Jean Claude Vallino, stella fra le stelle dell’automobilismo tricolore
Jean Claude Vallino, stella fra le stelle dell’automobilismo tricolore
TRICOLORE FORMULA CHALLENGE 2024: SI PARTE DAL “MAGNA GRECIA”
TRICOLORE FORMULA CHALLENGE 2024: SI PARTE DAL “MAGNA GRECIA”
F.1 INIZIATA CON I TEST IN BAHRAIN LA STAGIONE 2024
F.1 INIZIATA CON I TEST IN BAHRAIN LA STAGIONE 2024
NEW GENERATION RACING LANCIA IL TRACK DAY
NEW GENERATION RACING LANCIA IL TRACK DAY
Heroes Valley presenta la Racing Season di Alberto NASKA 2024
Heroes Valley presenta la Racing Season di Alberto NASKA 2024
Appuntamento dal 20 al 22 settembre all’Autodromo Nazionale Monza
Appuntamento dal 20 al 22 settembre all’Autodromo Nazionale Monza
Qatar 1812 km: il Team Peugeot TotalEnergies determinato in vista della nuova stagione FIA ​​WEC
Qatar 1812 km: il Team Peugeot TotalEnergies determinato in vista della nuova stagione FIA ​​WEC
Pubblicato l’elenco iscritti alla 24 Ore di Le Mans 2024
Pubblicato l’elenco iscritti alla 24 Ore di Le Mans 2024
Vanthoor, Guven e Campbell sulla Porsche del team Manthey EMA hanno vinto la 12 Ore di Bathurst
Vanthoor, Guven e Campbell sulla Porsche del team Manthey EMA hanno vinto la 12 Ore di Bathurst
Nel giorno del compleanno di Enzo Ferrari è stata presentata la nuova livrea della Hypercar 499P
Nel giorno del compleanno di Enzo Ferrari è stata presentata la nuova livrea della Hypercar 499P
PRESENTATA LA NUOVA FERRARI
PRESENTATA LA NUOVA FERRARI "SF24"
Nuova sfida per Rovera nel Mondiale Endurance con la Ferrari 296
Nuova sfida per Rovera nel Mondiale Endurance con la Ferrari 296
ORACLE RED BULL RACING LANCIA LA VENTESIMA STAGIONE IN FORMULA UNO
ORACLE RED BULL RACING LANCIA LA VENTESIMA STAGIONE IN FORMULA UNO
SIMONE PATRINICOLA PRESENTA IL SUO 2024 DA CORSA
SIMONE PATRINICOLA PRESENTA IL SUO 2024 DA CORSA
La stagione del WEC prende il via in Qatar
La stagione del WEC prende il via in Qatar
HC Racing rinnova l’impegno nel Campionato Italiano GT con un duplice commitment per il 2024
HC Racing rinnova l’impegno nel Campionato Italiano GT con un duplice commitment per il 2024
EuroLegend Cup dà appuntamento al 2025
EuroLegend Cup dà appuntamento al 2025
BOLZA CORSE E RIJEKA, È QUASI FESTA
BOLZA CORSE E RIJEKA, È QUASI FESTA
Il Trofeo del Levante torna a grande richiesta
Il Trofeo del Levante torna a grande richiesta
MIGUEL ÁNGEL GUERRA A IMOLA CON LA MARCH BETA F1 PER IL DOCU‐FILM SU VITTORIO BRAMBILLA E BETA MARCH TEAM
MIGUEL ÁNGEL GUERRA A IMOLA CON LA MARCH BETA F1 PER IL DOCU‐FILM SU VITTORIO BRAMBILLA E BETA MARCH TEAM
Premiazioni del Campionato Italiano Formula Classic Italia 2023
Premiazioni del Campionato Italiano Formula Classic Italia 2023
LA FORMULA E TRASFERISCE L’HUB GLOBALE DELLA LOGISTICA E  DELLO SVILUPPO SUL CIRCUITO DI VALENCIA RICARDO TORMO
LA FORMULA E TRASFERISCE L’HUB GLOBALE DELLA LOGISTICA E DELLO SVILUPPO SUL CIRCUITO DI VALENCIA RICARDO TORMO
FORMULA 1 MSC CRUISES GRAN PREMIO DEL MADE IN ITALY E DELL’EMILIA-ROMAGNA 2024 SCATTA LA VENDITA DEI BIGLIETTI PER CINQUE NUOVE TRIBUNE TRA LE CURVE PIÙ SPETTACOLARI DEL CIRCUITO DI IMOLA
FORMULA 1 MSC CRUISES GRAN PREMIO DEL MADE IN ITALY E DELL’EMILIA-ROMAGNA 2024 SCATTA LA VENDITA DEI BIGLIETTI PER CINQUE NUOVE TRIBUNE TRA LE CURVE PIÙ SPETTACOLARI DEL CIRCUITO DI IMOLA
L'Algarve Pro Racing conquista una vittoria dominante nella gara finale dell'Asian Le Mans Series!
L'Algarve Pro Racing conquista una vittoria dominante nella gara finale dell'Asian Le Mans Series!
CrowdStrike Racing di APR Ottiene la vittoria in Gara 4 del Serie asiatica di Le Mans!
CrowdStrike Racing di APR Ottiene la vittoria in Gara 4 del Serie asiatica di Le Mans!
LA FORMULA E ANNUNCIA LA NXT GEN CUP COME SERIE DI SUPPORTO PER LA PROSSIMA GENERAZIONE DI PILOTI
LA FORMULA E ANNUNCIA LA NXT GEN CUP COME SERIE DI SUPPORTO PER LA PROSSIMA GENERAZIONE DI PILOTI
Isotta Fraschini completa lo schieramento Hypercar del FIA WEC 2024 con i suoi piloti
Isotta Fraschini completa lo schieramento Hypercar del FIA WEC 2024 con i suoi piloti
Alpine Motorsport presenta ufficialmente vetture e team che correranno nei Campionati Mondiali di Formula 1 ed Endurance
Alpine Motorsport presenta ufficialmente vetture e team che correranno nei Campionati Mondiali di Formula 1 ed Endurance
99 Racing vince a Dubai - Gara 3 dell'Asian Le Mans Series!
99 Racing vince a Dubai - Gara 3 dell'Asian Le Mans Series!
Proton Competition segna la pole per la 4 Ore di Dubai!
Proton Competition segna la pole per la 4 Ore di Dubai!
Rovera globetrotter, in gara a Dubai su prototipo dopo Daytona
Rovera globetrotter, in gara a Dubai su prototipo dopo Daytona
Magliona lancia la sfida nel Campionato Italiano Sport Prototipi
Magliona lancia la sfida nel Campionato Italiano Sport Prototipi
CASSIDY IN PRIMO PIANO NEL SEQUEL DI DIRIYAH
CASSIDY IN PRIMO PIANO NEL SEQUEL DI DIRIYAH
La Porsche Penske vince la 24 Ore di Daytona, successo Ferrari in GTD PRO
La Porsche Penske vince la 24 Ore di Daytona, successo Ferrari in GTD PRO
ADRIEN BRODY RISCALDA IL DESERTO CON UN'AUTO DA CORSA DI FORMULA E
ADRIEN BRODY RISCALDA IL DESERTO CON UN'AUTO DA CORSA DI FORMULA E
INIZIO VOLANTE PER LA FORMULA E SU TV E SOCIAL
INIZIO VOLANTE PER LA FORMULA E SU TV E SOCIAL
Raptor Engineering si lancia nel 2024 del mondo Porsche a Portimao
Raptor Engineering si lancia nel 2024 del mondo Porsche a Portimao
PASCAL WEHRLEIN DELLA PORSCHE PUNTA DIRIYAH DOPPIA RIPETIZIONE - COME GUARDARE L'E-PRIX DIRIYAH 2024
PASCAL WEHRLEIN DELLA PORSCHE PUNTA DIRIYAH DOPPIA RIPETIZIONE - COME GUARDARE L'E-PRIX DIRIYAH 2024
LA SERIE ASIAN LE MANS ARRIVA NEGLI EAU!
LA SERIE ASIAN LE MANS ARRIVA NEGLI EAU!
24 Ore di Daytona: pole position per la Cadillac, tutte le vetture della classe GTP battono il record della pista
24 Ore di Daytona: pole position per la Cadillac, tutte le vetture della classe GTP battono il record della pista
Salvatore Taronno

