La «Levico Vetriolo Panarotta» il 14 maggio  Sarà valida per il Tivm del Centro-Nord
La «Levico Vetriolo Panarotta» il 14 maggio Sarà valida per il Tivm del Centro-Nord
Colpaccio della scuderia RO racing, arriva lo specialista della velocità in salita Alessandro Gabrielli
Colpaccio della scuderia RO racing, arriva lo specialista della velocità in salita Alessandro Gabrielli
La 49^ Alpe del Nevegàl raddoppia l’evento tricolore
La 49^ Alpe del Nevegàl raddoppia l’evento tricolore
Con il 2023 arriva il CIVM Junior
Con il 2023 arriva il CIVM Junior
La 61^ Alghero Scala Piccada apre il CIVM 2023
La 61^ Alghero Scala Piccada apre il CIVM 2023
La Trento Bondone cambia data dopo 35 anni
La Trento Bondone cambia data dopo 35 anni
Il 52° Trofeo Vallecamonica ancora nel CIVM. Si correrà dal 26 al 28 maggio 2023.
Il 52° Trofeo Vallecamonica ancora nel CIVM. Si correrà dal 26 al 28 maggio 2023.
AUTOMOBILISMO ASCOLANO: SI CHIUDE UN BUON 2022 CON IL RITORNO DELLA COPPA TEODORI EUROPEA E DELLA MILLE MIGLIA
AUTOMOBILISMO ASCOLANO: SI CHIUDE UN BUON 2022 CON IL RITORNO DELLA COPPA TEODORI EUROPEA E DELLA MILLE MIGLIA
E-CIVM MSC: È ancora Maurizio Capuzzo a vincere, sua la Coppa Paolino Teodori virtuale
E-CIVM MSC: È ancora Maurizio Capuzzo a vincere, sua la Coppa Paolino Teodori virtuale
La Scuderia Nebrodi Racing sbarca in Sardegna
La Scuderia Nebrodi Racing sbarca in Sardegna
Weekend dal doppio impegno per la Porto Cervo Racing: Cronoscalata di Tandalò e Rally di Chiusdino
Weekend dal doppio impegno per la Porto Cervo Racing: Cronoscalata di Tandalò e Rally di Chiusdino
La 50^ Cronoscalata della Castellana è finale Nazionale TIVM
La 50^ Cronoscalata della Castellana è finale Nazionale TIVM
MERLI PREMIATO IN SPAGNA DALLA FIA
MERLI PREMIATO IN SPAGNA DALLA FIA
Assegnate le validità CIVM 2023
Assegnate le validità CIVM 2023
Buona la prima per Vincenzo Cimino sulla Ferrari 458 della Scuderia Suparchallenge.
Buona la prima per Vincenzo Cimino sulla Ferrari 458 della Scuderia Suparchallenge.
Tandalò, perché no?
Tandalò, perché no?
DEGASPERI VINCE L'IGLESIAS - SANT'ANGELO
DEGASPERI VINCE L'IGLESIAS - SANT'ANGELO
E-CIVM MSC: Vittoria di Maurizio Capuzzo alle Svolte di Popoli
E-CIVM MSC: Vittoria di Maurizio Capuzzo alle Svolte di Popoli
La 6^ Cronoscalata di Tandalò scalda i motori e prepara un altro grande spettacolo
La 6^ Cronoscalata di Tandalò scalda i motori e prepara un altro grande spettacolo
ACI Salerno conquista le finalissime
ACI Salerno conquista le finalissime
16a Bologna-San Luca  Gara di Velocità in Salita per Auto Storiche
16a Bologna-San Luca Gara di Velocità in Salita per Auto Storiche
La Cronoscalata della Castellana ora guarda alla 50^ edizione
La Cronoscalata della Castellana ora guarda alla 50^ edizione
Vito Tagliente chiude con una vittoria il suo 2022 in salita
Vito Tagliente chiude con una vittoria il suo 2022 in salita
Si conclude con un podio a Orvieto la stagione agonistica di Angelo “The Doctor” Loconte
Si conclude con un podio a Orvieto la stagione agonistica di Angelo “The Doctor” Loconte
BIS DI DEGASPERI, NUOVO SIGILLO SUL TIVM
BIS DI DEGASPERI, NUOVO SIGILLO SUL TIVM
Onore alla Sicilia dalla Cronoscalata La Castellana
Onore alla Sicilia dalla Cronoscalata La Castellana
Faggioli fa il bis alla 49^ Cronoscalata della Castellana di Orvieto
Faggioli fa il bis alla 49^ Cronoscalata della Castellana di Orvieto
Successo per la Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi
Successo per la Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi
16^ Bologna-San Luca   Gara di Velocità in Salita per Auto Storiche
16^ Bologna-San Luca Gara di Velocità in Salita per Auto Storiche
Pronta una avvincente 49^ Cronoscalata della Castellana di Orvieto
Pronta una avvincente 49^ Cronoscalata della Castellana di Orvieto
MSC E-CIVM: Manolo Polonioli fa suo il primo appuntamento alla Coppa Nissena
MSC E-CIVM: Manolo Polonioli fa suo il primo appuntamento alla Coppa Nissena
La 49^ Cronoscalata della Castellana è entrata in fase clou
La 49^ Cronoscalata della Castellana è entrata in fase clou
Angelo “The Doctor” Loconte già in modalità race   a Orvieto per la finalissima TIVM
Angelo “The Doctor” Loconte già in modalità race a Orvieto per la finalissima TIVM
Ad Orvieto sfida di fine stagione per i migliori del TIVM
Ad Orvieto sfida di fine stagione per i migliori del TIVM
Presentata la 49^ Cronoscalata della Castellana con 237 iscritti
Presentata la 49^ Cronoscalata della Castellana con 237 iscritti
Cassibba alla finale di Orvieto
Cassibba alla finale di Orvieto
Torna la Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi con oltre 60 vetture.
Torna la Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi con oltre 60 vetture.
VITTORIA DI CHRISTIAN MERLI NELLA 19ª SUBIDA ARONA TENERIFE (SPAGNA)
VITTORIA DI CHRISTIAN MERLI NELLA 19ª SUBIDA ARONA TENERIFE (SPAGNA)
La 49^ Cronoscalata della Castellana già oltre quota 200
La 49^ Cronoscalata della Castellana già oltre quota 200
Caprino Veronese pronto ad accogliere la festosa Rievocazione della Caprino-Spiazzi
Caprino Veronese pronto ad accogliere la festosa Rievocazione della Caprino-Spiazzi
Paolo Rignanese

