Team Arrangiati Motorsport: Tris di premi per la stagione 2022
Team Arrangiati Motorsport: Tris di premi per la stagione 2022
Week-end di grandi soddisfazioni per ACI Salerno e occasione di auguri per puntare a risultati 2023 ancora più prestigiosi
Week-end di grandi soddisfazioni per ACI Salerno e occasione di auguri per puntare a risultati 2023 ancora più prestigiosi
I Trofei D'Italia Slalom esaltano i siciliani
I Trofei D'Italia Slalom esaltano i siciliani
natale e motori domenica a misilmeri; premio per i campioni challenge palikè
natale e motori domenica a misilmeri; premio per i campioni challenge palikè
È BIS DI LANZI TRA LE PORTE DEL TROFEO OLYMPIA
È BIS DI LANZI TRA LE PORTE DEL TROFEO OLYMPIA
GIACOMAZZI, PER UN PUNTO A RIJEKA, MANCA IL BIS
GIACOMAZZI, PER UN PUNTO A RIJEKA, MANCA IL BIS
Grandi risultati sportivi per ACI Salerno
Grandi risultati sportivi per ACI Salerno
L'unico impegno del fine settimana agonistico ha regalato alla scuderia RO racing la vittoria in Gruppo A all' 8° Slalom Trofeo Selva di Fasano.
L'unico impegno del fine settimana agonistico ha regalato alla scuderia RO racing la vittoria in Gruppo A all' 8° Slalom Trofeo Selva di Fasano.
Matteo Taglione Vince per il Secondo Anno consecutivo la Coppa CSAI Slalom di Zona.
Matteo Taglione Vince per il Secondo Anno consecutivo la Coppa CSAI Slalom di Zona.
LANZI SI GIOCA IL TUTTO PER TUTTO A POMPOSA
LANZI SI GIOCA IL TUTTO PER TUTTO A POMPOSA
DOMENICO PALUMBO SI CONFERMA RE DELLA SELVA DI FASANO
DOMENICO PALUMBO SI CONFERMA RE DELLA SELVA DI FASANO
GRANDE ATTESA PER LO SPETTACOLO  SECONDA PROVA DEL WSE SERIES PIRELLI 2022
GRANDE ATTESA PER LO SPETTACOLO SECONDA PROVA DEL WSE SERIES PIRELLI 2022
La scuderia RO racing con Marco Iacoviello per inseguire un nuovo titolo nazionale
La scuderia RO racing con Marco Iacoviello per inseguire un nuovo titolo nazionale
8° TROFEO “SELVA DI FASANO”: SLALOM DA RECORD
8° TROFEO “SELVA DI FASANO”: SLALOM DA RECORD
Fine stagione da applausi per il Team Arrangiati Motorsport
Fine stagione da applausi per il Team Arrangiati Motorsport
Tripudio di podi nel week-end per ACI Salerno
Tripudio di podi nel week-end per ACI Salerno
8° TROFEO “SELVA DI FASANO”: QUANTE BICILINDRICHE PER IL MAESTRO GIACOMINO
8° TROFEO “SELVA DI FASANO”: QUANTE BICILINDRICHE PER IL MAESTRO GIACOMINO
“King Dragon” (MINI Cooper S) conquista il tricolore slalom tra le Racing Start Plus
“King Dragon” (MINI Cooper S) conquista il tricolore slalom tra le Racing Start Plus
8° TROFEO “SELVA DI FASANO”: PER CHIUDERE IN BELLEZZA LA STAGIONE SLALOM 2022
8° TROFEO “SELVA DI FASANO”: PER CHIUDERE IN BELLEZZA LA STAGIONE SLALOM 2022
DA TRIESTE A CHIAVARI OMEGA SI CONFERMA IN VETTA
DA TRIESTE A CHIAVARI OMEGA SI CONFERMA IN VETTA
TRIS DI PRIMI, TRA LE PORTE, PER FUNNY TEAM
TRIS DI PRIMI, TRA LE PORTE, PER FUNNY TEAM
POKER DI FACCINI AL CHIAVARI - LEIVI
POKER DI FACCINI AL CHIAVARI - LEIVI
PREGHEFFI E BORELLI CHIUDONO IN BELLEZZA A FAENZA
PREGHEFFI E BORELLI CHIUDONO IN BELLEZZA A FAENZA
Bottino quasi pieno per il Team Arrangiati Motorsport al 7⁰ Slalom Città di Dorgali
Bottino quasi pieno per il Team Arrangiati Motorsport al 7⁰ Slalom Città di Dorgali
Il bilancio del 1° Slalom Monte di Malo
Il bilancio del 1° Slalom Monte di Malo
Nuovo appuntamento in Sardegna per Magliona Motorsport
Nuovo appuntamento in Sardegna per Magliona Motorsport
Team Arrangiati Motorsport: Saranno 6 i piloti al 7° Slalom Città di Dorgali
Team Arrangiati Motorsport: Saranno 6 i piloti al 7° Slalom Città di Dorgali
REVIVAL VINCENTE PER BATTAGLIN AL MONTE DI MALO
REVIVAL VINCENTE PER BATTAGLIN AL MONTE DI MALO
ZANONI INSAZIABILE, SUO ANCHE IL MONTE DI MALO
ZANONI INSAZIABILE, SUO ANCHE IL MONTE DI MALO
GIANTIN SFIORA LA TOP TEN AL MONTE DI MALO
GIANTIN SFIORA LA TOP TEN AL MONTE DI MALO
Zanoni vince il 1° Slalom Monte di Malo
Zanoni vince il 1° Slalom Monte di Malo
A FAENZA L'ULTIMA DELLA COPPA ROMAGNA SLALOM
A FAENZA L'ULTIMA DELLA COPPA ROMAGNA SLALOM
MONTE DI MALO, TRE SU TRE PER MANCIN
MONTE DI MALO, TRE SU TRE PER MANCIN
Puglisi si impone nell’appassionante 14° Slalom di Avola
Puglisi si impone nell’appassionante 14° Slalom di Avola
Puglisi si impone nell’appassionante 14° Slalom di Avola
Puglisi si impone nell’appassionante 14° Slalom di Avola
Il Tricolore infiamma il 14° Slalom Di Avola
Il Tricolore infiamma il 14° Slalom Di Avola
Sono 75 gli iscritti al 1° Slalom Monte di Malo
Sono 75 gli iscritti al 1° Slalom Monte di Malo
ZANONI VINCE IL TROFEO VENETO TRENTINO +
ZANONI VINCE IL TROFEO VENETO TRENTINO +
Pronte le sfide del 14° Slalom di Avola
Pronte le sfide del 14° Slalom di Avola
Tutto pronto per il 1° Slalom Monte di Malo
Tutto pronto per il 1° Slalom Monte di Malo
Federico Luzzi

Federico Luzzi

Un fine settimana encomiabile per la scuderia RO racing

Lunedì, 12 Dicembre 2022 18:27 Published in Rally

Un fine settimana encomiabile per la scuderia RO racing


Grandi soddisfazioni per la scuderia RO racing nel fine settimana appena trascorso. Carmine Tribuzio e Fabiano Cipriani hanno vinto la prima edizione del Ceccano Christmas Show. Nella stessa gara e al Rally di Sperlonga, grazie ai risultati corali degli equipaggi del sodalizio di Cianciana, sono giunti anche i successi nella categoria riservata alle scuderie.