Salvatore Taronno

Campionato Italiano Gran Turismo Sprint a Misano: White-D’Auria si impongono in GT3 e Gilles Stadsbader di nuovo in GT Cup

 

Misano Adriatico, 7 maggio 2023.  L’equipaggio composto dal sudafricano Stuart White e dallo Svizzero Jean Luc D’Auria su Ferrari 488 GT3 Evo di AF Corse si è aggiudicato oggi la vittoria in gara-2 della classe GT3 del primo round del Campionato Italiano Gran Turismo 2023. Seconda al traguardo la Lamborghini Huracàn GT3 Evo del team VSR condotta da Artem Petrov e Riccardo Cazzaniga, terzo Andrea Kimi Antonelli sulla Mercedes AMG GT3 Antonelli Motorsport.

Se Andrea Kimi Antonelli aveva ottenuto la pole per gara-1 e la relativa vittoria, il duo sudafricano-svizzero ha conquistato con Jean Luc D’Auria la pole per gara-2 e oggi la vittoria, confermando la regola. Nessuna sorpresa quindi rispetto alle qualifiche di sabato mattina, con i due equipaggi di Ferrari e Mercedes-AMG che si sono alternati in prima fila e nelle due gare, ma con la differenza che oggi Andrea Kimi Antonelli non è giunto secondo ma terzo, dietro i combattivi Petrov e Cazzaniga. I vincitori hanno ampiamente dimostrato la loro superiorità oggi, dominando la gara dal primo all’ultimo giro, perdendo la prima posizione a favore di Antonelli solo per alcuni giri, alla fine del primo stint.

Gli handicap tempo di 20 secondi in totale pagati dal giovane pilota bolognese per la vittoria di ieri e per la guida in solitario hanno influito certamente sulla sua posizione finale in classifica, ma non sulla sua combattività, mostrata oggi nei duelli con il belga Moulin e con Klingmann, sulla BMW M4 GT3 del Ceccato Racing, al quale ha strappato la terza posizione per appena 39 millesimi.

Nella gara della classe GT Cup, svoltasi nel pomeriggio subito dopo la GT3, seconda vittoria consecutiva, dopo quella di ieri in gara-1, per il belga Gilles Stadsbader, unico conduttore della Lamborghini Huracàn ST del team VSR, che ha preceduto Di Giusto-Pera su Porsche 992 GT3 Cup Ombra Racing e la Lamborghini Huracàn Giacomo Race condotta da Matteo e Giacomo Pollini.

Per Gilles Stadsbader non è stato facile oggi conquistare la vittoria, e non si può neppure dire che l’abbia dominata appieno, in quanto la prima posizione è stata per gran parte della gara appannaggio della Porsche 992 Ombra Racing di Di Giusto – Pera, che aveva anche guadagnato un buon distacco sugli inseguitori, ma una seconda safety car entrata in pista nel secondo stint, vanificava completamente il lavoro del duo italiano e Di Giusto, a sei giri dalla fine, anche a causa di un problema allo sterzo, cedeva il comando al pilota belga.   

Il secondo round del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint si correrà a Monza dal 23 al 25 giugno, mentre nel weekend 19-21 maggio partirà la serie Endurance sull’autodromo di Pergusa, in provincia di Enna.

