Parte da Livigno la rincorsa di Jean Claude Vallino al titolo tricolore
Parte da Livigno la rincorsa di Jean Claude Vallino al titolo tricolore
Michele Bormolini vince a Livigno, ma è il weekend di un super Tiramani
Michele Bormolini vince a Livigno, ma è il weekend di un super Tiramani
Tiramani il più veloce in assoluto nelle qualifiche, Caspani tra le auto
Tiramani il più veloce in assoluto nelle qualifiche, Caspani tra le auto
MOVISPORT DI NUOVO A SEGNO ALLA “DAKAR”: CESARE ZACCHETTI SECONDO ITALIANO IN MOTO AL TRAGUARDO
MOVISPORT DI NUOVO A SEGNO ALLA “DAKAR”: CESARE ZACCHETTI SECONDO ITALIANO IN MOTO AL TRAGUARDO
Nasce il Premio Nino Vaccarella
Nasce il Premio Nino Vaccarella
Top ten alla Dakar Classic per la Squadra Corse Angelo Caffi
Top ten alla Dakar Classic per la Squadra Corse Angelo Caffi
41 iscritti al round inaugurale di Ice Challenge 2022
41 iscritti al round inaugurale di Ice Challenge 2022
La Squadra Corse Angelo Caffi vede la meta alla Dakar Classic
La Squadra Corse Angelo Caffi vede la meta alla Dakar Classic
Dove vedere Ice Challenge a Livigno in tv, sul web e in streaming
Dove vedere Ice Challenge a Livigno in tv, sul web e in streaming
A fine febbraio la «Coppa Città della Pace»
A fine febbraio la «Coppa Città della Pace»
I Campioni Siciliani delle 4 ruote 2021
I Campioni Siciliani delle 4 ruote 2021
La stagione 2022 di Ice Challenge a Livigno grazie anche alla sinergia dell’Automobile Club Sondrio
La stagione 2022 di Ice Challenge a Livigno grazie anche alla sinergia dell’Automobile Club Sondrio
130 EQUIPAGGI AL VIA DELLA WINTER MARATHON 2022
130 EQUIPAGGI AL VIA DELLA WINTER MARATHON 2022
Si complica la Dakar della Squadra Corse Angelo Caffi
Si complica la Dakar della Squadra Corse Angelo Caffi
Il Ghiacciodromo di Livigno pronto ad ospitare il primo round di Ice Challenge 2022
Il Ghiacciodromo di Livigno pronto ad ospitare il primo round di Ice Challenge 2022
Settima tappa perfetta per la Squadra Corse Angelo Caffi
Settima tappa perfetta per la Squadra Corse Angelo Caffi
Il Campionato Europeo Salita moto torna a Pieve il 28-29 maggio 2022
Il Campionato Europeo Salita moto torna a Pieve il 28-29 maggio 2022
Rachele Somaschini torna ad Ice Challenge questa volta con la Kia Rio di Gigi Galli
Rachele Somaschini torna ad Ice Challenge questa volta con la Kia Rio di Gigi Galli
LA “DAKAR” DI STEFANO SINIBALDI  E’ ARRIVATA A META' DEL CAMMINO
LA “DAKAR” DI STEFANO SINIBALDI E’ ARRIVATA A META' DEL CAMMINO
GENTLEMAN DRIVER
GENTLEMAN DRIVER
Primo “zero” per la Squadra Corse Angelo Caffi
Primo “zero” per la Squadra Corse Angelo Caffi
AL CES 2022 CITROËN ESPONE LA SUA VISIONE INNOVATIVA DELLA MOBILITÀ CON DUE PROPOSTE FORTI: IL CONCEPT CITROËN AUTONOMOUS MOBILITY VISION E CITROËN AMI
AL CES 2022 CITROËN ESPONE LA SUA VISIONE INNOVATIVA DELLA MOBILITÀ CON DUE PROPOSTE FORTI: IL CONCEPT CITROËN AUTONOMOUS MOBILITY VISION E CITROËN AMI
Piero Longhi con Alessandro Pregnolato al via del Tricolore Ghiaccio
Piero Longhi con Alessandro Pregnolato al via del Tricolore Ghiaccio
Aprono le iscrizioni per Ice Challenge 2022 e per il round di Livigno
Aprono le iscrizioni per Ice Challenge 2022 e per il round di Livigno
SCUDERIA NEBRODI RACING: IL 2021 UN ANNO ECCEZIONALE!
SCUDERIA NEBRODI RACING: IL 2021 UN ANNO ECCEZIONALE!
MOVISPORT DI NUOVO AL VIA DELLA “DAKAR”  CON CESARE ZACCHETTI E LA KTM
MOVISPORT DI NUOVO AL VIA DELLA “DAKAR” CON CESARE ZACCHETTI E LA KTM
Ice Challenge in diretta Facebook per tutta la stagione 2022 e su ACI Sport TV
Ice Challenge in diretta Facebook per tutta la stagione 2022 e su ACI Sport TV
“2 GIORNI DI TRAVERSO”: IN SICILIA PRIMO CORSO GUIDA SICURA E SPORTIVA CON AUTOSTORICHE
“2 GIORNI DI TRAVERSO”: IN SICILIA PRIMO CORSO GUIDA SICURA E SPORTIVA CON AUTOSTORICHE
Gli auguri e i piani futuri di Tre Cime Promotor asd
Gli auguri e i piani futuri di Tre Cime Promotor asd
GRANDE SERATA A MILANO PER I CASCHI D’ORO E VOLANTI ACI 2021
GRANDE SERATA A MILANO PER I CASCHI D’ORO E VOLANTI ACI 2021
Archiviato un 2021 ricco di soddisfazioni  La Scuderia Trentina omaggia sei piloti trentini
Archiviato un 2021 ricco di soddisfazioni La Scuderia Trentina omaggia sei piloti trentini
A CASA SCARAFONE BABBO NATALE È GIA ARRIVATO
A CASA SCARAFONE BABBO NATALE È GIA ARRIVATO
Le congratulazioni del Delegato/Fiduciario ACI Sport Sicilia  ad Angelo Sticchi Damiani Vicepresidente FIA
Le congratulazioni del Delegato/Fiduciario ACI Sport Sicilia ad Angelo Sticchi Damiani Vicepresidente FIA
Nasce un corso per il restauro d’auto d’epoca all’Autodromo Nazionale Monza
Nasce un corso per il restauro d’auto d’epoca all’Autodromo Nazionale Monza
L’Autodromo Nazionale Monza tutela i boschi del Parco con un progetto da 160mila euro
L’Autodromo Nazionale Monza tutela i boschi del Parco con un progetto da 160mila euro
La prima collezione di NFT dell’Autodromo Nazionale Monza
La prima collezione di NFT dell’Autodromo Nazionale Monza
Da Porsche a Porsche - 40 anni di Motorsport
Da Porsche a Porsche - 40 anni di Motorsport
DOMENICA TRA SPORT E SOLIDARIETÀ PER BB COMPETITION: A BORGHETTO DI VARA LA “MOTOTERAPIA PER CESARE”
DOMENICA TRA SPORT E SOLIDARIETÀ PER BB COMPETITION: A BORGHETTO DI VARA LA “MOTOTERAPIA PER CESARE”
COPPA REG.SPORT PROENERGY 2021 CLASSIFICHE E PREMIAZIONI
COPPA REG.SPORT PROENERGY 2021 CLASSIFICHE E PREMIAZIONI
CLASSIFICHE E PREMIAZIONI COPPA VERONA REG SPORT 2021
CLASSIFICHE E PREMIAZIONI COPPA VERONA REG SPORT 2021
Paolo Rignanese

