NUOVA AUTO, NUOVE CITTÀ, NUOVI TEAM, NUOVO FORMATO E UN NUOVO LOOK PER L'ABB FIA FORMULA E WORLD CHAMPIONSHIP NELLA STAGIONE 9
NUOVA AUTO, NUOVE CITTÀ, NUOVI TEAM, NUOVO FORMATO E UN NUOVO LOOK PER L'ABB FIA FORMULA E WORLD CHAMPIONSHIP NELLA STAGIONE 9
Nicola Lacorte vince il 19° Supercorso ACI Sport nella festa dei 40 anni di Scuola Federale
Nicola Lacorte vince il 19° Supercorso ACI Sport nella festa dei 40 anni di Scuola Federale
Gianluca Grossi al Trofeo Italia Storico per Gretaracing su Triumph Dolomite Sprint
Gianluca Grossi al Trofeo Italia Storico per Gretaracing su Triumph Dolomite Sprint
TROFEO ITALIA CLASSICO E TROFEO ITALIA STORICO A MAGIONE: DOMENICA 27 NOVEMBRE L’ULTIMO ATTO.
TROFEO ITALIA CLASSICO E TROFEO ITALIA STORICO A MAGIONE: DOMENICA 27 NOVEMBRE L’ULTIMO ATTO.
Penultimo giorno di Supercorso, le Formula 4 alzano l’asticella aspettando il gran finale
Penultimo giorno di Supercorso, le Formula 4 alzano l’asticella aspettando il gran finale
FRANCHETTI E MAGGIAN SE LA GODONO A RIJEKA
FRANCHETTI E MAGGIAN SE LA GODONO A RIJEKA
Parte l’azione al Supercorso Federale sulle Renault Clio Cup
Parte l’azione al Supercorso Federale sulle Renault Clio Cup
A RIJEKA L'ENNESIMO DOMINIO DI BOLZA CORSE
A RIJEKA L'ENNESIMO DOMINIO DI BOLZA CORSE
RALLY TEAM FESTEGGIA IL TERZO ASSOLUTO A RIJEKA
RALLY TEAM FESTEGGIA IL TERZO ASSOLUTO A RIJEKA
F.1 CHIUSURA AD ABU DHABI CON VITTORIA DI VERSTAPPEN, LECLERC 2° E' VICE-CAMPIONE CON IL 4° POSTO DI SAINZ LA FERRARI E' SECONDA NEL COSTRUTTORI
F.1 CHIUSURA AD ABU DHABI CON VITTORIA DI VERSTAPPEN, LECLERC 2° E' VICE-CAMPIONE CON IL 4° POSTO DI SAINZ LA FERRARI E' SECONDA NEL COSTRUTTORI
Il Trofeo Inverno emette i primi verdetti al Levante Circuit
Il Trofeo Inverno emette i primi verdetti al Levante Circuit
Lorenzo Mariani è pronto per l’esordio nell’automobilismo
Lorenzo Mariani è pronto per l’esordio nell’automobilismo
QUATTRO SU OTTO, A PRECENICCO, PER FUNNY TEAM
QUATTRO SU OTTO, A PRECENICCO, PER FUNNY TEAM
F.1 IN BRASILE “TORNA” LA MERCEDES DOPPIETTA CON  RUSSELL E HAMILTON
F.1 IN BRASILE “TORNA” LA MERCEDES DOPPIETTA CON RUSSELL E HAMILTON
IL PROGRAMMA DI GARA 2022 DEL TEAM PEUGEOT TOTALENERGIES ARRIVA AL FINALE...
IL PROGRAMMA DI GARA 2022 DEL TEAM PEUGEOT TOTALENERGIES ARRIVA AL FINALE...
Rovera iridato bis nel FIA WEC, il secondo titolo è in LMP2 Pro Am
Rovera iridato bis nel FIA WEC, il secondo titolo è in LMP2 Pro Am
In Bahrain la Toyota vince la 8 Ore e celebra la vittoria del titolo FIA WEC Hypercar 2022. Alla Ferrari i titoli piloti e costruttori della classe GT
In Bahrain la Toyota vince la 8 Ore e celebra la vittoria del titolo FIA WEC Hypercar 2022. Alla Ferrari i titoli piloti e costruttori della classe GT
Partenza in prima fila per la PEUGEOT 9X8 in Bahrain
Partenza in prima fila per la PEUGEOT 9X8 in Bahrain
FIA WEC: ultima gara della stagione in Bahrein, Toyota conquista la pole, Porsche precede Ferrari nelle qualifiche LMGTE Pro
FIA WEC: ultima gara della stagione in Bahrein, Toyota conquista la pole, Porsche precede Ferrari nelle qualifiche LMGTE Pro
Rovera si schiera in Bahrain allo showdown del Mondiale Endurance
Rovera si schiera in Bahrain allo showdown del Mondiale Endurance
IL REXAL FFF RACING TEAM CHIUDE EGREGIAMENTE IL LAMBORGHINI SUPER TROFEO EUROPE 2022 E LE LAMBORGHINI GRAND FINALS
