Jean Claude Vallino, stella fra le stelle dell’automobilismo tricolore
Jean Claude Vallino, stella fra le stelle dell’automobilismo tricolore
TRICOLORE FORMULA CHALLENGE 2024: SI PARTE DAL “MAGNA GRECIA”
TRICOLORE FORMULA CHALLENGE 2024: SI PARTE DAL “MAGNA GRECIA”
F.1 INIZIATA CON I TEST IN BAHRAIN LA STAGIONE 2024
F.1 INIZIATA CON I TEST IN BAHRAIN LA STAGIONE 2024
NEW GENERATION RACING LANCIA IL TRACK DAY
NEW GENERATION RACING LANCIA IL TRACK DAY
Heroes Valley presenta la Racing Season di Alberto NASKA 2024
Heroes Valley presenta la Racing Season di Alberto NASKA 2024
Appuntamento dal 20 al 22 settembre all’Autodromo Nazionale Monza
Appuntamento dal 20 al 22 settembre all’Autodromo Nazionale Monza
Qatar 1812 km: il Team Peugeot TotalEnergies determinato in vista della nuova stagione FIA ​​WEC
Qatar 1812 km: il Team Peugeot TotalEnergies determinato in vista della nuova stagione FIA ​​WEC
Pubblicato l’elenco iscritti alla 24 Ore di Le Mans 2024
Pubblicato l’elenco iscritti alla 24 Ore di Le Mans 2024
Vanthoor, Guven e Campbell sulla Porsche del team Manthey EMA hanno vinto la 12 Ore di Bathurst
Vanthoor, Guven e Campbell sulla Porsche del team Manthey EMA hanno vinto la 12 Ore di Bathurst
Nel giorno del compleanno di Enzo Ferrari è stata presentata la nuova livrea della Hypercar 499P
Nel giorno del compleanno di Enzo Ferrari è stata presentata la nuova livrea della Hypercar 499P
PRESENTATA LA NUOVA FERRARI
PRESENTATA LA NUOVA FERRARI "SF24"
Nuova sfida per Rovera nel Mondiale Endurance con la Ferrari 296
Nuova sfida per Rovera nel Mondiale Endurance con la Ferrari 296
ORACLE RED BULL RACING LANCIA LA VENTESIMA STAGIONE IN FORMULA UNO
ORACLE RED BULL RACING LANCIA LA VENTESIMA STAGIONE IN FORMULA UNO
SIMONE PATRINICOLA PRESENTA IL SUO 2024 DA CORSA
SIMONE PATRINICOLA PRESENTA IL SUO 2024 DA CORSA
La stagione del WEC prende il via in Qatar
La stagione del WEC prende il via in Qatar
HC Racing rinnova l’impegno nel Campionato Italiano GT con un duplice commitment per il 2024
HC Racing rinnova l’impegno nel Campionato Italiano GT con un duplice commitment per il 2024
EuroLegend Cup dà appuntamento al 2025
EuroLegend Cup dà appuntamento al 2025
BOLZA CORSE E RIJEKA, È QUASI FESTA
BOLZA CORSE E RIJEKA, È QUASI FESTA
Il Trofeo del Levante torna a grande richiesta
Il Trofeo del Levante torna a grande richiesta
MIGUEL ÁNGEL GUERRA A IMOLA CON LA MARCH BETA F1 PER IL DOCU‐FILM SU VITTORIO BRAMBILLA E BETA MARCH TEAM
MIGUEL ÁNGEL GUERRA A IMOLA CON LA MARCH BETA F1 PER IL DOCU‐FILM SU VITTORIO BRAMBILLA E BETA MARCH TEAM
Premiazioni del Campionato Italiano Formula Classic Italia 2023
Premiazioni del Campionato Italiano Formula Classic Italia 2023
LA FORMULA E TRASFERISCE L’HUB GLOBALE DELLA LOGISTICA E  DELLO SVILUPPO SUL CIRCUITO DI VALENCIA RICARDO TORMO
LA FORMULA E TRASFERISCE L’HUB GLOBALE DELLA LOGISTICA E DELLO SVILUPPO SUL CIRCUITO DI VALENCIA RICARDO TORMO
FORMULA 1 MSC CRUISES GRAN PREMIO DEL MADE IN ITALY E DELL’EMILIA-ROMAGNA 2024 SCATTA LA VENDITA DEI BIGLIETTI PER CINQUE NUOVE TRIBUNE TRA LE CURVE PIÙ SPETTACOLARI DEL CIRCUITO DI IMOLA
FORMULA 1 MSC CRUISES GRAN PREMIO DEL MADE IN ITALY E DELL’EMILIA-ROMAGNA 2024 SCATTA LA VENDITA DEI BIGLIETTI PER CINQUE NUOVE TRIBUNE TRA LE CURVE PIÙ SPETTACOLARI DEL CIRCUITO DI IMOLA
L'Algarve Pro Racing conquista una vittoria dominante nella gara finale dell'Asian Le Mans Series!
L'Algarve Pro Racing conquista una vittoria dominante nella gara finale dell'Asian Le Mans Series!
CrowdStrike Racing di APR Ottiene la vittoria in Gara 4 del Serie asiatica di Le Mans!
CrowdStrike Racing di APR Ottiene la vittoria in Gara 4 del Serie asiatica di Le Mans!
LA FORMULA E ANNUNCIA LA NXT GEN CUP COME SERIE DI SUPPORTO PER LA PROSSIMA GENERAZIONE DI PILOTI
LA FORMULA E ANNUNCIA LA NXT GEN CUP COME SERIE DI SUPPORTO PER LA PROSSIMA GENERAZIONE DI PILOTI
Isotta Fraschini completa lo schieramento Hypercar del FIA WEC 2024 con i suoi piloti
Isotta Fraschini completa lo schieramento Hypercar del FIA WEC 2024 con i suoi piloti
Alpine Motorsport presenta ufficialmente vetture e team che correranno nei Campionati Mondiali di Formula 1 ed Endurance
Alpine Motorsport presenta ufficialmente vetture e team che correranno nei Campionati Mondiali di Formula 1 ed Endurance
99 Racing vince a Dubai - Gara 3 dell'Asian Le Mans Series!
99 Racing vince a Dubai - Gara 3 dell'Asian Le Mans Series!
Proton Competition segna la pole per la 4 Ore di Dubai!
Proton Competition segna la pole per la 4 Ore di Dubai!
Rovera globetrotter, in gara a Dubai su prototipo dopo Daytona
Rovera globetrotter, in gara a Dubai su prototipo dopo Daytona
Magliona lancia la sfida nel Campionato Italiano Sport Prototipi
Magliona lancia la sfida nel Campionato Italiano Sport Prototipi
CASSIDY IN PRIMO PIANO NEL SEQUEL DI DIRIYAH
CASSIDY IN PRIMO PIANO NEL SEQUEL DI DIRIYAH
La Porsche Penske vince la 24 Ore di Daytona, successo Ferrari in GTD PRO
La Porsche Penske vince la 24 Ore di Daytona, successo Ferrari in GTD PRO
ADRIEN BRODY RISCALDA IL DESERTO CON UN'AUTO DA CORSA DI FORMULA E
ADRIEN BRODY RISCALDA IL DESERTO CON UN'AUTO DA CORSA DI FORMULA E
INIZIO VOLANTE PER LA FORMULA E SU TV E SOCIAL
INIZIO VOLANTE PER LA FORMULA E SU TV E SOCIAL
Raptor Engineering si lancia nel 2024 del mondo Porsche a Portimao
Raptor Engineering si lancia nel 2024 del mondo Porsche a Portimao
PASCAL WEHRLEIN DELLA PORSCHE PUNTA DIRIYAH DOPPIA RIPETIZIONE - COME GUARDARE L'E-PRIX DIRIYAH 2024
PASCAL WEHRLEIN DELLA PORSCHE PUNTA DIRIYAH DOPPIA RIPETIZIONE - COME GUARDARE L'E-PRIX DIRIYAH 2024
LA SERIE ASIAN LE MANS ARRIVA NEGLI EAU!
LA SERIE ASIAN LE MANS ARRIVA NEGLI EAU!
24 Ore di Daytona: pole position per la Cadillac, tutte le vetture della classe GTP battono il record della pista
24 Ore di Daytona: pole position per la Cadillac, tutte le vetture della classe GTP battono il record della pista
Paolo Rignanese

Paolo Rignanese

I CAMPIONI N5 PREMIATI A RALLY RACING MEETING

Martedì, 13 Febbraio 2024 11:28 Published in Rally

I CAMPIONI N5 PREMIATI A RALLY RACING MEETING

La kermesse organizzata da Miki Biasion, lo scorso weekend alla Fiera di Vicenza, ha celebrato i vincitori dei vari trofei griffati N5 Italia, guardando già al futuro.

