La Federazione, la Commissione Slalom e gli organizzatori insieme per programmare il nuovo via del Campionato Italiano Slalom e, a seguire, della stagione sportiva.
La Federazione, la Commissione Slalom e gli organizzatori insieme per programmare il nuovo via del Campionato Italiano Slalom e, a seguire, della stagione sportiva.
ANNULLATO LO SLALOM DI ASCOLI PICENO
ANNULLATO LO SLALOM DI ASCOLI PICENO
Lo Slalom Torregrotta - Roccavaldina passerà a nuova data
Lo Slalom Torregrotta - Roccavaldina passerà a nuova data
ANNULLATO LO SLALOM ROCCAFLUVIONE-VENAROTTA
ANNULLATO LO SLALOM ROCCAFLUVIONE-VENAROTTA
Lavori in corso per il 4° Slalom di Salice
Lavori in corso per il 4° Slalom di Salice
UFFICIALIZZATO IL CALENDARIO competizioni PER IL 22° challenge palikè 2020
UFFICIALIZZATO IL CALENDARIO competizioni PER IL 22° challenge palikè 2020
ultime ore di attesa per il ‘gran gala’ dello challenge palikè 2019 a misilmeri
ultime ore di attesa per il ‘gran gala’ dello challenge palikè 2019 a misilmeri
DOMENICA a misilmeri (pa) premio per i campioni dello challenge palikè 2019
DOMENICA a misilmeri (pa) premio per i campioni dello challenge palikè 2019
slalom delle fonti SCILLATO con i botti: ingardia batte castiglione in volata
slalom delle fonti SCILLATO con i botti: ingardia batte castiglione in volata
DOMANI ULTIMO ATTO PER L’11° slalom delle fonti SCILLATO: LO ‘START’ ALLE 9.00
DOMANI ULTIMO ATTO PER L’11° slalom delle fonti SCILLATO: LO ‘START’ ALLE 9.00
il trapanese ingardia (ghipard) domina il 7° slalom città DI CAMMARATA
il trapanese ingardia (ghipard) domina il 7° slalom città DI CAMMARATA
domani alle 9.00 il via al 7° slalom città DI CAMMARATA E SAN GIOVANNI GEMINI
domani alle 9.00 il via al 7° slalom città DI CAMMARATA E SAN GIOVANNI GEMINI
11° Autoslalom delle Fonti Scillato
11° Autoslalom delle Fonti Scillato
LA CARICA DEI  79 ISCRITTI AL 7° SLALOM CITTA' DI CAMMARATA E SAN GIOVANNI GEMINI
LA CARICA DEI 79 ISCRITTI AL 7° SLALOM CITTA' DI CAMMARATA E SAN GIOVANNI GEMINI
lo slalom città DI CAMMARATA E SAN GIOVANNI GEMINI RItorna IL 24 NOVEMBRE
lo slalom città DI CAMMARATA E SAN GIOVANNI GEMINI RItorna IL 24 NOVEMBRE
Nebrosport in top ten allo Slalom di Sambatello
Nebrosport in top ten allo Slalom di Sambatello
Premiazioni CAMPIONATO REGIONALE ACI SPORT SARDEGNA SLALOM 2019
Premiazioni CAMPIONATO REGIONALE ACI SPORT SARDEGNA SLALOM 2019
Ottimi riscontri in ambito Slalom per i portacolori della RO racing.
Ottimi riscontri in ambito Slalom per i portacolori della RO racing.
Impegno su due fronti per RO racing questo weekend.
