Si avvicina il 5° Slalom di Salice
Si avvicina il 5° Slalom di Salice
ATTESA ALLE STELLE PER IL 1° SLALOM CITTà DI UCRIA, AL DEBUTTO IL 3 E 4 SETTEMBRE
ATTESA ALLE STELLE PER IL 1° SLALOM CITTà DI UCRIA, AL DEBUTTO IL 3 E 4 SETTEMBRE
Meno di un mese allo Slalom Sette Tornanti
Meno di un mese allo Slalom Sette Tornanti
GIROLAMO INGARDIA CONQUISTA IL 6° SLALOM ALTOFONTE-REBUTTONE TROFEO D’ITALIA SUD - CAMPIONATO SICILIANO
GIROLAMO INGARDIA CONQUISTA IL 6° SLALOM ALTOFONTE-REBUTTONE TROFEO D’ITALIA SUD - CAMPIONATO SICILIANO
SALVATORE VENANZIO RE DI MELFI NELLO SLALOM TRICOLORE
SALVATORE VENANZIO RE DI MELFI NELLO SLALOM TRICOLORE
TROFEO D’ITALIA SUD - CAMPIONATO SICILIANO
TROFEO D’ITALIA SUD - CAMPIONATO SICILIANO
EMANUELE, PUGLISI, VENANZIO E VINACCIA, TUTTI A MELFI PER IL TRICOLORE
EMANUELE, PUGLISI, VENANZIO E VINACCIA, TUTTI A MELFI PER IL TRICOLORE
TROFEO D’ITALIA SUD - CAMPIONATO SICILIANO
TROFEO D’ITALIA SUD - CAMPIONATO SICILIANO
IL GARGANO TORNA A SOGNARE CON IL 2° SLALOM “CITTA’ DI MONTE SANT’ANGELO”
IL GARGANO TORNA A SOGNARE CON IL 2° SLALOM “CITTA’ DI MONTE SANT’ANGELO”
Due WEEKEND tra i Birilli per la Scuderia Nebrodi Racing.
Due WEEKEND tra i Birilli per la Scuderia Nebrodi Racing.
TROFEO D’ITALIA SUD - CAMPIONATO SICILIANO
TROFEO D’ITALIA SUD - CAMPIONATO SICILIANO
GIROLAMO INGARDIA RISPETTA I PRONOSTICI E CONQUISTA IL 7° AUTOSLALOM CITTA’ DI SANT’ANGELO MUXAEO
GIROLAMO INGARDIA RISPETTA I PRONOSTICI E CONQUISTA IL 7° AUTOSLALOM CITTA’ DI SANT’ANGELO MUXAEO
SONO 80 I VERIFICATI AL 7° AUTOSLALOM CITTA’ DI SANT’ANGELO MUXARO. INCAMMISA NON HA DUBBI: E’ INGARDIA IL PILOTA DA BATTERE
SONO 80 I VERIFICATI AL 7° AUTOSLALOM CITTA’ DI SANT’ANGELO MUXARO. INCAMMISA NON HA DUBBI: E’ INGARDIA IL PILOTA DA BATTERE
IL TRICOLORE SLALOM SI DIRIGE AL VULTURE MELFESE
IL TRICOLORE SLALOM SI DIRIGE AL VULTURE MELFESE
BOOM DI ADESIONI PER IL 7° AUTOSLALOM CITTA’ DI SANT’ANGELO MUXARO
BOOM DI ADESIONI PER IL 7° AUTOSLALOM CITTA’ DI SANT’ANGELO MUXARO
COLLECCHIO CORSE SFIORA IL TRIPLETE A PREDAPPIO
COLLECCHIO CORSE SFIORA IL TRIPLETE A PREDAPPIO
TESSARI VINCE L'INTER CARS UČKA
TESSARI VINCE L'INTER CARS UČKA
Il 5° Slalom di Salice sarà il 28 agosto
Il 5° Slalom di Salice sarà il 28 agosto
Valerio Magliano nella Top Ten dello Slalom Salerno Croce di Cava.
Valerio Magliano nella Top Ten dello Slalom Salerno Croce di Cava.
CARMELO COVIELLO E’ IL SETTIMO RE DELLO SLALOM “CITTA’ DI GRASSANO”
CARMELO COVIELLO E’ IL SETTIMO RE DELLO SLALOM “CITTA’ DI GRASSANO”
20° SLALOM CITTA’ DI OSILO
20° SLALOM CITTA’ DI OSILO
SLALOM: PRONTA LA SETTIMA “COPPA CITTA’ DI GRASSANO”
SLALOM: PRONTA LA SETTIMA “COPPA CITTA’ DI GRASSANO”
NEBROSPORT AL DEBUTTO DELLO SLALOM CHIARAMONTE GULFI
NEBROSPORT AL DEBUTTO DELLO SLALOM CHIARAMONTE GULFI
Continua l'apprendistato di Francesco Crucitti sulla Peugeot 106
Continua l'apprendistato di Francesco Crucitti sulla Peugeot 106
IN TRE, A PREDAPPIO, GRIFFATI COLLECCHIO CORSE
IN TRE, A PREDAPPIO, GRIFFATI COLLECCHIO CORSE
QUINTARELLI È QUINTO ASSOLUTO ALL'APPENNINO
QUINTARELLI È QUINTO ASSOLUTO ALL'APPENNINO
Vittoria dell’agrigentino CATANZARO (Gloria) nel 1° SLALOM VALLE DELLO JATO
Vittoria dell’agrigentino CATANZARO (Gloria) nel 1° SLALOM VALLE DELLO JATO
IL 1° SLALOM VALLE DELLO JATO scalda i motori. domani semaforo verde alle 9
IL 1° SLALOM VALLE DELLO JATO scalda i motori. domani semaforo verde alle 9
Magliona Motorsport cala il settebello allo Slalom Città di Osilo
Magliona Motorsport cala il settebello allo Slalom Città di Osilo
Taglione Matteo balza al Comando del Campionato Slalom Centro-Sud.
Taglione Matteo balza al Comando del Campionato Slalom Centro-Sud.
20° SLALOM CITTA’ DI OSILO 13° MEMORIAL DAVIDE PIRINO
20° SLALOM CITTA’ DI OSILO 13° MEMORIAL DAVIDE PIRINO
È davvero tutto pronto per il 6° Slalom Altofonte-Rebuttone
È davvero tutto pronto per il 6° Slalom Altofonte-Rebuttone
PRIMATO NEBROSPORT ALLO SLALOM CHIARAMONTE GULFI
PRIMATO NEBROSPORT ALLO SLALOM CHIARAMONTE GULFI
si accende la settimana di “passione” dedicata al 1° SLALOM VALLE DELLO JATO
si accende la settimana di “passione” dedicata al 1° SLALOM VALLE DELLO JATO
Motociclismo e automobilismo: fine settimana in crescita per il giovane centauro della Ro racing  Noele Spangenberg
Motociclismo e automobilismo: fine settimana in crescita per il giovane centauro della Ro racing Noele Spangenberg
Vittoria di Fabio Emanuele alla 6^edizione dello Slalom di San Nicola – Memorial Gianmarco di Vico
Vittoria di Fabio Emanuele alla 6^edizione dello Slalom di San Nicola – Memorial Gianmarco di Vico
E’iniziato il weekend del sesto slalom San Nicola - Memorial Gianmarco Di Vicoche
E’iniziato il weekend del sesto slalom San Nicola - Memorial Gianmarco Di Vicoche
Aurora Borzacchini allo Slalom San Giuliano del Sannio.
Aurora Borzacchini allo Slalom San Giuliano del Sannio.
NEBROSPORT AL DEBUTTO DELLO SLALOM CHIARAMONTE GULFI
NEBROSPORT AL DEBUTTO DELLO SLALOM CHIARAMONTE GULFI
LO SLALOM DEI TRULLI ARCHIVIA LA FESTA DELLA 10MA EDIZIONE: APPUNTAMENTO AL 2023!
LO SLALOM DEI TRULLI ARCHIVIA LA FESTA DELLA 10MA EDIZIONE: APPUNTAMENTO AL 2023!
Rosa Guerra

