandrea Gherardi avrà un sapore particolare: il pilota pisano, infatti, muoverà i primi passi sullo sterrato, in occasione del 15° Rally delle Marche, in programma sabato 12 e domenica 13 novembre e valido per il Campionato Italiano Rally Terra.

Per il portacolori di Jolly Racing Team, nuovamente al volante della Suzuki Swift Sport Hybrid RA5H preparata da Effemme Autosport, sulla quale prenderà posto, sul sedile destro, l'esperto Sandro Sanesi, sarà una gara dal doppio obiettivo: se, da una parte, il debutto su terra imporrà un atteggiamento volto a fare esperienza, cercando di capire il comportamento della vettura su un fondo nuovo ed a percorrere chilometri in ottica futura, dall'altra parte il pilota di Chianni vorrà e dovrà guardare la classifica del Suzuki Rally Trophy, la serie promossa dalla casa di Hamamatsu che ha caratterizzato la programmazione sportiva 2022 di Gherardi. Attualmente, il driver di Jolly Racing Team occupa il quinto posto assoluto e la seconda piazza tra gli Under 25, posizioni che andranno confermate sugli sterrati attorno a Cingoli, ultimo appuntamento di campionato.

"Sono carico per questa sfida - le parole di Gianandrea Gherardi - Sarà la mia prima volta su sterrato, per di più nel penultimo atto del tricolore terra. Avrò tanto da imparare, per me si tratterà di un weekend di studio ed apprendimento, da sfruttare per crescere come pilota. Penso di aver preparato bene la gara, anche tramite alcune sessioni al simulatore per iniziare a capire come guidare su un fondo del tutto nuovo per me, che scoprirò in occasione dello shakedown. Al mio fianco ci sarà Sandro Sanesi, e certamente la sua esperienza sarà importante, se non fondamentale. A tutto questo si affiancherà la difesa delle posizioni acquisite nel Suzuki Rally Trophy: sarà importante quindi correre con la testa, cercando di chiudere nel modo migliore, e con il sorriso, la mia prima vera stagione ad alti livelli."

Il 15° Rally delle Marche vedrà la giornata di sabato 12 dedicata interamente alle operazioni preliminari di verifica ed alla disputa dello shakedown, il test con le vetture da gara. Domenica 13 sarà vivacizzata dalle sfide al cronometro, con la partenza ufficiale alle 6.45 dagli impianti sportivi di Cingoli. Previste tre prove speciali da ripetere tre volte, "Dei Laghi" (8,52 km), "Cupramontana" (6,04 km) e "Colognola" (4,40 km), quindi 9 tratti cronometrati per 56,88 km di distanza competitiva, su un percorso globale di 220,42 km. La bandiera a scacchi sventolerà in Piazza Vittorio Emanuele II, a Cingoli, dalle 16.00.

 

Nella foto (free copyright Elio Magnano): Gianandrea Gherardi in azione al Due Valli.

 

UFFICIO STAMPA GIANANDREA GHERARDI

THOMAS SIMONELLI

 

Quattro Prove Speciali in programma domenica 13 novembre

La sesta edizione dello Special Rally Circuit nel Tempio della Velocità

La gara rallistica organizzata da Vedovati Corse conta oltre 100 iscritti allo start, con lo shakedown previsto per sabato alle 13. L’evento chiude la stagione sportiva del Circuito brianzolo

Le vetture dello Special Rally Circuit tornano a dare spettacolo nel Tempio della Velocità. Il ricorrente appuntamento rallistico con la gara organizzata da Vedovati Corse chiude la stagione sportiva dell’Autodromo Nazionale Monza sabato 12 e domenica 13 novembre, e porta nel Circuito brianzolo un parterre di iscritti di prestigio, con oltre un centinaio di piloti al via della corsa.