Paolo Rignanese

BB Competition raddoppia ed accende i motori del 2022 sull’asfalto del Circuito Internazionale “Le colline”

La scuderia spezzina avvia la programmazione stagionale sul tracciato pavese, invitando equipaggi e sponsor a condividere - domenica 23 gennaio - un evento che terrà a battesimo una nuova realtà, la Ssd BB Competition, società che ha il proprio riferimento in Claudio Arzà e che affiancherà l’omonima struttura, l’Asd BB Competition, “passata” a Simona Righetti. 

 

 

 

La Spezia, 19 gennaio 2022

È pronta ad accendere i motori della nuova stagione sportiva, BB Competition. La scuderia spezzina, con il nuovo anno, raddoppia affiancando alla già esistente “Asd” - affidata a Simona Righetti - una nuova realtà capitanata da Claudio Arzà, la Ssd BB Competition a responsabilità limitata, un progetto che punta ad affermarsi ulteriormente nel mondo del motorsport a livello nazionale ed internazionale.

Nuovi stimoli che troveranno concretezza sull’asfalto del Circuito Internazionale “Le colline” - a Chignolo Po, in provincia di Pavia - dove, domenica 23 gennaio, equipaggi portacolori e partner condivideranno una giornata che sancirà l’inizio della programmazione stagionale, testando sul tracciato le vetture messe a disposizione dal team Vsport. Un evento organizzato tenendo fede alle normative messe in atto per contrastare la diffusione del virus Covid-19 e che vedrà, sul circuito pavese, anche la Skoda Fabia R5 messa a disposizione da Autosole 2.0 e gestita dalla scuderia FC Competition. Tutte le vetture saranno equipaggiate con pneumatici Michelin con il supporto operativo, direttamente “sul campo”, da parte di Lunigiana Gomme.

Entusiasta, il presidente di Ssd BB Competition Claudio Arzà: “dopo svariati anni di lavoro svolto con l’Asd BB Competition, visto il crescere del numero di persone iscritte e la conseguente gestione di eventi ed impegni, abbiamo deciso di ampliare i nostri orizzonti sportivi dando vita ad una nuova società sportiva. L’intento è quello di affermarci sempre di più nel mondo del motorsport, con l’obiettivo di crescere sia a livello sportivo che di immagine per i nostri partner. Questo sarà un anno pieno di impegni e, sicuramente, di grandi sacrifici ma confido che possa regalare grandi soddisfazioni per tutti i nostri portacolori”.

 

 

Nella foto (free copyright Amicorally): Claudio Arzà in gara, durante la stagione 2021 ed il nuovo logo Ssd BB Competition.

La nuova era ibrida del FIA World Rally Championship raggiunge la marcia più alta

Le copertine si staccano dalle nuovissime auto Rally1 durante l'evento di lancio dal vivo dell'Hangar-7.

 



Sabato sera, i piloti più famosi e le nuove auto ibride pionieristiche hanno presentato un'introduzione ad alta tensione al Campionato del mondo di rally FIA 2022 in Austria. Le rivoluzionarie nuove vetture Rally1 del WRC dei tre produttori si sono riunite per la prima volta nell'Hangar-7 di Salisburgo quando la stagione 2022 è stata lanciata cinque giorni prima del round di apertura al Rallye Monte-Carlo (20-23 gennaio). Ecco tutto quello che devi sapere:

- Alla presenza del presidente della FIA Mohammed Ben Sulayem, i campioni in carica Toyota Gazoo Racing, Hyundai Motorsport e M-Sport Ford hanno rivelato le loro straordinarie auto completamente nuove che gareggeranno in 13 round in quattro continenti.

