lo slalom città DI CAMMARATA E SAN GIOVANNI GEMINI RItorna IL 24 NOVEMBRE
lo slalom città DI CAMMARATA E SAN GIOVANNI GEMINI RItorna IL 24 NOVEMBRE
Nebrosport in top ten allo Slalom di Sambatello
Nebrosport in top ten allo Slalom di Sambatello
Premiazioni CAMPIONATO REGIONALE ACI SPORT SARDEGNA SLALOM 2019
Premiazioni CAMPIONATO REGIONALE ACI SPORT SARDEGNA SLALOM 2019
Ottimi riscontri in ambito Slalom per i portacolori della RO racing.
Ottimi riscontri in ambito Slalom per i portacolori della RO racing.
Impegno su due fronti per RO racing questo weekend.
Impegno su due fronti per RO racing questo weekend.
Tripla validità per il 12° Slalom di Avola
Tripla validità per il 12° Slalom di Avola
IL CATANESE PUGLISI (RADICAL) VINCE IN VOLATA IL 13° autoslalom città dei musei
IL CATANESE PUGLISI (RADICAL) VINCE IN VOLATA IL 13° autoslalom città dei musei
L’attesa è ora finita. domani, alle 9.00, via al 13° autoslalom città dei musei
L’attesa è ora finita. domani, alle 9.00, via al 13° autoslalom città dei musei
IL 13° slalom città dei musei ‘dei record’ ACCENDE I MOTORI. DOMANI LE VERIFICHE
IL 13° slalom città dei musei ‘dei record’ ACCENDE I MOTORI. DOMANI LE VERIFICHE
Doppio centro Nebrosport nel weekend degli Slalom
Doppio centro Nebrosport nel weekend degli Slalom
CLAMOROSO RECORD PER IL 13° autoslalom città dei musei: SONO 178 GLI ISCRITTI!
CLAMOROSO RECORD PER IL 13° autoslalom città dei musei: SONO 178 GLI ISCRITTI!
Marco Segreto campione siciliano e vincitore coppa Aci sport.
Marco Segreto campione siciliano e vincitore coppa Aci sport.
LA NEBROSPORT NEL WEEKEND SI FA IN DUE
LA NEBROSPORT NEL WEEKEND SI FA IN DUE
SULLA RAMPA DI LANCIO IL 13° AUTOSLALOM CITTÀ DEI MUSEI A CHIARAMONTE GULFI
SULLA RAMPA DI LANCIO IL 13° AUTOSLALOM CITTÀ DEI MUSEI A CHIARAMONTE GULFI
Manfrin si riconferma
Manfrin si riconferma
IL 2019 DI PACCAGNELLA IN ARCHIVIO CON IL BOLCA
IL 2019 DI PACCAGNELLA IN ARCHIVIO CON IL BOLCA
Ritorno alle gare per il veterano : Antonino Bonino
Ritorno alle gare per il veterano : Antonino Bonino
Guarino al via del 18º Slalom Monte Condrò per festeggiare il titolo di Campione Italiano Slalom 2019.
Guarino al via del 18º Slalom Monte Condrò per festeggiare il titolo di Campione Italiano Slalom 2019.
PACCAGNELLA CI HA PRESO GUSTO, VIA AL BOLCA
PACCAGNELLA CI HA PRESO GUSTO, VIA AL BOLCA
CARMELO COVIELLO SI CONFERMA RE DI SANTA CATERINA
CARMELO COVIELLO SI CONFERMA RE DI SANTA CATERINA
Morali 6º assoluto allo Slalom Civitavecchia Terme Traiane.
Morali 6º assoluto allo Slalom Civitavecchia Terme Traiane.
E’ RECORD DI ISCRITTI AL “SANTA CATERINA”
E’ RECORD DI ISCRITTI AL “SANTA CATERINA”
lo slalom città dei musei riparte dopo sette anni: motori accesi il 20 ottobre
lo slalom città dei musei riparte dopo sette anni: motori accesi il 20 ottobre
7º Slalom Civitavecchia Terme Traiane, Morali al via con RO racing.
7º Slalom Civitavecchia Terme Traiane, Morali al via con RO racing.
RUBINI, POSITIVO, È SECONDO ALLO SLALOM DI ESTE
RUBINI, POSITIVO, È SECONDO ALLO SLALOM DI ESTE
AD ESTE IL GHIACCIO SI È ROTTO PER PACCAGNELLA
AD ESTE IL GHIACCIO SI È ROTTO PER PACCAGNELLA
CASA CONQUISTA LA VETTA DEL COLLI EUGANEI
CASA CONQUISTA LA VETTA DEL COLLI EUGANEI
MAX RACING ALLA FESTA DEL “SANTA CATERINA”
MAX RACING ALLA FESTA DEL “SANTA CATERINA”
Slalom, Piu chiude in Gloria a Nuoro
Slalom, Piu chiude in Gloria a Nuoro
7°Slalom “Civitavecchia-Terme Traiane”
7°Slalom “Civitavecchia-Terme Traiane”
ACCETTULLI, A CASA, RITROVA IL PRIMO AMORE
ACCETTULLI, A CASA, RITROVA IL PRIMO AMORE
BALDON RALLY, CASA E L'ITALIANO SLALOM AD ESTE
BALDON RALLY, CASA E L'ITALIANO SLALOM AD ESTE
MAMMA PACCAGNELLA, AD ESTE, TORNA AL VOLANTE
MAMMA PACCAGNELLA, AD ESTE, TORNA AL VOLANTE
RUBINI GIOCA IN CASA, ALLO SLALOM DEI COLLI EUGANEI
RUBINI GIOCA IN CASA, ALLO SLALOM DEI COLLI EUGANEI
RICCIA CORSE, la storica scuderia molisana sempre più presente negli slalom del centro sud.
RICCIA CORSE, la storica scuderia molisana sempre più presente negli slalom del centro sud.
Il 2° Slalom Roccella - San Cataldo è “Trofeo Onofrio Giancani”
Il 2° Slalom Roccella - San Cataldo è “Trofeo Onofrio Giancani”
La Vesuvio sugli scudi al Maxislalom di Roccadaspide
La Vesuvio sugli scudi al Maxislalom di Roccadaspide
Pedrini re di uno «Slalom Val di Sole» bagnato Il trentino si mette dietro Gurschler e Lechner
Pedrini re di uno «Slalom Val di Sole» bagnato Il trentino si mette dietro Gurschler e Lechner
8º Maxislalom di Roccadaspide bene Giuseppe Poppa.
8º Maxislalom di Roccadaspide bene Giuseppe Poppa.
La Vesuvio al Maxislalom di Roccadaspide in 14
La Vesuvio al Maxislalom di Roccadaspide in 14
Rosa Guerra

