Porsche - Penske Motorsport presenta la nuova Hypercar 963 che parteciperà ai campionati IMSA e FIA WEC del 2023
Porsche - Penske Motorsport presenta la nuova Hypercar 963 che parteciperà ai campionati IMSA e FIA WEC del 2023
Appuntamenti internazionali nel fine settimana della scuderia RO racing: a farla da padrone, tra due e quattro ruote, sarà la pista.
Appuntamenti internazionali nel fine settimana della scuderia RO racing: a farla da padrone, tra due e quattro ruote, sarà la pista.
Fanatec GT World Challenge Europe: a Spa i test ufficiali in vista della 24 Ore del 30 - 31 luglio. Il 2 e 3 luglio le due gare Sprint a Misano
Fanatec GT World Challenge Europe: a Spa i test ufficiali in vista della 24 Ore del 30 - 31 luglio. Il 2 e 3 luglio le due gare Sprint a Misano
Appuntamento in pista venerdì 24 e sabato 25 giugno
Appuntamento in pista venerdì 24 e sabato 25 giugno
Ricordi e grandi emozioni nel DRM Revival che ha debuttato a Imola in concomitanza con il DTM
Ricordi e grandi emozioni nel DRM Revival che ha debuttato a Imola in concomitanza con il DTM
Fanatec GT World Challenge Europe a Zandvoort: Weerts/Vanthoor vincono al sabato, Marciello/Boguslavskiy la domenica
Fanatec GT World Challenge Europe a Zandvoort: Weerts/Vanthoor vincono al sabato, Marciello/Boguslavskiy la domenica
F.1 IN CANADA ANCORA VERSTAPPEN, OTTIMA GARA DI SAINZ 2°, LECLERC 5° IN RIMONTA
F.1 IN CANADA ANCORA VERSTAPPEN, OTTIMA GARA DI SAINZ 2°, LECLERC 5° IN RIMONTA
DTM Imola: dopo una pazza gara 2 la spunta il giovane Feller su Audi
DTM Imola: dopo una pazza gara 2 la spunta il giovane Feller su Audi
DL Racing torna al successo nel Porsche Club GT a Misano
DL Racing torna al successo nel Porsche Club GT a Misano
Il Porsche Club GT diventa incandescente a Misano, tutti i vincitori
Il Porsche Club GT diventa incandescente a Misano, tutti i vincitori
Magliona firma una vittoria a Misano nel Master Tricolore Prototipi
Magliona firma una vittoria a Misano nel Master Tricolore Prototipi
DTM a Imola: René Rast vince nettamente gara 1. Bortolotti ottimo terzo
DTM a Imola: René Rast vince nettamente gara 1. Bortolotti ottimo terzo
DL Racing cerca l’exploit a Misano nel Porsche Club GT
DL Racing cerca l’exploit a Misano nel Porsche Club GT
A Misano il Racing Week-end del Gruppo Peroni Race
A Misano il Racing Week-end del Gruppo Peroni Race
Il DTM sbarca a Imola per la prima volta: un week-end che si preannuncia rovente ma molto ricco per gli appassionati
Il DTM sbarca a Imola per la prima volta: un week-end che si preannuncia rovente ma molto ricco per gli appassionati
Una due giorni ricca di eventi tra sabato 18 e domenica 19 giugno
Una due giorni ricca di eventi tra sabato 18 e domenica 19 giugno
Il Porsche Club GT torna in azione a Misano per il giro di boa
Il Porsche Club GT torna in azione a Misano per il giro di boa
DOPPIO IMPEGNO PER LA XC MOTORSPORT SUL CIRCUITO DI MODENA E SUL CIRCUITO DI MISANO ADRIATICO
DOPPIO IMPEGNO PER LA XC MOTORSPORT SUL CIRCUITO DI MODENA E SUL CIRCUITO DI MISANO ADRIATICO
Magliona sfida Misano da leader del Master Tricolore Prototipi
Magliona sfida Misano da leader del Master Tricolore Prototipi
Gabriele Volpato sale sull'Audi TCR di ELITE Motorsport in Coppa Italia Turismo
Gabriele Volpato sale sull'Audi TCR di ELITE Motorsport in Coppa Italia Turismo
F.1 GP AZERBAIJAN, DOPPIETTA RED BULL CON VERSTAPPEN E PEREZ  DEBACLE FERRARI CON ENTRAMBE LE MONOPOSTO OUT
F.1 GP AZERBAIJAN, DOPPIETTA RED BULL CON VERSTAPPEN E PEREZ DEBACLE FERRARI CON ENTRAMBE LE MONOPOSTO OUT
Academy Motorsport / Alex Caffi Motorsport conquista il podio nella domenica di Brands Hatch
Academy Motorsport / Alex Caffi Motorsport conquista il podio nella domenica di Brands Hatch
Al Trofeo del Sud seconda piazza assoluta per Miglionico
Al Trofeo del Sud seconda piazza assoluta per Miglionico
FRANCESCO MAROTTA SUPERLATIVO AL NAPOLI CHALLENGE SARNO.
FRANCESCO MAROTTA SUPERLATIVO AL NAPOLI CHALLENGE SARNO.
Rovera conclude la 24 Ore di Le Mans in continua rimonta
Rovera conclude la 24 Ore di Le Mans in continua rimonta
Academy Motorsport / Alex Caffi Motorsport conquista la pole e il secondo gradino del podio con Vladimiros Tziortzis
Academy Motorsport / Alex Caffi Motorsport conquista la pole e il secondo gradino del podio con Vladimiros Tziortzis
Le Toyota dominano ancora a Le Mans; Ferrari a bocca asciutta nelle GT, dove vincono Porsche e Aston Martin
Le Toyota dominano ancora a Le Mans; Ferrari a bocca asciutta nelle GT, dove vincono Porsche e Aston Martin
È partita la 24 Ore di Le Mans. Dopo 8 ore sempre in testa le Toyota; tra le GT dominano le Porsche
È partita la 24 Ore di Le Mans. Dopo 8 ore sempre in testa le Toyota; tra le GT dominano le Porsche
Peccenini lotta e convince alla Road to Le Mans 2022
Peccenini lotta e convince alla Road to Le Mans 2022
Il Team Alfa Romeo ORLEN F1 festeggia l'arrivo della nuova Tonale negli showroom europei
Il Team Alfa Romeo ORLEN F1 festeggia l'arrivo della nuova Tonale negli showroom europei
Tickets on sale: 2022 Marrakesh E-Prix!
Tickets on sale: 2022 Marrakesh E-Prix!
Rovera attende la 24 Ore nella vigilia di Le Mans: “Pronti al recupero”
Rovera attende la 24 Ore nella vigilia di Le Mans: “Pronti al recupero”
Academy Motorsport / Alex Caffi Motorsport pronta a dominare la seconda tappa della Nascar Whelen Euro Series a Brands Hatch
Academy Motorsport / Alex Caffi Motorsport pronta a dominare la seconda tappa della Nascar Whelen Euro Series a Brands Hatch
24 Ore di Le Mans: Hartley ottiene una pole sensazionale per la Toyota; le Corvette sono le più veloci in LMGTE Pro
24 Ore di Le Mans: Hartley ottiene una pole sensazionale per la Toyota; le Corvette sono le più veloci in LMGTE Pro
Jakarta E-Prix: Chi è stato il migliore nella baia?
Jakarta E-Prix: Chi è stato il migliore nella baia?
A Le Mans, il Team Peugeot TotalEnergies svela i suoi equipaggi
A Le Mans, il Team Peugeot TotalEnergies svela i suoi equipaggi
Il Team Peugeot TotalEnergies svela le sue formazioni di piloti a Le Mans
Il Team Peugeot TotalEnergies svela le sue formazioni di piloti a Le Mans
FINE SETTIMANA DA PODIO PER IL REXAL FFF RACING GROUP NEL SECONDO ROUND DEL LAMBORGHINI SUPER TROFEO EUROPE 2022
FINE SETTIMANA DA PODIO PER IL REXAL FFF RACING GROUP NEL SECONDO ROUND DEL LAMBORGHINI SUPER TROFEO EUROPE 2022
IL PESARESE DIEGO DI FABIO VINCE GARA-2  DELL’ITALIANO GRAN TURISMO GT3 AM A MISANO
IL PESARESE DIEGO DI FABIO VINCE GARA-2 DELL’ITALIANO GRAN TURISMO GT3 AM A MISANO
ZANASI FIRMA LA PRIMA, A MISANO, NELLA BMW M2 CUP
ZANASI FIRMA LA PRIMA, A MISANO, NELLA BMW M2 CUP
Paolo Rignanese

