La Scuderia Nebrodi Racing sbarca in Sardegna
La Scuderia Nebrodi Racing sbarca in Sardegna
Weekend dal doppio impegno per la Porto Cervo Racing: Cronoscalata di Tandalò e Rally di Chiusdino
Weekend dal doppio impegno per la Porto Cervo Racing: Cronoscalata di Tandalò e Rally di Chiusdino
La 50^ Cronoscalata della Castellana è finale Nazionale TIVM
La 50^ Cronoscalata della Castellana è finale Nazionale TIVM
MERLI PREMIATO IN SPAGNA DALLA FIA
MERLI PREMIATO IN SPAGNA DALLA FIA
Assegnate le validità CIVM 2023
Assegnate le validità CIVM 2023
Buona la prima per Vincenzo Cimino sulla Ferrari 458 della Scuderia Suparchallenge.
Buona la prima per Vincenzo Cimino sulla Ferrari 458 della Scuderia Suparchallenge.
Tandalò, perché no?
Tandalò, perché no?
DEGASPERI VINCE L'IGLESIAS - SANT'ANGELO
DEGASPERI VINCE L'IGLESIAS - SANT'ANGELO
E-CIVM MSC: Vittoria di Maurizio Capuzzo alle Svolte di Popoli
E-CIVM MSC: Vittoria di Maurizio Capuzzo alle Svolte di Popoli
La 6^ Cronoscalata di Tandalò scalda i motori e prepara un altro grande spettacolo
La 6^ Cronoscalata di Tandalò scalda i motori e prepara un altro grande spettacolo
ACI Salerno conquista le finalissime
ACI Salerno conquista le finalissime
16a Bologna-San Luca  Gara di Velocità in Salita per Auto Storiche
16a Bologna-San Luca Gara di Velocità in Salita per Auto Storiche
La Cronoscalata della Castellana ora guarda alla 50^ edizione
La Cronoscalata della Castellana ora guarda alla 50^ edizione
Vito Tagliente chiude con una vittoria il suo 2022 in salita
Vito Tagliente chiude con una vittoria il suo 2022 in salita
Si conclude con un podio a Orvieto la stagione agonistica di Angelo “The Doctor” Loconte
Si conclude con un podio a Orvieto la stagione agonistica di Angelo “The Doctor” Loconte
BIS DI DEGASPERI, NUOVO SIGILLO SUL TIVM
BIS DI DEGASPERI, NUOVO SIGILLO SUL TIVM
Onore alla Sicilia dalla Cronoscalata La Castellana
Onore alla Sicilia dalla Cronoscalata La Castellana
Faggioli fa il bis alla 49^ Cronoscalata della Castellana di Orvieto
Faggioli fa il bis alla 49^ Cronoscalata della Castellana di Orvieto
Successo per la Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi
Successo per la Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi
16^ Bologna-San Luca   Gara di Velocità in Salita per Auto Storiche
16^ Bologna-San Luca Gara di Velocità in Salita per Auto Storiche
Pronta una avvincente 49^ Cronoscalata della Castellana di Orvieto
Pronta una avvincente 49^ Cronoscalata della Castellana di Orvieto
MSC E-CIVM: Manolo Polonioli fa suo il primo appuntamento alla Coppa Nissena
MSC E-CIVM: Manolo Polonioli fa suo il primo appuntamento alla Coppa Nissena
La 49^ Cronoscalata della Castellana è entrata in fase clou
La 49^ Cronoscalata della Castellana è entrata in fase clou
Angelo “The Doctor” Loconte già in modalità race   a Orvieto per la finalissima TIVM
Angelo “The Doctor” Loconte già in modalità race a Orvieto per la finalissima TIVM
Ad Orvieto sfida di fine stagione per i migliori del TIVM
Ad Orvieto sfida di fine stagione per i migliori del TIVM
Presentata la 49^ Cronoscalata della Castellana con 237 iscritti
Presentata la 49^ Cronoscalata della Castellana con 237 iscritti
Cassibba alla finale di Orvieto
Cassibba alla finale di Orvieto
Torna la Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi con oltre 60 vetture.
Torna la Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi con oltre 60 vetture.
VITTORIA DI CHRISTIAN MERLI NELLA 19ª SUBIDA ARONA TENERIFE (SPAGNA)
VITTORIA DI CHRISTIAN MERLI NELLA 19ª SUBIDA ARONA TENERIFE (SPAGNA)
La 49^ Cronoscalata della Castellana già oltre quota 200
La 49^ Cronoscalata della Castellana già oltre quota 200
Caprino Veronese pronto ad accogliere la festosa Rievocazione della Caprino-Spiazzi
Caprino Veronese pronto ad accogliere la festosa Rievocazione della Caprino-Spiazzi
Il sogno ora è realtà: la «Levico Vetriolo» torna nel calendario motoristico nazionale
Il sogno ora è realtà: la «Levico Vetriolo» torna nel calendario motoristico nazionale
MERLI IN GARA NELLA 19ª SUBIDA ARONA A TENERIFE (CANARIEA – SPAGNA)
MERLI IN GARA NELLA 19ª SUBIDA ARONA A TENERIFE (CANARIEA – SPAGNA)
Il sogno ora è realtà: la «Levico Vetriolo» torna nel calendario motoristico nazionale
Il sogno ora è realtà: la «Levico Vetriolo» torna nel calendario motoristico nazionale
La 49^ Cronoscalata della Castellana è sicurezza, agonismo e storia
La 49^ Cronoscalata della Castellana è sicurezza, agonismo e storia
SCOPEL VINCE IL TIVM IN ZONA NORD
SCOPEL VINCE IL TIVM IN ZONA NORD
MSC E-CIVM 2022 alle porte, 6 tappe da vivere full gas
MSC E-CIVM 2022 alle porte, 6 tappe da vivere full gas
Stagione da incorniciare per Manuel D'Antoni
Stagione da incorniciare per Manuel D'Antoni
Brilla Riolo anche nell’ultima del Tricolore Auto Storiche
Brilla Riolo anche nell’ultima del Tricolore Auto Storiche
Francesco Conticelli su Nova Proto vincitore della Monti Iblei 2022
Francesco Conticelli su Nova Proto vincitore della Monti Iblei 2022
Paolo Rignanese

