MOTORSPORT SCORRANO SUGLI SCUDI  ROSARIO NIGRO VINCITORE DI CLASSE NELLO “SLALOM DI MELFI-RAPOLLA”
MOTORSPORT SCORRANO SUGLI SCUDI ROSARIO NIGRO VINCITORE DI CLASSE NELLO “SLALOM DI MELFI-RAPOLLA”
VENANZIO CONQUISTA IL “VULTURE MELFESE” E INAUGURA IL TRICOLORE SLALOM 2020
VENANZIO CONQUISTA IL “VULTURE MELFESE” E INAUGURA IL TRICOLORE SLALOM 2020
Ottimi riscontri per Allotta e Rosa a Melfi, prima tappa del tricolore Slalom.
Ottimi riscontri per Allotta e Rosa a Melfi, prima tappa del tricolore Slalom.
Inizierà questo fine settimana, dal 7° Trofeo Vulture Melfese Città di Melfi e Rapolla, l'avventura di Enza Allotta, Felice Rosa e Giuseppe Poppa nel Campionato italiano slalom
Inizierà questo fine settimana, dal 7° Trofeo Vulture Melfese Città di Melfi e Rapolla, l'avventura di Enza Allotta, Felice Rosa e Giuseppe Poppa nel Campionato italiano slalom
bandiera verde per il campionato italiano slalom acisport 2020
bandiera verde per il campionato italiano slalom acisport 2020
LO SLALOM TRICOLORE AL VIA DAL “VULTURE MELFESE”
LO SLALOM TRICOLORE AL VIA DAL “VULTURE MELFESE”
L’atleta Trentino Yuri Floriani sceglie la RO racing per il debutto nel mondo delle corse.
L’atleta Trentino Yuri Floriani sceglie la RO racing per il debutto nel mondo delle corse.
SI ACCENDONO I MOTORI DEL FORMULA CHALLENGE “COPPA DEI CAMPIONI”
SI ACCENDONO I MOTORI DEL FORMULA CHALLENGE “COPPA DEI CAMPIONI”
SI RIPARTE!
SI RIPARTE!
MAX RACING: VOGLIA DI CORRERE!
MAX RACING: VOGLIA DI CORRERE!
LA PUGLIA RIACCENDE I MOTORI
LA PUGLIA RIACCENDE I MOTORI
20° SLALOM CITTA’ DI OSILO  13° MEMORIAL DAVIDE PIRINO TROFEO AIDO CUGLIERI OSILO 18.19 LUGLIO 2020 AUTOMOBIL CLUB  SASSARI
20° SLALOM CITTA’ DI OSILO 13° MEMORIAL DAVIDE PIRINO TROFEO AIDO CUGLIERI OSILO 18.19 LUGLIO 2020 AUTOMOBIL CLUB SASSARI
La Federazione, la Commissione Slalom e gli organizzatori insieme per programmare il nuovo via del Campionato Italiano Slalom e, a seguire, della stagione sportiva.
La Federazione, la Commissione Slalom e gli organizzatori insieme per programmare il nuovo via del Campionato Italiano Slalom e, a seguire, della stagione sportiva.
ANNULLATO LO SLALOM DI ASCOLI PICENO
ANNULLATO LO SLALOM DI ASCOLI PICENO
Lo Slalom Torregrotta - Roccavaldina passerà a nuova data
Lo Slalom Torregrotta - Roccavaldina passerà a nuova data
ANNULLATO LO SLALOM ROCCAFLUVIONE-VENAROTTA
ANNULLATO LO SLALOM ROCCAFLUVIONE-VENAROTTA
Lavori in corso per il 4° Slalom di Salice
Lavori in corso per il 4° Slalom di Salice
UFFICIALIZZATO IL CALENDARIO competizioni PER IL 22° challenge palikè 2020
UFFICIALIZZATO IL CALENDARIO competizioni PER IL 22° challenge palikè 2020
ultime ore di attesa per il ‘gran gala’ dello challenge palikè 2019 a misilmeri
ultime ore di attesa per il ‘gran gala’ dello challenge palikè 2019 a misilmeri
DOMENICA a misilmeri (pa) premio per i campioni dello challenge palikè 2019
DOMENICA a misilmeri (pa) premio per i campioni dello challenge palikè 2019
slalom delle fonti SCILLATO con i botti: ingardia batte castiglione in volata
slalom delle fonti SCILLATO con i botti: ingardia batte castiglione in volata
DOMANI ULTIMO ATTO PER L’11° slalom delle fonti SCILLATO: LO ‘START’ ALLE 9.00
DOMANI ULTIMO ATTO PER L’11° slalom delle fonti SCILLATO: LO ‘START’ ALLE 9.00
il trapanese ingardia (ghipard) domina il 7° slalom città DI CAMMARATA
il trapanese ingardia (ghipard) domina il 7° slalom città DI CAMMARATA
domani alle 9.00 il via al 7° slalom città DI CAMMARATA E SAN GIOVANNI GEMINI
domani alle 9.00 il via al 7° slalom città DI CAMMARATA E SAN GIOVANNI GEMINI
11° Autoslalom delle Fonti Scillato
11° Autoslalom delle Fonti Scillato
LA CARICA DEI  79 ISCRITTI AL 7° SLALOM CITTA' DI CAMMARATA E SAN GIOVANNI GEMINI
LA CARICA DEI 79 ISCRITTI AL 7° SLALOM CITTA' DI CAMMARATA E SAN GIOVANNI GEMINI
lo slalom città DI CAMMARATA E SAN GIOVANNI GEMINI RItorna IL 24 NOVEMBRE
lo slalom città DI CAMMARATA E SAN GIOVANNI GEMINI RItorna IL 24 NOVEMBRE
Nebrosport in top ten allo Slalom di Sambatello
Nebrosport in top ten allo Slalom di Sambatello
Premiazioni CAMPIONATO REGIONALE ACI SPORT SARDEGNA SLALOM 2019
Premiazioni CAMPIONATO REGIONALE ACI SPORT SARDEGNA SLALOM 2019
Ottimi riscontri in ambito Slalom per i portacolori della RO racing.
Ottimi riscontri in ambito Slalom per i portacolori della RO racing.
Impegno su due fronti per RO racing questo weekend.
Impegno su due fronti per RO racing questo weekend.
Tripla validità per il 12° Slalom di Avola
Tripla validità per il 12° Slalom di Avola
IL CATANESE PUGLISI (RADICAL) VINCE IN VOLATA IL 13° autoslalom città dei musei
IL CATANESE PUGLISI (RADICAL) VINCE IN VOLATA IL 13° autoslalom città dei musei
L’attesa è ora finita. domani, alle 9.00, via al 13° autoslalom città dei musei
L’attesa è ora finita. domani, alle 9.00, via al 13° autoslalom città dei musei
IL 13° slalom città dei musei ‘dei record’ ACCENDE I MOTORI. DOMANI LE VERIFICHE
IL 13° slalom città dei musei ‘dei record’ ACCENDE I MOTORI. DOMANI LE VERIFICHE
Doppio centro Nebrosport nel weekend degli Slalom
Doppio centro Nebrosport nel weekend degli Slalom
CLAMOROSO RECORD PER IL 13° autoslalom città dei musei: SONO 178 GLI ISCRITTI!
CLAMOROSO RECORD PER IL 13° autoslalom città dei musei: SONO 178 GLI ISCRITTI!
Marco Segreto campione siciliano e vincitore coppa Aci sport.
Marco Segreto campione siciliano e vincitore coppa Aci sport.
LA NEBROSPORT NEL WEEKEND SI FA IN DUE
LA NEBROSPORT NEL WEEKEND SI FA IN DUE
SULLA RAMPA DI LANCIO IL 13° AUTOSLALOM CITTÀ DEI MUSEI A CHIARAMONTE GULFI
SULLA RAMPA DI LANCIO IL 13° AUTOSLALOM CITTÀ DEI MUSEI A CHIARAMONTE GULFI
Rosa Guerra

