WEEKEND POSITIVO PER Il REAL CEFALU’ REPARTO CORSE AL 25º AUTOSLALOM CITTA’ DI MISILMERI
WEEKEND POSITIVO PER Il REAL CEFALU’ REPARTO CORSE AL 25º AUTOSLALOM CITTA’ DI MISILMERI
OTTIMO 2º POSTO DI GUARINO AD OSILO.
OTTIMO 2º POSTO DI GUARINO AD OSILO.
19° SLALOM CITTA’ DI OSILO
19° SLALOM CITTA’ DI OSILO
19° SLALOM CITTA’ DI OSILO 12° MEMORIAL DAVIDE PIRINO SERIE AIDO CUGLIERI CAMPIONATO ITALIANO SLALOM
19° SLALOM CITTA’ DI OSILO 12° MEMORIAL DAVIDE PIRINO SERIE AIDO CUGLIERI CAMPIONATO ITALIANO SLALOM
Tutto pronto per la 5° edizione dell’Autoslalom  Città  Sant’Angelo di Muxaro
Tutto pronto per la 5° edizione dell’Autoslalom Città Sant’Angelo di Muxaro
RO racing premiata da Cacciatore e Rosa.
RO racing premiata da Cacciatore e Rosa.
Lo Slalom Rocca Novara di Sicilia su tre manche con 106 partenti
Lo Slalom Rocca Novara di Sicilia su tre manche con 106 partenti
LA NEBROSPORT PUNTA  NOVARA DI SICILIA
LA NEBROSPORT PUNTA NOVARA DI SICILIA
LA NEBROSPORT PUNTA NOVARA DI SICILIA
LA NEBROSPORT PUNTA NOVARA DI SICILIA
Lo Slalom Rocca Novara di Sicilia subito a tre cifre
Lo Slalom Rocca Novara di Sicilia subito a tre cifre
L' 11° AUTOSLALOM CITTA' DI CASTELBUONO SORRIDE AL REAL CEFALU' REPARTO CORSE
L' 11° AUTOSLALOM CITTA' DI CASTELBUONO SORRIDE AL REAL CEFALU' REPARTO CORSE
19° SLALOM CITTA’ DI OSILO 12° MEMORIAL DAVIDE PIRINO SERIE AIDO CUGLIERI CAMPIONATO ITALIANO SLALOM OSILO 20.21 LUGLIO 2019 AUTOMOBIL
19° SLALOM CITTA’ DI OSILO 12° MEMORIAL DAVIDE PIRINO SERIE AIDO CUGLIERI CAMPIONATO ITALIANO SLALOM OSILO 20.21 LUGLIO 2019 AUTOMOBIL
11° SLALOM CITTÀ DI CASTELBUONO PRONTO ALLO START. DOMANI (ALLE 9.00) LA GARA
11° SLALOM CITTÀ DI CASTELBUONO PRONTO ALLO START. DOMANI (ALLE 9.00) LA GARA
#CorrerePerUnRespiro
#CorrerePerUnRespiro
LO SLALOM CITTA' DI CASTELBUONO CONFERMA 86 ISCRITTI. SABATO LE “PUNZONATURE”
LO SLALOM CITTA' DI CASTELBUONO CONFERMA 86 ISCRITTI. SABATO LE “PUNZONATURE”
IL REAL CEFALU' REPARTO CORSE IN FORZA ALL' 11° AUTOSLALOM CITTA' DI CASTELBUONO.
IL REAL CEFALU' REPARTO CORSE IN FORZA ALL' 11° AUTOSLALOM CITTA' DI CASTELBUONO.
Tripletta stagionale per Guarino nel tricolore Slalom
Tripletta stagionale per Guarino nel tricolore Slalom
L’11° SLALOM CITTÀ DI CASTELBUONO SI INFIAMMA E PREPARA LA SUA GRANDE SFIDA
L’11° SLALOM CITTÀ DI CASTELBUONO SI INFIAMMA E PREPARA LA SUA GRANDE SFIDA
RO racing al 4º round del Campionato Italiano Slalom con Benedetto Guarino.
RO racing al 4º round del Campionato Italiano Slalom con Benedetto Guarino.
Online lo speciale televisivo dedicato al “3° Slalom città di Loceri” curato dalla redazione giornalistica di Tuttomotori News
Online lo speciale televisivo dedicato al “3° Slalom città di Loceri” curato dalla redazione giornalistica di Tuttomotori News
Inizia il conto alla rovescia per l’appuntamento n. 5 del campionato Italiano Slalom e  per la sesta tappa del campionato regionale slalom  #correreperunrespiro che si svolgerà a Osilo nel fine settimana del 20.21 luglio 2019.
