A Lonato grandi sfide per il successo nella prima prova della WSK Super Master Series
A Lonato grandi sfide per il successo nella prima prova della WSK Super Master Series
February 05, 2023
Progetto Giovani: la Scuola Federale ACI Sport conferma la linea verde per il 2023
Progetto Giovani: la Scuola Federale ACI Sport conferma la linea verde per il 2023
February 02, 2023
La WSK Champions Cup ha dato l’avvio alla stagione internazionale
La WSK Champions Cup ha dato l’avvio alla stagione internazionale
January 31, 2023
Dal 1° al 5 febbraio scatta la prima prova della WSK Super Master Series
Dal 1° al 5 febbraio scatta la prima prova della WSK Super Master Series
January 31, 2023
Ottimo inizio di Stagione per Michele Riccio.
Ottimo inizio di Stagione per Michele Riccio.
January 29, 2023
E’ subito spettacolo a Lonato con la WSK Champions Cup
E’ subito spettacolo a Lonato con la WSK Champions Cup
January 28, 2023
Rinnovata la partnership fra WSK e Motorsport.tv
Rinnovata la partnership fra WSK e Motorsport.tv
January 26, 2023
WSK rimanda l’esordio delle nuove categorie OK-N e OKN-J
WSK rimanda l’esordio delle nuove categorie OK-N e OKN-J
January 24, 2023
Attesi 320 piloti a Lonato per la WSK Champions Cup
Attesi 320 piloti a Lonato per la WSK Champions Cup
January 21, 2023
WSK Promotion annuncia una partnership con Tatuus
WSK Promotion annuncia una partnership con Tatuus
January 19, 2023
Oltre 250 piloti alla “prima” della WSK Champions Cup
Oltre 250 piloti alla “prima” della WSK Champions Cup
January 17, 2023
Nuova partnership fra WSK Promotion e LIBE Incisioni
Nuova partnership fra WSK Promotion e LIBE Incisioni
January 17, 2023
WSK, online tutti i regolamenti 2023
WSK, online tutti i regolamenti 2023
December 21, 2022
WSK & Sparco, partnership prestigiosa
WSK & Sparco, partnership prestigiosa
December 19, 2022
Il calendario WSK per la stagione 2023
Il calendario WSK per la stagione 2023
December 09, 2022
Benedetto D'avelli è Campione Regionale Karting
Benedetto D'avelli è Campione Regionale Karting
December 09, 2022
Nel 4° Stage Karting ACI Sport a Franciacorta Mattia Colnaghi in OKN e Gino Rocchio in OKN-J vincono i premi Cetilar
Nel 4° Stage Karting ACI Sport a Franciacorta Mattia Colnaghi in OKN e Gino Rocchio in OKN-J vincono i premi Cetilar
December 07, 2022
Il 18 febbraio 2023 le premiazioni Regionali a Taormina
Il 18 febbraio 2023 le premiazioni Regionali a Taormina
November 27, 2022
Definito il calendario WSK per la stagione 2023 e conferma dei fornitori
Definito il calendario WSK per la stagione 2023 e conferma dei fornitori
November 25, 2022
Coppa Finale WSK Rd.2
Coppa Finale WSK Rd.2
November 17, 2022
I campioni della WSK Final Cup 2022: Zulfikari (MINI), Olivieri (OKJ), Turney (OK), Van Walstijn (KZ2)
I campioni della WSK Final Cup 2022: Zulfikari (MINI), Olivieri (OKJ), Turney (OK), Van Walstijn (KZ2)
November 14, 2022
A Lonato il rush finale della WSK Final Cup
A Lonato il rush finale della WSK Final Cup
November 13, 2022
Al via a Lonato il round conclusivo della WSK Final Cup
Al via a Lonato il round conclusivo della WSK Final Cup
November 12, 2022
Il recap del weekend di gara a Sarno (ITA)
Il recap del weekend di gara a Sarno (ITA)
November 09, 2022
WSK Final Cup a Lonato per il secondo round con 300 piloti
WSK Final Cup a Lonato per il secondo round con 300 piloti
November 07, 2022
Vittorie sorprendenti nella prima prova della WSK Final Cup a Sarno
Vittorie sorprendenti nella prima prova della WSK Final Cup a Sarno
November 07, 2022
A Sarno verso il gran finale della prova d’apertura della WSK Final Cup
A Sarno verso il gran finale della prova d’apertura della WSK Final Cup
November 06, 2022
Ottima partecipazione a Sarno per la WSK Final Cup
Ottima partecipazione a Sarno per la WSK Final Cup
November 01, 2022
La Scuola Federale sceglie sei talenti per il 4° Stage Karting ACI Sport
La Scuola Federale sceglie sei talenti per il 4° Stage Karting ACI Sport
October 28, 2022
Karting, Valentino Ledda sulla pista Cogiskart il 28-30 ottobre per il Campionato Italiano per Squadre regionali
Karting, Valentino Ledda sulla pista Cogiskart il 28-30 ottobre per il Campionato Italiano per Squadre regionali
October 25, 2022
BOLZA CORSE TERZA ALLA 500 MIGLIA DI POMPOSA
BOLZA CORSE TERZA ALLA 500 MIGLIA DI POMPOSA
October 25, 2022
UNA SOFFERTA ROK CUP SUPERFINAL PER CHIARELLO
UNA SOFFERTA ROK CUP SUPERFINAL PER CHIARELLO
October 25, 2022
LA ROK CUP SUPERFINAL APRE LE PORTE A CHIARELLO
LA ROK CUP SUPERFINAL APRE LE PORTE A CHIARELLO
October 18, 2022
Aperte le iscrizioni alla WSK Final Cup
Aperte le iscrizioni alla WSK Final Cup
October 13, 2022
CHIARELLO SI PREPARA PER LA ROK CUP SUPERFINAL
CHIARELLO SI PREPARA PER LA ROK CUP SUPERFINAL
October 12, 2022
Il siciliano Maragliano trionfa nel Karting al 50° Trofeo delle  Industrie
Il siciliano Maragliano trionfa nel Karting al 50° Trofeo delle Industrie
October 10, 2022
Samuele Spiezio si aggiudica il  7° Trofeo coppa preparatori Lazio.
Samuele Spiezio si aggiudica il 7° Trofeo coppa preparatori Lazio.
October 06, 2022
Benedetto D'avelli è Vice Campione Italiano Club.
Benedetto D'avelli è Vice Campione Italiano Club.
October 05, 2022
Bellissimo evento a Lonato per la WSK Open Cup
Bellissimo evento a Lonato per la WSK Open Cup
October 03, 2022
Pronti alle finali della WSK Open Cup a Lonato  per l’assegnazione dei titoli
Pronti alle finali della WSK Open Cup a Lonato per l’assegnazione dei titoli
October 02, 2022
Federico Luzzi

Federico Luzzi

WSK, online tutti i regolamenti 2023

Mercoledì, 21 Dicembre 2022 21:42 Published in Kart

WSK, online tutti i regolamenti 2023

Su www.wskarting.it pubblicati i regolamenti della stagione WSK 2023.