Rosa Guerra

Jerry Mingoia ritorna in gara

Sabato, 04 Giugno 2022 15:35 Published in Rally

Jerry Mingoia ritorna in gara

 

 

Dopo un anno di assenza dai campi di gara è pronto al ritorno il giovane mussomelese Jerry Mingoia, che, a bordo di una Renault Twingo della classe A1600 nuova di zecca, vorrà immediatamente riprendere il giusto feeling con le sfide col cronometro.

"Sono molto carico, anche se non è del tutto passata la paura del brutto incidente del Rally di Caltanissetta" - ha detto Mingoia. " Ringrazio mio padre la mia famiglia per la vicinanza e l'affetto che mi hanno dimostrato, e soprattutto per la possibilità di risalire in macchina da corsa, inizieremo con lo Slalom Cozzo Dissi ma il mio pensiero fisso è quello di ritornare a correre i Rally".

--

LA BUSSOLA DELL’ERREFFE RALLY TEAM INDICA NORD OVEST

Venerdì, 03 Giugno 2022 17:44 Published in Rally

LA BUSSOLA DELL’ERREFFE RALLY TEAM INDICA NORD OVEST

 

Castelnuovo Scrivia (Al) – La bussola dell’Erreffe Rally Team segna Nord Ovest che corrisponde alla direzione che prenderanno le vetture della squadra corse alessandrina nel fine settimana. I tre impegni del weekend si districheranno infatti tra Liguria, Valle d’Aosta e Francia.

Si comincia con il rinato Rally della Valle d’Aosta dove sugli affascinanti asfalti montani, Paolo Curone e Matteo Raggi torneranno ad utilizzare una vettura di classe R5: per il pilota di Castelnuovo ed il suo naviga è pronta una Skoda Fabia che per l’occasione avrà il numero 25.

Nella stessa gara tornerà alla guida Fabrizio Mario Felice Lovati che impugnerà il volante dopo ben quattordici anni dall’ultima esperienza; con lui, sulla Renault Clio S1600 numero 45, ci sarà Vincenzo Della Fazia.

Un’altra Renault Clio S1600 dell’Erreffe Rally Team sarà presente in Liguria in occasione dello slalom di Busalla-Crocefieschi: si tratta della vettura con cui gareggerà Filippo Zerollo, pilota della Lanterna Corse che partirà con il numero 51.

Oltreconfine, invece, l’Erreffe sarà presente in Francia al Rally Laragnais con il 31enne Nicholas Renchet che, insieme a Marine Delon utilizzerà una Renault Clio S1600 in una gara che conta oltre cento chilometri di percorso cronometrato.

 

Tutte le vetture dell’Erreffe Rally Team utilizzeranno pneumatici di marca Pirelli ed esporranno i loghi di Zinox Laser.

127 PRO ENERGY 2022 POST RALLY DEGLI ABETI STORICO

Venerdì, 03 Giugno 2022 17:33 Published in Rally

127 PRO ENERGY 2022 POST RALLY DEGLI ABETI STORICO

 

 