Paolo Rignanese

L'aumento della temperatura, a Trento e sul Monte Bondone, rappresenta per gli appassionati di motori della nostra provincia, e non solo, un segnale chiaro, perché indica l'approssimarsi dell'appuntamento con la cronoscalata più longeva del continente. Sabato 1° luglio fra Montevideo e Vason sarà tempo di prove cronometrate, il giorno dopo i migliori driver europei si contenderanno la Trento - Bondone numero 67, pronti a scrivere altre pagine della sua gloriosa storia cominciata nel 1925. Da allora la società, la tecnologia e le automobili sono cambiate in maniera radicale, ma la passione dei trentini per questa gara e il desiderio dei piloti di mettersi in mostra lungo i 17,3 chilometri più impegnativi d'Europa paiono immutabili nel tempo.
Le iscrizioni alla sfida che rappresenta la sesta tappa del Campionato Italiano e di quello Europeo si chiuderanno a mezzanotte di lunedì prossimo e solo dopo quella data potremo sapere con precisione quali piloti saranno al via, dato che molti attenderanno di portare a termine la Coppa Teodori ad Ascoli Piceno, in programma questo fine settimana, prima di completare le pratiche burocratiche. Ogni driver si presenterà al via con il proprio obiettivo, molti con quello di concludere la gara. Quelli che potranno ambire al successo finale si contano invece sulle dita di una mano, uno di essi siede incontrastato sul trono da sette anni, il suo più credibile avversario cerca invece di infilarsi nell'albo d'oro da almeno dieci. Simone Faggioli e Christian Merli sono pronti ad un'altra disfida, che si aggiunge a quelle già offerte al pubblico nelle prime gare del Campionato Europeo.
«La voglia di provarci non manca – afferma il pilota trentino – ma l'esperienza insegna che non bisogna farsi troppe illusioni, perché su un percorso così lungo e con le elevate temperature che si preannunciano per quel fine settimana, potrebbe succedere di tutto. Inoltre Simone su quel tracciato si trova a meraviglia, guida sempre in maniera eccezionale e dispone di una vettura un po' più manovrabile e reattiva della mia».
Dopo due edizioni sfortunate il destino potrebbe decidersi a darti una mano... «Lo scorso anno ci ho messo del mio, in realtà, perché ho voluto provare delle gomme nuove il sabato e ho toccato. La mia migliore Trento - Bondone rimane quella del 2014, quando ho fissato il tempo di 9'25”, stavolta cercheremo di fare meglio. Questo fine settimana ad Ascoli testiamo alcune soluzioni, anche in vista della gara trentina, speriamo di arrivarci con i settaggi migliori».
L'inizio di stagione è stato confortante, anche quest'anno privilegerai il Campionato Europeo? «Sì, ma senza perdere d'occhio il Civm, dato che le ultime gare, che assegnano un numero maggiore di punti, consentono di dire la propria fino all'ultimo. Si è creato un bell'affiatamento sia con i tecnici di Osella sia con quelli della Fortech (l'azienda che fornisce il motore ndr), speriamo di raccoglierne i frutti».
La classifica del Campionato Europeo, che non muterà fino al 2 luglio, vede davanti a tutti l'accoppiata Merli – Faggioli, a quota 125 punti, davanti al ceco Vitver a quota 111. Quella del Civm è comandata da Domenico Scola con 63 punti, seguito da Christian Merli a 44, Omar Magliona a 42, Domenico Cubeda a 31, Luca Ligato a 28 e Simone Faggioli a 20. Il pilota fiorentino ha però preso parte solo alla gara di Sarnano, vincendola.
Va ricordato che da quest'anno la Scuderia Trentina, come avviene in occasione di altre cronoscalate europee di prestigio, ha deciso di istituire un nuovo biglietto di ingresso valido per sia per le prove del sabato sia per la gara della domenica: il suo prezzo è stato fissato a 20 euro. Si tratta di un abbonamento per i due giorni, che dà diritto ad un omaggio del main sponsor Zuccari (una crema per il viso). Il costo rimane invariato anche se si decide di seguire la sola gara della domenica. Il piccolo aumento è stato deciso dagli organizzatori affinché tutti gli appassionati possano contribuire a mantenere in vita una competizione sempre più onerosa da organizzare, come questa, a fronte della continua contrazione di sponsorizzazioni private.