Rosa Guerra

MM MOTORSPORT GIOCA IL TUTTO PER TUTTO AL TUSCAN REWIND

Mercoledì, 20 Novembre 2019 10:10 Published in Rally

MM MOTORSPORT GIOCA IL TUTTO PER TUTTO AL TUSCAN REWIND

Sugli sterrati di Montalcino il team lucchese schiererà Paolo Andreucci, in coppia con Rudy Briani, sulla Peugeot 208 T16 R5 e Giacomo Guglielmini, che sulla Peugeot 208 R2B andrà a caccia, insieme a Simone Giorgio, del successo nel monomarca della casa francese.

 

 

 

 

Porcari (LU), 19 novembre 2019 

L'appuntamento finale del Campionato Italiano Rally e del Campionato Italiano Rally Terra, quello dove ci si deve giocare tutte le proprie possibilità, è finalmente arrivato e MM Motorsport risponde presente alla chiamata del 10° Tuscan Rewind, in programma venerdì 22 e sabato 23 novembre sugli sterrati attorno Montalcino.

Saranno quindi le strade bianche tra le colline senesi, già percorse negli anni '80 e '90 dal Rallye Sanremo valido per il mondiale, il teatro delle sfide che vedranno protagonista la struttura lucchese. Occhi e riflettori saranno puntati sulla partecipazione del pluricampione italiano Paolo Andreucci, al via con la Peugeot 208 T16 R5. Il pilota garfagnino, affiancato da Rudy Briani e portacolori di Maranello Corse, cercherà, nell'ultimo appuntamento del campionato, di tornare alla vittoria assoluta, per chiudere nel migliore dei modi una stagione che lo ha visto assoluto protagonista nel CIRT.

 

 

Cercherà il bottino pieno nell'ambito del Peugeot Competition 208 Rally Cup Top, con la Peugeot 208 R2B, il driver di Montefiorino Giacomo Guglielmini, navigato da Simone Giorgio. Il portacolori di Maranello Corse si presenta all'appuntamento finale in seconda posizione, ad appena un punto dal leader, deciso quindi a gettare il cuore oltre l'ostacolo per arpionare, così, il sedile da pilota ufficiale della casa francese nella prossima stagione, ovvero il premio riservato al vincitore del loro monomarca.

Dichiarazione di Manuela Martinelli“Ci siamo, anche l'atto finale dei due maggiori campionati rallistici italiani è arrivato e non potevamo mancare, avendo in ballo un obiettivo importante. Quando sale in auto, Andreucci vuole vincere e qua non sarà diverso, spinto anche dal confronto con i protagonisti del CIR. Discorso analogo per Giacomo, qui al Tuscan si decide sia questa stagione che il suo futuro: un successo nel monomarca Peugeot gli assicurerebbe un posto da pilota ufficiale nel 2020, noi siamo al suo fianco, e daremo il 110% per centrare questo obiettivo e festeggiare insieme!”