IL REXAL FFF RACING TEAM CHIUDE EGREGIAMENTE IL LAMBORGHINI SUPER TROFEO EUROPE 2022 E LE LAMBORGHINI GRAND FINALS
LUIGI GALLO IN GRANDE SPOLVERO NELL’ULTIMO ROUND DELLA COPPA ITALIA A MISANO ADRIATICO.
LUIGI GALLO IN GRANDE SPOLVERO NELL’ULTIMO ROUND DELLA COPPA ITALIA A MISANO ADRIATICO.
DL Racing in lotta ai vertici fra Misano e Portimao
DL Racing in lotta ai vertici fra Misano e Portimao
Anteprima notturna per il Team Peugeot TotalEnergies in Bahrain
Anteprima notturna per il Team Peugeot TotalEnergies in Bahrain
Il Porsche Club GT ha celebrato tutti i campioni 2022 a Misano
Il Porsche Club GT ha celebrato tutti i campioni 2022 a Misano
Magliona si laurea campione del Master Tricolore Prototipi
Magliona si laurea campione del Master Tricolore Prototipi
Giornata conclusiva del Misano Racing Weekend: Franca è campione della RS Cup, Magliona conquista il titolo del Master Tricolore Prototipi classe CN
Giornata conclusiva del Misano Racing Weekend: Franca è campione della RS Cup, Magliona conquista il titolo del Master Tricolore Prototipi classe CN
Annunciato a Portimão l’accordo tra Lamborghini e Iron Lynx per la gestione delle competizioni GT nel 2023 e per il programma LMDh nel FIA WEC e IMSA nel 2024
Annunciato a Portimão l’accordo tra Lamborghini e Iron Lynx per la gestione delle competizioni GT nel 2023 e per il programma LMDh nel FIA WEC e IMSA nel 2024
A Misano le gare del sabato del Gruppo Peroni Race: Fernandez vince in Coppa Italia Turismo, Lancellotti si aggiudica la RS Cup
A Misano le gare del sabato del Gruppo Peroni Race: Fernandez vince in Coppa Italia Turismo, Lancellotti si aggiudica la RS Cup
A TORRICELLA, LE EMOZIONI DEL TRICOLORE FORMULA CHALLENGE
A TORRICELLA, LE EMOZIONI DEL TRICOLORE FORMULA CHALLENGE
Grandi traguardi per i piloti ACI Salerno
Grandi traguardi per i piloti ACI Salerno
Levante Circuit sinonimo di sport e sicurezza
Levante Circuit sinonimo di sport e sicurezza
Academy Motorsport premiato come miglior team in Croazia
Academy Motorsport premiato come miglior team in Croazia
Il Porsche Club GT incorona i campioni 2022 nella finale di Misano
Il Porsche Club GT incorona i campioni 2022 nella finale di Misano
Magliona al gran finale del Master Tricolore Prototipi a Misano
Magliona al gran finale del Master Tricolore Prototipi a Misano
Nel futuro di Silvaggi una Formula 4
Nel futuro di Silvaggi una Formula 4
FX ITALIAN SERIES A BABUIN, BOLZONI E MARCHESINI
FX ITALIAN SERIES A BABUIN, BOLZONI E MARCHESINI
TROFEO ITALIA CLASSICO A MAGIONE: FRANCESCO FASOLINO HA PRATICAMENTE GIA’ IN TASCA IL TITOLO NELLA  RACING START, MENTRE IL PADRE DAVIDE DOVRA’ GIOCARSI TUTTO  NELL’ULTIMA GARA PER LA VITTORIA DI CLASSE NELLA PRODUZIONE DI SERIE.
TROFEO ITALIA CLASSICO A MAGIONE: FRANCESCO FASOLINO HA PRATICAMENTE GIA’ IN TASCA IL TITOLO NELLA RACING START, MENTRE IL PADRE DAVIDE DOVRA’ GIOCARSI TUTTO NELL’ULTIMA GARA PER LA VITTORIA DI CLASSE NELLA PRODUZIONE DI SERIE.
Il grande ritorno Ferrari nel mondiale Endurance: presentata la Hypercar 499P
Il grande ritorno Ferrari nel mondiale Endurance: presentata la Hypercar 499P
I titoli dei campionati ATCC e Legends Cars Italia assegnati all’Autodromo Nazionale Monza
I titoli dei campionati ATCC e Legends Cars Italia assegnati all’Autodromo Nazionale Monza
Salcuni Domenico