Triplo impegno per la scuderia messinese con tre campioni al 5° round di Campionato Italiano Velocità Montagna alla Coppa Paolino Teodori, sulla pista romana di Vallelunga e nella gara siciliana di Coppa Italia con otto equipaggi tra cui le top car di Riolo (Hyundai) e Scalia (Ford).

Gioiosa Marea (ME), 22 giugno 2017. Impegno su due fronti nel week end del 25 giugno per la Scuderia CST Sport. Il sodalizio messinese di Gioiosa Marea sarà presente con tre Campioni alla 56^ Coppa Paolino Teodori, quinto appuntamento del Campionato Italiano Velocità Montagna ad Ascoli Piceno, il Tricolore Currenti in pista a Vallelunga e con otto equipaggi al 15° Rally di Caltanissetta, la prova siciliana di Coppa Italia con validità per il Campionato Regionale. Omar Magliona sulla Norma M20 FC Zytek ritorna scalpitante al via del Campionato Italiano Velocità Montagna ad Ascoli Piceno. Il portacolori della scuderia siciliana CST Sport è l'attuale leader della classifica nel gruppo dei prototipi E2SC e sulla Norma M20 Fc Zytek gommata Pirelli e preparata dal Team Faggioli si schiererà al via della 56^ Coppa Paolino Teodori inaugurando la fase centrale della stagione. Reduce dall'ottimo secondo posto assoluto conquistato alla Morano Campotenese ma nel contempo da alcuni inconvenienti al cambio al volante istallato sulla biposto francese, il pilota sassarese sei volte tricolore CN, ambisce a consolidare le gerarchie di categoria e a punti importanti anche in ottica classifica assoluta in una sfida che oltre ai protagonisti del Tricolore vedrà in gara i colleghi europei della FIA International Hill Climb Cup. Il tracciato sopra Ascoli che da località Colle San Marco sale a San Giacomo misura 5031 metri e, dopo le verifiche di venerdì pomeriggio, sabato ospiterà le due sessioni di prove ufficiali e domenica 25 giugno gara-1 e gara-2 della quinta prova del CIVM a partire dalle 9.30. Luca Ligato mira a rinsaldare la leadership in gruppo CN con l’ottima Osella PA 21 EVO Honda curata dal Team Faggioli e gommata Pirelli, con cui il 23enne di Reggio Calabria ha inanellato finora una sequenza di eccellenti risultati e vittorie. -“La vettura è ben equilibrata e sento che posso usare bene la generosità di cavalli del motore - ha dichiarato Ligato - è una fase della stagione in cui occorre fare attenzione a no commettere errori”-. Terzo campione in gara ad Ascoli in ordine d’apparizione è il bolognese Manuel Dondi che con la Fiat X1/9 ha la vetta di gruppo E2SH nel mirino con l’agile e scattante vettura che il campione di categoria 2016 cura in proprio e con la quale punta al successo anche ad Ascoli, seppur nella consapevolezza che la concorrenza sta progredendo concretamente ed in modo rapido. Il catanese Andrea Currenti Campione Italiano Bicilindriche 2015 sulla Fiat 500 sarà impegnato sul circuito romano Piero Taruffi di Vallelunga per il 3° round del Campionato Italiano Bicilindriche Pista. Il driver etneo affronterà le prove libere e le qualifiche venerdì 23 giugno, mentre sabato 24 si svolgerà gara 1 alle 16.45 a cui seguirà gara 2 domenica 25 giugno alle 12.50, entrambe sulla lunghezza di 13 minuti più un giro. Il 15° Rally di Caltanissetta si articolerà sulle giornate di sabato 24 e domenica 25, con start nella serata di sabato e subito una prova spettacolo, poi domenica altri nove crono prima del traguardo sempre nel cuore della città alle 19.30. Hyundai I20 R5 per Totò Riolo che sarà affiancato da Gianfranco Rappa per portare all’esordio in una gara siciliana la vettura coreana in versione R5 carata dalla Bernini Rally, la categoria regina dei rally nazionali. -“Conosco la gara ed è molto bella, ma non so come si adeguerà al tracciato poiché non la ho mai provata - detto Riolo - è tutto nuovo e speriamo di trovare rapidamente il giusto ritmo”-. Altra top car la Ford Fiesta R5 di Andrea Scalia che insieme al messinese Robero Longo, potranno ambire ai vertici della gara che ha addirittura coefficiente 2,5 per la serie regionale. Con la Peugeot 106 inversione Kit saranno il palermitano Salvatore Campione e Rosario Pendolino alle note, mentre un altro palermitano Antonio Guttilla sarà nella difficile classe A6 con la Peugeot 106 con Salvatore Cancemi alle note. I classe N2 continua la caccia ai punti regionali per l’affiatato equipaggio messinese formato da Franco Schepis ed Antonino Scaffidi sulla Peugeot 106 1.6 16V, nella stessa classe un altro equipaggio messinese è quello formato da Francesco Giunta e Giuseppe Milicia, come la sempre brillante Graziella Rappazzo a cui leggerà le note Paolo Celi. CST presente anche in Racing Start con Giuseppe Torre e Giuseppe Barbera sulla Citroen C2 VTS.