Il lungo ponte dell’Immacolata, ha regalato risultati ragguardevoli alla scuderia RO racing. I portacolori del sodalizio di Cianciana sono stati audaci protagonisti delle quattro gare alle quali hanno preso parte.

 

 

Nel Lazio, al Ceccano Christmas Show, Carmine Tribuzio e Fabiano Cipriani hanno vinto a mani basse la manifestazione alla sua prima edizione. I due Campioni di Zona in carica, a bordo di una Skoda Fabia Evo di classe R5, hanno sempre dimostrato di avere la gara in pugno e hanno saputo amministrare il vantaggio accumulato nei confronti dei propri avversari. In provincia di Frosinone sono stati tanti a distinguersi. “Mattonen” e Giulia Taglienti, freschi vincitori del titolo di classe N4 nel Campionato italiano rally terra, hanno esordito al meglio sulla Citroen C3 Rally 2 di classe R5 e sono riusciti a piazzarsi sul terzo gradino del podio della classifica finale. Mario Trotta e Marco Lepore, nonostante una gara costellata da eventi poco fortunati, hanno vinto, a bordo di una Renault Clio, la classe Super 1600. In classe R4 sensazionale il risultato di Luca Santoro e William Micheli. I due, a bordo della loro Mitsubishi Lancer Evo IX, si sono imposti nella propria classe e hanno conquistato la quarta posizione in classifica generale. In classe Rally 4, posizioni di riguardo per le due Peugeot 208, portate in gara da Pierpaolo Colella e Andrea Aceto, che hanno concluso all’ottavo posto della generale e al secondo di classe e da Giorgio Santoro e Francesco Cicciarelli che hanno terminato la loro gara in nona posizione e sul terzo gradino del podio di classe. In classe N3, a bordo di una Renault Clio Light, Dennis Stracqualursi e Luca Bellotta hanno concluso all’ottavo posto di classe. La prestazione del gruppo è valsa anche la vittoria nella classifica riservata alle scuderie.

Sempre nel Lazio, ma a Sperlonga, in provincia di Latina, in quello che è ormai il classico appuntamento prenatalizio, gli equipaggi del sodalizio siciliano si sono particolarmente distinti e hanno portato a casa il successo nella classifica riservata alle scuderie. Purtroppo amaro è stato il ritiro di Alessio Profeta e Rosario Merendino, mentre, con la loro Skoda Fabia Evo di classe R5, erano in lotta per il successo finale. In classe Super 1600, a bordo di una Renault Clio, Giuseppe Airò Farulla e Davide Bragaglia hanno centrato il terzo posto. Nella stessa classe, con una vettura gemella, quarta posizione per Giuseppe Esposito e Rita Guiotto. In classe Rally4 encomiabile il risultato di Riccardo Di Iuorio e Cristian Quarta. I due hanno portato la loro Peugeot 208 Rally 4 al nono posto in classifica generale e al secondo di classe. Su una vettura gemella degna d’encomio la prestazione di Giuseppe Di Giorgio e Rosario Ferina. I due siciliani all’esordio, sia sulla Peugeot sia nella gara della Riviera d’Ulisse, sono riusciti a entrare nella “Top Ten” e a guadagnarsi la terza posizione di classe. Sempre in Rally4 dodicesimo posto di classe per la Renault Clio condotta da Giuliano Galeti e Benedetto Parisi e quindicesimo posto di classe per gli esordienti in terra laziale Calogero Scalia e Giuseppe Salvato.

In Sicilia, al Rally di Natale a Taormina, in classe N3, secondo posto di classe per la Renault Clio Light condotta da Sabatino Pagnozzi, in coppia con Marco Cusimano e terza posizione per la Renault Clio Williams di Francesco e Jessica Miuccio. Vittoria in classe A5 per la Peugeot 106 di Carlo Naccari e Biagio Catalano.

Al Rally del Brunello, in Toscana, Alessandro Bottazzi e Ilaria Magnani hanno dato spettacolo sulle strade bianche portando la loro Opel Corsa Gsi al successo di categoria e al quindicesimo posto della classifica finale.  

 

MARCO GIANESINI CHIUDE L’ANNO CON UNA VITTORIA DI CLASSE AL RALLYDAY FETTUNTA

In Toscana Gianesini e Belfiore non solo vincono la A7 ma sono anche sesti assoluti!

 

 

 

Sondrio – Il Rallyday Fettunta edizione numero otto ha permesso a Marco Gianesini di chiudere i battenti di una lunga stagione sportiva.

A bordo della sua Renault Clio Williams preparata dalla Top Rally, il portacolori della scuderia New Star3 con il navigatore Romano Belfiore, ha staccato tempi di tutto rispetto in una gara di per sé tosta e resa ancora più difficile dalle impervie condizioni meteorologiche.

Dopo un avvio prudente, Marco Gianesini ha spinto con decisione cercando di interpreta

 

re al meglio gli scivolosi asfalti toscani ed i tempi realizzati sono stati decisamente confortanti. Qualche piccolo errore commesso ha impedito di chiudere con un risultato migliore la graduatoria finale ma al termine delle sei prove speciali, per il driver valtellinese è arrivato comunque un ottimo sesto posto assoluto e la vittoria di classe A7 grazie anche ad uno strepitoso secondo posto maturato sulla Ps Campoli2.

“E’ stata una gara dalle diverse sfaccettature – spiega Gianesini. Un leggero urto contro un terrapieno ci ha fatto piegare un braccetto e lo scarico condizionando una prova in cui stavamo facendo bene. Sappiamo però che nel cercare il limite, in queste condizioni, l’errore può capitare. Sono comunque abbastanza soddisfatto della nostra gara che va ufficialmente a concludere una stagione densa di prestazioni particolari ma iniziata e finita con la stessa vettura, la Renault Clio Williams che resta senza ombra di dubbio la mia vettura preferita.”

Un dato statistico: in dieci apparizioni stagionali, Gianesini è entrato per ben sei volte nella top ten assoluta!

