La Scuderia Nebrodi Racing sbarca in Sardegna
La Scuderia Nebrodi Racing sbarca in Sardegna
Weekend dal doppio impegno per la Porto Cervo Racing: Cronoscalata di Tandalò e Rally di Chiusdino
Weekend dal doppio impegno per la Porto Cervo Racing: Cronoscalata di Tandalò e Rally di Chiusdino
La 50^ Cronoscalata della Castellana è finale Nazionale TIVM
La 50^ Cronoscalata della Castellana è finale Nazionale TIVM
MERLI PREMIATO IN SPAGNA DALLA FIA
MERLI PREMIATO IN SPAGNA DALLA FIA
Assegnate le validità CIVM 2023
Assegnate le validità CIVM 2023
Buona la prima per Vincenzo Cimino sulla Ferrari 458 della Scuderia Suparchallenge.
Buona la prima per Vincenzo Cimino sulla Ferrari 458 della Scuderia Suparchallenge.
Tandalò, perché no?
Tandalò, perché no?
DEGASPERI VINCE L'IGLESIAS - SANT'ANGELO
DEGASPERI VINCE L'IGLESIAS - SANT'ANGELO
E-CIVM MSC: Vittoria di Maurizio Capuzzo alle Svolte di Popoli
E-CIVM MSC: Vittoria di Maurizio Capuzzo alle Svolte di Popoli
La 6^ Cronoscalata di Tandalò scalda i motori e prepara un altro grande spettacolo
La 6^ Cronoscalata di Tandalò scalda i motori e prepara un altro grande spettacolo
ACI Salerno conquista le finalissime
ACI Salerno conquista le finalissime
16a Bologna-San Luca  Gara di Velocità in Salita per Auto Storiche
16a Bologna-San Luca Gara di Velocità in Salita per Auto Storiche
La Cronoscalata della Castellana ora guarda alla 50^ edizione
La Cronoscalata della Castellana ora guarda alla 50^ edizione
Vito Tagliente chiude con una vittoria il suo 2022 in salita
Vito Tagliente chiude con una vittoria il suo 2022 in salita
Si conclude con un podio a Orvieto la stagione agonistica di Angelo “The Doctor” Loconte
Si conclude con un podio a Orvieto la stagione agonistica di Angelo “The Doctor” Loconte
BIS DI DEGASPERI, NUOVO SIGILLO SUL TIVM
BIS DI DEGASPERI, NUOVO SIGILLO SUL TIVM
Onore alla Sicilia dalla Cronoscalata La Castellana
Onore alla Sicilia dalla Cronoscalata La Castellana
Faggioli fa il bis alla 49^ Cronoscalata della Castellana di Orvieto
Faggioli fa il bis alla 49^ Cronoscalata della Castellana di Orvieto
Successo per la Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi
Successo per la Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi
16^ Bologna-San Luca   Gara di Velocità in Salita per Auto Storiche
16^ Bologna-San Luca Gara di Velocità in Salita per Auto Storiche
Pronta una avvincente 49^ Cronoscalata della Castellana di Orvieto
Pronta una avvincente 49^ Cronoscalata della Castellana di Orvieto
MSC E-CIVM: Manolo Polonioli fa suo il primo appuntamento alla Coppa Nissena
MSC E-CIVM: Manolo Polonioli fa suo il primo appuntamento alla Coppa Nissena
La 49^ Cronoscalata della Castellana è entrata in fase clou
La 49^ Cronoscalata della Castellana è entrata in fase clou
Angelo “The Doctor” Loconte già in modalità race   a Orvieto per la finalissima TIVM
Angelo “The Doctor” Loconte già in modalità race a Orvieto per la finalissima TIVM
Ad Orvieto sfida di fine stagione per i migliori del TIVM
Ad Orvieto sfida di fine stagione per i migliori del TIVM
Presentata la 49^ Cronoscalata della Castellana con 237 iscritti
Presentata la 49^ Cronoscalata della Castellana con 237 iscritti
Cassibba alla finale di Orvieto
Cassibba alla finale di Orvieto
Torna la Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi con oltre 60 vetture.
Torna la Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi con oltre 60 vetture.
VITTORIA DI CHRISTIAN MERLI NELLA 19ª SUBIDA ARONA TENERIFE (SPAGNA)
VITTORIA DI CHRISTIAN MERLI NELLA 19ª SUBIDA ARONA TENERIFE (SPAGNA)
La 49^ Cronoscalata della Castellana già oltre quota 200
La 49^ Cronoscalata della Castellana già oltre quota 200
Caprino Veronese pronto ad accogliere la festosa Rievocazione della Caprino-Spiazzi
Caprino Veronese pronto ad accogliere la festosa Rievocazione della Caprino-Spiazzi
Il sogno ora è realtà: la «Levico Vetriolo» torna nel calendario motoristico nazionale
Il sogno ora è realtà: la «Levico Vetriolo» torna nel calendario motoristico nazionale
MERLI IN GARA NELLA 19ª SUBIDA ARONA A TENERIFE (CANARIEA – SPAGNA)
MERLI IN GARA NELLA 19ª SUBIDA ARONA A TENERIFE (CANARIEA – SPAGNA)
Il sogno ora è realtà: la «Levico Vetriolo» torna nel calendario motoristico nazionale
Il sogno ora è realtà: la «Levico Vetriolo» torna nel calendario motoristico nazionale
La 49^ Cronoscalata della Castellana è sicurezza, agonismo e storia
La 49^ Cronoscalata della Castellana è sicurezza, agonismo e storia
SCOPEL VINCE IL TIVM IN ZONA NORD
SCOPEL VINCE IL TIVM IN ZONA NORD
MSC E-CIVM 2022 alle porte, 6 tappe da vivere full gas
MSC E-CIVM 2022 alle porte, 6 tappe da vivere full gas
Stagione da incorniciare per Manuel D'Antoni
Stagione da incorniciare per Manuel D'Antoni
Brilla Riolo anche nell’ultima del Tricolore Auto Storiche
Brilla Riolo anche nell’ultima del Tricolore Auto Storiche
Francesco Conticelli su Nova Proto vincitore della Monti Iblei 2022
Francesco Conticelli su Nova Proto vincitore della Monti Iblei 2022
Paolo Rignanese