Inizia il conto alla rovescia per l’appuntamento n. 5 del campionato Italiano Slalom e per la sesta tappa del campionato regionale slalom #correreperunrespiro che si svolgerà a Osilo nel fine settimana del 20.21 luglio 2019.
DOPPIO IMPEGNO PER LA NEBROSPORT TRA  SICILIA E ASPROMONTE
DOPPIO IMPEGNO PER LA NEBROSPORT TRA SICILIA E ASPROMONTE
AUTOSLALOM SAN GIUSTINO-BOCCA TRABARIA: DANIELE RAVAIOLI SU VST PROTO BISSA IL SUCCESSO DEL 2018, DAVANTI AD ANTONIO MORALI SU RADICAL SR 4 E A MARCO PALETTA SU PEUGEOT 106. FRA LE STORICHE, AFFERMAZIONE DEL PILOTA LOCALE MARCO PICCINELLI SU LUCCHINI
AUTOSLALOM SAN GIUSTINO-BOCCA TRABARIA: DANIELE RAVAIOLI SU VST PROTO BISSA IL SUCCESSO DEL 2018, DAVANTI AD ANTONIO MORALI SU RADICAL SR 4 E A MARCO PALETTA SU PEUGEOT 106. FRA LE STORICHE, AFFERMAZIONE DEL PILOTA LOCALE MARCO PICCINELLI SU LUCCHINI
I PORTACOLORI DELLA RO racing IN OTTIMA FORMA TRA I BIRILI
I PORTACOLORI DELLA RO racing IN OTTIMA FORMA TRA I BIRILI
Sono 39 gli iscritti alla seconda edizione dell’autoslalom San Giustino-Bocca Trabaria.
Sono 39 gli iscritti alla seconda edizione dell’autoslalom San Giustino-Bocca Trabaria.
CINQUE PILOTI GRIFFATI RO RACING IMPEGNATI NEGLI SLALOM QUESTO WEEKEND.
CINQUE PILOTI GRIFFATI RO RACING IMPEGNATI NEGLI SLALOM QUESTO WEEKEND.
Giuseppe Vaccara al 6 SLALOM Sciacca Terme.
Giuseppe Vaccara al 6 SLALOM Sciacca Terme.
TORNA IL 16 GIUGNO L’AUTOSLALOM SAN GIUSTINO-BOCCA TRABARIA, PROVA DEL CAMPIONATO REGIONALE UMBRO ALLA QUALE PARTECIPERA’ ANCHE L’ATTORE JACK QUERALT
TORNA IL 16 GIUGNO L’AUTOSLALOM SAN GIUSTINO-BOCCA TRABARIA, PROVA DEL CAMPIONATO REGIONALE UMBRO ALLA QUALE PARTECIPERA’ ANCHE L’ATTORE JACK QUERALT
BERNARDO BUGGEMI SI RIMETTE IL CASCO
BERNARDO BUGGEMI SI RIMETTE IL CASCO
TORNA IL 16 GIUGNO L’AUTOSLALOM SAN GIUSTINO-BOCCA TRABARIA,
TORNA IL 16 GIUGNO L’AUTOSLALOM SAN GIUSTINO-BOCCA TRABARIA,
Enrico Piu conquista la 3a edizione dello Slalom Città di Loceri
Enrico Piu conquista la 3a edizione dello Slalom Città di Loceri
A DANIELE RAVAIOLI LO SLALOM DI ASCOLI PICENO
A DANIELE RAVAIOLI LO SLALOM DI ASCOLI PICENO
Esordio positivo per Pagnozzi allo Slalom del Vallone
Esordio positivo per Pagnozzi allo Slalom del Vallone
Il 2° Slalom del Vallone accende di entusiasmo Milena.
Il 2° Slalom del Vallone accende di entusiasmo Milena.
sulla rampa Di lancio il 6° SLALOM sciacca terme, debutta lo “challenge”
sulla rampa Di lancio il 6° SLALOM sciacca terme, debutta lo “challenge”
Jack Queralt special guest al 2° Slalom San Giustino - Bocca Trabaria
Jack Queralt special guest al 2° Slalom San Giustino - Bocca Trabaria
Pronto alle sfide il 2° Slalom del Vallone a Milena
Pronto alle sfide il 2° Slalom del Vallone a Milena
Slalom di Novara e Rally del Tirreno eventi estivi Top Competiton
Slalom di Novara e Rally del Tirreno eventi estivi Top Competiton
SLALOM CITTA’ DI ASCOLI ALLE PORTE
SLALOM CITTA’ DI ASCOLI ALLE PORTE
Si corre il 9 giugno il 2° Slalom del Vallone a Milena
Si corre il 9 giugno il 2° Slalom del Vallone a Milena
Salcuni Domenico