 

 

- Tra i partecipanti c'erano Elfyn Evans, secondo classificato del campionato Toyota 2021, e il compagno di squadra Kalle Rovanperä, che è diventato il più giovane vincitore di rally WRC della storia la scorsa stagione.

- Erano presenti anche i piloti di punta della Hyundai Thierry Neuville e Ott Tänak. Il nuovo acquisto di M-Sport Ford Craig Breen è apparso insieme al giovane con le punte accese della squadra, Adrien Fourmaux.

- Nella 50a stagione del campionato, il WRC subirà importanti cambiamenti ambientali poiché i nuovi regolamenti tecnici FIA guideranno la serie verso un futuro più sostenibile.

 

 

- Le auto ibride plug-in costruite attorno a un telaio con celle di sicurezza aggiornato, carburante al 100% privo di combustibili fossili e forniture di energia sostenibile sono la chiave dell'impegno di questo sport per un futuro più verde.

- Le nuove auto ibride combinano un motore elettrico da 100 kW con un motore a benzina turbo da 1,6 litri collaudato in competizione, che ha alimentato le auto di fascia alta dello sport dal 2011. Il pacchetto aumenta i livelli di prestazioni massime a oltre 500 CV riducendo anche le emissioni nocive.

- Il presidente Ben Sulayem, lui stesso un ex concorrente del WRC, ha dichiarato: “Il lancio odierno della nuova era del Rally1 è un momento molto orgoglioso e significativo per la FIA, l'intera famiglia dei rally e vorrei congratularmi con il WRC Promoter per aver offerto un grande spettacolo al l'inizio della stagione del 50 ° anniversario del campionato.

 

 

- “L'entusiasmo per il nuovo regolamento tecnico della FIA è stato molto evidente negli ultimi mesi e l'evento ha ulteriormente sottolineato lo slancio proveniente da squadre e costruttori, con il Rally di Monte-Carlo a pochi giorni dal traguardo.

- "Oltre alla tecnologia ibrida che aggiunge un nuovo livello dinamico di prestazioni combinato con miglioramenti della sicurezza, le auto Rally1 utilizzeranno carburante sostenibile al 100% e sono in corso anche lavori per ottenere una maggiore sostenibilità nell'organizzazione di ogni round della serie. Non vedo l'ora di una stagione emozionante".

 

 

- L'amministratore delegato di WRC Promoter Jona Siebel ha accolto con favore l'inizio di un "periodo di riferimento" per il campionato: "Stasera abbiamo visto come sarà il futuro del WRC. Plaudo al duro lavoro e all'impegno dei produttori nel preparare queste straordinarie e innovative vetture Rally1 per la nuova era del WRC".

"Questa sera è stata una meravigliosa opportunità per mostrare il WRC e mostrare il forte desiderio di creare un ambiente in cui sia il motorsport ferocemente competitivo che il pianeta possano prosperare insieme".

Guarda tutta l'azione in diretta su Red Bull TV QUI
Trova tutte le storie, le immagini e i video nella WRC Media Room
La sede ufficiale del rally mondiale: wrc.com

Tiramani il più veloce in assoluto nelle qualifiche, Caspani tra le auto
 
 

15.01.2022 – Grande inizio di Ice Challenge – Campionato Italiano Velocità su Ghiaccio che oggi al Ghiacciodromo di Livigno ha tenuto a battesimo la stagione 2022 con una appassionante doppia sessione di prove libere e qualifiche.

Non sono mancate le sorprese, in un primo assaggio che ha innalzato alle stelle le aspettative per domani, quando tutti i 41 concorrenti si sfideranno nelle tre manches di gara che decreteranno i primi vincitori della nuova stagione ghiacciata tricolore organizzata da BMG Motor Events.

Impressionano i kart-cross. Nei tre giri cronometrati a disposizione per le qualifiche, nessuno è andato più forte dei tubolari spinti da motore motociclistico. Il Campione Italiano in carica Christian Tiramani ha subito messo in chiaro il suo stato di forma smagliante, siglando un 47.812, unico a scendere sotto il muro dei 48 secondi e assicurandosi la partenza davanti a tutti nella sua batteria al volante del K3 Planet KC (GriusrallySport). Bene anche Raffaele Silvestri (K3 Planet KC/Nico Racing) e Simone Firenze che hanno siglato rispettivamente il secondo e terzo miglior tempo di giornata, con Il Diablo che ha però dovuto fermarsi anzitempo per il cedimento di un giunto sul suo Semog Bravo Sport.

 

 

Identico problema anche per Ivan Carmellino (Fiat Punto Proto/New Driver’s Team) che si è fermato già al primo giro e non ha concluso nessun giro lanciato, chiudendo la giornata in fondo alla lista dei tempi con una domenica tutta da costruire: per lui sarà subito una bella sfida.

Tra le auto a quattro ruote motrici il più veloce è risultato Andrea Caspani che ha guidato alla perfezione la Opel Astra ex Snobeck ed ha chiuso con il quarto riferimento assoluto (50.831). Bene anche Aldo Pistono (Hawk Racing Club), con la medesima vettura e Igor Memeo al debutto con la Skoda Fabia R5 (Nico Racing) di poco davanti a Ilario Bondioni (Skoda Fabia R5/RC Grigis Selvino) esordiente ad Ice Challenge.