  

 

 

Addetto stampa Luca Del Vitto: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

MM Motorsport tra Corsica e Toscana:

attesa al Rallye National de Balagne ed al Rally del Brunello

Ennesimo impegno internazionale per il sodalizio di Porcari, atteso sulle strade della Corsica con Thomas Assainte ed all’appuntamento conclusivo del Campionato Italiano Rally Terra con Alessio Scorpioni, rispettivamente su Peugeot 208 Rally4 e Peugeot 208 R2, vetture “gommate” Pirelli.

 

 

 

Porcari, 7 dicembre 2022

 

 

 

È un altro fine settimana di respiro internazionale, quello che attende MM Motorsport. Il team lucchese sarà chiamato ad un doppio impegno, tra le strade della Corsica e quelle della Toscana, teatro dell’ultimo appuntamento del Campionato Italiano Rally Terra. A caratterizzare la “traversata” verso la Corsica saranno le aspettative legate al Rallye National de Balagne, contesto che interesserà Thomas e Alexandre Assainte sulla Peugeot 208 Rally4 messa a disposizione dalla squadra di Porcari. Per il pilota, rientrato alle competizioni dopo tre anni di inattività, il confronto sarà occasione di approccio alla vettura “gommata” Pirelli, mai utilizzata in carriera. Centodieci, i chilometri distribuiti su tre giorni di gara tra Calvi e Ile Rousse, nella regione di Balagne. La partenza è in programma nella serata di venerdì con arrivo, domenica, a Ile Rousse, a chiusura di un contesto articolato su sette prove speciali.

 

Dall’asfalto corso alla terra toscana, teatro del Rally del Brunello. Sulle prove speciali dell’appuntamento di chiusura del Tricolore Terra, MM Motorsport sarà chiamata ad affiancare Alessio Scorpioni mettendo a disposizione la propria Peugeot 208 R2, vettura equipaggiata con pneumatici Pirelli che il driver condividerà con Antonio Bucci. Per Alessio Scorpioni, il “Brunello” sarà ambientazione del terzo utilizzo della vettura, opportunità da concretizzare su settanta chilometri cronometrati.

 

 

Nella foto (free copyright): un dettaglio di MM Motorsport..

 

 

--

Gabriele Michi

IL POKER DI RALLY SPORT EVOLUTION

Mercoledì, 07 Dicembre 2022 15:30 Published in Rally

IL POKER DI RALLY SPORT EVOLUTION

 

Balagne, Brunello, Sperlonga e Ceccano Christmas Show per la compagine di Ranica, schierando al via sette vetture, tra numerose conferme ed interessanti nuovi arrivi.

 

 

Ranica (BG), 07 Dicembre 2022 – Mentre gran parte dell'Italia pensa al ponte dell'Immacolata in casa Rally Sport Evolution non c'è tempo per le vacanze ed in dirittura d'arrivo uno dei weekend più intensi della stagione, specialmente sotto il profilo logistico, è pronto a mettere a dura prova la resistenza della squadra corse con base a Ranica, pronta a questa sfida.

Quattro i campi di gara che la vedranno protagonista, ad iniziare da quello oltre confine con il Rallye National de Balagne che, da Venerdì 9 a Domenica 11 Dicembre, vedrà impegnati due equipaggi francesi, partendo da quel Cédric Cardi che, qui nuovamente in coppia con Gaëlle Dumont, ha firmato una brillante settima piazza assoluta e prima di classe al National de Corte.

Ad attenderlo una Peugeot 208 Rally 4 mentre per il compagno di colori, il neo arrivato Paul Giovannoni, sarà messa a disposizione una Peugeot 208 R2, da dividere con Agnès Gambini.

 

In Francia punteremo molto su Cardi” – racconta Claudio Albini (titolare Rally Sport Evolution) – “perchè, dopo l'ottimo risultato del Corte, è naturale che ci aspetteremo da lui un'altra prestazione concreta. Siamo contenti di allargare la nostra presenza, grazie all'arrivo di Giovannoni, quindi sarà compito nostro metterli entrambi in condizione di dare il loro meglio.”

 

Rientrando nei patri confini, in quel di Montalcino, l'imminente fine settimana coinciderà con la chiusura del sipario sul Campionato Italiano Rally Terra, a coefficiente maggiorato, e tra Sabato e Domenica rivedremo in azione Filippo Peduzzi, in coppia con Samuele Pellegrino.

Su sterrati che hanno fatto la storia del Sanremo mondiale il pilota di Vimercate sarà della partita con una Peugeot 208 Rally 4, confrontandosi con i migliori protagonisti della scena.

Dalle strade bianche della toscana ai veloci asfalti laziali per il tradizionale appuntamento di fine stagione con la Ronde di Sperlonga, prevista per le giornate di Venerdì e di Sabato.

Trasferta alla ricerca di riscatto per un Sotiris Ieremiadis che, con Nikos Tsakiris a proprio fianco, punterà a cancellare, con un colpo di spugna, l'amaro ritiro del precedente Como.

Il pilota della Vittorio Caneva Rally School non sarà l'unico ellenico ai nastri di partenza con una Peugeot 208 Rally 4 ed infatti un secondo esemplare sarà affidato al connazionale Georgios Gerodimos, quest'ultimo a condividere l'abitacolo della francesina con Thomas Papathomas.

A difendere il tricolore ci penserà Iuri Vigilucci, in coppia con Chiara Corso su una Renault Clio Rally 5 che vedrà per la prima volta, dopo le buone prestazioni al volante della 208 turbo.

Tra Sabato e Domenica si terrà anche la prima edizione di un evento sperimentale, il Ceccano Christmas Show, ed in una piazza così ricca di storia per il rallysmo nazionale il team lombardo metterà a disposizione di Trodella Racing una Peugeot 208 R2.

 

Sarà un fine settimana particolarmente intenso per noi” – aggiunge Albini – “perchè gestire quattro campi gara diversi, uno dei quali oltre confine, richiede uno sforzo notevole. Cercheremo di mettere al servizio tutta la nostra professionalità perchè vogliamo che i nostri piloti si sentano sicuri, seguiti ed in grado di poter esprimere liberamente il loro potenziale.”

immagine a cura di Michel Susini

AL 14° RALLY RONDE DI SPERLONGA

PRONTI PER UNA NUOVA EDIZIONE DI ALTO LIVELLO

 

Un plateau di adesioni di alto livello, con diverse presenze straniere assicurano un’altra edizione

entusiasmante da disputarsi sui quattro passaggi sulla prova della Magliana.

 

L’organizzazione Sperlonga Racing annuncia premi importanti che saranno

acquisibili da tutti gli iscritti alla gara, in programma questo fine settimana.

 

Previsti di nuovo i tour in elicottero per vedere il rally da un’altra angolatura

ed ammirare la riviera pontina con la magica luce dell’inverno e con la novità della “panchina gigante”.