Impegno su due fronti per RO racing questo weekend.
Tripla validità per il 12° Slalom di Avola
Tripla validità per il 12° Slalom di Avola
IL CATANESE PUGLISI (RADICAL) VINCE IN VOLATA IL 13° autoslalom città dei musei
IL CATANESE PUGLISI (RADICAL) VINCE IN VOLATA IL 13° autoslalom città dei musei
L’attesa è ora finita. domani, alle 9.00, via al 13° autoslalom città dei musei
L’attesa è ora finita. domani, alle 9.00, via al 13° autoslalom città dei musei
IL 13° slalom città dei musei ‘dei record’ ACCENDE I MOTORI. DOMANI LE VERIFICHE
IL 13° slalom città dei musei ‘dei record’ ACCENDE I MOTORI. DOMANI LE VERIFICHE
Doppio centro Nebrosport nel weekend degli Slalom
Doppio centro Nebrosport nel weekend degli Slalom
CLAMOROSO RECORD PER IL 13° autoslalom città dei musei: SONO 178 GLI ISCRITTI!
CLAMOROSO RECORD PER IL 13° autoslalom città dei musei: SONO 178 GLI ISCRITTI!
Marco Segreto campione siciliano e vincitore coppa Aci sport.
Marco Segreto campione siciliano e vincitore coppa Aci sport.
LA NEBROSPORT NEL WEEKEND SI FA IN DUE
LA NEBROSPORT NEL WEEKEND SI FA IN DUE
SULLA RAMPA DI LANCIO IL 13° AUTOSLALOM CITTÀ DEI MUSEI A CHIARAMONTE GULFI
SULLA RAMPA DI LANCIO IL 13° AUTOSLALOM CITTÀ DEI MUSEI A CHIARAMONTE GULFI
Manfrin si riconferma
Manfrin si riconferma
IL 2019 DI PACCAGNELLA IN ARCHIVIO CON IL BOLCA
IL 2019 DI PACCAGNELLA IN ARCHIVIO CON IL BOLCA
Ritorno alle gare per il veterano : Antonino Bonino
Ritorno alle gare per il veterano : Antonino Bonino
Guarino al via del 18º Slalom Monte Condrò per festeggiare il titolo di Campione Italiano Slalom 2019.
Guarino al via del 18º Slalom Monte Condrò per festeggiare il titolo di Campione Italiano Slalom 2019.
PACCAGNELLA CI HA PRESO GUSTO, VIA AL BOLCA
PACCAGNELLA CI HA PRESO GUSTO, VIA AL BOLCA
CARMELO COVIELLO SI CONFERMA RE DI SANTA CATERINA
CARMELO COVIELLO SI CONFERMA RE DI SANTA CATERINA
Morali 6º assoluto allo Slalom Civitavecchia Terme Traiane.
Morali 6º assoluto allo Slalom Civitavecchia Terme Traiane.
E’ RECORD DI ISCRITTI AL “SANTA CATERINA”
E’ RECORD DI ISCRITTI AL “SANTA CATERINA”
lo slalom città dei musei riparte dopo sette anni: motori accesi il 20 ottobre
lo slalom città dei musei riparte dopo sette anni: motori accesi il 20 ottobre
7º Slalom Civitavecchia Terme Traiane, Morali al via con RO racing.
7º Slalom Civitavecchia Terme Traiane, Morali al via con RO racing.
RUBINI, POSITIVO, È SECONDO ALLO SLALOM DI ESTE
RUBINI, POSITIVO, È SECONDO ALLO SLALOM DI ESTE
AD ESTE IL GHIACCIO SI È ROTTO PER PACCAGNELLA
AD ESTE IL GHIACCIO SI È ROTTO PER PACCAGNELLA
Salcuni Domenico