Paolo Rignanese

RICCARDO TONDINA: IL RALLY BASSANO È STATO UN PUNTO DI PARTENZA

Nel rally veneto il pilota del team Valsesia trova il giusto feeling con la vettura e i tempi gli danno ragione: ora la base è completa per le prossime gare.

 

 

Nebbiuno (NO) –L’Irc Cup si è concluso pochi giorni fa con il Rally Città di Bassano ed il pilota Riccardo Tondina non esita a stilare il bilancio di una stagione sicuramente utile e importante caratterizzata dal cambio di vettura per il driver novarese: dopo un biennio di Peugeot R2B Tondina è passato alla Peugeot 208 Rally4 sospinta dal turbo. A Bassano è arrivato un podio in una categoria che come sempre si mostrava ricca di pretendenti: non era certo il primo di questo 2022 visto che anche al Casentino era arrivato un terzo posto; quello veneto però, ha un sapore differente perché maturato anche grazie ad uno scratch ovvero sia una vittoria di prova speciale, sintomo di un ottimo livello raggiunto. “Sono soddisfatto perché a Bassano siamo riusciti, dopo varie modifiche nel corso dell’anno, a trovare la giusta sistemazione della vettura che è molto performante ma che necessita una messa a punto per me più lunga. Ci abbiamo lavorato molto insieme al team e finalmente posso dire di sentirmela bene addosso” spiega il pilota 29enne. “Abbiamo vinto ina prova e questo è un dato significativo; pazienza se poi nella successiva abbiamo perso venti secondi; fa parte dei giochi. L’importante è essere in grado di essere competitivi poi il resto verrà da sé.”

 

 

Tondina analizza poi la serie: “L’Irc è un contesto fatto da gare lunghe e magnifiche organizzate ad altissimo livello e ricche di piloti molto bravi che contano proprio sugli importanti montepremi per finanziare le loro corse; devo anche ammettere che il contesto umano, oltre a quello sportivo è davvero pregevole ed è il motivo per il quale credo e spero di potermici cimentare nuovamente nel 2023.” La stagione 2022 non è comunque finita; se all’orizzonte potrebbe anche intravedersi uno spiraglio per disputare il rally di casa, il 2Laghi, Tondina vuole già passare ai ringraziamenti; ovviamente in primis al team capitanato da Andrea e Silvano Valsesia con il quale si è instaurato un rapporto ormai fraterno: è grazie a tutto lo staff della squadra corse di Paruzzaro che i sogni di Riccardo si concretizzano spesso in realtà; altro tassello fondamentale è Davide Cecchetto, inseparabile copilota con il quale il feeling è arrivato a livelli altissimi. Un plauso anche alle gomme Pirelli che hanno calzato al meglio la Peugeot 208 Rally4; infine un grazie speciale agli sponsor e ai sostenitori che hanno avuto un ruolo cruciale nel sostenere e seguire anche quest’anno la bella cavalcata sportiva di Riccardo Tondina. L’appuntamento è per le prossime avventure: ovviamente da vivere insieme!

La prima prova della WSK Final Cup a Sarno inizia sotto la pioggia

Disputate con regolarità le prove di qualificazione, ma le manches eliminatorie accusano una interruzione di circa un’ora per la forte pioggia che impedisce lo svolgimento regolare delle gare.  

 

 

Sarno (ITA), 04.11.2022

Era attesa la pioggia a Sarno, e puntualmente è arrivata venerdì per le prime manches eliminatorie della WSK Final Cup, nel primo dei due appuntamenti di questa 11ma edizione che ha il compito di concludere la stagione agonistica 2022. La seconda prova è in programma il weekend successivo a Lonato dal 9 al 13 novembre.

Così, dopo il mese di ottobre eccezionalmente caratterizzato in tutta Italia da temperature ancora estive, il meteo è tornato a proporre un clima più propriamente autunnale. La pioggia a Sarno è iniziata a cadere poco dopo l’inizio delle prove ufficiali di qualificazione, intensificandosi soprattutto durante le successive manches eliminatorie, rendendo ancor più difficile l’impegno per i piloti.     

Le prove di qualificazione.

MINI – E’ Zulfikari il più veloce in assoluto.

Tutte e tre le sessioni della MINI si svolgono con asfalto asciutto. Il miglior tempo assoluto lo segna nella prima sessione il giovane turco Iskender Zulfikari (BabyRace Driver Academy/Parolin-Iame-Vega) in 1:02.500, davanti a Vladimir Ivannikov (Gamoto/EKS-TM Racing) a 0.230. Nella seconda sessione è l’italiano Filippo Sala (Team Driver/KR-Iame) a farsi valere con la migliore prestazione in 1:02.674 davanti a Mark Pilipenko (Modena Kart/Energy-TM Racing) a 0.163. Nella terza sessione il più veloce è il panamense Gianmatteo Rousseau (Alonso Kart by Kidix/Alonso-Iame) in 1:03.163 davanti al compagno di squadra, il canadese Ilie Crisan Tristan, ad appena 0.095.