Salcuni Domenico

CALLEGARO FA SUO IL TRICOLORE FEMMINILE NEL CIRT

Martedì, 15 Novembre 2022 19:37 Published in Rally

CALLEGARO FA SUO IL TRICOLORE FEMMINILE NEL CIRT

 

Grazie al successo ottenuto al Marche la pilota di Campodarsego si cuce sul petto il titolo tra le dame, regalando a Motus Group il primo titolo nazionale.

 

Milano, 15 Novembre 2022 – Il Rally delle Marche porta in dote a Laura Callegaro, con una gara di anticipo sul calendario, il titolo tra le dame nel Campionato Italiano Rally Terra.

La certezza matematica del primato è arrivata al termine di un penultimo atto della serie che ha reso dura la vita della portacolori di Motus Group, alzando l'asticella con l'arrivo della pioggia.

Alla guida di una Peugeot 208 R2, messa a disposizione da Baldon Rally, la pilota di Campodarsego ha condotto una gara intelligente, essendo al debutto sui veloci sterrati che si snodavano attorno a Cingoli, sfruttando al meglio l'assenza della diretta concorrenza.

Pur rimanendo sempre ad inseguire l'irlandese Raftery la patavina, alla prima uscita con Sara Montavoci al proprio fianco, non ha mai perso di vista il proprio obiettivo ed il regalo ricevuto sull'ottava speciale di Domenica, con il ritiro della leader provvisoria, le ha consentito di chiudere la partita tricolore in rosa salendo anche sul gradino più alto del podio nel weekend.

 

Al Sabato abbiamo lavorato bene durante lo shakedown” – racconta Callegaro – “ed alla Domenica sapevamo di dover cercare di arrivare al traguardo perchè il campionato era a portata di mano. I primi due giri ci hanno visto migliorare, seppur di poco, i nostri tempi. L'arrivo della pioggia, sul passaggio conclusivo, non ci ha permesso di migliorare il cronometro ma abbiamo portato a casa un bel po' di esperienza sul viscido. Grazie ai consigli di Baldon Rally il setup era ottimale e la vettura si è comportata molto bene. Era la mia prima gara con Sara e ci siamo divertite parecchio, continuando a crescere nel mio anno di debutto nel CIRT. Grazie a Motus Group perchè siamo arrivati a questo importante traguardo grazie alla loro fiducia. Grazie a tutti i partners che ci sostengono, alla mia famiglia ed a chi fa sempre il tifo per noi.”

 

Siamo soddisfatti di aver puntato su Laura” – racconta Luisa Todaro (presidente Motus Group) – “ed anche se sapevamo che non sarebbe stata una passeggiata, lottando contro avversarie di maggiore esperienza e con vetture anche più performanti, il nostro obiettivo era quello di farla crescere quest'anno. Era il suo primo anno nel CIRT ed abbiamo cercato di fare del nostro meglio per metterla in condizioni di imparare, gara dopo gara, chilometro dopo chilometro. Grazie a tutti i partners che hanno abbracciato il nostro progetto, credendo nella Callegaro.”

 

Un CIRT che, per quanto riguarda il femminile, è andato in archivio con il successo di Callegaro, firmataria al Marche di un buon nono di classe Rally 4 e del decimo in gruppo RC4N.

Ma i motivi per affrontare con determinazione l'ultimo atto del campionato, il Rally del Brunello verso metà Dicembre, aumentano sensibilmente guardando una classifica provvisoria che la vede quarta tra gli Under 25, a sole cinque lunghezze dal secondo gradino del podio, ma anche in lizza per una potenziale entrata nella top ten tra le vetture di classe Rally 4.

Sui magici sterrati toscani, sui quali si sono scritte pagine indelebili della storia del rallysmo mondiale, ci si giocherà l'opportunità di porre alcune succulente ciliegine sulla torta.

 

immagini a cura di Mario Leonelli

PELLIZZER, AL “MONZINO”, SVEZZA LA 208 RALLY 4

Martedì, 15 Novembre 2022 19:28 Published in Rally

PELLIZZER, AL “MONZINO”, SVEZZA LA 208 RALLY 4

 

Il pilota di Pieve del Grappa muove i primi passi sulla turbo della casa transalpina, chiudendo a ridosso della top ten allo Special Rally Circuit.

Rosà (VI), 15 Novembre 2022 – L'ultima volta che si era calato in un abitacolo era in occasione del Colli Trevigiani di inizio stagione, archiviato con un buon decimo di classe, ma tra impegni di lavoro e di altra natura Arno Pellizzer ha dovuto attendere il mese di Novembre per poter tornare ad infilarsi tuta, casco e guanti, in occasione dello Special Rally Circuit.

Il tradizionale appuntamento di fine stagione con l'Autodromo Nazionale Monza, organizzato da Vedovati Corse, ha consentito al pilota di Pieve del Grappa di portare al debutto la nuova Peugeot 208 Rally 4, recentemente acquisita da La Marca Racing, con Lorenzo Ancillotti.

 

Quest'anno non ho proprio avuto il tempo di coltivare la mia passione” – racconta Pellizzer – “ed ho approfittato di questo evento, in pista, per rimettermi in macchina, dopo il Colli Trevigiani di inizio stagione. La scorsa settimana è arrivata una nuova e fiammante Peugeot 208 Rally 4, nella sede di La Marca Racing, ed abbiamo così deciso di portarla al debutto a Monza.”

 

Un passaggio di consegne non semplice, pur trattandosi sempre di una due ruote motrici, con la principale differenza riguardante l'abbandono dell'aspirato, a favore del sovralimentato.