Salcuni Domenico

Andrea Dalmazzini costretto al forfait a San Marino

Giovedì, 11 Luglio 2019 19:32 Published in Rally

Andrea Dalmazzini costretto al forfait a San Marino

 

Un incidente domestico accaduto nella serata di ieri, con il quale si è lesionato il malleolo mediale destro, lo costringe a saltare la gara in programma per questo fine settimana.

 I sanitari del Pronto Soccorsi di Pavullo nel Frignano hanno emesso prognosi in sei giorni di utilizzo cavigliera rigida,  naturalmente con nessun sforzo a carico del piede lesionato e ripresa funzionale con stampelle.

 

 

11 luglio 2019

 

Doccia fredda, per XRace Sport, soprattutto per Andrea Dalmazzini, che si vede costretto a saltare l’imminente appuntamento del Campionato Italiano Rally Terra (CIRT), il 47° Rally San Marino, in programma questo fine settimana, cui il pilota modenese avrebbe dovuto correre a bordo della Ford Fiesta R5 firmata GB Motors Racing, gommata Pirelli, con al fianco Giacomo Ciucci.

Un incidente domestico, accaduto nella serata di ieri, ha costretto Andrea Dalmazzini a ricorrere alle cure del pronto soccorso dell’Ospedale di Pavullo nel Frignano, con la diagnosi di una lesione al malleolo mediale del piede destro, con la prognosi emessa di sei giorni di utilizzo di cavigliera rigida, ovviamente senza produrre sforzi e carichi nella parte lesionata e ripresa funzionale graduale con l’ausilio di stampelle.

Per questa causa Andrea Dalmazzini e Giacomo Ciucci non potranno perciò essere al via della gara a San Marino.

#Rally  #XRaceSport  #motorsport  #AndreaDalmazzini  #CIRT  #gravel #Pirelli

 

www.xracesport.com

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

UFFICIO STAMPA 

MGTCOMUNICAZIONE

ALESSANDRO BUGELLI

 

 

La 38^ Cesana - Sestriere di nuovo sui 10,4 Km

Giovedì, 11 Luglio 2019 16:29 Published in Salite

La 38^ Cesana - Sestriere di nuovo sui 10,4 Km

Da venerdì 12 a domenica 14 luglio la gara organizzata dall’Automobile Club Torino sarà il 5° appuntamento di Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche con validità Europea che torna sul tracciato in versione originale ed in salita unica per gli otre 150 iscritti

Sestriere (TO), 10 luglio 2019. La 38^ Cesana - Sestriere è pronta ad accendere i motori e da venerdì 12 a domenica 14 luglio la montagna torinese sarà teatro del 5° round di Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche ed anche secondo round tricolore del FIA Historic Hill Clim Championship, quindi, occasione di incontro e confronto tra i migliori piloti della massima serie nazionale e di quella europea, alla competizione organizzata con professionalità ed impegno dall’Automobile Club Torino.

Il programma entra nel vivo già venerdì 1 con le operazioni di verifica sportiva e tecnica dalle 14.30 alle 19.30 sul Piazzale Giovanni Agnelli al Sestriere, con una seconda sessione nella mattinata di sabato 13 dalle 8 alle 10. Sempre sabato alle 13 sulla S.P. 23 del Sestriere le due manche di ricognizione che permetteranno ai concorrenti ammessi al via di ritrovare il tradizionale e leggendario percorso da 10,4 Km, dopo che nel 2018 la gara si è svolta solo sulla parte inferiore ed in due salite. Domenica 14 luglio alle 11 il Direttore di Gara Fabrizio Bernetti e l’aggiunto Stefano Torcellan daranno il via all’edizione numero 38 della Cesana Sestriere e dopo l’arrivo di tutti i concorrenti si procederà alla premiazione sempre sulla piazza centrale del Sestriere.

La Cesana - Sestriere sarà prova importante per la rincorsa ai punti tricolori per tutti e 5 i raggruppamenti. In 4° raggruppamento torna in gara il senese vincitore del 2018 Uberto Bonucci sempre molto minaccioso sulla Osella PA 9/90 BMW con cui l’alfiere Team Italia è protagonista della serie europea e ad un solo punto dalla vetta detenuta attualmente dal pisano della Bologna Squadra Corse Piero Lottini anche lui su Osella PA 9/90 BMW. Sempre ad una sola lunghezza dal vertice c’è anche il laziale leader tra le Sport Nazionali Dino Valzano sulla Symbol Sport motorizzata Alfa Romeo e poi il fiorentino Tiberio Noventini che per la lunga gara piemontese ha scelto di tornare al volante della Chevron B19 Cosworth con la quale ha conquistato tre titoli tricolori di 1° Raggruppamento. Sempre tra le sportscar di 4° Raggruppamento, torna della partita anche il milanese Walter Marelli sulla Osella PA 9/90 BMW da 2000 cc, con cui si è mostrato molto a suo agio. Sotto i riflettori le sport nazionale con Roberto Gorni su Osella, Pietro Vergnano su Lucchini, il leader di classe 3000 Massimiliano Boldrini su Olmass, il transalpino Marc Coschieri su Symbol, mentre Marco Petranzan sarà su Serem Alfa Romeo di classe 1.6.. Anche il lotto delle vetture turismo è di grande interesse con Massimo Perotto che comanda in classe A+2000 sull’agile e scattante BMW M3, tallonato dal valtellinese Oscar Gadaldi su Renault 5 GT Turbo o il portacolori della BL Racing Raffaele Terlizzi a caccia di punti di classe A1600 sulla Fiat Uno SX. Dal 5° Raggruppamento partiranno attacchi decisi alla vetta della gara con il leader Stefano Peroni che ha preso il largo al volante della Martini Mk32, forte di tre successi assoluti e poker in raggruppamento con la scattante monoposto che il driver e preparatore sa adattare al meglio ad ogni tracciato. Difende la posizione da podio e la supremazia in classe 1000 la ligure Gina Colotto con l’inseparabile Formula Abarth, mentre sarà occasione utile per il milanese del Racing Club 19 Andrea Fiume di provare sul lungo tracciato la Chevron B42 del 1978 motorizzata BMW, o l’esperto Mario Sala che nella gara di casa proverà la Sala F3 Toyota. 