OKJ- Consani segna il miglior crono prima della pioggia.

Nella OK-Junior la pioggia inizia a farsi sentire verso la fine della prima sessione. Fa giusto in tempo ad ottenere la migliore prestazione l’australiano Andy Consani (Shamick/Parolin-TM Racing-Vega) in 55.774, seguito ad appena 22 millesimi di secondo dall’italiano Emanuele Olivieri (IPK Official Team/IPK-TM Racing) e a 390 millesimi dallo scozzese Zac Drummond (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing). Nella seconda sessione, sotto la pioggia, il più veloce è il tailandese Enzo Tarnvanichkul (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex) in 1:11.061, di un’inezia di 4 millesimi davanti al brasiliano Miguel Costa (Sauber Academy/KR-Iame) e all’inglese Alfie Slater (Ricky Flynn/LN-Vortex) a 0.346.  

OK – Piloti asiatici i più veloci sotto la pioggia. Il migliore è il cinese Cui.

Sotto la pioggia, nella OK sono i piloti asiatici a prevalere, con il miglior tempo per il cinese Yuanpu Cui (KR Motorsport/KR-Iame-LeCont) in 1:11.008, più veloce in assoluto nella seconda sessione, davanti al giapponese Shimo Zhang (Team Driver/Tony Kart-Iame) che realizza comunque il miglior tempo nella prima sessione in 1:11.618, davanti allo svedese Oscar Pedersen (Waerd Racing/Tony Kart-Vortex) a 0.029 e al lussemburghese Guillaume Bouzar (Koski Motorsport/Tony Kart-Vortex) a 0.614. Nella seconda sessione alle spalle di Cui si piazzano Anatoly Khavalkin (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing) a 0.614 e il polacco Jan Przyrowski (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex) a 0.692.      

KZ2 – Denner comanda la KZ2.

In KZ2 sull’asfalto bagnato prevale il francese Emilien Denner (CPB Sport/Sodikart-TM Racing-Vega) in 1:09.997, davanti al compagno di squadra, l’olandese Senna Van Walstijn, a 0.863. Leggermente più staccati l’altro olandese Robin Glerum (Leclerc by Lennox Racing/BirelART-TM Racing) a 1.065 e a un solo millesimo l’italiano Cristian Bertuca (BirelART Racing/BirelART-TM Racing) a 1.066, mentre con il quinto tempo conclude il compagno di squadra, l’altro italiano Giuseppe Palomba, a 1.464.

Le prime manches eliminatorie.

Le manches eliminatorie incontrano subito difficoltà per l’arrivo della pioggia piuttosto intensa. La giornata subisce una interruzione al momento dello schieramento della prima manche della KZ2, in quanto le condizioni non permettono di proseguire in sicurezza. Vengono però disputate regolarmente le prime tre manches della MINI, dove si impongono rispettivamente il turco Iskender Zulfikari (BabyRace Driver Academy/Parolin-Iame-Vega), Vladimir Ivannikov (Gamoto/EKS-TM Racing) e il polacco Bruno Gryc (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing). Nella prima manche della OKJ si aggiudica la vittoria il turco Hasan Aksoy Alp (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vega), la seconda manche va al brasiliano Miguel Costa (Sauber Academy/KR-Iame).

Dopo una interruzione di circa un’ora a causa della forte pioggia, le condizioni meteo migliorano e le gare riprendono dalla manche della KZ2, che vede la vittoria del francese Emilien Denner (CPB Sport/Sodikart-TM Racing-Vega).

La giornata di gare si conclude con la prima manche della OK, con la vittoria del belga Ean Eyckmans (EPG Racing Team/Tony Kart-Vortex-LeCont). Rinviate a sabato le gare non disputate, per la conclusione di tutte le manches.

Diretta TV Streaming nel sito Wsk e su Motorsport.tv.

Il programma di Sarno prosegue sabato con le ulteriori manche eliminatorie. Domenica 6 novembre la fase finale, con le Prefinali e le Finali in diretta TV Streaming nel sito wsk.it e su Motorsport.tv.

Il programma WSK Final Cup, Sarno:

(New) Sabato 5 novembre

08:20 – 10:01: Warm-up

10:05 – 16:40: Manches eliminatorie

(New) Domenica 6 novembre (TV, Live Streaming)

08:05 – 09:07: Warm-up Mini, OKJ

09:10 – 10:25: Manches

10:30 – 11:05 Warm up KZ2, OK

11:10 – 13:20 Prefinali

14:00 – 16:00: Finali (14:00 MINI; 14:30 OKJ; 15:00 KZ2; 15:30 OK).

Infowww.wskarting.it/index.asp

WSK FINAL CUP

1°Rd – 06/11/2022 SARNO - MINI-OKJ-OK-KZ2

2°Rd – 13/11/2022 LONATO - MINI-OKJ-OK-KZ2  

 

 

WSK Promotion

Ufficio Stampa

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ph. Sportinphoto

Signor-Bonato su Skoda al comando della Finale Coppa Italia al Rally del Lazio dopo la prima giornata

Tre prove, bagnate, affrontate sui tratti “Infiniti-Terelle” e “Pico Show” nella finalissima ACI Sport proiettano il trevigiano in testa, in attesa dei verdetti sulle quattro prove del sabato. Secondo posto per Bergantino-Di Vincenzo a 6.4’’ su Skoda, terzi Bravi-Bertoldi su Hyundai i20 a 8.0’’.