 

Abbiamo fatto svariate prove di assetto” – aggiunge Pellizzer – “e devo dire che i primi ottanta chilometri percorsi non hanno creato il minimo problema. Siamo riusciti ad abbassare i nostri tempi di quasi due secondi al chilometro, dal primo all'ultimo passaggio. La vettura è a dir poco eccezionale. L'efficienza ai bassi regimi è impressionante, per non parlare dell'impianto frenante. Qui, in circuito, ho potuto veramente capire il limite di questa vettura. Il range e la potenzialità è molto ampia. Ora riesco a rendermi conto come alcuni piloti che guidano questa vettura siano in grado di stare vicino alle Rally 2. È stata davvero una bellissima esperienza.”

 

Le quattro prove speciali in programma, tutte disputate la scorsa Domenica, hanno permesso al portacolori di Rally Team di prendere la giusta confidenza con la vettura di casa Peugeot, affrontando un tracciato che ha fatto la storia dell'automobilismo a livello planetario.

Un quattordicesimo di classe Rally 4 che diventa punto di partenza per la prossima annata.

 

Ho capito che il turbo è quello che fa per me” – conclude Pellizzer – “perchè mi ha fatto sentire proprio a mio agio. Correre a Monza è a dir poco emozionante. Passare a tutta velocità all'Ascari è un sogno ed il contesto è veramente stupendo. Oserei quasi dire che mi sono sentito meglio a correre in pista che su strada ma lo sperimenteremo strada facendo. Sono molto soddisfatto di quanto abbiamo raccolto, calcolando che ero anche fermo da un sacco di mesi. Grazie ai ragazzi di La Marca Racing, persone d'oro che hanno passione e tanta voglia di fare. Grazie a Denis, a Max ed al mio naviga Lorenzo che, come pilota, è abituato a vincere le prove ma che qui mi è stato particolarmente utile, dandomi consigli preziosi. Grazie a Rally Team ed a tutti i partners che mi hanno permesso di esserci. Ci rivedremo il prossimo anno.”

 

immagine a cura di Mario Leonelli

SCALZOTTO, A SCHIO, TRA I GRANDI

Martedì, 15 Novembre 2022 19:23 Published in Rally

SCALZOTTO, A SCHIO, TRA I GRANDI

 

Tanti big nella classe regina, del Triveneto ma non solo, tra i quali il pilota di Cornedo Vicentino cercherà di ben figurare, alla seconda uscita sulla Citroen C3 Rally 2.

Cornedo Vicentino (VI), 15 Novembre 2022 – Lo si era già capito dalla recente apparizione all'Halloween, di inizio Novembre, che l'esordio di Andrea Scalzotto nella categoria maggiore non sarebbe stato un episodio isolato, quanto più un'uscita mirata all'arrivo della gara di casa.

Il trentunesimo Rally Città di Schio bussa alla porta ed il pilota di Cornedo Vicentino risponde presente, sognando di ben figurare all'interno ad una vera e propria gabbia di leoni.

Dopo aver rotto il ghiaccio all'ombra del Monte Titano il portacolori di Funny Team tornerà al volante della Citroen C3 Rally 2 di Baldon Rally, chiamato al confronto con piloti del calibro di Avbelj e Rossetti, ai quali aggiungere tanti nomi noti del rallysmo regionale come Lovisetto, Andriolo, Bianco, Sossella, Battaglin, Romagna e molti altri alla caccia di un posto al sole.

 

Dire che la classe è affollata è poco” – racconta Andrea Scalzotto – “ed oltre ad essere in tanti, sfioriamo i trenta partenti, ci sono piedi davvero pesanti. Dal vincitore dell'IRC di quest'anno ad un ex campione italiano ed a tanti forti piloti della zona. Questo conferma che la piazza di Schio è ambita, è una gara attesa da molti e sono estremamente felice di poterci essere pure io.”

 

Una partecipazione senza particolari velleità di alta classifica, con la consapevolezza di dover macinare parecchi chilometri per poter arrivare ad essere competitivi a questi livelli.

 

Dobbiamo usare la testa” – sottolinea Andrea Scalzotto – “e cercare di arrivare alla fine perchè solo così facendo potremo maturare ulteriore esperienza con questa vettura. Certo, daremo il massimo ma non vogliamo commettere errori. Sarà interessante vedere dove potremo collocarci, a livello di tempi, in mezzo a così tanti validi avversari. Non vediamo l'ora di iniziare.”

 

Al fine settimana del pilota della vettura del double chevron, affiancato nell'occasione da Nicola Rutigliano, si unirà anche il quartogenito di famiglia, Marco Scalzotto, che ritornerà al volante della pluridecorata Suzuki Swift R1, in coppia con Roberto Penzo, per riprendere quel discorso che si è interrotto bruscamente, dopo un buon avvio, sulle strade sammarinesi dell'Halloween.