Arriva saldamente al comando del 3° Raggruppamento il l’emiliano campione in carica Giuseppe Gallusi sempre forte del feeling con la Porsche 911, con cui lo scorso anno portò un affondo decisivo al Sestriere, ma pronto alla risalita c’è Giorgio Tessore con la Porsche 911 nei colori Racing Club 19. Presenza tradizionale di spicco quella del pilota e preparatore francese Jean Marie Almeras sulla inconfondibile e muscolosa Porsche 935 in versione silhouette, stessa categoria per la Fiat X1/9 del campano Gennaro Ventriglia, l’alfiere Scuderia Vesuvio, mentre tra le biposto Antonio Viel su Osella PA 9 e Gianluca De Camillis su Lola Ford si contenderanno la BC 2000. Sul fronte Porsche 911 in classe GTS oltre 2500 tutta da vivere la sfida a cui parteciperanno il milanese della Squadra Piloti Senesi Alessandro Trentini, Guido De Rege Di Donato e Ferdinando Ramello. In 2° Raggruppamento il leader Giuliano Peroni senior deve sempre attaccare sulla Osella PA 3 BMW per difendere il comando, adesso ai maggiori contendenti si è aggiunto anche il piemontese Mario Massaglia ed ha dato una convincente prova delle proprie intenzioni già a Montefiascone sulla Osella PA 3 e tra le biposto ci sarà anche la March 755 di Pier Paolo Serra. Una appassionante rincorsa al vertice e per la supremazia tra le GT è sempre la sfida tra l’emiliano Giuliano Palmieri che è in testa con la De Tomaso Pantera RSR curata dal Team Balletti, reduce dal successo a Montefiascone, ma in scia c’è il sempre più pungente palermitano Natale Mannino sulla Porsche 911 del Team Guagliardo, mentre l’altro siciliano Matteo Adragna con la muscolosa Carrera di Stoccarda mantiene il contatto con la vetta. Si infittisce il duello per la classe TC 2000 tra le Alfa GTAM con il lombardo Ruggero Riva in testa grazie al perfetto feeling con la scattate vettura, tallonato dal bolognese Fosco Zambelli sempre aggressivo alla guida. Tenteranno la scalata alla vetta della TC 700 con le Giannini Ennio Bragagni e Federico Fracasso. Come anticipato in 1° Raggruppamento Tiberio Nocentini potrebbe avere il ruolo di “shark” sulla Chevron, ma Angelo De Angelis sulla Nerus Silhouette parte per difendere la testa della classifica tricolore in mezzo a tante vetture di alto prestigio come la Alta Sports dell’altoatesino Georg Prugger, la Lotus 23B della sempre appassionata Angela Grasso, la Styer Puch Berg Spyder dell’austriaco Harald Mossler e la Austin Healey Sprite di Eros Anselmo. In GT 1300 per Roberto Rollino l’obiettivo è di allungare in vetta, mentre preziosa occasione di risalita sarà la gara di casa per Maurizio Primo su Alfa GT Junior.

Classifiche Raggruppamenti Campionato Italiano: 1 Raggr.:1 De Angelis p 25; 2 Rinolfi 21 e Di Fazio 21; 4 Rollino17. 2 Raggr: 1 Peroni G. 36; 2 Palmieri 25; 3 Mannino 23. 3 Raggr.: 1 Gallusi 35; 2 Tessore 17; 3 Bartoloni, Bianucci e Magaddino 13. 4 Raggr.:1 Lottini 20; 2  Valzano, Nocentini e Bonucci 19. 5 Raggr.: 1 Peroni S. 32; 2 Rossi e Colotto 13; 4 Catalano  11.