 

 

Maglie (ITA), 21.12.2022

Nel sito internet WSK Promotion www.wskarting.it, completamente aggiornato, sono pubblicati tutti i regolamenti degli eventi WSK 2023.

 

La prossima stagione WSK è composta di 14 appuntamenti:

WSK Champions Cup (Lonato 29 gennaio);

WSK Super Master Series con quattro prove (Lonato 5 febbraio, Franciacorta 19 febbraio, Sarno 5 marzo, Cremona 30 aprile);

WSK Super Cup by MINI per l’appuntamento riservato ai più giovani (La Conca 10 giugno);

WSK Euro Series in due prove (Franciacorta 3 settembre e Sarno 5 novembre);

WSK Open Series in quattro prove (Lonato 12 marzo, Cremona 2 aprile, Castelletto 16 aprile, Sarno 25 giugno);

- WSK Final Cup in due prove (Lonato 19 novembre, Franciacorta 26 novembre).

 

Questo il calendario WSK Promotion 2023 approvato:

WSK CHAMPIONS CUP

29/01/2023 LONATO / MINI – OKJ – OK – X30S – X30J – KZ2

 

WSK SUPER MASTER SERIES

1°Rd – 05/02/2023 LONATO / MINI – OKJ – OK – KZ2 – OKN OKN-J

2°Rd – 19/02/2023 FRANCIACORTA / MINI – OKJ – OK – KZ2 – OKN OKN-J

3°Rd – 05/03/2023 SARNO / MINI – OKJ – OK – KZ2 – OKN OKN-J

4°Rd – 30/04/2023 CREMONA / MINI – OKJ – OK – KZ2 – OKN OKN-J

 

WSK Super Cup by Mini - Trofeo Nazionale MINI ACI Sport

10/06/2023 LA CONCA / MINI

 

WSK EURO SERIES

1°Rd – 03/09/2023 FRANCIACORTA / MINI – OKJ – OK – OKN OKN-J

2°Rd – 05/11/2023 SARNO / MINI – OKJ – OK – KZ2 – OKN OKN-J

 

WSK OPEN SERIES

1°Rd – 12/03/2023 LONATO / MINI - X30S - X30J – KZ2

2°Rd – 02/04/2023 CREMONA / MINI - X30S – X30J – KZ2

3°Rd –16/04/2023 CASTELLETTO / MINI - X30S – X30J

4°Rd – 25/06/2023 SARNO / MINI - X30S - X30J – KZ2

 

WSK FINAL CUP

1°Rd 19/11/2023 LONATO / MINI – OKJ – OK – KZ2 – X30S – X30J

2°Rd 26/11/2023 FRANCIACORTA / MINI – OKJ – OK - KZ2– OKN OKN-J

 

Infowww.wskarting.it/index.asp

 

WSK Promotion

Ufficio Stampa

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Volkswagen Golf GTI ’81 di Aiolfi-Merenda conquista il 1° Insubria Classic Rally, gara di regolarità a media disputata, tra neve e verglass, nelle più affascinanti condizioni invernali.

Dai concorrenti elogi allo staff organizzativo di Classic Paddock che si è avvalso del supporto di ACI Como e ACI Varese. Secondi gli elvetici Ferruccio e Carlo Nessi (Mini Cooper), terzi i gallaratesi Enrico e Federico Regalia (Lancia Delta).

 

 

Campione d’Italia (Como), 17 dicembre 2022 – Con un finale palpitante l’equipaggio favorito si è aggiudicato la prima edizione dell’Insubria Classic Rally 2022, competizione di regolarità con prove a media per oltre 100 km, disputate in ambientazione invernale, tra neve e verglass, sulle strade prealpine tra Comasco e Varesotto. Per conquistare l’assoluta i piacentini Maurizio Aiolfi e Carlo Merenda, su Volkswagen Golf GTI 1600 del ‘81, hanno sudato le proverbiali sette camicie per rintuzzare gli attacchi veementi di chi si è classificato al secondo posto: a soli 66 punti di distacco salgono sul secondo gradino del podio i ticinesi Ferruccio e Carlo Nessi autori di un eccellente seconda tappa, tutta protesa all’attacco, con la Mini Cooper S del 1965. Al terzo posto, autori di una gara che li ha sempre visti sul podio assoluto con una costanza di rendimento ammirevole, hanno concluso le undici prove a media i gallaratesi Enrico e Federico Regalia, con la Lancia Delta HF 4WD del 1987.

 

Alla premiazione finale, svoltasi negli eleganti ambienti del Casinò municipale di Campione d’Italia alla presenza del sindaco Roberto Canesi e della sua vice Tanina Padula proprio gli equipaggi hanno rivolto elogi allo staff organizzativo di Classic Paddock – guidato da Roberto Crugnola e Riccardo Aspesi - che, in questa prima esperienza di Insubria Classic Rally, sono stati affiancati da ACI Como e da ACI Varese.

 

Per comprendere a pieno la lotta al vertice e il continuo rovesciamento di fronte delle prime cinque posizioni assolute basti osservare che, dopo le prime cinque prove speciali cronometrate, disputate tra Valle d’Intelvi e Valle Cavargna, nel Comasco, il leader Aiolfi vantava ben 133 punti di vantaggio su Regalia, mentre terzi, distanziati di 178 punti, erano i piacentini Gian Mario Fontanella con Stefano Scrivani (Fiat 128 Rally). A metà gara i locarnesi fratelli Nessi erano quinti, staccati di ben 266 punti da Aiolfi. Sulle viscide prove del Varesotto - Alpe Tedesco, Sette Termini, San Michele e Cuvignone - la Mini Cooper rossa targata Canton Ticino si è esibita in un crescendo rossiniano e i due elvetici fratelli Nessi hanno vinto numerose prove e rimontato dal quinto al secondo posto assoluto.

Dal canto suo, Aiolfi ancora una volta ha dato un’ottima dimostrazione di precisione e di ritmo, soprattutto nella prima parte di gara dove ha cercato di guadagnare più terreno possibile sui rivali. Parere entusiasta da parte dei concorrenti che hanno affrontato in un clima prettamente invernale la prova d’orchestra del Rally di Montecarlo storico (la più celebre gara a media) sui difficili tratti prealpini che negli ultimi cinquant’anni hanno ospitato prestigiosi rally organizzati o patrocinati dagli Automobile Club Como e Varese.