Rosa Guerra

MARANELLO CORSE: ECCO NICELLI IN VERSIONE CIRT!

Mercoledì, 05 Agosto 2020 17:36 Published in Rally

MARANELLO CORSE: ECCO NICELLI IN VERSIONE CIRT!

La scuderia emiliana si presenta ai nastri di partenza del Valtiberina con il giovane pavese

Davide Nicelli che quest’anno affronterà la doppia sfida CIR – CIRT.

 

 

Maranello (MO)

Al Casentino si è scaldato, a Roma si è sfogato ed ora, al Valtiberina, Davide Nicelli è pronto a mettersi in gioco.

Il pilota della Maranello Corse Davide Nicelli si avvicina alla sfida del prossimo fine settimana, il primo round del Campionato Italiano Rally Terra, con le giuste motivazioni, quelle di chi sa di voler apprendere prima ancora di pensare alle classifiche.

Al 14° Rally Città di Arezzo Crete Senesi Valtiberina, i concorrenti si contenderanno il primo appuntamento del Campionato Italiano Rally Terra che, in seguito, si svilupperà a San Marino, all’Adriatico ed infine al Tuscan Rewind. Insieme ad Alessandro Mattioda, il pilota di Stradella si conferma al via su una Peugeot 208 R2B della MM Motorsport che per l’occasione avrà il numero 58 all’interno di una sfida ricca di pretendenti: sulle strade terrose aretine ci saranno ben 16 vetture di classe R2!