Salcuni Domenico

Levante Circuit conferma la riapertura a tutto campo

Non solo motori per l’’autodromo pugliese che dopo l’ottima ripartenza il 2 giugno è pronto ad accogliere gli altri sport. Tra le priorità la partnership con la Federazione Ciclismo e con la Pro Loco Puglia, oltre al podismo ed agli allenamenti personali. Pezzolla: “Entusiasmante prova di preparazione e volontà da parte dello staff”


-“Levante Circuit è pronto alla ripartenza a tutto campo dopo la piena conferma arrivata con la riapertura di martedì 2 giugno”- sono le parole del Direttore Ivan Pezzolla. 


Martedì 2 giugno è stata la giornata di riapertura dell’autodromo barese, in cui con i test e prove libere di auto e moto, la struttura barese ha collaudato tutto il lavoro sviluppato e pianificato per stabilire il massimo rispetto delle norme sanitarie e collocare la sicurezza al centro dell’attenzione. Rispetto di tutte le norme, non soltanto quelle sanitarie, ma come sempre anche quelle che garantiscono di fruire della pista nel modo più sereno.


Adesso la poliedrica struttura pugliese di proprietà di ACI Vallelunga e gestita da Safe & Emotion è pronta ad accogliere tutte le iniziative annunciate e per le quali si è lavorato senza sosta negli ultimi mesi. Sulla linea di partenza già in questo week end il progetto “Camìn, Salùt e pedala” in partnership con la Federazione Ciclistica pugliese e con la Pro Loco Regionale. Iniziative di cui Levante Circuit sarà protagonista dentro e fuori l’autodromo, garantendo l’organizzazione logistica di itinerari alla scoperta e riscoperta di incantevoli angoli di Puglia. -“Abbiamo trovato una eccellente location al Levante Circuit - ha fatto sapere la dirigenza della Federazione Ciclismo Puglia - vi sono degli ampi ed adeguati spazi, tutti in piena sicurezza sanitaria e sportiva, potremo svolgere delle ottime sessioni di allenamento in tutta serenità sia per i nostri atleti più esperti sia per le famiglie che vogliono trascorrere una giornata di sport in bici”-. 

Continua l’impegno dello staff coordinato da Ivan Pezzolla che ha reso possibile il completo adeguamento dell’impianto alle mutate esigenze, con un efficace lavoro di formazione e preparazione, che è pronto ad essere condiviso anche con le realtà partner.

 

-“Siamo immediatamente entrati in completa fase operativa - spiega Pezzolla - il giorno della riapertura è stato un importante e positivo test per tutti, in cui il nostro staff ha dato prova di preparazione ed efficienza e per questo la mia gratitudine va a ciascuno dei componenti. Abbiamo ricevuto gratificanti ed incoraggianti messaggi da parte di tutti i nostri partner. Levante Circuit è lo spazio dove tutti sono benvenuti. L’agenda è ormai quasi completa e le iniziative si susseguono”. 

 

 

 

 

Ufficio Stampa

Il 17° Rally del Tirreno confermato 8 e 9 agosto

Giovedì, 04 Giugno 2020 18:36 Published in Rally

Il 17° Rally del Tirreno confermato 8 e 9 agosto

 

La gara messinese organizzata da Top Competition sarà la prima in calendario con validità per il Campionato Rally 8^ Zona 2020. Confermata la formula in notturna con modalità tutte nel rispetto della sicurezza sanitaria e delle direttive ACI su Km e prove speciali


Il 17° Rally del Tirreno si svolgerà l’8 e 9 agosto prossimi. La gara messinese organizzata da Top Competition sarà la prima della tre gare siciliane valide per il Campionato Rally di Zona 2020 ed avrà coefficiente 1,5, nell’ambito del nuovo calendario appena rimodulato dalla Federazione e annunciato dal Presidente della Commissione Rally Daniele Settimo. Il 4° Tirreno Historic Rally sarà valido per il Trofeo Rally di Zona, serie nazionale di cui sono protagoniste le autostoriche. Confermate tutte le caratteristiche più apprezzate della competizione che sin dalla prima edizione nel 2004, ha sempre trovato pieno sincronismo con l’intero territorio coinvolto, di cui continua ad essere riconosciuto come efficace strumento di promozione.


Nei prossimi giorni sarà confermata tutta la logistica, opportunamente pianificata con gli Enti preposti, nel pieno rispetto delle direttive del governo e di quelle Federali, per quanto riguarda il motorsport ed i rally in particolare. Naturalmente la competizione sarà oggetto di qualche modifica, per garantire appieno innanzi tutto la sicurezza.


Molto entusiasmo è già emerso nel primo incontro virtuale che lo staff organizzatore ha avuto con l’Automobile Club Messina, gli ufficiali di gara, i volontari ed il Direttore di Gara Michele Vecchio. Tutti hanno espresso massimo favore verso lo svolgimento del rally. Grande fervore anche tra i piloti, che immediatamente dopo la fine della fase 1 dell’emergenza sanitaria, in congruo numero avevano contattato Top Competition per avere informazioni e annunciare la propria presenza.