L'ultimo appuntamento del CIR e del CIRT prenderà forma già nelle giornate di mercoledì 20 e giovedì 21, dedicate alle verifiche sportive e tecniche, mentre le sfide si accenderanno venerdì 22, con in programma lo shakedown, il test con le vetture da gara, in località Piana a Buonconvento, dalle 8 alle 12.30. Il rally scatterà alle 14.30 da Piazza del Popolo a Montalcino, con i concorrenti che dovranno affrontare la PS1 “Superspeciale San Giovanni D'Asso” di 2,05 km, unico impegno cronometrato della giornata. Sabato 23 sarà il clou dell'evento: 7 prove speciali, due da ripetere due volte, “Pieve a Salti” di 11,19 km e “La Sesta” di 7,18 km, e la massacrante “Torrenieri-Castiglion del Bosco” di ben 27,39 km che verrà percorsa tre volte, e sarà anche l'ultima dei complessivi 8 tratti cronometrati previsti, per 120,96 km competitivi su un percorso globale di 296,51. La bandiera a scacchi sventolerà, ancora in Piazza del Popolo a Montalcino, a partire dalle 16.00.

 

Nelle foto: Paolo Andreucci-Rudy Briani (free copyright Aci Sport) e Giacomo Guglielmini-Simone Giorgio (free copyright Thomas Simonelli) in gara con le vetture di MM Motorsport.

 

UFFICIO STAMPA

SULLA PISTA SALENTINA IL TRICOLORE FORMULA CHALLENGE “TERRE JONICHE”

Il 24 novembre, ad Ugento (LE), si corrono la sfida di campionato italiano acisport e le ultime gare

del 2° Campionato Grande Salento-Trofeo DGR Group e del 16° Campionato Interregionale Campania, Puglia, Basilicata.

 

 

 

 

COMUNICATO STAMPA n. 12 – presentazione 3° FC “Terre Joniche”

 

Ruffano (LE), 19 novembre 2019 – Tante sfide in una sola gara, quella che può decidere più di un campionato: sabato 23 e domenica 24 novembre prossimi, sulla “Pista Salentina” di Ugento (LE), il 3° Formula Challenge “Terre Joniche”, organizzato dalla Scuderia Salento Motor Sport, chiuderà di fatto la stagione titolata 2019 e delle tre “contese” in palio decreterà protagonisti e vincitori.

Il Campionato Italiano Formula Challenge ACI Sport, innanzitutto. Dopo la prima prova zona sud disputata il mese scorso sul miniautodromo “Pista Fanelli” di Torricella (TA), ed il rinvio all’8 dicembre della seconda, per maltempo, ad Airola (BN), le attenzioni del tricolore si sono proiettate direttamente sull’appuntamento del prossimo weekend in Puglia, che richiamerà l’attenzione di un nuvolo di aspiranti all’ambita finale nazionale del 2020, in cui sarà riconosciuto il ghiotto montepremi di 10mila euro predisposto dalla Federazione. Tra i piloti più attesi, il 28enne di Sava (TA), Nunzio Fanelli, che ha strabiliato nella prova del “Magna Grecia”, al debutto su prototipo Radical SR4, lanciando il guanto di sfida al campano, pluri-campione italiano slalom, Luigi Vinaccia, in corsa su Osella PA 9/90 Honda, ed al lucano Carmelo Coviello, su Viktor P12 Suzuki.

C’è, poi, grande fermento tra i partecipanti del 2° Campionato Grande Salento -Trofeo DGR Group:  il 3° FC Terre Joniche è la tappa conclusiva delle cinque prove inanellate in un calendario caleidoscopico, che ha incluso altre tre prove di Formula Challenge su circuito ed una prova di minislalom disputata sull’incantevole percorso di Santa Caterina di Nardò (LE). Di questa variegata bagarre, al momento risulta al comando della classifica il pilota di Cava de’ Tirreni (SA) Salvatore Tortora su Clio RS, seguito dal leccese Fabrizio Mascia su Radical Prosport, da Carmelo Coviello e dal potentino Giuseppe Pasqua su Renault 5GT turbo. Con il bonus dello scarto di una gara dal punteggio peggiore, il torneo, dal montepremi di 8mila euro, è ancora tutto da decidere. 

Inoltre, il “Terre Joniche” è valido per il Campionato Interregionale Campania, Puglia, Basilicata, organizzato dalla scuderia Basilicata Motorsport e giunto alla 16ma edizione. Alla corsa sono ammesse tutte le vetture previste dal Regolamento Tecnico Formula Challenge ACI Sport (formula, prototipi, speciale slalom, E1, Gt, formula, rally, minicar, racing start e storiche).

Il programma prevede, nel pomeriggio di sabato 23 novembre, lo svolgimento delle verifiche tecniche e sportive e, domenica 24 novembre, la disputa della prova di qualificazione, al via alle ore 8:30, e delle gare, fino alle 17. La direzione di gara del torneo è stata affidata al lucano Carmine Capezzera. Le gare si svolgeranno lungo un percorso di 1370 mt. da percorre quattro volte. Per informazioni, si può visitare il sito www.salentomotorsport.it , chiamare il numero telefonico 329.6057001 o connettersi con la pagina Facebook “Salento Motor Sport”.                                                                      

L’Ufficio Stampa

Sta per esaurirsi il conto alla rovescia: LORAN e Giandomenico Basso al Tuscan Rewind a caccia del tricolore

 

 

 

 

 

Frosinone, 19/11/2019

 

Siamo finalmente giunti alla settimana che porta all’attesissimo 10° Tuscan Rewind.