Paolo Rignanese

Villorba Corse dal podio a Monza al finale del Mugello in Carrera Cup

La scuderia veneta affronta l’ultimo round del monomarca tricolore forte dei podi conquistati a Vallelunga e Monza dal talento pugliese Strignano al volante della 911 GT3 Cup by Centro Porsche Treviso: gara 1 sabato alle 17.10 (live Sky Sport Arena) e gara 2 domenica alle 15.55 (pure su Cielo)

 

 

Treviso, 19 ottobre 2022. Per la Scuderia Villorba Corse è alle porte il ritorno al Mugello Circuit in Porsche Carrera Cup Italia dopo averci già gareggiato nel terzo round lo scorso luglio. Un ritorno dalle premesse ancor più ambiziose rispetto all’estate, premesse che alla luce di una strepitosa seconda parte di stagione portano il team veneto e il Centro Porsche Treviso a puntare a un nuovo exploit in vista di questo ultimo round stagionale del monomarca tricolore. L’appuntamento è per il weekend del 23 ottobre sul veloce e impegnativo circuito toscano e il protagonista che in pista difenderà i colori della squadra diretta da Raimondo Amadio sarà ancora il giovane talento Benedetto Strignano. Al volante della 911 GT3 Cup da 510 cavalli “targata” appunto Centro Porsche Treviso il pilota classe 1998 di Barletta ha firmato il secondo posto sul podio sia in gara 1 dello scorso appuntamento disputato a Monza (dove in gara 2 sul bagnato è arrivata anche una bella top-5) sia nel precedente round di Vallelunga, in quel caso in gara 2. Un ruolino di prestigio quello che Strignano può sfoggiare in ottica Mugello, dunque, al quale si aggiunge il riconoscimento speciale che per la coriacea e consistente prova di Vallelunga gli è stato consegnato da Tag Heuer.

 

 

Risultato il pilota più votato dopo quella gara, infatti, Strignano ha poi ricevuto ufficialmente il premio “Don’t crack under pressure” a Monza. Tornando al prossimo weekend, dopo le qualifiche di venerdì pomeriggio, il sesto e ultimo atto stagionale dà appuntamento al Mugello per le due corse da 28 minuti + 1 giro in programma: gara 1 sabato alle 17.10 in diretta tv su Sky Sport Arena e gara 2 domenica alle 15.55 live su Sky Sport Arena e in chiaro su Cielo (canale 26 del digitale terrestre). Entrambe disponibili in diretta web anche su www.carreracupitalia.it. Il team principal Amadio dichiara alla vigilia del gran finale: “Il campionato è stato lungo, una stagione non semplice per le sfide che abbiamo deciso di intraprendere nel medio e lungo periodo e per le scelte di puntare sui giovani e di farli crescere al nostro interno, ma che ci ha portato delle ottime soddisfazioni e soprattutto soddisfazioni in crescendo. Nel corso dell’anno abbiamo fatto bene a Vallelunga e a Monza, ora riprendiamo al Mugello, dove in luglio ci era sfuggita un’altra ottima prestazione che cercheremo di ripetere questo weekend in modo da concludere al meglio il 2022 e prepararci al 2023, che si preannuncia ricco di novità”.

Calendario Porsche CCI 2022: 8/5 Imola; 5/6 Misano; 17/7 Mugello; 18/9 Vallelunga; 9/10 Monza; 23/10 Mugello

RALLYLEGEND, BENE GIACOMELLI E TURATELLO

Mercoledì, 19 Ottobre 2022 15:53 Published in Rally

RALLYLEGEND, BENE GIACOMELLI E TURATELLO

La kermesse più attesa dell'anno vede i due portacolori di Club 91 Squadra Corse mettersi in luce mentre Cesaro, tra le Legend Stars, regala spettacolo.

 

 

Rubano (PD), 19 Ottobre 2022 – Lo si può amare o lo si può odiare ma resta il fatto che Rallylegend è l'unico evento in grado di riunire, in un solo fine settimana, molteplici categorie di vetture che hanno fatto la storia dell'automobilismo sportivo su strada, dagli anni settanta fino ai giorni nostri, calamitando una folla oceanica che si riversa sulle strade bianco azzurre.

Anche quest'anno la Repubblica di San Marino ha messo in scena un weekend di spettacolo puro, al quale Club 91 Squadra Corse non ha voluto mancare, portando in gara tre alfieri.

Il migliore della scuderia di Rubano, iscritto nell'Heritage, è stato indubbiamente Sandro Giacomelli, affiancato da Nicola Zancanella a bordo di una Fiat 131 Abarth gruppo 4.

Il pilota di Predazzo, secondo assoluto ed in lotta per il successo fino alla penultima prova in programma, si è visto costretto ad accontentarsi poi della quinta piazza per problemi tecnici.

“Siamo partiti molto bene” – racconta Giacomelli – “e ci stavamo giocando la vittoria con un avversario molto più esperto di noi come è Argenti. Lui, alla lunga, era riuscito a guadagnare su di noi, facendo emergere la differenza di allenamento. Una gara bella e combattuta, con un'auto in configurazione da terra che ci permetteva di divertirci maggiormente. Sulla penultima abbiamo avuto un inghippo con un filino della calotta dello spinterogeno. Abbiamo perso quattro o cinque minuti in prova, per la riparazione, ma l'abbiamo portata a casa. Peccato che la nostra categoria si stia un po' snaturando. Grazie alla scuderia ed al nostro presidente.”