Paolo Rignanese

Scatta la 61^ Coppa Paolino tra strategie e pre tattica

Sabato, 25 Giugno 2022 17:03 Published in Salite

Scatta la 61^ Coppa Paolino tra strategie e pre tattica

Dalle 9 di domenica 26 giugno via alle sfide della gara organizzata dal Gruppo Sportivo AC Ascoli Piceno 5° appuntamento di Campionato Italiano Velocità Montagna con validità per la serie cadetta TIVM centro e la FIA Hill Climb Cup. Migliori riscontri tricolori per Faggioli, Merli Caruso, Degasperi, Conticelli e Lombardi, tutti certamente al centro della scena. Live streaming e diretta su ACI Sport TV (228 Sky) dalle 10.55.

 

 

Ascoli Piceno, 25 giugno 2022. E’ tornato il pubblico e si vede alla 61^ Coppa Paolino Teodori, nuovamente migliaia di spettatori sono tornati co protagonisti già nelle giornata di ricognizioni dell’esaltante gara organizzata dal Gruppo Sportivo AC Ascoli che domani, domenica 26 giugno, emetterà i verdetti del 5° round del campionato Italiano Velocità Montagna, Trofeo Italiano Velocità Montagna Centro e della serie internazionale FIA Hill Climb Cup. Live streaming sui social del CIVM, di ACI Sport e della gara, con diretta su ACI Sport TV (228 Sky) dalle 10.55. I 5.031 metri sono un concentrato di forti emozioni, con una pendenza media del 7,55% ed un dislivello di 380 metri tra partenza ed arrivo. In prova i piloti hanno preso le opportune misure durante le due salite di ricognizione al fine di scegliere le migliori strategie per le due salite di gara. Miglior riscontro di giornata per Simone Faggioli che sulla ufficiale Norma M20 FC Zytek ha ottenuto il tempo di 2’14”41 nella 2^ manche. Christian Merli nella prima salita aveva ottenuto il miglior riscontro in 2’16”72 sull’Osella FA 30 EVO LRM, poi un tempo decisamente più alto nella 2^ salita ha evidenziato qualche problema per il pilota trentino. Solo 14 i centesimi di secondo tra merli e Faggioli nella prima salita. Tra le sportscar di classe 2000 il potentino Achille Lombardi sulla Osella PA 2000 si è messo in ottima evidenza, con il 6° e poi il 2° crono in prova, segno di regolazioni già efficaci trovate dal Team Puglia sulla biposto del portacolori Vimotorsport. Ottimo interprete del tracciato il ragusano Franco Caruso che ha fatto valere già in prova il crescente feeling con la Nova Proto NP 01 Zytek ed ora si candida alle posizioni di vertice della classifica assoluta. Noie da risolvere quelle che hanno fermato nella 2^ manche Diego Degasperi, il trentino che sulla Osella FA 30 del Team Faggioli deve ancora affinare qualcosa sul set up della prototipo monoposto. Tra i certi protagonisti della gara ci saranno il francese Sebastien Petit che è arrivato ad Ascoli con la Nova Proto 01, a caccia di punti FIA. Stessa biposto di gruppo E2SC con cui si è presentato come insidia crescente Francesco Conticelli che aumenta ad ogni chilometro percorso l’intesa con la Nova Proto 01 di categoria regina, con cui il trapanese è alla sua seconda apparizione. Atteso tra i primi attori in gara anche il sardo Giuseppe Vacca su Osella PA 30. Ottime salite di prova per Giancarlo Maroni sulla Osella PA 21 nella versione spinta da motore Hayabusa, con cui il lombardo è leader tricolore della categoria Sportscar Motori Moto. Molto incisivo già in prova Giancarlo Vellei che nella gara di casa ambisce a posizione importanti in top ten oltre che al successo di classe 1000 delle monoposto, sulla Gloria C8. Sempre tra le auto scoperte per il gruppo CN, prototipi con motore di derivazione di serie, il laziale Alberto Sacarafone ha prenotato il ruolo di primo attore sulla Osella PA 21, anche se l’Umbro Daniele Filippetti ed il bolognese Marco Capucci sono entrambi pronti all’attacco, dopo aver ottenuto riscontri molto simili. Lucio Peruggini ha mostrato già in prova che la Ferrari 488 si pone come riferimento del gruppo GT ad Ascoli, mentre il calabrese Rosario Iaquinta è ancora in fase di ri-adattamento alla Porsche, il padovano Roberto Ragazzi deve riprendere l’ottimale ritmo al volante della 488 del Cavallino ed il brindisino Francesco Montagna un pò in affanno sulla Lamborghini Huracàn. Imprevedibile il gruppo E2SH dove nella prima salita un problema che ha fermato Fulvio Giuliani su Lancia Delta EVO, ha rallentato le Alfa 4C di Alessandro Gabrielli e Marco Gramenzi, proprio quest’ultimo ha ottenuto il miglior riscontro nella 2^ manche al volante della 4C del Biscione con motore Judd, mentre un guasto ha fermato Gabrielli.