 

 

Roma, 13 Febbraio 2024 – Quale occasione migliore per festeggiare i vincitori delle varie serie promosse da N5 Italia se non quella ideata dal due volte iridato Miki Biasion ed ecco che Rally Racing Meeting, evento andato in scena nel recente fine settimana alla Fiera di Vicenza, ha fatto da palcoscenico ai campioni della stagione da poco conclusa.

Nel tardo pomeriggio di Sabato, con Alfredo De Dominicis a fare gli onori di casa, si è così dato il via alla cerimonia ufficiale, ad iniziare da quel Trofeo N5 Terra che ha visto salire sul gradino più alto del podio Davide Negri, in coppia con Marco Zegna, autentico mattatore della sfida dedicata agli amanti della guida di traverso e bravo a mettere in riga David Bizzozero e Riccardo Rigo, rispettivamente affiancati nell'annata da Denis Tosetto e da Daiana Darderi.

Il pilota di Borgo Valsugana, campione uscente, ha centrato un prestigioso traguardo, quello di porre la propria firma sul Campionato Italiano Rally Terra, nella neonata categoria 4WD.

Si è poi passati al Trofeo N5 Asfalto con l'esordiente Devis Ravanelli che, assieme a Fabrizio Handel, ha centrato il bersaglio grosso, portandosi a casa anche il successo nell'ormai ex Campionato Italiano Rally Asfalto, divenuto ora Trofeo Italiano Rally, nell'inedita coppa 4WD.

A seguirlo Alessandro Rossetto, secondo con Maurizio e Manuel Lazzer che si sono alternati alla sua destra, e Pietro Porro, terzo con Alberto Contini e Paolo Garavaglia.

Archiviati i due gironi l'attenzione si è poi spostata al Trofeo N5 Italia che, in quel del Rally di Monza, ha decretato il campione assoluto, in una sfida che ha messo a dura prova equipaggi e mezzi, incoronando Devis Ravanelli, alla sua destra Fabrizio Handel, il numero uno.

Seconda piazza per Davide Negri, con Marco Zegna, mentre sul terzo gradino del podio si è piazzato Alessandro Rossetto, affiancato dalla famiglia Lazzer.

Una classifica molto corta ha reso incerta, fino all'ultimo metro, la lotta per le posizioni a ridosso del podio con David Bizzozero che, quarto con Denis Tosetto, ha preceduto di una sola lunghezza un Riccardo Rigo, alle note Daiana Darderi, bravo a tenere testa a Pietro Porro, con Alberto Contini e Paolo Garavaglia, ed al figlio d'arte Aronne Travaglia, con Lorenzo Lamanda.

A chiudere la top ten Mirko Pontalti, alla destra del quale si sono alternati numerosi navigatori, lo statunitense Mark Piatkowski, con Alessio Angeli, e Mirko Cairoli, alle note Alice Cairoli.

Il premio speciale per la migliore vettura è andato alla Citroen DS3 N5 curata da Power Brothers, dominatrice su ogni tipo di fondo, su terra con Rigo e su asfalto con Ravanelli.

“Grazie a Rally Racing Meeting ed al suo ideatore, Miki Biasion, per averci ospitato” – gli fa eco Alfredo De Dominicis – “e siamo felici di aver festeggiato, assieme ai nostri campioni, una stagione 2023 che ci ha regalato importanti soddisfazioni. Stiamo lavorando sodo per definire i calendari degli appuntamenti del 2024, rimanendo fedeli ad una doppia formula, quella del Trofeo N5 Terra e del Trofeo N5 Asfalto, che si è rivelata vincente.”

 

 

immagine a cura di N5 Italia

FORMULA 1 MSC CRUISES GRAN PREMIO DEL MADE IN ITALY E DELL’EMILIA-ROMAGNA 2024 SCATTA LA VENDITA DEI BIGLIETTI PER CINQUE NUOVE TRIBUNE TRA LE CURVE PIÙ SPETTACOLARI DEL CIRCUITO DI IMOLA

La gara, prima prova europea del Mondiale di Formula 1 2024, in programma dal 17 al 19 maggio all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari. I tagliandi si possono acquistare sul sito www.autodromoimola.it

 

 

12 febbraio 2024 Sarà anche quest’anno il primo gran premio che si disputerà in Europa il Formula 1 MSC Cruises Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna, in programma dal 17 al 19 maggio 2024 presso l’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola. Un appuntamento molto sentito dagli appassionati italiani, e non, tanto più che quest’anno sarà pure caratterizzato da una serie di iniziative per ricordare Ayrton Senna, il tre volte campione del mondo brasiliano e Roland Ratzenberger, scomparsi qui proprio trent’anni fa. La campagna di vendita dei biglietti, iniziata già il 4 dicembre 2023 e che ha fornito sinora risultati soddisfacenti, si arricchisce di un altro importante momento con la possibilità di acquistare posti prestigiosi su altre cinque tribune che sono situate in settori iconici e spettacolari come Tosa, Variante Alta e Acque Minerali. La Tosa per gli appassionati è un punto irrinunciabile, la svolta a sinistra che spalanca verso un rettifilo in salita riporta alla memoria il duello ferrarista tra Gilles Villeneuve e Didier Pironi del 1982. Nel secondo tratto citato si verifica il picco di decelerazione (circa 5,7G) per le Formula 1, mentre la terza curva menzionata è una delle staccate più impegnative del circuito romagnolo, dove si passa in pochi secondi da oltre 280 km orari a 120. Un’altra tribuna che viene messa ora in vendita riguarda il tratto caratterizzato dalla Variante Villeneuve, creata per abbattere la velocità tra il Tamburello e la Tosa. Si tratta dunque di posti molto ambiti dagli appassionati più esigenti. Nel dettaglio le tribune che sono state messe in vendita per un totale di quasi 17 mila posti: Gresini – Variante Alta 4, Tribuna Acque Minerali 4 e 5, Tribuna Tosa 2 numerata e Tribuna Villeneuve 3 numerata. I biglietti si possono acquistare sul sito www.autodromoimola.it. Sticchi Damiani: “Una ulteriore offerta per accontentare gli appassionati” “Il ritorno di Imola dopo un anno di assenza forzata nel Campionato del Mondo di Formula 1 è stato accolto con grande entusiasmo dagli appassionati come si evince dalla campagna promozionale iniziata prima di Natale – commenta Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Automobile Club d’Italia -: da qui la volontà di mettere a disposizione altri, prestigiosi posti di tribuna per la gara di maggio, che costituirà la prima delle due tappe italiane, convinti di ottenere il gradimento di chi vorrà assistere a questo imperdibile spettacolo dal vivo”. Bonaccini: “Il Gran Premio segnale forte della ripartenza dopo l’alluvione” “Come Regione abbiamo fortemente voluto il ritorno della Formula 1 a Imola, un appuntamento centrale del ricchissimo calendario di eventi sportivi dell’Emilia-Romagna – sottolinea Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna – Quest’anno il Gran Premio si arricchisce di ulteriori profondi significati: il ricordo di un campione amatissimo come Ayrton Senna e un segnale di ripartenza forte nella Romagna colpita dall’alluvione”. Panieri: “Continuiamo con convinzione a investire sull’impianto” “Siamo al lavoro, con ancora più passione, perché il Gran Premio a Imola sia un grande momento di ripartenza e di rilancio per tutta l’Emilia-Romagna dopo le alluvioni del 2023, che portarono all’annullamento di quell’edizione – dichiara Marco Panieri, sindaco di Imola -. Siamo pronti per mettere in pista un grande evento, che sappia accogliere nel migliore dei modi la marea di appassionati, che amano il nostro circuito. Vogliamo che sia una festa di orgoglio e promozione per tutto il Made in Italy, l’Emilia–Romagna e Imola. Per questo, continuiamo negli investimenti programmati nell’impianto e predisporremo un ricco calendario di eventi collaterali, anche nel centro storico, tenendo vivo il ricordo di Ayrton Senna e Roland Ratzenberger, a 30 anni dalla loro scomparsa”.