La terra è un contesto divertente ma soprattutto formativo: un pilota vero deve essere completo e quindi capace di andare forte su tutti i fondi: il nostro obiettivo è quello di imparare anche sulle strade bianche per poter migliorarci sempre!” dice Nicelli, che ad Arezzo partirà con il numero 58

 

L'ufficio stampa

A SCORZÈ FUNNY TEAM BATTE IL CALDO

Mercoledì, 05 Agosto 2020 17:26 Published in Rally

A SCORZÈ FUNNY TEAM BATTE IL CALDO

 

Nonostante le torride temperature la scuderia di Abano Terme conquista un secondo di classe,

con Mason in N3, ed una vittoria, complice la dea bendata, con Minto in A6.

 

 

 

Abano Terme (PD), 05 Agosto 2020 

Come da tradizione che si rispetti anche quest'anno il Rally Città di Scorzè, giunto a spegnere la sua candelina numero diciassette, ha reso la vita dura al nutrito plotone di concorrenti che si sono dati appuntamento nel veneziano.

Temperature al limite della sopportazione, in particolar modo durante la giornata riservata allo shakedown, sono state in parte mitigate dalla pioggia caduta durante la notte, tra il Sabato e la Domenica, rendendo decisamente ostica la scelta della giusta gomma con la quale partire.

In questo contesto la scuderia Funny Team è riuscita ad emergere, brillando in due classi ed andando a podio con entrambe i portacolori schierati ai nastri di partenza.

Bella terza piazza, tra le vetture di classe N3, per Alessandro Mason, affiancato da Giuseppe Giacomin sulla sempreverde Peugeot 306 Rallye gruppo N.

Il pilota di Spinea, dopo un primo giro cauto nell'intento di riprendere le misure alla trazione anteriore d'oltralpe, ha cambiato passo, consolidando la propria posizione sino al termine.

Che caldo” – racconta Mason – “anche se, fortunatamente, lo è stato un pochettino meno rispetto ai giorni precedenti. Eravamo fermi da un anno e, dopo essere partiti accorti, ci siamo messi, da subito, in scia ai migliori. Per il secondo giro abbiamo indurito il nostro assetto, migliorando i parziali di un secondo al chilometro, minimo. Ci siamo avvicinati al ritmo dei migliori ma, dopo aver visto le condizioni nelle quali erano le strade per l'ultimo passaggio, abbiamo puntato a gestire la nostra terza posizione. Si erano creati dei tagli che raggiungevano il fondo dei fossati. Incredibile. La nostra 306, seppur vecchiotta, si è ben difesa contro le più recenti Clio RS. È sempre affidabile. Grazie a tutti, a partire dal mio naviga Bepi, alla scuderia Funny Team ed al suo presidente Flavio, a tutti gli amici che ci seguono sempre da vicino.”

 

 

Una seconda piazza più che meritata, trasformatasi nel finale in una vittoria servita su un vassoio d'argento, per Massimo Minto, affiancato da Manuel Campagnolo alle note.

Il pilota di Mirano, al volante di una Peugeot 106 Rallye gruppo A, si è da subito messo alle spalle dell'imprendibile Zille, riuscendo ad imporre distacchi pesanti dagli avversari a seguire.

Dopo le prime due prove il vantaggio su Muraro, terzo, viaggiava già oltre il mezzo minuto.

Quando le posizioni sembravano ormai congelate, sull'ultima prova speciale, arrivava l'inatteso regalo della sorte: il leader incontrastato, Zille, alzava bandiera bianca ed il portacolori di Funny Team saliva sul gradino più alto del podio, in classe A6, completando la doppietta patavina.

Siamo sempre stati saldamente al secondo posto” – racconta Minto – “e con il ritiro di Zille, sull'ultima prova, abbiamo acquisito la vittoria di classe. Non è stato facile adattarsi alla pianura ma direi che ci siamo riusciti bene. Abbiamo avuto qualche problema al cambio, in scalata, a partire dalla seconda prova e mi si bloccava il posteriore in staccata. Il team si è comportato benissimo. Grazie di cuore a Funny Team ed a tutti i ragazzi che mi assistono. Grazie a tutti.”

Immagine di Alessandro Mason e di Massimo Minto, in azione , a cura di Mauro Valvasori .

 

 

 

L'ufficio stampa

LA MARANELLO CORSE FA FESTA A SALSOMAGGIORE CON GRANI

Mercoledì, 05 Agosto 2020 09:23 Published in Rally

LA MARANELLO CORSE FA FESTA A SALSOMAGGIORE CON GRANI

 

Ennesima prestazione superlativa del driver modenese sulle strade della Coppa Rally di Zona 5.

