SCUOLA DI FORMAZIONE MOTORSPORT ACI CORSO DI ESTRICAZIONE SABATO 22 E DOMENICA 23 A MONZA PER IL PERSONALE DI CROCE ROSSA ITALIANA
SCUOLA DI FORMAZIONE MOTORSPORT ACI CORSO DI ESTRICAZIONE SABATO 22 E DOMENICA 23 A MONZA PER IL PERSONALE DI CROCE ROSSA ITALIANA
LA MARCA CLASSICA, ROVIGO CORSE A CINQUE PUNTE
LA MARCA CLASSICA, ROVIGO CORSE A CINQUE PUNTE
IL Memorial Maurizio Cataldo si prepara alla Sesta Edizione.
IL Memorial Maurizio Cataldo si prepara alla Sesta Edizione.
Squadra Corse Angelo Caffi alla 1000 Miglia
Squadra Corse Angelo Caffi alla 1000 Miglia
GLI INDELICATO SONO SECONDI ASSOLUTI A BOLOGNA
GLI INDELICATO SONO SECONDI ASSOLUTI A BOLOGNA
IN ARCHIVIO IL VALLI DEI CIMBRI 2024
IN ARCHIVIO IL VALLI DEI CIMBRI 2024
L’ACI Racing Weekend di Pergusa a “Sotto il Casco”
L’ACI Racing Weekend di Pergusa a “Sotto il Casco”
L’Automobile Club Foggia organizza un corso gratuito di prima licenza
L’Automobile Club Foggia organizza un corso gratuito di prima licenza
Cristian Testani torna al volante e sale sul Podio
Cristian Testani torna al volante e sale sul Podio
SCUOLA DI FORMAZIONE MOTORSPORT ACI
SCUOLA DI FORMAZIONE MOTORSPORT ACI
LE NOVITÀ DI ROVIGO CORSE PER L'AC BOLOGNA
LE NOVITÀ DI ROVIGO CORSE PER L'AC BOLOGNA
ULTIMI GIORNI PER ISCRIVERSI AL VALLI DEI CIMBRI
ULTIMI GIORNI PER ISCRIVERSI AL VALLI DEI CIMBRI
MotoGP™ al Red Bull Ring: contratto prolungato fino al 2030
MotoGP™ al Red Bull Ring: contratto prolungato fino al 2030
UN VERO SUCCESSO IL 2° BIELLA MOTOR DAY
UN VERO SUCCESSO IL 2° BIELLA MOTOR DAY
GLI INDELICATO VOLANO, TIMACCHI CONCRETIZZA
GLI INDELICATO VOLANO, TIMACCHI CONCRETIZZA
STICCHI DAMIANI: “CONGRATULAZIONI A LECLERC PER AVER VINTO UN GP UNICO COME MONACO. L’AUGURIO È CHE LA FERRARI POSSA RIVIVERE GIORNATE COSÌ A MONZA”
STICCHI DAMIANI: “CONGRATULAZIONI A LECLERC PER AVER VINTO UN GP UNICO COME MONACO. L’AUGURIO È CHE LA FERRARI POSSA RIVIVERE GIORNATE COSÌ A MONZA”
GLI ACCETTULLI TERZI ASSOLUTI AL MONTEGRAPPA
GLI ACCETTULLI TERZI ASSOLUTI AL MONTEGRAPPA
Premiazioni regionali e nazionali Delegazione Sardegna - ACI SPORT
Premiazioni regionali e nazionali Delegazione Sardegna - ACI SPORT
DOMENICA 26 MAGGIO TORNA IL BIELLA MOTOR DAY
DOMENICA 26 MAGGIO TORNA IL BIELLA MOTOR DAY
AL CAMPAGNE E CASCINE LA QUINTA TAPPA DEL CIREAS
AL CAMPAGNE E CASCINE LA QUINTA TAPPA DEL CIREAS
La Cooper T53 F1 è la prima regina del Gran Premio del Mediterraneo
La Cooper T53 F1 è la prima regina del Gran Premio del Mediterraneo
BIELLA MOTOR TEAM, GIOIE E DELUSIONI
BIELLA MOTOR TEAM, GIOIE E DELUSIONI
IL TrofeoSmanettoniCiociari fa' tappa ad Aprilia.
IL TrofeoSmanettoniCiociari fa' tappa ad Aprilia.
UN GP PIÙ SOSTENIBILE
UN GP PIÙ SOSTENIBILE
Il 19 maggio torna il fascino delle auto d’epoca con ‘Ruote nella Storia’, rievocazione dei 100 anni della storica Catania – Etna.
Il 19 maggio torna il fascino delle auto d’epoca con ‘Ruote nella Storia’, rievocazione dei 100 anni della storica Catania – Etna.
FUNNY TEAM SI FA IN CINQUE
FUNNY TEAM SI FA IN CINQUE
IL VALLE DEI CIMBRI ENTRA NEL VIVO
IL VALLE DEI CIMBRI ENTRA NEL VIVO
SECONDO ASSOLUTO PER GLI INDELICATO AL BIELLESI
SECONDO ASSOLUTO PER GLI INDELICATO AL BIELLESI
La sostenibilità è al centro del Vodafone Rally de Portugal
La sostenibilità è al centro del Vodafone Rally de Portugal
IL 26 MAGGIO TORNA IL BIELLA MOTOR DAY
IL 26 MAGGIO TORNA IL BIELLA MOTOR DAY
Un successo la Stagione Nr. 6 del Campionato IIRF
Un successo la Stagione Nr. 6 del Campionato IIRF
VALLI BIELLESI, ROVIGO CORSE PUNTA IN ALTO
VALLI BIELLESI, ROVIGO CORSE PUNTA IN ALTO
PODI E VITTORIE DA PONTE SAN NICOLÒ
PODI E VITTORIE DA PONTE SAN NICOLÒ
30 anni fa perdevano la vita Ayrton Senna e Roland Ratzenberger nello stesso weekend di gara, Imola li ricorda così
30 anni fa perdevano la vita Ayrton Senna e Roland Ratzenberger nello stesso weekend di gara, Imola li ricorda così
Il numero uno di Ac Sassari, Giulio Pes di San Vittorio, è il nuovo presidente del Cda di Aci Sport Spa
Il numero uno di Ac Sassari, Giulio Pes di San Vittorio, è il nuovo presidente del Cda di Aci Sport Spa
Il drone con fotocamera più veloce del mondo cattura le gare ciclistiche prima del Gran Premio di Jerez
Il drone con fotocamera più veloce del mondo cattura le gare ciclistiche prima del Gran Premio di Jerez
L'ADAC Opel Electric Rally Cup diventa internazionale nel 2024
L'ADAC Opel Electric Rally Cup diventa internazionale nel 2024
IL TROFEO LORIS ROGGIA VA AGLI INDELICATO
IL TROFEO LORIS ROGGIA VA AGLI INDELICATO
Motori, Emozioni, Cultura: 22.000 visitatori per la prima edizione di AMTS - Auto Moto Turin Show
Motori, Emozioni, Cultura: 22.000 visitatori per la prima edizione di AMTS - Auto Moto Turin Show
AMTS – Auto Moto Turin Show riporta la passione per l’auto a Torino
AMTS – Auto Moto Turin Show riporta la passione per l’auto a Torino
Federico Luzzi