 

 

Venerdì, Sabato e Domenica votati unicamente al divertimento ed allo spettacolo per Simone Cesaro, affiancato da Silvia Lazzaretto su una BMW M3 gruppo A iscritta da Jazz Tech Team.

Il pilota di Padova, impegnato nella categoria Legend Stars quindi senza l'assillo del cronometro, ha regalato numerosi traversi, infiammando il pubblico presente a bordo strada.

“Il Rallylegend è la manifestazione più importante in Europa” – racconta Cesaro – “ed abbiamo regalato spettacolo. Una festa strepitosa, tre giorni da vivere immersi nella vera passione.” 

All'ombra del Monte Titano sorride anche Francesco Turatello, in gara nel Rallylegend Classic con Matteo Manni e la sua Lancia Delta Integrale gruppo A, iscritta da Vimotorsport.

Il pilota di Padova, al termine della tre giorni sammarinese ha concluso buon sesto in classe C5, firmando anche un dodicesimo assoluto che, scorrendo la classifica finale, lo ha gratificato.

“Quando termini una gara” – racconta Turatello – “e vedi che davanti a te hai nomi del calibro di Latvala, Romagna, Madeira, Trelles e così via è naturale che non si possa che essere soddisfatti. Evento molto bello, caratterizzato dai classici ritardi, su tutte le prove speciali, per via di un pubblico incredibile. Qui tutti i problemi organizzativi passano in secondo piano, per noi concorrenti, perchè quel che conta è esserci. Non siamo partiti benissimo, migliorando decisamente alla Domenica. Grazie alla Vimotorsport ed al Club 91 Squadra Corse.”

FUNNY TEAM VINCE IL TROFEO SCUDERIE 2022

Mercoledì, 19 Ottobre 2022 15:46 Published in Pista

FUNNY TEAM VINCE IL TROFEO SCUDERIE 2022

Il Lignano Circuit consacra il sodalizio di Abano Terme quale il numero uno nella serie Formula Pista, vantando quattro vittorie ed altri tre podi in quel di Precenicco.

 

 

Abano Terme (PD), 19 Ottobre 2022 – I risultati dei singoli sono sempre importanti ma per una scuderia il vero prestigio, la vera solidità del collettivo, si misura dalla classifica globale.

Ecco quindi che la vittoria del Trofeo Scuderie, nell'ambito del Formula Pista targato ASI, viene accolta con estrema gioia nella sede di Funny Team, reduce da un ultimo viaggio a Precenicco, in quel del Lignano Circuit, che ha fruttato ben quattro vittorie ed un trittico di terzi posti.

“Raggiungere un traguardo prestigioso come è la vittoria tra le scuderie conta molto per noi” – racconta Flavio Zoccarato (presidente Funny Team) – “perchè dimostra il lavoro che abbiamo svolto per sostenere tutti i nostri piloti, creando una squadra solida e capace di arrivare in alto in diverse categorie ed in diversi contesti. Un successo di squadra che ci gratifica parecchio.”

L'ultimo round friulano, tenutosi la scorsa Domenica, ha nuovamente messo in evidenza la compagine in provincia di Padova, forte di un poker di successi che hanno portato sul gradino più alto del podio diversi protagonisti, a partire da un “Deni” che, al volante della sua Peugeot 205, ha infilato il terzo alloro consecutivo in categoria C, confermandosi padrone di casa.

In difficoltà sulla prima manche, a causa dell'umido, e baciato poi dalla dea bendata, l'unico avversario in gara si è fermato per noie tecniche, Gabriele Donato ha chiuso in bellezza la sua annata firmando la categoria SC Plus, supportato egregiamente dalla sua Renault Clio 1.8.

Leggero cambio di classe, passando in SC, ma uguale sinfonia con un Alessandro Pedron che, alla guida di una Peugeot 205, ha saputo sfruttare al meglio le prime due tornate, salendo sul gradino più alto del podio nonostante il cedimento del cambio lo abbia costretto al ritiro.

Ciliegina sulla torta il sigillo, tra le dame, posto da una “Elisa S” particolarmente soddisfatta delle ultime modifiche apportate alla sua Citroen Saxo, utili per agguantare il primato in Lady 1.

Per lei, non amante della guida in pista ma più a suo agio tra le vie delle zone industriali, un primato che conferma un ulteriore passo avanti nell'affinamento del feeling con la francesina.

Detto dei quattro moschettieri vittoriosi altre soddisfazioni sono arrivate grazie a tre podi, a partire da quello ottenuto da “Bibe Junior”, terzo in categoria Rally 2 con la sua Citroen Saxo.

Unica millesei in versione produzione, in mezzo ad un nutrito gruppo di avversari dotati di vetture più performanti, il portacolori del sodalizio patavino ha saputo chiudere in bellezza.

Ad imitarlo, ritornando a parlare di classe SC, ci ha pensato Daniele Coppiello, sul gradino più basso del podio con la sua Renault Clio Williams ed una sola manche disputata.

Un presunto guasto elettrico lo tagliava fuori dai giochi ma una manche di apertura perfetta gli permetteva di mettere in difficoltà i rivali, pur vivendo dal muretto il resto della giornata.

Nuovo balzo all'indietro, in categoria C, per festeggiare l'ultimo podio domenicale, il terzo di categoria C che ha visto protagonista Daniele Michele e la sua Renault 5 GT Turbo.