 

Autori di una gara disciplinata hanno concluso al quarto posto i piacentini Fontanella – Scrivani (Fiat 128 Rally, 880 penalità) che hanno visto sfumare solo nel finale le loro legittime aspettative da podio, mentre al quinto hanno chiuso i varesini Luigi Palazzi e Fausto de Marchi con la Opel Kadett GT/E del 1977(888 penalità). Vincono il gruppo 5 Giorgio Garghetti e Barbara Giordano su Bmw 320 i coupé, mentre nel gruppo 4 vittoria di Gabriele Seno e Cristina Biagi su Opel Kadett GT/E che hanno preceduto di poco Gian Paolo Cavagna e Angelo Seneci su Renault 5 Alpine.

 

Sia alla partenza sia all’arrivo e alla premiazione, con i vertici di Aci Como e Aci Varese e lo staff organizzativo di Classic Paddock, si sono ripercorse pagine storiche del rallysmo del territorio dell’Insubria che questa neonata competizione a media ha voluto evocare. Sono già state gettate le basi per la seconda edizione, posta a calendario Aci Sport per dicembre 2023, coinvolgendo sempre più gli enti locali del Comasco e del Varesotto.

 

UFFICIO STAMPA

 

ISCRIZIONI: Classic Paddock/Lozza (Va) – insubriaclassicrally.it - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

INFO STAMPA: Studio Giuseppe Macchi – Varese/Milano - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Concluso il 23° Prealpi Master Show prima gara del Raceday Rally Terra stagione 2022/2023, ecco le classifiche,

prima di navigare verso il Rally Terra Valle del Tevere il 12 febbraio 2023

 

 

Milano, 21 dicembre 2022

Si è concluso domenica scorsa il 23° Prealpi Master Show organizzato dal Motoring Club e prima gara del Challenge Raceday Rally Terra stagione 2022/2023.

Una gara dal percorso tecnico con una prova da 9,650 km da ripeterasi quattro volte, e con 135 partenti dei quali 51 iscritti a Raceday.

Questa gara ha aperto in bellezza la nuova stagione Raceday e si è disputato in un’atmosfera di festa che contraddistingue da sempre questa gara di fine anno.

 

Prima del prossimo appuntamento a metà febbraio 2023 al Rally Terra Valle del Tevere, uno sguardo alle classifiche.

 

Classifica Assoluta

Avbelj Bostjan                        16

Vagnini Jader                         14

Quilichini Jean Philippe           13

Dalmazzini Andrea                 12

Bresolin Edoardo                   11

Cesaro Leonardo                   10

Marchioro Christian                 9

Versace Tullio Luigi                 8

Lorenzon Filippo                     7

Zamberlan Daniele                 6

Ceccoli Daniele                       5

Pierangioli Valter                    4

Epis Filippo                            2

Begher Walter                        1

                       

Grande lotta ai vertici della classifica tra lo sloveno Avbelj, il corso Quilichini e il sammarinese Vagnini. Quilichini è partito subito forte , dopo aver fatto anche il miglior tempo nello Shakedown, ma dal secondo passaggio Avbelj ha preso in mano la situazione vincendo tutti e tre i rimanenti passaggi. La gara di Vagnini è stata veramente in crescendo, riuscendo a migliorare i suoi tempi in ogni passaggio e piazzandosi così tra i due stranieri. Buona la prestazione del rientrante Andrea Dalmazzini e di Edoardo Bresolin entrambi lontani dalle corse da diverso tempo, per cui dovevano riprendere confidenza con la vettura e con la gara. Cesaro ha fatto una gara regolare cercando di evitare errori, così come Christian Marchioro e Tullio Versace.

 

RAGGRUPPAMENTO C (N4 + Prod S4 + N5 + Rally3)

Peljhan Darko                       19

Ortombina Luca                    16

Milani Michele                       15,6

                       

Il veterano Raceday lo sloveno Darko Peljhan ha tenuto un buon ritmo riuscendo a mantenersi sempre in testa al raggruppamento, tallonato però da un agguerrito Luca Ortombina e da Michele Milani (che in questa gara ha giocato il suo Jolly con coefficiente 1.3), che non hanno mai mollato e si sono guadagnati punti preziosi in vista della seconda gara.

 

RAGGRUPPAMENTO D (A7 + Prod E7 + K11 + R2C +R3C + R3D + R3T + S1600 +Rally4 + RSD 2.0 PLUS + RS 2.0

PLUS + RSTB 1.65 PLUS)

Marchioro Nicolò                  24,7

Martinis Fabrizio                   16

Ancillotti Lorenzo                  13

 

Ottima prestazione di Nicolò Marchioro (che nella sua gara di casa ha giocato bene il suo Jolly (coefficiente 1.3) e che ha mantenuto salda la sua posizione in vetta al Raggruppamento. Dietro di lui un agguerrito Fabrizio Martinis che ha però fatto un dritto nel secondo passaggio perdendo un po’ di tempo, ma che si è rifatto vincendo il terzo passaggio anche se di poco.

 

RAGGRUPPAMENTO E (N3 + Prod S3 + RS 2.0 +RSTB 1.65 + RSD 2.0)

Mendeni Giorgio                   19

Ongaro Germano                  16

Lanini Lorenzo                      14

 

Un piccolo raggruppamento dove però Giorgio Mendeni è riuscito a mantenere un buon passo e si è posizionato in testa alla classifica riuscendo a tenere dietro i suoi avversari.

 

RAGGRUPPAMENTO F (A6 + Prod E6 + K10 + R2B + Rally5 + RA5N - RSTB 1.0 PLUS + RS 1.4/1.6 PLUS + RSTB 1.4)

Spagnol Jason                       20,8

Zanin Marco                          19

De Luca Mattia                      14

 

 

Anche qui è stato giocato un Jolly che è servito a Jason Spagnol per vincere il suo raggruppamento, tenendo dietro un agguerrito Marco Zanin che ha vinto la classifica dedicata agli Under 23/25 e ha così commentato:” Siamo partiti bene e non abbiamo mollato mai. Non abbiamo avuto problemi e questa è una cosa molto buona. Ora vedremo come andrà alla prossima gara”.

Jason Spagnol ha commentato: “Questa èera la mia gara di casa, mi è piaciuta molto la prova e sono riuscito a tenere dietro piloti che vanno forte. Siamo partiti con il piede giusto e siamo pronti a combattere anche alla prossima gara”.

 

Il Raggruppamento G (N2 + Prod S2 + R1B + RS1.6 + RSD 1.5) questa volta non si è formato e nel RAGGRUPPAMENTO H (A5 + Prod E5 + K9 + A0 + ProdE0 + RS 1.15 PLUS + RSTB 1.0 PLUS) c’è stato un solo partecipante, Devid Nardi che ha ottenuto 11 importanti punti ed è anche arrivato terzo tra gli Under 25.