Federico Luzzi

Website URL:

Secondo appuntamento di Esperienze in Pista in Youngtimer Cup Italia, debutto stagionale per Vittorio Michea Carini

 

 

Misano Adriatico (RN) 19 giugno 2024 – Dopo l’esordio con doppio argento nel primo fine settimana di gara di Varano de’ Melegari, Esperienze in Pista sarà di nuovo alle luci della ribalta con il secondo appuntamento della Youngtimer Cup Italia. Questo campionato dinamico ideato da PNK Motorsport ha come obiettivo mettere sulla medesima griglia di partenza vetture turismo costruite tra il 1991 e il 2005, in declinazioni e preparazioni variegate ma assicurando gare più che mai mozzafiato.

Il secondo appuntamento della stagione sul Misano World Circuit “Marco Simoncelli” vedrà nuovamente l’equipaggio Carini-Borsini rappresentare i colori di Esperienze in Pista, ma con un twist generazionale: in luogo del team principal Francesco Michea Carini, già astro nascente delle competizioni tricolori in pista e salita, a vestire casco e tuta sarà questo weekend il figlio Vittorio Michea Carini. Classe 2004 per il giovane talento marchigiano, pilota di punta dell’Academy di Esperienze in Pista dal talento poliedrico, che spazia dal karting KZ alla Formula 4, ai rally (ricordiamo il memorabile podio di classe RS Twingo all’esordio a Rijeka nel 2022) e ora alle competizioni turismo in circuito.

Destriero di questo duo di piloti tutto marchigiano (così come il team Sesa Racing che cura la parte tecnica) sarà come in precedenza la fiammante Alfa Romeo 156 RS 2.0 Plus già arma di scelta a Varano de’ Melegari. Nuove scelte tecniche per il propulsore dell’elegante berlina del Biscione nell’inusuale colorazione grigio argento, con una nuova unità 2 litri accreditata di oltre 270 cavalli. La stessa configurazione per questa rappresentante della Casa del Quadrifoglio Verde verrà peraltro utilizzata nel weekend del 28/30 giugno da Francesco Carini ad Ascoli Piceno per la 63ª edizione della cronoscalata “Coppa Paolino Teodori”.