Il rally toscano, ultimo atto di un CIR 2019 a dir poco avvincente, sarà l’autentico ago della bilancia per quanto concerne la scalata al titolo nazionale. Una scalata che vedrà ancora una volta in prima fila LORAN, al supporto di Giandomenico Basso e Lorenzo Granai.

La società sportiva laziale, divenuta ormai una solida realtà, si presenterà ai nastri di partenza a Montalcino da leader provvisoria del campionato e rivolgerà tutte le proprie risorse al fine di aiutare il suo equipaggio a coronare un sogno partito da lontano e che ora è lì ad un passo: vincere il tricolore! Per agguantare la vittoria servirà però concentrazione  e temperamento, elementi che all’esperto driver veneto non mancano di certo, al resto ci penseranno Michelin e l’intero team Metior.

“I test odierni si sono rivelati soddisfacenti sotto ogni punto di vista. La Skoda Fabia R5 ha dimostrato una volta di più il suo grande potenziale e a renderci  maggiormente preparati per l’importante evento sarà l’esperienza maturata al recente Rally delle Marche, dove Giandomenico e Lorenzo sono stati autori di una gara superlativa”.

Queste le parole a caldo dei vertici di LORAN, proiettati già in quella che sarà una gara da vivere tutta d’un fiato.

 
 
L'ufficio stampa

BUON ESORDIO PER LA SKODA EVO DELL'ERREFFE RALLY TEAM

Martedì, 19 Novembre 2019 19:04 Published in Rally

BUON ESORDIO PER LA SKODA EVO DELL'ERREFFE RALLY TEAM

 

Zanazio chiude positivamente il 4° Rally Circuit sulla nuova arrivata di casa Skoda.

Nella stessa gara 2° posizione di S1600 per Cancelli. Undicesimo assoluto a Pomarance è invece Tuzzolino; ritiro per Montalbano.

 

 

 

 

Castelnuovo Scrivia (AL) 

La nuova Skoda Fabia Evo giunta nella factory dell'Erreffe aveva bisogno di mettere chilometri e lo Special Rally Circuit di Monza è stata un'ottima occasione. Sul nastro asfaltato più celebre d'Italia Guido Zanazio ha portato al debutto il modello evoluto della vettura ceca ed insieme all'amico Gianluca Ricci ha condotto una gara accorta votata solo al rodare la Fabia. Domenica 17 novembre, sotto un torrenziale diluvio, i due ossolani hanno completato la corsa in 16° posizione di classe. Nella stessa competizione erano presenti anche i toscani Francesco Cancelli e Davide Tagliaferri che sulla Renault Clio S1600 sono stati autori di ottimi parziali che sono valsi loro la seconda posizione di categoria.

In Toscana invece, si è svolto il 6° Rally Day di Pomarance; risultato agrodolce per l'Erreffe: Tuzzolino-Luisotti, al debutto su fondi bagnati, hanno portato in 11° posizione assoluta la Clio S1600; il pilota siciliano è risultato anche 4° di classe. Un guasto elettrico dovuto alle forti piogge ha invece messo kappaò il conterraneo Montalbano affiancato da Rollo.

 

Addetto stampa

BELLAN, ALL'ADRIA MOTOR WEEK, VUOLE ALLENARSI

Martedì, 19 Novembre 2019 18:49 Published in Rally

BELLAN, ALL'ADRIA MOTOR WEEK, VUOLE ALLENARSI

 

La prima edizione della kermesse polesana vedrà il pilota di Taglio di Po scendere in campo,

alla guida della Renault Clio R3, in allenamento per il finale di stagione.

 

 

 

 

Taglio di Po (RO), 19 Novembre 2019 

Domenica 24 Novembre si tornerà a masticare rally, all'Adria International Raceway, grazie alla prima edizione di Adria Motor Week, evento nato dall'idea di Mario Altoè, cuore pulsante del circuito polesano sin dalla sua apertura.

Il richiamo di casa ha colpito anche Alessio Rossano Bellan, il quale sarà presente al via dell'evento riservato alle vetture rally che si disputerà all'interno dell'Adria Karting Raceway.

Il pilota di Taglio di Po, reduce da una stagione decisamente travagliata e spesso avara di soddisfazioni, è pronto a calarsi nell'abitacolo della sua Reanult Clio R3, in un contesto profondamente diverso dalla stessa pista della quale è profondo conoscitore.