Il driver emiliano in gara con la Peugeot 106 insieme a Chiara Lombardi.

 

 

 

Maranello (MO)

 Un altro risultato prestigioso va ad arricchire la bacheca della Maranello Corse in questo breve ma intenso 2020 rallystico da poco cominciato.

In occasione del 3°  Rally di Salsomaggiore Terme disputatosi tra sabato 1 e domenica 2 agosto, la Maranello corse ha visto i propri colori sfoggiare in cima alle classifiche della classe A6 grazie al duo Modenese formato da Lorenzo Grani e Chiara Lombardi. Come un anno fa, l’equipaggio ha monopolizzato la scena relativamente alla categoria di appartenenza staccando dei tempi altisonanti specie se paragonati a classi maggiori. A bordo della Peugeot 106 di proprietà, Grani ha fatto la voce grossa fin dall'inizio della gara insediandosi stabilmente nella top 30 assoluta: non va dimenticato che a Salsomaggiore erano iscritte ben 130 vetture per un livello di competitività molto alto; la gara era infatti valevole per la Coppa Rally di Zona 5 con coefficiente 1,5.

“Abbiamo fatto un po’ di esperimenti – scherza Grani indicando le gomme usurate sulle sua vettura- nel senso che avevamo un po’ di pneumatici vecchi da finire e abbiamo sfruttato questa occasione di divertimento. E’ stata una bella gara: è sempre piacevole correre su queste strade!”

 Al termine della sfida Grani e la Lombardi hanno concluso vincendo la classe A6 ed occupando la 26° posizione assoluta!

 

 

 

 

L'ufficio stampa

 

 

 

 

 3° RALLY DI SALSOMAGGIORE TERME: UN ALTRO SUCCESSO DELLA MEDIA RALLY PROMOTION

 

 

Salsomaggiore Terme (PR) 

Il 3° Rally di Salsomaggiore Terme si è concluso da poche ore e la Media Rally Promotion stila un bilancio dell’edizione terminata nella sera di domenica 2 agosto.

“Siamo soddisfatti – affermano gli organizzatori- perché per il terzo anno consecutivo abbiamo toccato numeri importanti in quanto a partecipazioni e, ci piace sottolineare che molti erano qui per la prima volta. Abbiamo sofferto molto per tenere in piedi un evento del genere perché durante il lockdown non ci era possibile lavorare e un rally non lo si organizza in poche settimane ma ci vuole del tempo. Fortunatamente eravamo avanti coi lavori già a gennaio per cui gli interventi sono stati contenuti. Siamo felici del buon numero di adesioni anche da parte di vetture storiche e della regolarità, discipline che dallo scorso anno si abbinano al rally moderno”

Già: lo storico e la regolarità hanno regalato emozioni che su queste strade non si vedevano da tempo.

 

Il 2° Historic è stato vinto con merito da Matteo Musti in coppia con Fabio Fraschetta, entrambi di Voghera. Dopo aver ceduto la corta Ps1 a Bottazzi, i due hanno preso il comando delle operazioni non senza patemi ma senza più perdere la testa della classifica: “Abbiamo iniziato una gara molto sporca ed impervia nella giornata di sabato che non ci ha permesso di rendere a dovere anche per via di un problema alla pompa della benzina. Domenica abbiamo invece iniziato con un passo differente anche se da metà Ps2 fino al traguardo abbiamo accusato una perdita di olio che non era riparabile nelle sole tempistiche dell’assistenza- spiega l’equipaggio numero 202. Ce lo siamo portati in fondo senza esagerare né compromettere la gara”.

Vittoria meritata ma non scontata dunque quella dei vogheresi di casa Porsche (911 Ova) che hanno concluso, alla fine, con un minuto secco di vantaggio sul trentino Delladio insieme ad Ometto, anch’essi su Porsche. Classifiche alla mano la lotta è stata più serrata per la “medagli d’argento” visto che sul podio hanno chiuso Guarducci e Bassani, su BMW a 1’04”5. Delladio e Guarducci si sono alternati con botte e risposte su Tabiano e Varano e, alla fine dei conti, a fare la differenza è stata la Ps1 di sabato dove il pilota della Manghen Team ha messo nello scrigno i secondi fondamentali. Sfortuna per il piacentino Alessandro Bottazzi in coppia con la mantovana Paola Ferrari: il loro sbalorditivo scratch con la piccola Opel Corsa ha avuto seguito con un ottimo 2° posto nella prima speciale di domenica ed un 3° nella successiva prima che un guasto ne pregiudicasse  il proseguimento. Ritiri per il biellese Bergo (Toyota -guasto meccanico fine Ps6) e Zandonà (Bmw- perdita olio Ps7).