La prima prova della Coppa 127, organizzata dalla scuderia Pro Energy Motorsport,  inserita nel  IX  Rally storico degli Abeti   e dell’Abetone  ha visto la vittoria dei liguri  Valtero Gandolfo  e Marco Torterolo, che hanno preceduto la coppia bresciana di Oreste Pasetto-Giuseppe Morelli per soli 5”6decimi  dopo una battaglia entusiasmante. Terzo posto per il debuttante nella Coppa 127 , e proveniente dalle auto moderne, Nicola Gaspari navigato da Michele Falenza.  Seguono ai piedi del podio i locali Marco Bertelli  e Barbara Neri,  mentre  tra le 127 da 900 cc, i friulani  Claudio Vigna e Oscar Buzzi oltre che imporsi sono riusciti a precedere lo  sfortunato  pilota locale Giovanni Lorenzi con Simone Canigiani alle prese con alcuni piccoli problemi tecnici. La lotta al vertice della Coppa 127 ha fatto si che nella classifica assoluta i primi due si siano piazzati rispettivamente anche quarto e quinto posto della classifica assoluta,  dimostrando che la “piccola” si sa fare rispettare. “Non solo, commenta Vittorio Policante, ideatore con Emanuele Bosco presidente della Pro Energy Motorsport, della Coppa 127, ma sottolineo   che tutte le sei vetture presenti sono arrivate al traguardo, dimostrando anche un'alta affidabilità. Il confronto tra i primi due è stato poi entusiasmante  e ha tenuto con il fiato sospeso gli appassionati fino alla fine dell’ultima prova speciale. Un plauso va dato anche a  Gaspari, che ha fatto dei grandi tempi pur utilizzando delle  gomme non proprio fresche. Il fatto di essere stato sotto il secondo al chilometro come distacco, al suo debutto con la Fiat 127, fa prevedere che alla prossima gara ci sia anche lui a lottare per la vittoria”. Lo spirito con cui viene vissuta la Coppa 127 è nel gesto che proprio Gaspari ha fatto a favore di Bertelli in un momento di difficoltà con un problema all’autovettura.  Un’azione che ha permesso a Bertelli di giungere al traguardo.  “Abbiamo battagliato fino all’ultimo chilometro con Pasetto, dice il vincitore Gandolfo. Siamo stati alla pari e la vittoria poteva andare ad entrambi.  Ho forse interpretato meglio l’ultima prova speciale.  Ho iniziato bene la Coppa 127 di quest’anno, dove negli anni precedenti sono sempre stato secondo alla fine anno. Speriamo sia l’anno giusto”.  La riproposta della Coppa 127 anche per il 2022, è da tutti giudicata molto positivamente, anche se  una  distribuzione  del calendario  più spalmato durante l’anno sarebbe  più apprezzata.  “Comunque, conclude Gandolfo, quattro gare possono essere fatte anche se concentrate in poco tempo”.  Il bresciano Oreste Pasetto, ha dato tutto per vincere, ma riconosce che “Gandolfo è stato veramente molto bravo trovando  spazi sull’ultima prova  per segnare il tempo, visto che ho raschiato il barile fino in fondo ma non mi  è bastato.  Si sottolinea poi come i partecipanti alla Coppa 127 abbiamo creato un bel gruppo, dove insieme alla volontà di fare bene c’è sempre stato anche dell’altruismo, aiutandosi a vicenda, anche con scambi reciproci di ricambi, alcuni portati addirittura da Fabiani che non partecipava al rally e che sarà presente in Friuli al Rally delle Alpi Orientali, prossima tappa per la Coppa 127, alla quale si sono dati appuntamento e dove saranno presenti anche altri equipaggi a bordo della piccola bomba torinese”.  Non mancano anche lo spirito goliardico. E’ quello che Oscar Buzzi ha tirato fuori alla fine della gara, chiedendo al vincitore se aveva visto il controllo orario ai piedi della funivia.  Gandolfo  è sceso dalle nuvole e subito si è allarmato r confrontato con il navigatore Torterolo, che ha verificato nuovamente il radar,  non trovando  però  alcuna indicazione.  “Scusate, ha detto Buzzi, era stato lo scorso anno”.  Con una risata generale si è chiusa la prima gara. “Un grazie, ricorda Emanuele Bosco, agli organizzatori per la bellissima premiazione dedicata ai nostri iscritti”.  ANGELO SENECI 

  1. 28-29 Maggio 2° Rally degli Abeti Storico (PT) (fatto)
  2. 02-03 Settembre, 26° Rally Alpi Orientali Historic (UD)
  3. 05-06 Novembre 3° Giro Monti Savonesi Storico (SV)

4   09-10 Dicembre  1°rally del Veneto Storico

 

LA NEBROSPORT CONVINCE A QUOTA MILLE

Venerdì, 03 Giugno 2022 17:23 Published in Slalom

LA NEBROSPORT CONVINCE A QUOTA MILLE

 

Sant’Angelo di Brolo 2 giugno 2022- Ancora grandi successi per la Nebrosport ottenuti lo scorso weekend in occasione dello Slalom Quota Mille andato in scena domenica 29 maggio 2022. Il team santangiolese, oltre agli ottimi risultati individuali, si è piazzato al quarto posto finale tra le scuderie partecipanti sfiorando di un soffio il podio.

 

 

Debutto più che positivo per Carmelo Cugno che ha raggiunto l’ottavo posto di classe N1600 su Peugeot 106. Rimane il rammarico per un birillo che lascia l’amaro in bocca alla prestazione complessiva dell’ucriese.

 

Rimanendo in classe N1600, Gianfranco Starvagi e Mattia Tirintino su Peugeot 106 si sono dati battaglia sino all’ultimo conquistando i primi due piazzamenti. Starvagi ha chiuso con un secondo di classe e 50esimo assoluto, mentre Tirintino ha portato a casa il 35esimo della generale, il quinto posto di gruppo, il primo di classe e di Under 23.

 

In S2 Benito Costa ha raggiunto un altro ottimo risultato al volante di 112 Abarth, chiudendo  secondo di classe e 46esimo assoluto.

 

Secondo di classe in S7 anche per Biagio Meli che ha chiuso il weekend sulla sua Fiat Uno Turbo entrando nella top 30 della generale e conquistando un quinto posto di gruppo.

 

Doppia vittoria per Alfonso Belladonna che ha conquistato il primato di classe S7 e di gruppo speciale, inoltre con la sua performante Fiat Uno Turbo si è piazzato anche al 14esimo posto assoluto.

 

Infine ottima gara anche per Sergio Bertolami che al volante di Suzuki BRC è entrato nella top ten con il decimo posto assoluto e il quinto di classe E2SC 1400.