 

 

Giuseppe Aragona ha concluso due manche di prova assolutamente gratificanti sulla Volkswagen Golf che per il gruppo E1 si rivela sempre più leader. Ha guidato per la prima volta la Hyundai i30 TCR il reatino Antonio Scappa e si è subito posto tra i protagonisti della vigilia della Racing Start Plus Cup, dove sarà un coinvolgente duello quello con il salernitano Angelo Marino su Seat Leon, con cui l’alfiere Speed Motor è stato rallentato da un testacoda nella prima salita, ma ha ottenuto il miglior crono nella 2^. Giovani Loffredo su Peugeot 308 mira al pieno di punti della classe 2 (1.6 cc), ma anche Piero Nappi ha dato un assaggio interessante del suo esordio sull’Audi TCR. Nuovo round per il sempre acceso confronto pugliese del Gruppo Racing Start Plus con Giacomo Liuzzi che sulla MINI in prova ha avuto delle risposte più concrete, ma Vito Tagliente su Peugeot 308 ha acquisito dei riferimenti che saranno utili per la gara. Si profila un testa a testa tra Puglia e Lombardia per le vetture aspirate, dove il fasanese Francesco Perillo è intenzionato ad un nuovo affondo sulla Honda Civic Type-R, ma il detentore della Coppa Gianluca Grossi su Renault Clio è deciso ad insidiare la vetta. Anche le vetture turbo del gruppo Racing Start, RSTB, sono pronte ad entusiasmare, con il fasanese Oronzo Montanaro su MINI che dopo essere stato ottimo interprete del percorso in prova, lancia subito la sfida per la gara, ma molto incisivo è apparso Giovanni Luca Ammirabile su Peugeot 308, stessa vettura per l’altro fasanese Angelo Loconte, anche lui pronto a battersi per la vetta della classifica di categoria, come su vettura uguale si è messo bene in luce il giovanissimo eugubino Alex Picchi. Federico Raffetti e Anna Maria Fumo animeranno di certo la nuova sfida tra le MINI turbodiesel, mentre per le motorizzazioni aspirate ottime prove per Francesco Paolo Cicalese, il salernitano che sulla Honda Civic Type-R può puntare ad afferrare la leadership di RS.

 

 

Classifica Gruppi CIVM dopo 4 gare: Assoluta: 1 Faggioli p 75; 2 Lombardi 44,5; 3 Scola 43; 4 Caruso F. 33; 5 Degapseri 31,5. E2SS: Degasperi 130; 2 Merli 40; 3 Gregori e Liber 32. E2SC: 1 Faggioli 150; 2 Lombardi 116; 3 Scola 112. CN :1 Scarafone 120; 2 Capucci 94; 3 Nivola 70. GT 1 Iaquinta 96; 2 Peruggini 95; 3 Mauro e Montagna 40. E2SH: 1 Gramenzi 127; 2 Gabrielli 89; 3 Giuliani 74,5. E1: 1 Micoli 95; 2 D’Angelo 85,5; 3 Parlato 70,5. A: 1 Brusa 40; Bicciato, Di Ferdinando e Urti 30. N: 1 Angelini 113; 2 Pedroni 60; 3 Murgia 40. RS+ Cup: 1 Marino 128; 2 Loffredo 91,5; 3 Cardetti 82. RS+ 1 Tagliente 130,5; 2 Eusebio 77; 3 Liuzzi 74. RSTB: 1 Ammirabile 124; 2 Montanaro 105; 3 Loconte 104. RS: 1 Vassallo 94; 2 Raffetti 82,5; 3 Cicalese 62.

Calendario CIVM 2022: 8-10 aprile 63^ Coppa Selva di Fasano (BR); 29 aprile-1 maggio 31° Trofeo Lodovico Scarfiotti (MC); 13-15 maggio 26^ Luzzi - Sambucina Trofeo Silvio Molinaro (CS); 27-29 maggio 52^ Verzegnis Sella Chianzutan (UD); 10-12 giugno 51° Trofeo Valecamonica (BS); 24-26 giugno 61^ Coppa Paolino Teodori (AP); 1-3 luglio 2021 71 Trento - Bondone (TN); 15-17 luglio 57 Rieti Terminillo - 55 Coppa Bruno Carotti (RI); 29-31 luglio 48^ Alpe del Nevegal (BL); 12-14 agosto 60^ Cronoscalata Svolte di Popoli (PE); 26-28 agosto 57° Trofeo Luigi Fagioli (PG), coeff. 1,5; 9-11 settembre 64^ Monte Erice (TP), coeff. 1,5; 16-18 settembre 67^ Coppa Nissena (CL), coeff. 1,5.

Tutte le informazioni e la guida per le pre iscrizioni on line alle gare al link: http://www.acisport.it/it/ acisport/news/comunicati/62351/preiscrizioni-online-alle-gare-automobilistiche 

IL TRICOLORE SLALOM SULLE STRADE DEI TRULLI

Sabato, 25 Giugno 2022 16:55 Published in Slalom

IL TRICOLORE SLALOM SULLE STRADE DEI TRULLI

Si corre domani la corsa pugliese valida per il campionato italiano di specialità ACI Sport con quasi novanta iscritti. sfida rinnovata tra i campioni Emanuele, Venanzio, Vinaccia, per strappare la leadership del torneo e lo scettro della gara al recordman Michele Puglisi.

 

 

25 giugno 2022 - vigilia 

Sono pronti ad affrontare la sfida dello Slalom dei Trulli, quinta tappa del Campionato Italiano Slalom ACI Sport 2022, gli ottantasei piloti iscritti alla corsa organizzata dall’Automobile Club Bari Bat in collaborazione con la scuderia Basilicata Motorsport che oggi e domani festeggia la sua decima edizione, “Grande Evento” della Regione Puglia – Assessorato allo Sport, per lo slalom che domani vestirà di tricolore le strade della Puglia.

Lungo gli spettacolari 3500 metri della celebre “panoramica” che da Monopoli conduce ad Alberobello, ritorna la sfida tra tutti i migliori interpreti della specialità a caccia di punti preziosi per il prosieguo del campionato prossimo al giro di boa. Con il numero uno sulle fiancate della sua potente Osella PA 9/90 Alfa Romeo è pronto il sette volte campione italiano, e attuale detentore del titolo, Fabio Emanuele. Primo sfidante del campione molisano sarà il driver campano Luigi Vinaccia al via su una Osella PA 9/90 Honda e con quattro titoli di campione cuciti sulla tuta. Tra i pretendenti alla vittoria il più temuto è il giovane piota siciliano Michele Puglisi, attuale leader della classifica tricolore e vincitore, al volante della fedele Radical SR4 Suzuki, della passata edizione dello slalom con record sul tracciato. A tenere loro compagnia in Gruppo E2 SC, con dieci concorrenti tra gli iscritti, ci sarà anche il campano Salvatore Venanzio su Radical SR4 Suzuki, tre titoli di Campione Italiano Slalom conquistati in carriera e, attualmente, terza forza del campionato a sole tre lunghezze da Fabio Emanuele in cerca di un risultato che lo rilanci nella lunga corsa verso il tricolore. Il gruppo numericamente più consistente è il Racing Start con ben diciotto drivers pronti a contendersi la vittoria al termine delle tre manches nel programma di gara. Quindici i piloti iscritti con vetture Gruppo N, undici quelli sulle spettacolari silhouette del Gruppo E2 SH e nove su vetture del Gruppo E1 Italia. Completano il ricco elenco iscritti dello Slalom dei Trulli cinque vetture in Gruppo Speciale e altrettante bicilindriche, due formule, due prototipi e altrettanti kart cross e, solitario, un pilota in Gruppo A.