Salvatore Taronno

Foto: ©2023 Salvatore Taronno

Partito il Campionato Italiano Gran Turismo a Misano: nella GT3 vittoria di Andrea Kimi Antonelli, in GT Cup si impone Gilles Stadsbader

6 maggio 2023. Per Andrea Kimi Antonelli tutto in 5 giorni: tanti sono passati dall’annuncio della sua partecipazione al round di Misano del Campionato Italiano GT Sprint; in mezzo ci sono: i migliori tempi segnati nelle prove libere, la pole position e la vittoria di oggi in gara 1 del GT3. Non si può che definire strepitosa questa esperienza del sedicenne bolognese sulle ruote coperte.  

Il giovane portacolori dell’Antonelli Motorsport ha oggi preceduto di ben 23 secondi sul traguardo il duo Liberati-Michelotto sulla Lamborghini Huracan GT3 Evo del team VSR e Klingmann-Spengler sulla BMW M4 GT3 di BMW Italia/Ceccato Racing Team. Antonelli ha subito preso il comando allungando vistosamente sugli inseguitori già nei primi giri, inseguitori che l’hanno mai impensierito. L’equipaggio del team VSR è riuscito a conquistare la seconda piazza a quattro giri dalla conclusione, a seguito di un contatto tra la Ferrari di D’Auria e la BMW M4 di Spengler. In quarta posizione hanno chiuso Nurmi-Castro sulla Ferrari 488 GT3 Evo - AF Corse, primi della PRO-AM, davanti a Petrov-Cazzaniga sulla Lamborghini Huracan GT3 Evo-VSR.

La classe GT Cup, riservata alle vetture in configurazione monomarca ha corso una gara separata in questa occasione, ma il copione è sembrato piuttosto simile a quello della GT3, con un unico protagonista, il belga Gilles Stadsbader sulla Lamborghini Huracàn del team VSR che, scattato dalla pole, ha mantenuto la testa della gara fino alla bandiera a scacchi.

L’equipaggio di Ombra Racing Di Giusto – Pera, su Porsche 992, si è piazzato secondo a ridosso del portacolori del VSR, dopo un finale in grande rimonta da parte di Pera nonostante una penalizzazione di 10 secondi per superamento dei limiti di pista. Vebster-Segù, al volante della Lamborghini Huracan ST del DL Racing sul terzo gradino del podio dopo un’ottima gara che però ha dovuto cedere il secondo posto all’incontenibile Pera.

Da segnalare la grande rimonta nel secondo stint di Vito Postiglione, in coppia con Pablo Biolghini sulla Porsche 992 GT3 Cup-Racevent risalito dalla 24° alla 12° posizione finale alle spalle di Parisotto-Bacci sulla Ferrari 488 Challenge-SR&R.

Molto soddisfacente la prima giornata di esordio del Campionato, con due gare molto combattute ed un pubblico entusiasta che ha approfittato della bella giornata di sole e dell’ingresso gratuito al Misano World Circuit, per affollare soprattutto il paddock.

Domani sono in programma due gare, alle 13,40 (GT3) e alle 15,00 (GT Cup) entrambe della durata di 50 minuti + 1 giro, con diffusione in diretta TV su Acisport TV (SKY 228), sul sito www.acisport.it/CIGT e sui social del campionato. Anche nella giornata di domani l’ingresso in autodromo sarà libero e gratuito.

Salvatore Taronno

Foto: ©2023 Salvatore Taronno

Misano: 43 vetture pronte al debutto stagionale nel Campionato Italiano Gran Turismo  Sprint

Scatta questo fine settimana la stagione 2023 caratterizzata da un nutrito elenco di iscritti nelle classi GT3 e GT Cup. Sette i titoli italiani che verranno assegnati per ciascuna classe. Tutte le gare saranno trasmesse su  ACISPORT TV e in streaming su tutte piattaforme social del campionato, mentre l’ingresso in autodromo sarà libero e gratuito.

4 maggio 2023. Tutto è pronto al Misano World Circuit per il debutto in questo fine settimana della 21^ edizione del Campionato Italiano Gran Turismo, ed in particolare della serie Sprint, mentre l’Endurance scatterà a Pergusa il prossimo 21 maggio.

Una stagione che si apre nel migliore dei modi, con 43 vetture  iscritte e un parterre di ben 81 piloti che ha indotto la Federazione Acisport a sdoppiare le due classi e programmare quattro gare sul tracciato romagnolo, due per la classe GT3 e altrettante per la classe GT Cup.

GT3: Nella classe maggiore svettano le cinque Lamborghini Huracan GT3 che se la dovranno vedere con tre Ferrari 488, due BMW M4, altrettante Honda NSX  e Mercedes AMG. Tre saranno le Huracan  schierate da VSR per gli equipaggi Moulin-Llarena, Cazzaniga-Petrov e Liberati-Michelotto, mentre Imperiale Racing  affiderà le due vetture  della casa di Sant’Agata Bolognese a Fascicolo-Ciglia e Denes-Gvazava. Nova Race, il team campione in carica della serie Sprint, schiererà due Honda NSX GT3 per Gnos-Greco e Magnoni-Bodellini, mentre le Ferrari 488 GT3 saranno portate in pista da AF Corse con Castro-Nurmi e White-D’Auria oltre che da Best Lap con l’equipaggio campione in carica GT Cup, Coluccio-Mazzola.

Rispetto alla scorsa edizione, raddoppia il suo impegno BMW Italia-Ceccato Racing Team schierando ben due M4 GT3 che saranno affidate a Klingmann-Spengler e De Luca-Tamburini, così come Antonelli Motorsport che ha approntato due Mercedes AMG GT3 per Kelstrup-Sandrucci e per l’astro nascente dell’automobilismo italiano, il 16enne bolognese Andrea Kimi Antonelli, campione in carica della F4 italiana e tedesca oltre che vincitore della  Formula Regional Middle East 2023.