Bottazzi-Ferrari, vincendo la classifica assoluta della Ps1, si sono aggiudicati la Targa Terme Berzieri.

Avendo vinto il 7° Raggruppamento nella classe fino a 1150cc. Nicola e Davide Benetton hanno alzato il 2° Trofeo Varano de’Melegari.

La corsa era valevole anche per il Trofeo Pro Energy 127: la vittoria è andata ad Oreste Pasetto e Carlo Salvo davanti a Davide e Nicola Benetton ; terzo l’equipaggio composto da Roberto Ferrari e Tiziana Desole.

Regolarità – L’inizio gara arride ai vicentini Giacoppo-Randon (Lancia Fulvia 5/5) che partono al comando nella prova di sabato. Domenica però Falcone e la Balboni superano gli avversari e si installano con “prepotenza” al comando grazie ad una serie di ottimi punteggi che permettono al duo modenese della Toyota Celica (9/9 Palladio Historic) di prendere il largo. Giacoppo resiste in seconda piazza nonostante gli ottimi Turri-Moscato recuperino terreno sulla loro Fiat 128 (4/4); anche il “giornalista volante” Angelo Seneci, da Lumezzane, recupera margine dopo una partenza poco decisa: con la Russo si insedia ai piedi del podio sulla Opel Kadett (8/8). Alla fine Falcone chiude in vetta con 27 punti, Giacoppo secondo con 38 mentre Turri terzo con 40.

Anche nella regolarità vi era un Trofeo dedicato ad opera della ProEnergy: a vincerlo sono stati Gianluigi Falcone ed Erika Balboni mentre in seconda piazza si sono classificati Andrea GIacoppo-Nicola Randon e a podio Angelo Seneci ed Elisabetta Russo.

Seneci-Russo, primi tra i partecipanti del Progetto Mite in Ps7, si sono aggiudicati il 1° Trofeo Città di Bardi.

 

L'ufficio stampa

 

Casella - Siragusano sulla terra toscana

Martedì, 04 Agosto 2020 16:53 Published in Rally

Casella - Siragusano sulla terra toscana 

L’equipaggio messinese di CST Sport su Peugeot 208 R2b, dopo il podio

nel Campionato Italiano Rally 2 Ruote Motrici a Roma, cerca esperienza su terra

al Rally Città di Arezzo Crete Senesi e Valtiberina l’8 e 9 agosto

 


Alessandro Casella e Rosario Siragusano su Peugeot 208 R2B di preparazione MS Munaretto, saranno al via del Rally Città di Arezzo, Crete Senesi e Valtiberina, gara toscana che l’8 e 9 agosto inaugurerà il Campionato Italiano Rally Terra ed il Raceday Rally Terra. Un percorso dal grande passato, teatro di sfide mondiali, occasione imperdibile per esordire su fondo sterrato.

Il duo messinese di CST Sport è reduce dal podio al Rally di Roma Capitale nella classifica 2 Ruote Motrici nel Campionato Italiano Rally, dove ha conquistato punti preziosi anche per il Trofeo Peugeot Competition Top 2020. Adesso il giovane driver di Piraino esordirà su terra, affiancato dall’esperto coequipier pattese, in cerca di esperienza su un fondo sconosciuto, in una gara dal grande prestigio.

-“Proseguiamo il programma a due settimane di distanza da una gara in cui abbiamo imparato molte cose ed abbiamo ulteriormente affinato il feeling con una realtà molto professionale come MS Munaretto - afferma Casella - esordisco sulla terra, pertanto, apprendere sarà la parola d’ordine. Con una 2 ruote motrici sullo sterrato non è compito facile, ma il supporto della squadra sarà il nostro riferimento. Come annunciato il nostro programma 2020 è improntato alla concretezza ed all’apprendistato ed è questo l’obiettivo della trasferta toscana tra i big del tricolore terra”-

Il Rally Città di Arezzo, Crete Senesi e Valtiberina, ha un programma molto sintetizzato, con lo shakedown, i test sulla vettura da gara, sabato 7 nella mattinata. Alle 14.30 sempre del sabato il via dallo stadio di Asciano e subito i primi 4 crono, con doppio passaggio con “San Martino in Grania” e “Monte S. Marie”. Dopo la pausa notturna altri tre crono nella giornata di domenica 9 agosto, tre passaggi sulla “Alpe di Poti” e traguardo a Ponte a Piani alle 16.