“Una volta che metti il naso nel mondo dei rally è difficile tornare indietro” – racconta Bellan – “perchè il modo di correre e, soprattutto, il coinvolgimento emotivo è molto diverso. È bello correre in pista ma è sicuramente più noioso rispetto al correre su strada. Qui le variabili sono molte di più rispetto ad un circuito. Si sta tanto di più in auto e si può condividere la propria passione con il navigatore. È una miscela che regala molte più emozioni, almeno per quanto mi riguarda. Non potevo però mancare. È la gara di casa ed è giusto sostenere chi si fa in quattro per organizzare questi eventi sul nostro territorio. Complimenti a Mario Altoè ed al suo staff per aver intrapreso questa idea. Auguro a loro tutto il meglio possibile e speriamo di poter avere al via un bel numero di iscritti, soprattutto polesani, per far sentire la nostra vicinanza al circuito.”

Un evento inedito, sfida testa a testa ad eliminazione diretta, vedrà protagonista il portacolori di Monselice Corse, alla guida solitaria della trazione anteriore francese, curata da Bolza Corse.

“Non sono mai stato amante di questa tipologia di evento” – aggiunge Bellan – “ma avrò la possibilità di correre di fronte ai miei partners, alla mia famiglia ed ai miei amici. Questa è un'occasione che, da quando il rally ad Adria non esiste più, non posso farmi scappare. Io sarò impegnato nell'evento dedicato al rally, in kartodromo, mentre Silvano Bolzoni sarà impegnato in pista. Sarà per tutto il Polesine una festa dedicata ai motori ed è obbligatorio essere al via.”

Non un ultimo appuntamento, quello di Bellan con Adria Motor Week, quanto più un passaggio intermedio per tenersi in allenamento per l'ultima uscita stagionale, da decidere tra due eventi.

“Seppure il chilometraggio sia basso e l'evento duri solo la Domenica” – conclude Bellan – “sarà comunque utile per fare delle prove con la nostra vettura, profondamente cambiata dopo l'ultima uscita di Como. Allenarsi non fa mai male ed eccoci pronti a questa sfida inedita. Il nostro vero obiettivo resta quello di affrontare un'ultima trasferta, in questo 2019. Stiamo valutando a quale gara partecipare ma ci piacerebbe spostarci in un contesto nuovo, magari verso il centro dell'Italia, per cercare nuovi confronti. Staremo a vedere dopo Domenica.”

 

Immagine, di repertorio, di Alessio Rossano Bellan, in azione nel precedente Franciacorta Rally Show 2019 , a cura di Foto Magnano .

L'ufficio stampa

BERTAZZO E LA CILIEGINA MANCANTE DEL VALPANTENA

Martedì, 19 Novembre 2019 18:40 Published in Rally

BERTAZZO E LA CILIEGINA MANCANTE DEL VALPANTENA

 

L'ultima gara di Cristiano Torreggiani, al fianco del pilota di Monselice, si conclude con un amaro ritiro,

a causa di un semiasse, quando era in piena lotta per il podio.

 

 

 

Modena, 19 Novembre 2019 

Non era di certo il modo con il quale si voleva festeggiare l'addio ufficiale alle competizioni di Cristiano Torreggiani ma, purtroppo, l'edizione numero diciassette del Revival Rally Club Valpantena, disputato nel fine settimana, si è concluso con un amaro ritiro, durante le battute iniziali del Sabato, che non ha reso il giusto tributo alla lunga avventura sportiva, sul sedile di destra, del compagno di abitacolo di Nico Bertazzo.

Il pilota di Monselice, alla guida della consueta Opel Kadett GSI gruppo A, si è visto costretto ad alzare bandiera bianca per un problema di natura tecnica, privando se stesso e GDA Communication della possibilità di vedere arrivare in bacheca l'ennesimo trofeo di divisione.

Una prima tappa, quella di Venerdì che si apriva all'insegna della pioggia torrenziale, con l'alfiere della scuderia di Modena autore di una bella rimonta, chiusa dopo la prima tornata al sesto posto e culminata, a fine giornata, ai piedi del podio con il quarto provvisorio.

La carovana ripartiva al Sabato, accompagnata dall'arrivo del sole, ma la doccia fredda attendeva Bertazzo dietro l'angolo e, sulla “Roverè”, il sogno di festeggiare dal podio l'addio alle corse di Torreggiani si dissolveva nel nulla a causa del cedimento di un semiasse.

Obiettivo mancato e tanto amaro in bccca” – racconta Bertazzo – “ma resta la profonda amicizia che ci lega. Abbiamo annusato a lungo il profumo del podio ma non è andata. La giornata del Venerdì è stata complicata per tutti. Mai visto così tanta acqua. Bisognava stare molto attenti perchè i rigagnoli che si formavano in staccata erano davvero insidiosi. Nonostante questo era andata abbastanza bene e ci potevamo giocare il podio, al Sabato, su prove che ci piacevano molto di più. Purtroppo sulla seconda, su quei dossetti di rallentamento che si incontrano nei centri abitati, un semiasse ha ceduto. Il colpo secco lo ha spezzato, essendo di derivazione stradale, e siamo rimasti a bocca asciutta. Era anche il mio compleanno e, per questo, ho approfittato chiedendo come regalo a Cristiano che, quando lui e soltanto lui lo vorrà, torni a correre ancora una volta, assieme a me, per pareggiare i conti con la sorte.”