 

                        I prossimi appuntamenti del Challenge Raceday Rally Terra saranno:

Rally Terra Valle del Tevere 12 febbraio 2023

Rally di Foligno 5 marzo 2023

Rally Valtiberina 15 aprile 2023

 

Come sempre importante l’appoggio al Challenge di Pirelli, OMP e Dosso5.

 

Ufficio Stampa - Alessandra de Bianchi

 

Foto allegate RaceEmotion Photography:Spagnol, N. Marchioro, Zanin

 

Sul sito www.raceday.it regolamento e scheda d’iscrizione e tutte le classifiche

 

Contatti Media: Alessandra de Bianchi – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contatti Segreteria: Elena e Sara Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Coordinatore: Luigi Salvador: email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Un “Prealpi Master Show” di conferme per Scuderia Kappaerre:

il team versiliese in evidenza con Daniele Francesconi e Filippo Nannetti

 

La squadra di Lido di Camaiore archivia il 2022 confermando le ottime impressioni destate dall’utilizzo del suo parco vetture. Ottimo terzo posto di classe per Daniele Francesconi, all’esordio sulla Renault Clio Rally5. Brillanti sensazioni offerte anche da Filippo Nannetti, quarto di classe e secondo nel raggruppamento Raceday.

 

 

 

Lido di Camaiore,

21 dicembre 2022

 

 

È all’insegna della massima soddisfazione che Scuderia Kappaerre ha archiviato la stagione rallistica 2022. Il sodalizio versiliese si è congedato dal Prealpi Master Show – appuntamento di apertura del campionato Raceday Rally Terra – conquistando la terza e la quarta posizione di classe sulle strade dell’appuntamento trevigiano, svoltosi nel fine settimana ed articolato sulle linee della Renault Clio Rally5, nel numero di due esemplari presenti nel parco auto. Un’occasione, il Prealpi Master Show, valida per il ritorno alle competizioni – dopo tre anni di inattività - da parte di Daniele Francesconi. Il pilota-preparatore di Kappaerre è stato affiancato dalla codriver e compagna di vita Michela Bertelloni sui trentotto chilometri che hanno segnato il suo esordio al volante della Renault Clio Rally5.

 

Una performance concreta, quella di Daniele Francesconi e Michela Bertelloni, valsa il raggiungimento della terza posizione di classe a sviluppata in progressione, dopo aver condiviso con lo staff tecnico una miglioria in termini di setup effettuata dopo il secondo giro di prove speciali. Un intervento che ha garantito all’equipaggio riscontri al di sopra delle aspettative, visto che l’equipaggio si era presentato al “via” con l’esclusivo interesse di valutare in prima persona le caratteristiche della vettura dall’interno dell’abitacolo.

 

“Un risultato inaspettato in termini prestazionali – il commento di Daniele Francesconi a conclusione della gara – la vettura si è confermata intuitiva e congeniale proprio come me l’hanno sempre descritta i clienti. Avere conferma in prova speciale delle sensazioni destate dai piloti che ci hanno corso è motivo d’orgoglio. Sono contento, credevo di subire maggiormente il periodo di inattività ma alla resa dei conti mi sono ritrovato in lotta con coloro che l’hanno utilizzata con frequenza. Questo significa che la Renault Rally5 è un progetto in grado di garantire buone sensazioni fin dalle prime fasi di utilizzo. Non posso che ritenermi soddisfatto, al netto di una condizione fisica che mi ha limitato per l’intera gara, un problema muscolare che mi ha accompagnato fin dal giorno precedente alla partenza. Sono contento anche per la prestazione di Filippo Nannetti, che ha confermato tutto il buono fin qui espresso sulla vettura”.

 

Obiettivo punteggio Raceday confermato per Filippo Nannetti. Il pilota di Chianni ha affrontato la manche di apertura del campionato promosso da Pirelli con l’incognita legata alla presenza del copilota. Al suo fianco – in sostituzione dell’abituale codriver e compagna Alessia Tasi, indisponibile a causa di un attacco influenzale – è stato chiamato all’agonismo Simone Baroncelli, alla prima esperienza da navigatore. Una chiamata last-minute che ha avuto risvolti positivi, garante del primo punteggio della nuova edizione della serie, che vede Nannetti iscritto e occasione per un interscambio di sensazioni tra i due piloti. Chilometri caratterizzati anche dalla presenza di asfalto, condizione che – in condizioni di scarsa visibilità proposte dall’ultima prova speciale – ha limitato la condotta del driver garantendole, tuttavia, la seconda posizione di raggruppamento Raceday.  

 

“Simone Baroncelli ha partecipato a molte gare di campionato italiano, il confronto è stato per me costruttivo – il commento di Filippo Nannetti – abbiamo guardato al punteggio da portare a casa, anziché al cronometro, di conseguenza mi sono concentrato sulle sensazioni destate dal mio ritorno al volante della vettura. Ottimi riscontri, come erano nelle previsioni ed in linea con i precedenti utilizzi. Con Simone al mio fianco, che ringrazio perché si è dimostrato valido anche nell’insolito ruolo di copilota, abbiamo affrontato i chilometri di gara divertendoci e godendo delle caratteristiche della Renault Clio. Torniamo a casa con una quarta posizione di classe Rally5 ed una seconda piazza di raggruppamento, garante del punteggio che avevamo posto come obiettivo. Adesso puntiamo al Rally Valle del Tevere di inizio stagione 2023, seconda gara di campionato”.

 

 

 

 

Nella foto (free copyright Photo Zini): le Renault Clio Rally5 di Daniele Francesconi e Filippo Nannetti.

 

 

--

Gabriele Michi

Dimensione Corse saluta il 2022 sul podio “scuderie” del Ciocchetto Event:

una stagione di grandi contenuti per il sodalizio pistoiese

 

La scuderia pesciatina ha concluso la programmazione stagionale conquistando il secondo gradino del podio nel confronto a squadre dell’appuntamento conclusivo. Grande soddisfazione per i risultati conquistati nel corso dell’anno dai suoi portacolori.

 

 

 

 

 

Pescia, 21 dicembre 2022

 

 

 

È sul secondo gradino del podio dedicato alle scuderie che Dimensione Corse ha archiviato la stagione sportiva 2022. Il sodalizio di Pescia, tra le squadre protagoniste al Ciocchetto Event corso lo scorso fine settimana all’interno della tenuta Il Ciocco di Castelvecchio Pascoli, si è imposto grazie alle performance dei suoi portacolori. Nella “top ten” si è insediato Luigi Marcucci, nono assoluto, tornato al volante della Skoda Fabia Rally2 condivisa con Simone Vellini. Un risultato globale, quello della manche conclusiva, espresso grazie ai riscontri fatti registrare anche da Andrea Marcucci e Richard Gonnella, undicesimi assoluti e dal figlio Francesco, quarto di classe sulla Peugeot 208 Rally4 che ha visto, sul sedile di destra, Federico Baldacci. Un’esperienza, quella vissuta in Garfagnana, che ha richiamato al volante anche la “lady” di casa Dimensione Corse – Sara Baldacci – all’arrivo della competizione su Peugeot 208 R2. Obiettivo centrato per la pilota locale ed il codriver Emanuele Dinelli, con la vettura francese che ha assecondato l’equipaggio garantendo chilometri di esperienza.