«Ringrazio innanzitutto mio padre per questa opportunità di correre al suo posto e rappresentare i colori di Esperienze in Pista, la cui Driver Academy è leader italiano e internazionale nel formare giovani talenti delle corse» dichiara Vittorio Michea Carini alla vigilia di questa nuova sfida agonistica. «La 156 è una vettura sincera, aggressiva e dall’handling positivo, la mia gratitudine va anche al Team Pucciarelli per averci messo a disposizione questa vettura e per una messa a punto curata nei minimi dettagli, sono impaziente di dimostrare il nostro valore in gara».

«Mio figlio ha sempre desiderato di salire in un’auto da competizione sin da quando era in fasce, ha una passione eccezionale, da piccolo l’ho sempre tenuto lontano dalle gare perché volevo che fosse una sua precisa scelta» fa eco il team principal Francesco Michea Carini. «Quando ha iniziato nel 2020 a 16 anni con il go-kart a Corridonia e a Sant’Egidio alla Vibrata e poi con sessioni di test su sport-prototipo CN al circuito di Cremona ho capito che non poteva essere altrimenti, il DNA dei Carini è fatto di benzina da corsa e questo è il destino di Vittorio. Ora è il momento da genitore di essergli vicino in pitlane, sicuramente con un po’ di ansia perché è sempre mio figlio, ma con grande confidenza nelle sue capacità e nella preparazione eccezionale che l’Academy di Esperienze in Pista ha fornito a lui così come agli altri nostri piloti».

Come di consueto, il weekend di gara di Misano vedrà in primo luogo l’equipaggio Carini-Borsini impegnato nelle qualifiche di sabato alle ore 10:45 con durata sessione di 25’. Sempre nella medesima giornata Gara 1 alle 19:30, Gara 2 invece prevista per domenica 23 alle ore 14:20 (entrambe le gare avranno formato 25’ senza giro finale). La copertura streaming di entrambe le sessioni di gara sarà effettuata dalle pagine social degli organizzatori PNK Motorsport con telecronaca in diretta.

Contenuti multimediali di supporto 

 

rif.: Ufficio Stampa Esperienze in Pista 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il 6° Slalom di Salice sarà l’ 8°round del Campionato Siciliano

 

La gara organizzata da Top Competition, che andrà in scena il 29 e 30 giugno, apre la parte centrale della stagione che conta in calendario ben 22 appuntamenti. Attesa per la competizione di regolarità turistica abbinata.

 

 

Torregrotta(ME), 19 giugno. Il  Slalom di Salice sarà l’ottavo dei ventidue in programma di questa intensa stagione che è cominciata il 24 marzo con lo Slalom del Satiro a Mazara del Vallo e terminerà a Bronte il 17 novembre.

La serie promossa con successo  dalla Delegazione Regionale si appresta quindi ad entrare nella fase centrale essendo già stati svolti i primi 6 round e dopo il settimo in provincia di Agrigento, arriverà quello di Salice con le classifiche ancora tutte da delinearsi.

 

Alla luce dei risultati ottenuti fin qui sembra  tornato alla carica nella classifica assoluta  il pluri - campione siciliano Emanuele Schillace, considerato a Salice il beniamino di casa,  ma molta attenzione al campione in carica, ultimo vincitore a Salice Salvatore Arresta. Dietro di loro tanti volti noti dello Slalom regionale fra cui il veterano Nicolò Incammisa, Giuseppe Giametta, un altro campione Girolamo Ingardia ed altri che potrebbero a Salice consolidare la loro classifica. Bella anche la sfida fra le dame che ha visto fin qui impegnate Caterina Cammarata, Rossella Pappalardo , Alice Gammeri e Angelica Giamboi anche per loro vale lo stesso discorso che per i colleghi piloti.

 

Così come a Salice è attesissima la sfida fra gli under 23, che anche quest’anno vede al via tanti nomi nuovi, vedremo alla pubblicazione dell’elenco iscritti chi saranno i più accreditati.

Intanto Top Competition con i numerosi volontari del luogo continua le operazioni preliminari adesso che è stato approvato definitivamente il regolamento mentre fluiscono le iscrizioni regolarmente in corso che chiuderanno mercoledì  26 giugno. Grande interesse sta avendo da parte dei locali alla nuova specialità dello slalom turistico che si svolgerà in coda allo slalom di velocità e precisione, una novità assoluta nell’ambito del Motorsport.

 

Per quanto riguarda la logistica dopo la stesura totale del manto stradale in questi giorni si è provveduto pure ai lavori di scerbatura su percorso e anche per questo ringraziamento e gratitudine da parte di Top competition all’amministrazione Comunale, guidata

dal Sindaco Dott.Federico Basile che continua con grande disponibilità a collaborare, convinto della promozione che quest’evento rappresenta per  tutto il territorio dei Peloritani ed in particolare della realtà,  di cui è primo cittadino.  