Calendario CIVSA 2019: 5/7 aprile, 33^ Camucia - Cortona (AR); 26/28 apr, 12° Trofeo Storico Lodovico Scarfiotti (MC); 10/12 mag, Scarperia - Giogo (FI); 7/9 giu, 10^ Cronoscalata Storica dello Spino (AR); 22/23 giu, 23^ Lago Montefiascone (VT); 12/14 lug 38^ Cesana - Sestriere (TO); 26/28 lug, 31^ Bologna - Raticosa (BO); 31 ago/1 set, Trofeo Fabio Danti - 32^ Limabetone (PT); 13/15 set, 4^ Salita Storica Monte Erice (TP); 27/29 set, 40^ Coppa del Chianti Classico (SI).
 
 
 
 
 
Ufficio Stampa
Rosario Giordano

LA NEBROSPORT PUNTA NOVARA DI SICILIA

Giovedì, 11 Luglio 2019 16:23 Published in Slalom

LA NEBROSPORT PUNTA NOVARA DI SICILIA

 

Sant’Angelo Di Brolo 11 luglio 2019- Nuovo appuntamento sportivo per la scuderia Nebrosport, ma le motivazioni e la grinta sono le stesse di sempre. Nell’afoso weekend del 13-14 luglio 2019, il team santangiolese sarà infatti presente con numerosi portacolori al 24esimo Slalom di Rocca Novara, una kermesse molto apprezzata dagli appassionati dei motori, che sarà valida per il Trofeo d’Italia Sud e Coppa 5^ Zona. L’evento, anche quest’anno, nasce dalla sinergia tra la Top Competition e l’amministrazione comunale di Novara di Sicilia.

 

Come anticipato in fase d’introduzione, saranno addirittura 7 gli alfieri griffati Nebrosport schierati a fronteggiare le postazioni novaresi nel prossimo fine settimana.

 

Primo allo start Santo Fallo, che ritorna in competizione dopo l’ultimo Slalom di Torregrotta del 2019, in cui al volante dell’immancabile ed intramontabile Fiat 500 Sporting era riuscito a sfiorare il primato di classe RS 1.150.

 

Secondo in ordine di partenza Francesco Di Stefano a bordo di una Peugeot 106 di classe RS 1.6. Il driver torrese, fresco di esordio in una cronoscalata, torna a gareggiare negli slalom e a contendersi l’alloro della Classe.

 

A seguire Antonio Furnari alla guida di una Renault Clio N2000. Sulle strade di casa, il pilota novarese vorrà certamente ben figurare per portare a termine una gara positiva su un tracciato a lui congeniale.

 

In cerca ancora una volta del podio dopo il terzo posto ottenuto a Torregrotta, verrà poi il turno del veloce Tullio Danzì, in gara su una Renault Clio Williams di classe N2000.

 

Rientra dopo oltre due mesi dall’ultima apparizione allo slalom di Torregrotta, anche Benito Costa. Sempre su A112 Abarth di classe S1, il driver roccese punta dritto al primo posto per migliorare il proprio score stagionale.

 

Dal secondo posto di classe e di gruppo dello slalom Quota Mille, Enrico Falsetti e la sua Renault R5 Turbo si presentano in classe S7 in un tandem aggressivo e che lascia ben sperare allo Slalom di Rocca Novara.

Chiude l’elenco dei talentuosi portacolori della scuderia Nebrosport, Rosario Cassisi su Fiat X19 E2SH-2000. Reduce dal doppio successo di Torregrotta, il driver è desideroso di realizzare una prestazione perfetta anche a Novara di Sicilia.

 

 

 

 

Ufficio Stampa

Scuderia NebroSport

MARIO TACCHINI CON LA MINI COOPER E ANNA FIUME CON LA PEUGEOT 106 S16 IN GARA FRA LE MODERNE ALLA 38ESIMA CESANA-SESTRIERE

 

Due portacolori della Speed Motor saranno presenti fra le auto moderne alla 38esima edizione della Cesana-Sestriere, cronoscalata valevole per il campionato europeo e italiano delle storiche, che si disputa sabato 13 e domenica 14 luglio prossimi sul ripristinato tracciato di 10 chilometri e 400 metri. Fresco reduce dal terzo posto di gruppo (e secondo di classe) alla Trento-Bondone, il bergamasco Mario Tacchini mira all’assoluto nella Racing Start con la sua Mini John Cooper Works, classe 1.6 turbo e vi sono concrete possibilità che riesca a centrare l’obiettivo. Dal veterano (74 anni di età e una cinquantina di attività agonistica) a una fra le più giovani tesserate della scuderia di Gubbio, la 22enne milanese Anna Fiume, che si cimenterà sul selettivo tracciato piemontese come il padre, Andrea, impegnato nel campionato delle storiche con la Chevron B42 nel V Raggruppamento. Anna salirà al volante della Peugeot 106 S16 nella classe 1600 della Produzione S, confidando anche lei in un piazzamento degno di nota oltre che in una prova indicativa a livello cronometrico. Verifiche sportive e tecniche dalle 14.30 alle 19 di venerdì 12 luglio e dalle 8 alle 10 di sabato 13, giorno delle prove ufficiali, che prenderanno il via alle 13, mentre la gara in manche unica partirà alle 11 di domenica 14.       