 

Una stagione sportiva, quella della scuderia pistoiese, articolata su più fronti. Sul palcoscenico di International Rally Cup si è confermato protagonista Michele Rovatti, secondo nella classifica finale di IRC Challenge e quinto in quella assoluta. Al volante della Skoda Fabia Rally2 – condivisa nei quattro appuntamenti in programma con Jasmine Manfredi – il pilota pisano è rimasto in corsa per il titolo fino alla gara di chiusura, recriminando per un problema tecnico che lo ha interessato nella gara di apertura della serie, il Trofeo Maremma, costringendolo allo scarto. Secondo nel Trofeo Due Ruote Motrici Prestige ha concluso Giacomo Guglielmini, con Simone Giorgio alle note, alla prima stagione sulla Peugeot 208 Rally4 ed entrato “in corsa” dal Rally del Taro, quindi con alcun margine di errore previsto per le tre decisive gare rimanenti. Ottime, le sensazioni destate al volante della vettura francese, tra le più veloci di tutto il contesto a due ruote motrici. Sui chilometri della serie promossa da Pirelli ha maturato esperienza Davide Giovanetti, alla prima vera stagione sportiva in un contesto di assoluto livello, di cui si è reso compartecipe – sulla Skoda Fabia Rally2 – il copilota Massimo Moriconi.

 

Prestazioni convincenti, nel corso del 2022, le ha offerte Mirko Pelgantini. Il pilota ossolano, dopo aver conquistato tre vittorie di classe R3 al Rally Valli Ossolane, al Rally Lana e al Rally Città di Torino, ha archiviato la stagione 2022 con il debutto al volante della Skoda Fabia Rally2, vettura con la quale si è installato in ottava posizione assoluta al Rally Due Laghi, gara condizionata da un problema di natura tecnica. Una programmazione, quella di Pelgantini, che ha chiamato all’agonismo – nel corso dell’anno – i copiloti Luca Metaldi, Simone Ravandoni e Diego Esposito. Nel contesto storico, quello proposto dal Campionato Italiano Rally Auto Storiche, seconda posizione finale di classe 2/1600 per Marco Vinicio Guerretti, portacolori che ha affrontato l’impegno tricolore su Fiat 128 Coupè, condivisa con Igino Diamanti.

 

Soddisfazioni sono arrivate anche dai rally in circuito, contesto che ha elevato il giovane Marco Butti. Il giovane svizzero, già vincitore del Motors Rally Show di Pavia su Volkswagen Polo Rally2, ha confermato le sensazioni destate ad inizio stagione conquistando la sesta posizione della top-ten allo Special Rally Circuit, alla prima esperienza sulla Hyundai I20 Rally2.

Per Dimensione Corse, adesso, è il momento di proiettare le proprie ambizioni verso la stagione sportiva 2023, sempre articolata su partecipazioni a contesti di alto livello.

 

 

 

Nella foto (free copyright Amicorally): Michele Rovatti in azione nell’International Rally Cup.  

FOTO DISPONIBILI SU WWW.DIMENSIONECORSE.IT

 

 

--

Gabriele Michi

LUCCHESI JR. HA FINITO LA STAGIONE NEL SEGNO DELL’AMICIZIA

"Sperlonga", da copilota di Davide Rosini, e "Ciocchetto" in coppia con l'amico Fabio Farina nel vero spirito dello sport.

 

 

 

21 dicembre 2022

 

Un finale di stagione nel più vivo spirito decoubertiano e nel segno fondamentale dell’amicizia. E’ stata questa, l’ispirazione principale che ha spinto Christopher Lucchesi Jr. a partecipare alle ultime due gare di stagione, la 14^ Ronde di Sperlonga, in provincia di Latina, ed il 31° Rally “Ciocchetto”, a due passi da casa.

Il giovane “figlio d'arte” di Bagni di Lucca, quest’anno vincitore dei due titoli tricolori riservati agli “under 25”, alla gara sulla riviera pontina si è calato con convinzione nei panni del copilota, leggendo le note all'aretino Davide Rosini, a bordo di una Peugeot 208 Rally4.

Lucchesi "junior" e tutta la famiglia sono molto legati per stima e simpatia a Rosini, il quale spesso è "navigato" da Titti Ghilardi, e la gara è stata dunque un momento anche “didattico”, con Lucchesi Jr che ha dato preziosi consigli al suo pilota compagno di avventura, conoscendo bene la vettura. La Ronde di Sperlonga è terminata in una convincente quinta posizione di una classe molto partecipata e assai competitiva, in una giornata avversata dalla pioggia.  

Al "Ciocchetto", il classico natalizio al Ciocco, nel fine settimana scorso, cambio deciso di programma e di sensazioni. Lucchesi Junior è tornato al "vecchio amore", alla vettura degli esordi, la Fiat Seicento gr. A preparata dai fratelli Selmi, con la quale ha corso insieme all'amico Fabio Farina, il driver trentino Campione Peugeot 2022, nonché compagno di squadra in GF Racing.

Tra i due c’è da tempo sintonia, grande stima ed amicizia, sentimenti nati con le competizioni, da avversari. Al Ciocco, in gara, hanno certamente preso la scena, si sono alternati alla guida per una prova speciale a testa, senza troppo guardare al cronometro, correndo per pura goliardia, pur se alla fine i riscontri cronometrici importanti ci sono stati. Si sono ritirati a tre quarti della prima tappa per rottura di un semiasse, sono poi ripartiti per la seconda tappa con la formula “SuperRally” ed hanno poi terminato mettendo la loro firma su 8 prove speciali sulle 13 disputate.

Commento di Christopher Lucchesi: "Due gare entusiasmanti, soprattutto perché abbiamo corso tra amici. A Sperlonga, gara che amo molto, in una situazione da tregenda, con la strada che spesso era come un fiume per via della pioggia, ho cercato di trasmettere a Rosini quanto più possibile le mie conoscenze delle 208 Rally4 e alla fine è arrivato anche un bel risultato, considerando che la vettura non la conosceva. Al Ciocchetto “anarchia” pura: con Fabio ci siamo divertiti da matti ed alla fine, ridendo e scherzando, a volte anche senza note, più o meno, abbiamo vinto otto prove sulle 13 che abbiamo regolarmente disputato . . . Un grazie ai miei due compagni di avventura in queste due gare e grazie anche ai partner che hanno permesso tutto quanto, Lorenzo Del Rio del Team Lupo Virtual Race, Simone “Nero” Palagi di PSNote.it, i Fratelli Selmi, la mia famiglia e la famiglia di Fabio Farina”.