 

WEEKEND TRIONFALE PER ERREFFE RALLY TEAM. VITTORIA AL RALLY DEL REGGELLO E AL NEBRODI!

 

 

Castelnuovo Scrivia (Al) – E' stato un fine settimana di dominio quello appena andato in archivio per Erreffe Rally Team; la squadra corse alessandrina ha riportato infatti ben due vittorie assolute su tre competizioni nella quale era impegnata.

 

In Toscana si correva il quarto round della Coppa di Zona 7, il 16° Rally di Reggello – Città di Firenze e quello di Antonio Rusce, Sauro Farnocchia e della Skoda Fabia Rs Rally2 è stato un vero e proprio dominio. Il pilota reggiano e il navigatore lucchese si sono imposti in cinque delle sei prove speciali disputate cosicché al traguardo di Cascia,  hanno distanziato i più diretti inseguitori di circa 30” bissando la recente vittoria al Rally degli Abeti. Risultato molto importante sia per il proseguo della stagione nel CIAR con il Rally Due Valli alle porte sia per la Coppa di Zona stessa nella quale compiono un balzo importante avvicinandosi prepotentemente alla leadership.

 

Si correva per la CRZ anche in Sicilia e anche sugli asfalti della Trinacria si è assistito ad un convincente successo per Erreffe Rally Team: Marco Pollara e Maurizio Messina hanno conquistato la 24esima edizione del Rallye dei Nebrodi! Per il pilota palermitano si tratta di una importante conferma dopo il recente successo al Rally Valle del Sosio e grazie a questo trionfo, Pollara porta la sua Skoda Fabia Rally2 Evo curata da Erreffe in vetta alla graduatoria di zona con… vista sulla Finale di Coppa Italia.

Su di una vettura gemella erano al via i fratelli messinesi Nunzio e Roberto Longo i quali dopo un inizio impiegato a riprendere le misure della 4x4 ceca, hanno sfoderato una serie di tempi molto interessanti che li hanno portati ad issarsi fino al terzo gradino del podio andando così a ripetere l'ottimo risultato ottenuto nella scorsa edizione.

 

Sulle strade della punta settentrionale del Piemonte, vicino al confine con la Svizzera, si correva invece la 60esima edizione del Rally Valli Ossolane valido anch'esso per la Coppa di Zona.

Delle tre vetture presenti quella meglio piazzata è stata la Skoda Fabia Rally2 Evo affidata al torinese Fabrizio Ceriali ed al locale Cristian De Monti; per loro un 24esimo posto finale sicuramente positivo visto la quantità e la qualità degli avversari presenti e arrivato grazie ad una gara attenta e regolare.

Di tutt'altro segno la prestazione di Alessandro Zorzi e Fabio Berisonzi, i due hanno deciso per il ritiro dopo una uscita di strada che ha compromesso la loro Skoda Fabia Rally2 Evo nelle fasi finali di gara. Peccato perché il mantovano ed il pavese si stavano ben disimpegnando e stavano veleggiando intorno alla 15esima posizione assoluta dopo aver ottenuto anche tempi di rilievo come la terza piazza nella prova inaugurale della competizione.

Ottima la gara dei messinesi Marcello Rizzo e Antonio Pittella che hanno scelto la Renault Clio S1600 per onorare la gara organizzata dalla scuderia New Turbomark della quale sono portacolori. I due rientrano in Sicilia con un più che soddisfacente terzo posto di classe e una 31esima posizione assoluta ottenuti su asfalti decisamente diversi a quelli su cui gareggiano abitualmente.

 

 

Tutte le vetture menzionate erano equipaggiate con pneumatici Pirelli.

 

Addetto stampa

Luca Del Vitto

OTTAVO POSTO ASSOLUTO PER BRACCHI AL VALLI OSSOLANE. OTTIMO TEST PRE-COPPA VALTELLINA!

 

Sulle strade dell’Ossola, Manuel Bracchi testa la Skoda Fabia Rally2 in vista dell’appuntamento casalingo del Coppa Valtellina che si correrà sabato 22 e domenica 23 giugno.

 

 

Ardenno (So)- Test doveva essere e test è stato. Manuel Bracchi, in coppia con Debora Fancoli, ha chiuso in ottava posizione assoluta il 60° Rally Valli Ossolane vissuto a bordo della performante Skoda Fabia Rally2 del team cuneese Miele Racing.

La corsa del VCO, caratterizzata dalla forte pioggia nella giornata inaugurale di sabato 15 giugno e volta al sole nella tappa successiva di domenica, ha visto il pilota valtellinese portacolori della scuderia Bluthunder realizzare tempi degni di nota che lo hanno proiettato costantemente a ridosso del podio. Nel prendere le misure con le nuove regole e le aree di Slow Zone, Bracchi ha sperimentato vari approcci che gli hanno causato una serie di penalità per un ammontare di cinquanta secondi, cumulo pesante nella graduatoria generale che altrimenti lo avrebbe visto quinto.