 

 

Sperlonga (Latina), 07 dicembre 2022 – Tutto pronto, per la 14^ edizione della Ronde di Sperlonga, in programma per questo fine settimana, permettendo quindi di sfruttare il lungo ponte “dell’Immacolata” ideale per far vivere l’evento ed i suoi luoghi affascinanti, ricchi di memorie storiche.

 

Carattere principale della gara, quest’anno, sarà il ritorno a Sperlonga dopo un 2020 di pausa dovuto all’emergenza sanitaria e dopo un 2021 trascorso “fuori sede”, a Fondi.  Si ritroveranno dunque la cerimonia di partenza ed anche l’arrivo nella classica location di Piazza Fontana, dove i concorrenti sentiranno tutto il “calore” della gara che oramai da oltre dieci anni abbraccia tutti i partecipanti come una vera e propria festa di fine stagione.

Questa del 2022 sarà un’edizione da ricordare oltre che per il riproporre un classico di fine anno, soprattutto per il montepremi che avrà, stabilito in collaborazione Lion Team e Pirelli. Si alzano dunque notevolmente l’asticella e la posta in palio, con la possibilità, come si leggerà di seguito, di vincere la partecipazione all’edizione 2023 del Rally di SperlongaIl montepremi è riservato a tutti gli equipaggi ammessi alla partenza della gara, l’estrazione dei premi avverrà sulla oramai celebre scalinata alle spalle del palco partenza, quella che da anni è lo scenario utilizzato per la foto di gruppo ufficiale. E proprio questa “Trinità dei Monti” in chiave rallistica sarà il contesto dove venerdì 9 dicembre 2022, in diversi avranno di che gioire. Con uno sforzo notevole da parte di Sperlonga Racing e di alcuni partner sono stati stabiliti 10 premi di alto valore, il primo dei quali, in collaborazione con Lion Team, sarà il noleggio di una vettura Rally5 per il Rally di Sperlonga 2023.    

 

SI CORRE AL SABATO, SEMPRE SULLA “MAGLIANA”

Seguendo il format proposto anche lo scorso anno, anche quest’anno la gara non interesserà la domenica. La cerimonia di partenza sarà al venerdì sera e gara tutta al sabato, con la disputa dei quattro impegni cronometrati su una strada che oramai è diventata un “must”, la Prova Speciale “La Magliana”, lunga 9,400 chilometri. Un passato importante, un caposaldo del rallismo del centro Italia, per questo nastro di asfalto che parte praticamente da Sperlonga, molto tecnico, con la seconda parte dell’impegno in salita punteggiata da una serie di spettacolari tornanti.

La distanza totale del tracciato sarà di 191,160 chilometri, dei quali 39,600 di sfida con il cronometro (9,900 Km. per ogni passaggio sulla prova).

 

 

LA SFIDA SULLA STRADA: PRONOSTICO DIFFICILE

La gara presenta un nuovo elenco iscritti di livello, quello che renderà difficile un pronostico. Sono 55, in totale le adesioni, 16 le vetture di categoria R5 iscritte e ben sette equipaggi stranieri: sono i caratteri che ispireranno la sfida sul campo. E proprio con uno straniero, il turco Burak Cukurova (secondo arrivato quest’anno nel Campionato Rally di Turchia), si apriranno le partenze, un affezionato delle gare italiane che con la sua Skoda Fabia cercherà di sfidare i diversi pretendenti italiani. A partire dal vicentino Luca Ferri, Skoda Fabia, che della gara ha vinto le prime due edizioni, logico pensare che voglia far suo il tris, se non altro anche per onorare di nuovo le sue origini fondane. Punta in alto, in una gara di cui non ha mai fatto mistero di apprezzarne organizzazione e percorso, il napoletano Fabio Gianfico. Skoda Fabia pure per lui, per tentare quel successo che più di una volta ha sfiorato.

Mire di alto livello le ha pure Giuseppe Bergantino (Skoda), reduce quest’anno da tre vittorie assolute in 7^ zona e dal sesto posto finale nella finale di Coppa Italia a Cassino. In più, lo scorso anno, a Sperlonga finì secondo assoluto, logico che voglia alzare l’asticella. Il palermitano Alessio Profeta, anche lui con una Fabia, quarto lo scorso anno, reduce da un’annata tricolore finita all’ottavo posto nella classifica “promozione”, conta pure lui di finire l’anno al meglio e così anche il sardo Marino Gessa, già quinto l’anno scorso, il quale conta di rifarsi dalla delusione sofferta con il repentino ritiro al recente Rally all’Asinara, anche lui su Skoda.

Torna anche il piemontese Claudio Marenco (Skoda), deciso a migliorare l’undicesima piazza del 2021 e, dalla Sicilia, dalla magnifica Cerda, arriva un “figlio d’arte”, Ernesto Riolo, figlio del celebre “Totò”. Torna al volante di una “supercar” dopo due stagioni con le due ruote motrici e lo farà con una VolksWagen Polo R5, pronto a farsi valere, come certamente vorrà fare il veloce reggiano Roberto Vellani, con a disposizione pure lui una Skoda, con la quale scoprirà la prima volta le insidie della “Magliana”. Seconda gara in classe R5, poi, per il rodigino Alessio Bellan, che ha scelto Sperlonga per trovare un ultimo sorriso stagionale, anche lui si una Fabia.

Le presenze straniere sono assicurate anche dallo svizzero Max Beltrami (Citroen DS3 R5), dai tedeschi Tessari (Renault Clio S1600) e Irlacher (Peugeot 208 Rally4), dai greci Ieremiadis e Gerodimos, oltre che dall’altro turco Celik, tutti pure loro su una Peugeot 208 Rally4, quest’ultimo quarto classificato tra le “due ruote motrici” nel Campionato di Turchia appena finito.

 

LA GARA DALL’ELICOTTERO

Un modo di vedere il rally da un’angolatura “speciale”, un modo emozionante per ammirare il territorio, dall’alto si vedono tutte insieme le bellezze della Riviera di Ulisse. Anche quest’anno Sperlonga Racing ha organizzato il tour in elicottero per poter seguire le varie fasi della competizione.

Ma sarà anche occasione per vedere la “Big Bench”, la Panchina gigante di Sperlonga, inaugurata lo scorso mese sulla cima della collina che sovrasta la Grotta di Tiberio e l’area archeologica tra le più gettonate del Lazio.

L’idea della panchina gigante è del presidente del Consorzio Sperlonga Turismo, nonché “anima” di Sperlonga Racing,

Leone Armando la Rocca, che ha sposato l’iniziativa del circuito internazionale Big Bench, portandola nella “Perla del Tirreno”. Il flusso di visitatori è stato continuo, senza mai arrestarsi, con file di persone che hanno calcato il sentiero dell’antica via Flacca per arrivare a sedersi sulla “panchina che fa tornare bambini” ed ammirare lo spettacolo del panorama che spazia dal Circeo fino alle isole Pontine e Flegree.