 

L'Ufficio Stampa

IL CAMUNIA RALLY ANNULLATO: SI PASSERA’ DIRETTAMENTE AL 2021

 

La Scuderia New Turbomark annuncia una decisione che mostra massimo rispetto per uno dei territori più colpiti al Covid-19.

 

 

Breno (BS)- Il Camunia Rally 2020 è stato annullato. Per vedere nell’alta bresciana la corsa organizzata dalla New Turbomark bisognerà attendere il prossimo anno. Questa è la decisione degli organizzatori che, nonostante il manifestato supporto di enti locali e sponsor, ha deciso di rimandare tutto a tempi migliori.

“La ValleCamonica appartiene a quei territori fortemente colpiti del Coronavirus; le cicatrici sono ben evidenti e pensare di organizzarvi un rally nel breve periodo non è certo semplice né rispettoso nei confronti dei parenti di tutte le numerose vittime che la pandemia ha causato – spiega Claudio Zagami. Ci pare decisamente più opportuno rimandare tutto al prossimo anno quando il territorio sarà ripartito con decisione. Ora la situazione è ancora fragile per pensare di arrivare a proporre una manifestazione motoristica”.

Zagami aggiunge poi un dettaglio: “la federazione ci ha comunicato che non c’era più spazio in calendario a causa del sovraffollamento delle gare titolate ma ci ha anche garantito il congelamento della titolazione CRZ per la prossima edizione. Lavoreremo per un Camunia 2021 coi fiocchi!”

 

L'Ufficio Stampa

RALLY INTERNAZIONALE DEI LAGHI: ARRIVEDERCI AL 2021

Martedì, 02 Giugno 2020 17:19 Published in Rally

RALLY INTERNAZIONALE DEI LAGHI: ARRIVEDERCI AL 2021

 

Rinviato a data da destinarsi a causa dell’emergenza Covid-19, il rally varesino inizialmente in programma al  28 e 29 marzo, passerà direttamente all’edizione del 2021.

Varese- Il Rally Internazionale dei Laghi annuncia che l’edizione 2020 non si farà. La gara varesina è stata infatti una delle prime a subire le conseguenze dell’emergenza Coronavirus e dall’iniziale data del 28 e 29 marzo, gli organizzatori avevano optato per un rinvio provvisorio in vista degli sviluppi legati alla pandemia.

Ora, con la sempre più imminente ripartenza delle attività sportive, l’Asd Rally dei Laghi comunica che la corsa nel 2020 non si farà e passerà direttamente al 2021.

“Non avevamo altre scelte – commenta patron Andrea Sabella – perché la concentrazione delle gare nei soli sei mesi finali di questo 2020 rendeva difficile se non impossibile una nuova calendarizzazione per una gara come la nostra. Le nuove norme, inoltre, ci obbligavano a concentrare tutto l’evento nella sola area Colacem di Caravate rinunciando al pubblico sulle prove, alle fasi di partenza ed arrivo di Varese e a tutto il contorno che rende particolare il nostro rally. Ciò non significa che stiamo con le mani in mano: stiamo già imbastendo l’edizione del marzo 2021 per la quale abbiamo già ottenuto il patrocinio di Regione Lombardia. Intendo però ringraziare ancora tutti i nostri partner che erano pronti a sostenerci per quest’anno e che mi auguro possano continuare a farlo anche per il prossimo: in particolare mi riferisco a Provincia e Comune di Varese, Camera di Commercio di Varese, Automobile Club Varese. Magugliani.it –Componenti per l’industria, Castiglioni-Citroen, Fiat Marelli e Pozzi, Clerici Auto, Euroceramiche, Chicco d‘Oro, La Prealpina, Samar , Banca Generali e Vale 14 Academy.

 

Addetto stampa

Luca Del Vitto

La Federazione, la Commissione Slalom e gli organizzatori insieme per programmare il nuovo via del Campionato Italiano Slalom e, a seguire, della stagione sportiva.
 