Un finale di stagione da dimenticare invece per Alberto Albiero e “Stuart”, in coppia con Stefano Franchetti, con il primo soltanto quinto tra le Rally, rallentato dalla rottura di un semiasse in avvio, e con il secondo che si è dovuto accontentare di un opaco undicesimo in Rally 2.

 

 

immagine a cura di Christian Boccadoro

BRESOLIN, TOSETTO E LA FESTA DEL RALLYLEGEND

Mercoledì, 19 Ottobre 2022 15:31 Published in Rally

BRESOLIN, TOSETTO E LA FESTA DEL RALLYLEGEND

La kermesse più attesa dagli appassionati del settore, giunta quest'anno a festeggiare la ventesima edizione, ha visto in campo anche i portacolori di Rally Team.

 

 

Rosà (VI), 19 Ottobre 2022 – Rallylegend, un evento globale che, ad ogni edizione, riesce sempre a lasciare un profondo segno sulla scena del motorsport a livello internazionale.

Anche quest'anno, in occasione del ventesimo capitolo della sua incredibile storia, l'appuntamento con la Repubblica di San Marino ha avuto l'indubbio merito di unire molteplici epoche del rallysmo, dagli anni settanta fino ai giorni moderni, regalando emozioni d'autore.

Dal 13 al 16 di Ottobre sono stati due i portacolori di Rally Team ad immergersi in uno scenario d'altri tempi, entrambi iscritti in categoria Legend Stars quindi senza l'assillo del cronometro.

Dopo quasi un anno di latitanza dall'abitacolo, con la complicità di pressanti impegni lavorativi, si è rivisto Edoardo Bresolin, per l'occasione in coppia con Andrea Camporese, al volante di una Subaru Impreza S5 WRC del 1998, seguita sul piano tecnico da RG Sport Auto.

“È stato bello tornare in auto dopo così tanto tempo” – racconta Bresolin – “ma, purtroppo, il lavoro mi sta assorbendo parecchio, tenendomi lontano dalle corse. Il Rallylegend è uno spettacolo unico nel suo genere ed infatti anche il percorso, sicuramente non amabile dai puristi della specialità, è studiato apposta per coinvolgere il pubblico. Si passa dallo stretto tortuoso al largo, entrando ed uscendo dalle statali che si trovano a San Marino.

 

 

Solo qui si possono vedere girare, nella stessa manifestazione, vetture dagli anni settanta fino alle moderne di oggi. Una mole di pubblico impressionante, pazzesca. Non eravamo in competizione con nessuno ma, con la nostra Subaru Impreza WRC, ci siamo divertiti parecchio. Grazie ai ragazzi di RG Sport Auto perchè, pur non essendo in gara, hanno lavorato sodo per farmi provare diverse soluzioni di assetto. Ora cercheremo di tornare a fare sul serio e ci piacerebbe essere al via dell'ultima tappa del Campionato Italiano Rally Terra, il Brunello.”

A completare il duetto battente bandiera della scuderia di Rosà, sempre iscritto in categoria Legend Stars, ci ha pensato Paolo Maria Tosetto, all'esordio in un rally ed affiancato dal fratello Matteo Maria su una Mazda 323 GTX del 1991, supportata in campo da M Sport Technology.

“Era il mio primo rally” – racconta Tosetto – “e devo dire che sono molto soddisfatto delle prestazioni mie e di mio fratello, qui come navigatore. Ci siamo divertiti e, nelle poche prove che abbiamo percorso, credo di aver spinto bene l'auto, nonostante le gomme da terra. Ancora non sappiamo quali saranno i prossimi impegni ma la voglia di salire in auto è tanta. Grazie alla mia famiglia perchè mi ha dato l'opportunità di vivere questa esperienza bellissima. Grazie ai ragazzi di M Sport Technology perchè è merito loro se la nostra vettura è stata preparata in tempo utile per poter partecipare. Hanno fatto gli straordinari, tra Venerdì notte e Sabato mattina, per recuperare la vettura e sostituire il cambio, consentendomi di ripartire per il secondo giorno. Peccato per il ritiro, dopo tre prove, ma le punterie ci hanno abbandonato. Grazie a mio fratello, fondamentale il suo supporto come navigatore, dentro e fuori l'abitacolo in questi giorni. Potevo pensare soltanto a guidare, per il resto faceva lui. Che emozioni.”

 

 

immagine a cura di Mario Leonelli

A COMO PER L’ULTIMO ROUND DEL CIRA

Mercoledì, 19 Ottobre 2022 15:06 Published in Rally

A COMO PER L’ULTIMO ROUND DEL CIRA

In tre pronti a misurarsi con gli specialisti dell’asfalto tricolore: Avbelj e Menegatti su Skoda Fabia R5 EVO, Frare al volante di una Renault Clio S1600.

 

 

Schio (Vicenza) – 19ottobre2022

MS Munaretto,dopo l’abbuffata del “2Valli”, si accinge ad affrontare l’atto finale del Campionato Italiano Rally Asfaltocon un terzetto di equipaggi.

BostjanAvbelj, nuovamente affiancato da DamijanAndrejka, ha scelto il 41° Rally Trofeo Villa d'Este ACI Como per tornare “in sella” ad una Skoda Fabia R5 EVO epreparare al meglio il proprio obbiettivo stagionale, quel Rally Città di Bassano che andrà ad incoronare il campione International Rally Cup 2022. Per lo sloveno, l’appuntamento nello splendido scenario del Lago di Como, sarà momento fondamentale per curare i dettagli in vista della cruciale trasferta di fine mese e perché no, tastare il polso ai migliori specialisti dell’asfalto.