Per la precisione, sono 102 le auto allo start, che cercheranno di scalzare dal gradino più alto del podio Marco Butti, vincitore nel 2021 con la sua VW polo R5 a soli 16 anni e presente ai nastri di partenza anche quest’anno in classe Rally2 con Hyundai. Nell’elenco iscritti 2022, spiccano la Ford WRC Plus condotta da Guido Zanazio insieme al navigatore Cesare Brusa, e le tre WRC di Fabrizio Fontana, Luigi Fontana e Alberto Sassi. Nel parterre anche 6 Under 25 e 5 Under 18.

La prima delle due giornate sarà dedicata, come di consueto, alle verifiche tecniche e sportive a partire dalle 9:30, mentre dalle 13 ci sarà spazio per lo shakedown. In aggiunta, tra le 12:25 e le 12:55 si terrà una sessione di Free Practice aperta a tutti i team iscritti e anche agli sponsor.

Le gare si svolgeranno invece tutte la domenica, giornata decisiva per decretare il trionfatore della sesta edizione dello Special Rally Circuit. Il programma prevede quattro Prove Speciali, di cui due denominate “Vedovati” di 23,4 Km, rispettivamente alle 8:38 e alle 13:37, e due, più brevi, chiamate “Special Vedovati”, di 17,3 Km, alle 11:11 e alle 16:10. Le quattro PS andranno dunque a costituire un chilometraggio di 81,4 Km tra mattina e pomeriggio e un percorso complessivo per piloti e navigatori di 83,6 Km.

Gli spettatori potranno accedere in Circuito sia sabato che domenica per seguire l’evento dal vivo. L’ingresso sarà gratuito, con il pagamento del parcheggio nella sola giornata di domenica e con un tariffario di 15 euro per ciascuna auto e di 5 euro per ogni moto. Il ticket del posteggio dovrà essere acquistato direttamente il giorno della manifestazione agli ingressi di Viale di Vedano e di Santa Maria delle Selve. Ulteriori informazioni sull’evento e il live timing della manifestazione sono disponibili sul sito ufficiale del Tempio della Velocità Monzanet.it. (f.m)

COPPA 127 RALLY MONTI SAVONESI STORICO

Giovedì, 10 Novembre 2022 19:50 Published in Rally

COPPA 127 RALLY MONTI SAVONESI STORICO

 

Valtero Gandolfo e Marco Tortorolo si sono imposti al 4° giro dei Monti Savonesi Storico tra le numerose 127 che partecipavano alla Coppa a loro dedicata, promossa sempre dalla scuderia Pro Energy Motorsport. Purtroppo è mancato il confronto con un altro protagonista consueto della coppa, di chi ha vinto la classifica assoluta negli ultimi 2 anni Oreste Pasetto, costretto a fermarsi dopo la seconda Prova Speciale per un problema al cambio. Fino a quel momento i due erano distanziati di 4” e 5 decimi facendo presagire una seconda parte di gara molto entusiasmante. Va sottolineato che sulla seconda prova i due hanno fatto segnare lo stesso tempo. Ricordiamo che sulla prima prova speciale Gandolfo ha fatto segnare il quarto e Pasetto il nono tempo assoluto. Tra gli altri partecipanti alla Coppa 127, bella la prova di Roberto Delbono, che al rientro dopo alcuni anni di inattività, ottiene un incoraggiante secondo posto tra le piccole di casa Fiat. Terzo posto per il rientrante Daniele Ruggeri. Ai piedi del podio Giovanni Sabena, con la macchina che ha avuto tanti problemi di gioventù essendo stata appena finita e che ha preceduto Riccardo Arrigo. Tra i ritirati, oltre a Pasetto anche Diego Malacarne e Giovanni Lorenzi. Al termine della gara Gandolfo si è aggiudicato la Coppa 127 per il 2022 con una gara d’anticipo. La classifica non per questo diventa meno interessante, dal momento che rimane aperta la lotta per occupare gli altri due gradini del podio, con Claudio Vigna e Simone Borlotti rispettivamente secondo e terzo divisi da sei punti tallonati anche da Manuel Negrente. Bella anche la lotta tra i navigatori, per cui la Pro Energy Motosport ha da sempre pensato ad una classifica specifica che li valorizzi giustamente, dove comanda Oscar Buzzi che è stato avvicinato da Marco Tortorolo dopo la vittoria ai Monti Savonesi tallonato da Felice Martini. Alle loro spalle ancora in lotta per il podio Giovanni Mandolesi e Giuseppe Morelli . Da sottolineare anche il rientro tra i navigatori di Martina Marzi che si giocherà la vittoria della coppa delle dame con Barbara Neri che la precede. Interessante anche la lotta tra i navigatori nella classe 1050 con Martini, Mandolesi e Torterolo in ordine, divisi da pochi punti “Complimenti ai partecipanti e anche agli organizzatori, dice Vittorio Policante, ideatore della Coppa 127. La gara è stata ben organizzata in maniera molto professionale una bella scelta delle prove. Grazie alla passione di Domenico Salati e del suo staff si è avuto una gara di buona qualità”. Appuntamento per tutti, compreso il vincitore Gandolfo che vuole onorare la gara, con il 1^ Rally del Veneto previsto il 9-10 dicembre. Le iscrizioni sono aperte ed informazioni sul sito www.rallydelveneto.it . ANGELO SENECI