Le informazioni per l’iniziativa sono fruibili nel sito web della manifestazione.

 

PROGRAMMA DI GARA

Giovedì 8 e Venerdì 9 Dicembre 2022

Centro accrediti (controllo documentazione)

Centro Accrediti Municipio Sperlonga - Piazza Europa

 

8 dicembre 2022  dalle 16:00 alle 21:00

9 dicembre 2022  dalle 08:00 alle 09:00

Distribuzione targhe, numeri di gara e road book

Centro Accrediti Municipio Sperlonga - Piazza Europa

9 dicembre 2022

dalle 07:30 alle 09:00 (riservato ai concorrenti prenotati allo Shakedown)

dalle 09:00 alle 12:00 (per gli altri concorrenti)

 

Verifiche sportive    ante gara

On line

 

Verifiche tecniche                                     ante gara

Sperlonga - Piazza Europa

9 dicembre 2022

dalle 07:45 alle 09:30 (riservato ai concorrenti prenotati allo Shakedown) dalle 09:30

alle 13:00 (per gli altri concorrenti)

 

Shakedown

Gaeta - Località Sant’Agostino

9 dicembre 2022 dalle 09:30 alle 13:30

 

Ricognizioni con             vetture di serie

9 dicembre 2022 dalle 14:30 alle 18:00

 

Cerimonia di Partenza

Piazza Fontana -               Sperlonga

9 dicembre 2022 ore 19:15

Sabato 10 Dicembre 2022

PS 1 LA MAGLIANA

Primo passaggio ore 08:11

PS 2 LA MAGLIANA

Primo passaggio ore  11:31

PS 3 LA MAGLIANA

Primo passaggio ore 14:51

PS 4 LA MAGLIANA

Primo passaggio ore 18:11

Arrivo

Piazza Fontana ore 19:30

 

FOTO ALLEGATA: FABIO GIANFICO IN AZIONE NEL 2021 (FOTO ROBERTO CARLI)

 

#RallyRondesperlonga2022  #RallySperlonga #rally #rallycar #rallyracing #rallying #motorsport #sperlonga  #provaspeciale #lamagliana #rallyshow #rallypassion #RivieradiUlisse

www.rallydisperlonga.it

FACEBOOK: www.facebook.com/RallyRondeSperlonga

Contatti

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

ufficio stampa

Alessandro Bugelli

Ecco il gran finale di stagione con il Campionato Italiano Rally Terra al Rally del Brunello. In 144 al via insieme alle storiche

Ultima uscita sterrata in arrivo sulle strade bianche attorno a Montalcino da venerdì 9 a domenica 11 dicembre. Sarà un evento a doppia validità tricolore con un elenco iscritti a tre cifre: prima le leggende del CIRT Storico in corsa al sabato, poi gli specialisti delle moderne chiuderanno l’annata alla domenica con una gara a coefficiente 1,5. Solito percorso spettacolare per 70 chilometri divisi in 7 prove speciali.

 

 

Montalcino (SI), mercoledì 7 dicembre 2022 – Tutto pronto dalle parti di Montalcino per l’ultimo atto della stagione rallistica tricolore, che vedrà protagonisti gli equipaggi del Campionato Italiano Rally Terra e del Campionato Italiano Rally Terra Storico al Rally del Brunello. L’evento organizzato da Scuderia Etruria Sport e Deltamania Montalcino offrirà le strade sterrate della provincia senese, già patrimonio della tradizione nazionale, ai migliori interpreti della specialità che daranno spettacolo durante tutto il weekend dal 9 all’11 dicembre per due gare “a staffetta”, prima le auto storiche nella giornata di sabato, poi le moderne alla domenica. Un format di successo che permetterà di apprezzare in azione ben 144 vetture.

Lo scontro valido come sesto round per il CIRT rappresenta la componente maggiore, con 78 piloti al via che si sfideranno per aggiudicarsi un punteggio a coefficiente 1,5. Il programma propone un sabato preliminare con lo shakedown in località Santa Marcella, a Buonconvento, a partire dalle ore 13.00 seguito dalla cerimonia di partenza prevista in Piazza del Popolo a Montalcino dalle ore 19.30. Domenica sarà show sulle 7 prove speciali per 69,09 chilometri cronometrati immersi in un percorso complessivo da 240,87 chilometri. Un doppio giro sui tratti “Pieve a Salti” (11,19 km – PS1 ore 7.55, PS4 ore 11:53), “La Sesta” (7,18 km – PS2 ore 8:50, PS5 ore 12:48) e “Badia Ardenga” (10,58 km - PS3 ore 9:41, PS6 ore 13:39) verrà completato da un terzo passaggio solo sulla più lunga “Pieve a Salti” per la PS7 alle 14:13, prima del rientro a Montalcino, sempre in Piazza del Popolo dove si svolgerà la cerimonia d’arrivo finale dalle 15:00.

L’ULTIMA TRICOLORE | Tra le 77 vetture moderne spiccano i nomi dei migliori piloti del
Campionato Italiano Rally Terra al volante delle 23 nella classe maggiore Rally2, tutte Skoda Fabia. Più in alto degli altri i già Campioni Italiani Paolo Andreucci e Rudy Briani, che hanno conquistato il loro “scudetto bis” nel CIR Terra con una gara d’anticipo, grazie al secondo posto ottenuto al Rally delle Marche di un mese fa. Il garfagnino si metterà all’opera sulla sua Skoda Fabia gommata MRF Tyres, impreziosita dal nuovo tricolore, subito dopo aver concluso la sua insolita partecipazione tra le auto storiche, al volante di BMW M3 Gruppo A di IV Raggruppamento, sempre in coppia con Briani. Una doppia esperienza che vivrà anche Alberto Battistolli con Simone Scattolin, che salirà sulla Skoda dopo un primo tempo sulla fantastica Lancia 037 Gruppo B, con la quale conquistò la vittoria un anno fa nella prima edizione del Rally del Brunello. Il vicentino di ACI Team Italia sarà pronto a rinnovare il duello con Andreucci, già visto e vinto nelle Marche, per cercare quindi la terza vittoria assoluta in carriera tra le moderne del CIRT. Tra i due proverà ad inserirsi nella corsa al vertice Enrico Oldrati con Elia De Guio, su altra Skoda, già sul podio con loro a Cingoli ma ancora in cerca della prima soddisfazione in campionato. Il bergamasco si presenta in seconda posizione nella classifica generale e una manciata di punti potrebbero bastargli per guadagnare il piazzamento da vicecampione.