A quattro mesi di distanza dall’ultima gara Paolo Menegatti torna ad indossare tuta, casco e guanti, affiancato da Stefano Tiraboschi nell’abitacolo di una Skoda Fabia R5 EVO. Debutto al “Como” anche per il pilota di Zanè, intenzionato a sfruttare la trasferta comasca per cercare di carpire i segreti dell’R5 ceca, vettura che gli aveva dato qualche grattacapo allo scorso Bardolino, e al contempo misurarsi con l’alto livello messo in campo dai driver del CIRA.

Completa la pattuglia scledense Luca Frare, con alle note Luca Silvi, impegnato con una Renault Clio S1600 nella ricerca di un podio di classe.

Partenza venerdì 21 in serata con le prime tre prove-speciali in programma, per poi proseguire l’indomani con le ulteriori quattro, per un totale 102.77 km cronometrati.

 

Foto: ACTUALFOTO

 

MS MUNARETTO– Press Office

LA ROK CUP SUPERFINAL APRE LE PORTE A CHIARELLO

Martedì, 18 Ottobre 2022 17:02 Published in Kart

LA ROK CUP SUPERFINAL APRE LE PORTE A CHIARELLO

Reduce da un Trofeo d'Autunno da dimenticare il giovane pilota di Volpago del Montello sarà alla ricerca di rivincita, con Xmotors Team, nell'evento clou dell'annata.

 

 

Maser (TV), 18 Ottobre 2022 – Con le verifiche sportive e tecniche di domani mattina inizierà ufficialmente la lunga settimana della Rok Cup Superfinal 2022, in programma dal 19 al 22 di Ottobre al South Garda Karting di Lonato, con un Marco Chiarello desideroso di riscatto.

Il giovane pilota di Volpago del Montello aveva cercato di preparare al meglio l'appuntamento più atteso di tutta la stagione, presentandosi ai nastri di partenza del Trofeo d'Autunno, lo scorso fine settimana sullo stesso circuito, ma la dea bendata ha deciso di guardare altrove.

Un autentico calvario, frutto di molteplici contrattempi, ha penalizzato il portacolori di Xmotors Team, alla guida del suo Tony Kart 401RR motorizzato Vortex, in gara nella Shifter-Rok.

“Dopo un buon Venerdì il weekend ha preso una svolta negativa” – racconta Chiarello – “perchè in qualifica mi sono dovuto ritirare per un problema tecnico. Mi sono ritrovato a partire in fondo alla griglia ma avevo tre manche, due al Sabato ed una alla Domenica, per poter recuperare. Durante la seconda, nel tentativo di superare un avversario, ho avuto un contatto che mi ha fermato. La collisione è stata data come incidente di gara. Nella serata del Sabato, nel tentativo di avvicinarci maggiormente, abbiamo provato a cambiare ulteriormente l'assetto. La Domenica sono riuscito a recuperare, segnando ottimi tempi sul giro, ma non è bastato a farci ottenere una buona posizione nelle classifiche combinate. Sono partito nono ma le modifiche mi si sono ritorte contro e non ho potuto fare altro che difendere la mia posizione.”

Una trasferta test complicata ma che ha permesso a Chiarello di allenarsi su quello stesso tracciato che lo vedrà in lizza per un evento blasonato, di caratura internazionale.

Quattro i turni di prove libere a disposizione del trevigiano e dei suoi antagonisti, tutti della durata complessiva di dieci minuti ciascuno, prima di iniziare a fare sul serio con le prove di qualificazione, otto i minuti a disposizione, che si terranno nella tarda mattinata di Giovedì.

Dalla metà pomeriggio semaforo verde sulla prima manche di qualificazione, ad anticipare una giornata di Venerdì ricca di impegni, con soli cinque minuti per scaldarsi nel warm up.

Seconda manche di qualificazione verso ora di pranzo, seguita dalla terza nel pomeriggio.

L'ultima occasione per regolare i propri setup sarà data Sabato in mattinata, anticamera della sfida decisiva che andrà in scena verso la metà del pomeriggio, a chiudere il cerchio.

“La Rok Cup Superfinal è un evento che aspettiamo sin dall'inizio di quest'anno” – sottolinea Chiarello – “ed anche se l'avvicinamento della scorsa settimana non è stato dei migliori il nostro morale è rimasto intatto. Abbiamo tanta voglia di fare bene e di giocarci posizioni importanti. Sappiamo di trovarci a competere contro i migliori ma siamo anche consapevoli di poter dire la nostra. Ci tengo particolarmente a fare un bel risultato, per la mia famiglia ma anche per tutti i partners che ci hanno sostenuto nel corso di questo 2022. Sarebbe il modo migliore di chiudere in bellezza e di gratificare il sostegno di Xmotors Team e la professionalità di A.P.E. Racing Team, soprattutto pensando a Roberto. Siamo pronti per questa lunga ed intensa settimana.”

 

immagine a cura di Photo Finish

Cassibba alla finale di Orvieto

Martedì, 18 Ottobre 2022 16:35 Published in Salite

Cassibba alla finale di Orvieto

Il pilota ragusano è pronto a disputare su Nova Proto motorizzata Sinergy V8 la prestigiosa gara della 49^ Castellana, finale nazionale del Trofeo Italiano Velocità Montagna che andrà in scena da venerdì 21 al 23 Ottobre e sarà in diretta su Aci Sport TV (228 Sky) e in streaming

 

 