 

Non sarò l'unico al via” – aggiunge Andrea Scalzotto – “ed anche il mio fratellino Marco sarà della partita a Schio. Dopo il ritiro dell'Halloween mi auguro che possa arrivare alla fine perchè so quanto ci tiene a correre nella gara di casa nostra. Avrà tutto il tempo per crescere.”

 

Una sola giornata effettiva in programma, quella di Sabato 19 Novembre, dove i concorrenti saranno chiamati ad affrontare una sessantina circa di chilometri cronometrati, ad iniziare dalla doppia tornata su “Santa Caterina” (10,98 km), “Pedescala” (7,38 km) e “Treschè Conca” (6,11 km), concludendo il tutto con un ultimo passaggio sulla speciale di apertura che, alla luce delle fanaliere supplementari, avrà il compito di decretare vincitori e vinti di questa edizione.

 

immagine a cura di Mario Leonelli

IL 15° RALLY DELLE MARCHE E’ DI BATTISTOLLI-SCATTOLIN (SKODA),

ANDREUCCI-BRIANI SONO DI NUOVO “TRICOLORI”

Gara tirata e autoritaria, da parte del giovane vicentino di Aci Team Italia, che ha dominato la scena dall’inizio alla fine, con Paolo Andreucci che ha chiuso secondo aggiudicandosi matematicamente il titolo, bissando quello della passata stagione. Sul terzo posto ha messo la firma il bergamasco Enrico Oldrati.

Tra le due ruote motrici successo di Marchioro-Marchetti (Peugeot 208 Rally4)

Il Cross Country, per l’ultima fatica tricolore stagionale ha visto vincitori Mengozzi-Palladini su Toyota.

 

 

 

CINGOLI (MC), 13 novembre 2022 – Il giovane vicentino Alberto Battistolli, in coppia con Simone Scattolin, su una Skoda Fabia Rally2 è il vincitore del 15. Rally delle Marche, quinta e penultima prova stagionale del Campionato Italiano Rally Terra, inserita in calendario insieme al 1° Baja delle Marche, ultimo atto invece del Campionato Italiano Cross Country e SSV.

 

Il pilota “figlio d’arte” ed anche portacolori di Aci Team Italia, dopo aver chiuso al settimo posto la sua stagione nel Campionato Europeo ha suggellato una stagione da grandi firme, ha vinto di forza, andando al comando dalla prima occasione cronometrata, senza più lasciare la leadership e riuscendo ad aver ragione di una concorrenza assai agguerrita che suo malgrado ha dovuto piegarsi ad una forza mai messa in discussione, conferma di una notevole maturità raggiunta.

 

Sono felicissimo, non è stata una gara facile – ha dichiarato Battistolli sulla pedana di arrivo – il ritmo è stato costantemente alto, gli avversari sono tutti di valore e poi, francamente, “sentire” che alle costole hai Paolo Andreucci, non ti fa stare tranquillo ed essergli stato davanti fino alla fine equivale ad una doppia vittoria! Ringrazio Giandomenico Basso che mi ha seguito tutta la gara, ringrazio il mio copilota Simone, il suo apporto è sempre determinante e ringrazio come al solito la mia famiglia, che mi sta sempre vicina”.

 

La seconda piazza assoluta l’ha firmata il pluridecorato Paolo Andreucci, in coppia con Rudy Briani (Skoda Fabia Rally2), risultato che ha incoronato la coppia di nuovo Campione, andando a bissare lo scudetto del 2021, l’ennesimo di una carriera stellare per il driver di Castelnuovo Garfagnana (13 titoli con questo). Partendo per primo sulle strade, Andreucci, nel giro iniziale delle tre prove ha sofferto il fatto di “spazzare” la strada, finendolo per quinto e con la fase centrale della competizione ha poi potuto reagire portandosi al secondo posto sino alla bandiera a scacchi, peraltro bagnata dalla pioggia, iniziata a cadere in coincidenza con la triade di prove finali.

 

La bagarre per il podio ha visto poi prevalere, salendo sul gradino più basso del podio, un altro giovane di belle speranze del rallismo nazionale, il bergamasco Enrico Oldrati, in coppia con De Guio, pure loro su una Fabia Rally 2.

Le prime battute di gara Oldrati le ha trascorse a duellare con il vicentino Giacomo Costenaro, affiancato da Bardini (Skoda), per poi consolidarsi al “bronzo” dalla fine del secondo loop di prove con le quali ha saputo contenere le incursioni dei rivali, giunti poi al quarto posto.

 

Quinta posizione finale per i toscani Dati-Ciucci (Skoda), costantemente nelle posizioni di vertice della competizione marchigiana, degno riscatto di una stagione che sinora non aveva dati i frutti sperati, soprattutto con la gara precedente di San Marino in estate, finita anzitempo per un guasto alla trasmissione.

 

Sesta posizione finale per il biellese Max Tonso, in joint con il bresciano Fappani (Skoda), autori anche loro di una prestazione degna di nota così come quella dei veronesi Hoelbling-Righetti (Skoda), costantemente nei dieci dell’assoluta, ritrovando, il driver, il proprio giusto feeling con le strade bianche, finiti a settimo posto.