 

 

SCUDERIA NEBROSPORT

Fenici a caccia dei primi punti in Carrera Cup Italia a Misano

 

Sul circuito romagnolo il pilota laziale torna al volante della 911 GT3 Cup di AB Racing - Centri Porsche di Roma per il secondo round del monomarca tricolore, previsto anche in notturna. Le gare sabato alle 21.2(diretta Sky Sport Uno) e domenica alle 12.35 (Sky Sport Arena e Cielo

Roma, 2 giugno 2022. Questo weekend a Misano Adriatico Francesco Maria Fenici torna in bagarre nella Porsche Carrera Cup Italia proprio sul circuito che lo scorso anno lo vide per la prima volta in assoluto disputare una gara al volante della 911 GT3 Cup. Nel frattempo la vettura è cambiata, dopo che il monomarca tricolore ha adottato l’ultima evoluzione del modello (ora siglato “992” e con 510 cavalli) e questa volta il Misano World Circuit è la seconda tappa del calendario nel monomarca tricolore. Un appuntamento che per il pilota laziale di AB Racing - Centri Porsche di Roma segue il non facile round inaugurale affrontato tra pioggia e asciutto a Imola il mese scorso. Oltre al primo caldo della stagione, a Misano la variabile più inusuale sarà il fatto che metà del programma in pista si disputa in notturna, dunque a fari e riflettori accesi.

Un’incognita in più per il driver della FF Motorsport e testimonial delle riviste “Autosprint” e “Auto”, che riaccende i motori con l’obiettivo di confermare competitività e nel contempo ritrovare concretezza, aspirando a conquistare i primi punti stagionali validi per la Michelin Cup a fronte di tanti rivali di livello, per un totale di 36 iscritti in azione sul circuito romagnoloFenici e AB Racing, team da quest’anno seguito tecnicamente da Target Racing, sono reduci dal test pre-gara del giovedì previsto dalla Carrera Cup Italia e ora sono pronti a inaugurare il fine settimana con le prove libere di venerdì sera. Sabato mattina si disputano invece le qualifiche, con gara 1 in notturna alle 21.2in diretta tv in prima serata su Sky Sport Uno. Domenica gara 2 scatta alle 12.35, in questo caso live su Sky Sport Arena e in chiaro su Cielo. Entrambe sulla distanza di 28 minuti + 1 giro, le gare saranno trasmesse anche in diretta web in HD su www.carreracupitalia.it.

 

Fenici dichiara: Nel test era già molto caldo, abbiamo montato la gomma nuova nel finale ma purtroppo a causa di una bandiera rossa non sono riuscito a sfruttarla. Però abbiamo fatto abbastanza bene, anche se siamo rimasti lontani dai primi. Oggi in fin dei conti non contava, puntiamo a fare meglio da qui in avanti. Il mio compagno di squadra è stato molto bravo e quindi possiamo contare su ottimi riferimenti sui quali lavorare con la squadra, che è stata bravissima. Ancor prima che in gara, a Misano sarà fondamentale la qualifica vista la difficoltà di superare, dovremo farci trovare pronti e quanto mai determinati.

 

Calendario Carrera Cup Italia 2022: 8/5 Imola; 5/6 Misano; 17/7 Mugello; 18/9 Vallelunga; 9/10 Monza; 23/10 Mugello.

 

L’Ufficio Stampa

Rif. Gianluca Marchese

Neuville in testa nel primo giorno del Rally Italia Sardegna

Venerdì, 03 Giugno 2022 17:03 Published in Rally

Neuville in testa nel primo giorno del Rally Italia Sardegna

Condizioni difficili dovute al caldo torrido, previsto anche nei prossimi giorni. Katsuta secondo nella spettacolo di Olbia, davanti a Evans e al grande pubblico.

 

Alghero, 2 giugno 2022 - Thierry Neuville e Martijn Wydaeghe sono i più veloci nel primo giorno di gara del Rally Italia Sardegna 2022. L’equipaggio della Hyundai è stato il più rapido nello shakedown del mattino e ha dominato la Prova Super Speciale di Olbia-Cabu Abbas nel pomeriggio. Il belga su i20 N Rally1 ha chiuso i 3,23 km della SSS1 in 02’26.8 distaccando di 5 decimi l’equipaggio composto dal giapponese Takamoto Katsuta e Aaron Johnston su Toyota GR Yaris Rally1. Gli inglesi Elfyn Evans e Scott Martin seguono in classifica a 2 decimi dai compagni di squadra. Kalle Rovanpera, leader finlandese del campionato su Toyota GR Yaris, è quarto.

 

Le Ford Puma chiudono le posizioni delle Rally1 dall’ottavo all’undicesimo posto, con Adrien Fourmaux che segna il miglior tempo nel team M-Sport a 2.2 da Neuville. Marco Bulacia su Skoda Fabia Evo è il primo delle WRC2, seguito da Miko Marczyk e Georg Linnamae. «Sarà interessante vedere le scelte degli pneumatici per domani. Le condizioni saranno piuttosto difficili ma spero di poter fare una buona gara», spiega Neuville al termine della prova.

 

La Prova Super Speciale 1, apertura del round italiano del Campionato del Mondo Rally, ha impegnato le 59 vetture partenti in un percorso misto terra-asfalto. Il tracciato, disegnato tra via Mincio e la Strada Statale 125, era stato ideato per l’edizione 2020 ma l’assenza di pubblico, dovuta alla pandemia, ha imposto un ripensamento.

 

La SSS1 è stata quindi riproposta quest’anno, con ampie aree per spettatori e possessori del pass RIS Experience. Il numeroso pubblico ha così potuto seguire da vicino le auto in gara che, dopo essere partite alle 18.08 dal lungomare De Balaguer, hanno affrontato curve a gomito e tre salti prima di arrivare a fine prova.

 

La sfida più difficile, per stessa ammissione di tutti i piloti, è stato però il caldo con una temperatura esterna di 32 gradi. Nello shakedown di Olmedo, iniziato alle 9.01, le case hanno dovuto prestare particolare attenzione anche agli pneumatici per via delle pietre che erano presenti lungo i 3,53 km del percorso e della scarsa aderenza sul terreno, stesse condizioni che si riproporranno già da domani ancora più accentuate.