 

 

Ha impressionato Vittorio Gonella, che con il suo Polaris RZR Turbo ha segnato il nono tempo assoluto e chiaramente il più veloce di Gruppo 12, dove si è confrontato anche con Tamara Molinaro all’esordio con lo Yamaha 1000R che lo scorso anno venne portato in gara da Craig Breen. Rachele Somaschini (Kia Rio RX/RS Team) è stata la più veloce della sua batteria ed ha cominciato a prendere le misure della potente vettura preparata da Gigi Galli.

Tra le due ruote motrici Jean-Claude Vallino ha siglato il migliore riferimento al volante della sua Opel Astra della Meteco Corse, ma di poco davanti al rookie Edoardo Nolasco con la sua Fiat Panda Kit.

Il programma domani inizierà alle 8:30 con una copertura capillare sui social @icechallengeofficial e @acisporttv. Warm-up e prima manche saranno seguiti con la pubblicazione di un video per ogni batteria, mentre seconda e terza manche di gara saranno coperte dai consueti live streamings, così come il Master King finale con i migliori piloti del weekend in una appassionante sfida uno contro uno.

MOVISPORT DI NUOVO A SEGNO ALLA “DAKAR”: CESARE ZACCHETTI SECONDO ITALIANO IN MOTO AL TRAGUARDO

Numero di gara 55, ancora con moto Ktm, la quarta partecipazione del pilota torinese alla gara, ha prodotto una nuova soddisfazione per i colori reggiani.

 

 

 

Reggio Emilia, 15 gennaio 2022

Ha sventolato ieri, a Jeddah, la bandiera a scacchi della 44^ edizione della “Dakar”, partita il primo giorno dell’anno, ed ha sventolato anche per Movisport, per il suo portacolori, il 52enne torinese Cesare Zacchetti,  uno dei piloti da off road e da grandi maratone su due ruote più conosciuti in Italia. 

Movisport è stata ancora al fianco delconosciutissimo pilota piemontese non nuovo ad impegni di forte impatto avventuroso e di respiro internazionale, uno tra i piloti “privati”, più in vista in Italia, il quale era alla sua quarta “Dakar”. L’ha corsa di nuovo in sella ad una KTM e l’ha conclusa nel migliore dei modi, in 66^ posizione assoluta su 124 arrivati, secondo tra gli italiani al via e 14° nella speciale classifica Motul riservata ai piloti che hanno corso tutta la gara senza assistenza. 

Insieme alla sua fida KTM ha percorso ben 8.000 km, di cui 4.300 km di prove speciali suddivisi in 13 tappe, attraversando il territorio selvaggio dell’Arabia Saudita. Deserto, sabbia, roccia e percorsi ricchi di insidie sono state le caratteristiche dell’edizione di quest’anno rivelatasi molto ostica e non certo esente da problemi anche di maltempo. 

A metà gara, dopo una settimana di sfide Zacchetti è incappato in una pesante penalità per aver oltrepassato il limite di velocità imposto da un controllo “speed limit”, altrimenti la posizione finale avrebbe potuto essere molto più in alto in classifica.

 

Nella foto: Zacchetti

 

#CesareZacchetti  #KTM #Rally #Rallye #Movisport #Motorsport #RacingIsLife #Dakar2022  #Jedda #Arabia #offroad  #Raid

 

UFFICIO STAMPA

STEFANO SINIBALDI HA CONQUISTATO LA “DAKAR”

Sabato, 15 Gennaio 2022 20:28 Published in Rally

STEFANO SINIBALDI HA CONQUISTATO LA “DAKAR”

In coppia con il romagnolo Andrea Schiumarini il navigatore piombinese associato ad ACI LIVORNO, a bordo della Mitsubishi Pajero WRC+ preparata da RTeam, ha raggiunto l’obiettivo per la prima volta alla sua terza partecipazione, coronamento di un sogno che apre a nuovi orizzonti.

 

 

 

Jeddah (Arabia Saudita), 15 gennaio 2022 –

Con la tappa di ieri la “Dakar 2022” di Stefano Sinibaldi si è conclusa. Dopo due settimane intense, ricche di sport, di sofferenza, di sensazioni forti e di grandi stimoli, la “maratona delle maratone” del motorsport ha sventolato la bandiera a scacchi e sotto di essa c’è passato anche il navigatore piombinese che ha affiancato il  

romagnolo Andrea Schiumarini a bordo della Mitsubishi Pajero WRC+ preparata da RTeam.

E’ stato il circuito di Formula 1 di Jeddah, ad ospitare il podio dove hanno sfilato i protagonisti della Dakar 2022, decretando ufficialmente chiusa questa 44^ edizione. Il team italiano numero 268 – e virtualmente anche di Aci Livorno, che ha seguito con attenzione e passione il proprio associato – è giunta a fine gara in 71^ posizione assoluta,  69esimi nella classifica T1 Fia Cross Country Rally e 37esimi di categoria - Fia T1.1 4x4 Petrol and Diesel e per Sinibaldi, dopo le sfortunate esperienze del 2016 e 2019 è stata la volta che ha potuto mettersi al collo la medaglia di “finisher”.

Come tradizione vuole la “Dakar”, nei suoi 8000 chilometri di competizione, si è dimostrata una gara non scontata, dove gli oltre 8000 km vanno affrontati con esperienza e molta determinazione. Un’edizione che ha confermato ancora una volta come la Dakar sia il rally raid più duro al mondo e che ha portato uomini e donne a percorrere oltre 8000 km tra i paesaggi selvaggi dell’Arabia Saudita. Dune altissime e con sabbia impalpabile come polvere, piste veloci, rocce e stretti canyon hanno messo a dura prova gli oltre 1000 partecipanti per tutta la durata delle 13 tappe.
L’equipaggio, forte anche della sua esperienza nella Dakar per altre edizioni, ha saputo amministrare una gara tutt’altro che facile, a tre quarti del cammino alcuni problemi di natura meccanica hanno rischiato il ritiro, ma grazie al grande lavoro della squadra è stato possibile concludere l’avventura.