L'Algarve Pro Racing conquista una vittoria dominante nella gara finale dell'Asian Le Mans Series!

 

4 Ore di Abu Dhabi – Gara 5 dell'Asian Le Mans Series 2023/2024
Circuito di Yas Marina

Vincitori della gara:
LMP2: #25 Algarve Pro Racing Oreca 07 - Gibson: Chris McMurry, Freddie Tomlinson e Toby Sowery
LMP3: #26 Bretton Racing Ligier JS P320 Nissan: Dan Skocdopole, Julien Gerbi e Mihnea Stefan
GT: #88 Triple Eight Mercedes-AMG GT3 EVO: Sua Altezza Reale il Principe Ibrahim, Luca Stolz e Jordan Love

Risultati completi QUI

*Si prega di notare che sono state applicate penalità post-gara.

Campioni dell'Asian Le Mans Series 2023/2024:

LMP2: #4 CrowdStrike Racing di APR Oreca 07 Gibson - George Kurtz, Colin Braun e Malthe Jakobsen
LMP3: #17 COOL Racing Ligier JS P320 Nissan - Alexander Bukhantsov e James Winslow
GT: #91 Pure Rxcing Porsche 911 GT3 R - Alex Malykhin, Klaus Bachler e Joel Sturm

4 Ore di Abu Dhabi - Resoconto della gara:

L'Algarve Pro Racing ha ottenuto una vittoria dominante nella gara finale dell'Asian Le Mans Series 2023/2024, finendo con oltre un minuto di vantaggio sul numero 22 della Proton Competition, con il team # 30 Duqueine che è arrivato terzo.

Dopo una gara caotica ieri, Gara 5 sul circuito di Yas Marina è iniziata in modo simile. La pista è stata dichiarata bagnata dopo una pioggia abbondante durante tutta la giornata e, mentre il tempo scorreva verso l'inizio della gara alle 16:00, le luci erano già accese intorno alla pista.

Prima che un giro fosse completato, si è verificato un incidente significativo con il leader del campionato #4 CrowdStrike Racing di APR Oreca 07 - Gibson George Kurtz è andato in testacoda, è riuscito a rientrare ma era molto indietro nell'ordine. È stata coinvolta anche la #83 AF Corse Oreca 07 – Gibson guidata da François Perrodo. Anche lui è riuscito a ripartire ma l'incidente aveva provocato una foratura e durante il rientro ai box la vettura ha riportato notevoli danni alla carrozzeria lasciando detriti sulla pista. È tornato ai box ma è stato respinto nel garage. Sono riusciti a riprendere la gara, ma erano indietro di 3 giri.

Coinvolta anche la LMP2 #47 COOL Racing, ma un breve giro ai box e poi si è tornati in pista. La Mercedes-AMG GT3 EVO #9 della GetSpeed in pole non è stata così fortunata, infatti è entrata in contatto con la #58 GG Classic Cars Ligier JS P320 – Nissan. La #9 è uscita immediatamente e mentre la #58 è rientrata ai box, anch'essa è stata spinta nel box.

È stata utilizzata la safety car e quando le corse sono riprese era la #90 TF Sport guidata da Salih Yoluc a aprire la strada davanti a John Falb nella #30 Duqueine Team e nella #22 Proton Competition con Giorgio Roda al volante al 3° posto. Dopo 30 minuti, il numero 4 era passato al 9° posto nella classe LMP2.

Nella LMP3, è stata la #17 COOL Racing Ligier JS P320 - Nissan di Alex Bukhantsov a prendere il comando ancora una volta. La cosa più impressionante è stata il ritmo della vettura #65 Viper Niza guidata dal pilota professionista Dominic Ang, che è riuscito a raggiungere il secondo posto dall'ultimo della classe.

In GT è stata la #7 Al Manar Racing by GetSpeed - Mercedes-AMG GT3 Evo con Anthony Liu alla guida, davanti alla Porsche 911 GT3 R #91 Pure Rxcing guidata da Alex Malykhin. Come è successo per gran parte delle gare degli Emirati Arabi Uniti, i due erano impegnati in una dura battaglia.

Poco prima della fine della prima ora di gara, un grave incidente tra la Proton Competition #55 di Paul Loup Chatin e la Porsche 911 GT3 R #8 EBM di Johanes Setiawan Santoso ha visto la gara sospesa con la bandiera rossa per quasi un'ora.

In quello che si sarebbe rivelato un momento significativo della gara, l'Oreca 07 - Gibson #25 dell'Algarve Pro Racing è rientrato ai box in testa per fare rifornimento proprio mentre veniva mostrata la bandiera rossa. Quando la gara è ricominciata, sono stati mandati davanti alla s/c per unirsi al fondo del gruppo. Dato che il numero 25 era ancora effettivamente in testa alla gara, l'intero gruppo ha ricevuto un saluto.

Una volta ripresa la gara, le battaglie sono state intense in tutte e tre le classi.

A 90 minuti dalla fine, è tornata la pioggia, non abbastanza forte per le gomme da bagnato, ma abbastanza da rendere la pista molto scivolosa. La lotta per la vittoria nella classe GT si stava intensificando con battaglie ruota a ruota in tutto il campo. Dopo essere stato trascinato dietro la barriera durante il giro di formazione a causa di un problema, la McLaren 720S GT3 Ollie Millroy #27 dell'Optimum Motorsport si era fatta strada in testa al gruppo e stava staccando la testa della Mercedes-AMG GT3 #88 Triple Eight. EVO con Luca Stolz al volante.

Mancava un'ora e le cose in LMP2 sembravano essersi stabilizzate, con la #25 guidata da Toby Sowery in testa comodamente, con la #3 DKR Engineering di Tom Dillmann al 2° posto e la #30 Duqueine Team di Carl Wattana Bennett al 3° posto. . Nella LMP3, i nuovi arrivati nella serie Bretton Racing erano in testa alla #20 High Class Racing con Seth Lucas al volante.

Nelle fasi finali della gara, i pitstop dell'ultimo minuto e le penalità in corsia box hanno visto cambiamenti sia nelle classi LMP2 che in quelle LMP3.

Il risultato è stato una comoda vittoria per il team #25 Algarve Pro Racing.

L'impatto è stato significativo per il team #2 CD Sport, tuttavia, poiché una penalità drive through li ha portati al 3° posto, dietro al #17 COOL Racing: un risultato sufficiente per suggellare la vittoria del campionato per COOL Racing.

Nella GT la Lamborghini Huracan GT3 EVO 2 #19 Leipert Motorsport ha tagliato il traguardo per conquistare la vittoria, ma una penalità post-gara per una violazione del tempo di guida ha consegnato la vittoria alla vettura #88 Triple Eight, con i vincitori del campionato Pure Rxcing che hanno concluso al 2° posto.

Con le vittorie a Sepang e nella gara di ieri, il 7° posto per il team #4 CrowdStrike Racing by APR è stato sufficiente per assicurarsi il titolo del campionato Asian Le Mans Series LMP2 2023/2024.

ULTIME ORE DI ISCRIZIONI APERTE PER IL 1° TUSCANY RALLY

Lunedì, 12 Febbraio 2024 10:19 Published in Rally

ULTIME ORE DI ISCRIZIONI APERTE PER IL 1° TUSCANY RALLY

Iscrizioni in dirittura di arrivo, con chiusura domani, lunedì 12 febbraio, per la gara in programma per il 17 e 18 febbraio, con base a Buonconvento (Siena). L’evento, secondo rally dell’anno in Italia e il primo in Toscana è organizzata da Jolly Racing Team e Deltamania Montalcino e sta conoscendo un forte interesse soprattutto dal settore delle vetture storiche. Sono previste tre prove speciali inedite da ripetere tre volte, con partenza da Buonconvento e arrivo a Montalcino, andando a toccare i luoghi dove si correva il mondiale rally. Forte la collaborazione avuta dal Comune di Montalcino, ma anche da quelli di Buonconvento, Murlo e San Quirico d’Orcia, per una gara che guarda lontano per dare immagine al territorio con il motorsport.