 

La SSS1 Olbia-Cabu Abbas è stata trasmessa in streaming da WRC+ All Live e da RaiPlay e in televisione  da Sky Sport Action. Andrà in onda anche alle 21.45 su Rai Sport HD. Domani, venerdì 3 giugno, alle 10.50 sarà proposta nuovamente dal canale Rai. Gli appuntamenti televisivi torneranno sabato con le dirette della SS14 e SS16. Collegamenti e approfondimenti tutti i giorni su WRC+ All Live.

 

Domani, venerdì 3 giugno, si inizia alle 7.01 con la SS2 Terranova (14,19 km) in cui la chiave sarà mantenere il ritmo visti i tratti veloci, stretti e tecnici con un fondo sconnesso, ma più morbido rispetto ad altre prove. In mezzo alla Terranova trovano spazio anche due brevi passaggi sull’asfalto.

 

Un’ora dopo è previsto lo start della SS3 Monti di Alà e Buddusò (24,70 km), la più lunga Prova Speciale del Rally Italia Sardegna. Dopo i primi due chilometri che costeggiano l’arena di Sa Paule, le strade già utilizzate nelle edizioni passate ma in senso inverso, si restringono sempre più fino al termine prova nei pressi del monte Lerno, a poca distanza dalle sponde dell’omonimo lago. Le due prove verranno ripetute alle 9.46 per la SS4 e alle 10.46 per la SS5.

 

Doppio giro anche nel pomeriggio. Prima, la Osilo-Tergu (14,63 km), con partenza alle 15.18, dove si corre su una strada più larga e veloce ma spesso piena di pietre, con un accenno di salita prima del finale tutto in discesa. La successiva Sedini-Castelsardo (13,26 km) è un altro grande classico dove bisogna mantenere il ritmo alto. Una salita piena di sassi metterà alla prova, ancora una volta, gli pneumatici prima di un finale con salti in serie. L’inizio della SS7 è alle 16.01, concludono la giornata la SS8 delle 17.48 e la SS9 delle 18.31.

 

Tra gli appuntamenti da ricordare domani, il convegno "Turismo, servizi ed energie alternative: le nuove sfide della Regione Sardegna e delle comunità locali", alle 16.30 nella sala conferenze di San Francesco ad Alghero. L’Onorevole Paola Deiana, deputata del Movimento 5 Stelle e componente della Commissione Ambiente alla Camera, l’Assessore regionale al Turismo, Gianni Chessa, l’Assessora regionale agli Affari Generali, Valeria Satta, il Sindaco di Alghero, Mario Conoci e l’Amministratore Delegato di Newtron Group, Nicola Venuto, discuteranno del tema, moderati da Angelo Raffaele Pelillo, Presidente della Commissione Mobilità Sostenibile – Energie Alternative di ACI, nonché vice presidente della Commissione Energie Alternative di FIA.

 

Alle 20.30 nel Rally Village di Alghero, i tifosi potranno incontrare i team principal di Hyundai, Toyota e Ford e i tre driver in testa alla classifica che verranno intervistati nell’appuntamento Meet The Crew. I fan hanno affollato per tutta la giornata il lungomare Barcellona dove sono presenti le assistenze dei team e gli stand dell’organizzazione e degli sponsor del Rally Italia Sardegna 2022, visitabili fino a domenica. Il successo di pubblico è tale che i pass dell’iniziativa RIS Experience, che permettono un accesso esclusivo ai tracciati delle PS e esperienze uniche, sono andati sold out mercoledì, un giorno prima dell’inizio dell’evento.

 

  1. NEUVILLE-WYDAEGHE (HYUNDAI i 20 N Rally1) in 2'26.8; 2. KATSUTA-JOHNSTON (TOYOTA GR Yaris Rally1) a 0.5; 3. EVANS-MARTIN (TOYOTA GR Yaris Rally1) a 0.7; 4. ROVANPERA-HALTTUNEN (TOYOTA GR Yaris Rally1) a 1.0; 5. LAPPI-FERM (TOYOTA GR Yaris Rally1) a 1.0; 6. TANAK-JARVEOJA (HYUNDAI i 20 N Rally1) a 1.3; 7. SORDO-CARRERA (HYUNDAI i 20 N Rally1) a 1.7; 8. FOURMAUX-CORIA (Ford Puma Rally1) a 2.2; 9. BREEN-NAGLE (Ford Puma Rally1) a 2.4; 10. GREENSMITH-ANDERSSON (Ford Puma Rally1) a 3.4; 11. LOUBET-LANDAIS (Ford Puma Rally1) a 4.9; 12. BULACIA-DER OHANNESIAN (Skoda Fabia Evo) a 6.0; 13. MARCZYK-GOSPODARCZYK (Skoda Fabia Evo) a 6.4; 14. LINNAMAE-MORGAN (VOLKSWAGEN Polo GTI) a 6.9; 15. SUNINEN-MARKKULA (HYUNDAI i 20 N) a 7.4;

La Porto Cervo Racing Team con gli equipaggi Depau-Grosso e Cocco-Deiana al 43° Rally Valle d'Aosta

Due equipaggi della scuderia Porto Cervo Racing saranno al via del Rally Valle d'Aosta in programma il 4 e 5 giugno. Marco Depau e Nicole Grosso su una Volkswagen Polo R5, e Roberto Cocco navigato da Sergio Deiana a bordo di una Skoda Fabia R5, rappresenteranno la Scuderia alla 43esima edizione della gara che conta quasi 170 iscritti.