 

 

Cassino (FR), sabato 4 novembre 2022 – Dopo la prima giornata della Finale Nazionale Coppa Italia Rally ACI Sport al Rally del Lazio sono Marco Signor e Corrado Bonato su Skoda Fabia Rally2 a chiudere in testa alla classifica. Avvio in grande stile per il driver trevigiano, arrivato da vincitore della 4^ Zona, il più costante nel rendimento sulle tre prove affrontate sotto una pioggia incessante, l’ultima di queste in notturna. Il doppio giro sulla “Infiniti-Terelle”, la più lunga del rally con i suoi 14,65 km, intervallato dalla breve ma intensa cittadina “Pico Show” di 2,85 km, hanno offerto un primo bilancio di classifica a favore del pilota proveniente dal Campionato Italiano Rally Asfalto, autore del miglior tempo sulla prova più corta. Proprio il passaggio interno alla cittadina della provincia di Frosinone è stato interrotto a causa di un a causa un’uscita di strada dell’equipaggio composto da Fabio Pinelli e Francesco Magrini. La Skoda Fabia Rally2 n° 12 di Pinelli ha impattato fortunatamente contro le barriere di contenimento, che hanno retto l’urto. A seguito dell'incidente si è reso necessario l’intervento del personale medico per soccorrere il navigatore Francesco Magrini e un commissario di percorso, coinvolto a sua volta nell'incidente. Entrambi sono stati trasferiti in ospedale per accertamenti, ma non sono stati rilevati infortuni gravi ed entrambi sono rimasti sempre vigili. La gara è proseguita con le vetture successive alla n°12 attraverso un percorso alternativo, prima di affrontare l’ultima porzione del rally. In attesa delle altre quattro decisive speciali da affrontare al sabato, Signor è rientrato a Cassino, località ospite dell’evento organizzato da M33, con un vantaggio di 6.4’’ sul primo inseguitore Giuseppe Bergantino, affiancato da Mirko Di Vincenzo su altra Skoda. Straordinaria anche la prestazione del pilota di Manfredonia, soprattutto sulle due prove lunghe, che per la prima volta in carriera si è dovuto confrontare con condizioni di bagnato estremo come quelle trovate sulle strade del frusinate. Il terzo posto provvisorio ha proposto quindi il friulano Filippo Bravi, insieme a Enrico Bertoldi su Hyundai i20 Rally2, distanti 8.0’’ dal vertice dopo aver firmato lo scratch sulla prova iniziale. Al quarto posto, a 11.8’’ di margine dal vertice c’è Elwis Chentre, detentore del titolo di Coppa, su Skoda insieme a Fabio Grimaldi. Anche stavolta il pilota aostano è partito cauto e ha evitato forzature nelle condizioni difficili delle prove attorno a Cassino, ma resta tra i più quotati per la lotta al vertice. Segue Giuseppe Testa con Gino Abatecola a 16.9’’, sempre sulla Rally2 ceca, trasparente ai fini della classifica della Finale ma in corsa per il successo al Rally del Lazio. Il molisano dopo una partenza complicata ha realizzato un tempo esagerato nella PS3 a fari accesi nonostante una foratura alla posteriore sinistra in un’inversione nel castagneto di Terelle, a 3km dallo stop della speciale. Poco distante il palermitano Marco Pollara con Daniele Mangiarotti su Skoda, a 18.2’’ dal migliore, anche loro dopo aver adottato un approccio accorto in condizioni bagnate che non vedevano dalla scorsa stagione. Un solco di 10’’ separa il secondo gruppo dei migliori dieci equipaggi assoluti, tutti su Skoda, con il parmense Roberto Vescovi con Giancarla Guzzi a 28.7’’ seguito dal pilota di casa, di Pontecorvo, Carmine Tribuzio con Fabiano Cipriani a 36.9’’, quindi il reggiano Antonio Rusce con Sauro Farnocchia a 42.9’’. Completano la top ten con lo stesso tempo complessivo il bergamasco Enrico Oldrati con Elia De Guio, che ha pagato la poca confidenza con l’asfalto dopo anni trascorsi sullo sterrato, e il garfagnino Federico Santini con Marco Barsotti, entrambi a 47.2’’ dal primo posto. Ora si deciderà tutto al sabato, con un doppio giro sulle prove “Viticuso” (13,60 km, PS4 ore 8:15 e PS6 14:25) e “Greci-Pico” (12,12 km, PS5 9:55 e PS7 16:05). L’arrivo e la cerimonia di premiazione si svolgeranno sempre in Corso della Repubblica a Cassino, a partire dalle 18:15. Ognuno di questi appuntamenti verrà proposto in diretta televisiva su ACI Sport TV, visibile sul canale 228 di Sky, su acisport.it, tramite le pagine Facebook ufficiali @ACISportTV o @copparallyzona, oltre alla pagina @rallydellazio e il sito dell’organizzazione motorsportitalia.tv.