 

 

 

Buonconvento (Siena), 10 febbraio 2024 – Ultime ore di iscrizioni aperte, per il  Tuscany Rally, in programma per il weekend del 17 e 18 febbraio, con previste vetture sia moderne che storiche.

Il termine ultimo per l’invio delle domande di iscrizione all’evento organizzato da Jolly Racing Team insieme a Deltamania Montalcino è fissato, per proroga federale, a domani lunedì 12 febbraio. Intanto il fermento registrato negli sta crescendo, soprattutto dal settore delle “storiche”, per arrivare ad ammirare lo spettacolo delle corse su strada, con i teatri delle sfide, completamente inediti e tutti su fondo asfaltato, abbracciati dai classici paesaggi delle coline senesi che paiono delle cartoline.

Sono in programma tre diverse prove speciali da correre tre volte, tutte nell’intero arco della giornata di domenica 18 febbraio, 52,320 chilometri cronometrati sui 350,500 del percorso complessivo. Un percorso che tocca “nomi” che hanno ricordi “mondiali”, il Campionato del Mondo Rally, da queste parti, ha scritto anni fa momenti importanti della propria storia.

Vale la pena di tornare a descrive questi veri e propri teatri dove il prossimo week-end andrà in scena uno spettacolo unico. Un percorso molto tecnico, avvincente, per una gara che guarda lontano insieme al territorio, soprattutto per dargli voce e immagine mediante il motorsport. Per questo si è avuta ampia apertura da parte delle Amministrazioni locali, dal Comune di Montalcino a quelli di Buonconvento, Murlo e San Quirico d’Orcia.

PROVA SPECIALE N. 1-4-7 “SANT’ANGELO IN COLLE” – KM. 6,850

La prova che possiamo chiamare anche “maremmana” in quanto  si percorre il vecchio passo che collegava la zona della maremma con Montalcino, quindi unendo le provincie di Grosseto e Siena. Una prova veloce, molto tecnica con fondo stradale perfetto, con curve ampie, curve strette, contropendenze. E’ una salita della collina che guarda Montalcino veramente “tosta”, dove cuore e coraggio degli equipaggi faranno la differenza.

PROVA SPECIALE N.  2-5-8 “TORRENIERI” – KM. 5,580

E’ un vecchio pezzo della strada Cassia. La prima parte presenta alcuni tornanti e diverse curve strette ed è molto particolare che è un continuo saliscendi, con cambi di ritmo molto frequenti. Una strada “storica”, percorsa nel tempo dalla “Mille Miglia”

PROVA SPECIALE N. 3-6 9 “MURLO” – KM. 5,010

Una “ex” prova del Rallye Sanremo anni ottanta, allora su sterrato. Oggi asfaltata, questa strada è particolare: anche in questo caso si hanno diversi cambi di pendenza e quindi di ritmo, con curve spesso non facili da interpretare ed un avversario in più potrà essere il fondo scivoloso.

IL NUOVO SISTEMA GPS DI TRACCIAMENTO:

PREVISTO UN BRIEFING CON GLI EQUIPAGGI PER SPIEGARNE IL FUNZIONAMENTO

Essendo una delle prime gare su strada dell’anno, il Tuscany Rally sarà anche tra le prime ad adottare il nuovo sistema di “tracking” GPS, il tracciamento che per regolamento di sicurezza deve essere a bordo di ogni vettura in corsa. Per questo, l’organizzazione, in accordo con la Direzione di Gara, nel pomeriggio di sabato 17 febbraio dopo lo shakedown, organizzerà un importante briefing atto a spiegare ai concorrenti e a tutti gli interessati, il funzionamento del nuovo dispositivo, alla luce delle nuove normative, che prevedono di trovare sul percorso una “virtual chicane” che impone una ridotta velocità di transito a 50 km/h controllata appunto dal GPS Tracker che segnalerà la velocità corretta è raggiunta e in caso contrario il concorrente incorrerà in una penalità.

Per informazioni sull’argomento, l’organizzazione esorta gli interessati a contattarla ai seguenti riferimenti:

349 790 1623 oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PROGRAMMA DI GARA

Venerdì 16 febbraio 2024

Distribuzione road book, documenti sportivi per le ricognizioni

Presso parco assistenza - Azienda Fior di Montalcino – Buonconvento (SI)

dalle ore 09:00 alle ore 12:00

Ricognizioni con vetture di serie

-                                                                                                                                                                                                                                                                       Tutte le prove speciali:                                                                                                      

-                                                                                                                                                                                                                                                                       ore 09:30-12:00

-                                                                                                                                                                                                                                                                       ore 13:30-18:00

Sabato 17 febbraio 2024

Verifiche sportive

Presso parco assistenza – Azienda Fior di Montalcino – Buonconvento (SI)

Sessione riservata agli equipaggi iscritti allo shakedown                                             dalle ore 09:30 alle ore 11:30

Sessione aperta a tutti                                                                                                        dalle ore 11:30 alle ore 13:00

Verifiche tecniche

Presso parco assistenza – Azienda Fior di Montalcino – Buonconvento (SI)

Sessione riservata agli equipaggi iscritti allo shakedown                                             dalle ore 09:30 alle ore 12:00

Sessione aperta a tutti                                                                                                        dalle ore 12:00 alle ore 13:30

Shakedown – (lunghezza Km 2,930 in località San Quirico D’Orcia)                       dalle ore 13:30 alle ore 16:30

Domenica 18 febbraio 2024

Partenza prima vettura

Uscita dal parco assistenza - Azienda Fior di Montalcino – Buonconvento (SI)

ore 07:31

Arrivo prima vettura e premiazioni

Piazza del Popolo – Montalcino (SI)                                                                                 ore 17:30

 

 FOTO AMICORALLY

 

MOTORI E MUSICA: AL CAMUNIA RALLY, DARFO BOARIO TERME DIVENTA LA CAPITALE DELLO SHOW

Mancavano solo i motori a dar risalto alla cittadina valligiana che i prossimi 23 e 24 marzo sarà protagonista con il secondo atto della Coppa Rally di Zona3: il Camunia Rally organizzato dalla New Turbomark Rally Team. Per celebrare la decima edizione ci sarà anche il concerto di Omar Pedrini!

 

 

Breno (BS)- Il prossimo Camunia Rally vestirà abiti nuovi, abiti della festa. Nello scalare l’ennesimo gradino qualitativo, i promotori della scuderia New Turbomark hanno allargato il loro raggio d’azione spostando la sede logistica a Darfo Boario Terme, principale centro della Vallecamonica con i sui quindicimila abitanti. Da lì avranno sviluppo tutte le operazioni di gara e da lì la direzione potrà gestire con maggior coinvolgimento tutta la logistica della competizione. Il luogo deputato a quartier generale è il Centro Congressi che con la sua area esterna di 5000 metri quadrati, ospiterà il parco assistenza mentre le attrezzate sale interne saranno adibite a direzione gara, centro classifiche e sala stampa.