Un altro fine settimana con i motori accesi per la scuderia Porto Cervo Racing. Il Team sarà presente con due equipaggi al Rally Valle d'Aosta in programma il 4 e 5 giugno.
Marco Depau e Nicole Grosso su Volkswagen Polo R5 (Pool Racing), e Roberto Cocco navigato da Sergio Deiana a bordo di una Skoda Fabia R5 (Colombi Racing Team) rappresenteranno la Scuderia alla 43esima edizione della gara che, nell'edizione della rinascita, dopo dieci anni di assenza, conta 167 iscritti.
Numero 18 sulle fiancate della Volkswagen Polo R5, tanta voglia di fare esperienza sulla vettura e divertirsi per l'equipaggio formato da Marco Depau e Nicole Grosso.
“Il Rally Valle d'Aosta torna dopo dieci anni, una gara che ha fatto la storia dei rally”, ha commentato il pilota Marco Depau, “uno dei rally più belli in Italia, come strade e scenario. Sono contento di esserci perché è una gara che ho corso circa cinque/sei volte con il TRA, il Trofeo Rally Asfalto, è una gara che mi è rimasta nel cuore. Per la mia navigatrice Nicole Grosso, sarà sicuramente una bella esperienza, è la prima volta che sale su una R5, noi puntiamo a fare esperienza sulla Volkswagen Polo e, soprattutto, cercheremo di divertirci, non abbiamo altre pretese da questa gara. Volevamo esserci perché la gara è bella, è un buon confronto con tanti piloti che vanno veramente forte e Nicole ha la possibilità di fare una grande esperienza sulle strade 'toste' e, sicuramente, sulla macchina. Ringrazio la Porto Cervo Racing per il gran lavoro che ha fatto per potermi permettere di essere presente alla gara”.
Trasferta in Valle d'Aosta anche per Roberto Cocco e Sergio Deiana che saranno al via a bordo di una Skoda Fabia R5 (#14). “Nella nostra categoria, la R5, siamo 25 equipaggi”, ha detto il pilota Roberto Cocco, “correre in una gara con quasi 170 partecipanti è molto bello, ho praticato dodici anni il ciclismo a livello agonistico e questi numeri li vedevo quando correvo le competizioni agonistiche in bicicletta. Con Sergio Deiana, nel 2017, abbiamo corso il Rallye des Alpes du Mont Blanc, gara e territorio che ci erano piaciuti particolarmente, quindi ci eravamo ripromessi di tornare a correre sulle strade della Valle d'Aosta. Cercheremo di fare esperienza con la Skoda Fabia R5 in vista del Rally Terra Sarda che faremo sempre con questa macchina del Team Colombi. Anticipo che sulla vettura ci sarà una bella sorpresa, una livrea ideata e realizzata per la promozione della Sardegna e, in particolar modo, del 10° Rally Terra Sarda organizzato dalla nostra scuderia, la Porto Cervo Racing. Ringraziamo tutti gli sponsor che ci sostengono”.
Il programma del Rally Valle d'Aosta (Rally Nazionale) prevede sabato 4 giugno le verifiche e lo shakedown, mentre lo start della gara è in programma domenica 5 giugno alle 9:01 dalla Piazza Arco d'Augusto ad Aosta. L'arrivo è previsto alle 16:50 sempre nel centro del capoluogo valdostano, dopo aver percorso sei prove speciali (tre da ripetere due volte): Pila, Cerellaz e Allein-Doues, per un totale di 220,78 chilometri complessivi, dei quali 61,50 cronometrati.
Web e Social. Nel sito internet della Scuderia Porto Cervo Racing www.portocervoracing.it - che integra la comunicazione offerta attraverso le pagine Social (Facebook, Instagram, Twitter e Youtube) - è possibile trovare tutte le notizie relative alle attività del Team, con la sezione, tra le altre, creata per i suoi piloti e co-piloti, ed inoltre, è presente un “sito nel sito” interamente dedicato al “10° Rally Terra Sarda” e al “2° Rally Terra Sarda Storico” in programma dal 7 al 9 ottobre.

OLTRE 90 ISCRITTI: MOTORI GIà CALDI PER IL 1° AUTOSLALOM ‘cozzo disi casteltermini

 

Grandi numeri e qualità premiano gli sforzi degli organizzatori, la Casteltermini Corse e Il Team Palikè Palermo. Domani, venerdì 3 giugno, la presentazione ufficiale della kermesse, alla presenza del sindaco di Casteltermini, Gioacchino Nicastro, che ha assicurato il patrocinio. Sabato 4 le operazioni preliminari, domenica 5 il semaforo verde per le due manche previste (a cui si aggiunge la ricognizione del percorso, pari a 2,990 km). L’attesa sfida auto tra i birilli valida quale prova d’apertura per Challenge Palikè, Coppa Monti Sicani e Prix “Serena Casubolo”

Casteltermini, 02 giugno – È già record, a poche ore dall’accensione del fatidico semaforo verde, atto a sancire l’avvio del confronto con il cronometro, da parte dei piloti, per la vittoria assoluta e nelle rispettive categorie. Sono infatti 94 gli iscritti al 1° Autoslalom Miniera ‘Cozzo Disi’ Casteltermini, nell’Agrigentino, prova d’apertura per il 23° Challenge Palikè 2022, per la 1a Coppa Monti Sicani, nonché per il 1° Prix “Serena Casubolo”, previsto sabato 4 e domenica 5 giugno alle porte della cittadina a forte vocazione mineraria inserita nel Comprensorio della Valle dei Monti Sicani, centro di Sicilia. Si tratta del secondo slalom automobilistico con il maggior numero di adesioni in assoluto, finora, quest’anno.

Un risultato forse insperato sino a qualche giorno addietro, che premia gli sforzi congiunti degli organizzatori, la Casteltermini Corse guidata da Salvino Tinnirello (che per l’occasione tornerà pure ad indossare tuta e casco ed a cimentarsi nella gara di casa, su Renault Clio Williams) e l’instancabile Team Palikè Palermo (con al timone Anna Maria Lanzarone, Nicola, Dario, Roberto ed Alice Cirrito), collaborati dalla Muxaro Corse, rappresentata da Francesco Vullo e Camillo Sartorio.