GT Cup: La classe riservata alle vettura in configurazione monomarca è la vera sorpresa dell’imminente stagione, con ben 29 vetture iscritte al campionato. La novità dell’edizione 2023  è l’ingresso in GT Cup di una nuova vettura, la Mercedes AMG GT-C che sarà schierata da Nova Race in due esemplari per Ferri-Bencivenni e Marchetti-Carboni. Ben dieci le Porsche iscritte al campionato, con la type 992 GT3 Cup che sarà schierata da Ombra Racing per Di Giusto-Pera, da Racevent per Biolghini-Postiglione, da Krypton Motorsport per Pastorelli-Pezzucchi e da Autorlando per Zanardini-Ghezzi.

Iscritte al campionato anche le type 991.2 GT3 Cup di SP Racing affidate a Pisani-Zerbi e Abbati-Grisi, oltre alle tre vetture schierate da Ebimotors per Baccani-Venerosi, Papi-Prandi e Liana-Piccioli. Completa i colori Porsche  il Team GDL che ha allestito una vettura per l’equipaggio Croccolino-Luvisi.

Folta la pattuglia anche di Ferrari 488 Challenge, composta dalle tre vetture della Best Lap per Demarchi-Patrinicola, Marzialetti-D’Aniello e Nicoli-Scarpetta, dalle due della SR&R con Bacci-Parisotto e Bontempelli-Menichini e dalle singole vetture di Double TT Racing  per Colavita-Rugolo e di Easy Race per Del Col-Galvanin.

Sette anche le Lamborghini Huracan ST iscritte alla GT Cup, di cui ben tre schierate da Lamborghini Roma-DL Racing con gli equipaggi Segù-Vebster, Fabi-Riva e Pierluigi Alessandri. Completa la pattuglia della casa di Sant’Agata Bolognese il VSR con due vetture per Gilles Stadsbader e Ignazio Zanon, altrettante per l’HR Racing Division con Oliva-D’Auria e Massimiliano Pezzuto-Nicolò Pezzuto, e una  Huracan per ciascun team affidate a Giacomo e Matteo Pollini (Giacomo Race), Donovan e Luciano Privitelio (Iron Lynx) ed Ettore Carminati (CRM Motorsport).

Programma e TV: Il primo appuntamento della stagione 2023 inizierà nella giornata di venerdì con i due turni di prove libere di un’ora ciascuno (ore 10.45 e 16.35) e proseguirà nella giornata di sabato con le due sessioni di prove ufficiali separate per le due classi (dalle 8.40 alle 10.10) a cui seguiranno le gare GT3 (ore 15.30) e GT Cup (ore 18.30). Le due gare di domenica scatteranno alle 13.40 (GT3) e alle 15 (GT Cup) e, come quelle del sabato, avranno una durata di 50 minuti + 1 giro, con diffusione in diretta TV su Acisport TV (SKY 228), sul sito  www.acisport.it/CIGT e sui social del campionato. Nelle tre giornate l’ingresso in autodromo sarà libero e gratuito.

 

Salvatore Taronno / Comunicato stampa ACI Sport

Foto: ©ACI Sport

Lamborghini Supertrofeo Europa: ci sarà un doppio round a Vallelunga nella stessa settimana delle Grand Finals 2023

4 maggio 2023. Ne avevamo parlato nel nostro articolo dello scorso 14 aprile, dove si annunciava la cancellazione dell’appuntamento di Imola per la prima prova dell’ELMS e per il Lamborghini Supertrofeo; la Casa di Sant’Agata Bolognese ha oggi confermato che il numero complessivo di gare della serie continentale non cambierà e che il mancato round di Imola sarà recuperato da una doppia tappa sul circuito di Vallelunga, il 12 e 13 novembre, una settimana prima delle Grand Finals che avranno luogo sullo stesso circuito.    

Confermati pertanto i sei doppi appuntamenti stagionali (12 gare), con il via che sarà dato come da programma al Paul Ricard ai primi di giugno. Dopo la trasferta francese, il Lamborghini Super Trofeo Europa farà tappa nell'ordine a Spa, nello stesso fine settimana della 24 Ore, e poi al Nürburgring e Valencia, sempre in abbinamento con il Fanatec GT World Challenge Europe.

Il quinto e penultimo round si svolgerà dunque a Vallelunga, il 12 e 13 novembre, mentre l'ultimo appuntamento rimane in programma per il 15, 16 e 17 novembre, a ridosso delle Grand Finals che si disputeranno il 18 e 19 novembre. In questa occasione saranno celebrati anche i 60 anni della Casa di Sant'Agata Bolognese.

Lamborghini Super Trofeo Europa

Round 1: Paul Ricard/Le Castellet (Francia), 2-4 giugno
Round 2: Spa-Francorchamps (Belgio), 29 giugno-1 luglio
Round 3: Nürburgring (Germania), 28-30 luglio
Round 4: Valencia (Spagna), 15-17 settembre
Round 5: Vallelunga (Italia), 12-13 novembre
Round 6: Vallelunga (Italia), 15-17 novembre 

Grand Finals: Vallelunga (Italia), 18-19 novembre

Salvatore Taronno

Foto: ©Automobili Lamborghini S.p.A.

Parte il Campionato Italiano Gran Turismo a Misano, ci sarà anche Andrea Kimi Antonelli al volante della Mercedes AMG GT3

Il prossimo weekend a Misano prenderà il via il Campionato Italiano Gran Turismo con le due gare Sprint nelle giornate di sabato e domenica. In quella occasione il giovanissimo campione bolognese difenderà i colori della squadra di famiglia.