 

11 luglio 2019

 

 

Ufficio stampa

Claudio Roselli

2^ COPPA VILLE LUCCHESI DA GRANDI FIRME:VENERDI’ LA PARTENZA DELLA KERMESSE DEDICATA ALLE “STORICHE”

Nell’elenco iscritti, spiccano le adesioni di Alberto Salvini, Gabriele Noberasco, Gian Marco Marcori, Luca Ambrosoli e Mauro Lenci, atteso sulle strade “di casa” per un piazzamento di vertice. Tra le 46 presenze espresse dal triplo format Rally Storico TRZ, Campionato Italiano Regolarità a Media e All Stars, lo svizzero Christian Bonnet ed il monegasco Mauro Sipsz, testimoni di un confronto dalle linee internazionali.

 

Lucca, 11 luglio 2019

 

 

E’ un elenco iscritti di grande contenuto qualitativo, quello espresso alla vigilia della partenza della 2^ Coppa Ville Lucchesi, kermesse promossa da Automobile Club Lucca che – da venerdì – punterà i riflettori sulle auto storiche e sulle caratteristiche paesaggistiche della Piana Lucchese.

Un triplo format – Rally Storico valido per il Trofeo Rally di Zona, Campionato Italiano Velocità a Media ed All Stars – che richiamerà sulle prove speciali “Gragnano”, “Pizzorne” ed “Aquilea” quarantasette equipaggi, assecondando, in termini di agonismo e spettacolarità, le aspettative legate all’evento.

 

I MOTIVI SPORTIVI

 

Molti, gli esponenti del panorama storico nazionale che hanno confermato la loro presenza sul palco partenza di Altopascio, garantendo alla kermesse incertezza in termini di risultato finale. Tra gli accreditati a recitare un ruolo di primo piano, Alberto Salvini sarà chiamato a riscattare l’amaro ritiro subito nell’edizione inaugurale, quando si trovava al comando del confronto. Alla Porsche 911 RSR del pilota senese, primattrice a livello nazionale di 2° Raggruppamento, cercherà di contrapporsi Gian Marco Marcori, facendo leva sulle potenzialità della Porsche 911 SC di 3° Raggruppamento che, nella passata edizione, ha garantito al driver pisano il secondo miglior riscontro assoluto. A mantenere alto il livello agonistico saranno anche la Porsche 911 SC di 3° Raggruppamento portata in gara da Luca Ambrosoli e la Porsche Carrera RS di Paolo Mantovani, vettura di 2° Raggruppamento.

Esemplari di grande richiamo nel 4° Raggruppamento, con la BMW M3 di Gabriele Noberasco parte integrante di un confronto che renderà protagoniste anche la Peugeot 205 di Mauro Lenci, chiamato a recitare un ruolo di livello assoluto sulle strade “di casa”, la BMW M3 di Giovanni Mori e la Lancia Rally 037 del monegasco Mauro Sipsz, vettura entrata di diritto nel patrimonio motoristico nazionale più blasonato. In ottica TRZ, Trofeo Rally di Zona, occhi puntati sulla sfida che abbraccerà gli esponenti del parorama rallistico regionale, con la Ford Sierra RS Cosworth di Pier Giorgio Barsanti a contrapporsi all’esemplare portato in gara dal modenese Lorenzo Gilli, atteso sulle strade della Coppa Ville Lucchesi per dare continuità ad un avvio di stagione rivelatosi redditizio sulle speciali toscane. Ford Sierra Cosworth anche per Riccardo Bianco, in un contesto agonistico che renderà partecipe il campione in carica del Premio Rally Automobile Club Lucca Storico 2018 Cristiano Matteucci, al via sul sedile della Fiat Ritmo Abarth. Attesa una prestazione di spessore anche da parte di Luca Bertolozzi, chiamato a confermare il trend riscontrato all’esordio stagionale sulla Renault 5 GT Turbo.

 

Nel contesto riservato alla Regolarità a Media, disciplina motoristica che ha investito la 2^ Coppa Ville Lucchesi della titolarità tricolore, occhi puntati sugli esponenti del Campionato Italiano. Riflettori puntati sullo svizzero Christian Bonnet, su un’Alfa Romeo Giulietta del 1961, sul leader della serie nazionale Maurizio Vellano, su Audi 80 Quattro, sull’inseguitrice Alexa Giugni, attesa al volante di una Renault Alpine A110 e su Marco Gandino, chiamato al volante della Saab 96 V4 per dare concretezza a quelle prerogative di alta classifica che stanno contraddistinguendo il suo score stagionale. Una “top five” di campionato rappresentata sulle strade della 2^ Coppa Ville Lucchesi anche da Marco Leva, atteso al volante di una Alfa Romeo Giulia GT del 1967. Una cornice, quella garantita dalla Regolarità a Media, che andrà ad impreziosire il contenuto qualitativo delle vetture partecipanti, parti integranti di un evento che ha fatto del territorio e della spettacolarità i propri punti cardine.