Il programma della competizione prevede, come di consueto, nella giornata di oggi, sabato 25 giugno, le operazioni di accreditamento e verifica presso laBlockShaftnella Zona Industriale di Monopoli (BA). Domani, domenica 26 giugno, dopo la salita di ricognizione del percorso in assetto da gara prevista per le ore 8.30, semaforo verde per la prima manche valida per conquistare la vittoria dello Slalom dei Trulli 2022.

Tutte le informazioni sulla competizione sono disponibili sulla pagina web ufficiale http://www.slalomdeitrulli.com/slalomdeitrulli.html e sull’appSportity (parola chiave monopoli22).

                                                                                                 

 L’Ufficio Stampa

Questa mattina la sala conferenze di Sport e Salute ha ospitato la presentazione della sesta edizione dello Slalom di San Nicola – Memorial Gianmarco di Vico.

La gara automobilistica organizzata dalla Tecno Motor Racing Team in programma il prossimo fine settimana a San Giuliano del Sannio.

 

 

A fare gli onori di casa Angelo Campofredano segretario struttura territoriala Molise diSport e Salute, seguito dai saluti di Pina Calcagnile delegato provinciale del Coni Campobasso che ha portato il saluto del presidente del Coni Molise Vincenzo D'Angelo, assente per impegni istituzionali. Sono intervenuti:il sindaco di San Giuliano del Sannio Rosario De Matteis, il comune in provincia di Campobasso il prossimo fine settimana ospiterà la gara, Sara De Castro segretaria della Tecno Motor Racing Team organizzatrice della manifestazione insieme all'Asd Tecno Motor Ufficiali di gara La Casta, che ha rappresentato le due associazioni vista l'assenza per motivi personali dei presidenti Annalisa Vitale e Silvio Farina.Una manifestezione che anche quest’anno vuole ricordare Gianmarco di Vico che tra le sue numerose passioni aveva i motori. In chiusura della conferenza stampa Francesco e Lina Di Vico, i genitori di Gianmarco, hanno consegnato una targa di ringraziamento a Stefano e Maurizio Mitroper la vicinanza dimostrata in questi anni.

 

 

Così com'è avvenuto oggi per la presentazione, trasmessa in diretta sulla pagina Facebook ufficiale della Tecno Motor Racing Team, domenica 3 luglio la gara verrà raccontata Live sulla pagina Facebook "Matti per le Corse".

La manifestazione, sarà valida per la Coppa ACI Sport 3° zona e il Trofeo Sud e richiamerà a San Giuliano del Sannio non solo i piloti molisani ma anche driver provenienti dalle regioni limitrofe. Intanto lo staff della Asd Tecno Motor Racing Team e dell'Asd Tecno Motor Ufficiali di gara La Casta sono a lavoro lungo le curve di San Giuliano del Sannio per preparare il circuito. Nei due giorni di gara collaborando per la buona realizzazione della manifestazione gli UUGG frusinate di Sandro Ferraccio, Jolly Team di Antonio Luigi Carnevale e il gruppo degli amici di Monte Sant’Angelo.La gara molisana è collegata alla seconda edizione dello Slalom di Monte Sant’Angelo. Confermata la promo bis slalom, i drivers iscritti allo Slalom di San Nicola potranno usufruire di un’agevolazioni per l’adesione alla kermesse in programma a settembre ed organizzata dalla Gargano Racing.

 

 

Il programma del prossimo weekend prevede: sabato 2 luglio la consegna degli accrediti, domenica alle ore 10.00 la ricognizione ufficiale, la corsa inizierà alle ore 12:00 con la prima delle tre manche previste. Nel pomeriggio la cerimonia di premiazione.Le iscrizioni sono state prorogate fino a giovedì 30 giugno, la modulista può essere scaricata sul sito della Tecno Motor Racing Team.

 

L’ufficio stampa

Appuntamenti internazionali nel fine settimana della scuderia RO racing: a farla da padrone, tra due e quattro ruote, sarà la pista.

Saranno i giovani rappresentanti della scuderia RO racing i protagonisti dell' ultimo fine settimana agonistico del mese di Giugno.

 


Il giovanissimo centauro Carmelo Belluzzo, nonostante una caduta rimediata durante le prove ufficiali, proverà a tornare in pista per disputare sul circuito di Barcellona il Campionato spagnolo di velocità riservato alle due ruote della moto 4 iberica.

In Italia, alla Pista Salentina di Ugento in provincia di Lecce, il tredicenne Daniele Schillaci sarà chiamato alle difficili sfide della categoria 60 mini gruppo 3 in una nuova avvincente tappa del Campionato italiano karting, che vedrà al via giovani driver di venti nazionalità differenti.

In fine sempre in Puglia, su strada, a Monopoli allo Slalom dei Trulli, valido per il Campionato italiano slalom ci sarà Giuseppe Di Domenico, a bordo della sua Autobianchi A 112 gruppo prototipi slalom.

MARCO GIANESINI AFFILA LE ARMI PER IL RALLY DI ALBA

Giovedì, 23 Giugno 2022 23:09 Published in Rally

MARCO GIANESINI AFFILA LE ARMI PER IL RALLY DI ALBA

In Piemonte si svolge il secondo appuntamento dello Yaris GR Cup, il trofeo di casa Toyota. Gianesini sarà al via insieme a Sabrina Fay.

 

 

Sondrio – Il Rally di Alba è una sfida molto attesa: la validità per il CIAR e le numerose titolarità aggiunte lo rendono un rally di primissima fascia nella quale non poteva mancare il trofeo dedicato alle Toyota di ultima generazione, le Yaris GR turbo 4x4. Marco Gianesini è pronto per questa sfida che vivrà insieme alla conterranea valtellinese Sabrina Fay: dopo l’ottimo debutto stagionale sulle veloci strade della Targa Florio, Gianesini ha intenzione di confermare il suo stato di grazia dopo anche l’ottimo secondo posto assoluto (dietro ad una Wrc) conseguito due settimane orsono al suo “Coppa Valtellina” su Skoda. Ora, al volante della giapponesina preparata dalla New Star3, l’alfiere della Top Rally è chiamato ad affrontare rivali molto agguerriti su strade che lui ha affrontato in passato solo nel 2017 su N3 quando il Rally di Alba era valevole come gara di zona.