2 maggio 2023. Le indiscrezioni erano già circolate nei giorni scorsi, ma oggi la notizia è ufficiale: Andrea Kimi Antonelli, una delle promesse dell’automobilismo tricolore,  prenderà parte al primo appuntamento del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint in programma in questo fine settimana al Misano World Circuit.

Un guest di assoluto rilievo per il Tricolore GT, Andrea Kimi sarà al volante della Mercedes AMG GT3 dell’Antonelli Motorsport, la squadra gestita da papà Marco e mamma Veronica, grazie ad un week end libero dagli impegni agonistici che lo vedono cimentarsi nella  Formula Regional European Championship con i colori Prema Racing.

Non a caso sarà al via con una Mercedes AMG. Da ben 4 anni, infatti, il sedicenne bolognese è attenzionato dal Team Principal Mercedes F1, Toto Wolff, e fa parte della Mercedes Academy, la struttura che segue e supporta la carriera di giovani piloti. E che carriera per Andrea Kimi, caratterizzata già da un ricco palmares: nonostante la sua giovane età, brillano i due titoli continentali nel karting, le vittorie nella F4 italiana e tedesca e nei FIA F4 Motorsport Games lo scorso anno oltre al trionfo nella Formual Regional Middle Est ad inizio di quest’anno.

"Voglio ringraziare Toto Wolff e Gwen Lagrue per avere autorizzato Andrea Kimi a partecipare all'appuntamento di Misano ed il team Prema Racing con cui è impegnato quest’anno nella Formula Regional europea - ha commentato Marco Antonelli - torniamo in pista carichi come sempre, con due equipaggi di sicuro valore".

Al Misano World Circuit, Andrea Kimi correrà da solo entrambe le gare al volante di una delle due Mercedes AMG GT3 che l’Antonelli Motorsport schiererà in campionato, mentre la seconda vettura sarà affidata al 18enne danese Georg Kelstrup e Gustavo Sandrucci, pilota di grande esperienza e direttore di AMG Driving Academy per l’Italia.

Salvatore Taronno   (C.S. ACI Sport)

Foto: ©ACI Sport;  ©Salvatore Taronno

Mugello Racing Weekend: doppietta per Valli in National GT Challenge, un successo a testa per Sturla e Tartabini in RS Cup

30 aprile 2023. Si chiude al Mugello Circuit l’entusiasmante fine settimana in pista targato PNK Motorsport. Un totale di 15 gare si sono alternate sul circuito toscano con le luci dei riflettori prese dal debutto assoluto del National GT Challenge, che ha preso il via sotto il segno di Stefano Valli su Mercedes AMG GT3, che si è portato a casa entrambe le vittorie del weekend. Grande spettacolo anche in RS Cup, che si conferma uno dei trofei più competitivi: dopo la doppia pole position di Fulvio Casciandrini, le due vittorie sono andate rispettivamente a Pierluigi Sturla e Paolo Tartabini.

Il National GT Challenge è scattato nel corso del Mugello Racing Weekend con Stefano Valli che si è imposto come dominatore fin dalla doppia sessione di qualifiche. Il pilota del Gruppo Piloti Forlivesi si è infatti portato a casa le vittorie della classifica assoluta e di quella dedicata alle GT3. In Gara 1 si è imposto davanti a Michael Fischer e Rupert Atzberger, con quest’ultimo migliore in classe GTX con la KTM GTX. Nel gruppo GT Cup Light il migliore è stato Mathias Jocher su Porsche 911, mentre nel gruppo GT Cup l’ha spuntata Vicky Piria su Porsche 992. In Gara 2 invece a far compagnia Valli sul podio assoluto ci sono Gerald Fisher su BMW Z4 GT3 e Vicky Piria, vincitrice in GT Cup. In GT Cup Light bis per Mathias Jocher, mentre Alfons Riedweg chiude al top in GTX.

In RS Cup grande duello tra Casciandrini, Sturla e Tartabini nel corso di tutto il weekend. Nonostante le pole, Fulvio Casciandrini non è riuscito a chiudere sul gradino più alto del podio nessuno dei due round andati in scena la domenica, dovendosi accontentare rispettivamente di un secondo ed un terzo posto. La prima gara è stata vinta da Pierluigi Sturla, con Paolo Tartabini in terza posizione, mentre nella seconda è stato Tartabini a vincere al fotofinish proprio su Sturla. Nella categoria dedicata agli over 50, successo per Mario Beltrami in Gara 1, mentre Manuel Stefani ha ottenuto il successo di classe in Gara 2.

Grande spettacolo anche nelle altre categorie impegnate sul tracciato toscano. In Mitjet Italia Racing Series, diversi vincitori si sono alternati nei 4 round: al successo di Giulio Bensi in Gara 1, sono seguiti i successi di Jeremy Tournissoux, Giuseppe Forenzi e Romain Damiani. In Alfa Revival Cup grande battaglia in tutte le classi coinvolte, con Albert Weinzierl che ha tagliato il traguardo in prima posizione assoluta. In Youngtimer Cup vittoria per Matteo Panini in entrambi i round del weekend.

Il prossimo weekend targato PNK Motorsport si terrà il 27-28 maggio a Varano de’ Melegari, in cui torneranno in pista moltissime categorie tra cui Coppa Italia Turismo e Master Tricolore Prototipi.

(Comunicato stampa PNK Motorsport)

Foto: ©2023 Roberto Piccinini - Actualfoto

FIA WEC: nel thriller delle Ardenne la spuntano le Toyota con una doppietta

 

Nella 6 Ore di Spa Francorchamps la Toyota beffa tutti e porta casa una doppietta dopo una gara tormentata e ricca di colpi di scena.

29 aprile 2023. La Toyota ha oggi aggiunto al suo palmares la 42° vittoria nel WEC e la seconda vittoria consecutiva a Spa per l’equipaggio composto da Mike Conway, Jose Maria Lopez e Kamui Kobayashi sulla vettura n.7.