INTERVENTO DI ANDREA SCHIUMARINI “Partecipare ad una Dakar vuol dire anche mettersi in gioco ed io l’ho fatto. Potevamo fare di più, come dimostrato nelle prove dove macchina ed equipaggio hanno funzionato perfettamente. Questo sport e questa gara sono come un ingranaggio che deve girare in modo perfetto e questo si raggiunge con l’esperienza e con il duro lavoro. Credo che nella vita sia importante essere sempre concentrati su quello che si fa, per correre verso i propri obiettivi dando il massimo. Solo così si potranno raggiungere i veri risultati. E’ quello che ho fatto in questa Dakar 2022 ed è quello che farò per il futuro.”   

INTERVENTO DI STEFANO SINIBALDI: Il sogno sta svanendo, questi 15 giorni duri, sfiancanti, stressanti ma anche magici sono trascorsi alla fine in un batter di ciglia, per tanto che ci parevano interminabili. Si, abbiamo finito la “Dakar”, credo che abbiamo dato il meglio sia noi come equipaggio che anche la squadra, siamo stati davvero un team fortissimo e soprattutto con ogni componente che non aveva altro che l’obiettivo della bandiera a scacchi. Andrea è stato perfetto, non ha mai perso calma e neppure concentrazione, ha saputo gestire al meglio ogni situazione, anche la più delicata, io da parte mia ho cercato di dare il massimo e penso e spero di esservi riuscito. Spero di poter di nuovo fare coppia con lui per le prossime. Grazie, grazie di cuore a chi ci ha supportato in queste due settimane, il calore che ci è stato fatto sentire dall’Italia è stato commovente ed anche di forte stimolo!”

 

Ufficio stampa

MODIFICHE TECNICHE PER LE VETTURE DELLA CATEGORIA II

Venerdì, 14 Gennaio 2022 17:34 Published in Salite

MODIFICHE TECNICHE PER LE VETTURE DELLA CATEGORIA II

 

 

II Premessa: La FIA nell’ultimo consiglio mondiale del 15/12/2021 ha approvato una serie di modifiche tecniche riguardanti le vetture di Categoria II con applicazione dal 1/1/2023. Sulla base di questa decisione, la Giunta Sportiva, nella seduta dell’11/01/2022, sentito il gruppo di lavoro tecnico, che aveva elaborato le modifiche sulle vetture E2-SC, E2-SS e CN, consistenti nell’applicazione di un pattino di legno al disotto della vettura e di un nolder sull’ ala posteriore, ha deciso di: di procedere immediatamente, per le prime 4 gare del campionato CIVM, ad una fase di sperimentazione delle 5 modifiche della FIA (testo riportato di seguito in corsivo) e contestualmente di sospendere le modifiche introdotte consistenti nel introduzione del nolder e del pattino. Al termine del periodo di sperimentazione, sulla base dei risultati ottenuti, la Giunta prenderà di nuovo in esame l’argomento.

n. 1 POSIZIONE SEDILE Per le vetture CN o E2-SC, costruite a partire dal 1/1/2004, è permesso montare il sedile del pilota simmetricamente in rapporto all’asse longitudinale del veicolo, a condizione che la struttura di sicurezza sia conforme all’articolo 277.2 dell’appendice J per i veicoli costruiti dal 1/1/2004. n. 2 CARROZZERIA FONDO VETTURA La carrozzeria costituente il fondo della vettura deve essere conforme con il primo paragrafo dell’articolo 259-3.7.6 e con l’articolo 259-3.7.7 dell’allegato J.

n. 3 TOLLERANZA DI PLANARITA’, MISURAZIONI E ALTEZZA DA TERRA Un valore di altezza minima da terra deve essere rispettata in ogni istante durante un evento. Tutte le parti sospese del veicolo, ubicate a più di 500 mm lateralmente dalla linea longitudinale passante per il centro del veicolo, devono essere più alte di 45 mm rispetto al suolo. La misurazione va eseguita con il pilota a bordo aggiungendo 100 kg di peso sulla vettura in una qualsiasi posizione scelta dal delegato tecnico.

n. 4 REGOLAZIONI SOSPENSIONI Le sospensioni possono essere regolate solo quando la vettura è ferma ed attraverso un intervento di natura meccanico diretto. Nessuna regolazione dall’interno dell’abitacolo è permessa.

n. 5 PESO MINIMO VETTURE CATEGORIA 2 Le vetture di categoria II devono rispettare la seguente tabella dei pesi.

 

Preparandosi per una prima volta alla nuova era ibrida WRC

Venerdì, 14 Gennaio 2022 17:22 Published in Rally

Preparandosi per una prima volta alla nuova era ibrida WRC

 

 

Il lancio rivela le auto ibride di nuova generazione Rally1 in uno spettacolo in live streaming.

Le stelle della nuova rivoluzionaria era ibrida del FIA World Rally Championship strapperanno l'involucro dalla stagione 2022 in un lancio spettacolare in Austria questo fine settimana. Per la prima volta, sabato 15 gennaio, le straordinarie vetture Rally1 di nuova generazione del WRC dei tre team costruttori saranno insieme nel museo Hangar-7 di Salisburgo mentre il nuovo look sostenibile della serie verrà svelato sabato 15 gennaio. Ecco tutto ciò che serve per sapere:

- Verranno rivelate nuove livree e grandi nomi di piloti e copiloti dei campioni in carica Toyota Gazoo Racing, Hyundai Motorsport e M-Sport Ford parleranno delle loro speranze per il 2022, mentre la direzione del team discuterà delle strategie stagionali.