 

 

“Sappiamo che la concorrenza è molto ben preparata – spiega Gianesini- ma noi siamo sereni e consapevoli di poter fare una buona prestazione: il rally è sicuramente affascinante e non vedo l’ora di prendervi parte con la Yaris che si sta dimostrando una vettura davvero competitiva.” Se il caldo sarà una potenziale variabile che potrà spostare l’ago della bilancia, le prove saranno sicuramente impegnative e selettive: dopo la Power Stage di Venerdì 24 giugno si correrà infatti sulla San Grato, Cossato, Borine e Bossolasco che, ripetute, porteranno il percorso totale a 121 chilometri di speciali. Gianesini e la Fay partiranno con il numero 75.

Michelin Historic Rally Cup 2022: gli inafferrabili Nerobutto conquistano il Rally Lana Storico

La famiglia trentina, padre e figlia, sono i dominatori della gara laniera, confermando il risultato ottenuto nelle due precedenti uscite, quando erano risultati i più veloci fra i partecipanti alla Coppa della Casa di Clermont Ferrand. Alle spalle della muscolosa Ascona 400, si piazzano i locali Luca Prina Mello-Simone Bottega che fanno loro il Secondo Raggruppamento con la BMW 2002 Ti davanti ad Alessandro Mazzucato-Michele Orietti capaci di inserirsi al vertice con la loro Opel Ascona 2.0 SR. Il Primo Raggruppamento va ai siciliani Marcello Pollara-Piergiuseppe Daffara, BMW 2002 Ti. Il gran caldo miete molte vittime e sono appena 14 dei 27 partiti della Michelin Historic Rally Cup a vedere la pedana finale.

 

 

BIELLA, 19 giugno – Segnando il miglior tempo in cinque delle otto prove speciali, e conducendo le danze dal primo all’ultimo chilometro Tiziano Nerobutto, affiancato dalla figlia Francesca, ha imposto con forza la sua legge nella Michelin Historic Rally Cup al Rally Lana Storico 2022, lasciando poco spazio agli avversari, ripetendo il risultato delle altre due gare cui ha partecipato, imponendosi con autorevolezza. Sbrigata la pratica della Michelin Historic Rally Cup, la famiglia trentina ha cercato con determinazione il risultato anche nella classifica della gara, riuscendo a entrare fra i magnifici dieci della classifica assoluta finale. Confermando ancora una volta lo stato di forma dell’equipaggio dell’Ascona 400 in questa prima metà della stagione che le ha visti costantemente nelle zone nobili delle classifiche assolute, in tutte le gare cui hanno preso parte. Torna a casa sorridente (in realtà a pochi chilometri dalla pedana di partenza e arrivo) Luca Prina Mello, con Simone Bottega al quaderno delle note, per un rally che gli regala il successo di Secondo Raggruppamento nella Michelin Historic Rally Cup e nella competizione biellese, dopo una gara disputata ad altissimi livelli con una BMW 2002 Tii particolarmente efficace che ha però voluto anche regalare il brivido ai due portacolori del Team Bassano.

 

 

Prina Mello-Bottega sono anche stati capaci di vincere le tre prove speciali non conquistate da Nerobutto, attaccando decisamente nel finale, dopo che un problema tecnico li aveva rallentati nel trasferimento fra la sesta speciale Campore e la successiva Curino, costringendoli a un intervento di emergenza in trasferimento che li ha portati ad accusare due minuti di ritardo al inizio prova (con conseguente penalizzazione di 20”) dando quella scarica di adrenalina che li ha spinti ad attaccare duramente nel finale per riconquistare un dodicesimo posto che vale oro, visto il parterre de roi presente in gara. Terzo gradino del podio della Michelin Historic Rally Cup per Alessandro Mazzucato-Michele Orietti che si installano fin dall’inizio in terza posizione della graduatoria del challenge francese, superando l’impasse di metà gara, grazie al cambio dei pneumatici reduci da qualche gara di troppo; infine reagiscono agli assalti di Daniele Ferron, salendo sul podio della classifica assoluta della Michelin Historic Rally Cup. Il Primo Raggruppamento della Michelin Historic Rally Cup va ai palermitani Marcello Pollara-Piergiorgio Daffara autori di una gara perfetta con la loro BMW 2002 Ti. Primo Raggruppamento, Pollara-Daffara, da Palermo con calore. Si risolve a favore dei siciliani Marcello Pollara-Pier Giorgio Daffara il duello del Primo Raggruppamento della Michelin Historic Rally Cup. l’equipaggio portacolori della Island Motosport ha la meglio con la sua BMW 2002 Ti della Fulvia HF 1.3 di Fabrizio Pardi e Anna Canale che riescono a far meglio degli avversari solo nella prova finale, quando i giochi sono ormai fatti e i distacchi incolmabili. “È stata una bella gara, con prove speciali molto belle e divertenti e fino al termine del primo giro pensavamo che il problema maggiore fosse solo il gran caldo” commenta il palermitano. “Invece tutto quello che non è accaduto nel primo giro ci è capitato nel secondo; con la frizione che ci ha abbandonati sulla Romanina, costringendoci a fare il breve tratto in discesa in folle, ottenendo ancora un buon riscontro cronometrico. Più difficile è stata l’ultima prova, specie all’inversione di Curino, fatto che ci ha fatto perdere il secondo posto nella classe della gara, ma non il successo nel Raggruppamento della Coppa Michelin”. E nemmeno il buon umore, visto il simpatico siparietto in pedana con lo speaker. Fabrizio Pardi non è riuscito a contrastare con la sua Fulvia HF la cavalcata di Pollara, ma arriva al traguardo con il sorriso della soddisfazione per il secondo posto di Primo Raggruppamento nella Michelin Historic Rally Cup e la vittoria nella Classe 1300 U della gara. “Oggi è stata una bella battaglia, non solo con gli avversari, ma soprattutto contro il caldo che ha raggiunto temperature sahariane dentro l’abitacolo” commenta l’eporediese salendo sul podio per ritirare le coppe conquistate in gara. Secondo Raggruppamento, tutti dietro a Luca Prina Mello. Cavalcata vincente e solitaria per Luca Prina Mello e Simone Bottega che piazzano la loro BMW 2002 Ti al vertice del Secondo Raggruppamento della Michelin Historic Rally Cup, chiudendo dodicesimi assoluti e conquistando la vittoria nella Classe 2/2000 della gara. Un risultato che sembra tutto luci e privo di ombre, ma quei 20 secondi di penalità per i due minuti di ritardo pagati allo Start della Prova di Baltigati la dicono chiara sui sudori freddi colati nella schiena dell’equipaggio biellese. “Siamo stati la seconda forza della Michelin Historic Rally Cup fin dall’inizio e in alcune prove siamo anche riusciti a stare davanti all’Ascona di Nerobutto. Al termine della quinta prova, la Baltigati è saltato il tappo dell’olio motore e abbiamo dovuto effettuare una riparazione volante di emergenza in un trasferimento brevissimo e pochi minuti a disposizione. Ma siamo riusciti a farcela e abbiamo potuto proseguire in prova senza rallentare il nostro passo” afferma Luca Prina Mello salendo in padana con tanto di figli in vettura a festeggiare i loro papà. Conquista la seconda piazza di Raggruppamento nella Michelin Historic Rally Cup la splendida Simca 1000 Rally 2 di Gualtiero Frassati e Alessandro Mattioda che sopperisce con il fascino storico alla mancanza di potenza portando comunque l’equipaggio del Biella Corse Historic Team al traguardo in 14esima posizione fra i concorrenti della Serie Michelin, nonché in 52 esima posizione assoluta terza di Classe 2/1600, nonostante qualche fuoriuscita di benzina dal serbatoio che ha compromesso gli adesivi che ornavano la carrozzeria gialla. Ritirati gli altri equipaggi.