 
 

Lunedì primo giugno si è tenuta, in videoconferenza, una riunione promossa da Sergio Bosio, Presidente della Commissione Slalom per fare il punto sulla ripartenza della serie tricolore. L'incontro, presenti i nove organizzatori delle competizioni originariamente a calendario (nell'ordine: Slalom di Torregrotta, Slalom Città di Campobasso, Slalom dell'Agro Ericino, Slalom dei Trulli, Slalom Favale-Castello, Trofeo Vulture Melfese, Slalom Città di Roccadaspide, Slalom dei Colli Euganei, Slalom Monte Condrò) e i massimi vertici della Federazione rappresentati da Marco Ferrari, Direttore Centrale per lo Sport in ACI, e da Marco Rogano, Direttore Generale di ACI Sport, è stata l'occasione per fare il punto della situazione, illustrare il protocollo medico scientifico per l’automobilismo sportivo tricolore e le nuove esigenze organizzative che occorrerà adottare per renderlo efficace nel rispetto, in primis, della salute di tutti. L'obiettivo, per lo slalom così come per le altre discipline del motorsport, è la ripartenza con la consapevolezza di essere pronti. Nei prossimi giorni, scolte le ultime riserve, verrà stilata una bozza del calendario di Campionato Italiano Slalom 2020 che potrebbe vedere la luce verde accendersi già a luglio con il recupero delle competizioni che si erano dovute rinviare in piene emergenza. A seguire è intenzione della Commissione Slalom allargare il dialogo a tutti gli altri organizzatori, opportunamente suddivisi in base alla titolazione o meno della competizione, così da poter illustrare a tutti, sempre in videoconferenza per questioni pratiche, le decisioni assunte e il lavoro portato avanti in questi mesi per ripartenza, in sicurezza, finalmente vicina.

 

L'Ufficio Stampa

 ARRIVANO DUE GIORNI DI TEST SU TERRA IL 27 E 28 GIUGNO:

VALTIBERINA MOTORSPORT “SCALDA” I MOTORI IN VISTA DELLA RIPARTENZA

 

Due giornate di test su strada sterrata hanno tutta l’aria di essere il preludio alla ripartenza delle gare siu strada bianca, che verosimilmente potrebbe essere con il 14°Rally Città di Arezzo Crete Senesi e Valtiberina.Le due giornate di lavoro, coperte da assicurazione, saranno organizzate secondo le norme federali vigenti e secondo i protocolli sanitari obbligatori per affrontare l’emergenza epidemiologica da Covid-19.

 

 

Arezzo, 01 giugno 2020

La ripartenza dell’attività agonistica delle corse su strada è prossima ad arrivare e sicuramente si avvicina anche la prima data utile per accendere le sfide delle gare su strada bianca, per le quali il nome del 14°Rally Città di Arezzo Crete Senesi e Valtiberina è quello più accreditato per dare il via alla “rinascita”.

Nell’attesa, Valtiberina Motorsport ha previsto due giornate di test su fondo sterrato,  il 27 e 28 giugno, l’occasione perfetta per riprendere in mano un volante da corsa sulla terra, per tornare a sorridere, per divertirsi e soprattutto ottime per provare le vetture in vista della ripartenza dei campionati.

Sarà un servizio completo, quello che Valtiberina Motorsport metterà a disposizione di chi aderirà all’iniziativa, organizzata secondo le norme federali vigenti e secondo i protocolli sanitari obbligatori per affrontare l’emergenza epidemiologica da Covid-19.

La “Prova Speciale” prevista sarà lunga circa 3,5 Km, avrà dunque la copertura del servizio di sicurezza e sanitario e sarà “servita” da un’ampia area di lavoro per i team, oltre ad avere un servizio catering. Le due giornate di lavoro per piloti e squadre saranno coperte da assicurazione.

A breve, nel sito web www.valtiberinamotorsport.it verrà inserita la scheda di iscrizione oltre all’elenco delle strutture ricettive convenzionate con l'iniziativa.