L’ufficio Stampa

APERTE LE ISCRIZIONI AL 27° RALLY CITTA' DI SCHIO

Venerdì, 23 Giugno 2017 12:16 Published in Rally

La gara, in programma per il 22 e 23 luglio torna con la titolazione “nazionale”.

 

Confermata la cerimonia di partenza in Piazza Rossi a Schio

e subito dopo il via al confronto con una “piesse” nel Comune di Monte di Malo.

 

Sette le prove speciali in programma per un totale competitivo di 69,300 Km.

 

 

 

Schio (Vicenza), 23 giugno 2017

 

Iscrizioni aperte dalla giornata odierna, sino al 14 luglio, al 27° Rally Città di Schio, in programma per il 22 e 23 luglio, con la regia del giovane sodalizio scledense P.S.G. Rally, la struttura che lo scorso anno lo ripropose nel panorama delle corse su strada dopo quattro anni di pausa.

 

Proprio sulla spinta del rinnovamento, quest’anno l’evento torna a riproporsi come rally nazionale, proseguendo così un lavoro importante mosso dalla passione, che quest’anno dovrà confermare le certezze già viste la passata edizione ed apprezzate da piloti, addetti ai lavori ed appassionati.

 

In programma vi sono sette prove speciali di grande effetto quasi settanta chilometri competitivi che andranno a punteggiare un percorso ricavato dalla tradizione, capace di tornare a regalare le sensazioni di un tempo. Quattro diverse prove speciali: una, quella di apertura, da correre una sola volta come “aperitivo” di sabato 22 luglio ed altre tre da affrontare per due volte nella giornata di domenica 23. Oltre al ritorno “nazionale”, la gara sarà valida per la Rally Piston Cup e per il Trofeo Peugeot Competition Rally 208.

 

Il 27° Rally Città di Schio prosegue la sua storia con il conforto di una forte e costruttiva sinergia con l’Amministrazione Comunale di Schio, una relazione forte che vuole promuovere i luoghi scledensi con lo sport, grazie soprattutto al turismo "emozionale”, quello catalizzato dall’evento stesso, capace di portare sul territorio un importante flusso di appassionati in almeno tre giorni intorno alla gara.

 

UNA STORIA IMPORTANTE CHE PROSEGUE CON PASSIONE

Tutto il lavoro è frutto di una grande passione e di un guardare alla tradizione, alla storia “dello Schio”. Una storia gloriosa. Nell’albo d’oro delle ben 26 edizioni disputate (oltre a quella dello scorso anno che per regolamento non proseguì la numerazione) risultano nomi come “Lucky”, Corradin, Ceccato, il compianto Zenere, Battaglin, Bianco, Gasparotto, il còrso Campana, sino all’ultimo vincitore del 2012, il locale Andrea Smiderle. Una storia dunque importante, tornata attuale nel 2016 con la vittoria firmata dal lusianese Eddie Sciessere, una storia che non si poteva lasciare negli annali e che è stato deciso di proseguire con un nuovo corso, con nuovi stimoli, con nuove persone alla gestione dietro le quinte. Tutto questo grazie ai diversi partner economici che hanno creduto e continuano a credere nel progetto di questa manifestazione, e soprattutto con un dialogo ampiamente costruttivo con le Istituzioni e con la popolazione interessata dal passaggio dell’evento.

 

IL PROGRAMMA DI GARA

Dell’importanza che verrà data all’evento il tratto distintivo sarà di nuovo il passaggio in Piazza Alessandro Rossi a Schio con la cerimonia di partenza e di arrivo, in centro, davanti al magnifico duomo di San Pietro, che prende origini dal decimo secolo, sulla sommità del “colle Gorzone”, un piccolo sperone roccioso, ultimo tratto della lingua di terra che si incunea nel centro cittadino.

 

Sabato 22 luglio si entra decisamente in clima di gara: dalle 9,00 alle 13,30 presso il palasport"PalaRomare" a Schio sono in programma le operazioni di verifica amministrativa e tecnica, poi motori accesi con lo "shakedown", il test con le vetture da gara (ore 13,00-16,00).

Dalle ore 19,00 partenza "tecnica" della gara dal Piazzale Pubblici Spettacoli a Schio, seguita dal transito delle vetture, con controllo orario in Piazza Rossi, dove vi sarà la cerimonia di partenza con la presentazione di tutti gli equipaggi. Dalle 19,42 sarà gara, con la prima "piesse" di 3,220 Km. dopo la quale i concorrenti entreranno nel riordinamento notturno previsto in Piazza Statuto a Schio (dalle 20,10).