La Coppa Ville Lucchesi, dopo settanta chilometri di prove speciali cronometrate, saluterà partecipanti ed appassionati nel centro storico di Montecarlo dove, dalle 18.31, verranno premiati i vincitori di tutti i raggruppamenti.

 

Tutte le informazioni su www.coppavillelucchesi.it

 

 

 

 

 

Ufficio Stampa

Gabriele Michi

Il Trofeo Luigi Fagioli è tutto nuovo e sempre più internazionale

Riasfaltato il percorso e grandi novità alla cronoscalata eugubina, che dal 23 al 25 agosto ospita in Umbria la nona prova del Campionato Italiano Velocità Montagna aperta ai piloti stranieri sulla scia della straordinaria esperienza europea del FIA Hill Climb Masters vissuta lo scorso ottobre

Gubbio (PG), 11 luglio 2019. Già si è rifatto il look il percorso di gara del 54° Trofeo Luigi Fagioli, in programma il 23-25 agosto a Gubbio. Gli organizzatori sono al lavoro per rendere il nono round del Campionato Italiano Velocità Montagna sempre più accattivante, internazionale e rispettoso dei massimi standard organizzativi, logistici e sportivi, per permettere la riuscita di un evento clou sulla scia dello straordinario successo ottenuto lo scorso ottobre con l'esperienza europea del FIA Hill Climb Masters.

Oltre che Tricolore e Trofeo Italiano, la classica umbra, nota nel circus delle cronoscalate come “Montecarlo delle salite”, per il 2019 presenta la caratteristica di gara ENPEA ed è quindi aperta anche ai piloti stranieri. Le iscrizioni si aprono lunedì 22 luglio e le schede saranno disponibili su www.trofeofagioli.it .

 

Nei giorni scorsi il tracciato di 4150 metri che dall'esclusivo centro storico di Gubbio sale a Madonna della Cima attraverso la Gola del Bottaccione, sito geologico di rilevanza mondiale, è stato riasfaltato per ben un terzo della lunghezza (circa 1,4 km) e i lavori per ulteriori implementazioni sono già iniziati. Riguarderanno l'istallazione di nuove barriere di protezione, ripuliture e interventi migliorativi nelle zone riservate al pubblico, sia a livello di posti sia di visibilità.

In città, anche grazie alla collaborazione con il Comune di Gubbio e proprio come organizzato in occasione del FIA Masters, sarà istallato un palco nella centrale piazza 40 Martiri per serate, musica e premiazioni finali e anche una parte prestigiosa del paddock sarà compresa all'interno delle mura medievali. Ulteriori sforzi che vedono impegnato il Comitato Eugubino Corse Automobilistiche in un grande appuntamento che dopo aver ospitato l'“Olimpiade” delle corse in salita ormai non può che continuare a guardare al futuro in ottica “de luxe”. In questo filone si inseriscono ulteriori iniziative ed eventi collaterali di prestigio, tra le quali sono previste la consegna del Memorial Angelo e Pietro Barbetti a una personalità dell'automobilismo e il Tributo Ferrari, che quest'anno è organizzato in collaborazione con il Ferrari Club Italia e prevede passaggi sia sul percorso di gara sia all'autodromo di Magione.

 

Il 54° Trofeo Fagioli, nona prova delle 12 che compongono il calendario 2019 del CIVM, la massima serie tricolore promossa da ACI Sport, si aprirà venerdì 23 agosto con le verifiche sportive e tecniche e passerà la “parola ai motori” sabato 24 con la disputa delle due salite di prove ufficiali e domenica 25 con il clou di gara 1 e gara 2 e la finale cerimonia di premiazione.

 

 

 

 

 

Ufficio Stampa

Agenzia ErregiMedia 

Rovera riprende la via dell'International GT Open al Red Bull Ring

Il 13-14 luglio il pilota varesino torna in azione in Austria in cerca di risultati al volante della Mercedes-AMG GT3 del team Antonelli Motorsport dopo il podio di Le Castellet e lo sfortunato ko a Hockenheim

Varese, 11 luglio 2019. E' pronto alla rivincita Alessio Rovera nell'International GT Open. La serie europea torna in pista al Red Bull Ring per il quarto round 2019 fino a domenica 14 luglio e proprio nell'appuntamento austriaco il 23enne pilota varesino ritrova il volante della Mercedes-AMG GT3 gestita dal team Antonelli Motorsport e condivisa con Daniel Zampieri. Alessio sarà in cerca di risultati positivi per ritrovare competitività in una delle più importanti serie Gran Turismo internazionali, che l'ha già visto brillare sul podio assoluto all'esordio a Le Castellet lo scorso aprile, evento al quale in maggio era però seguito l'incolpevole e sfortunato ritiro vissuto a Hockenheim.