 

FOTO LORENZO MARTINCICH

 

VALTIBERINA MOTORSPORT

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.valtiberinamotorsport.it

 

Facebook @RallyValtiberina @vtbmotorsport

Twitter @RallyValtiberin

 

www.terseries.com

 

www.raceday.it

 

#RallyCittàdiArezzoCreteSenesiValtiberina2020 #TerSeries #Rally #motorsport 

#rallypassion #terra #RacedayRallyTerra

#crete #Arezzo  #Asciano  #Anghiari  #PieveSantoStefano  #Siena  #gravel

 

 

UFFICIO STAMPA

Alessandro Bugelli

IL 1° VIRTUAL RALLY DELLA VALDINIEVOLE E DEL MONTALBANO HA ACCESO I MOTORI:

UNA SETTIMANA DI AGONISMO CON GLI ESPONENTI DEL SETTORE

Da oggi e per una settimana, le strade della Valdinievole e del Montalbano saranno primattrici sulla piattaforma Dirt Rally 2.0, con molti degli esponenti del panorama nazionale chiamati a farsi valere nella riproduzione “virtuale” della gara.

 

Larciano, 1 giugno 2020

 

 

Motori accesi al 1° Virtual Rally Valdinievole e Montalbano.

Da oggi e per tutta la settimana, le strade della provincia di Pistoia saranno proiettate in un confronto che ha richiamato un plateau di partecipanti di assoluto livello.

Larciano, Lamporecchio, Buggiano e Vellano, questi i contesti riproposti in chiave virtuale, con i 130 iscritti alla gara (il massimo degli aventi diritto alla partecipazione) che, fin dalle fasi di shakedown, hanno interpretato al meglio l’evento proposto dalle scuderie Jolly Racing Team, Art Motorsport 2.0 e Simone Brachi Design.

 

Un elenco partenti nel quale spiccano molti dei protagonisti della disciplina “reale”, con i piloti prioritari (in possesso, quindi, di licenza Aci Sport) a contendersi il gradino del podio più ambito.

Numero 1 sulle fiancate della sua Citroen C3 R5 per Andrea Crugnola, chiamato a confermare il ruolo di assoluto protagonista che - in vista della ripartenza del Campionato Italiano Rally - da sempre contraddistingue la programmazione sportiva del pilota di Varese. Non staranno certo a guardare altri esponenti della specialità: da Luca Artino, con la sua Volkswagen Polo R5 alla Peugeot 208 T16 di Gianandrea Pisani - altro eccellente interprete del panorama giovanile italiano - con Thomas Paperini e la sua Skoda Fabia R5 chiamato a far valere le proprie attitudini per conquistare un posto di rilievo nell’”attico” dell’assoluta. Grande curiosità rivolta alla presenza della Mitsubishi Space Star di Davide Giordano, pilota pistoiese che - da alcuni anni - si è fatto precursore nell’utilizzo della vettura, l’unica - quella in suo possesso - presente nel panorama nazionale.

 

Agonismo e spettacolarità, in formato R5: il 1° Virtual Rally Valdinievole e Montalbano è dedicato proprio alle vetture di ultima generazione, protagoniste nella rincorsa al titolo tricolore. Una bella occasione, per molti dei “primattori”, per proiettare la mente e rivolgerla verso la disciplina reale, grazie ad un confronto che ha fatto registrare il tutto esaurito in termini di iscrizioni.

Nel corso della settimana, attraverso le pagine social delle scuderie Jolly Racing Team e Art Motorsport 2.0, verranno proposti gli “highlights” della gara, salita alla ribalta del panorama motoristico virtuale nazionale.

 

 

Ufficio Stampa

 

Annullata l’edizione 2020 del Rally del Friuli Venezia Giulia-Alpi Orientali Historic.

Appuntamento nel 2021

Valutata l'evoluzione dell'emergenza sanitaria legata alla pandemia da Covid 19 e le non facili condizioni per la ripresa degli eventi sportivi, la Scuderia Friuli ACU ha ritenuto di non poter far svolgere la manifestazione nell'anno in corso.

L'appuntamento sarà riproposto nel 2021 con le stesse validità.