CLASSIFICA ASSOLUTA RALLY DEL LAZIO DOPO PS3: 1. SIGNOR-BONATO (Skoda Fabia) in 20'56.5; 2. BERGANTINO-DI VINCENZO (Skoda Fabia) a 6.4; 3. BRAVI-BERTOLDI (Hyundai I20) a 8.0; 4. CHENTREGRIMALDI (Skoda Fabia) a 11.8; 5. TESTA-ABATECOLA (Skoda Fabia) a 16.9; 6. POLLARA-MANGIAROTTI (Skoda Fabia) a 18.2; 7. VESCOVI-GUZZI (Skoda Fabia) a 28.7; 8. TRIBUZIO-CIPRIANI (Skoda Fabia) a 36.9; 9. RUSCE-FARNOCCHIA (Skoda Fabia) a 42.9; 10. OLDRATI-DE GUIO (Skoda Fabia) a 47.2;

Il Rally del Brunello svela le sue linee: Montalcino al centro della doppia sfida tricolore

Sessantanove chilometri ad articolare il confronto moderno, valido per il Campionato Italiano Rally Terra ed oltre settanta ad interessare i protagonisti del Campionato Italiano Rally Terra Storico: da venerdì 9 a domenica 11 dicembre, la provincia di Siena al centro dell’evento proposto da Scuderia Etruria Sport. Iscrizioni aperte da mercoledì 9 novembre.

 

 

 

Montalcino (SI), 28 ottobre 2022

Due distinti format ed un unico grande progetto: quello di regalare al Campionato Italiano Rally Terra ed al Campionato Italiano Rally Terra Storico un’ambientazione unica al mondo. Scuderia Etruria Sport, in collaborazione con Deltamania Montalcino, ha svelato le linee del Rally del Brunello, evento pronto a coinvolgere la provincia di Siena da venerdì 9 a domenica 11 dicembre. Un abbraccio al motorsport, incluse le specialità “Regolarità Sport” e “All Stars”, che chiamerà sulle prove speciali toscane gli esponenti del Tricolore. Un doppio appuntamento di grandi contenuti, valido per l’assegnazione dei titoli 2022 nei due diversi scenari e pronto ad elevare gli sterrati che hanno fatto la storia del rallismo internazionale.

IL PROGRAMMA DI GARA

SABATO LE “STORICHE”, DOMENICA LE “MODERNE”

Saranno i settanta chilometri proposti dal confronto valido per il Campionato Italiano Rally Terra Storico ad inaugurare il weekend tricolore: la partenza, da Piazza del Popolo a Montalcino, chiamerà all’appello gli esponenti della cornice “d’epoca”, a partire dalle ore 19,30 di venerdì 9 novembre, fase che manderà in archivio una prima giornata contraddistinta dalle operazioni di verifica e dallo shakedown, il test con vetture da gara. L’indomani, sabato 10 novembre, la parola spetterà al cronometro, con la disputa delle prove speciali “Pieve a Salti”, “Castiglion del Bosco” e “Badia Ardenga”, ripetute per un totale di otto passaggi cronometrati. La Cantina Val di Suga, in Val di Cava e la Fattoria di Caparzo accoglieranno i riordini delle vetture. L’arrivo sulla pedana d’arrivo, la stessa che ha reso protagonisti gli interpreti della sfida alla partenza, manderà in archivio il confronto a partire dalle ore 15,50.

 

 

A caratterizzare il confronto moderno, quello valido come appuntamento conclusivo del Campionato Italiano Rally Terra, saranno le prove speciali “Pieve a Salti”, “La Sesta” e “Badia Ardenga”, tratti ripetuti fino ad un totale di sette passaggi cronometrati distribuiti su sessantanove chilometri. Una programmazione che vedrà i riflettori puntati ancora su Piazza del Popolo, a Montalcino, location chiamata ad ambientare le fasi di partenza - alle ore 19.30 di sabato 10 novembre - ed arrivo della gara, prevista il giorno seguente dalle ore 15. Buonconvento sarà invece coinvolta dalle fasi di parco assistenza e di riordino delle vetture, quest’ultimo previsto in Piazza Garibaldi. Un concentrato di agonismo che troverà la propria espressione nell’intera giornata di domenica, preceduta - al sabato - dallo svolgimento delle operazioni preliminari, verifiche e shakedown.

ISCRIZIONI APERTE DA MERCOLEDÍ 9 NOVEMBRE

Sarà aperta da mercoledì 9 novembre, la sessione dedicata alle iscrizioni. Una “finestra” che si protrarrà fino a mercoledì 30 novembre, termine ultimo per aderire alle due competizioni proposte, il confronto valido per il Campionato Italiano Rally Terra Storico e quello che interesserà i protagonisti del Campionato Italiano Rally Terra, confronto che manderà in archivio un weekend “a tinte tricolori”, rendendo il territorio assoluto protagonista di un evento di grandi proporzioni.

Ad apporre la firma sulla prima edizione della gara è stato Alberto Battistolli, vincitore sulla Lancia 037 condivisa con Simone Scattolin. In seconda posizione concluse la Lancia Delta HF Integrale di “Lucky”-Pons e, sul terzo gradino del podio, la Lancia Delta HF Integrale di Bianchini-Paganoni.

 

 

Tutte le informazioni sono disponibili all’indirizzo http://www.scuderiaetruria.net

 

Nelle foto (free copyright Aci Sport): i vincitori della 1^ edizione, Battistolli-Scattolin ed il leader del Campionato Italiano Rally Terra, Paolo Andreucci. 