“Non posso dire che avessimo calcolato di prendere così tanti secondi di penalità ma abbiamo provato ad affrontare le Slow Zone in modi differenti consapevoli di poter cadere in fallo. Così è stato ma per questo non facciamo drammi” spiega il pilota di Ardenno.

Ora le attenzioni di Bracchi sono tutte per il suo Coppa Valtellina che si svolgerà sabato 22 e domenica 23 giugno. Sempre sulla stessa Skoda, sarà navigato dalla rientrante Silvia Rocchi, copilota di Buglio in Monte anch’essa ansiosa di ritornare a vivere il suo rally di casa. Prove speciali teatro della sfida saranno la Castello-Della Romana, la Carona, la Valmalenco Show-Iperauto, la Triangia e la Berbenno-Buglio che, ripetute, avranno un totale di quasi settanta chilometri.

 

ADDETTO STAMPA

Luca Del Vitto

SUPER SALITA: DANIELE FILIPPETTI COSTRETTO ANCORA UNA VOLTA AL RITIRO ALLA SUA PRIMA TRENTO-BONDONE

 

 

 

Nuovo ritiro per Daniele Filippetti della scuderia 5 Speed di Sansepolcro in una cronoscalata valevole per il campionato italiano Super Salita 2024. Dopo Fasano – e per un motivo diverso - il 28enne tuderte ha iniziato, ma non concluso, anche la 73esima edizione della Trento-Bondone, fermandosi intorno a metà del tracciato di 17 chilometri e 300 metri al volante della sua Ligier Js 51 Honda. “Purtroppo, ha cominciato ad alzarsi la temperatura dell’acqua e quindi la mia corsa è finita presto – ha dichiarato Daniele Filippetti – ma così era già andata anche nelle due sessioni di prove ufficiali. Dobbiamo capire il perché dell’inconveniente sopraggiunto: sta di fatto che per la prima volta affrontavo questa crono, che per tre volte sono salito e che per tre volte non sono arrivato al traguardo. Non solo: lo zero in classifica sulla colonnina della Trento-Bondone si somma a quello della Coppa Selva di Fasano, per cui la stagione è già ora largamente compromessa”. Con la speranza di fortune migliori alla 63esima Coppa Paolino Teodori, prossimo appuntamento di valenza tricolore che andrà in scena sabato 29 e domenica 30 giugno ad Ascoli Piceno.

 

 

Ufficio stampa

Scuderia 5 Speed

 

La Trento-Bondone esalta Riolo e la PCR

Mercoledì, 19 Giugno 2024 08:38 Published in Salite

La Trento-Bondone esalta Riolo e la PCR

 

Il  portacolori della Squadra piloti Senesi, consegue un risultato altisonante nella blasonata gara valida per l’Historic Hill Climb Championship, al volante della sempre più performante Sportcar BMW,con la quale nel prossimo fine settimana sarà nuovamente impegnato nel CIVSA alla Lago - Montefiascone

 

 

 

Cerda, (PA), 18 giugno 2024. Totò Riolo espugna il Bondone con la Pcr A6 Bmw, stravincendo la gara valida per l’Historic Hill Climb Championship. Il progetto di portare la Sportcar curata da Kaa Racing ed ancora in fase di sviluppo, sulle strade del Trentino,  ha avuto il miglior esito possibile con una vittoria altisonante, grazie ad una prestazione “Super” del cerdese, portacolori della Squadra Piloti Senesi e alla collaborazione di tutto il team. L’opportunità di capitalizzare al massimo gli oltre cinquanta chilometri che il weekend del Bondone rappresentava un motivo importante per venire a provare altre evoluzioni sulla vettura, poi come spesso avviene quando un pilota si cala nell’abitacolo la voglia di vincere unita alla passione  e alle doti di guida del driver hanno portato ad un risultato altisonante 10’55”01. Un crono incredibile se paragonato a quello di alcuni prototipi “moderni” ricchi di elettronica e alcune GT di ultima generazione. Riolo che quindi ci ha messo del suo ha così dichiarato – sul Bondone abbiamo avuto tutte le conferme che cercavamo. La vettura è stata perfetta anche nella gara più lunga e in un contesto formato dai protagonisti del campionato europeo. Abbiamo capitalizzato al meglio il lavoro svolto fino a questo momento e siamo pronti per proseguire nel campionato italiano. È stata una gara certamente entusiasmante ed esaltante sono contento di aver portato oltre la Squadra dei Piloti Senesi anche la Sicilia ai vertici internazionali, Targa Racing Club e CST, oltre ad aver dato visibilità ai nostri partner ed in particolare al main sponsor Sunprod.