 

UDINE, 01 giugno 2020 - La Scuderia Friuli ACU comunica che ha deciso di rinviare di un anno la disputa della 56esima edizione del Rally del Friuli Venezia-25° Rally Alpi Orientali Historic prevista per il 29 e 30 agosto, la quale quest’anno avrebbe dovuto ospitare i protagonisti del Campionato Italiano WRC oltre a quelli del “tricolore” per vetture storiche della Mitropa Rally Cup e della Central European Zone.

L’imprevedibile situazione venutasi a creare a seguito della pandemia da Covid-19 oltre ad aver cambiato radicalmente lo scenario nazionale e la vita quotidiana degli italiani ha ovviamente modificato anche tutto l’apparato sportivo e la situazione avrebbe evidentemente ridimensionato la competizione in molte delle sue caratteristiche.

L’organizzazione ha cercato sino all’ultimo di provare ad accendere i motori della sfida, ma purtroppo la realtà di molte e insormontabili difficoltà sorte, da quelle di carattere tecnico a quelle legate anche alle prerogative sanitarie imposte a tutela della salute, ha deciso che l’evento non sarà dunque organizzato quest’anno e nel contempo è stata avanzata formale richiesta alla Direzione dello Sport Automobilistico ACI Sport per l’inserimento a calendario nel 2021, con il mantenimento delle validità.

“E’ stata una decisione sofferta, quella di non far svolgere il rally, come accaduto anche per la nostra cronoscalata di Verzegnis – commenta Giorgio Croce, il patron dell’organizzazione - ma purtroppo l’attuale situazione dovuta alla pandemia è ancora molto difficile da interpretare rendendo particolarmente complessa la rivisitazione della gara in molte delle sue sfaccettature. In questi mesi di pandemia siamo stati in continuo contatto con le amministrazioni locali ed anche con i partner vagliando varie soluzioni e devo dire che abbiamo avuto la più ampia disponibilità.

Una decisione, la nostra, pensata e ripensata, rimandata più volte tanta era la voglia di rimettere in strada la gara anche con le limitazioni previste, indispensabili sicuramente, scaturite dal lavoro di ACI Sport che si è adoperata per ripristinare gare e calendario dei Rally e delle altre specialità motoristiche in questo difficile momento.

Nello stesso tempo ci pare ineccepibile la nostra decisione. Il nostro appassionato lavoro che dura da moltissimi anni coinvolge un vasto territorio  che da sempre ci accoglie a braccia aperte, che ci vuole bene e che lo dimostra al passaggio dei piloti e durante la settimana delle ricognizioni, anche i piloti hanno gradito la durezza della nostra gara, vedasi il numero sempre notevole degli iscritti, le speciali impegnative che mettono a dura  prova  la loro abilità  e poi la storia che l'Alpi Orientali si porta dietro da più di mezzo secolo, la presenza del connubio con le auto storiche a sottolineare questo” trait d'union “ con un prestigioso passato non possono esser ignorate.

Non ce la siamo sentita allestire una manifestazione con tre prove speciali e con si e no ottanta chilometri cronometrati, senza una vera partenza e soprattutto senza un arrivo nel centro storico di Udine tra una folla festante ed appassionata.

La nostra gara è anche tutto questo, il veicolo turistico che genera verrebbe sicuramente svilito dalla situazione della pandemia, il pubblico, grande protagonista non potrebbe assieparsi sui curvoni del Trivio o della Bocchetta Sant'Antonio, perchè è anche per loro che noi lavoriamo per fornire uno spettacolo di livello atteso per un intero anno.

Non potevamo fornire un qualche cosa di monco che forse non sarebbe stato capito, meglio rimandare il tutto al prossimo anno che, vista la saggia decisione dell'ACI Sport, ci manterrà le due validità di Campionato Italiano e quelle internazionale di FIA Cez e di Mitropa Rally Cup.

Questo anno sabbatico ci permetterà di studiare meglio il tutto, lo svolgersi della gara, eleminare qualche errorino del passato e fornire ancora ai nostri affezionati sponsor un veicolo promozionale e di comunicazione di elevato livello ed al nostro territorio un evento degno di portare il nome del Friuli Venezia Giulia alla ribalta internazionale, frutto del lavoro di un gruppo di appassionati volontari che oltre alla passione per l'automobilismo sportivo vuole valorizzare la splendida terra in cui vivono.