Comiso (RG), 18 Ottobre 2022. Samuele Cassibba, da venerdì 21 Ottobre a domenica 23, affronterà su Nova Proto Np 01 spinta da motore Sinergy V8 la 49^ Castellana Orvieto finale di Trofeo Italiano Velocità Montagna. Nella finale serie cadetta Cassibba entra di diritto per i punti preziosi accumulati in classe E2SC 2000 nelle gare della zona sud. Una gara prestigiosa e molto attesa per la presenza di tutti i finalisti di gruppo e classe provenienti da tutta Italia e inoltre un evento che viene anticipato da ricchi appuntamenti. Il pilota comisano soddisfatto per aver sfiorato il podio dell’assoluto nella gara di casa della Monti Iblei, si appresta ad affrontare il percorso lungo 6.190 km con un dislivello di 308 mt, ed una pendenza media 4,69% della S.R.79 tra San Giorgio e Colonnetta di Prodo. Una gara importante perché chiude la fase in cui Cassibba ha lavorato sulla vettura ed il feeling con la stessa, l’inizio a metà stagione che lo ha portato ad un percorso anomalo rispetto agli anni precedenti di cui nonostante tutto può ritenersi soddisfatto. “Arrivo dalla gara di casa particolarmente sentita e dove la pressione era più alta del solito” - ha dichiarato Cassibba – “ma anche questa competizione sarà altrettanto adrenalinica perché è un’ulteriore opportunità per confrontarmi con i migliori, dopo le ultime modifiche sulla biposto francese che mi danno maggiore consapevolezza affinché possa esprimermi al massimo delle potenzialità, per raggiungere il top delle sue performance”. Il weekend inizierà venerdì 21 con le operazioni preliminari di accredito e verifica, sabato 22 si svolgeranno le ricognizioni in due turni con inizio alle ore 8.30. Domenica 23 lo start previsto alle ore 8.30 ed a seguire gara 2 della finale Tivm della 49^ Castellana Orvieto. Diretta delle gare TIVM su ACI Sport TV (228 Sky) e in streaming sui canali dedicati alla gara.

 

L’Ufficio Stampa

Raptor Engineering con ambizione al Mugello in Carrera Cup

Martedì, 18 Ottobre 2022 16:27 Published in Pista

Raptor Engineering con ambizione al Mugello in Carrera Cup

Nel gran finale di stagione il team modenese punta a concludere in bellezza il 2022 con tutte le tre 911 GT3 Cup targate Centro Porsche Catania e schierate per Cassarà, che può confermarsi campione in Michelin Cup, Festante e Montagnese, entrambi a caccia del podio. Le due gare sabato alle 17.10 in diretta tv su Sky Sport Arena e domenica alle 15.55 anche in chiaro su Cielo

 

 

Modena. Per Raptor Engineering il round finale al Mugello Circuit è l’ultima chiamata stagionale per confermarsi tra i protagonisti della Porsche Carrera Cup Italia. Per il monomarca tricolore e il team modenese l’appuntamento è dal 20 al 23 ottobre per un “lungo” e trepidante weekend che vedrà ancora una volta la squadra diretta da Andrea Palma in azione con tutte le tre 911 GT3 Cup “targate” Centro Porsche Catania, una per ciascuna categoria. Nel gran finale di stagione, decisivo per tutti i titoli in palio, il team Raptor può confermarsi campione in Michelin Cup con Marco Cassarà. Un obiettivo fondamentale per l’intera compagine, capace di competere ai vertici con solida costanza. Il pilota romano, che nel 2021 vinse il titolo a Monza, stavolta arriva al Mugello, reduce da tre successi consecutivi e forte di 24 punti di vantaggio sulla concorrenza (30 i punti ancora in palio).


Nell’assoluta, toccherà invece ad Aldo Festante tenere alti i colori del team. Il 22enne pilota di Capua non è stato particolarmente fortunato nella precedente visita sul veloce e impegnativo circuito toscano, che quest’anno ha già ospitato il terzo round della Carrera Cup in luglio, e punta dritto alla rivincita per terminare la stagione in crescendo dopo anche i test svolti qualche settimana fa. Con un obiettivo di prestigio, nel suo caso in Silver Cup, torna alla carica anche Massimiliano Montagnese, driver calabrese rientrato nella categoria proprio con il team Raptor un mese fa a Vallelunga e pronto ad attaccare le posizioni da podio. Al Mugello l’ultimo atto 2022 schiera ben 31 vetture al via. Le due gare da 28 minuti + un giro accendono notori e semafori sabato alle 17.10 e domenica alle 15.55. Entrambe le corse prevedono la diretta televisiva su Sky Sport Arena (canale 204 di Sky) e il live streaming in HD su www.carreracupitalia.it. La gara 2 di domenica è disponibile anche in chiaro su Cielo (canale 26 del digitale terrestre).

 

Il team principal Andrea Palma dichiara“Nella situazione in cui ci presentiamo al Mugello e dopo il grande lavoro svolto nell’arco della stagione, come squadra l’importante è farci trovare pronti con il morale giusto e con tutte i tasselli a posto. Con Cassarà ci mancano pochi punti, cercheremo di metterlo nella condizione di poter competere il più sereno possibile. Il titolo avrebbe un significato importante per il team perché ci confermerebbe ai vertici nonostante il passaggio alla nuova vettura. Speriamo anche in buoni risultati con Festante e Montagnese, fra l’altro con Aldo abbiamo testato di recente in condizioni sia di asciutto sia di bagnato e confidiamo che questo possa rivelarsi utile. Lo vedremo direttamente in circuito. Poi, dopo questa finale, Raptor non si fermerà, il lavoro in ottica 2023 è già sul tavolo”.

Al comando in Michelin Cup, Marco Cassarà aggiunge“Correrò al Mugello senza pensare eccessivamente alla classifica di campionato, ma con l’obiettivo di restare sugli standard degli ultimi due round di Vallelunga e Monza, quando ho mostrato un passo gara eccellente. Il tracciato toscano è uno dei miei preferiti e so di avere tutto per poter far bene: solo alla fine del weekend guarderò la classifica!”.