Gli fa eco Cristiano Torreggiani, compagno di abitacolo di Bertazzo per sette stagioni.

Avrebbe dovuto essere la giornata dei saluti e dei ringraziamenti” – aggiunge Torreggiani – “da farsi sul palco di arrivo. Non è andata così. La mia gara numero centosessantacinque si è conclusa dopo otto prove per un semiasse che ci ha abbandonato. Un vero peccato perchè, pur partendo in cinquantanove in classe, abbiamo chiuso la prima tappa al quarto posto, a otto centesimi dal terzo. Un ritiro che, in ogni caso, non cancella quanto di buono abbiamo fatto io e Nico, in queste sette annate assieme. Cinque titoli negli ultimi sei anni, come posso lamentarmi? Sono stato fortunato perchè, oltre ai risultati, ho conosciuto persone straordinarie nel mio lungo viaggio. Ora è tempo di voltare pagina. Ci sono giovani, nati dopo la mia prima gara, che vivono con la stessa mia passione. Il futuro delle competizioni è tutto nelle loro mani.”

 

 

Immagine di Nico Bertazzo, in azione , a cura di Fotosport.

L'ufficio stampa

Il pilota Vittorio Musselli premiato alla Conferenza Regionale dello Sport.

Il portacolori della Porto Cervo Racing ha ricevuto un premio in occasione della settima edizione della Conferenza Regionale dello Sport.

 

 

Un altro riconoscimento per i portacolori della Porto Cervo Racing. Lo scorso 15 novembre, a Tempio, nello splendido Teatro del Carmine, il pilota Vittorio Musselli è stato premiato in occasione della settima edizione della Conferenza Regionale dello Sport, importante appuntamento triennale organizzato dalla Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato alla Pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport.

“Lo Sport è Vita” era il titolo della manifestazione che quest'anno ha voluto mettere in rilievo anche la sua funzione sociale inclusiva, economica e turistica, come ha sottolineato Andrea Biancareddu, Assessore regionale dello sport.

“Sono onoratissimo di essere qui in questa giornata bellissima insieme ai signori dello sport”, ha detto un emozionato Vittorio Musselli, “ho visto tanti numeri, tante cose belle, ma la cosa più bella l'ha detta l'Assessore Biancareddu, che lo sport deve essere per tutti. E' importante che la Regione si stia impegnando per far si che tutti abbiano la possibilità di fare sport. Sono onorato di ricevere questo riconoscimento, vorrei condividerlo con tanti sportivi, come me, non professionisti, che fanno tanti sacrifici e ritagliano parte delle giornate di lavoro, per potersi godere la specialità che gli piace fare. Grazie a tutti”.

L'ultimo successo di Vittorio Musselli è stato l'8° Rally Terra Sarda, conquistato in coppia con Claudio Mele su Volkswagen Polo R5, evento organizzato dalla Porto Cervo Racing, rappresentata alla Conferenza Regionale dello Sport dal presidente Mauro Atzei, intervenuto per sostenere le associazioni sportive giovanili.

“Ringrazio l'Assessore per l'attenzione a tutti gli sport come è stato evidenziato all'inizio della conferenza, la sua sensibilità e l’ottimo lavoro svolto in questi mesi”, ha detto Mauro Atzei.

“In qualità di scuderia, da vent’anni partecipiamo con i nostri atleti alle maggiori gare nazionali e internazionali conquistando importantissime vittorie e riconoscimenti, nonché organizziamo da anni eventi in tutta la Sardegna. Dare vita alle manifestazioni è molto importante per la crescita degli atleti ma anche per un ritorno economico, fondamentale nei periodi di spalla e per l'economia della nostra isola, e su questo l’Assessore ha mostrato da sempre molta attenzione e presenza come è avvenuto in occasione dell’ultimo evento da noi organizzato il “Rally Terra Sarda”.

Come nostre proposte, in questa Conferenza, oltre agli aspetti economici, sia importante per tutte le associazioni avere un supporto tecnico-giuridico-fiscale, sarebbe opportuno attivare all'interno dell'Assessorato un apposito ufficio a disposizione delle associazioni per tutte le loro esigenze, si pensi ad esempio, nel nostro caso, ricevere un sostegno per progettare con altre regioni del Mediterraneo, soprattutto europee, campionati o eventi  interregionali con interscambi di piloti e atleti al fine di valorizzare le prestazioni degli stessi, incrementare le partecipanti, avere una maggior risonanza internazionale; con importanti ricadute di crescita sugli atleti, economiche e di immagine per il territorio,  con un Assessorato che aiuta (con un apposito ufficio) le associazioni a reperire le innumerevoli risorse comunitarie e risolvere le problematiche burocratiche, fiscali, amministrative ecc.