 

 

Un salto di qualità non indifferente per una competizione in continua crescita: partita con il format rallyday, la gara si è via via sviluppata sino ad ottenere la validità per la Coppa Rally di Zona3 che da quest’anno, include solo le principali gare di Lombardia. “Siamo felici ed orgogliosi di poter ospitare un evento di tale caratura” afferma il sindaco di Darfo Boario Terme Dario Colussi “perché da alcuni anni la nostra città, che è il perfetto baricentro di una valle che si sviluppa dal Lago d’Iseo fino al Passo del Tonale, ospita eventi sportivi di alto livello accogliendo atleti di fama nazionale ed internazionale. Dopo il ciclismo, il trial, l’enduro e la pallavolo, il rally va ad unirsi a questo ampio ventaglio di discipline che possono godere della nostra ospitalità. In quanto rinomato centro termale la disponibilità alberghiera è notevole e chi farà parte della gara avrà modo di godere di tutti i servizi utili anche solo spostandosi a piedi dal Centro Congressi”. Una location ad hoc, si diceva, per una gara che ha già fatto parlare ampiamente di sé per via delle rinnovate e tanto gradite prove speciali. Ora l’attesa è per il 22 febbraio quando verranno aperte ufficialmente le iscrizioni. Concerto- Per celebrare i dieci anni del Camunia Rally, gli organizzatori della New Turbomark Rally Team hanno organizzato un concerto di prestigio. Domenica 24 marzo alle 21.00, sul palco allestito al Centro Congressi si esibirà infatti Omar Pedrini, rocker bresciano già leader dei Timoria, legato anche da una forte amicizia con la famiglia Zagami a capo del gruppo promotore. Lo “zio rock”, ha annunciato da alcuni mesi la riduzione delle sue esibizioni live ma non ha saputo dire di no alla proposta di un live che potrà arricchire una cornice già di per sé fantastica, quella del Camunia Rally 2024.

Al Cremona Circuit completata la seconda giornata di manches della WSK Super Master Series

Domenica 11 febbraio la fase finale da seguire in TV Live Streaming dalle ore 9:20 con i protagonisti delle categorie MINI, OKNJ, OKJ, OK, KZ2.

 

 

San Martino del Lago, Cremona (ITA), 10.02.2024

La seconda giornata di gare al Cremona Circuit ha visto la conclusione di gran parte delle manches eliminatorie fra gli oltre 300 piloti presenti nella seconda prova della WSK Super Master Series, in un appuntamento reso abbastanza difficile per la pioggia, leggera ma fastidiosa. L’asfalto umido e insidioso ha dunque messo alla prova i protagonisti di questo evento internazionale, e anche tutta l’organizzazione WSK Promotion che ha saputo gestire con capacità l’intenso programma di questo affollatissimo e incerto secondo round.

La fase finale domenica 11 febbraio in TV Live Streaming.

Domenica 11 febbraio le manches OKJ, le prefinali e le finali sono trasmesse in diretta TV Live Streaming dalle ore 9:20 nella pagina Facebook WSK Promotion, nei siti WSK, Motorsport.com, YouTube e nella piattaforma Vimeo: www.wskarting.it/index.asp

https://motorsport.com/

https://www.youtube.com/@WSKPROMOTION.

KZ2 - Bertuca prenota un altro successo.

Il leader del campionato, l’italiano Cristian Bertuca (#1 BirelART Racing/BirelART-TM Kart-Vega), prenota un altro successo dopo la vittoria ottenuta nella scorsa prima prova a Lonato. Bertuca a Cremona per ora ha vinto tutto, pole position e le sue tre manches. Cerca di contenere la supremazia di Bertuca il suo compagno di squadra, il romeno Daniel Vasile, grazie ad un successo di manche e piazzamenti che lo hanno portato ad occupare la seconda posizione in graduatoria. A farsi sotto però è anche il forte francese Emilien Denner (#11 Sodikart/Sodi-TM Kart), con una vittoria di manche, così come lo svizzero Jean Laurent Luyet (#29 BirelART Racing/BirelART-TM Kart) con una vittoria. Insegue l’altro italiano Giuseppe Palomba (#12 Sodikart/Sodi-TM Kart) autore di tre piazzamenti, insieme allo spagnolo Pedro Hiltbrand (#16 BirelART Racing/BirelART-TM Kart) e l’olandese Marijn Kremers (#35 Tony Kart Racing Team/OTK-Vortex).    

E’ Eyckmans a guadagnare la leadership.

Molto incerta e combattuta la OK, con vincitori diversi nelle varie manches, e penalizzazioni che hanno cambiato gli ordini d’arrivo della prima giornata di venerdì. Nella prima manche A-B il brasiliano Gabriel Gomez (#263 CRG Racing Team/CRG-Iame-LeCont) sopravanza il belga Ean Eyckmans (#209 BirelART Racing/TM Kart) penalizzato di 5 secondi, e nella seconda manche C-D l’australiano Dante Vinci (#203 KR Motorsport/KR-Iame) sopravanzato l’ucraino Oleksandr Bondarev (#201 Prema Racing/KR-Iame), anche questi penalizzato di 5 secondi.

Nella seconda giornata di sabato, Gabriel Gomez rimane al comando con una terza vittoria nelle manches, finché i commissari non lo penalizzano per il musetto in posizione non corretta al termine dell'ultima manche. Ean Eyckmans conquista così la prima posizione nelle classifiche delle manches, Gomez è dunque secondo.

Una vittoria la ottiene anche l’irlandese Fionn MacLaughlin (#267 VDK Racing/KR-Iame), e un’altra l’inglese Noah Wolfe (#247 Var by Birel/BirelART-TM Kart) che si porta alle spalle di Gomez e Eyckmans. L’ucraino Oleksandr Bondarev (#201 Prema Racing/KR-Iame), dominatore della precedente prova di Lonato, insegue grazie ad altri due piazzamenti.     

OKJ - Sala davanti con un bel margine.

Prende un bel margine l’italiano Filippo Sala (#327 Ricky Flynn/LN-TM Kart-Vega) grazie a una serie di tre successi in sequenza e un secondo posto. A farsi sotto è l’inglese Kit Belofsky (#347 Sodikart/Sodi-TM Kart) con tre vittorie, il belga Dries Van Langendonck (#328 Forza Racing/Exprit-TM Kart) con una vittoria e piazzamenti, l’ucraino Lev Krutogolov (#380 Borsch Racing/Tony Kart-Iame), l’olandese Rocco Coronel (#343 Victorylane Karting/KR-Iame), il leader di campionato, l’austriaco Niklas Schaufler (#301 DPK Racing/KR-Iame), il finlandese Joel Anton Pohjola (#367 Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex), lo svedese Scott Linbblom (#369 Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex). Lo spagnolo Christian Costoya (#337 Parolin Motorsport/Parolin-TM Kart) si aggiudica due manche e un secondo posto, ma paga caro un ritiro nella sua ultima manche e in graduatoria scivola indietro.  

OKNJ - Lovatt conquista due manches, una Molota.

L’inglese Archie Lovatt (#712 Forza Racing/Exprit-TM Kart-Vega) si aggiudica due manches e si porta in testa alla classifica delle manches della OKNJ, dove nella scorsa prima prova di Lonato aveva visto prevalere il romeno Bogdan Cosma Cristofor (#711 Forza Racing/Exprit-TM Kart), per ora quinto in graduatoria. Fra i maggiori avversari si inserisce anche lo slovacco Alex Molota (#717 Firefly/Gillard-TM Kart), vincitore della terza manche e secondo in classifica provvisoria. L’autore della pole position, l’italiano Valerio Viapiana (#702 Team Driver/KR-Iame), occupa la terza posizione davanti al messicano Sebastian Frigolet (#703 Team Driver/KR-Iame).

MINI GR.3 U10 - Moscardi in gran forma, ma Perico si fa sotto.

Duello serrato nella MINI Gr.3 Under 10 fra due giovanissimi piloti italiani, David Moscardi (#560 BirelART-TM Kart-Vega), poleman in prova e vincitore di tutte e tre le sue manches, e Niccolò Perico (#526 Energy Corse/Energy-TM Kart), vincitore di due manches e già quest’anno protagonista della categoria con la vittoria nella WSK Champions Cup di inizio stagione. In lizza per il successo anche il greco Jason Kosmopoulos (#558 CRG Racing Team/TGroup-TM Kart) che è andato a conquistare la vittoria nell’ultima manche della giornata. Fra i più competitivi anche il bulgaro Alexander Lazarus (#506 Team Driver/KR-Iame), l’italiano Achille Rea (#515 Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex) e il suo compagno di squadra, il tedesco Tiberius Paul Muller.         

MINI GR.3 - Blandino continua la sua cavalcata.