 

 

A cominciare dalla Fulvia Coupé 1600 di Ermanno Caporale-Andrea Bagatello fermi con un pistone bloccato sulla seconda prova speciale. “Sono cose che capitano” filosofeggia il pilota del Biella Corse Historic Racing Team “e dopo 25 gare senza un problema prima o poi qualcosa doveva pure capitare”. Si fermano al parco assistenza di metà gara Roberto Giovannelli e Isabella Rovere per un problema alla pompa benzina. “C’era benzina dove doveva esserci l’olio, con il rischio di andare a fuoco oltre a rovinare il motore sei cilindri della nostra Porsche. In assistenza ci hanno consigliato di salvare il salvabile e ci siamo fermati” commenta la navigatrice cuneese. Si ferma anche Germano Cretier che divideva con Elisa Sommariva la sua Ford Escort RS 2000 MK I per un problema al motore sulla settima speciale. Ripetendo il risultato negativo della scorsa edizione. Terzo raggruppamento, tutti all’inseguimento dei Nerobutto. Nulla da fare nel Terzo Raggruppamento contro gli scatenati Tiziano e Francesca Nerobutto mattatori della Michelin Historic Rally Cup. In seconda piazza di Raggruppamento, terza del Challenge transalpino, chiudono Alessandro Mazzucato e Michele Orietti, autori di una gara convincente con la loro Ascona SR 2.0, rimanendo dall’inizio alla fine sul podio della Michelin Historic Rally Cup, nonostante siano partiti con gomme troppo vecchie che mostrano il fianco sul finire del primo giro. “A fine gara non avevo più gomme, ma sono comunque riuscito a terminare in ottima posizione di classifica sia assoluta (17°) sia della Michelin Historic Rally Cup”. Protagonista di una gara al fulmicotone l’eporediese Daniele Ferron affiancato da Francesco Cuaz sull’Opel Kadett GT/E, che non usava da quasi tre anni. Un paio di prove per prendere ritmo e misure, poi ecco i tempi venire con maggiore facilità arrivando quasi a insidiare la terza piazza assoluta di Mazzucato. “Peccato non ci sia un terzo giro sulle prove speciali, visto il mio miglioramento e quanto mi stavo divertendo”. Dietro a Ferron-Cuaz conclude la Ritmo 75 del varesotto Luca Delle Coste con Franca Regis Milano a fianco. “Siamo andati in crisi di gomme fin dai primi chilometri della Baltigati, che con il suo asfalto abrasivo e i suoi tornanti secchi è micidiale per i pneumatici. Siamo finiti fuori convergenza nel secondo giro e non ci è rimasta altra possibilità che alzare il piede per non incorrere in qualche uscita di strada che avrebbe compromesso il risultato”. Ad appena 10”4 da Delle Coste chiude l’Audi quattro di Stefano Canova con Matteo Zanetti sul sedile di destra, che termina in sesta posizione di Michelin Historic Rally Cup, quinta di Terzo Raggruppamento. “Per uno che corre una volta l’anno va bene così” commenta il portacolori del Biella Motor Team. In sesta posizione di Raggruppamento terminano Stefano Villani e Lorenzo Lalomia che pagano 4 minuti di ritardo in parco assistenza per riparare un tubo dei freni che minacciava di rompersi. “Stavamo già avviandoci verso il C.O. di uscita assistenza quando un meccanico si è accorto che il tubo si stava rompendo. Siamo tornati rapidamente sotto la tenda e abbiamo effettuato la riparazione”. Ottava posizione di Michelin Historic Rally Cup e settimo di raggruppamento per Pierangelo Pellegrino-Davide Peruzzi, protagonisti con la loro Porsche 911 SC di un rally in crescita che aveva come scopo principale riprendere confidenza con i meccanismi di gara, dopo il brutto capottone al Costa Smeralda 2021. Pellegrino supera sul filo di lana per soli 2”5 la Golf di Massimo Giudicelli, affiancato per la prima volta da Edoardo Bertella con il quale deve inizialmente trovare il feeling che arriva dopo un paio di prove, facendo sì che l’elbano risalga la classifica conquistando punti utili per la Coppa Michelin. Riccardo Arrigo, re delle 127. Successo perentorio di Riccardo Arrigo ed Eugenia Fantini in Classe M1 della Michelin Historic Rally Cup che vedeva al via ben sei pepatissime 127 Gruppo 2. La gara si apre subito con due colpi di scena. Marco Cassina e Alice Biancotto si fermano in trasferimento appena due tornanti dall’inizio prima prova per rottura della frizione, parcheggiando la loro 127 nel piazzale della chiesa sottostante la speciale di Campore. Arriva in ritardo al primo Controllo Orario il “trasparente” Mario Cravero (è iscritto alla Coppa ma, in quanto gestore della Serie non prende e non toglie punti agli altri concorrenti) affiancato da Oddino Ricca, essendo partito con un minuto di ritardo dalla pedana di avvio per problemi di carburazione alla sua 127.