La 6^ Cronoscalata di Tandalò scalda i motori e prepara un altro grande spettacolo

L’evento organizzato da Tandalò Motorsport e drivEvent Adventure andrà in scena dal 18 al 20 di novembre a Buddusò in Sardegna. 
24.10.2022 - Si scaldano i motori per la 6^ Cronoscalata di Tandalò, l’unica cronoscalata su terra d’Italia che dal 18 al 20 novembre prossimi metterà in scena una nuova elettrizzante edizione con la regia della Tandalò Motorsport e drivEvent Adventure grazie anche alla collaborazione ed al supporto della Regione Sardegna e del Comune di Buddusò.

L’evento, che in questi anni ha attirato grande interesse mediatico e ha iniziato a solleticare la passione del pubblico, sarà valido anche per il Campionato Italiano Velocità su Terra 2022 ed ammetterà al via un’ampia gamma di vetture: dai kart-cross ai buggy, dalle vetture da rally alle prototipo da salita sterrata. Oltre alla gara valida per l’italiano di velocità su terra, la 6^ Cronoscalata di Tandalò si correrà anche come Atipica e Sperimentale, una formula che permette la partecipazione di vetture molto diverse per garantire un grandioso spettacolo.

Le iscrizioni chiuderanno il prossimo 11 novembre (tramite il sito acisport.it area riservata) e dato il numero chiuso, l’invito a tutti i piloti e team è quello di affrettarsi per non perdere l’occasione di partecipare ad una delle gare più entusiasmanti di questo finale di stagione.

Teatro della Cronoscalata saranno i circa 5 chilometri di ascesa che si concludono al parco eolico di Tandalò, nel Comune di Buddusò, dove sarà allestito anche Villaggio, fulcro organizzativo e logistico dell’evento dove troveranno posto anche le assistenze e quello che si potrebbe definire il paddock. 

Il programma inizierà venerdì 18 con le procedure di verifica e le prove libere con auto stradali, mentre l’evento entrerà nel suo vivo sabato 19 novembre con le prove cronometrate (shakedown) dalle ore 8:00 seguite dalle prime tre ascese alle 10:00, alle 12:00 ed alle 14:00. Sportivamente l’evento funzionerà come un rally, con i concorrenti che dal Villaggio scenderanno allo start della salita tramite una strada esterna ad anello per percorrere poi competitivamente i 5 chilometri uno alla volta intervallati da un minuto ciascuno. Domenica altre due manches, alle 9:00 ed alle 11:30, mentre alle 14:30 sarà la volta del “Manscione” finale per l’elezione del Re di Tandalò 2022. La cerimonia di premiazione sarà alle 15:45 sempre al Villaggio.

Per i concorrenti che arriveranno dal continente sarà possibile usufruire di tariffe agevolate con Grimaldi Lines sia da Livorno che da Civitavecchia. Le tariffe copriranno le tratte di andata da una settimana prima della gara ad una settimana dopo per consentire a chi volesse anche di fermarsi qualche giorno in Sardegna.

La Scuola Federale sceglie sei talenti per il 4° Stage Karting ACI Sport

Bottaro, Colnaghi, Maman, Martinese, Olivieri e Rocchio saranno i partecipanti all’attività federale studiata per scovare i talenti nazionali del settore Karting. Dal 14 al 16 novembre la 1^ Fase da Formula Medicine, i migliori passeranno al finale a Franciacorta il 5 e 6 dicembre per ambire al premio Cetilar

 

 

Roma, venerdì 28 ottobre 2022 – Si avvicina il finale della stagione sportiva automobilistica e s’intensifica il programma della Scuola Federale ACI Sport “Michele Alboreto”. Le ultime settimane rappresentano una fase cruciale per il programma formativo e didattico dell’Università dell’Automobilismo, durante le quali si concretizza il lavoro portato avanti nel corso delle competizioni durante tutto l’anno. Proprio con questo obiettivo, nelle giornate dal 14 al 16 novembre si svolgerà la 1^ Fase dello Stage Karting ACI Sport, l’attività principe dedicata alle giovani leve delle quattro ruote, giunta alla quarta edizione, che offrirà l’opportunità di valutare da vicino una selezione di piloti italiani Under 14 provenienti appunto dalle principali serie karting. Per il secondo anno consecutivo lo Stage Karting porterà in dote il premio Cetilar. L’importante collaborazione tra la Scuola Federale ACI Sport e PharmaNutra, partner medico ufficiale, metterà infatti a disposizione un montepremi di 15.000 euro finalizzato a supportare l’attività sportiva del vincitore nel Campionato Italiano ACI Karting 2023. La parte iniziale dello Stage si svolgerà presso la sede centrale di Formula Medicine, a Capezzano Pianore, in provincia di Lucca, e permetterà allo staff della Scuola Federale di raccogliere ulteriori dati e informazioni psico-fisiche, che verranno poi sommati ai report già raccolti durante lo scouting e i monitoraggi sui campi di gara. Confrontate con i risultati sportivi e il curriculum di ciascun allievo, queste prime valutazioni complete consentiranno al gruppo coordinato dal Direttore della Scuola Raffaele Giammaria di scegliere gli allievi meritevoli e convocarli per la seconda fase dello Stage Karting, che si svolgerà successivamente presso il Franciacorta Karting Track, in provincia di Brescia, il 5 e 6 dicembre.