 

Il resto della competizione l'indomani, domenica 23 luglio. L'uscita dal riordinamento notturno sarà dalle 09,01, cui seguiranno le restanti sei prove speciali (tre da ripetere due volte), con la bandiera a scacchi che sventolerà in Piazza Rossi a partire dalle 17,30.

 

Confermata la logistica del passato, con il quartier generale dell'evento riproposto al Palasport "PalaRomare" in Viale dell'Industria a Schio, e i due riordini della domenica presso il partner dell’eventoGPS Packaging in Via Campania.

 

 

FOTO ALLEGATA: i vincitori del 2016, Sciessere-Zanella (FotoSport)

 

 

SCUDERIA P.S.G. RALLY

Associazione Sportiva Dilettantistica

c/o Palasport “Livio Romare” – Viale dell’Industria – 36015 Schio (VI)

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

www.rallycittadischio.it

 

UFFICIO STAMPA

GIANESINI PRIMO DI N3 ALL’11° RALLY DI ALBA

Venerdì, 23 Giugno 2017 12:04 Published in Rally

Lo scorso fine settimana il pilota di Sondrio ha sbaragliato la concorrenza del Produzione fino a 2000cc. vincendo con distacco la classe N3 insieme a Marco Bergonzi.

Sondrio – L’undicesimo Rally di Alba ha regalato l’ennesima soddisfazione a Marco Gianesini, pilota della Top Rally impegnato con una Renault Clio Rs Light nella classe N3. Insieme al bergamasco Marco Bergonzi, Gianesini ha disputato una gara veloce che gli ha permesso di concludere in 21° posizione assoluta e prima di classe nella corsa andata in scena sabato 17 e domenica 18. Se già questo risultato è da considerarsi ottimo, va calcolato che un problema al differenziale ha attardato di circa 40” il driver valtellinese che ha comunque potuto gestire l’ampio margine accumulato fino a pochi chilometri dalla conclusione.

 

 

“Ho affrontato per la prima volta il Rally di Alba e sono davvero soddisfatto: la gara ha delle prove speciali davvero affascinanti con una serie variegata di situazioni che hanno tenuto sempre alto il livello di divertimento: tagli, tornanti, dossi, sconnessioni, tratti veloci… insomma, tutti elementi che ci hanno regalato belle emozioni. Noi ce la siamo cavata bene: con tanti avversari al via ci siamo subito posti al comando della classe e non lo abbiamo perso nemmeno quando è sopraggiunto un problema meccanico” ha dichiarato Marco Gianesini. Fino ad una prova dalla conclusione il duo lombardo era anche in lotta per vincere il Gruppo N dato che il margine dai primi era si solo 0”2.

Addetto stampa Luca Del Vitto

Power Car Team conferma la solidità della struttura e si appresta a vivere uno dei weekend più importanti dell’anno, sette presenze al “Marca”, una al Val di Cecina e una al Rally del Ticino.

 

Schio (Vicenza) – 21 giugno 2017

 

Ben sette auto, per altrettanti equipaggi, sono state preparate per dar battaglia al 34° Rally della Marca, questo fine settimana.

 

Nello specifico saranno tre gli equipaggi che punteranno alla parte alta della classifica nel Campionato Italiano WRC, di cui il “Marca” è il terzo appuntamento, dopo Elba e 1000 Miglia. Domenico Erbetta si presenta in coppia con Valerio Silvaggi su una Peugeot 207 S2000 con l’obbiettivo di mantenere la testa della classifica e riprendere il filone vincente dopo la sbavatura al Mille Miglia; Stefano Liburdi e Andrea Colapietro, sempre su 207 S2000, entrati con una gara di ritardo nel campionato, cercheranno di guadagnare posti in classifica cercando il feeling trovato sulle strade bresciane; infine Antonio Forato con alle note Ivan Gasparotto, a bordo della Peugeot 208 T16 R5, che tenterà il tutto per tutto andando all’attacco per rientrare nei giochi, lasciandosi alle spalle gli sfortunati precedenti di stagione.

 

La folta schiera di alfieri della scuderia si completa di ulteriori quattro equipaggi pronti a regalare spettacolo sugli asfalti del trevigiano. Andrea Basso affiancato da Giulia Zanchetta completa la triade di 207 S2000, Menegatti/Gambasin e Ceccato/Tessaro della partita con due Renault Clio S1600, per finire con Piva/Vettoretti e la piccola ma cattiva di casa Peugeot, la 208 R2.

 

Non solo “Marca”, in questo afoso fine settimana di metà giugno, ma anche 39° Rally Alta Val di Cecina con Leopoldo Maestrini affiancato da Andrea Vincenti alla guida di una Peugeot 208 T16 R5 e 20° Rally del Ticino con la coppia formata da Riccardo Pederzani e Roberto Mometti su Peugeot 208 R2.

 

 

 

 

LO SCORSO FINE SETTIMANA TRA SAN MARINO E CECCANO

 

Al 17° Rose’n Bowl due ottime prestazioni per entrambi gli equipaggi fino al tragico momento in cui veniva disposto l’annullamento della gara. Vagnini con una Peugeot 207 S2000 si attestava al comando della gara e Magnani su 208 R5 occupava la seconda posizione di classe.