La Toyota GR010 Hybrid Hypercar n.8 di Brendon Hartley, Sebastien Buemi e Ryo Hirakawa è giunta seconda a 16 secondi dalla vettura sorella, così ora il costruttore giapponese guida la classifica costruttori Hypercar con 33 punti di vantaggio sulla Ferrari dopo tre gare.

Terzo gradino del podio strappato con i denti dalla Ferrari, dopo una gara molto tormentata e sofferta, grazie al colpo finale messo a segno dalla vettura n.51 di Giovinazzi, Pier Guidi, Calado. Proprio James Calado negli ultimi giri ha tentato il tutto e per tutto lanciandosi all’inseguimento della Porsche Penske 963 n.5 e riuscendo a passarla in un unico, deciso tentativo all’ultimo giro.

Al quinto posto la Cadillac Racing V.Series.R n.2 guidata da Alex Lynn, Earl Bamber e Richard Westbrook, che aggiunge il quarto costruttore nelle prime cinque posizioni, a testimoniare la grande combattività e competitività che ha caratterizzato la gara belga.  

La debuttante Porsche n.38 del Team JOTA Hertz ha conquistato un ottimo sesto posto dopo una gara regolare e fruttuosa condotta egregiamente da Antonio Felix da Costa, Will Stevens e Yifei Ye al volante. Il trio di Glickenhaus Racing composto da Olivier Pla, Romain Dumas e Franck Mailleux è giunto all’ottavo posto.

Il team Peugeot TotalEnergies ha piazzato le sue vetture rispettivamente settima e nona.

La gara è stata pesantemente condizionata dalla situazione meteorologica tipicamente invernale, con pioggia fino al momento della partenza e temperatura fredda. Diverse squadre hanno scelto di partire con i pneumatici da bagnato nonostante avesse smesso di piovere; scelta fatta anche dalla Ferrari, le cui vetture sono subito balzate in testa e hanno iniziato a guadagnare secondi preziosi sulla Toyota n.7 in grande difficoltà a causa delle gomme slick. Purtroppo un lungo periodo di safety car ha vanificato completamente il distacco delle Ferrari e la loro strategia, consentendo alla pista di asciugarsi e ribaltando la situazione: al riavvio della gara la Toyota ha facilmente superato le due Ferrari portandosi in testa. La necessaria sosta ai box per le due vetture del Cavallino per cambiare le gomme le costringeva a perdere molte posizioni e ad un prosieguo di gara in recupero.

Altro fattore che ha condizionato in maniera negativa la gara, unitamente alle condizioni meteorologiche, è stata l’impossibilità, introdotta nel regolamento di quest’anno, di utilizzare le termocoperte per preriscaldare i pneumatici nuovi. Nelle condizioni di asfalto umido e freddo come oggi, questo si è rivelato un grande problema che ha causato diversi incidenti e rischi in pista. A farne principalmente le spese la Ferrari n.50, rientrata in pista dopo il cambio gomme con Antonio Fuoco alla guida, nonostante la prudenza e l’attenzione di quest’ultimo, si scomponeva quando era sul rettilineo e con una piroetta andava a sbattere contro le barriere mettendo fine alla sua gara.       

In classe LMP2 il Team WRT si aggiudica per il secondo anno consecutivo la gara di casa a Spa dopo 6 ore molto combattute; l’Oreca-Gibson n.41 di Rui Andrade, Robert Kubica e Louis Deletraz ha vinto per 6.042 secondi sulla Oreca n.23 United Autosports di Josh Pierson, Tom Blomqvist e Oliver Jarvis.

Inter Europol Competition ha completato il podio dopo che Albert Costa è riuscito a passare la vettura n.9 del team Prema guidata da Andrea Caldarelli nelle fasi finali.

La classe LMGTE Am ha visto il trionfo della Ferrari 488 GTE Evo Richard Mille AF Corse n.83 condotta da Alessio Rovera, Lilou Wadoux e Luis Perez Companc; la giovane Wadoux è così la prima donna a salire sul gradino più alto del podio nel WEC. Anche in questa classe la gara è stata caratterizzata da grandi battaglie, colpi di scena e cambi di posizione fino all’ultimo giro.

Ha tagliato il traguardo a 18,6 secondi dalla Ferrari vincitrice il trio composto da Nicolas Varrone, Nicky Catsburg e Ben Keating sulla Chevrolet Corvette C8.R n.33, grazie alla guida di Catsburg che negli ultimi giri ha resistito con grande decisione e abilità agli attacchi continui e molto ravvicinati della Aston Martin Vantage AMR di ORT by TF guidata da Charlie Eastwood. La Corvette è così riuscita a rimanere in testa al campionato.

Prossimo round del FIA WEC è la gara clou, la più importante da sempre: l’edizione del centenario della 24 Ore di Le Mans, che si svolgerà dal 10 all'11 giugno.

Salvatore Taronno

Foto:  ©2023 FIA WEC / FocusPackMedia - Harry Parvin - Gabi Tomescu - Marius Hecker - Marcel Wulf

Qualifiche 6 Ore di Spa-Francorchamps: Ferrari protagonista, miglior tempo di Giovinazzi, ma la pole va alla Toyota

  • La pole position della classe Hypercar va a Kobayashi con la Toyota Gazoo Racing n.7
  • L’Oreca n.23 di United Autosports prima in LMP2
  • La pole della classe LMGTE va all’Aston Martin di ORT by TF Sport
  • Il giro più veloce é di Giovinazzi ma é stato cancellato per superamento dei limiti di pista

28 aprile 2023. La Ferrari ha ormai confermato il suo ruolo di protagonista nella classe Hypercar del FIA WEC: in questi giorni a Spa-Francorchamps è sempre stata presente nelle prime posizioni, sia nelle prove libere, sia nelle qualifiche di oggi, piuttosto movimentate ed emozionanti.