 

Ottava posizione finale per il sammarinese Jader Vagnini, con una Skoda Fabia, sulla quale è stato affiancato per la prima volta da Martina Musiari, per una gara anche in questo caso con continuità ai vertici.

Taddei-Gaspari (Skoda) e l’austriaco Walter Olli (idem), con Gonella alle note, hanno chiuso con soddisfazione la top ten, con quest’ultimo che ha aggiunto un ulteriore tassello per la conquista del titolo “under 25, che si giocherà all’ultima prova di Montalcino, ad inizio dicembre.

 

Tra le vetture a due ruote motrici ha primeggiato il padovano Nicolò Marchioro, in coppia con l’esperto Marchetti su una Peugeot 208 Rally4.

 

La gara “Baja”, vale a dire l’atto finale del “tricolore” riservato ai fuoristrada, è stata appannaggio della Toyota di classe T1 di Mengozzi-Palladini, davanti alla Suzuki Gran Vitara V6 di Bordonaro-Briani mentre nella categoria “Side by Side”, praticamente un monomarca Yamaha con le Yxz 1000 R, ha prevalso Amerigo Ventura Montecamozzo, insieme a Erika Mingozzi, su Rocco-Tassile, mentre terzo ha chiuso il giovane ligure Jean Claude Vallino, il migliore allievo della prima edizione dello Stage Off Road ACI Sport, scelto dalla Scuola Federale ACI Sport “Michele Alboreto”. In coppia con il toscano Simone Brachi, ha dunque avviato al meglio la sua esperienza agonistica.

Soddisfazione per PRS Group, organizzatore della gara con il forte sostegno delle Amministrazioni Comunali di Cingoli e di Cupramontana. Insieme, hanno lavorato con impegno per organizzare l’evento, arrivato a disputarsi un mese dopo del previsto a causa delle difficoltà del territorio legate alle alluvioni di settembre, assicurando continuità ed equilibrio alla stagione “tricolore”. Come al solito calda l’accoglienza dell’intero territorio, per il quale i rallies sono diventati una costante che porta immagine ed economia per l’indotto ricettivo.

 

CLASSIFICA FINALE (top five): 1. BATTISTOLLI-SCATTOLIN (Skoda Fabia) in 36'25.1; 2. ANDREUCCI-BRIANI (Skoda Fabia R5 Evo) a 7.5; 3. OLDRATI-DE GUIO (Skoda Fabia) a 12.7; 4. COSTENARO-BARDINI (Skoda Fabia) a 17.0; 5. DATI-CIUCCI (Skoda Fabia R5 Evo) a 1'02.4.

 

 

FOTO : Battistolli-Scattolin in azione  (PhotoZini)

 

www.rallydellemarche.it

 

#rally #motorsport  #Marche #Cingoli  #BalconedelleMarche  #RallydelleMarche2022  #BajaMarche2022 #CIRT  #chiterragode  #PRSGroup  #gravel  #terra  #rallypassion #MARCHERADIO

 

 

UFFICIO STAMPA

 

Alessandro Bugelli

COLPI DI SCENA ALLO SPECIAL RALLY CIRCUIT: BRUSA VINCE LA PROVA E BONANOMI È OUT

 

 

 

Monza (MB) – Lo Special Rally Circuit della Vedovati Corse entra nel vivo e la Ps3 cambia le carte in tavola per molti ma non per tutti.

La prova speciale è vinta da Cesare Brusa, tornato al volante della Ford Fiesta Wrc Plus dopo averlo lasciato a Zanazio nella Ps2-  che con una condotta davvero decisa stacca tutti. Secondo tempo per il leader di gara Crugnola che con la Carmellino “paga” 10”2. Ottimo terzo a 14” il camuno Tosini che si conferma ai piani alti della graduatoria dopo il podio del 2021.

Il primo colpo di scena riguarda Marco Bonanomi che dopo aver toccato delle gomme mette la Polo della HK su un fianco dicendo addio alla sua gara. Anche Marco Butti non ha di che sorridere: arrivato lungo ad una chicane colpisce le barriere danneggiando visibilmente la parte anteriore della Hyundai della RT. Ne approfittano Babini- qui quarto ma nella generale terzo con Tosini a soffiargli sul collo- e “Linos”, altro pistaiolo che si insedia in quinta posizione.

Super Piero Longhi: nono tempo assoluto, condotta spettacolare e vettura che “chiama” le attenzioni del pubblico: la Alpine A110 RGT della Twister Corse.

In attesa dell’ultima speciale e alla luce della graduatoria in molti si chiedono chi guiderà tra Brusa e Zanazio: questo potrebbe essere un fattore decisivo per definire i vincitori della sesta edizione dello Special Rally Circuit. Al momento il capoclassifia è Crugnola ma il margine di vantaggio si è assottigliato: non resta che attendere la Ps4!