 

Prestazione di rilievo anche per Francesco Bucciarelli al 1° Rally Contea di Ceccano, per lui una gara in crescendo che gli ha permesso di terminare con la quarta posizione assoluta e la seconda di classe S1600.

 

Foto: Domenico Erbetta in azione © Massimo Bettiol

 

Power Car Team – Ufficio Stampa

Il driver pistoiese punta ad un risultato di vertice con l’esemplare della GB Motors Racing.

 

Rimini, 22 giugno 2017 - XRACE SPORT prova l’attacco in terra di Toscana, nel dettaglio in provincia di Pisa, questo fine settimana.

 

Al 39° Rally Alta Valdicecina, tra i pretendenti al podio ci sarà il pistoiese Daniele Pellegrineschi,portacolori della “X rossa”, in coppia con Alessandro Tondini. Pellegrineschi disporrà di una Ford Fiesta R5 della compagine emiliana GB Motors Racing, con il preciso intento di puntare all’attico della classifica.

 

Sarà un impegno difficile, Pellegrineschi è alla sua seconda esperienza con tale tipo di vettura dopo l’esordio di due anni fa al rally “Abeti” e dovrà confrontarsi con avversari di rango, che certamente conoscono meglio le loro vetture che non lui. Altre componenti importanti per puntare ad una prestazione d’effetto, sono il fatto che in questo rally il driver pistoiese è al debutto e l’altra sarà il caldo, il che vorrà dire anche disputare una gara di strategia.

 

Un percorso composto di nove prove speciali coinvolgendo i principali comuni dell’area geotermica pisana: Pomarance, Castelnuovo, Monterotondo, Radicondoli. Ecco i caratteri della gara organizzata storicamente dalla Lagone Corse, che avvierà le sfide nella serata di sabato 24 giugno con l’inedita prova a Pomarance nella zona industriale di appena 2 Km.

Il resto sarà un percorso selettivo, domenica 25 giugno, è stato ricavato dalla tradizione, con il triplo passaggio nella prova di Sasso Pisano di Km. 11,500, doppio passaggio invece sia di Canneto (Km. 10,700) che di Micciano (Km. 9,300) e l’ultima sarà Monteverdi di 5 Km.

Cuore dell’evento sarà Castelnuovo Val di Cecina dove si svolgeranno oltre che la cerimonia di partenza e di arrivo anche le verifiche pre-gara sportive e tecniche e la premiazione finale. Il Rally avrà un percorso complessivo di 315,300 chilometri, dei quali 77,300 di distanza competitiva. 

 

foto : Pellegrineschi e Tondini in azione

 

UFFICIO STAMPA

Alessandro Bugelli

studio MGTCOMUNICAZIONE

Dopo la prima esperienza in salita, conclusa  positivamente con un terzo posto di classe Rstb a bordo di Mini Cooper,  Il pilota pugliese di Martina Franca Vanni Tagliente ci riprova,  cambiando classe, spostandosi in Rs2000 a bordo della sua Renault  Clio. La Morano Campotenese è stata la sua prima gara in salita, e viste le enormi difficoltà che ci sono per memorizzare un tracciato, Vanni si è comportato benissimo, divertendosi e iniziando a capire i trucchi per andare forte anche in questa disciplina.

Istruttore d’eccezione per Vanni, il papà Vito, veterano della gare in salita che a Morano è ritornato a bordo della sua Honda tipe R in classe E1 2000 conquistando un 2 posto.

Ascoli per entrambi i driver della Greta Racing sarà una gara importante, Vanni continua l’apprendistato, Vito invece va alla ricerca di conferme dalla sua vettura.

Vito: “ Ascoli è un tracciato misto che accomuna una parte tecnica, la prima , e una parte veloce, la seconda. Ci sono tornanti e curve veloci e mettere a punto la macchina è molto importante. Il gripp è buono e il percorso essendo vario mi piace molto”.

Ufficio stampa

La 53^ Coppa della Consuma settima di CIVSA

Giovedì, 22 Giugno 2017 15:47 Published in Salite

Il Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche fa tappa in provincia di Firenze per il round numero 7. De Angelis, Palmieri, Peroni, Lottini e la Colotto in difesa delle vette di categoria.

Pelago (FI), 22 giugno 2017. La 53^ Coppa della Consuma sarà il settimo round di Campionato Italiano Velocità Montagna che vivrà la sua fase clou a Pelago in provincia di Firenza nella classica gara organizzata dalla Reggello Motorsport sugli 8,430 Km che uniscono la località Diacceto di Pelago con il Passo della Consuma, 803 metri più in alto. Venerdì 23 dalle 15.30 alle 19.30 e sabato 24 dalle 8.30 alle 11.30, le due sessioni di verifica sportiva e tecnica. Saranno due le manche di prova che i concorrenti affronteranno dalle 15 di sabato 24 giugno.