 

 

Si riscatta vincendo la prova (decimo fra i Michelin) con buon margine su Claudio Strola e Davide Ticli. Cravero fa sua anche la successiva Baltigati, mentre nella terza prova, la Romanina è Strola a emergere con il 13° tempo della Michelin Historic Rally Cup e 3”3 di vantaggio su Cravero. Strola fa sua anche la Ronco, con Cravero secondo, ma in forte difficoltà per problemi allo sterzo che gli fanno perdere oltre 20” da Strola e consigliano al baffuto pilota cuneese di portare la vettura in assistenza senza passare dal riordino per ritirarsi. A metà gara Strola conduce le danze in Classe M1, con buon margine su Riccardo Arrigo, che vanta 16”5 di margine sui costanti Paolo Margarito-Marco Accaroli, inseguiti a 14"9 da Giovanni Lorenzi-Simone Camigiani. Il nuovo colpo di scena arriva all’uscita del parco assistenza quando Strola non si presenta al Controllo Orario per problemi al cambio della sua 127. La gara di Margarito finisce già allo start della Campore, prima prova del secondo gito, anche lui con il cambio bloccato della 127 lasciando libero sfogo al duello fra Arrigo e Lorenzi. Il ligure, dopo un primo giro sofferto a livello personale per il gran caldo, trova il ritmo giusto e fa meglio dell’avversario in tre delle quattro prove speciali del secondo passaggio andando a vincere la Classe M1 con 59”9 su Lorenzi. “Macchina perfetta pilota meno” afferma criticamente il pilota imperiese, secondo di Classe 1150 in gara. “Ho patito il gran caldo, specie nel primo giro, poi mi sono ripreso e sono riuscito a concludere in modo soddisfacente”. Il toscano Giovanni Lorenzi è soddisfatto per avere preso punti importanti che lo portano ai vertici della Classe M1 della Michelin Historic Rally Cup. “La gara è andata bene; solo nello sconnesso della Baltigati mi sono trovato in difficoltà, per il resto è filato tutto liscio”. Il caldo cuoce vetture ed equipaggi. 13 ritirati. Sono ben 13 i ritirati sui 27 partenti, anzi, verificati della Michelin Historic Rally Cup nella gara biellese. Il Secondo Raggruppamento registra tre ritirati su cinque inscritti, mentre la Classe M1 del Terzo vede fermi anzi tempo quattro dei sei iscritti. Sono sei gli altri ritirati del Terzo Raggruppamento, a cominciare da Massimo e Matteo Migliore che rompono il differenziale della loro Opel Kadett GT/E uscendo dalle verifiche sportive di venerdì sera. Si fermano dopo 1500 metri della prima prova speciale Maurizio Riberi-Ivan Perriello, con il differenziale bloccato della loro Opel Kadett GT/E. Dura appena una prova completa la gara di Claudio Azzari-Massimo Soffritti che, lasciata per una volta in garage la loro Fiesta, puntavano a un risultato di prestigio con la loro Porsche 911 SC. Esce di strada nella discesa della Romanina Nicola Tricomi, affiancato da Eros Di Prima, che appoggia su un fianco la sua BMW 2002 Ti. Simone Lanfranchini-Sabrina Panizza. Porsche 924 Carrera, si fermano in parco assistenza di metà gara per noie al cambio bloccato in quinta marcia, dopo essere stati quarti della Coppa di Clermont Ferrand nelle prime due prove speciali. Lasciano in assistenza la loro Opel Ascona 2.0 SR Daniele Cedrati e Lorenzo Setti preferendo ritirarsi per il troppo caldo che manda in crisi non solo le vetture, ma anche gli equipaggi. Prossimo appuntamento della Michelin Historic Rally Cup il Rally Valli Cuneesi Storico a Saluzzo (CN) il 22-23 luglio.

Gare valide Data Rally Località Vincitore MHRC 1 11-12 marzo 12° Rally delle Vallate Aretine Storico Arezzo AR Tiziano Nerobutto 2 29-30 aprile 10° Valsugana Historic Rally Borgo Valsugana TN Luca Delle Coste 3 27-28 maggio 17° Rally Storico Campagnolo Isola Vicentina VI Tiziano Nerobutto 4 17-18 giugno 11° Rally Lana Storico Biella BI Tiziano Nerobutto 5 22-23 luglio Rally Valli Cuneesi Storico Saluzzo CN 6 26-27 agosto 2° Rally Grappolo Storico San Damiano AT 7 22-24 settembre 34° Rally Elba Storico Capoliveri LI 8 14-15 ottobre 37° Sanremo Rally Storico Sanremo IM 9 4-5 novembre 3° Monti Savonesi Storico Albenga SV 10 25-26 novembre La Grande Corsa Chieri TO

Per tutte le informazioni sulla Michelin Historic Rally Cup 2022 https://www.mcups.it/michelinhistoric-rally

AD ALBA PER IL GIRO DI BOA DEL CIAR

Mercoledì, 22 Giugno 2022 22:23 Published in Rally

AD ALBA PER IL GIRO DI BOA DEL CIAR

Andolfi si presenta in Piemonte per vincere e scalare la classifica assoluta, Giovanella in cerca di riscatto.

 

 

Schio (Vicenza) – 21giugno2022 

Il weekend che si avvicina vedrà MS Munaretto impegnata in una nuova stimolante trasferta, costituita dal quarto appuntamento del Campionato Italiano Assoluto Rally.

Con il 16° Rally di Alba si torna a gareggiare nella massima serie tricolore, nel quale sarannoAndolfi/Fenoli e Giovanella/Dresti a fare da portabandiera per la squadra scledense.

Dopo il buon terzo posto assoluto alla scorsa Targa Florio, Fabio Andolfi si prepara ad ingaggiare una nuova serratissima battaglia con gli avversari, spingendo al massimo, sugli spettacolari sali-scendi delle colline albesi, la Skoda Fabia R5 EVO che gli è stata minuziosamente preparata. Per il driver savonese il target sarà ancora una volta l’alloro, risultato necessario ad erodere lo svantaggio che lo separa dagli avversarial fine di proseguire la scalata alla vetta della classifica generale assoluta.

Tuta, casco e guanti anche per Fabrizio Giovanella, alla ricerca, sulle strade del suo Piemonte, di una prestazione appagante al volante della “piccola”Peugeot 208 Rally4. L’ossolano sarà al via con il coltello tra i denti, desideroso di raccogliere una performance che gli faccia tornare il sorriso, dopo un inizio di stagione poco soddisfacente, consentendogli di dare una svolta alla propria partecipazione nel CIAR.

Centro focale di tutte le operazioni sarà Alba con partenza da Piazza San Paolo alla 15e30 di venerdì 24 giugno, per proseguire l’indomani e terminare in serata in Via della Liberazione. In totale nove prove-speciali e 121 km cronometrati.

 

 

Foto: ACTUALFOTO

 

MS MUNARETTO– Press Office

Effepi Sport ed il Campionato Italiano Assoluto Rally: la scuderia pistoiese attesa protagonista al Rally di Alba

Rappresentata da Simone Fruini nella GR Yaris Rally Cup, la squadra di Casalguidi decisa a confermarsi con il proprio portacolori al vertice del campionato monomarca. Riflettori accesi da venerdì sulle strade della provincia di Cuneo.