 

NELLA FOTO ALLEGATA: LUCCHESI JR. E FARINA IN AZIONE DURANTE IL “CIOCCHETTO” (FOTO MADDALENA SELVOLINI) 

 

Alessandro Bugelli

Week-end di grandi soddisfazioni per ACI Salerno e occasione di auguri per puntare a risultati 2023 ancora più prestigiosi

Risultati straordinari raggiunti dai piloti con tessera ACI e licenza sportiva Aci Sport rilasciata da Aci Salerno. Alla Finale Trofei d’Italia Slalom vittoria di Gruppo e Classe per Marcello Bisogno e Mauro Paolillo. Nel circuito Internazionale Napoli - Sarno top five nella Classifica Assoluta per Eugenio BarboneTrionfo assoluto al 18° Super Master Racing 2022 Auto, nel Campionato Turismo e GT, per Sabatino di Mare seguito sul terzo gradino del podio da Pasquale Coppola. Ancora a Sarno, per lo Sport e Formula, secondo e terzo posto della Classifica Generale conquistati rispettivamente da Michele Esposito e Danny Molinaro.

 

Il week-end del 17 e 18 dicembre è stato ricco di soddisfazioni per l’Automobile Club Salerno. La corposa “squadra” di piloti con Tessera ACI e licenza sportiva rilasciata dall’Ente di Via Vicinanza si è distinta con grande protagonismo in tutte le competizioni in cui ha preso parte nel corso del fine settimana appena trascorso.

 

 

 

Alla Finale Trofei d’Italia Slalom si conferma un vero fuoriclasse Marcello Bisogno che conquista, al volante della Fiat 127-Peugeot, il primo gradino del podio nel Gruppo E1 ITA e nella Classe E1 1400, accompagnati da una meravigliosa 10^ posizione assoluta. E ad eccellere nella Classifica Generale anche Eugenio Barbone che si piazza al quinto posto, su Dallara 393 Opel, vincendo anche la Classe E2 SS 1600 e conquistando il secondo posto nel Gruppo E2 SS. Sempre nella Top-ten dei migliori assoluti, presso il Circuito Internazionale di Napoli Sarno (SA) Giordano Pietro Belfiore che, protagonista di un’ennesima eccellente performance, ottiene la settima piazza assoluta vincendo la Classe E2 SS 1400 al volante della Gloria C7-Suzuki.

Strepitosa vittoria di Gruppo e Classe, alla Finale Trofei d’Italia Slalom anche per Mauro Paolillo che, su Peugeot 106 Rallye, si conferma un impeccabile driver ottenendo la testa in SS S5. A seguire nel Gruppo SS Gerardo Coppola, altro esperto pilota con licenza sportiva ACI Salerno, che al volante della Renault 5 GT Turbo conquista la Classe S7. Grande performance anche per Andrea Cuomo che ottiene un brillante secondo gradino del podio, sia di Gruppo che di Classe, su Autobianchi Y 10 - Suzuki nella categoria E2SH E2 SH 1150.

Prosegue sulla scia vincente anche Flavio Palladino che, sul Circuito Internazionale di Napoli - Sarno, conquista una straordinaria vittoria di Classe S4 al volante della Peugeot 106 Rallye, nella stessa Classe si posiziona immediatamente ai piedi del podio, con un’auto “gemella”Christian Russo. Al volante di una prestante Barracuda-Suzuki ottiene il secondo gradino del podio, in Gruppo VST e Classe VST 600, un altro protagonista dell’Automobile Club Salerno: Fabio Gargiulo. Nel corposo Gruppo N, raggiunge il secondo gradino del podio nella Classe N 1600 Luigi Criscuolo, protagonista di una grande performance al volante della Peugeot 106 16v. E sempre alla Finale Trofei d’Italia Slalom ottiene il secondo posto nel Gruppo RS Cristian Pironti che su Peugeot 106 16v è protagonista di un’ottima gara.

E i successi per i piloti con licenza sportiva Aci Salerno non sono mancati anche in occasione del 18° Super Master Racing 2022 Auto, dove per le Bicilindriche si distingue una suggestiva performance di Raffaele Cioffi che su Fiat 126 si rende protagonista di una splendida rimonta che lo porta in terza piazza al termine di Gara 2.

Trionfi incredibili anche nel Campionato Turismo e GT dove Sabatino di Mare, dimostrando ancora una volta grande professionalità e caparbietà, si pone in vetta alla Classifica Assoluta al volante della Cupra Leon Compet. Posizione che gli permette di guadagnare anche la vittoria tra le RS Turbo Cup2, categoria nella quale è seguito al secondo gradino del podio da Pasquale Coppola che su Hyundai I 30N riesce ad arpionare anche un’eccellente terza piazza assoluta. Ancora tra i migliori della Classifica Generale Antonio Ilardo che, con un terzo posto nella categoria RS Turbo Cup2 riesce ad ottenere anche il quinto posto assoluto ancora su Hyundai I 30. Immediatamente ai piedi del podio nelle RS Turbo Cup2 e con un eccezionale sesto posto nella Classifica Generale è il “figlio d’arte” Giovanni Tagliente che si pone, di diritto, tra i migliori assoluti. E ancora top-ten per un altro driver ACI Salerno, dopo aver trionfato brillantemente nella GT Cup, Carlo Rumolo esalta l’Ente salernitano con la settima posizione assoluta al volante della Ferrari 458 Challenge. All’ottavo posto della Classifica Generale, in un Campionato che ha visto partire 49 vetture, si fa notare l’esperto e forte driver Gianluca D’Alto al volante della Seat Leon Cup Race.

Sempre al 18° Super Master Racing, con una splendida performance, si posiziona al secondo posto nella N 1600 Vito Gambardella su Peugeot 106 16v. Nella stessa Classe, con una vettura “gemella” si posizione al quinto posto Luigi CriscuoloProtagonista di un formidabile assolo nella RS 2.0 è Raffaele Lo Schiavo su Honda Civic Type RAl volante della Peugeot 106 16v conquista la E1 1600 Claudio Figliolia e ancora nel Gruppo E1 ottima la performance di Gennaro Pironti secondo nella E1 2000 su Rover 216.