- Il WRC subirà importanti cambiamenti ambientali quest'anno quando i nuovi regolamenti tecnici guideranno la serie verso un futuro più sostenibile. Le auto ibride plug-in Rally1 progettate attorno a un telaio con celle di sicurezza aggiornato, carburante al 100% privo di combustibili fossili e forniture di energia sostenibile sono la chiave dell'impegno per un futuro più verde da parte del promotore FIA ​​e WRC.

- I produttori hanno gareggiato contro il tempo per mesi per sviluppare e testare i loro nuovi sfidanti ibridi, in cui un motore elettrico da 100 kW accoppiato a una batteria da 3,9 kWh completa un motore a benzina turbo da 1,6 litri collaudato in competizione. Il pacchetto aumenta i livelli di prestazioni di picco a oltre 500 CV riducendo al contempo le emissioni nocive.

- Il vice segretario generale per lo sport della FIA Bruno Famin ha dichiarato: "L'adozione di energia ibrida e biocarburanti privi di combustibili fossili sono due dei più grandi progressi nella storia di questo sport e un enorme passo avanti verso il raggiungimento dei nostri obiettivi di sostenibilità prioritari. La FIA ha lavorato molto duramente su questi sviluppi, introducendo anche significative innovazioni in materia di sicurezza”.

 

 

- L'amministratore delegato del promotore del WRC Jona Siebel ha affermato che la nuova era ha sottolineato l'impegno per un futuro più rispettoso dell'ambiente: "È opportuno che questi cambiamenti rivoluzionari siano incorporati per la 50a stagione del WRC. Le nuove vetture Rally1 sono fantastiche. Dopo tanta preparazione e duro lavoro in tutto questo sport, siamo a pochi giorni dall'inizio della nuova era: è difficile contenere l'eccitazione. Non vedo l'ora di vedere le macchine insieme a Salisburgo per segnare l'inizio di quello che sarà un anno emozionante".

- Il lancio avviene cinque giorni prima che le auto ruggiscano in azione competitiva al famoso Rallye Monte-Carlo (20-23 gennaio). L'appuntamento con sede a Monaco presenta strade inospitali nelle Alpi francesi, dove ci si può aspettare che il clima invernale produca l'inaspettato.

- Parlando prima dell'evento, il campione in carica del WRC Seb Ogier ha dichiarato: "Non vedo l'ora che arrivi, è una nuova era, una nuova opportunità per imparare e scoprire nuove cose. Sarà sicuramente interessante da guardare.

- “Abbiamo fatto un po' di test a dicembre e alcuni a Modena a gennaio e sicuramente il potenziale per uno spettacolo c'è e la velocità è davvero alta. In questo momento, è un po' più lenta dell'auto dell'anno scorso, ma credo che migliorerà abbastanza rapidamente. L'aerodinamica è diversa, quindi questo ha leggermente cambiato la maneggevolezza, ma la potenza quando abbiamo il pieno supporto dell'unità ibrida è davvero buona: oltre 500 CV. È sempre emozionante sentirsi all'interno dell'abitacolo".

- "Penso che questo sia un passo importante, ma dal mio punto di vista è solo un primo passo e penso che in futuro ci saranno altri passi come questo".

- Oltre all'inizio della nuovissima era del Rally1, il Rallye Monte-Carlo segna anche il ritorno del nove volte campione WRC Sébastien Loeb nella serie al volante di una Ford Puma Rally1 M-Sport e del più grande campione dello sport sta lottando per competere con la nuova vettura.

- L'evento della durata di un'ora sarà trasmesso in streaming dall'Hangar 7 sabato 15 gennaio alle 18:00 CET su Red Bull TV

 

Catch all the action live on Red Bull TV HERE
Find all stories, images and videos on the WRC Media Room

The official Home of World Rallying: wrc.com

41 iscritti al round inaugurale di Ice Challenge 2022

Venerdì, 14 Gennaio 2022 16:49 Published in Altre Notizie
41 iscritti al round inaugurale di Ice Challenge 2022
 

14.01.2022 – Si alza il sipario sulla stagione 2022 di Ice Challenge – Campionato Italiano Velocità su Ghiaccio. L’attesissimo circus innevato tricolore prende il via con 41 iscritti e tanti nomi di grande interesse in quella che si preannuncia una sfida tutta da seguire sulle nevi della Valtellina.

Ivan Carmellino (Fiat Grande Punto Proto/New Driver’s Team) guida la carica tra le auto a quattro ruote motrici. Il campione in carica inizia l’ennesima stagione ghiacciata per difendere il titolo di campione ottenuto lo scorso anno con una prestazione maiuscola.
“Abbiamo fatto un piccolo test prima di questo round d’apertura – ha commentato – e siamo davvero molto carichi. Quest’anno abbiamo anche apportato qualche aggiornamento alla livrea che accomunerà la mia vettura e quella di mio padre”.

Silvano Carmellino (Mitsubishi Lancer Evo VI/New Driver’s Team) torna infatti con un programma completo dopo l’ottima apparizione di Pragelato in chiusura della passata stagione, mentre Rudi Bicciato (Lancia Delta/Scuderia Mendola) è intenzionato a riprovarci dopo essere riuscito, nella stagione 2021, a battagliare fin quasi all’ultima gara.