 

Nel prossimo weekend Riolo con LA PCR è atteso alla  la 27^ edizione della Lago-Montefiascone, 4°Round di Campionato Italiano Auto Storiche . Lo scorso anno rappresentò l’esordio assoluto della vettura  nata dalla collaborazione di Paco 74 con Kaa Racing per la parte telaistica e con la Balletti Motorsport , le premesse furono ottimali riuscendo a cogliere subito un’inaspettato secondo posto.

 

Davvero incisiva anche la prestazione alla 73^ edizione della Trento - Bondone da parte di Alessandro Trentini,  il titolare della Kaa Racing, factory che cura la vettura di Riolo che ha portato la sua Lucchini Alfa Romeo SN 87 di 4 Raggruppamento al successo di classe e ad un soffio dalla TOP Ten, fra un lotto di oltre 60 partenti. Trentini, che conduce il campionato per quanto riguarda le Sport Nazionali sarà anche lui al via della 27^ edizione della Lago- Montefiascone in programma il 22 e 23 giugno.

 

Targa Racing Club


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.erregimedia.com

Il 24° Rally dei Nebrodi a due facce per Targa Racing Club

Mercoledì, 19 Giugno 2024 08:32 Published in Rally

Il 24° Rally dei Nebrodi a due facce per Targa Racing Club

Unimpecisione ha privato della possibile top Ten Riolo-Marin che al netto della penalizzazione compiono con la Peugeot 208 un’ottima prestazione, mentre fanno festa sul podio di 4° raggruppamento Ansorge e Catanese, ottimi secondi con la Lancia Delta integrale

 

 

Cerda, 18 Giugno. La 24° edizione del Rally dei Nebrodi va in archivio per Targa Racing Club con la consapevolezza dei continui miglioramenti in termini di prestazioni e con qualche rammarico. Da un lato gli ottimi crono realizzati da Ernesto Riolo con alle note Maurizio Marin, che evidenziano le potenzialità del figlio d’arte cerdese al volante della grintosa Peugeot 208 Gt line, dall’altro quanto di buono è riuscito a fare Walter Ansorge, in questa gara con Pierluigi Catanese, in un paio d’anni da quando cioè si è avvicinato alle corse fino ad arrivare, ad occupare la piazza d’onore di raggruppamento grazie ad una performance incisiva con La Lancia Delta Integrale nell’ Historic Rally.

Il bilancio complessivo è indubbiamente positivo, a prescindere dal risultato che Riolo e Marin hanno conseguito ovvero un quinto posto di classe che, letto al netto della penalizzazione  subita per un ritardo al controllo orario, significa primi di classe e sesti assoluti.

Per quel che mi riguarda – ha dichiarato Riolo - sono soddisfattissimo della prestazione che in termini di crescita è eccellente se considerando i crono delle speciali siamo sesti assoluti. Certo sarebbe stato bello festeggiare il risultato anche per la CST sport che organizza il Rally ed è partner della ASD Targa Racing Club. Un vero peccato per i punti di campionato, ma con questo passo sono certo che potremo rifarci presto.

Possono sorridere e lo hanno fatto abbondantemente nei festeggiamenti Walter Ansorge e Pierluigi Catanese che hanno portato la Delta Integrale Hf ad un ottimo quinto assoluto che è valso il secondo posto di 4° raggruppamento con il successo della Classe N oltre 2000.

Sono contentissimo della gara - ha dichiarato Ansorge - e un po’ incredulo , mi sono avvicinato a questo mondo fantastico dell’Automobilismo da imprenditore sposando con la mia Azienda Sunprod i progetti del Targa Racing Club, ed ho voluto provare a mettermi in gioco pilotando personalmente al solo scopo di divertirmi. Adesso ho trovato un bel feeling con la Delta , vettura applauditissima ovunque e cominciano ad arrivare apprezzamenti anche per i risultati, cosa gradita ma che per un neofita  di questo sport non mi aspettavo. 

 

 

La Scuderia Venanzio prima all'Agro Ericino

Mercoledì, 19 Giugno 2024 08:18 Published in Slalom

La Scuderia Venanzio prima all'Agro Ericino

 

Bastano quattro piloti alla scuderia campana per conquistare la vittoria al termine dello slalom siciliano valido per il campionato italiano della specialità. A mandare al tappeto gli avversari, l'uno-due inferto da Emanuele Schillace e Salvatore Venanzio, primo e secondo, su Radical SR4 Suzuki. Completano l'opera Luigi Vinaccia su Osella PA 6/9 Honda e Rossella Pappalardo su Fiat 500 Gruppo Speciale Slalom.