Un altro suggerimento è quello di evitare e/o attenuare le disparità tra le associazioni in base alla tipologia di sport, come avviene con l'automobilismo i cui piloti pur partecipando regolarmente ai vari campionati, gli stessi non vengono trattati all’interno della L.R. 17,  le nostre scuderie e i nostri ragazzi che partecipano alle gare non possono usufruire di fondi di cui all’art. 27 (partecipazione a campionati), è vero che possiamo richiedere contributi per la partecipazione a singole trasferte extraregionali ma le stesse dovrebbero essere valutate con parametri diversi tenendo conto della tipologia dello sport che viene praticato.

Nell’automobilismo, ad esempio, più che dal numero degli atleti partecipanti alla trasferta, le nostre maggiori spese sono rappresentate dal costo eccessivo dei trasporti delle officine mobili e delle auto da corsa con tutti gli addetti a seguito (tecnici, meccanici e ingegneri) che ci costringono spesso, perché più conveniente, a noleggiare le officine mobili e le auto da corsa direttamente dalla penisola per evitare gli onerosi costi di trasferta.

Ci troviamo quindi con un'altra tipologia di costo “noleggio” (non considerata dal bando) necessaria per praticare il nostro sport, un costo non indifferente. Inoltre, sarebbe importante introdurre e/o finanziare eventi collaterali collegati allo sport e all'educazione, ad esempio da decenni la nostra associazione promuove la sicurezza stradale all’interno delle scuole senza supporti e/o contributi.  

Infine, molte norme contenute nella L.R. 17, attribuiscono punteggio o premialità ai medagliati o atleti che hanno partecipato o partecipano ai giochi olimpici, con il risultato che le nostre associazioni e i nostri atleti si trovano, a parità di parametri, fortemente svantaggiati nei bandi, in quanto  l'automobilismo non è uno sport olimpico, certamente non per nostra scelta.

Tutte queste attenzioni e queste modifiche per il nostro sport e i nostri atleti sarebbero molto importanti! Siamo fortemente fiduciosi che vengano recepite nel prossimo programma triennale dall’Assessore Andrea Biancareddu, persona molto attenta a tutte le realtà tra cui la nostra, ne è la prova il giusto riconoscimento ad uno dei tanti  piloti vittoriosi della nostra scuderia “Porto Cervo Racing”, ossia Vittorio Musselli, per noi persona veramente speciale”, ha concluso Atzei.

Per tutte le informazioni potete visitare le pagine social della scuderia oppure il sito www.portocervoracing.it.

L'UFFICIO STAMPA

 

“FINALISSIMA TRICOLORE” PER SIMONE BARONCELLI:

ATTESO SULLE STRADE DEL TUSCAN REWIND

Il portacolori della scuderia Jolly Racing Team sarò al via dell’appuntamento conclusivo del Campionato Italiano Rally,

in scena questo fine settimana sui fondi sterrati della provincia di Siena.

 

 

 

Montale (PT), 19 novembre 2019

E’ un fine settimana di grandi prospettive, quello che si sta prospettando per Simone Baroncelli. Il pilota montalese sarà infatti parte integrante della “partita” più attesa, l’appuntamento conclusivo del Campionato Italiano Rally, sulle strade del Tuscan Rewind. Un confronto che punterà i riflettori del circus motosportivo nazionale sulle strade della provincia di Siena, con Montalcino a catalizzare un ritorno mediatico di assoluto livello ed a decretare la vittoria della massima espressione nazionale della specialità.

Reduce dalla sesta posizione di classe R2B al Rally delle Marche, condiviso con la copilota Simona Righetti sul sedile della Peugeot 208 R2B messa a disposizione dal team G.F. Racing, il portacolori della scuderia Jolly Racing Team sarà chiamato a confermare i brillanti riscontri maturati sui fondi maceratesi, crocevia di una stagione improntata a scopo didattico ma rivelatasi soddisfacente dal punto di vista dei risultati.

“Affrontiamo il Tuscan Rewind, una gara che conosco e che ha segnato il mio debutto sulla Peugeot 208, con grande positività – il commento di Simone Baroncelli a pochi giorni dal via della gara – consapevoli del grande impatto mediatico che l’appuntamento comporta e della possibilità di confermare quanto espresso nelle Marche. Il confronto di classe si preannuncia molto impegnativo dal punto di vista agonistico, visto il blasone dei competitor. Ci proviamo, certi di avere tutte le carte in regola per concludere degnamente una stagione già, di per sé, molto positiva”.

Il tracciato di gara è stato disegnato su 280,720 chilometri, dei quali 120,390 di otto prove speciali, oltre alla “Superprova” che aprirà la contesa venerdì 22 novembre a metà pomeriggio (ore 15,05), dopo la partenza prevista da Montalcino-Piazza del Popolo alle 14,30. Le restanti sette “piesse” saranno disputate sabato 23 novembre, con uscita dal riordinamento notturno di Montalcino alle 7,01 e bandiera a scacchi che sventolerà, sempre nel “cuore” di Montalcino, dalle ore 16,00.