Sarà sicuramente protagonista indiscussa anche Rachele Somaschini (RS Team), con la Kia Rio RX di Gigi Galli, che farà da tutor alla campionessa di Cusano Milanino, mentre è davvero apprezzatissimo il ritorno di Tamara Molinaro, in gara per la prima volta nella classe SSV-buggy con uno Yamaha 1000R. In classe con la driver comasca anche Vittorio Gonella (Polaris RZR Turbo) e Kreshnik Gjezi (Yamaha YZX 1000), con la conferma anche della bellissima Equivoque Jeep di Emanuele Lagrotteria, una delle vetture più ammirate della scorsa stagione.

Non mancherà Aldo Pistono, che a Livigno condividerà l’Opel Astra ex Snobeck con Andrea Caspani, mentre Massimiliano ed Adriano Zanatta tentano il colpaccio lasciando a casa la Mitsubishi Lancer e salendo questa volta su una Skoda Fabia R5 (New Driver’s Team). Ci riprova Sergio Durante con la cattivissima Giannini 360 GP4 (D4S Motorsport), alla quale farà eco la Fiat 500 Proto di Luca Maspoli iscritto anche con una Skoda Fabia R5. Attesa per Ilario Bondioni (Skoda Fabia R5/Rally Club Grigis Selvino) all’esordio, oltre che al ritorno di Giovanni Saracco (Lancia Delta Proto). Erik Lindeblad e Yannik Bohe saranno ancora della partita con la loro Subaru Impreza Prodrive mentre metterà le ruote sul ghiaccio livignasco anche la Lancia Delta Proto di Fredi Silvestri (Nico Racing).

Cordata tutta livignasca quella della famiglia Bormolini che da sempre ha bene impressionato sulla pista di casa. Oliviero torna al volante della leggendaria Lancia Delta S4 come non accadeva da due stagioni e promette fuoco e fiamme per riconquistare la vittoria, mentre Michele e Loris condivideranno una Skoda Fabia R5. Immancabile presenza anche quella del funambolico Mattia Cola che condividerà la Mitsubishi Lancer Proto con Mauro Bormolini (Cola Racing).

Confermata la presenza della stupenda Audi Coupe Quattro di Marco Togni che dopo il ritorno dello scorso anno ha affinato la tecnica al volante della quattro per quattro tedesca e si prepara ad una stagione d’attacco. Il suo compagno della scorsa stagione, Igor Memeo (Nico Racing), farà invece coppia con Marco Gianesini su una Skoda Fabia R5. Non potrebbe partire la stagione senza la presenza di Piergiacomo Riva e la sua intramontabile Fiat Panda 4X4 (Meteco Corse) pronta a regalare spettacolo in Classe 5.

Tra i nuovi entranti rispetto all’edizione di dodici mesi fa si segnalano Vincenzo Bevilacqua (Mitsubishi Lancer Evo IX/New Driver’s Team), Riccardo Castiglia (Toyota Yaris GR/Meteco Corse), James Bardini e Stefano Rizziolo (Subaru Impreza STI/Hawk Racing Club) mentre Giuseppe Sala (Alfa Lancia Delta 16V) proverà a riscattarsi dopo una sfortunatissima apparizione lo scorso anno conclusa praticamente prima di iniziare per noie tecniche.

In due ruote motrici la sfida sarà tutta tra Jean-Claude Vallino ed Edoardo Nolasco, il primo su Opel Astra (Meteco Corse), il secondo su Fiat Panda Kit.

Sono attese sfide sul filo dei centesimi in Classe 11, quella riservata ai kart-cross. Il campione italiano in carica Christian Tiramani (Kartcross K3 600/Griusrallysport) ha nel mirino la riconferma del titolo, ma è già scritta che Simone Firenze (Kartcross Semog Bravo) le proverà tutte per tornare a conquistare lo scettro sfuggito lo scorso anno.

Immancabile presenza anche quella di Raffaele Silvestri (Planet Kartcross K3/Nico Racing) che proprio qui a Livigno vinse il round inaugurale 2021. Ritorno in scena anche per Robert Gaerber Buonomo e Roberta Gamper (Kamikaz 3 K3), mentre sarà davvero una bella sorpresa avere in pista Paolo Lunardi, patron di Planet Kart Cross Italia, in gara con un Kartcross K3 600 come quello affidato nel 2021 ad Andrea Crugnola.

Dove vedere Ice Challenge a Livigno in tv, sul web e in streaming
 

13.01.2022 – Mentre mancano solo pochi giorni, ore all’inizio di Ice Challenge – Campionato Italiano Velocità su Ghiaccio 2022, BMG Motor Events ufficializza le coperture streaming, tv e web che riguarderanno l’appuntamento inaugurale di Livigno e che permetteranno agli appassionati di tutta Italia di seguire le evoluzioni di inizio stagione.

Come già confermato, le due giornate di sabato e domenica saranno trasmesse con continui collegamenti in streaming sulla pagina Facebook @icechallengeofficial e in contemporanea su @acisporttv. Le telecamere si accenderanno per la prima volta in questa stagione sabato alle 15:00 con la diretta delle prove libere e a seguire delle qualifiche. Alle 21:00 è in programma un collegamento di fine giornata con un salottino nel quale interverranno piloti, organizzatori, personalità di spicco di questa stagione 2022. Domenica, dopo il warm-up, nuovamente in streaming dalle 9:30 con le tre manches di gara, mentre alle 15:00 è previsto il gran finale con il Master King. I collegamenti avranno il consueto commento by Ice Challenge aperto agli interventi in diretta del pubblico.