 

L'ufficio stampa

SCOPEL ED AGOSTINETTO SI DIVERTONO A SCORZÈ

Martedì, 04 Agosto 2020 16:42 Published in Rally

SCOPEL ED AGOSTINETTO SI DIVERTONO A SCORZÈ

La strana coppia, composta dal pilota di Possagno e all'amico di Saccol di Valdobbiadene,

archivia un'edizione molto significativa, quella della ripartenza.

 

 

 

Possagno (TV), 04 Agosto 2020 

Quando arriva il Rally Città di Scorzè per Roberto Scopel e per Ivan Agostinetto, suo compagno di abitacolo, il cronometro diventa totalmente irrilevante.

Un'amicizia, vera, ed una passione comune che si fondono, per una volta all'anno, durante il tradizionale appuntamento con le veloci ed insidiose pianure del veneziano e che, oggi come non mai, hanno assunto un significato molto profondo, trattandosi di ripartenza post lockdown.

È ben presto chiaro come il dodicesimo posto finale, in classe R5, valga solo per la cronaca.

Anche quest'anno il pilota di Possagno ha ripreso in mano il quaderno delle note, per sedersi al fianco dell'amico di Valdobbiadene e vivere il Città di Scorzè, giunto quest'anno alla sua diciasettesima edizione, su una Ford Fiesta R5 di Ferrari Motor Team, iscritta da La Superba.

Per chi, come Agostinetto, può salire soltanto una volta all'anno su vetture come queste riuscire ad essere competitivi è un miraggio ma l'avere al proprio fianco l'esperienza di Scopel si dimostra, ad ogni occasione, stimolo per cercare di dare il massimo a propria disposizione.

Ecco come la progressione dell'equipaggio trevigiano è scattata dalla posizione numero ventiquattro, della prima prova speciale, sino a raggiungere la sedicesima finale nell'assoluta.

Per chi, come Ivan, riesce a correre solo una volta all'anno non è semplice” – racconta Scopel – “e devo dire che è migliorato molto, di passaggio in passaggio. Un percorso classico, insidioso come sempre, tutto piatto e senza riferimenti. Non una passeggiata per correre con la R5. Scorzè è la nostra gara, mia e di Ivan, dove possiamo unire la nostra bella amicizia alla passione che ci accomuna. È qualcosa di speciale e farlo dopo il lockdown lo è ancora di più. Era la prima volta che ci affidavamo a Ferrari Motor Team, un gran bel gruppo con persone eccezionali. Grazie di cuore a Francesco Stefan, patron di Xmotors, ed a Paolo Benvenuti, presidente di La Superba. Grazie ad Ivan, una persona unica. Sono fiero che sia mio amico. Anche quest'anno mi ha regalato una prova speciale al volante, questa volta l'ultima Noale, ma ho commesso un dritto che ci ha fatto perdere un po' di tempo. Senza quell'errore, probabilmente, ne poteva uscire un discreto risultato. Ci siamo davvero divertiti tanto.”

Gli fa eco Ivan Agostinetto, al termine di un emozionante, seppur torrido, Città di Scorzè.

Gara magnifica come ogni anno” – sottolinea Agostinetto – “ed una gran vettura, non facile da usare. Tutto sommato, ad ogni prova, miglioravamo quindi va benissimo. Peccato per alcuni miei errori di guida ma, correndo poco, ci stanno. Ferrari Motor Team grandioso. Grazie al mio manager, Francesco Stefan di Xmotors, ed a Paolo Benvenuti, presidente di La Superba. Mi supportano nella mia passione, condizionata dagli impegni di lavoro, ma quando posso loro ci sono sempre. Infine grazie al mio maestro, Roberto, che mi ha dato molte dritte nella guida.”

Chiusa la parentesi di Scorzè per Scopel torna il momento di concentrarsi sul proprio futuro che, sulla carta, dovrebbe vederlo al via del Rally Città di Bassano e del Dolomiti Rally.

 

Immagine, di Roberto Scopel, in azione, a cura di Fotosport .

 

L'ufficio stampa

Trevisani e HP Sport al via del Campionato Italiano Rally Terra
e nel Tour European Rally (T.E.R.)

 

 

Cresce sempre di più l’interesse per il campionato italiano Rally Terra (CIRT), che prenderà il via dalle bianche strade della Toscana. Sarà infatti il 14° Rally Città di Arezzo-Crete Senesi e Valtiberina, ad aprire la stagione del tricolore terra, inoltre la gara toscana è valida anche per il T.E.R, Tour European Rally, gara da cui partirà il programma 2020 di Jacopo Trevisani con i colori HP Sport Rally Racing Team, al volante di Peugeot 208 R2B GF Racing. In casa HP Sport c’è ottimismo per quanto concerne l’impegno tricolore sulla terra e con un occhio alla classifica speciale del Tour European Rally 2020 più noto come T.E.R.