La doppietta in GT Cup è tutta salernitana, alle spalle di Carlo Rumolo, infatti, sale sul secondo gradino del podio Mauro Gabriele su Porche 997. Nel gruppo N la giovanissima Giulia Candido continua a dare dimostrazione di grande tenacia, ottenendo il terzo posto, su Peugeot 106 Rallye nella N 1400Per la N 1600 è Antonio Scorza a conquistare il podio al volante della Peugeot 106 16v. Grandi soddisfazioni arrivano anche dalla RSTB 1.6 Plus dove Giovanni Loffredo conquista la testa della categoria al volante della Peugeot 308 Gti, seguito in terza piazza da Vincenzo Ferrigno al volante di un’auto “gemella”. E sempre nel Campionato Turismo e GT, grandi protagonisti della S7 Alfonso Tramontano e Antonio Lauro, rispettivamente primo e secondo al volante, entrambi, di Renault 5 Gt Turbo.

Ancora al 18° Super Master Racing, ma stavolta al Campionato Sport e Formula, continua la parata vincente dei piloti “salernitani”. Brillantemente in seconda piazza della Classifica Assoluta si trova Michele Esposito che, su Osella Pa 2000-Honda si posiziona al secondo posto anche nella E2SC 2000A seguire nella Classifica Generale è il grande professionista Danny Molinaro, che non si smentisce neanche in questa occasione, trionfando nella E2SS 1150 e ottenendo uno splendido terzo gradino assoluto su Wolf Thunder Aprilia. Immediatamente alle sue spalle trai i migliori nella generale il quarto posto è di Salvatore Castellano che, al volante della Osella Pa21 Jr.B Suzuki vince la E2SC 1600. A trionfare in maniera straordinaria e competitiva nella CN 2000 è Cosimo Rea che, grazie ad una splendida performance conquista anche l’ottavo posto in Classifica Assoluta al volante della Ligier Js51-HondaCon la Gloria C7- Suzuki, Giordano Pietro Belfiore si rende protagonista della E2SS 1400 posizionandosi di diritto tra i migliori assoluti al 9° posto. Ancora tra le performance ottime nel Campionato Sport e Formula, entrambi su Radical Sr4-Suzuki, Ruocco Roberto ed Esposito Cataldo, rispettivamente secondo nella E2SC 1400 e quarto nella E2SC 1600.

A concludere il cerchio delle gare ricche di adrenalina e professionalità, portate in pista o in strada dai piloti con licenza sportiva Automobile Club Salernoil team composto da Giorgio Bassi e Paolo Michelutti, che al 23° Prealpi Master Show raggiungono la 10^ posizione di Classe N4 (>2000) a bordo della Subaru Impreza WRX.

Una grande occasione per l’Automobile Club Salerno, con il Presidente Vincenzo Demasi, il Direttore Giovanni Caturano e il Fiduciario Provinciale Antonio Milo, per formulare a tutti i piloti, ai navigatori, ai componenti delle squadre corse, agli ufficiali di gara, a tutti gli appassionati del nostro magnifico sport automobilisticoil più caloroso augurio per le prossime festività natalizie e per un 2023 ancor più ricco di soddisfazioni e di risultati.

Un 2022 strepitoso per Effepi Sport:

la scuderia pistoiese in evidenza sul palcoscenico rallistico nazionale

La scuderia di Casalguidi, rappresentata dal copilota Simone Fruini, si congeda dalla stagione sportiva con la vittoria della GR Yaris Rally Cup e portando al debutto su fondo sterrato l’esemplare messo a disposizione da Toyota Italia.

 

 

 

 

 

Casalguidi (PT),

21 dicembre 2022

 

 

 

 

 

È un 2022 di grandi soddisfazioni, quello che Effepi Sport ha appena mandato in archivio. La scuderia di Casalguidi si è resa compartecipe di un progetto vincente, in collaborazione con Lion Motor Events ed articolata sulla programmazione sportiva di Simone Fruini, copilota vincitore della GR Yaris Rally Cup.

Una vittoria, quella del campionato monomarca promosso da Toyota Italia, condivisa con Thomas Paperini sulle strade delle più blasonate gare italiane, affrontate sul sedile destro della GR Yaris Evo 22.

 

Quattro, i primati risultati decisivi per la vittoria del campionato, concretizzati sulle prove speciali della Targa Florio, del Rally di Alba, del Rally di Roma Capitale e del Rally Città di Pistoia: performance che hanno garantito al portacolori del sodalizio di ipotecare il successo in anticipo ufficializzandolo – con la matematica certezza – a conclusione dell’appuntamento conclusivo, il Rally di Como, con la vittoria della Power Stage.

 

Una vetrina esclusiva, quella che ha interessato Effepi Sport, coinvolta nel debutto della GR Yaris Evo 22 su fondo sterrato, al Rally del Brunello, archiviato in sedicesima posizione assoluta. Per Effepi Sport, Simone Fruini e Thomas Paperini, la partecipazione all’appuntamento senese è stata la prima nelle vesti di equipaggio ufficiale di Toyota Italia, struttura che ha valorizzato la vittoria nel campionato monomarca da parte dell’equipaggio pistoiese coinvolgendolo nel “lancio” della nuova attività su fondo sterrato.

 

“Una stagione altamente soddisfacente, quella che abbiamo archiviato al Rally del Brunello – il commento di Simone Fruini – sia per me che per la Effepi Sport, un sodalizio che ha mosso i suoi primi passi da poco ma che si prefigge di diventare un punto di riferimento per praticanti ed appassionati del motorsport presenti in questa zona della provincia. Una solida base, quella gettata quest’anno, per un futuro che possa coinvolgere altri equipaggi ed altre specialità motoristiche. Un’opportunità che abbiamo concretizzato in un grande appuntamento, la Dakar, gara con la quale abbiamo voluto omaggiare chi ci ha supportato in questa stagione sportiva, garantendo ai loro marchi una grande visibilità”.

 

Gli 8500 chilometri della Dakar, infatti, saranno veicolo di promozione del marchio Effepi Sport, con i partner della scuderia coinvolti nella partecipazione del team HRT Technology – composto da Rebecca Busi e Giulia Maroni – sui fondi della competizione più impegnativa al mondo, affrontata su un esemplare di Can-AM X3 RR.

 

 

 

Nelle foto (free copyright GR Yaris Rally Cup) Simone Fruini e Thomas Paperini premiati da Toyota Italia. e la vettura in gara all'Adriatic Champions Race. 

PREALPI MASTER SHOW DA DIMENTICARE

Mercoledì, 21 Dicembre 2022 18:45 Published in Rally

PREALPI MASTER SHOW DA DIMENTICARE

 

L'apertura del Raceday Rally Terra non sorride a Rally Sport Evolution con Lovisetto Junior che, già sulla prima speciale, si vede costretto ad alzare bandiera bianca.