Nel gruppo di testa non potevano mancare gli altri polverosi che hanno fatto grande questo campionato. Specialisti sempre veloci come il sammarinese Jader Vagnini, che avrà l’occasione di avvicinarsi ai migliori tre della serie per completare al meglio la sua stagione di rientro nel tricolore, stavolta con la novità della giovane navigatrice Carlotta Romano sul sedile di destra della Skoda. Cerca conferme anche il versiliese Emanuele Dati, tra i più attesi sugli sterrati toscani con Giacomo Ciucci a dettare le note. Si rivedranno all’opera dopo un turno di assenza anche il vicentino Simone Romagna, per la prima volta con Filippo Bordignon al fianco e il trevigiano Andrea Sandrin, che tornerà a far coppia con Marco Corda a distanza di un anno. Dopo aver ripreso il passo tra la polvere di Cingoli sarà di nuovo allo start per l’ultima uscita anche il bassanese James Bardini con Francesco Berdin. Quindi completa la formazione del tricolore tra le Rally2 il giovane austriaco Walter Olli, ancora navigato da Nicolò Gonella con il quale proverà a difendere la leadership tra gli Under 25 che gli consegnerebbe la vittoria del Trofeo Pucci Grossi. Una tra le poche Coppe ACI Sport ancora rimaste da assegnare insieme alla Coppa Preparatori/Noleggiatori che propone l’ultima sfida tra MS Munaretto, CR Motorsport e H Sport, i tre ancora in lizza.

Tra le quattro ruote motrici non potevano mancare i cavalli delle Mitsubishi Lancer, nella versione Evo IX di classe R4 con il riminese Filippo Baldinini già vincitore della Coppa con Daniele Conti al fianco e in versione Evo X di classe N4 guidata dal giovane trentino figlio d’arte Aronne Travaglia con Lorenzo Lamanda, che duelleranno con la Subaru Impreza N4 del pilota di Foligno Christiano Gabbarrini e Alessandro Forni.

DUE RUOTE MOTRICI | Un terzetto di equipaggi del campionato su Peugeot 208 proverà invece a comandare la classe Rally4, capitanato da Nicolò Marchioro e Marco Marchetti già vincitori della Coppa ACI Sport. A sfidarli nuovamente due toscani, l’aretino Davide Bartolini con Chiara Lombardi ed il pistoiese “Barone Jr.” con Sofia D’Ambrosio. Sempre sulla vettura francese nella nuova versione saranno in corsa diversi giovani emergenti, iscritti e non al Campionato, che potranno confrontarsi per puntare al primato tra gli Under 25 della categoria Due Ruote Motrici. Una speciale classifica che mette in palio un montepremi di 15.000 euro in funzione dell’iscrizione al Campionato Italiano Assoluto Rally Junior 2023. Avvantaggiato tra questi Geronimo Nerobutto navigato dalla sorella Francesca; la “regina del CIRT” Laura Callegaro, ventiduenne padovana già vincitrice della Coppa Femminile insieme a Sara Montavoci; il figlio d’arte Matteo Fontana nella coppia Under 20 con Alessandro Arnaboldi, già vincitori al Rally Vermentino.  

Si rivedranno in azione anche i due driver trentini del CIRT che hanno animato la battaglia tra le piccole e agili R1, ovvero Luca Manera con Franco Fedel e Armando Betta con Mattea Modenini, entrambi a bordo di Suzuki Swift.

 

GLI OUTSIDER | Tra i big scalpitano diversi equipaggi non iscritti al tricolore, ma con ottime possibilità di trovare un piazzamento tra i migliori dell’assoluta come Andrea Mabellini e Virginia Lenzi, i Campioni Italiani Due Ruote Motrici nel CIAR Sparco che avranno l’opportunità di misurarsi nel debutto sterrato con la Skoda. Il ventitreenne bresciano dovrà fare anche i conti con la nuova esperienza di partire tra i primi nell’ordine con il n°4 sulle portiere. Tra i giovani talenti spicca anche Tamara Molinaro, che torna all’opera con Piercarlo Capolongo, mentre tra gli esperti della polvere non poteva mancare il pilota di casa Valter Pierangioli con Sauro Farnocchia. Faranno la seconda presenza consecutiva sullo sterrato anche Alessandro Taddei con Andrea Gaspari, più volte vincitori su queste strade nella precedente manifestazione del Tuscan Rewind, quindi Luca Hoelbling con Stefano Righetti. Interessante anche la partecipazione di Francesco Aragno, per la prima volta con una Rally2 sulla terra dopo la stagione nel CIR Asfalto, sempre con Andrea Segir. Bella novità tra le quattro ruote motrici al Brunello anche la prima apparizione sterrata della scattante Toyota Yaris GR di classe R1T 4x4 Nazionale, portata in gara da Thomas Paperini e Simone Fruini, vincitori quest’anno del trofeo monomarca Yaris GR Cup andato in scena nei rally del CIAR Sparco e del CIR Asfalto.

 

CALENDARIO CAMPIONATO ITALIANO RALLY TERRA 2022: 19-20 marzo | XIII Rally della Val d’Orcia; 14-15 maggio | 29° Rally Adriatico; 8-9 luglio | 50° San Marino Rally; 16-17 settembre | Rally dei Nuraghi e del Vermentino; 14-15 ottobre | Rally delle Marche; 10-11 dicembre | Rally del Brunello (coeff. 1,5)

CLASSIFICA CIRT: 1. Andreucci-Briani (Skoda Fabia Evo) 72pt; 2. Oldrati-De Guio (Skoda) 47pt; 3. Costenaro-Bardini (Skoda) 40pt; 4. Tonso-Fappani (Skoda) 30pt; 5. Battistolli-Scattolin (Skoda) 27pt; 6. Vagnini-Franchina (Skoda) 20pt; 7. Ceccoli-Capolongo, Trevisani 15pt; 9. Dati-Ciucci (Skoda) 14pt; 10. Dettori-Pisano (Skoda) 14pt

 

#CIRT #tricoloreterra #acisport #ACI #RallydelleMarche #polverosi

Foto, video, documenti di gara e news sul sito www.acisport.it/CIRT

Facebook, Twitter, Instagram - @CIRallyTerra

 YOUTUBE - ACI SPORT TV

 

 

 

 

 

 

 

Ufficio Stampa ACI Sport

Daniele De Bonis Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

--

Daniele De Bonis
Addetto Stampa | Redazione centrale

STELLA, AL BRUNELLO, PER CHIUDERE IL CIRT AL MEGLIO

Mercoledì, 07 Dicembre 2022 15:12 Published in Rally

STELLA, AL BRUNELLO, PER CHIUDERE IL CIRT AL MEGLIO

 

L'ultimo appuntamento della massima serie nazionale per gli amanti dello sterrato vedrà il pilota di Brentino Belluno, in gara per Motus Group, alla ricerca di conferme.