Nel CIR Terra, sarà ancora una volta Trevisani in coppia Marchesini i portacolori della struttura laziale, un binomio che punta decisamente in alto nell’importante campionato nazionale dove Trevisani conta quella esperienza per poter ripetere la vittoria nello Junior e due ruote motrici. Tornando alla gara, questa, è articolata su un percorso con tante novità rispetto al passato, saranno 380 i chilometri, dei quali 70 di distanza cronometrata interamente si strada bianca, il tutto nel rispetto del protocollo ACI Sport per l’emergenza sanitaria Covid-19.


Gli equipaggi, affronteranno un tracciato articolato su tre prove speciali da ripetere più volte. Il programma prevede una gara su due tappe, sabato 8 agosto si parte con lo shakedown su 2,2 Km di Asciano (9.00-12.00), mentre, la partenza avverrà sempre da Asciano (14:30) dello stesso giorno con lo svolgimento di quattro piesse (due da ripetere): ‘San Martino in Grania’ 5,95 km e ‘Monte San Mario’ 10,85 km con riordino notturno ad Arezzo dalle ore 19.30. Domenica 9 agosto il resto della gara, con lo svolgimento della prova speciale ‘Alpe di Podi’ 12.06 km da ripetersi tre volte, per concludersi dalle ore 16.00 con l’arrivo della prima vettura in quel di Arezzo. HP SPORT R.R.T. Photo Trevisani Test Terra

 

L'ufficio stampa

PARTENZA A RILENTO, A SCORZÈ, PER TOP DRIVERS

Martedì, 04 Agosto 2020 16:21 Published in Rally

PARTENZA A RILENTO, A SCORZÈ, PER TOP DRIVERS

 

Un po' troppa la ruggine da smaltire per i due portacolori del neonato sodalizio modenese,

Maschera e Maddalosso, sulle veloci pianure dell'entroterra veneziano.

 

 

 

Vignola (MO), 04 Agosto 2020 

Weekend di debutto non dei più positivi per la neonata scuderia Top Drivers che, dopo aver incassato il ritiro anticipato di Santoro al Rally di Alba, causa malore, è stata protagonista di una prestazione opaca al recente Rally Città di Scorzè.

Il sodalizio con base a Vignola, nel modenese, si presentava al tradizionale appuntamento di Agosto, sulle veloci ed insidiose pianure della campagna veneziana, con due portacolori.

Con il numero ventotto sulle fiancate della Renault Clio Super 1600, messa a disposizione dal team PR2 Sport, il locale Michele Maschera era atteso ad una buona prestazione, giocando di fronte al pubblico amico assieme a Stefano Lovisa, ma la ruggine si è rivelata davvero tanta.

Mai in corsa davvero il pilota di Mira ha concluso con un opaco quarto posto in classe S1600.

Siamo abbastanza amareggiati per il nostro Scorzè” – racconta Maschera – “perchè una volta questo percorso mi era congeniale ed ora, onestamente, non lo so più. Tutto è stato impeccabile ad eccezione del nostro passo gara. Devo andare necessariamente più forte. Sono troppi i secondi che ci separano dai migliori e così non va davvero bene. Assieme alla scuderia ed al team valuteremo cosa fare per il futuro ma è probabile che saremo al via del Dolomiti.”

Non sorride nemmeno Roberto Maddalosso, secondo alfiere Top Drivers al via del diciasettesimo Città di Scorzè, alla guida di una Peugeot 208 R2 curata dal team Galiazzo.

Il poco feeling con la vettura, a causa del lungo lockdown, e qualche intoppo nel cammino hanno reso la vita difficile al pilota di Albignasego, il quale era affiancato da Marco Fanton in un inedito equipaggio che si è comunque rivelato molto affiatato, durante tutto il fine settimana.

Sempre ai margini della top ten in R2B Maddalosso archiviava il debutto con il nono posto.

Una ripresa con un bel po' di ruggine” – racconta Maddalosso – “e dopo uno stop durato otto mesi risalire in auto e trovare subito il feeling, la fiducia, non è stato immediato. Ho commesso qualche errore di guida, ad esempio sulla Fassinaro mi si è spenta e ho dovuto far retro, e qualche scelta di gomme non azzeccata ci ha penalizzato. Sull'ultima si è pure rotto l'interfono, a metà circa della speciale. La prendiamo in positivo, siamo partiti tranquilli ed abbiamo cercato di crescere, man mano che l'affiatamento aumentava. Scorzè è una gara molto tirata, con distacchi minimi, e quando non sei al top la frittata è presto fatta. Il lavoro svolto dal team Galiazzo, durante l'inverno, ha dato ottimi frutti. Il mio naviga, Fanton, è stato perfetto. Nel bilancio complessivo siamo comunque soddisfatti. Quello che contava davvero era ripartire.”