8° TROFEO “SELVA DI FASANO”: QUANTE BICILINDRICHE PER IL MAESTRO GIACOMINO

 

Ad un giorno dalla chiusura delle iscrizioni all’appuntamento del 19 e 20 novembre, è straordinaria la partecipazione al 1° Memorial “Giacomo Sabatelli”, dedicato allo storico preparatore fasanese scomparso pochi mesi fa.

 

 

 

 

C’è ancora tempo fino alle 23.59 di domani, lunedì 14 novembre, per iscriversi all’8° Trofeo “Selva di Fasano”, slalom nazionale in programma il 19 e 20 novembre prossimi, ma il comitato Organizzatore, la Fasano Corse, annuncia già una bella sorpresa: saranno davvero tante le spettacolari e rombanti bicilindriche al via domenica prossima.

La corsa è aperta a vetture prototipo, auto rally, racing start, speciale slalom ed altro, e le adesioni pervengono numerose ma davvero straordinaria si registra in questi giorni la richiesta di partecipazione nel gruppo bicilindriche che competeranno per la prima volta anche per il Memorial “Giacomo Sabatelli”, istituito in onore del maestro Giacomino Sabatelli, storico preparatore fasanese scomparso pochi mesi fa, molto legato al territorio e - come dimostra il numero di adesioni - evidentemente anche molto amato e stimato. Sono già oltre trenta le vetture bicilindriche che sinora hanno inoltrato l’iscrizione alla gara, valida come ultima prova del Trofeo d’Italia Slalom Centro prima della finale ACISport, per la Coppa di zona 4 e per il 19° Challenge Interregionale CPB (Campania Puglia Basilicata). La sfida che questo sorprendente mini esercito porterà domenica prossima in Puglia si preannuncia entusiasmante e l’attenzione sui possibili protagonisti è puntata su Oronzo Montanaro e Andrea Currenti per il gruppo 5 e, per il gruppo 2, su Francesco Guarini e Vincenzo Sabatelli, il figlio del maestro, in gara con la FIAT 500 classe 700 costruita nel 2017 proprio da Giacomo Sabatelli.  

Lo slalom, vinto nella passata edizione da Domenico Palumbo su Radical SR4 motorizzata Suzuki, si svolgerà sulla celeberrima SP2 “Viale Varnesina-Selva di Fasano”, teatro storico delle cronoscalate, la linea di partenza sarà fissata in prossimità del Canale di Pirro, per un tracciato lungo 2520 metri con 14 barriere di rallentamento e il traguardo sarà posizionato in viale Toledo. Il programma della competizione scatterà alle ore 8.30, con la ricognizione ufficiale del percorso, il via della manche 1 sarà dato alle ore 10.30 e a seguire, si disputeranno gara 2 e gara 3. La direzione gara sarà ubicata presso la Casina Municipale dove si svolgeranno anche le premiazioni, previste alle ore 17.30. Tutte le informazioni sulla sono disponibili sulla pagina web http://www.fasanocorse.com/ e sulla pagina Facebook “Slalom Trofeo Selva di Fasano”.

ALLO SPECIAL RALLY CIRCUIT È ANCORA CRUGNOLA!

Domenica, 13 Novembre 2022 17:18 Published in Rally

ALLO SPECIAL RALLY CIRCUIT È ANCORA CRUGNOLA!

 

 

 

Monza (MB) – Dopo il primo scratch di questa mattina, Andrea Crugnola ha concesso il bis anche sulla Ps2 dello Special Rally Circuit di Vedovati consolidando la sua prima posizione assoluta.

A bordo della Citroen C3 Rally2 della FPF e navigato da Marina Carmellino il portacolori della Movisport ha dato un altro strattone alla classifica imponendosi per 3”5 su Babini-Zanchetta, al via con VW Polo della RT e 3”7 su Bonanomi-Rossetto, sempre su Polo ma della HK. Ottimo quarto il camuno Luca Tosini (Skoda DP), sempre a suo agio nelle gare veloci e di traiettoria: con Peroglio è a 5”4 davanti al giovane Marco Butti, con Florean sulla Hyundai della RT.

Nella generale ora Crugnola- che è bene ricordare è fresco del suo secondo titolo tricolore rally assoluto!- ha un margine di 10”1 su Bonanomi e 12”2 su Babini. Quarto è Butti a 15”5.

Il cambio di guida sulla Fiesta Wrc Plus (ora Zanazio al volante e Brusa alle note) non ha attardato oltre modo i due della GMA che nella graduatoria generale sono quinti assoluti.