Assegnate le validità CIVM 2023

Giovedì, 10 Novembre 2022 19:42 Published in Salite
Assegnate le validità CIVM 2023
 
Il prossimo Campionato Italiano Velocità Montagna sarà su tredici appuntamenti.
 
 
Roma, 10 novembre 2022. Assegnate le validità di Campionato Italiano Velocità Montagna 2023 dalla Giunta Sportiva ACI.
Prossimamente si conosceranno le tredici date sulle quali si articolerà la massima serie tricolore ACI Sport della prossima stagione. Le gare con validità tricolore sono:
 
31^ Salita del Costo (VI);
32° Trofeo Lodovico Scarfiotti (MC);
52° Trofeo Vallecamonica (BS);
27^ Luzzi-Sambucina Trofeo Silvio Molinaro (CS);
64^ Coppa Selva di Fasano BR;
62^ Coppa Paolino Teodori (AP);
72^ Trento - Bondone (TN);
58^ Rieti Terminillo - 56 Coppa Bruno Carotti (RI);
49^ Alpe del Nevegal (BL);
58° Trofeo Luigi Fagioli (PG);
68^ Coppa Nissena (CL);
65^ Monte Erice (TP) *;
61^ Alghero - Scala Piccada (SS);
 
* Sarà confermata la validità alla gara in base all’adempimento di quanto disposto dalla Giunta. 

 

 

Tutte le informazioni e la guida per le pre iscrizioni on line alle gare al link: http://www.acisport.it/it/acisport/news/comunicati/62351/preiscrizioni-online-alle-gare-automobilistiche 

Addetto Stampa C.I.V.M. Rosario Giordano 

 
 
 
 
 

ACI Sport spa a socio unico
Rosario Giordano Addetto Stampa

DE MICHELI SCIPPATO AL MONTI SAVONESI STORICO

Giovedì, 10 Novembre 2022 19:35 Published in Rally

DE MICHELI SCIPPATO AL MONTI SAVONESI STORICO

 

Tre millimetri di pneumatico portano all'esclusione di cinque Opel Corsa GSI, inclusa quella del pilota di Carcare e quella di Sarti, griffate Clacson Motorsport.

Strigno (TN), 10 Novembre 2022 – Un altro weekend da protagoniste per le Opel Corsa GSI gruppo A di Clacson Motorsport, in evidenza per la competitività dimostrata sul campo gara ma, purtroppo, anche per essere finite nel vortice di un episodio che ha portato all'esclusione di ben cinque vetture gemelle, incluse le due messe in campo dalla squadra corse di Strigno.

Questa, in sintesi, la quarta edizione del Giro dei Monti Savonesi Storico, corso nei dintorni di Albenga tra Sabato e Domenica, che ha visto accendersi le luci della ribalta su Manuel De Micheli, in coppia con Luciano Campanella sulla prima trazione anteriore del team trentino.