Novità importantissima sarà quella di ACI Sport TV (CH 228 SKY), il canale ufficiale della Federazione ACI Sport. Il venerdì successivo, 21 gennaio, andrà in onda uno speciale di 35 minuti relativo al round di Livigno. In questo contenitore esclusivo che ACI Sport ha deciso di dedicare al circus del ghiaccio per ogni appuntamento si potranno rivivere i momenti salienti della gara, ascoltare le voci dei protagonisti e approfondire il dipanarsi della sfida prima del round successivo.

Copertura confermata anche da parte di Rally&Slalom che seguirà tutto il campionato con approfondimenti sul giornale cartaceo, sul sito www.rallyeslalom.com sia con articoli dedicati che con video esclusivi dai campi di gara. BandW.tv (www.bandw.tv) pubblicherà un servizio a fine appuntamento, così come un ampio approfondimento sarà preparato anche da MotorsWeek in onda sia sul SKY (825-845) che sul Digitale Terrestre su diverse reti areali come Sesta Rete, VideoNord, Quinta Rete, Telecupole, TeleGranda e Retesette. Visibilità al round inaugurale garantita anche dai notiziari di Radio Tele Sondrio News.

Il programma del weekend di Livigno inizierà, dopo le verifiche e le procedure di accredito dei concorrenti, sabato alle 14:00 con prove libere e qualifiche. Domenica l’azione inizierà alle 8:30 con il warm-up ed a seguire con le tre Manches di gara. Alle ore 15:00 è previsto il Master King, la sfida uno contro uno tra i migliori piloti del weekend.

A fine febbraio la «Coppa Città della Pace»

Giovedì, 13 Gennaio 2022 16:35 Published in Altre Notizie

A fine febbraio la «Coppa Città della Pace»
Anche quest'anno sarà tappa del Cireas

 

 

Con l’inizio dell’anno e la definizione dei calendari ufficiali l’attività motoristica inizia ad entrare nel vivo. In Trentino il primo appuntamento di rilievo è ormai da ventinove anni la «Coppa Città della Pace», gara di regolarità inserita nel calendario del Campionato italiano riservato alle vetture storiche, il Cireas. Un appuntamento molto apprezzato da piloti e navigatori, per la certosina organizzazione messa in campo dalla scuderia Adige Sport e per le zone che solitamente vengono attraversate dai concorrenti, ovvero l'asta dell'Adige, la Valle dei Laghi, il Garda trentino e le valli minori che si dipartono da esse. La stagione in cui si svolge, l’inverno, non consente di portare le vetture a quote significative, ma la nostra provincia è in grado di offrire percorsi suggestivi anche senza inerpicarsi troppo. In questa edizione l'intero tracciato si svilupperà in Vallagarina.
Si tratta della terza edizione organizzata in tempo di pandemia, quindi il comitato organizzatore, che fa capo a Luca Manera, sa ormai muoversi con padronanza per rispettare i protocolli e garantire la sicurezza di tutti. Questa volta sarà richiesto a tutti, concorrenti, organizzatori e commissari, di esibire il Green pass rafforzato. Il fatto che dal 1993 ad oggi l’appuntamento non sia mai venuto meno la dice lunga sul ruolo che questa manifestazione è riuscita a ritagliarsi nel tempo.
Anche quest’anno la «Coppa Città della Pace», in programma sabato 26 febbraio, sarà la seconda tappa del campionato italiano e farà seguito alla «Coppa Giulietta e Romeo» del 5, organizzata dall’Automobile Club Verona. Il quartier generale della manifestazione sarà sempre l’Hotel Nerocubo di Rovereto, dove si svolgeranno le verifiche venerdì pomeriggio e dove sarà allestita la partenza, mentre la linea del traguardo sarà posizionata in piazza San Giovanni ad Ala e la cerimonia di premiazione si svolgerà alla Cantina Vivallis di Villa Lagarina.
Subito dopo il termine della competizione nella stessa città dei velluti si svolgerà anche una gara dimostrativa, chiamata «Trentino Power Stage Classic», supportata da Trentino Marketing, che sarà trasmessa sui canali televisivi di Aci Sport. Ad Ala sarà dedicata anche l’immancabile opera d’arte realizzata per ogni edizione da Luisa Bifulco, che al termine della manifestazione andrà in premio a chi primeggerà nella classifica assoluta.
Il percorso sarà lungo 180 chilometri e sarà costellato da sessanta controlli fra quelli a pressostato e quelli orari. La pausa per il pranzo sarà ubicata al Ristorante La Brace di Rovereto. Sponsor della manifestazione sono Sicurtekno, Vivallis e la stessa Trentino Marketing.
Nell’edizione 2021 ad imporsi furono il vicentino Luca Patron con Steve Clark su Fiat 514 Mille Miglia del 1931, che precedette di appena 10,50 punti i bolognesi Alberto e Giuseppe Scapolo su Fiat 508C del 1937, una differenza legata alla diversa età delle vetture, visto che le penalità “pure” erano state di 175 punti per entrambi i binomi. Il secondo posto guadagnato in Trentino risultò infine molto prezioso ai due emiliani, dato che al termine del Cireas sono stati proprio loro a salire sul gradino più alto del podio con 200 punti, precedendo Fabio e Marco Salvinelli, secondi a quota 166, e Gian Mario Fontanella con Alessandro Malta, sesti alla «Coppa Città della Pace» con una Lancia Aprilia, a quota 141. Ora è il momento di scrivere un’altra storia.

Privacy Policy