 

http://www.vedovaticorse.com/specialrallycircuit/

 

 

Addetto stampa: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

LE ISCRIZIONI PER IL 1° RALLY DEL VENETO STORICO SONO APERTE

Domenica, 13 Novembre 2022 17:13 Published in Rally

LE ISCRIZIONI PER IL 1° RALLY DEL VENETO STORICO SONO APERTE

Apre le iscrizioni il 1° Rally del Veneto organizzato dalla scuderia Pro Energy Motorsport in sinergia con l’Automobile Club Verona. Valido per la categoria Autostoriche rally e regolarità sport, il 1° Rally del Veneto è inoltre la tappa finale delle tre coppe organizzate dalla Pro Energy Motorsport: Coppa 127, Coppa Regolarità Sport e Coppa Verona Regolarità Sport. Di particolare rilievo le coppe nate dall’iniziativa di piloti e appassionati veneti: Coppa Alfetta GTV, Coppa Peugeot 205, e Coppa BMW M3 VS Sierra Cosworth due ruote motrici. Con 3 prove speciali da ripetere due volte, il rally conta più di 66 chilometri di tratti cronometrati su asfalto con un percorso che si snoda tra i comuni di Badia Calavena, San Mauro di Saline, Vestenanova, San Giovanni Ilarione, Montecchia di Crosara, Cazzano di Tramigna, Illasi e Tregnago. Si parte da Badia Calavena alle 7:31 e si inizia con la prova speciale “Bastia-Officina Alberti” alle ore 8:15, si prosegue per la prova “Tzimbar-Forno Bonomi” alle 9:00, poi riordino da Penta Systems alle 9:32 e parco assistenza a Badia Calavena alle 10:17 per proseguire con la prova “Col de la Spina-Penta Systems” alle 11:17. Giro di boa e si ripetono nello stesso ordine le tre prove speciali, quindi “Bastia-Officina Alberti” alle 12:08, “Tzimbar-Forno Bonomi” alle 14:30 e “Col de la Spina-Penta Systems” alle 15:09. Arrivo previsto a Badia Calavena alle 16:00. Le iscrizioni chiuderanno il 5 dicembre.

Ulteriori info sulla gara e iscrizioni sono disponibili sul sito ufficiale www.rallydelveneto.it.

SPECIAL RALLY CIRCUIT: ANDREA CRUGNOLA PRIMO LEADER

Domenica, 13 Novembre 2022 17:04 Published in Rally

 SPECIAL RALLY CIRCUIT: ANDREA CRUGNOLA PRIMO LEADER

 

 

 

Monza (MB) – All’interno del Tempio della Velocità, l’autodromo di Monza, è partita la sesta edizione dello Special Rally Circuit di Vedovati e la sfida è entrata subito nel vivo con i pronostici della vigilia che sono stati rispettati. 

A siglare la prima vittoria di speciale è stato il campione italiano rally Andrea Crugnola navigato dalla compagna Marina Carmellino; con la Citroen C3 Rally2 della FPF il driver varesino ha staccato l’ottimo tempo di 12’02”9 riuscendo a prevalere, seppur per un solo decimo, sul bergamasco Cesare Brusa in coppia con Guido Zanazio sulla Ford Fiesta Wrc Plus della Gma Racing: Brusa qui vinse nel 2017 e anche oggi sta mostrando le sue qualità. Terzo posto per Marco Bonanomi e Andrea Rossetto su VW Polo della team HK; il pistaiolo brianzolo è staccato di 6”4 ma va tenuto conto del “traffico” in pista che qualche secondo glielo ha fatto perdere: per le prossime speciali e per il ruolo di leader c’è anche lui!

Quarti a 8”5 i vincitori 2021 Butti-Florean: il giovanissimo driver di Porlezza è al debutto con la Hyundai i20 N della Roger Tuning ma i suoi tempi sono di grande spessore e la testimonianza sta nel fatto che subito dietro di due decimi si è posizionato il forte pistaiolo Fabio Babini che su VW Polo (RT) ed in coppia con la veneta Giulia Zanchetta, sta tenendo un passo decisamente elevato.

Prima vettura a due ruote motrici è la Renault Alpine RGT di Piero Longhi che con Miroballi si diverte pur con dei problemi al cambio che ieri hanno condizionato il pregara.

Mattia Vita, su Renault Clio Rally4, è il primo di categoria insieme al camuno Raffetti.

Una foratura “blocca” Rivaldi (Citroen Ds3 R3T) mentre problemi attanagliano Silvano Carmellino con Andrea Sassi, in gara con una Mitsubishi N4.

 

 

http://www.vedovaticorse.com/specialrallycircuit/

Ronde di Halloween dolce amara per Daniele Segantini e Simone Crosara

 


Una gara molto selettiva, difficile, ma consapevoli di aver dato il massimo impegno, gli equipaggi della struttura laziale HP Sport impegnati nella Ronde di Halloween. Un risultato che, per alcuni aspetti, ha lasciato un po' di amarezza a Daniele Segantini e Titti Ghilardi (Skoda Fabia) per via del problema alla leva del cambio sul primo passaggio sulla piesse che, gli ha condizionato non poco l’esito della gara, comunque portata a termine da parte dell’equipaggio toscano. Una gara tosta, difficile anche per l’altro equipaggio in gara, quello composto da Simone Crosara-Lorena Marus (Peugeot 106 A6) che hanno chiuso fuori dal podio di classe. Per entrambi una gara da cui ripartire per migliorarsi ed accrescere la loro competitività sui campi di gara".

Privacy Policy