Il pilota di Carcare, nel savonese, scendeva dalla Renault Clio Super 1600 per prendere in mano il volante della tedeschina con l'affiatamento che si dimostrava ottimo già dal via.

Mettendo in riga alcune delle più quotate Porsche De Micheli lottava a lungo per il terzo gradino del podio assoluto, chiudendo poi quarto nella generale, terzo nel quarto raggruppamento e vincitore in classe A-J2/1600, prima di vedersi piombare addosso la scure della squalifica.

 

Siamo assolutamente soddisfatti” – racconta De Micheli – “perchè vincere la classe e chiudere quarto assoluto, all'esordio su questa vettura e giocandosela con le Porsche, è una bellissima soddisfazione. Un'auto veramente performante, praticamente perfetta da inizio a fine gara. Grazie a Diego ed a tutto il team, hanno ascoltato ogni mia considerazione e sono stati molto professionali. Grazie ai miei partners ed al mio navigatore Luciano, mi affiancava per la prima volta. Grazie a mia moglie Claudia ed alla mia famiglia, mi seguono sempre sui campi di gara.”

 

Debutto positivo sulla Corsa anche per Jacopo Sarti, con Walter Terribile al suo fianco, bravo a prendere rapidamente le misure alla nuova compagna di avventura ed in lizza per il podio di classe A-J2/1600, prima di un testacoda avvenuto sulla speciale di apertura della Domenica.

Per il pilota di Pignone, in provincia di La Spezia, un quarto posto che lo soddisfa ampiamente.

 

Arrivavo da una Peugeot 208 R2” – racconta Sarti – “e siamo partiti con riguardo al Sabato perchè volevamo cercare di capire la vettura. Ad inizio Domenica abbiamo provato a prendere il terzo di classe ma, in un taglia, ci siamo girati. I tempi del terzo, qualche volta, li abbiamo fatti quindi il podio era fattibile. Volevo entrare nei venti assoluti ed abbiamo fatto ventunesimi. Grazie a Diego ed a Raffaele, mi hanno fatto sentire a mio agio e con tutto il team mi sono trovato benissimo. Auto perfetta, senza problemi. Mi auguro di tornare con loro per il 2023.”

 

Un fine settimana positivo, cancellato dalla squalifica di tutte le Opel Corsa giunte al traguardo.

 

A fine gara” – racconta Diego Gonzo (titolare Clacson Motorsport) – “i commissari hanno chiamato in verifica i primi otto della generale, verificando la larghezza delle gomme sul cerchio. L'unica ad essere irregolare, per una dimensione maggiore di tre millimetri sulla spalla, è stata la nostra Corsa. A quel punto i commissari hanno voluto verificare tutte le altre Corsa arrivate alla fine ed hanno riscontrato la medesima irregolarità. Il risultato è stato che tutte sono stata escluse dalla gara. È stata un'autentica doccia fredda ma accettiamo la decisione dei commissari. Il vero tema sarà ora quello di trovare una nuova gomma che sia idonea.”

 

immagine a cura di Clacson Motorsport

BB Competition al Rally delle Marche con Fabio Boscariol

Giovedì, 10 Novembre 2022 19:31 Published in Rally

BB Competition al Rally delle Marche con Fabio Boscariol

 La scuderia spezzina attesa sui fondi del penultimo appuntamento del Campionato Italiano Rally Terra con il driver portacolori, atteso su Citroen C2.

 

 

 

La Spezia, 10 novembre 2022

 

 

 

 

BB Competition è pronta ad un altro fine settimana carico di ambizioni: la scuderia spezzina sarà al via del Rally delle Marche, appuntamento valido per il Campionato Italiano Rally Terra in programma a Cingoli - in provincia di Macerata - nel fine settimana. Un impegno che affronterà al fianco di Fabio Boscariol, pilota che tornerà al volante della Citroën C2 R2 dopo l’amaro ritiro accusato sulle strade del Rally Terra Valle del Tevere di avvio stagionale. Una valida occasione di riscatto, quella del portacolori e del copilota Andrea Fiorot, chiamati al confronto con gli esemplari della classe Rally4, categoria che - anche sui fondi sterrati marchigiani - esprimerà grande competitività.