 

 

Milano, 07 Dicembre 2022 – Il Campionato Italiano Rally Terra è giunto al capolinea ed il prossimo fine settimana, più precisamente tra Sabato e Domenica, si vivrà l'ultimo atto di una stagione che si è rivelata ricca di sorprese e di soddisfazioni per il debuttante Manuele Stella.

Al suo primo anno, a tempo pieno, nel tricolore riservato alle strade bianche, grazie al supporto di Motus Group, il pilota di Brentino Belluno è stato autore di una costante progressione.

Quinto al Val d'Orcia, settimo all'Adriatico e sesto al Marche lo scaligero, grazie ai preziosi consigli di un tutor d'eccezione quale è stato Andrea Nucita, ha saputo crescere, migliorando sotto molteplici aspetti che gli hanno consentito di presentarsi al via del round conclusivo all'ottavo posto nella classifica provvisoria riservata alle vetture della classe Rally 4.

Il coefficiente maggiorato dell'imminente Rally del Brunello, salito a quota 1,5, potrebbe consentire al portacolori della scuderia meneghina, con base operativa in quel di Reggio Emilia, di risalire e di chiudere in bellezza un 2022 che lo ha già portato nei quartieri nobili.

 

Siamo all'ultimo appuntamento di questo primo anno nel CIRT” – racconta Stella – “e, prima di tutto, devo ringraziare la Motus Group perchè, senza il loro supporto, non sarei mai riuscito a vivere un'esperienza simile. Abbiamo creato un bellissimo rapporto di collaborazione e cercheremo di evolverlo per il futuro. Grazie a loro ed al sostegno dei nostri partners abbiamo potuto crescere in un contesto del tutto nuovo per noi. Sarò in stretto contatto con Andrea Nucita, cercando di assorbire tutti i suoi consigli. Siamo pronti a partire per Montalcino e punteremo a dare il meglio di noi stessi perchè, se tutto andrà bene, il coefficiente maggiorato ci potrebbe permettere di avvicinarci alle posizioni di podio. Sarebbe una vittoria per tutti noi.”

 

Affiancato da Sara Refondini, sulla Peugeot 208 Rally 4 di Baldon Rally, Stella affila quindi le armi per un round conclusivo che getterà le basi per un futuro orientato ancora sullo sterrato.

Piazza del Popolo, nel cuore di Montalcino, accoglierà i concorrenti nella serata di Sabato prossimo per la coreografica passerella che li condurrà verso il riordino di Buonconvento.

Domenica via alla sfida decisiva per le sorti del CIRT, partendo con la doppia tornata sulle speciali di “Pieve a Salti” (11,19 km), “La Sesta” (7,18 km) e “Badia Ardenga” (10,58 km).

A completare i quasi settanta chilometri cronometrati sarà un terzo giro su “Pieve a Salti”.

 

Anche se abbiamo una buona posizione in classifica” – aggiunge Stella – “il nostro obiettivo resta quello di aumentare feeling con l'auto ed in abitacolo. Le prove speciali sono belle, molto veloci e con un fondo compatto. Ci sarà sicuramente da divertirsi anche perchè su queste strade si è fatta la storia del mondiale, quando si parlava del vero Sanremo. Dopo il Marche abbiamo migliorato il setup ed infatti anche il cronometro ha iniziato a darci ragione. Siamo fiduciosi, abbiamo un pacchetto tecnico di primo livello e continueremo a dare il massimo. Vogliamo chiudere bene questa stagione, gratificando tutti quelli che hanno creduto in noi.”

immagine a cura di Mario Leonelli

DAVIDE NICELLI JR. COSTRETTO AL RITIRO AL 2° PAVIA RALLY CIRCUIT

Mercoledì, 07 Dicembre 2022 15:04 Published in Rally
DAVIDE NICELLI JR. COSTRETTO AL RITIRO AL 2° PAVIA RALLY CIRCUIT
 

L'inverno è arrivato, l'ha confermato lo scorso week end quando è andato in scena il 2° Pavia Rally Circuit, due giorni di acqua, dove però sicuramente non è mancato lo spettacolo e colpi di scena. Al via della gara non poteva mancare il vicecampione italiano rally junior 2022 Davide Nicelli, affiancato per la prima volta dal piacentino Harshana Ratnayake a bordo di una Hyundai I20 Rally2 curata dal team Bernini Rally, gommata Pirelli e sempre supportati dalla Sport & Comunicazione. Il giovane pavese stava affrontando la gara in modo impeccabile, con questa sconosciuta, prima d'ora, Hyundai, facendo segnare sempre tempi da top ten, senza prendersi rischi, contro avversari tosti essendo pistaioli o comunque rallysti affermati con tanta esperienza in più di lui su una 4WD. Purtroppo dopo pochi chilometri della sesta ed ultima prova Nicelli perde una ruota, costringendolo al ritiro. Sembra però anche nella massima categoria "Rally2" che il lombardo abbia dimostrato di avere stoffa, quindi chissà.

Le sue parole a caldo a fine gara: "E' stata impegnativa più del previsto perchè la macchina non la conoscevo bene, era la mia seconda volta con una Rally2 e tutto poi è stato reso più complicato per il meteo. Ho fatto fatica già nelle fasi iniziali a prendere il giusto feeling non riuscendo mai a sentirmi a mio agio e a spingere. Posso dire che la mia inesperienza su questa tipologia di vetture, in più sotto l'acqua, ha offuscato la mia prestazione, anche se i tempi non erano male se considero la gara nell'insieme. Peccato aver perso una ruota in modo anomalo nell'ultima prova che ci ha costretto a fermarci. Sicuramente portiamo a casa esperienza; una base l'abbiamo messa ora bisogna avere la possibilità di starci sopra per imparare, crescere e arrivare vicino ai più bravi interpreti della categoria. Questo finale di stagione per me non si sta rivelando dei migliori, questo dato un po' da errori e un po' dalla sfortuna ma dobbiamo guardare avanti con fiducia e determinazione perchè abbiamo dimostrato di poter fare grandi cose. Ora pensiamo già al prossimo fine settimana dove saremo al via del Ceccano Christmas Show, nostro ultimo appuntamento 2022, dove ritorneremo sulla nostra fidata Clio Rally5. Grazie per questa opportunità che mi è stata data da Bernini Rally, Pirelli, Sport & Comunicazione, Harshana Ratnayake, gli sponsor, tutto il mio entourage e a mio padre e tutti  gli appassionati, amici e fans che ci sono venuti a trovare e che ci seguono".