La gara in salita unica scatterà alle 9.30 di domenica 25 giugno ed alle 14, il week end fiorentino si concluderà con la Premiazione, sempre a Diacceto. Numerosi i motivi di interesse sportivo che riserva la competizione che si trova nella seconda parte di Campionato Italiano, per i maggiori concorrenti ai titoli di Raggruppamento ed alle Coppe di classe del Tricolore Autostoriche. Folto il numero di presenze di sportscar e monoposto, dove svettano in 4° Raggruppamento il nome del leader tricolore Piero lottini, il pisano della Bologna Squadra Corse che con l’Osella PA 9/90 BMW ha saputo finora concretizzare tutte le partecipazioni per rinsaldare la propria leadership, seguito in classifica da Walter Marelli e Sandro Zucchi, i maggiori protagonisti della classe Sport Nazionale con le Lucchini SN Alfa Romeo. Alla Consuma però tornano nel tricolore il senese Uberto Bonucci che con la sua Osella PA 9/90 BMW, il portacolori Team Italia può riprendere la corsa per la vetta essendo soltanto ad una lunghezza dal podio, oltre al tenace e giovane abruzzese Simone Di Fulvio, sempre molto incisivo sul tracciato fiorentino con la versione da 2000 cc dell’Osella PA 9/90 BMW. A voler allungare in 3° Raggruppamento, sul tracciato di casa e con una Osella PA 8 BMW che sa sempre esprimersi al meglio sulla Consuma, ci sarà il driver e preparatore Stefano Peroni, il leader di categoria reduce dal successo assoluto allo Spino di domenica scorsa. Nello stesso raggruppamento si vedranno nuovamente la Lola Ford del laziale Gianluca De Camillis e le AMS di Enrico Ghini e Mauro Ceccarelli. Mentre tra le auto coperte con le vetture in versione Silhouette Massimo Vezzosi con la scattante BMW 2002 Schnitzer dovrà difendere la seconda posizione in classifica ed anche la leadership di classe contro un sempre più tenace Salvatore Asta, ora che il trapanese di Bologna è approdato in 3° Raggruppamento con la rinnovata BMW 2002. Alle posizioni da podio ambisce anche Secondino Carusone, il driver della Scuderia Biondetti in arrivo dalla Svizzera con la Giannini 650 NP. Tra le monoposto di 5° Raggruppamento è la ligure Gina Colotto che deve resistere agli assalti alla vetta da parte di un sempre più aggressivo Giuliano Peroni, l’esperto fiorentino che ha riportato alla piena brillantezza la Martini Mk32 del 1981, la monoposto costruita per l’Europeo Montagna con cui ha vinto anche allo Spino.

In 2° Raggruppamento Giuliano Palmieri rimane leader anche dopo due assenze, ma ora l’emiliano dovrà di nuovo puntare dritto al primato con la potente e bella De Tomaso Pantera per respingere l’avvicinamento del siciliano Matteo Adragna che con la Porsche Carrera curata dal Team Balletti e portacolori della Scuderia Etna è a solo mezzo punto, oppure il corregionale di Modena Idelbrando Motti, ad una sola lunghezza sulla Porsche Carrera dopo il successo di raggruppamento allo Spino. Con il podio nel mirino arriva alla Consuma anche l’alfiere Valdelsa Classic Ruggero Riva con l’Alfa romeo GTV di classe T2000. In 1° Raggruppamento sarà ancora occasione di rimonta per Tiberio Nocentini, il fiorentino che ha ritrovato la sua Chevron con propulsore Cosworth a pieno nel successo dello Spino, dopo aver risolto i problemi elettrici che lo avevano rallentato, ma Angelo De Angelis con un ritmo costante è attualmente leader e sulla Nerus Silhouette continua a guadagnare punti importanti. Sempre tra sportscar tornano nel tricolore l’ammirata Alfa 6C dell’appassionato Georg Prugger, la Fiat 1100 Ala D’Oro di Tonino Camilli o la BMC AH Sprite Mk1 di Anna Brenciaglia. Tra le ruote coperte Alessandro Rinolfi punterà di nuovo all’en plein di classe sulla Morris MINI Cooper S di classe T1300, mentre in classe 1000 riflettori su Luciano Rebasti e la Abarth 1000 TC. Tra le prestigiose GT svetta quella del leader di classe oltre 2000, la Jaguar E Type del patron Bologna Squadra Corse Francesco Amante, ma anche la Triumph TR&PI della sempre brillante portacolori Orvieto Corse Penelope it Stop, come in classe 1000 le Fiat Abarth Bialbero di Francesco Pagliarello e Amedeo Francesconi. Risolti i problemi alla frizione, sarà Claudio Conti a voler puntare in alto nella categoria con la rara TVR Griffith GTP oltre 2000.

Classifica Raggruppamenti CIVSA dopo 5 gare: 1° Raggr.: 1 De Angelis 31 punti; 2 Nocentini 28; 3 Di Fazio 22. 2° Raggr.: 1 Palmieri 28; 2 Adragna 27,5; Motti 27; 3° Raggr.: 1 Peroni F. 44; 2 Vezzosi 26; 3 Campogiani 19. 4° Raggr.: 1 Lottini 39,5; 2 Marelli 20; 3 Zucchi 18. 5° Raggr.: 1 Colotto 29; 2 Peroni G. 26; 3 Rossi 19.