 

Dei Laghi, Cupramontana e Colognola, queste le tre prove speciali che verranno ripetute fino ad un totale di cinquantasei chilometri distribuiti su nove passaggi cronometrati. La partenza è in programma domenica mattina, alle 6.45 dal parco assistenza di Cingoli, location che attenderà i protagonisti della penultima manche tricolore alla sera - dalle ore 16 - per la cerimonia di arrivo e premiazione.

 

 

 

Nella foto (free copyright Amicorally): Fabio Boscariol in azione al Rally Valle del Tevere.   

 

--

Gabriele Michi

Buona la prima per Vincenzo Cimino sulla Ferrari 458 della Scuderia Suparchallenge.
 
 
L’obiettivo del pilota romagnolo, che ama definirsi “diversamente teenager” nonostante i suoi 70 suonati…, come primo anno, sulla potente Rossa di Roberto Ragazzi, era puntare al primo posto di classe del TIVM Centro. Obiettivo centrato! Dopo la finale di Orvieto: 1° posto nella GTCUP, 3° posto assoluto nella classe GT, dietro alla Ferrari 288 di Lucio Peruggini e la Huracan di Rosario Iaquinta.
Arrivederci al 2023 con un progetto ancora più impegnativo, sempre con la stessa vettura!!

Jacopo Araldo, soddisfatto del Rally del Lazio di Cassino e Pico nonostante il ritiro

La bagnatissima finale della Coppa Rally di Zona non sorride al pilota di Canelli, costretto al ritiro anzitempo per un problema elettrico alla sua Hyundai i20N mentre lottava per risalire la classifica ed entrare fra i migliori dieci dell’assoluta. Conclusa la stagione, il portacolori di Meteco Corse ha già in programma tutta una serie di lavori per far crescere la berlinetta coreana curata da Balbosca, per affrontare una stagione 2023 ai massimi livelli, con l’obiettivo di ben figurare nella finale CRZ della prossima annata

 

 

 

CASSINO (FR) 5 novembre – Non è andata come sperava, comunque non ritorna a casa deluso. Questa, in sintesi, la trasferta di Jacopo Araldo al Rally del Lazio di Cassino e Pico, gran finale della Coppa Rally di Zona che metteva a confronto i migliori rallisti delle nove zone in cui è divisa l’Italia rallistica. La gara del pilota di Canelli, affiancato nell’occasione da Daniele Araspi si è conclusa prima della fine a causa di una panne elettrica nel trasferimento fra la prima e la seconda prova di sabato, mentre il portacolori di Meteco Corse occupava la sedicesima piazza assoluta.

Era la prima volta che guidavo la Hyundai i20N Rally2 sotto la pioggia e la pioggia di Cassino è stata abbondante e persistente. Quindi ho dovuto scoprire tutto in prova speciale, dalla reazione della vettura al comportamento delle gomme sull’asfalto; prima avevo percorso solo pochissimi chilometri nello shake down di venerdì mattina, registrando, fra l’altro, tempi soddisfacenti. Nonostante ciò nella prima prova ero tredicesimo assoluto in una gara che vedeva al via 150 equipaggi 26 dei quali su vetture della classe top. La seconda prova è stata sospesa per incidente del concorrente che partiva immediatamente dopo di me; comunque in quella speciale ho perso solamente 4”8 rispetto all'equipaggio più veloce”. Ai concorrenti che non hanno effettuato la prova è stato assegnato un tempo imposto inferiore a quello di Araldo, ma ciò è stato ininfluente ai fini della classifica, con l’equipaggio della Hyundai che perde appena una posizione in classifica assoluta. Il secondo passaggio di Araldo-Araspi sulla Terelle del venerdì sera è stato rallentato da un problema alla valvola pop-off che non permette al motore della vettura coreana di esprimersi al massimo.