Grande soddisfazione espressa anche da parte dell’Amministrazione comunale di Casteltermini, nella persona del sindaco Gioacchino Nicastro, il quale presiederà domani pomeriggio (venerdì 3 giugno) alle 18.00 l’incontro di presentazione ufficiale dello slalom, allestita nei saloni ristrutturati e carichi di storia della Miniera-Museo “Cozzo Disi”, alle porte di Casteltermini, lungo la strada provinciale 22, frazione Zolfare, al quale sono invitate e prenderanno parte autorità dell’hinterland, stampa, addetti ai lavori e piloti locali (questi ultimi presenti con ben 19 concorrenti). Oltre che dal Comune di Casteltermini, il patrocinio alla kermesse automobilistica è stato inoltre assicurato dall’Ars, Assemblea Regionale Siciliana, su iniziativa del consigliere comunale Arturo Ripepe, il quale si è adoperato a far da tramite tra i vari enti interessati, pubblici e privati, riuscendo a coinvolgere l’Ars ed il Banco di Credito Cooperativo “Toniolo” San Cataldo.

Diversi i nomi, tra gli specialisti siciliani, che possono ambire alla vittoria assoluta nello Slalom Miniera “Cozzo Disi”, domenica. Almeno tre di loro forse con più chance di altri. Pilota del momento è probabilmente il giovane mazarese “figlio d’arte” Totò Arresta, tornato nelle due ultime stagioni a competere ad altissimo livello nelle sfide motoristiche ospiti nella sua Sicilia. Il portacolori della Scuderia Armanno Corse Palermo è colui che ha vinto più gare quest’anno, ben tre sinora ed a Casteltermini proverà a calare il “poker” al volante della veloce monoposto Gloria B5 Evo Suzuki preparata dal Team del campione siciliano Slalom in carica Girolamo Ingardia. A Casteltermini non mancherà neppure il “veterano” di tante battaglie, il trapanese (nato a Custonaci) Nicolò Incammisa, il quale proverà ad iscrivere per la prima volta il suo nome nell’albo d’oro della corsa sicana con la usuale (anche se non aggiornatissima) Radical SR4 Suzuki E2SC 1600 iscritta dalla Trapani Corse, di cui lo stesso Incammisa è presidente.

“Outsider” di lusso sarà l’agrigentino (risiede a Sciacca) Salvatore Catanzaro, nome relativamente nuovo nel panorama isolano negli slalom, ma già capace di mettersi brillantemente in mostra, quest’anno, con la Gloria B5 Evo Suzuki schierata dalla Armanno Corse, con la quale è salito un paio di volte sul podio, in questo scorcio di stagione. Da tenere d’occhio anche le altre monoposto con alla guida gli altri trapanesi Vito Molinari (nativo di Partanna), su Formula Arcobaleno Suzuki del Team del Mago e Vito Grammatico, su Gloria B5 Suzuki della Trapani Corse, l’altro pilota di Sciacca Angelo Cucchiara (Formula Arcobaleno Yamaha, Trapani Corse), nonché il palermitano Vito Di Falco (Gloria B4 Yamaha, Misilmeri Racing).

Il 1° Autoslalom Miniera “Cozzo Disi” Casteltermini consegnerà a fine manifestazione al miglior pilota locale (ben 19, come ricordato sopra) il Memorial “Riccardo Arnone”, in ricordo dello studente in Medicina (prossimo alla laurea), appassionato di motori e “driver” originario proprio di Casteltermini, scomparso nel 1984 a soli 23 anni. Tra di essi Francesco Romeo (MG 105 ZR), Dario Granata (Renault Clio Rs), Ivan Fantauzzo (su Renault Clio Williams) e Pepino Gaetani (Peugeot 205 Rallye).

Attesi alla riprova, tra gli altri, i rallysti Ivan Brusca (Peugeot 106 Gti 16v, per la scuderia Ro Racing Cianciana), Nazareno Pellitteri (Renault Clio Rs Light), Gero Zucchetto (Peugeot 106 Gti 16v), il nisseno Calogero Lombardo ed il suterese Carmelo Mattina (entrambi su 106 Gti 16v di gruppo A), mentre tornerà in gara anche il giovane plurititolato mussomelese Jerry Mingoia, con la Renault Twingo GT, tra gli Under 23. Debutto nel mondo delle corse per l’altro Under 23 Gabriele Caramazza agrigentino di Favara e “figlio d’arte” (il papà Francesco gestisce la BlueOrange Team). Unica rappresentante della “quota rosa” in gara sarà la veloce e bella messinese (vive a Santa Teresa Riva) Jessica Miuccio, con la Renault Clio RS, in N 2000.

Il network specializzato Strade ’89 Sport & Comunicazione si occuperà di amplificare ulteriormente l’offerta promozionale legata allo Challenge 022, attraverso servizi filmati e fotografici sulle singole prove in calendario che verranno confezionati ed inviati alle principali testate e televisioni regionali nonché “postate” sui principali social media. Tramite l’app Sportity sarà possibile ricevere informazioni in tempo reale tratte dall’albo di gara e su tutto ciò che riguarda la competizione.

Le operazioni preliminari del 1° Autoslalom Miniera “Cozzo Disi” sono in programma sabato 4 giugno, al Centro accrediti allestito nei locali del Bar ‘Charme Longue’, in via Aldo Moro, dalle 14.30 alle 19.00, mentre quelle tecniche saranno ospiti nel piazzale antistante il Bar ‘Charme Longue’ di via Aldo Moro, dalle 14.45 alle 19.30.

Motori accesi l’indomani, domenica 5 giugno, a partire dalle 9.00, con la direzione di gara affidata al calabrese (di Castrovillari) Massimo Minasi e la ricognizione ufficiale atta a precedere le due manche cronometrate ed a consentire ai piloti di prendere confidenza con il percorso. La premiazione si terrà nella suggestiva cornice di Piazza Duomo a Casteltermini, ad apertura del parco chiuso.