 

 

Ranica (BG), 21 Dicembre 2022 – Ci si aspettava un bel regalo di Natale ed invece il Prealpi Master Show ha portato in dote un fine settimana da archiviare rapidamente in casa Rally Sport Evolution, con la consapevolezza che, ogni tanto, anche la dea bendata ci mette lo zampino.

Un solo portabandiera al via, Gianmarco Lovisetto, e tanta voglia di iniziare con il piede giusto il nuovo connubio con il figlio d'arte, primogenito di quell'Adriano ben noto in zona triveneta.

Un primo campanello di allarme iniziava a suonare già durante lo shakedown del Sabato dove il patavino, in coppia con l'esordiente Ylenia Vezzaro al suo fianco, si infossava in avvio.

Recuperata la Ford Fiesta Rally 4 la squadra corse di Ranica si adoperava, fino a tarda notte, per mettere il pilota di Bastia di Rovolon in condizione di ripartire per la giornata seguente.

 

Doveva essere una festa” – racconta Lovisetto – “per me e per Ylenia, essendo il suo compleanno. Abbiamo invece sofferto, già dallo shakedown. Sul secondo giro, dopo tre curve, ci siamo infossati su una destra tre. Nel rettilineo precedente si era rotto un semiasse e, una volta imboccata la curva, abbiamo perso direzionalità. Una volta portata l'auto in assistenza i ragazzi di Rally Sport Evolution, diretti da Claudio Albini, hanno fatto di tutto per sistemare la vettura ma qualcosa ancora non era a posto. Sono stati svegli fino a tarda notte, mettendoci il massimo dell'impegno, e noi, dal canto nostro, eravamo fiduciosi di poterci divertire Domenica.”

 

Quando il problema sembrava ormai un ricordo la sorte decideva di voltare nuovamente le spalle al patavino e, a pochi metri dal fine della prima speciale, si chiudeva del tutto la partita.

 

Siamo partiti alla Domenica con la voglia di fare bene” – sottolinea Lovisetto – “ma, a circa mezzo chilometro dal fine della prima prova, si è rotto lo stesso semiasse del giorno prima. Per inerzia siamo riusciti a passare sulla fotocellula ma, purtroppo, ci siamo fermati poco dopo. Peccato per Ylenia e per il suo non esordio. Le festività natalizie ci aiuteranno a smaltire la delusione, per questo ritiro, ma siamo certi che avremo l'occasione per poter dire la nostra.”

 

Un Prealpi da cancellare, quello che ha dato il via al Raceday Rally Terra, ma non la voglia di riscattarsi con Lovisetto che medita già un probabile ritorno con la compagine bergamasca.

 

Mi dispiace molto anche per Claudio e per tutto il suo team” – aggiunge Lovisetto – “perchè li avevo scelti proprio perchè in tanti mi avevano parlato molto bene di loro. Il guasto accaduto non è imputabile a colpe della squadra. Hanno fatto di tutto per farmi arrivare ma era partita male già dal Sabato ed è stata difficile raddrizzarla. Mi piacerebbe poter tornare a correre con Rally Sport Evolution perchè so bene che il loro potenziale è ben altro, ne sono convinto. Grazie comunque a tutti quelli che hanno reso possibile la nostra presenza al Prealpi Master Show, iniziando da Jteam e da Monselice Corse oltre che a tutti i partners che ci hanno sostenuto per questa trasferta. Non tutte le ciambelle escono con il buco, si dice così vero?”

immagine a cura di Foto Magnano

 

Rudy Michelini archivia la stagione sul podio del “Ciocchetto Event”

Il portacolori della scuderia Movisport conquista la seconda posizione assoluta nell’appuntamento conclusivo della stagione sportiva 2022., programmazione che ha visto il pilota lucchese vestire i colori di HK Racing nel Campionato Italiano Assoluto Rally.

 

 

 

 

 

Lucca, 20 dicembre 2022

 

 

 

Sono riscontri soddisfacenti, quelli analizzati da Rudy Michelini a conclusione della stagione sportiva 2022. Tornato alle competizioni dopo un periodo di inattività di due mesi – legata all’uscita di strada accusata al Rally Città di Pistoia dello scorso ottobre – il pilota lucchese ha conquistato la seconda posizione assoluta al Ciocchetto Event alle spalle del pluricampione Paolo Andreucci. Un risultato concretizzato al volante della Skoda Fabia Rally2 Evo del team PA Racing, vettura equipaggiata con pneumatici Pirelli.

 

Con la partecipazione al confronto espresso sulle strade della tenuta Il Ciocco di Castelvecchio Pascoli, Rudy Michelini si è congedato da una programmazione stagionale espressa in sinergia con il team HK Racing – struttura compartecipe di un progetto che ha posto al centro la Volkswagen Polo Rally2 – e che ha visto driver e squadra competitivi nella rincorsa al podio del Campionato Italiano Rally Promozione.

 

“Tengo a ringraziare il team HK Racing, una squadra che mi ha assecondato in tutte le necessità, sia dal punto di vista tecnico che umano – il commento di Rudy Michelini – con loro ho condiviso le strade di una stagione che ci ha visti costantemente in lotta per un risultato importante. Rimangono i riscontri legati ad un legame tra equipaggio e team condiviso dal primo all’ultimo chilometro affrontato nel Campionato Italiano Assoluto Rally”.

 

Una disamina positiva, quella espressa dal driver lucchese a conclusione del Ciocchetto Event, inizialmente rivolta alle sensazioni riscontrate alla ripresa agonistica ma che – chilometro dopo chilometro – ha garantito conferme anche a livello prestazionale, valse il congedo dall’impegno in posizione d’onore. Ad affiancare Rudy Michelini nelle sedici prove speciali in programma è stato Luca Spinetti, copilota già compartecipe della vittoria alla Coppa Città di Lucca di luglio.

 

“Sono partito cauto, cercando di riprendere confidenza con gli automatismi della vettura – il commento di Michelini a fine gara – con il passare dei chilometri, poi, abbiamo progressivamente aumentato il ritmo inserendoci nella bagarre rivolta al podio assoluto. Al di là del risultato, che è comunque ottimo, il Ciocchetto ha garantito le risposte che cercavo dal ritiro di Pistoia. Ringrazio Luca Spinetti che si è confermato affidabile pur correndo sporadicamente”.

 

Condizioni di fondo di difficile interpretazione, quelle che hanno contraddistinto l’appuntamento conclusivo della stagione sportiva italiana, rese ancora più viscide dalle precipitazioni che hanno interessato Mediavalle e Garfagnana fino a poche ore prima della partenza: elementi che hanno ulteriormente impreziosito le linee di una performance confortante sotto tutti gli aspetti.

 

 

 

 

Nelle foto (free copyright Amicorally): Rudy Michelini in azione. 

 

--

Gabriele Michi

Privacy Policy