Alla successiva assistenza i meccanici di Balbosca risolvono il problema e sulla Viticuso che apre i giochi sabato mattina Jacopo Araldo è nuovamente vicinissimo alla top ten della classifica assoluta e inizia la sua rimonta recuperando un paio di posizioni. “Nel trasferimento verso la successiva prova di Pico hanno cominciato a manifestarsi problemi elettrici che ci hanno consigliato di fermarci per evitare rischi pericolosi. Se la macchina si spegne in quinta piena resta difficile controllarla e si rischia di sbattere duramente” afferma il pilota della Valle Belbo che, nonostante il ritiro non perde il sorriso e volge immediatamente lo sguardo ad analizzare la sua stagione.

Dopo otto anni sono tornato a confrontarmi in un campionato a livello nazionale invece che a puntare solamente alla vittoria nelle singole gare. L’obiettivo era di ottenere l’accesso alla finale di Cassino ed è stato raggiunto, oltre a sviluppare la Hyundai i20N arrivata oltre metà stagione e con la quale ho potuto fare poca strada in prova speciale. Ma è stata un’annata positiva. In zona mi sono confrontato con un pilota di livello come Elwis Chentre, vincitore della Coppa Rally di Zona nel 2021 e anche quest’anno a podio nella finale. Il Piemonte è una delle zone più difficili e stimolanti, perché vi sono molti piloti di qualità ed è bello confrontarsi con loro. A questo punto il 2022 è il trampolino di lancio per una stagione 2023 in cui tornare a lottare per la vittoria nelle gare della Coppa Rally di Zona (quest’anno Jacopo Araldo ha conquistato la vittoria al Rally Team 971, che però non era valido per la CRZ), qualificarsi per la finale e tornare a Cassino con la possibilità di lottare per le posizioni che contano nella classifica assoluta. Per ottenere ciò dovremo lavorare moltissimo, ma in fondo è uno degli aspetti che mi piacciono maggiormente nei rally” conclude Jacopo Araldo.

 

Immagini di Foto Magnano

Ottimo finale per Em Competition

Lunedì, 07 Novembre 2022 20:59 Published in Rally

Ottimo finale per Em Competition

Dopo aver primeggiato in quasi tutte le classi arriva anche il podio di Di Benedetto che ipoteca cosi la classe S2000

 

Fine settimana martoriato dal mal tempo quello appena trascorso mentre si disputava la finale di Coppa Italia Rally riservata alle zone che questa edizione 2022 ha trovato sede nella regione Lazio e più precisamente ha avuto il quartier generale nel comune di Pico.

EM competition per la finale di CRZ ha schierato i due alfieri rispettivamente Lombardo Roberto in coppia con Spiteri Alessio Dario su Skoda Fabia R5 curata dal Team D’Ambra e in classe S2000 spicca il nome di Di Benedetto Salvatore navigato da Barbaro Giovanni su Peugeot 207 curata dalla TecnoRally

La gara si svolge sotto una pioggia insistente almeno in Day 1 dove gli equipaggi si portano rispettivamente

Lombardo in 15° posizione assoluta e di classe R5 mentre Di Benedetto conclude primo di classe S2000.

Migliorano le condizioni meteo per il day 2 ma le insidie delle prove speciali del Rally del Lazio Cassino Pico 2022 non si fanno attendere infatti Lombardo sulla ps 5 trova lo stop per un’uscita di strada e così termina per lui questa finale di CRZ.

Prosegue invece il cammino di Di Benedetto che con il suo fido navigatore nonostante tutto portano la loro 207 all’arrivo conquistando così il vertice della classifica di S2000 in assoluto

A TORRICELLA, LE EMOZIONI DEL TRICOLORE FORMULA CHALLENGE

Sabato, 05 Novembre 2022 14:41 Published in Pista

A TORRICELLA, LE EMOZIONI DEL TRICOLORE FORMULA CHALLENGE

Domani in Puglia, sulla Pista Fanelli, il 4° FC “Mare e Motori”, penultima sfida del Campionato Italiano ACISPORT 2022. Attenzione puntata sui prototipi di Argese, Montanaro e Palumbo.