Ora il ghiaccio è finalmente rotto e la neonata Top Drivers può guardare al proprio futuro, programmando già le prossime trasferte che la vedranno impegnata, sulla carta, al Rally Porta del Gargano, a Settembre con Santoro, ed ai successivi Dolomiti Rally ed Halloween Ronde di Ottobre, quest'ultimo nella Repubblica di San Marino, con Maschera e Maddalosso.

 

Immagine di Michele Maschera, in azione , a cura di Fotosport .

 

L'ufficio stampa

OTTIMO PODIO PER MEGNA NELLA ROK DI ADRIA.

Martedì, 04 Agosto 2020 16:11 Published in Altre Notizie

OTTIMO PODIO PER MEGNA NELLA ROK DI ADRIA.

 

 

Finalmente e’ arrivato il primo podio stagionale per il giovane pilota milanese del Team Revolution Leonardo Megna in occasione della prova di Adria della ROK Cup Italia, disputatasi lo scorso week end. Dopo un avvio di stagione quanto mai complesso per motivi tecnici e sfortune varie, il driver lombardo e’ riuscito questo week end ha mostrare il suo reale potenziale conquistando un terzo gradino del podio al termine di un lungo week end condizionato dalle elevate temperature in pista. Dopo aver ottenuto l’ottavo posto in qualifica, Megna affrontava con grande grinta sia Gara 1 che Gara 2: nella prima delle due manche il driver del Team Revolution riusciva a conquistare una posizione chiudendo settimo mentre nella manche seconda dava il meglio di se. Scattato settimo Megna nei primissimi giri conquistava la seconda piazza che occupava per diversi giri prima di scalare terzo e poi quarto salvo riprendersi il terzo gradino del podio proprio nelle battute finali della manche. Un ottimo risultato che fa classifica ma soprattutto morale per il giovane driver che dopo una breve pause estiva tornera’ in pista agguerrito piu’ che mai.

 

Leonardo Megna: “Finalmente e’ arrivato il primo podio della stagione dopo le prime gare davvero sfortunate e travagliate di questo inizio di stagione. Adria e’ un pista che mi piace molto per cui ho dato il massimo, soprattutto in Gara 2, per ottenere questo meritato podio. Un grazie al mio Team e alla ma famiglia per il supporto avuto durante tutto il week end."

 

L'ufficio stampa

 

Luca Caruso torna in CIVM con CST Sport

Martedì, 04 Agosto 2020 15:57 Published in Salite

Luca Caruso torna in CIVM con CST Sport 

Il giovane driver catanese al volante dell’Osella PA 2000 Honda di gruppo E2SC,

riprende da dove aveva lasciato nel 2019, quando al Nevegal ha conquistato la piazza d’onore

 

 

Gioiosa Marea (ME), 3 agosto 2020 

Luca Caruso esordirà nel Campionato Italiano Velocità Montagna 2020 con i colori CST Sport. Il pilota catanese sarà nuovamente la volante dell’Osella PA 2000 Honda, dopo le opportune rivisitazioni necessarie in seguito ad un guasto al propulsore che hanno compromesso la scorsa stagione del forte scalatore siciliano, che si era immediatamente messo in evidenza su tracciati a lui sconosciuti come Luzzi e appunto il Nevegal.

Con diverse vittorie assolute nel palmarés, Caruso rilancia la sfida nella massima serie tricolore, dove aveva esordito nel 2019.

Il feeling tra il driver e preparatore catanese classe 1989 e la biposto di gruppo E2SC, è stato ottimale fin dalla prima gara. Adesso l’Osella PA 2000 Honda è stata aggiornata con gli ultimi accorgimenti disponibili e dopo qualche giro di pista, vettura e pilota sono pronti al debutto nella nuova e rimodulata stagione agonistica, secondo un programma articolato e sviluppato con CST Sport, il sodalizio messinese di Gioiosa Marea.

-“Finalmente si torna in macchina - esclama Luca Caruso - l’attesa è stata più lunga per via degli interventi sulla macchina e poi per la pianificazione del programma che va ben incastrato con gli impegni di lavoro. Sono riuscito ad interpretare bene il tracciato del Nevegal dove non avevo mai corso nel 2019, quindi, posso contare su riferimenti noti per le regolazioni dell’Osella in prova e poi poter avere tutto il potenziale a disposizione in gara”-.

Completamento delle operazioni preliminari di controllo venerdì 7 agosto, sabato due salite di ricognizione del tracciato e domenica dalle ore 9, 2 gare sui 5,5 Km.

 

L’ufficio Stampa