Il primo colpo di scena nei primi giri di preparazione, quando la Toyota GR010 n.8 guidata da Brendon Hartley è uscita di pista al Raidillon, forse per errore del pilota o per gomme fredde, urtando violentemente le barriere. La vettura è rimasta danneggiata seriamente e non è così stata in grado di segnare alcun tempo valido.

Più tardi Antonio Giovinazzi con la Ferrari AF Corse 499P n.51 si gira a La Source e resta bloccato in pista per alcuni minuti in posizione pericolosa e facendo temere per il suo giro veloce ancora da registrare.

Nel frattempo è Miguel Molina con la Ferrari n.50 che fa segnare un ottimo 2’00.836 seguito dalla Toyota Gazoo Racing n.7 di Kamui Kobayashi che lo batte per 24 millesimi di secondo.

Le esultazioni sembrano alternarsi da un box all’altro quando, appunto, dopo qualche minuto Giovinazzi infrange il tempo della Toyota e le strappa la pole con 2’00.77. Anche in questo caso però la gioia dura poco perché il tempo di Giovinazzi è cancellato per superamento dei limiti di pista, per cui la pole torna in mano alla Toyota n.7 di Kobayashi, che quindi domani partirà in testa alla griglia, mentre per la Ferrari di Giovinazzi / Pier Guidi / Calado risulta valido il terzo miglior tempo di oggi, dietro la vettura gemella n.50.

La Cadillac n.2 V-Series.R guidata da Earl Bamber è quarta davanti all’altra Cadillac n.3 guidata da Sebastien Bourdais; sesta la Porsche Penske 963 n.6 guidata da Kevin Estre.

La Porsche dell’Hertz Team Jota con Will Stevens fa segnare il settimo miglior tempo al suo debutto nel WEC; Oliver Pla con la Glickenhaus Racing si piazza all'ottavo posto. Le due Peugeot 9X8 si qualificano nona e undicesima.

Nella classe LMP2 l’Oreca-Gibson n.23 di United Autosports ha strappato la pole position con Tom Blomqvist che ha fatto segnare 2’05.979.

Il secondo in griglia sarà domani l’Oreca n.41 WRT grazie al tempo di Louis Deletraz; Prema Racing è terza con la vettura n.63 condotta da Daniil Kvyat.

In LMGTE Am Ahmad Al Harthy con la Aston Martin del team ORT by TF Sport ha conquistato una sensazionale pole position con un ottimo tempo di 2’17.216.

Il pilota dell'Oman ha staccato di ben 1,9 secondi la Porsche Iron Dames guidata da Sarah Bovy che è seconda. La terza posizione in griglia è andata alla Porsche 911 RSR-19 n.88 Dempsey Proton condotta da Ryan Hardwick.

Corvette Racing numero 33, in testa alla classifica generale, partirà quarta grazie al tempo di oggi di Ben Keating.

Non proprio brillanti le Ferrari GT oggi: Luis Perez Companc si é piazzato quinto con la Ferrari Richard Mille AF Corse n.83; settima l’altra Ferrari AF Corse n.54 di Flohr / Castellacci / Rigon, nona la Ferrari gialla di Kessel Racing. La 488 n.21 di Alessi / Mann / DePauw andata distrutta nell'incidente di ieri non ha potuto prendere parte alle qualifiche.

La gara di 6 ore di domani inizierà alle 12:45 ora locale.

Salvatore Taronno

Foto: ©2023  FIA WEC / FocusPackMedia - Marcel Wulf; ©2023 FIA WEC / FocusPackMedia - Gabi Tomescu

Miglior tempo di Giovinazzi con la Hypercar Ferrari nelle prove libere del FIA WEC a Spa-Francorchamps

27 aprile 2023. Si sono svolte oggi sul circuito di Spa-Francorchamps le prime due sessioni di prove libere in vista della 6 Ore che si correrà sabato 29.

Nella prima sessione della giornata la Ferrari 499P AF Corse n.50 di Fuoco / Molina / Nielsen si era inserita al secondo posto con il tempo di 2’04.632, tra le due Toyota: la n.8 di Buemi / Hartley / Hirakawa e la n.7 di Conway / Kobayashi / Lopez. L’altra Ferrari, la n.51 di Pier Guidi / Calado / Giovinazzi aveva fatto registrare il quarto tempo; a seguire la Porsche 963 Penske Motorsport n.6 e la Cadillac n.2.    

La seconda sessione di prove libere è stata caratterizzata dalla grintosa zampata di Antonio Giovinazzi che ha fatto segnare il tempo migliore della giornata, 2’01.871, con la Ferrari 499P n.51; secondo tempo per la Ferrari n.50, a suggellare una incoraggiante giornata per le Hypercar del Cavallino.    

Terzo tempo per la Cadillac V-Series.R N.5 guidata da Alex Lynn, e solo quarta in questa sessione la Toyota GR010 Hybrid Hypercar n.7, mentre l’altra Toyota, la n.7, si è concentrata sui long run anziché sui giri secchi, e ha registrato il settimo tempo.

La Peugeot 9X8 N.93 condotta da Jean-Eric Vergne è quinta con 2’05.180; la Glickenhaus sesta assoluta ma è la più veloce Hypercar non ibrida avendo girato con Olivier Pla in 2'05.545.

La seconda Peugeot 9X8 guidata da Nico Mueller, Loic Duval e Gustavo Menezes ha registrato l'ottavo tempo.

La debuttante Porsche 963 Hypercar color oro dell'Hertz Team Jota, nona nella lista dei tempi, ha girato soprattutto per consentire la necessaria esperienza e confidenza con la vettura ai due driver presenti in pista, Will Stevens e Yifei Ye, che saranno affiancati domani dal terzo componente dell’equipaggio, Antonio Felix Da Costa.