I PILOTI SCELTI PER LA 1^ FASE DELLO STAGE KARTING ACI SPORT Davide Bottaro | febbraio 2009 - Savona Mattia Colnaghi | luglio 2008 - Monza (MB) Giacomo Maman | maggio 2008 - Treviso Iacopo Martinese | febbraio 2010 - Lecce Emanuele Olivieri | agosto 2008 - Asti Gino Rocchio | dicembre 2009 - Cesena

SI TORNA IN PISTA A MAGIONE PER I TROFEI ITALIA CLASSICO E STORICO

NEL PRIMO, FRANCESCO E DAVIDE FASOLINO PRONTI PER CHIUDERE IL DISCORSO NEI GRUPPI E NELLE CLASSI CHE LI VEDONO AL COMANDO, NEL SECONDO C’E’ IL RITORNO DEL GIOVANE FRANCESCO BISCEGLIA DOPO L’ESORDIO DI INIZIO MESE

 

 

Quinta tappa, la penultima dell’annata agonistica 2022, per il Trofeo Italia Classico e per il Trofeo Italia Storico all’Autodromo dell’Umbria “Mario Umberto Borzacchini” di Magione. È in programma domenica 30 ottobre e per i due piloti della scuderia 5 Speed di Sansepolcro impegnati fin dall’inizio nel “Classico” potrebbe diventare matematico il raggiungimento degli obiettivi prefissati. È a un passo dal titolo in Racing Start – e quindi anche nella classe 1600 – il giovane Francesco Fasolino su Citroen Saxo Vts, che nella gara dello scorso 2 ottobre ha messo a segno un colpo decisivo, aggiudicandosi la vittoria di raggruppamento e cogliendo un ottimo quarto posto assoluto. Leadership nella classe 1600 rafforzata anche dal padre di Francesco, Davide Fasolino, che corre anche lui con la Citroen Saxo ma nel gruppo della Produzione di Serie.

 

 

Con un altro importante risultato, anche Fasolino senior chiuderebbe o quasi i giochi in maniera definitiva. Nel Trofeo Italia Storico, c’è di nuovo attesa per il 18enne Francesco Bisceglia, che ha esordito in assoluto proprio quattro settimane fa e con il primo posto nella classe 1600 del gruppo N – IV Raggruppamento, periodo J1. Un’ altra opportunità per il “figlio d’arte” per immagazzinare ulteriore esperienza, anche se in circuito ha dimostrato di essersi trovato subito a proprio agio. E questo è il programma di domenica 30: per il Trofeo Italia Classico fino a 1600 di cilindrata, prove ufficiali dalle 11 alle 11.20 e gara alle 15.30 sulla distanza temporale dei 20 minuti; per il Trofeo Italia Storico fino a 1600, prove ufficiali dalle 10 alle 10.20 e gara alle 14, sempre con durata di 20 minuti.

 

 

Ufficio stampa

Scuderia 5 Speed 

Quattro piloti per Gretaracing Lucania a Binetto per il Trofeo del Sud, Tagliente guida la carica su 308 TCR

 

 

Ruoti (PZ) 27 ottobre 2022- Terminati gli impegni della stagione di cronoscalate per auto moderne e storiche, Gretaracing Lucania si accinge a proseguire la stagione di eventi specialistici con il Trofeo del Sud. L’edizione 2022 del campionato dislocato tra Campania e Puglia vedrà l’appuntamento conclusivo sul circuito del Levante di Binetto (BA), al quale prenderanno parte quattro piloti della scuderia.

Vito Tagliente, dopo aver riscosso una nuova affermazione anche nel TIVM lo scorso fine settimana, si presenterà nuovamente in pista al volante come di consueto di una Peugeot 308, tuttavia per l’occasione in versione TCR in luogo della RSTB 1.6 Plus già arma di scelta del pilota di Martina Franca per le gare del CIVM.

Tre i piloti che prenderanno invece parteall’evento con i colori di Gretaracing Lucania nel gruppo Racing Start, rispettivamente le due new entry Leo Buongiorno e Martino Baccaro (il primo su Peugeot 308, il secondo su Peugeot 106), nonché Leonardo Cardone, a sua volta su Peugeot 106 e già protagonista del precedente appuntamento del Trofeo del Sud sul circuito di Sarno.

Come da regolamento, il campionato sarà assegnato nel weekend conclusivo andando ad accumulare i migliori tre risultati tra le quattro tappe a calendario. Il programma del weekend entrante prevede le sessioni di prove libere e le qualifiche al sabato 29 ottobre (rispettivamente dalle 9 alle 16, e dalle 16 alle 18). Dalle 9 alle 16 di domenica 30 ottobre si terranno le sessioni di gara (con un formato del tipo 15 Giri per le gare in griglia – 3 manches da 4 giri cadauna per le gare a inseguimento), inframezzate da una pausa tra le 11:45 e le 12:30.

 

 

Contenuti multimediali di supporto

 

rif.: Ufficio Stampa Gretaracing

I FIA Motorsport Games entrano nel vivo con la cerimonia di apertura di Marsiglia

Presente alla parata il team azzurro al completo che potrà contare su 10 rappresentanti in lizza per il successo in otto categorie differenti

 

 

Marsiglia, 26 ottobre 2022

Con la cerimonia di questa sera nel cuore di Marsiglia, davanti al Museo delle civiltà dell’Europa e del Mediterraneo, è stata inaugurata ufficialmente l’edizione 2022 dei FIA Motorsport Games

A quelle che sono state definite le “Olimpiadi del Motorsport” hanno aderito ben 463 atleti in rappresentanza di 72 nazioni, che a partire da domani inizieranno a sfidarsi in un'ampia sezione di discipline motoristiche che vanno dal karting alla Formula 4, dalle corse GT e drifting a diverse classi di rally e gare di slalom sia in auto che in kart, per un totale di ben 16 categorie. La manifestazione si terrà prevalentemente presso il tracciato del Paul Ricard, mentre il Cross Car si svolgerà presso il circuito Autocross Veynois ed i rally a Sainte Baume.