 

Daniele Griotti, un rientro di eccellenza al Rally Colli del Monferrato e del Moscato

 

Il pilota torinese torna in gara dopo undici affiancato dal navigatore di Canelli Fabio Grimaldi, con la Škoda Fabia Rally2 di Gima Autosport per i colori della Scuderia La Superba. Dopo un paio di testacoda sulle prove inziali prende il ritmo giusto e chiude ottavo assoluto facendo dimenticare a tutti che il tempo è passato

 

 

 

MONCALVO (AT), 5 dicembre – Quanto sono lunghi undici anni? Nel mondo dei rally rappresentano un’era geologica. Undici anni fa il campionato del mondo lo vinse Sébastien Loeb (uno che è sulla breccia ancora adesso) con una Citroën DS3 WRC scomparsa dalle prove speciali. E se è vero che Paolo Andreucci (vincitore del titolo tricolore 2011) continua a conquistare titoli su titoli, la Peugeot 207 S2000 con la quale il garfagnino si impose è relegata nei garage. Se i piloti rimangono sono le macchine a sparire.

Se ne è accorto Daniele Griotti, che prima di domenica aveva disputato il suo ultimo rally nel 2011 (a parte un’estemporanea presenza, vincente, alla Cronoscalata del Tandalò 2021) al volante di una Renault Megane RS Gruppo N. Due sole ruote motrici, un centinaio di cavalli, se non di più, di differenza rispetto alla Škoda Fabia R5/Rally2 con la quale il pilota pinerolese, ora residente a Torino, si è presentato al via del Rally Colli del Moscato e del Monferrato di sabato 4 e domenica 5 dicembre.

Le due vetture non sono nemmeno lontanamente parenti” afferma il portacolori della Scuderia La Superba, che si è presentato al via di Moncalvo affiancato dall’astigiano Fabio Grimaldi al volante della vettura boema “ma oggi si corre con queste vetture qui”. Anche Griotti, come i veri fuoriclasse non si è minimamente scomposto per la potenza della vettura, le quattro ruote motrici (ma con le 4x4 aveva già corso e vinto parecchio), l’elettronica imperante e soprattutto il fondo fangoso che ha caratterizzato la gara monferrina.

Non ero nemmeno mai salito su una Fabia da rally e i primi metri al volante li ho fatti sabato durante lo Shake Down. Tre giri appena, poi io e Fabio ci siamo detti che era meglio fermarci. Ci stavo prendendo la mano e soprattutto mi stavo facendo prendere dall’entusiasmo e non era proprio il caso di buttarla in un fosso prima della partenza”. Così, domenica mattina Griotti-Grimaldi si presentano puntuali al via con la Fabia di Gima Autosport pronti a divertirsi e far divertire. “Nelle prime due prove speciali ci siamo girati un paio di volte, perdendo quella manciata di secondi che per noi non facevano la differenza, ma che in classifica contano” afferma Griotti, che dalla terza prova speciale comincia a fare rendere la Fabia ed entra prepotentemente fra i migliori dieci dell’assolta, staccando un quinto tempo assoluto nella terza speciale, la tortuosissima Moncalvo con l’asfalto coperto di fango vischioso. Nella ripetizione delle prove speciali le posizioni di classifica di Daniele Griotti-Fabio Grimaldi sono sempre fra la sesta (due volte) e l’ottava posizione di categoria e quando è ora di salire sul podio finale sono ottavi assoluti e primo di Over 55.

Mi sono divertito come un bambino piccolo. Quando sei al volante non pensi a null’altro che a far andare forte la vettura che stai guidando. Non ti passa per l’anticamera del cervello che sono undici anni dall’ultima volta che sei entrato in prova speciale, che la strada è coperta da una fanghiglia che rende difficile persino camminare a piedi. Pensi solo a essere più veloce possibile” commenta il pilota per quello che potrebbe essere un preludio del ritorno ai rally? Griotti si stringe nelle spalle: “In realtà non ci pensavo proprio a ritornare in gara. Il diavoletto tentatore è stato Diego Parodi (il preparatore che lo ha seguito per decenni fin dagli inizi della sua carriera) che mi ha telefonato chiedendomi perché non facevo un rally. Non ha dovuto faticare molto per convincermi” ammette soddisfatto Daniele Griotti, mentre Diego Parodi se la ride sotto i baffi.

immagini dell'equipaggio in gara scattate da Foto Magnano

Jacopo Araldo scala colline e classifiche al Rally delle Colline del Monferrato e del Moscato

La gara monferrina vede il pilota di Canelli, affiancato da Lorena Boero, proseguire nel lavoro di sviluppo della sua Hyundai i20 N curata da Balbosca. Alla fine un buon settimo posto assoluto e alcuni rilievi cronometrici interessanti

 

 

 

MONCALVO (AT) 5 dicembre – Continua il lavoro di affinamento di Jacopo Araldo alla sua Hyundai i20 N Rally2 con la quale ha preso parte sabato 4 e domenica 5 dicembre al 25° Rally Colli del Monferrato e del Moscato, affiancato da Lorena Boero.

Una gara che ha visto il pilota di Canelli concludere in settima posizione assoluta e, soprattutto, impegnarsi con i tecnici di Balbosca in quel lavoro di “cucitura” della vettura secondo le caratteristiche del pilota e viceversa. Un impegno che ha visto come palcoscenico le scivolosissime prove monferrine, umide e ricoperte di fango, che sono servite come ottimo test in condizioni difficili in vista della prossima stagione.

Il portacolori di Meteco Corse è partito subito bene chiudendo sesto la prima prova speciale, rimanendo costantemente fra i migliori dieci della classifica assoluta. “La prova in cui mi sono espresso al meglio è stata la Portacomaro, la meno tortuosa e con tratti in cui si faceva velocità, proprio le condizioni che piacciono a me. Ma era soprattutto importante arrivare in assistenza e comunicare le sensazioni ai tecnici di Balbosca e lavorare di conseguenza”.

Fra il primo e il secondo passaggio, sotto la tenda di Balbosca, si sono ottimizzate alcune regolazioni e nella ripetizione delle prove speciali i tempi sono migliorati, nonostante le condizioni dell’asfalto fossero nettamente peggiorate, con l’aumento di fango e fogliame, portato in strada dalle vetture nei passaggi precedenti.

Sono soddisfatto del quinto tempo assoluto registrato nella terza Portacomaro, perché ho visto un miglioramento della vettura e in genere del lavoro svolto” afferma Jacopo Araldo al termine della gara in una stagione 2022 che lo ha visto al via di dieci rally (sei con la Škoda Fabia e quattro con la Hyundai i20) equamente divisi fra Lorena Boero e Daniele Araspi. Un’annata che ha visto Araldo confrontarsi nuovamente in un campionato, concludendo secondo assoluto di Coppa Rally di Zona, conquistare una vittoria al Team ‘971 e il podio al Vigneti Monferrini, Grappolo (secondo assoluto), Valle d’Aosta e Alba (terzo). Una stagione trampolino di lancio verso la prossima annata i cui programmi saranno definiti nella pausa invernale.

Privacy Policy