Calendario del Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche: 7-9 aprile Lago Montefiascone (VT); 22–23 aprile Camucia – Cortona (AR); 6-7 maggio Scarperia – Giogo (FI); 20/21 maggio Trofeo Scarfiotti (MC); 3-4 giugno Cronoscalata del Santuario (PA); 17- 18 giugno Cronoscalata Storica dello Spino (AR); 23–25 giugno Coppa della Consuma (FI); 7-9 luglio Cesana - Sestriere (TO); 1-3 settembre Limabetone Storica (PT); 22-24 settembre Chianti Classico (SI).

Peccenini a Digione per continuare il trend nel VdeV

Giovedì, 22 Giugno 2017 13:02 Published in Altre Notizie
Il 23-24 giugno programma ultraconcentrato per il quarto appuntamento stagionale che il pilota milanese affronta nel Challenge Monoplace della serie internazionale, dove è tornato in testa al Trofeo Gentleman Driver sulla F.Renault 2.0 della scuderia TS Corse: "Ci siamo preparati bene nei test, siamo al giro di boa del campionato e dobbiamo concretizzare al meglio il lavoro svolto"
 
 
Milano, 22 giugno 2017. Dopo due lunghe giornate di test martedì e mercoledì, è tutto pronto nel box TS Corse a Digione per Pietro Peccenini. Il pilota milanese classe 1973 torna a battagliare nel VdeV 2017 il 23-24 giugno per il quarto round stagionale, tappa particolarmente importante che segna il giro di boa della serie internazionale, dove Pietro è impegnato sia nelle sfide con i driver più giovani sia per la riconquista del Trofeo Gentleman Driver, che detiene. In preparazione delle tre gare attese tutte in un sabato ad alta tensione sui saliscendi del tracciato francese, in settimana il portacolori della scuderia lombarda ha lavorato intensamente nei test con la squadra diretta da Stefano Turchetto, provando diverse soluzioni sulla Formula Renault 2.0. Il pilota milanese è ora chiamato a proseguire il trend positivo che nella precedente tappa a Le Castellet lo aveva visto dominare la propria categoria e riconquistare la vetta della classifica del Trofeo Gentleman, oltre a tornare in battaglia per la top-5 di campionato.
 
 
Peccenini commenta alla vigilia del weekend francese: "Nei test era caldo e c'erano veramente tante macchine in pista. Sono stati due giorni davvero intensi. La pista, soprattutto martedì quando sono stato il più veloce, era abbastanza scivolosa, i tempi scenderanno a mano a mano nel fine settimana, perché si gommerà sempre di più. Direi che abbiamo iniziato bene l'appuntamento di Digione, abbiamo lavorato sull'assetto e sono contento per come siamo riusciti a regolare la monoposto. Nelle libere di venerdì cercherò ora di migliorare l'approccio in un paio di punti della pista, ma anche su questo ci siamo concentrati molto durante i test e alla fine siamo soddisfatti dopo essere tornati qui a distanza di due anni. Al Paul Ricard siamo andati davvero bene e riscattato in pieno Portimao, ora qui speriamo di confermarci. Siamo a metà campionato e quindi dobbiamo concretizzare al meglio tutto il duro lavoro svolto con la squadra".

Conclusi i test, il pilota milanese torna a calcare l'asfalto di Digione venerdì 23 giugno per le due sessioni di prove libere, che porteranno alle qualifiche delle 16.45. Sabato giornata inusuale e davvero impegnativa con tutte e tre le corse da 20 minuti, fra l'altro con ben 24 piloti iscritti, in programma: gara-1 alle 8.30, gara-2 alle 11.25 e gara-3 alle 15.55.

Con il quinto week end del CIVM ormai alle porte, quello della 56° Coppa Paolino Teodori ad Ascoli Piceno, sarà la terza gara stagionale per il giovanissimo driver sardo Giuseppe Vacca. Il veloce driver di Olbia, dopo il secondo posto di classe E2-SC 2000 all'esordio di Sarnano e la buona prestazione alla Morano - Campotenese, chiusa al terzo posto di classe, porta sui 5'031 metri del percorso della gara ascolana la sua nuova PA2000 Honda by Paco74 Corse. Lo sviluppo della barchetta di casa Osella continua in maniera costante, migliorando in maniera graduale le prestazioni, in continuo crescendo, grazie anche al feeling e alla conoscenza della macchina che si fanno via via più profondi. “Questo percorso mi piace – ha dichiarato Giuseppe – e credo si addica alle caratteristiche telaistiche e di motore della mia nuova biposto torinese. Con i tecnici della Paco74 Corse sfrutteremo al massimo le due manche di prova per risolvere gli inevitabili problemini di gioventù che la PA2000 ha palesato nelle prime due uscite. Ma oltre a questi piccoli dettagli, sono contento di poter fare chilometri che mi permettono di prendere sempre più confidenza con un mezzo a cui viene istintivo “dare del tu”, ma se non guidata con il giusto rispetto può essere molto scorbutica!” Appuntamento quindi ad Ascoli, venerdì con le operazioni di verifica e a sabato e domenica all' insegna della competizione e dell'adrenalina.

Official Press Giuseppe Vacca Photo-credit Unopuntootto.it

Privacy Policy