 

 

VALDERICE (TP), 18 giugno 2024 – In una domenica di quasi estate caratterizzata da un cielo coperto da nuvole che, a tratti, minacciavano pioggia, la Scuderia Venanzio risplende di suo e dei successi dei suoi portacolori. La scuderia campana, infatti, è protagonista dello Slalom Agro Ericino, quarto appuntamento della serie tricolore di scena in Sicilia lungo gli spettacolari quattro chilometri contro il tempo che da Valderice salgono a Erice. A farla salire sul gradino più alto del podio allestito alle porte dell'antico borgo medioevale sospeso tra terra e cielo da cui lo sguardo si perde nell'azzurro del mare ci pensano, in primis, Emanuele Schillace e Salvatore Venanzio, rispettivamente primo e secondo classificato al termine delle tre manches di gara. Il pilota messinese, al via su Radical SR4 Suzuki, vince con il tempo della prima manche, la sua migliore, chiusa in 2'51" e 04 centesimi. Un primo posto che, oltre alla soddisfazione del quarto successo in altrettante edizioni della competizione, gli fa meritare il sorpasso in testa alla classifica di campionato. “Sono contentissimo di questo risultato”, dichiara il vincitore. “Un risultato che premia tutti gli sforzi fatti per essere oggi, qui, a questo livello. Grazie a tutti e, soprattutto, a mio padre che mi segue con passione e con tanti sacrifici”. Seconda piazza per Salvatore Venanzio, anche lui in gara su Radical SR4 Suzuki, con il tempo della seconda manche che vale 174,19 punti. “Una gara bella e complicata sin dalle prime battute”, commenta il campione campano. “Nella prima salita ho avuto un problema allo scarico della vettura prontamente risolto ma oggi era davvero impossibile stare davanti a Schillace cui faccio tutti i miei complimenti”. Al successo e alla festa della Scuderia Venanzio contribuiscono anche il campano Luigi Vinaccia, quinto in Gruppo E2 SC su Osella PA 6/9 Honda e Rossella Pappalardo, quarta in Classe S1 al volante della sua inconfondibile Fiat 500 dalla livrea rossa e blu.

 

Carlo Cavaglià
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

DOPPIETTA DI MASSARO E MANIERO SUL BONDONE

Mercoledì, 19 Giugno 2024 08:14 Published in Salite
DOPPIETTA DI MASSARO E MANIERO SUL BONDONE

 

La salita trentina, valevole per il FIA Historic Hill Climb Championship, esalta i piloti di Club 91 Squadra Corse, con Ronconi ed Andrighetti che si uniscono alla festa.

 

 

Rubano (PD), 18 Giugno 2024 – Esame passato a pieni voti all'università della salita per Club 91 Squadra Corse, grazie ad un gruppetto di portacolori che ha portato in alto il vessillo della scuderia di Rubano alla recente Cronoscalata Trento - Bondone, corsa tra Sabato e Domenica.

I migliori sono stati indubbiamente i piloti delle BMW M3 gruppo A tra le storiche, nel round valevole per il FIA Historic Hill Climb Championship, ad iniziare da Michele Massaro che ha chiuso settimo assoluto, secondo in quarto raggruppamento e primo in classe D6.

A fargli compagnia, su una vettura gemella, è stato Massimo Maniero che, dopo una lotta serrata con il compagno di colori, ha concluso in ottava posizione nella generale, in terza nel quarto raggruppamento ed in seconda in classe D6, completando una bella doppietta.

 

La salita sul Bondone è la gara più importante dell'anno per noi” – racconta Massaro – “e c'è sempre tanta voglia di dimostrare il proprio potenziale. Pur mancando dal 2021 abbiamo vissuto un weekend perfetto. Nonostante un sorpasso in gara su Vincenzi, costato almeno un paio di secondi, abbiamo portato a casa un risultato notevole, primeggiando sulle altre sei M3 presenti in gara. Un grande applauso a Massimo Maniero che mi ha tenuto testa per tutto il fine settimana. Bello far parte di questa scuderia, in gara si lotta ma fuori si è tutti veri amici.”

 

Che fine settimana sul Bondone” – gli fa eco Maniero – “ed è stato notevole portare a casa un risultato così prestigioso. Non è stato facile perchè, dopo la pioggia di Sabato notte, le condizioni del fondo erano insidiose. Avevo poca trazione e mi son preso anche qualche bel rischio sul veloce. Sono contentissimo della lotta con Massaro e con Pizzato che ritengo dei mostri. Grazie alla Man Racing, a mio fratello, a mio papà, a Marco Zorzi ed alla scuderia.”

 

Piazza d'onore in secondo raggruppamento e successo in classe SIL+2000, guardando alla classifica nazionale, per Massimo Ronconi e la sua Porsche 914/6.

 

Ho corso la gara riservata alle vetture con HTP nazionale” – racconta Ronconi – “ed è stata particolarmente dura perchè l'asfalto infido, a tratti umido, non ha permesso alle mie gomme dure, da pista, di fare il loro lavoro al meglio. Ottima l'organizzazione della banda Maniero.”