 

 

Nella foto (free copyright RaceEmotion): Simone Baroncelli in azione al Rally delle Marche.

 

UFFICIO STAMPA 

Andrea Crugnola è pronto per la decima edizione del Tuscan Rewind

 

 

 

Casier, 19 Novembre 2019

Andrea Crugnola è pronto per la decima edizione del Tuscan Rewind, ottavo e ultimo round del Campionato Italiano Rally che dovrà decretare il vincitore del Tricolore edizione 2019. Il pilota della Scuderia Gass Racing, confermatosi anche quest’anno leader tra gli “asfaltisti”, si presenterà all'appuntamento sugli sterrati senesi reduce dalla indiscutibile vittoria ottenuta al Rally 2 Valli che ha reso ancora più incerta la lotta per il titolo nella quale si presenterà tra i favoriti.

Crugnola, come sempre navigato dal fido Pietro Ometto, si presenterà al via del Tuscan Rewind ancora al volante della Volkswagen Polo deciso a giocarsi tutte le carte possibili per agguantare quello scudetto che è il vero obiettivo che si era prefissato ad inizio stagione.

Al Tuscan Rewind Gass Racing concorrerà di nuovo nella categoria R2, affidando una Ford Fiesta all’equipaggio sudamericano composto dall’argentino Sergio Emiliano Biondi navigato dal connazionale Juan Nash Salgado, coppia già protagonista quest’anno al Rally d’Italia e Sardegna.

Il rally si articolerà su un totale di otto prove speciali, con partenza ed arrivo a Montalcino per un totale di 280,720 chilometri oltre alla prova spettacolo che aprirà la contesa nel pomeriggio di venerdì 22 novembre. Sabato le restanti prove speciali e bandiera a scacchi che sventolerà sempre in Piazza del Popolo a Montalcino.

Ufficio Stampa
GASS RACING

 

FORD RACING A CACCIA DEL DOPPIO TITOLO

Lunedì, 18 Novembre 2019 16:34 Published in Rally

FORD RACING A CACCIA DEL DOPPIO TITOLO

 

 

 

Il campionato italiano rally è arrivato al suo atto conclusivo sui leggendari sterrati di Montalcino, riportati in auge da qualche stagione dal rally Tuscan Rewind. Un appuntamento decisivo per l’assegnazione del titolo tricolore con la FORD Racing a caccia di una doppietta storica costruttori e piloti. Se l’appetito viene mangiando, dopo l’antipasto Veronese con il trionfo nel CIR R1 dell’equipaggio Toscano Daniele Campanaro e Irene Porcu al volante della debuttante New FORD Fiesta R1 gommata Hankook si passa alle portate principali. Per non lasciare nulla al caso Ford Racing si presenta al Tuscan con una formazione a due punte affiancando a Simone Campedelli - Tania Canton l’equipaggio campione Italiano terra 2017 Andrea Dalmazzini - Giacomo Ciucci.

 

 

Gli occhi di tutti saranno puntati sulla sfida maggiormente in bilico, quella per il titolo conduttori dove tra i quattro pretendenti spiccano i nomi di Simone Campedelli e Tania Canton e della loro New FORD Fiesta R5. Il driver Romagnolo capitano della FORD Racing si è preparato al meglio per quest’ultimo appuntamento sulle strade bianche dove ha sempre dimostrato di avere qualcosa in più. Ed anche la M-Sport che segue direttamente la sua Fiesta R5 sulla terra del WRC ha dimostrato di avere raggiunto, a pochi mesi dal debutto estivo, un livello di competitività ottimale. Grazie al gioco degli scarti i quattro pretendenti al titolo si presentano senza grandi differenze e la lotta si annuncia apertissima, ma dopo quanto Simone ha messo sul piatto a livello prestazionale sulla terra del Sardegna la sua candidatura è una delle più gettonate.

Per il titolo costruttori Ford Racing parte da una solida leadership, con un gruzzolo di sette punti e rotti di vantaggio che vale una prima ipoteca sul titolo. A portare punti costruttori oltre a Campedelli ci sarà anche il ventiseienne Andrea Dalmazzini al suo debutto personale sulla New Ford Fiesta R5 della GB Motors, un’accoppiata tutta Modenese, che sulla terrà ha sempre brillato. La squadra capitanata da Alfonso Giacobazzi è la prima a portare in una officina italiana la nuova Fiesta, a conferma della loro vicinanza al marchio FORD. L’appuntamento con il Tuscan è per venerdì 22 novembre alle 14.30 sulla pedana di partenza di Montalcino, seguita a ruota dalla speciale spettacolo di S.Giovanni d’Asso. La gara riprenderà all’alba del sabato mattina, con un fuoco di fila di sette speciali che alle 16.00 emetteranno il verdetto finale.  

 

 

Ufficio Stampa