Foto: AG Photo - alexgalli.com

Il team è presente sul web via social media facebook @raptorengineeringteam e instagram @raptor_engineering e sito ufficiale www.raptorengineering.it .

 

FIA Motorsport Games: l’Italia pronta a gareggiare in otto categorie

Il team tricolore sbarca in Francia per prendere parte all’evento organizzato dalla FIA e da SRO Motorsports Group dal 26 al 30 ottobre

 

 

Roma, 17 ottobre 2022 – Il conto alla rovescia segna poco più di dieci giorni dall’inizio della seconda edizione dei FIA Motorsport Games che si terranno dal 26 al 30 ottobre a Marsiglia in Francia. Per l’occasione non poteva mancare la squadra azzurra di ACI Sport, che potrà contare su ben dieci rappresentanti pronti a dare spettacolo in otto categorie. Una sfida inedita attende i portacolori della Federazione tricolore, che gareggeranno in quelle che sono considerate le “Olimpiadi del Motorsport” organizzate nuovamente dalla Federazione Internazionale dell'Automobile e da SRO Motorsports Group, sulla scia del successo ottenuto in occasione della prima edizione che si è tenuta a Roma nel 2019. In questa occasione la competizione intercontinentale si svolgerà su cinque giornate in cui andranno in scena ben 15 discipline. La Federazione italiana prenderà parte nello specifico alla: Cross Car Senior, Formula 4, E-Sport, GT Sprint, Historic Rally, Drifting, Rally4 e Touring Car. Cross Car Senior| Simone Firenze Simone Firenze, pilota ufficiale SEMOG da due stagioni, vanta nel suo curriculum svariati successi nazionali ed internazionali Cross Car, come i nove titoli tricolori Autocross i due Ice-Racing e la vittoria dell’Italian Rallycross Championship. Attualmente il pilota di Mergozzo è in lizza per il podio 2022 del FIA European Autocross Championship. Formula 4| Andrea Kimi Antonelli Andrea Kimi Antonelli, bolognese 16 anni e già pilota della Driver Academy Mercedes, quest’anno è in corsa per vincere il titolo dell’Italian F4 Championship con il team Prema Racing. Il pupillo di Toto Wolff, dato tra i favoriti nella categoria dedicata alle monoposto, nonché neo campione ADAC F4, vanta nella sua carriera agonistica un palmares nel mondo del kart di assoluto rilievo, detenendo i titoli della WSK Euro Series e della Super Master Series (OK Junior), oltre ad essersi laureato campione nel 2020 del WSK Euro Series e nel Campionato Europeo FIA Karting, in cui si è riconfermato l’anno successivo. E-Sport| Luca Losio Un altro pilota pronto ad entrare in azione nell’affascinante contesto dell’E-Sport, che quest’anno fa parte nuovamente delle discipline delle “olimpiadi del motorsport”, porta il nome di Luca Losio. Il giovane quindicenne proveniente dalla Jean Alesi Esport Academy e con un trascorso nei kart, è pronto a tenere alti i colori italiani portando con se un’esperienza di assoluto livello con i titoli del Campionato Italiano GT3 ACI Sprint 2021 e 2022, anno in cui ha ottenuto la medaglia d’oro anche in quello Endurance e del Dallara Esport Championship. GT Sprint| Mirko Bortolotti Sotto i riflettori di questa edizione anche il pilota ufficiale di Lamborghini Squadra Corse Mirko Bortolotti, che prenderà parte all’evento con una vettura del Grasser Racing Team. Il driver di Trento, vanta un curriculum di assoluto prestigio a partire dai titoli ottenuti in Formula 3 (2008) e Formula 2 (2011). Poi il passaggio nelle ruote coperte in cui figura il primato nel 2017 del Balncpain GT Series Endurance Cup – Pro, fino ai risultati importanti ottenuti nell’ADAC GT Masters. Nel 2022 ha preso parte al DTM cui ha firmato il 4 posto proprio al volante di una Huracán GT3 Evo. Historic Rally| Andrea Zivian – Nicola Arena Un altro alfiere della squadra italiana che potrebbe portare a casa una medaglia è Andrea Zivian. Il pilota di Reggio Emilia classe 1972, porterà in Francia la sua grande esperienza che lo ha visto disputare la bellezza di 172 rally in 12 nazioni differenti. Numeri importanti che si aggiungono ai titoli del rallista che sarà affiancato dal navigatore Nicola Arena, con 18 vittorie assolute, 60 di classe, 2 nella Coppa Italia (2000 e 2001), IRC Gruppo A (2002-2003), un Trofeo Abarth Super 1600 (2007) e 2 titoli dell’Europeo FIA Historic Rally Championship Drifting| Manuel Vacca Un nome che non ha bisogno di presentazioni di quello di Manuel Vacca, dato tra i favoriti tra i contendenti dello scettro “fumante” del drifting al volante della sua BMW M3 E36. Il pilota italiano classe 1982, vede nel suo curriculum due titoli nel Campionato Italiano Drifting (2017 e 2018) e la vittoria con il suo team sempre nel 2018 del Campionato Europeo King of Europe. Nella sua carriera annovera risultati importanti anche oltreoceano, a partire dal Campionato Americano Formula Drift, fino ad aver raggiunto la top 16 del primo Campionato del mondo Fia Intercontinental Drifting Cup a Tokyo. Rally4| Roberto Daprà – Luca Guglielmetti Nella compagine azzurra figura anche l’alfiere del ACI Team Italia Roberto Daprà, presente all’evento transalpino con Luca Guglielmetti alle note. Il pilota ventunenne di Trento ha esordito nel mondo dei rally nel 2019, mentre l’anno successivo ha iniziato a gareggiare sia nel Campionato Italiano Rally asfalto e terra sia nel Campionato Raceday. Nel 2021 è entrato a far parte della classifica Junior, di cui ha sfiorato il titolo per appena 3.9 secondi. Quest’anno con il supporto dell’ACI Team Italia si è iscritto al campionato europeo e ad alcune gare di zona in cui tutt’oggi sta correndo. TCR| Giacomo Ghermandi Tra le fila del team italiano figurerà anche Giacomo Ghermandi, classe 1985, entusiasta di prendere parte ai FIA Motorsport Games. Il pilota bolognese ha indossato tuta e casco nel 2020, anno in cui si è classificato terzo nel Trofeo ATCC Italia 1* divisione, partecipando solo a metà delle gare in programma, ma salendo sempre sul podio. Nel 2021 ha partecipa al campionato TCR Est Europa con la Cupra del Team Lema Racing ottenendo buoni risultati oltre ad aver corso come wild card nel TCR Europe a Barcellona, dove è salito sul gradino più basso del podio rookie. In questa stagione ha preso parte in pianta stabile alla serie continentale in cui è figurato tra i protagonisti del Trofeo Diamond. 