Il giovane pilota Cristian Blandino (#550 Kalì-Kart Racing/TGroup-TM Kart-Vega) si rivela protagonista nelle manches con due vittorie, ma lascia un successo nella seconda manche al belga Bruno Priam (#576 Parolin Motorsport/Parolin-TM Kart) che si porta al secondo posto in graduatoria. Inseguono lo spagnolo Daniel Miron Lorente (#501 Team Driver/KR-Iame), il polacco Antoni Ociepa (#532 Novalux/Lenzokart-LKE) e il compagno di squadra di Priam, l’italiano Gioele Girardello. Pronti a inserirsi al vertice anche l’ucraino Oleksandr Legenkyi (#503 Team Driver/KR-Iame) e il polacco Leonardo Gorski (#514 Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex).

Il programma conclusivo della WSK Super Master Series, Rd2 Cremona Circuit:

Domenica 11 febbraio: ore 8:00 warm up; in diretta TV e Live Streaming dalle ore 9:20 manches OKJ e Prefinali, e dalle ore 13:25 Finali (13:25 KZ2, 13:55 MINI U10, 14:25 MINI GR.3, 14:55 OKJ; 15:25 OK; 15:55 OKNJ).

 

WSK SUPER MASTER SERIES

2°Rd – 11/02/2024 CREMONA / MINI – OKNJ – OKJ – OK – KZ2

Info, classifiche, risultatiwww.wskarting.it/index.asp

 

WSK Promotion

Ufficio Stampa

PRS GROUP SALUTA CON ENTUSIASMO L’ARRIVO DEL TROFEO MRF RISERVATO AL “TRICOLORE” TERRA.

L’iniziativa che vede coinvolto il costruttore indiano che da alcuni anni è riferimento di grande competitività anche in Italia, vedrà coinvolte le tre gare organizzate dall’organizzazione di Oriano Agostini, vale a dire i rallies “Foligno”, Adriatico” e “Marche”. Montepremi intorno ai 100.000 Euro per una sfida che porta nuovo interesse al panorama italiano delle corse su strada. Il debutto, proprio a Foligno il 9 e 10 marzo.

 

 

Saludecio, 11 febbraio 2024 – PRS GROUP, che da anni ha rivolto i propri interessi organizzativi alle competizioni di rally su terra, anche per la stagione 2024 conferma essere la struttura organizzativa più attiva nel settore, avendo a calendario tre delle sei gare che compongono il Campionato Italiano Rally Terra, i rallies “Foligno”, Adriatico” e “Marche”.

Con l’occasione, PRS GROUP saluta con entusiasmo l’arrivo di un nuovo trofeo monogomma che si svilupperà sul “tricolore” delle strade bianche, organizzato da MRF Tyres Europe Srl, il costruttore indiano di pneumatici da competizione, che torna a promuovere in maniera forte il proprio prodotto.

Un prodotto che ha trionfato nelle ultime tre edizioni del campionato italiano su terra con il pluricampione italiano Paolo Andreucci e ha dimostrato competitiva e performance su larga scala con vittorie assolute nel FIA European Rally Championship e nel Campionato Italiano Assoluto Rally.

PRS Group si troverà quindi a lavorare con il nuovo trofeo per tre occasioni, mettendo sin da ora a disposizione di MRF Tyres tutta la propria esperienza e passione affinché si possa avere un forte stimolo per l’intero settore.

MRF Rally Trophy Italia metterà in palio un montepremi complessivo intorno ai 100.000 Euro, distribuito fra premi in denaro alla fine della stagione in base alle classifiche assolute e di Raggruppamento oltre alla fornitura di treni gomme MRF Tyres, che verranno assegnati in base alle classifiche di ciascun appuntamento in calendario.

Oriano Agostini, di PRS Group:

"Una bellissima notizia per tutto il movimento dei rallies su terra, l’arrivo di un costruttore a titolo ufficiale è sempre di buon auspicio, sicuramente sarà un sostegno importante per i concorrenti e di riflesso anche per noi organizzatori. Sono sicuro che il Campionato su terra di quest’anno sarà una sfida ancora più appassionante e spettacolare degli anni scorsi”.

 

FOTO MASSIMO BETTIOL

 

UFFICIO STAMPA

CrowdStrike Racing di APR Ottiene la vittoria in Gara 4 del Serie asiatica di Le Mans!

4 Ore di Abu Dhabi - Gara 4, Asian Le Mans Series

 

 

Vincitori della gara:
LMP2: #4 CrowdStrike Racing di APR Oreca 07 - Gibson: George Kurtz, Colin Braun e Malthe Jakobsen
LMP3: #2 CD Sport Ligier JS P320 – Nissan: Michael Jensen, Nick Adcock e Fabien Lavergne
GT: #88 Triple Eight Mercedes-AMG GT3 EVO: Sua Altezza Reale il Principe Ibrahim, Luca Stolz e Jordan Love

Qualifiche: in una giornata ricca di azione per team e piloti, sono iniziate per prime le intense sessioni di qualifica di 15 minuti. Come sempre, è toccato al pilota classificato bronzo stabilire il tempo di qualificazione. Sfortunatamente per l'Audi R8 LMS GT3 EVO 2 #43 Sainteloc Racing un grave incidente durante le qualifiche GT ha interrotto anticipatamente il fine settimana.

Pole Position per Gara 4 dell'Asian Le Mans Series:
LMP2: #99 99 Racing Oreca 07 - Gibson - Al Harty Ahmad
LMP3: #17 COOL Racing - Ligier JS P320 Nissan - Alexander Bukhantsov
GT: #7 AlManar Racing by GetSpeed - Mercedes-AMG GT3 Evo - Anthony Liu

Risultati delle qualifiche QUI
In una Gara 4 ricca di azione dell'Asian Le Mans Series 2023/2024, CrowdStrike Racing ha avuto la meglio.

La gara è iniziata con un testacoda per il leader del campionato 99 Racing Oreca 07 - Gibson di Ahmad Al Harty nel primo giro dopo aver ricevuto un tocco dalla #90 TF Sport guidata da Salih Yoluc. Ciò ha lasciato cadere il numero 99 direttamente in fondo al campo. Ahmad ha impiegato solo dieci minuti per farsi strada attraverso il campo ed essere in coda al gruppo LMP2. Nel frattempo al #90 è stata inflitta una penalità drive through per aver causato l'incidente.

Non è stato l'unico dramma per la #99 durante la gara: è stata coinvolta in un grave incidente sotto la safety car con il leader del campionato GT, la Porsche 911 GT3 R #91 Pure Rxcing guidata da Alex Malykhin. L'incidente pose fine alla gara per entrambe le vetture e aprì la battaglia per il campionato.

In una gara piena di incidenti, è stata quella tra l'Aston Martin Vantage AMR GT3 #95 TF Sport e la Ferrari 296 GT3 #86 GR Racing ad avere il maggiore impatto sulla gara. L'incidente ha visto la Ferrari girare e colpire violentemente le barriere. L'autista, Riccardo Pera, è riuscito a scendere dall'auto, ma sono state necessarie significative riparazioni alla barriera.

La bandiera rossa è stata esposta a poco più di un'ora dalla fine, ma mancavano solo 30 minuti alla ripresa delle corse. Il team CrowdStrike Racing aveva deciso di cambiare pilota poco prima dell'incidente, mettendo Malthe Jakobsen al posto di guida. Questo li ha visti in fondo al gruppo per la ripartenza, ma poiché gli altri intorno a lui sono dovuti rientrare ai box alla ripresa della gara, si sono ritrovati in testa al gruppo. Una posizione che mantennero fino alla bandiera.

Gran parte della gara della classe LMP3 è stata dominata dalla Nissan #17 COOL Racing - Ligier JS P320 leader del campionato, ma si è trattato di un pit-stop tempestivo per la Ligier JS P320 - Nissan #2 CD Sport di Michael Jensen, Nick Adcock e Fabien Lavergne hanno visto la squadra spagnola tornare a casa e conquistare la vittoria.

Nella GT è stata la sopravvivenza del più adatto, con i nuovi arrivati nella serie, Triple Eight, che hanno messo a segno una prestazione impeccabile ottenendo la loro prima vittoria nell'Asian Le Mans Series!

**Si prega di notare che i risultati rimangono provvisori e verranno aggiornati domani mattina.
Con l’ultima gara dell’Asian Le Mans Series 2023/2024 domani pomeriggio, le squadre ora si trovano di fronte a una svolta molto serrata. Si combatteranno battaglie e si vinceranno campionati.