La Scuderia Friuli ACU esprime ampia soddisfazione con la Federazione per il notevole, importante lavoro svolto al fine di creare un protocollo sanitario per la ripresa delle attività motoristiche, ringrazia anche le Istituzioni del territorio, i partner e gli sponsor che hanno comunque sostenuto il progetto 2020 della gara rimanendo sempre al fianco dell’organizzazione e ringrazia anche i tanti concorrenti che avevano espresso la volontà di prendervi parte.

A tutti si dà appuntamento al 2021.

 

FOTO ALLEGATA (BY MASSIMO BETTIOL): il podio finale del 2019

 

Ufficio Stampa

Movisport torna ad accendere i motori: pronto un test collettivo per i suoi piloti

 

La scuderia reggiana per sabato 30 maggio accompagnerà diversi suoi piloti in un test collettivo sul circuito di Castelletto di Branduzzo, in attesa della ripartenza agonistica, attesa in breve tempo.

 

 

Reggio Emilia, 28 maggio 2020

 

Movisport si sta organizzando per la ripartenza dell’attività motoristica. Dopo mesi di totale stop dovuto alla pandemia da Covid-19, il sodalizio reggiano ha allestito un test collettivo cui parteciperanno alcuni suoi piloti da rally, programmato per sabato 30 maggio sul circuito di Castelletto di Branduzzo, in provincia di Pavia.

L’iniziativa sarà in collaborazione con la compagine alessandrina Erreffe Rally Team e con il Team Baldon Rally.

I piloti impegnati saranno: Giovanni Baruffa, Mauro Ibatici, Matteo Lusoli, Silvano Patera, Marco Severi, Guido Zanazio e Stefano Zanni.

Le vetture messe a disposizione per i varii turni di prova saranno due Skoda Fabia R5 (una versione “Evoluzione”) ed una Renault Clio Super 1600 “griffate” Erreffe ed una Peugeot 208 R2 del Team Baldon Rally.

#Rally #Rallye #Movisport #Motorsport #RacingIsLife #andratuttobene #distantimauniti

 

 

UFFICIO STAMPA

MGT COMUNICAZIONE

Alessandro Bugelli

Rally Terra Sarda: arrivederci al 2021.

Giovedì, 28 Maggio 2020 20:12 Published in Rally

Rally Terra Sarda: arrivederci al 2021.

 

La Porto Cervo Racing è costretta a rinviare di un anno la nona edizione della gara.

 

 

 Arzachena, 28 maggio 2020

Il Rally Terra Sarda organizzato dalla Porto Cervo Racing dà appuntamento al 2021. “Tenuto conto della situazione critica causata dal Coronavirus”, ha detto per conto del Direttivo e di tutti gli Associati Mauro Atzei, presidente della scuderia smeraldina, “non ci sono le condizioni per confermare la nona edizione della gara che avrebbe dovuto svolgersi dal 2 al 4 ottobre prossimi. Con estrema amarezza, siamo costretti a rinviare al 2021 l'attesa e apprezzata competizione che ogni anno attira sempre numerosi equipaggi da tutta Italia”.

Nei giorni scorsi, attraverso i canali social della Porto Cervo Racing, la Scuderia ha condiviso un video del presidente Atzei per coinvolgere i soci e gli appassionati su quello che riguarda il Rally Terra Sarda e l'attività del Team. Purtroppo, come per altri organizzatori, sono emerse notevoli difficoltà e incertezze non affrontabili in così poco tempo a disposizione.

“E' una situazione molto complicata”, ha concluso Atzei, “abbiamo analizzato tutti gli aspetti e le alternative, e quella più giusta riteniamo sia rinviare il Rally Terra Sarda al 2021 affinché sia una grande festa per tutti, come è sempre stata in tutte le edizioni e negli eventi organizzati dalla Porto Cervo Racing”.

 

Ufficio stampa

Scuderia Porto Cervo Racing