 

Torna la Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi con oltre 60 vetture.

Le iscrizioni proseguiranno ancora per qualche giorno. L’evento in programma domenica 23 ottobre con vetture spettacolari dal passato storico.

Da sinistra Stefano Fattorelli, Maurizio Salomoni, Paola Arduini, Adriano Baso ed Alberto Riva.
 

18.10.2022 - È stata presentata oggi a Palazzo Carlotti, nella Sala Consiliare del Comune di Caprino Veronese, la quinta edizione della Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi, manifestazione dedicata alle auto da corsa che si terrà il prossimo 23 ottobre sulla celebre salita ai piedi del Monte Baldo.

Erano presenti il Presidente dell’Automobile Club Verona Adriano Baso, il Direttore di Gara Alberto Riva e la Sindaca di Caprino Veronese Paola Arduini e l'assessore alle Manifestazioni Maurizio Salomoni.

L’evento, organizzato dall’Automobile Club Verona in collaborazione con ACI Verona Sport dopo lo stop forzato di due anni dovuto al Covid, vedrà le vetture impegnate sulla celebre salita per una giornata di festa in programma domenica 23 ottobre. La manifestazione, così come per tutte le altre quattro già disputate come Rievocazione Storica, non prevedrà nessuna classifica di velocità, ma premierà le vetture e gli equipaggi meritevoli per bellezza della vettura, storia del modello, conservazione oltre ad una serie di premi speciali che saranno decretati da una giuria di esperti composta da Alberto Zanchi, Luca Cattilino, Giuseppe Agostini e Stefano Fattorelli.

La Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi sarà aperta a tutte le tipologie di vetture costruite fino al 1992, sia stradali che in allestimento corsa. Sarà possibile iscriversi in equipaggi da due o solo il conduttore. Obbligatoria la maggiore età di entrambi i componenti, Tessera ACI per chi guida e casco per entrambi. Sono oltre 60 le vetture già iscritte, anche se le procedure di adesione resteranno aperte tramite il sito caprinospiazzi.it fino a giovedì 20, e tra queste figurano già modelli spettacolari e con una prestigiosa storia alle spalle.

Importante passato per una Fiat Abarth 1000 Corsa del 1966, vettura di una bellezza disarmante che meriterebbe di posare in un museo di belle arti. Contribuì a scrivere la storia anche della celebre cronoscalata Stallavena-Bosco Chiesanuova, antesignana della gloriosa Caprino-Spiazzi. Spicca poi anche una Brabham F2 del 1970 e una particolarissima Attila Mk7 del 1964, una vettura che in Italia si vede molto di rado, costruita in Inghilterra con un motore Chevy da quasi 600 CV.

Tra i modelli sono rappresentati marchi e modelli di fama internazionale come BMW M3, Honda, Alfa Romeo Alfetta GTV 6, Porsche 911, Fiat X1/9, Alpine Renault, Lotus e Abarth tutte portate a Caprino da collezionisti e gentlemen pronti a tributare il loro saluto ad una delle manifestazioni più sentite del Nord Italia capace di arrivare a fregiarsi delle maggiori titolazioni nazionali.

Il programma, condensato nella giornata di domenica 23 ottobre, disponibile sul sito ufficiale,  partirà con le verifiche di prima mattina dalle 8:00 alle 10:30 a Palazzo Carlotti e quindi le due ascese alle 11:00 ed alle 15:00. Il paddock sarà ricavato come sempre tra il centro di Caprino per le vetture targate e nella zona della partenza per quelle sport senza targa. La cerimonia di premiazione sarà ospitata a Palazzo Carlotti a partire dalle ore 17:30. La strada sarà chiusa dalle 10:00 alle 13:00 circa e dalle 14:15 alle 18:30 circa, con la riapertura che potrebbe essere anticipata in funzione del numero degli iscritti.

“La storia che ruota intorno alla Caprino-Spiazzi è grande e preziosa - ha ribadito il Presidente dell’Automobile Club Verona Adriano Baso - ed è soprattutto per questo motivo che abbiamo deciso con slancio di riproporre la Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi anche se abbiamo deciso all’ultimo. Abbiamo il dovere di difendere e promuovere le eccellenze motoristiche di Verona, e questa lo è senza alcun dubbio, ha scritto pagine indelebili ed ha ricoperto per anni un ruolo di protagonista indiscussa nel cuore degli appassionati. Sarà una bella festa ancora una volta, ne sono sicuro, ed invito tutti a partecipare”.

Privacy Policy