 

Ritornando in chiave europea, sempre tra le storiche, Silvio Andrighetti ha portato la sua Lancia Stratos sino al gradino più basso del podio in secondo raggruppamento ed in classe B6.

 

Mi sono divertito molto” – racconta Andrighetti – “e guidare la mia Stratos su questa salita è spettacolare. Ho cercato di essere molto accorto perchè non volevo fare del male alla mia piccola. Dietro di me avevo una truppa di Porsche con dei motori incredibili e tutti andavano davvero forte. Vorrei ringraziare particolarmente Antonio ed Andrea Maniero perchè hanno svolto un ottimo lavoro sulla mia vettura. Grazie a tutta la scuderia Club 91 Squadra Corse.”

 

Uno soltanto il portabandiera tra le vetture moderne, nell'evento valevole per il Campionato Italiano Super Salita e per il Campionato Italiano Velocità Montagna in zona nord.

Giovanni Ambroso, ritornato al volante di una Lamborghini Huracan GT3, pur chiudendo in quinta posizione di classe si è detto soddisfatto per l'esperienza maturata sul Bondone.

 

Dopo il Costo siamo tornati sull'Huracan” – racconta Ambroso – “e guidarla su questa salita non è stato semplice. Avevo vinto qui già tre volte, sulla fida Osella tra le storiche. Il meteo ci ha graziato ed ho potuto ritrovare confidenza con la Lamborghini nelle prove del Sabato. Un'esperienza incredibile ed arrivare al traguardo è sempre una grande vittoria, data la lunghezza di oltre diciassette chilometri. Grazie al team, alla scuderia ed ai nostri partners.”

immagine a cura di Giuseppe Rainieri

 

 

 

UFFICIO STAMPA

TEST DA SECONDO PER DALL'ANTONIA SUL BONDONE

Mercoledì, 19 Giugno 2024 08:09 Published in Salite

TEST DA SECONDO PER DALL'ANTONIA SUL BONDONE

 

Il pilota di San Vendemiano debutta sulla Wolf GB08 Thunder all'università della salita, regalando a Rally Team la piazza d'onore.

 

 

Rosà (VI), 18 Giugno 2024 – Da sempre amante delle sfide anche in occasione della Cronoscalata Trento - Bondone dello scorso fine settimana, valevole per il Campionato Italiano Super Salita e per il Campionato Italiano Velocità Montagna in zona nord, Romy Dall'Antonia si è posto nuovi ed importanti obiettivi, passando dalle vetture turismo alla guida di un prototipo.

All'università della salita il pilota di San Vendemiano si è presentato al volante di una Wolf GB08 Thunder, motorizzata Aprilia, puntando a prendere confidenza con il nuovo mezzo lungo gli oltre diciassette chilometri di sviluppo di una delle salite più ambite a livello continentale.

La combinata delle prove libere, corsa al Sabato, vedeva il portacolori di Rally Team inserirsi in seconda posizione di classe Thunder Cup, incassando un significativo gap dal leader.

 

Mi sono presentato al via con un mezzo nuovo ed inusuale per me” – racconta Dall'Antonia – “anzi possiamo dire con un missile se guardiamo il rapporto peso potenza, pari a duecentoventi cavalli su trecentottanta chili. È stata una decisione presa all'ultimo momento e questa non mi ha permesso di effettuare nessun test. Vi assicuro che passare da una turismo ad un prototipo non è facile. Farlo direttamente in salita rende ancora più difficile e rischiosa la ricerca del limite. L'obiettivo era quello di prendere le misure, sfruttando il chilometraggio di questa gara.”

 

Con una sola manche a disposizione per la Domenica l'unica punta schierata dalla scuderia di Rosà si confermava in piazza d'onore di Thunder Cup, riuscendo a limare qualche secondo dall'indiscusso dominatore della due giorni in Trentino per guardare al futuro con ottimismo.

 

Siamo andati oltre le aspettative per questo test” – aggiunge Dall'Antonia – “e siamo a più di un secondo al chilometro dai migliori. Questo dato era prevedibile, altrimenti sarei stato un alieno se consideriamo anche il fatto di aver corso tutto il weekend con lo stesso treno di gomme. Bellissima esperienza e punto a ripeterla in questa stagione. Il prossimo step con il team sarà quello di effettuare un test in pista per adattare il setup al mio stile di guida. Un altro fattore importante è quello di personalizzare il sedile e la posizione di guida, aspetto importantissimo con questi mezzi perchè si raggiungono alte velocità e le sollecitazioni, sia in curva che in staccata, sono particolarmente violente. Ci rivedremo presto, statene certi.”

immagine a cura di Giuseppe Rainieri

 

 

UFFICIO STAMPA
@ contact: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
web: www.rallyteam.it

Privacy Policy