A sfilare sulla passerella francese è stata anche la squadra di ACI Sport, con la bandiera tricolore portata da Andrea Kimi Antonelli, neo campione dell’Italian Formula 4 Championship. Il team azzurro sarà rappresentato da dieci atleti che concorreranno in otto categorie: 

Cross Car Senior| Simone Firenze

Formula 4| Andrea Kimi Antonelli

E-Sport| Luca Losio

GT Sprint| Mirko Bortolotti

Historic Rally| Andrea Zivian – Nicola Arena

Drifting| Manuel Vacca

Rally4| Roberto Daprà – Luca Guglielmetti

Touring Car| Giacomo Ghermandi 

L’evento organizzato dalla Federazione Internazionale dell'Automobile e da SRO Motorsports Group che ha già fatto segnare numeri record di partecipazione del pubblico grazie all’ingresso gratuito in autodromo, potrà essere seguito da tutti i device grazie ai 15 live streaming differenti previsti nelle cinque giornate di evento (26-30 ottobre).

La manifestazione sarà trasmessa in televisione anche da ACI Sport TV, che nella giornata di sabato proporrà in diretta alle ore 17.20 le qualifiche della Formula 4 e alle 19.15 il finale del Rally Special Stage. La domenica saranno proposte: la gara della Formula 4, le prove ufficiali del Touring Car e a seguire sia la gara dedicata alle vetture turismo sia quella della GT Sprint Cup. 

Riflettori accesi su International Rally Cup: al Rally Città di Bassano si assegnano i titoli 2022

Sui chilometri dell’appuntamento promosso da Bassano Rally Racing si deciderà la ventunesima edizione del campionato “griffato” Pirelli: tutti contro lo sloveno Bostjan Avbelj, leader nella classifica assoluta.

 

 

 

Bedonia, 27 ottobre 2022

 

Poche ore e per International Rally Cup sarà semaforo verde, quello più atteso, sui chilometri che decideranno la sua edizione 2022. É tutto pronto a Bassano del Grappa, con un’edizione “extra large” di un Rally Città di Bassano che - ancora una volta - sarà chiamato alla consegna dei titoli stagionali.

Alla chiamata di IRC Sport hanno risposto in molti equipaggi - oltre cinquanta gli iscritti al campionato “al via” dell’ultimo appuntamento - un numero che conferma l’appeal della kermesse, mandando in archivio una stagione esaltante sotto ogni aspetto. Hanno confermato la loro presenza i “big” della rassegna internazionale, dal leader in classifica “IRC”, lo sloveno Bostjan Avbelj, agli inseguitori Luca Rossetti e Andrea Nucita. Le loro Skoda Fabia Rally2 daranno vita ad un confronto che, all’arrivo del sabato sera, consacrerà il nuovo campione di International Rally Cup.

Di grandi contenuti anche la sfida rivolta alla classifica di IRC Challenge, con il leader Nicola Sartor (Skoda Fabia Rally2) chiamato al confronto con i diretti avversari in campionato: Michele Rovatti, Gianluca Tosi, Flavio Brega e Antonio Rusce, tutti su Skoda Fabia Rally2. Un monologo, quello che vede protagonista la vettura boema, interrotto dalle sonorità della Hyundai I20 di Manuel Sossella. A “trazione integrale” si presenteranno anche Gianluca Crippa (Renault Clio N5), Pierdomenico Fiorese, Paolo Alessio e Paolo Olivo, piloti attesi su diversi esemplari di Mitsubishi Lancer. I riflettori del Trofeo Due Ruote Motrici Prestige saranno tutti per Mirco Straffi, chiamato a concretizzare la leadership su Peugeot 208 Rally4. Disporrà di un’analoga vettura il suo primo inseguitore, Lorenzo Grani, pilota che sarà coinvolto in un confronto a viso aperto con Giacomo Guglielmini, anch’egli allo “start” sulla vettura turbo francese. Spettacolo assicurato dalla Renault Clio S1600 del francese Cyril Audirac, parte integrante di una classe che vedrà alla partenza anche Giovanni Cocco ed Enrico Molo. Toni alti anche nella classe R2B: si attendono grandi spunti di agonismo da Daniele Silvestri, Alberto Branche e Gabriel Di Pietro, terzetto “di punta” su Peugeot 208 R2. In cerca della conferma matematica di vittoria nel Trofeo Sport è Christian Buccino, su Honda Civic mentre, a “giocarsi” il podio, saranno le Peugeot 106 di Fabio Oppici e Fabio Breglia, con Davide Scarso e Stefano Ferrarini a tentare la rimonta su Renault Clio, assecondati dal coefficiente maggiorato proposto dalla gara.

Novantuno, i chilometri totali previsti dai due giorni di gara, con partenza prevista venerdì sera, alle ore 18.00 da Piazza della Libertà di Bassano del Grappa ed arrivo l’indomani, in serata. Valstagna, Cavalletto e Rubbio saranno le prove speciali che decideranno il campionato.

 

 

Classifiche complete su http://www.ircup.it

 

 

Nelle foto (free copyright Amicorally): Bostjan Avbelj, leader della classifica assoluta.    

Privacy Policy