 

  

Casalguidi (PT), 21 giugno 2022

 

È un palcoscenico di spessore, quello che attende Effepi Sport nel fine settimana. La scuderia di Casalguidi, nuova realtà nel panorama rallistico regionale, sarà parte integrante del quarto appuntamento di Campionato Italiano Assoluto Rally, ambientato sulle prove speciali del Rally di Alba. Rappresentata da Simone Fruini, copilota che condivide la leadership nella GR Yaris Rally Cup con il driver Thomas Paperini, Effepi Sport sarà chiamata ad un impegno in grado di garantire ai partner un ritorno mediatico di assoluto valore, elemento distintivo della massima espressione rallistica nazionale. Chilometri, quelli “disegnati” nella provincia di Cuneo, che il portacolori del sodalizio pistoiese affronterà con l’obiettivo di confermare la bontà del feeling con il pilota sulla vettura a trazione integrale, messa a disposizione e curata in campo gara da Lion Motor Events.

Il Rally di Alba aprirà ai suoi partecipanti da giovedì, giornata dedicata alle operazioni di verifica tecnica e di ricognizione del percorso. L’indomani, venerdì, spazio ancora alle pratiche amministrative con i motori delle vetture accesi dalle ore 8 per lo shakedown – il test con vetture da gara – e la partenza prevista dalle ore 15:30. Nove, le prove speciali che assegneranno le posizioni in classifica, con Simone Fruini e la Toyota GR Yaris di Lion Motor Events, affidata a Paperini, osservata speciale in virtù dell’esaltante vittoria conquistata sui chilometri della Targa Florio, contesto che ha acceso l’agonismo del campionato monomarca.

 

 

Nelle foto (free copyright GR Yaris Rally Cup) Paperini-Fruini sul podio e la GR Yaris in gara alla Targa Florio. 

 

Giacomo Scattolon al Rally di Alba: attese conferme nel Campionato Italiano Rally Promozione 

Il driver di Erreffe Rally Team, su Skoda Fabia Rally2, è in cerca di conferme riguardo la serie tricolore posta come obiettivo stagionale. 

 

 

Voghera (PV), 21 Aprile 2022

È un confronto da palcoscenico internazionale quello che interesserà il pavese Giacomo Scattolon il prossimo weekend sulle strade del Rally di Alba. Il quarto appuntamento del Campionato Italiano Assoluto Rally risulta essere teatro – oltre della massima espressione rallistica nazionale – anche del Campionato Svizzero e del Tour European Rally Series. 

Il pilota portacolori di ACI Team Italia sarà chiamato a rilanciare il feeling sempre più crescente con la vettura, la boema Skoda Fabia Rally2 messa a disposizione da Erreffe Rally Team in concerto con Pirelli, al quale è affidata la gommatura. L’occasione, quella che il weekend prospetta a Giacomo Scattolon, di affrontare strade mai percorse in precedenza dividendo l’abitacolo con Giovanni Bernacchini, parte integrante della programmazione 2022 articolata sulle prove speciali della massima espressione rallistica nazionale. Centoventi, i chilometri che verranno affrontati dall’alfiere della scuderia Movisport e dai competitor del Tricolore, suddivisi in nove prove speciali prevalentemente svolti in un’unica giornata. 

La partenza è prevista per le ore 15.30 di venerdì 24 giugno da Piazza San Paolo - a due passi dal cuore di Alba – appuntamento di apertura della manifestazione che precede la consueta Power Stage, coperta a livello mediatico dalla diretta televisiva curata da ACI Sport TV. Riflettori successivamente puntati sulle evoluzioni della giornata di sabato, cornice dove Giacomo Scattolon ambirà al consolidamento dei punti in ottica Campionato Italiano Rally Promozione, cercando conferma nella bontà del feeling con la vettura nel confronto relativo alle “alte sfere” della classifica assoluta. La pedana d’arrivo vedrà i protagonisti della gara sfilare dalle ore 19.39, in Via della Liberazione, ad Alba, ambientazione che manderà in archivio la quarta manche del Tricolore. 

 

Nella foto (free copyright Magnano): Giacomo Scattolon in azione al Targa Florio.  

MM Motorsport attesa protagonista al Rally di Reggello: il team lucchese presente con cinque vetture

Presenza marcata da parte della squadra di Porcari sulle strade dell’appuntamento valido per la Coppa Rally di Zona 6: quattro Skoda Fabia R5, di cui due in versione evoluta ed una Peugeot 208 R2, questi gli esemplari “gommati” Pirelli schierati in Valdarno.

 

 

 

Porcari, 21 giugno 2022

È schierando al “via” cinque vetture equipaggiate con pneumatici Pirelli che MM Motorsport si renderà parte integrante del Rally di Reggello, appuntamento valido per la Coppa Rally di Zona 6 in programma nel fine settimana sulle strade del Valdarno fiorentino. Il team di Porcari cercherà un risultato di spessore, proponendo all’agonismo di gara un plateau di interpreti chiamati ad esprimere al meglio le potenzialità messe a disposizione a loro disposizione nel corso dell’intero fine settimana.

Tornerà al volante della Skoda Fabia Rally2, dopo un anno di inattività, Carlo Alberto Senigagliesi. Il pilota pisano, vincitore della precedente edizione della gara, condividerà con Marco Lupi prerogative da alta classifica, facendo leva sulla conoscenza della vettura. Chi, invece, avrà a disposizione la Skoda Fabia Rally2 Evo è Vittorio Ceccato, pilota al quinto impegno stagionale. Al fianco del driver veneto siederà Rudy Tessaro, compartecipe di una programmazione articolata sul “CRZ” ambientato in toscana.

Godrà delle ultime evoluzioni della Skoda Fabia Rally2, proseguendo nel percorso tracciato dal primo appuntamento “di zona”, anche Pierluigi Della Maggiora. Il pilota lucchese cercherà di rifarsi dello sfortunato ritiro subito al recente Rally degli Abeti, legato all’attraversamento di un animale selvatico, portando avanti un percorso formativo condiviso con l’esperto copilota Sauro Farnocchia.

La quarta Skoda “all’appello”, in versione Rally2, sarà affidata a Frido Pieretti, pilota tornato all’agonismo dopo un lungo periodo di inattività ad aprile, in occasione del Trofeo Maremma. L’occasione, il Rally di Reggello, per saggiare nuovamente le caratteristiche della vettura, con al fianco la copilota Sara Baldacci.

Terza occasione di utilizzo della Peugeot 208 R2, dopo le uniche due esperienze affrontate nella stagione sportiva 2021, per Giuseppe Ciullo. Assistito “alle note” da Gabriele De Angeli, il driver vedrà interrotto sulle strade del Valdarno un digiuno agonistico durato otto mesi, cercando di maturare esperienza al volante della vettura a trazione anteriore. Sabato, alle 21.30, la partenza della gara dalla pedana di Cascia, location che vedrà gli equipaggi tornare l’indomani, dopo aver affrontato sei prove speciali.

 

 

Nella foto (free copyright MM Motorsport): Carlo Alberto Seinigagliesi in azione nella precedente edizione della gara.  

Privacy Policy