Unisciti a noi domani per la copertura LIVE della Gara 5 dell'Asian Le Mans Series 2023/2024 dal circuito di Yas Marina.

Pole Position per Gara 5 dell'Asian Le Mans Series:
LMP2: #99 99 Racing Oreca 07 - Gibson - Al Harty Ahmad
LMP3: #17 COOL Racing - Ligier JS P320 Nissan - Alexander Bukhantsov
GT: #9 GetSpeed - Mercedes-AMG GT3 Evo – Martin Konrad

La pioggia protagonista nella WSK Super Master Series al Cremona Circuit

Le manches di venerdì condizionate dalla pioggia, ma quasi tutti i leader delle prove di qualificazione si confermano ai vertici.

 

 

San Martino del Lago, Cremona (ITA), 9.02.2024

Dopo le prove di qualificazioni del mattino, la pioggia di inizio weekend al Cremona Circuit per il secondo round della WSK Super Masters Series, ha continuato a imperversare anche nel pomeriggio rendendo sempre più insidiose le prime manches eliminatorie di venerdì per gli oltre 300 piloti presenti in questo importante appuntamento internazionale di inizio stagione, complicando un po’ il programma dell’evento.

KZ2 - Prima manche a Bertuca, la seconda a Luyet.

Nella prima manche A-B è l’italiano e leader del campionato Cristian Bertuca (#1 BirelART Racing/BirelART-TM Kart-Vega) a imporsi dopo una iniziale supremazia del compagno di squadra, il romeno Daniel Vasile, che dopo aver perso la prima posizione deve soccombere anche all’altro italiano Giuseppe Palomba (#12 Sodikart/Sodi-TM Kart) che nelle ultime battute va ad inserirsi al secondo posto. Quarto si piazza Tigran Bunatyan (#69 Maranello SRP/Maranello-TM Kart). Nella seconda manche C-D è lo svizzero Jean Laurent Luyet (#29 BirelART Racing/BirelART-TM kart) a conquistare il successo inseguito dai due piloti Tony Kart, l’olandese Marijn Kremers e il francese Tom Leuillet in gran rimonta. Bene anche Maksim Orlov (#44 Modena Kart/Parolin-TM Kart) e il francese Emilien Denner (#11 Sodikart/Sodi-TM Kart), che terminano al quarto e quinto posto. Di una rimonta di 10 posizioni è autore anche Francesco Celenta (34 Tony Kart Racing Team/OTK-Vortex) che termina sesto.     

OK - Eyckmans e Bondarev i due primi leader.

Nella prima manche A-B si impone il belga Ean Eyckmans (#209 BirelART Racing/TM Kart-LeCont) dopo una rimonta di 6 posizioni, e conclude davanti al brasiliano Gabriel Gomez (#263 CRG Racing Team/CRG-Iame) e all’altro belga Kai Rillaerts (#240 Tony Kart Racing Team/OTK-Vortex), con lo svedese Elliot Kaczynski (#210 Ward Racing/Tony Kart-Vortex) quarto e il francese Jimmy Helias (#270 KR Motorsport/KR-Iame) quinto. Il poleman, l’irlandese Fionn MacLaughlin (#267 VDK Racing/KR-Iame), è costretto invece alle retrovie. 

Nella manche C-D negli ultimi due giri l’ucraino Oleksandr Bondarev (#201 Prema Racing/KR-Iame) riesce ad aver ragione dell’australiano Dante Vinci (#203 KR Motorsport/KR-Iame), con Stepan Antonov (#273 Energy Corse/Energy-TM Kart) al terzo posto. Lo svizzero Kian Fardin (#259 KR Motorsport/KR-Iame) conclude al quarto posto e l’inglese Noah Wolfe (#247 Var by Birel/BirelART-TM Kart) al quinto.   

OKJ - Sala, Kraeling e Costoya si aggiudicano le prime tre manches.

Filippo Sala (#327 Ricky Flynn/LN-TM Kart-Vega) conquista subito la prima manche A-B dopo la pole position in prova. Il pilota italiano precede l’ucraino Lev Krutogolov (#380 Borsch Racing/Tony Kart-Iame) e il belga Dries Van Langendonck (#328 Forza Racing/Exprit-TM Kart). Nella manche C-D il tedesco Arjen Kraeling (#308 KR Motorsport/KR-Iame), miglior tempo in prova nella Serie-3, si aggiudica la gara sul finlandese Joel Anton Pohjola (#Tony kart Racing Team/Tony Kart-Vortex) e sul compagno di squadra Scott Lindblom.

Nella terza manche la vittoria è per lo spagnolo Christian Costoya (#337 Parolin Motorsport/Parolin-TM Kart), ma recupera fino al secondo posto il leader di campionato, l’austriaco Niklas Schaufler (#301 DPK Racing/KR-Iame), con l’olandese Rocco Coronel (#343 Victorylane Karting/KR-Iame) al terzo posto.

 

 

A causa della pioggia che ha allungato i tempi di gara, le ulteriori tre manches che si sarebbero dovute disputare in chiusura di giornata sono rinviate a domenica mattina.

OKNJ - La manche va a Lovatt in rimonta.

Dopo un iniziale predominio nella OKNJ del poleman italiano Valerio Viapiana (#702 Team Driver/KR-Iame-Vega), è stato l’inglese Archie Lovatt (#712 Forza Racing/Exprit-TM Kart) ad avere la meglio nella seconda parte della manche al termine di una importante rimonta. Alle spalle dei due prim’attori, il terzo posto è andato allo slovacco Alex Molota (#717 Firefly/Gillard-TM Kart), già fra i migliori anche in prova, dopo una penalizzazione inflitta all’italiano Ludovico Mazzola (#713 Mazzola/Exprit-Vortex). Quinto si è piazzato il romeno Bogdan Cosma Cristofor (#711 Forza Racing/Exprit-TM Kart), vincitore della prima prova di Lonato.         

MINI GR.3 - Blandino vince anche la prima manche.

Cristian Blandino (#550 Kalì-Kart Racing/TGroup-TM Kart-Vega) continua la sua ascesa anche a Cremona dopo il successo registrato nella scorsa gara di Lonato. Il giovane pilota italiano ha confermato la sua velocità anche nella prima manche dopo aver realizzato la pole position in prova. In seconda posizione si è inserito il belga Bruno Priam (#576 Parolin Motorsport/Parolin-TM Kart), terzo il suo compagno di squadra Gioele Girardello. A ridosso dei primi si sono classificati alcuni dei protagonisti della categoria, come l’ucraino Oleksandr Legenkyi (#503 Team Driver/KR-Iame), lo spagnolo Daniel Miron Lorente (#501 Team Driver/KR-Iame) e l’australiano William Calleja (#516 BabyRace/Parolin-Iame).        

MINI Gr.3 U10 - Moscardi e Perico i primi vincitori di manche.

Il poleman italiano David Moscardi (#560 BirelART-TM Kart-Vega) si conferma vincente anche nella prima manche A-B della categoria dei più piccoli dopo essersi rivelato il più veloce in prova. Il canadese Simone Rocco (#565 Fusion Motorsport/KR-Iame) conquista la seconda posizione al termine di una rimonta, così come in rimonta l’americano Lucas Palacio (#575 KR Motorsport/KR-Iame) si piazza terzo. Nella manche C-D si impone l’altro italiano Niccolò Perico (#526 Energy Corse/Energy-TM Kart) davanti al connazionale Achille Rea (#515 Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex) e al bulgaro Alexander Lazarus (#506 Team Driver/KR-Iame).

Il programma della WSK Super Master Series, Rd2 Cremona Circuit:

Sabato 10 febbraio: ore 8:00 warm up; 9:50 manches eliminatorie.

Domenica 11 febbraio, nuovo programma: ore 8:00 warm up; ore 9:20 manches OKJ, in diretta TV e Live Streaming dalle ore 10:20 Prefinali e dalle ore 13:25 Finali (13:25 KZ2, 13:55 MINI U10, 14:25 MINI GR.3, 14:55 OKJ; 15:25 OK; 15:55 OKNJ).