Il tracciato, della lunghezza di 2,990 km, è ricavato lungo la strada provinciale numero 22, che collega la località “Cozzo Disi” alla cittadina agrigentina, non lontano dall’omonima antica solfara (tra le più grandi d’Europa ed ultima tra le miniere siciliane ad essere dismessa, nel 1988). Tra i protagonisti dello Challenge, a Casteltermini, il vincitore assoluto della serie 2021, il trapanese Emanuele Campo (Fiat 126, Drepanum Corse) ed il nisseno Luigi Alesso (MG 105 ZR, Motor Team Nisseno).

 

FOTO 1 AF NICOLO’ INCAMMISA (RADICAL SR4 SUZUKI) by ACISPORT

FOTO 1 AG SALVATORE CATANZARO (GLORIA B5 EVO SUZUKI) by MANUEL MARINO

HP Sport sul gradino più alto nel Trofeo Vallecamonica Brillante successo per Alessio Armeni e

Federico Raffetti

 


Il Trofeo Vallecamonica ha dovuto fare i conti con la pioggia come non succedeva in modo così importante dal 1997. Il meteo non dei migliori non ha comunque fatto mancare lo spettacolo in tutte le classi in gara. Al via della gara con i colori di HP Sport Alessio Armeni che ha interpretato il ruolo di grande protagonista andando a vincere con merito nella classe ProdE/1600 con la sua Peugeot 106 Rallye. Bella la performance anche per Federico Raffetti pilota di casa in gara con la MINI in versione Diesel, che ha preceduto Anna Maria Fumo su una vettura simile, in classe RS. Sfortunata invece la gara di Filippo Golin su Osella PA21JRB in classe E2SC 1000. La pioggia ha visto i piloti affrontare le prove solo in parte caratterizzate dal fondo umido, mentre, le due manches di gara si sono svolte con la pioggia battente, salvo una schiarita nel finale che ha permesso ai piloti con le vetture da primato di azzardare anche le gomme intermedie o le slick.
Il Trofeo Vallecamonica nonostante la pioggia potrebbe riassumersi così, con due righe, una gara che nel corso degli anni si è ricavata un posto d’onore nel panorama sportivo, una delle cronoscalate più popolari e complete d’Italia sulle cui rampe hanno e continuano a gareggiare grandissimi nomi ed autentiche leggende delle cronoscalate.

TARO D'ALTRI TEMPI PER LA SECONDA DELL'IRC

Martedì, 31 Maggio 2022 19:08 Published in Rally

TARO D'ALTRI TEMPI PER LA SECONDA DELL'IRC

 

Prima la pioggia, inclusa l'apparizione della grandine, seguita da condizioni di misto umido ed asciutto hanno messo a dura prova i portacolori di Rally Team.

Rosà (VI), 31 Maggio 2022 – Un Rally del Taro che, come da tradizione, non ha voluto far mancare l'incognita del meteo, alzando notevolmente l'asticella con l'arrivo della grandine.

Due erano i portacolori impegnati nel secondo appuntamento valevole per l'International Rally Cup, più un terzo iscritto nell'evento nazionale che si correva in coda a quello maggiore.

Lotta contro il cronometro, unico al via in una classe R4 già vinta a tavolino, per il presidente Pier Domenico Fiorese, affiancato dall'immancabile Francesco Zannoni sulla Mitsubishi Lancer Evo X R4 curata da La Marca Racing, bravo a non commettere errori ed a mantenere alto il livello di concentrazione, firmando la seconda vittoria nel raggruppamento N5, R4, N4 e Rally 3.

 

Siamo stati un po' rallentati dal concorrente che ci precedeva” – racconta Fiorese (presidente Rally Team) – “anche se eravamo consapevoli avere già la vittoria di classe in tasca e di non poter competere con le Rally 2 e le R5 per il gruppo. In ottica di campionato abbiamo cercato di amministrare il vantaggio sull'unico avversario che avevamo, quello in gara con la N5. Avendolo preso in prova, sulla prima, era chiaro che potevamo gestire il nostro passo. Siamo soddisfatti, abbiamo due risultati pieni quindi ci basta fare bene al Casentino per portare a casa il titolo. Grazie a Denis, molto attento a darci un mezzo performante, ed a Francesco, sempre preciso con le sue note. Ero reduce da un'operazione al naso, indeciso se partire o meno, quindi direi che, a conti fatti, è andata benissimo così. Siamo soddisfatti del nostro risultato.”

 

Taro da dimenticare in fretta per Paolo Alessio, assieme ad Enrico Sandri su una Peugeot 208 Rally 4 di EMC Motorsport, team greco seguito sul campo dallo staff di La Marca Racing.

Una vettura completamente nuova e qualche inciampo lungo il cammino, problemi di appannamento sulla prima a causa dell'airbox chiuso ed un guasto allo scarico che gli costava dodici minuti di penalità, si traducevano in una trentasettesima posizione in classe Rally 4.

Passando al nazionale debutto più che positivo nella classe regina, date le avverse condizioni del meteo, per Sandro Schenetti, affiancato da Alberto Corradi sulla Citroen C3 Rally di di Baldon Rally, al termine della Domenica buon quinto assoluto, di RC2N e di R5 - Rally 2.

Per il portacolori della scuderia di Rosà una prima presa di contatto, in vista di una stagione 2022 che potrebbe presto rivederlo al volante della vettura griffata dal double chevron.

 

Dopo tanti anni alla guida di vetture R2 volevamo cambiare aria” – racconta Schenetti – “ed abbiamo così deciso di provare la nuova Citroen C3 Rally 2 di Baldon Rally. Le condizioni non erano delle migliori, tra pioggia, grandine, fango ed un fondo che cambiava in continuazione. Quando ha smesso di piovere e la strada iniziava ad asciugarsi ci siamo trovati a vivere la situazione peggiore perchè non si sa mai che gomme montare. Siamo partiti molto cauti sulla prima, rallentati anche da problemi di appannamento. Sulla seconda e sulla terza abbiamo staccato il quarto tempo assoluto quindi direi bene. Chiudiamo molto soddisfatti, su un'auto dal potenziale elevato. Baldon ed il team impeccabili, come sempre. Ora decideremo per il futuro.”

Privacy Policy