Seconda sessione di libere piuttosto amara per la Porsche Penske Motorsport: entrambe le 963 si sono fermate in pista per problemi tecnici non ancora ben identificati. Si è fermata in pista anche la Cadillac V-Series.R gialla n.3.

LMP2

In LMP2 il miglior tempo nella seconda sessione è stato segnato dalla Oreca n.31 del Team WRT che quindi punta a rinnovare il successo di classe del 2022.

Secondo tempo di Felipe Albuquerque sulla Oreca-Gibson N.22 United Autosports; terza l’Oreca WRT N.41 con Louis Deletraz; quarta la vettura dell'Inter Europol Competition con Fabio Scherer.

LMGTE Am

Tra le GT la Ferrari 488 n.54 di AF Corse fa segnare il miglior tempo con Davide Rigon che fa registrare 2’15.736. La stessa vettura però, quando era alla guida Thomas Flohr, è coinvolta in un incidente al Raidillon con la Ferrari n.21 guidata da Diego Alessi.

La sessione finisce con il secondo tempo della Ferrari n.57 Kessel Racing guidata da Daniel Serra e con la Porsche 911 RSR-19 GR Racing n.86 condotta da Riccardo Pera che è terza.

Domani, venerdì, la terza sessione di prove libere, nel pomeriggio le qualifiche.

Salvatore Taronno

Foto: ©2023 FIA WEC / FocusPackMedia - Marcel Wulf;  ©2023 FIA WEC / FocusPackMedia - Gabi Tomescu

Le Ferrari a Spa-Francorchamps questo fine settimana per il terzo round del FIA WEC

Doppia sfida per la Ferrari nel FIA WEC di questo fine settimana a Spa: le due Hypercar 499P sono a caccia di conferme e di progressi nella loro competitività, dimostrata nelle prime due uscite in Campionato; nella classe LMGTE Am invece, la blasonata 488 GTE è ancora sotto i riflettori con quattro vetture che daranno battaglia sul celebre circuito delle Ardenne.

25 aprile 2023.   Dopo gli ottimi e quasi sorprendenti risultati acquisiti nelle prime due gare del Campionato: due podi ed una pole position nella gara di debutto, le Hypercar del Cavallino questo fine settimana affronteranno la 6 Ore di Spa-Francorchamps con tutti gli occhi puntati addosso per l’onere e l’onore di essere ormai candidate a reali avversarie dello strapotere Toyota, e quindi di apportare agonismo ed emozioni al Campionato.   

Attualmente l’equipaggio della vettura n.50, composto da Antonio Fuoco, Miguel Molina e Nicklas Nielsen, è in seconda posizione nella classifica generale, grazie ai due podi conquistati, mentre Alessandro Pier Guidi, James Calado e Antonio Giovinazzi, sulla vettura gemella n.51 puntano al recupero dopo le due uscite piuttosto sfortunate dei due round precedenti che li hanno obbligati a posizioni più arretrate.

Grandi sono comunque le attese in casa Ferrari per la gara di Spa: sia per le epiche sfide e per i successi qui acquisiti dalle vetture rosse proprio negli anni d’oro delle gare di durata, sia per la conformazione del circuito, certamente meno atipica dei tracciati di Sebring e Portimao, e quindi più adatta alle caratteristiche delle 499P. Ma, soprattutto, la gara belga sarà utilissima, proprio per la maggiore similitudine con il tracciato della Sarthe, a sviluppare la vettura in vista dell’ormai prossima gara clou del Campionato, la 24 Ore di Le Mans.

Le sole due settimane che intercorrono tra la 6 Ore di Portimão e la gara belga purtroppo complicano il lavoro di sviluppo e di applicazione delle migliorìe sulla base dei dati finora acquisiti in pista. Ma ciò accomuna un po’ tutti gli avversari, eccetto forse le Toyota. Da segnalare che a Spa-Francorchamps lo schieramento delle Hypercar sarà arricchito da due ulteriori vetture: la seconda Cadillac V-Series.R e la terza Porsche 963, quella con la livrea d’oro del Team Jota Hertz. Sarà così raggiunto il numero record di 13 vetture della categoria top.  

Riguardo alla classe LMGTE Am, Ferrari riparte dall’ottimo secondo posto ottenuto a Portimão dalla 488 GTE n.83 di Richard Mille AF Corse, dopo aver lottato con la Corvette fino alla linea del traguardo, subendo un distacco di soli 0,260 secondi.

L’equipaggio Wadoux / Rovera / Companc costituisce certamente la punta di diamante della squadra nella sfida belga, ma al momento non è l’unica ad ambire al Campionato; la 488 GTE numero 54 in livrea VistaJet sarà affidata a Thomas Flohr, Francesco Castellacci e Davide Rigon, giunti quinti a Sebring e quarti a Portimão.

La terza Ferrari 488, la numero 21, sarà in mano a Ulysse de Pauw, Simon Mann e Diego Alessi, mentre l’ultima componente del quartetto é la 488 GTE in livrea gialla del team svizzero Kessel Racing, che vedrà alternarsi al volante Takeshi Kimura, Scott Huffaker e Daniel Serra. Questo equipaggio ha concluso terzo la 1000 Miglia di Sebring, mentre in Portogallo ha terminato in decima posizione.

Programma della 6 Ore di Spa-Francorchamps (ora locale).

  • Giovedì 27 aprile: ore 11,30 prove libere 1° sessione; ore 16,20 prove libere 2° sessione.
  • Venerdì 28 aprile: ore 11,00 prove libere 3° sessione; ore 17,00 qualifiche.
  • Sabato 29 aprile: ore 12,45 partenza gara.

 

Salvatore Taronno

Foto: ©2023 Ferrari S.p.A.

Privacy Policy