 

 

 

COMUNICATO STAMPA n. 2  – vigilia  4° FC “Mare e Motori”

 

5 novembre 2022 – I riflettori del Campionato Italiano Formula Challenge ACISPORT 2022 sono puntati sul miniautodromo Pista Fanelli di Torricella, in provincia di Taranto, dove domani, domenica 6 novembre, si corre il 4° FC Mare e Motori, penultima sfida della stagione tricolore.

I pretendenti ai titoli in palio sono arrivati sul circuito pugliese a caccia di punti decisivi, conoscono il tracciato, dove hanno già corso in settembre, hanno studiato nel dettaglio la strategia e messo a punto gli assetti delle macchine per trarre il massimo della resa. Sarà spettacolo quindi, sui 1350 metri del percorso di gara, diretta dal lucano Carmine Capezzera, dove si partirà alle ore 9 con la prova di qualificazione, seguita da tre manches e c’è curiosità, tanta, di sapere chi vincerà questa corsa (la classifica finale viene redatta sommando le migliori due prestazioni di ciascun pilota).

Gli occhi sono puntati principalmente sul talentuoso Donato Argese, il 30enne fasanese della scuderia Epta Motorsport che, al volante di una Radical SR4 preparata dai fratelli D’Amico, sul tracciato tarantino ha sbaragliato i rivali con tempi record sia al suo esordio su prototipo, nel marzo scorso, che nella tappa tricolore di settembre, quando il giovane pilota pugliese ha sgretolato il suo stesso tempo con una prima manche da 4’18.23. Argese sarà in gara con il numero 3 sulla fiancata della vettura.

“Cronometri alla mano” ma, soprattutto, piede sull’acceleratore, gli avversari promettono di non stare certo a guardare. Sulla n. 1 Chiavenuto Suzuki, si presenta al via il foggiano di Lucera Giuseppe Palumbo, portacolori della Scuderia Vesuvio e candidato al titolo tricolore, già leader della prova di Sarno e giunto secondo nella sfida jonica a settembre, con un divario di 17 secondi da Argese. Un possibile mattatore della corsa potrebbe rivelarsi il pugliese della Fasano Corse Oronzo Montanaro, su Radical SR4 con numero 2 di gara mentre il campano Pietro Giordano, su Gloria C7 (n. 4), punta a portare un bottino di punti importante nel carniere della scuderia Tramonti Corse, che schiera anche la giovanissima Giulia Candido, campionessa italiana in carica, su Peugeot 106 R.1.3 (n. 27).

Nella lotta alla conquista del podio jonico si posizionano di diritto tra i papabili protagonisti i tarantini della scuderia Max Racing Vito Ciracì e Giovanni Liuzzi, con i loro frizzanti minibolidi Kart Cross 600. Sarà in gara anche il gentleman driver pugliese Vito Pace (Fasano Corse), con la sua Porsche 911 categoria E2SH. La corsa al titolo italiano si gioca anche in E1 Italia, nel quale militano, entrambi su Renault R5 GT Turbo, il campione italiano Formula Challenge 2021 Cosimo Salonna e l’attuale leader della classifica tricolore Domenico Martucci, con i colori della Catania Corse. Si preannunciano combattuti i gruppi N, Racing Start, RS Plus e le bicilindriche. La Speciale Slalom è rappresentata da Francesco Marotta (Casarano Rally Team) mentre nel gruppo A la contesa è tra Giuseppe De Pace, su Subaru Impreza Wrx, e Massimo Trisciuzzi su A112 Abarth. Tutte le informazioni sulla gara, organizzata dall’associazione La Fenice in collaborazione con Basilicata Motorsport, sono disponibili sull’app Sportity (codice Albodigara).

Privacy Policy