 

WSK SUPER MASTER SERIES

2°Rd – 11/02/2024 CREMONA / MINI – OKNJ – OKJ – OK – KZ2

Info, classifiche, risultatiwww.wskarting.it/index.asp

 

WSK Promotion

Ufficio Stampa

Iniziata la WSK Super Master Series al Cremona Circuit

Venerdì, 09 Febbraio 2024 16:20 Published in Kart

Iniziata la WSK Super Master Series al Cremona Circuit

Le prove di qualificazione fra conferme e soprese danno il via alla seconda prova della WSK Super Master Series.

 

 

San Martino del Lago, Cremona (ITA), 9.02.2024

L’intenso weekend di gare della seconda prova della WSK Super Master Series al Cremona Circuit con le categorie MINI, OK, OKJ, OKNJ e KZ2, anche per questa occasione vede al via una importante partecipazione di oltre 300 piloti provenienti da 50 nazioni e i più importanti team ufficiali con le maggiori case costruttrici.

Le prove di qualificazione.

A dare lo start all’evento di Cremona sono state le prove di qualificazione di venerdì, rese abbastanza insidiose a causa di una leggere pioggia caduta al mattino. Interessanti però i crono, con qualche performance che ha lanciato ulteriori protagonisti rispetto alla prima prova di Lonato.

KZ2 - Bertuca si conferma il più veloce.

In KZ2 è l’italiano Cristian Bertuca (#1 BirelART Racing/BirelART-TM Kart-Vega) a imporre il ritmo e conquistare la pole position assoluta e nella Serie-2 in 1’00.810 confermando la sua leadership dopo la prima prova di Lonato. Il secondo tempo della Serie lo ottiene il compagno di team Artem Severiukhin a 0.296, mentre l’altro italiano Giuseppe Palomba (#12 Sodikart/Sodi-TM Kart) ottiene il terzo tempo a 0.327.

Nella Serie-1 è il compagno di squadra di Bertuca, il romeno Daniel Vasile su BirelART-TM Kart a ottenere il miglior tempo in 1’00.906, davanti all’altro compagno di squadra, lo spagnolo Pedro Hiltbrand al secondo posto a 0.198, l’estone Markus Kajak (#14 Maranello SRP/Maranello-TM Kart) a 0.288 e il francese Emilien Denner (#11 Sodikart/Sodi-TM Kart) a 0.339.              

OK - Sorprende l’irlandese MacLaughlin. 

Nella OK la sorpresa è l’irlandese Fionn MacLaughlin (#267 VDK Racing/KR-Iame-LeCont) che realizza la pole position nella Serie-2 in 1:03.314, davanti a Gerasim Skulanov (#233 DPK Racing/KR-Iame) a 0.133 e al francese Jimmy Helias (#270 KR Motorsport/KR-Iame) a 0.298. In ritardo alcuni protagonisti della prima prova di Lonato, come il belga Ean Eyckmans (#209 BirelART Racing/TM Kart), il colombiano Salim Hanna (#208 Prema Racing/KR-Iame), l’italiano Sebastiano Pavan (#218 Tony Kart Racing Team/OTK-Vortex).

Nella Serie-2 il miglior tempo è del brasiliano Gabriel Gomez (#263 CRG Racing Team/CRG-Iame) in 1’03.761 che ha la meglio per 0.166 sul leader di classifica e dominatore di Lonato, l’ucraino Oleksandr Bondarev (#201 Prema Racing/KR-Iame), e per 0.215 sul monegasco Oscar Repetto (#272 DPK Racing/KR-Iame).

OKJ - Brilla Sala, indietro il leader Schaufler.

Nella OKJ brilla Filippo Sala (#327 Ricky Flynn/LN-TM Kart-Vega) con il miglior tempo nella Serie-1 e nell’assoluta in 1’03.160. Al pilota italiano ha fatto seguito, staccato di appena 21 millesimi, il belga Dries Van Langendonck (#328 Forza Racing/Exprit-TM Kart), secondo in campionato, più veloce comunque nella Series-2 in 1’03.181.

Nella Serie-3 si è messo in evidenza invece il tedesco Arjen Kraeling (#308 KR Motorsport/KR-Iame) in 1’03.921. Qui ha mancato invece il risultato il leader di campionato Niklas Schaufler (#301 DPK Racing/KR-Iame), con l’austriaco, vincitore della scorsa prova della WSK Super Master Series e del precedente appuntamento di inizio stagione della WSK Champions Cup, che ha ottenuto solamente il 12mo tempo della Serie-3 in 1’04.701.

OKNJ - In evidenza Viapiana.

Nella categoria federale OK-N Junior è l’italiano Valerio Viapiana (#702 Team Driver/KR-Iame-Vega), ottimo intrerprete sull’asfalto bagnato, a ottenere la pole position in 1’04.353, davanti all’altro italiano Andrea Manni (#739 Forza Racing/Exprit-TM Kart) a 0.152 e allo slovacco Alex Molota (#717 Firefly/Gillard-TM Kart) a 0.194. Settimo tempo per il leader di campionato e dominatore della scorsa prova di Lonato, il romeno Bogdan Cosma Cristofor (#711 Forza Racing/Exprit-TM Kart) a 0.366.        

MINI GR.3 - Conferma per Blandino. 

Il leader di classifica della MINI Gr.3, l’italiano Cristian Blandino (#550 Kalì-Kart Racing/TGroup-TM Kart-Vega), si conferma velocissimo anche a Cremona marcando la pole position assoluta in 1:08.648, ottenuta nella Serie-2 davanti al polacco Antoni Ociepa (#532 Novalux/Lenzokart-LKE), in ritardo di 0.633.

Nella Serie-1 balza davanti l’ucraino Oleksandr Legenkyi (#503 Team Driver/KR-Iame) con il miglior tempo in 1:09.312, seguito dall’italiano Gioele Girardello (#577 Parolin Motorsport/Parolin-TM Kart) a 0.346 e dal compagno di squadra di Legenkyi, lo spagnolo Daniel Miron Lorente (#501 Team Driver/KR-Iame), secondo in campionato, con il terzo tempo della Serie a 0.384.        

MINI GR.3 U10 - Moscardi e Kosmopoulos in pole nelle due Serie.

Fra i più piccoli della Under 10, che nonostante l’età da 8 a 10 anni anche qui vedono l’ingresso di team ufficiali, come BirelArt Racing, che con l’italiano David Moscardi su BirelART-TM Kart-Vega, ha ottenuto la pole position assoluta e della Serie-1 in 1’08.877, davanti al compagno di team, l’olandese Senn Lindeman a 0.443 e a Leon Chelidze (#504 Team Driver/KR-Iame) a 0.583. In ritardo invece il dominatore della prima prova di Lonato, lo svedese Carl Nellegard (#553 Ward Racing/Tony Kart-TM Kart) con il settimo tempo a 0.872.

Nella Serie-2 spicca la pole position del greco Jason Kosmopoulos, con il team ufficiale CRG Racing Team su TGroup-TM Kart, in 1’09.243, davanti ai due italiani Edoardo Colucci (#CMT/Parolin-Iame) a 0.130 e Gabriele Iacomelli (#557 DR/DR-TM Kart) a 0.168.

Il programma della giornata prosegue con le prime manches eliminatorie.

Il programma della WSK Super Master Series, Rd2 Cremona Circuit:

Venerdì 9 febbraio: ore 8:30 prove libere; 11:00 prove cronometrate; 13:00 manches.

Sabato 10 febbraio: ore 8:00 warm up; 9:50 manches eliminatorie.

Domenica 11 febbraio: ore 8:00 warm up; in diretta TV e Live Streaming dalle ore 9:30 Prefinali e dalle ore 12:35 Finali (12:35 KZ2, 13:05 MINI U10, 14:00 MINI GR.3, 14:30 OKJ; 15:00 OK; 15:30 OKNJ).

WSK SUPER MASTER SERIES

2°Rd – 11/02/2024 CREMONA / MINI – OKNJ – OKJ – OK – KZ2

Info, classifiche, risultatiwww.wskarting.it/index.asp

 

WSK Promotion

Ufficio Stampa

Privacy Policy