In attesa di tornare anche a calcare gli scenari del Campionato Italiano GT, il portacolori Antonelli Motorsport sarà impegnato da venerdì al Red Bull Ring nelle due sessioni di prove libere (alle 11.00 e alle 16.25); quindi sabato qualifica 1 alle 9.50 e gara 1 alle 15.25 (70 minuti); domenica qualifiche 2 alle 8.50 e gara 2 alle 14.30 (60 minuti).Gara 2 vivrà un'“aurea” speciale in quanto sarà la 200esima della storia del GT Open. Entrambe le corse saranno trasmesse in live streaming sul sito ufficialewww.gtopen.net .

 

Rovera dichiara nel pre-SpielbergConosco bene il Red Bull Ring, un tracciato che mi piace molto e infatti speravo fortemente di potermi schierare al via. Ci siamo riusciti e abbiamo pure testato con il team a Rijeka per lavorare in particolare su aderenza e consumo pneumatici. Resta l'incognita meteo, che incombe per l'intero weekend. Vedremo, siamo pronti a lottare.

 

 

 

 

 

 

Ufficio Stampa

Agenzia ErregiMedia

DE TOMMASO E ROVATTI… CHE CASENTINO RAGAZZI!

Giovedì, 11 Luglio 2019 10:28 Published in Rally

DE TOMMASO E ROVATTI… CHE CASENTINO RAGAZZI!

Importanti i piazzamenti ottenuti da entrambi gli equipaggi al via del quarto appuntamento dell’IRC: De Tommaso vince la classe e si porta in testa all’assoluta, Rovatti consolida la leadership della categoria R2B. Il nuovo fine settimana vedrà Griso e Stizzoli al Carnia e Pucci al Golfo dei Poeti.

 

Schio (Vicenza) – 10 luglio 2019

 

Esaltante rientro dal 39° Rally del Casentino, appuntamento ricco di colpi di scena, che ha visto i due alfieri di MS Munaretto terminare con risultati esaltanti.

 

Un fine settimana travagliato, iniziato con un’inspiegabile, quanto dubbia, foratura alla gomma posteriore sinistra, ha caratterizzato la performance di Damiano De Tommaso e Giorgia Ascalone, facendola partire con il piede sbagliato. Il driver varesino, dopo aver mentalmente azzerato lo svantaggio, si è lanciato in una rimonta incredibile, culminata imponendosi nella prova-speciale più lunga e difficile della manifestazione, la PS 10 “Talla”, fino a risalire in quarta posizione assoluta, aggiudicandosi la classe e conquistando i punti necessari a volare in testa alla classifica dell’International Rally Cup.

 

Non smette di stupire nemmeno Michele Rovatti, al volante di una Peugeot 208 R2 con Matteo Cavicchi, con la quale si è regalato un’importante secondo posto di categoria, dopo aver combattuto a ritmo serrato con Straffi. Il risultato ha permesso al plurivittorioso pilota toscano di consolidare ed ipotecare la prima posizione nell’IRC, che avrà il suo epilogo al prossimo Rally di Bassano.

 

NUOVO WEEKEND, NUOVE SFIDE: PRONTI PER CARNIA E GOLFO DEI POETI

 

In vista due nuovi appuntamenti sul suolo italiano, in cui saranno tre gli equipaggi a mettersi alla guida delle veloci auto della scuderia scledense, nelle giornate di sabato 13 e domenica 14 luglio.

 

Rientrano in campo Michele Griso su Peugeot 208 R2 e Tiziano Stizzoli con una Citroen C2 S1600, affiancati rispettivamente da Alessandro Lucato e Simone Anselmi. Entrambi gli equipaggi, pronti a calcare gli asfalti friulani nei pressi del comune di Ampezzo, al 6° Rally Valli della Carnia, sono desiderosi di mettersi al volante e determinati a fare la voce grossa nelle rispettive classi, “danzando” sugli 84 km di prove-speciali previsti.

 

Sarà poi predisposta una Renault Clio S1600 per l’equipaggio composto da Massimo Pucci e Alessio Rossi, al 13° Rally Golfo dei Poeti, al rientro in gara dopo due anni di stop ma in grado di aggiudicarsi una posizione di prestigio.

 

Foto: Damiano De Tommaso ©️ Massimo Bettiol

 

 

 

 

 

Ufficio Stampa

MS Munaretto

VALLI DELLA CARNIA IN VISTA PER LONGHIN

Giovedì, 11 Luglio 2019 10:17 Published in Rally

VALLI DELLA CARNIA IN VISTA PER LONGHIN

Il pilota di Cavarzere, portacolori della scaligera New Star 3, torna al volante della Renault Clio Williams, assieme al rodigino Barison, dopo il podio siglato al Valpolicella.

Cavarzere (Ve), 10 Luglio 2019 – Seconda uscita stagionale per Luca Longhin che, a cavallo tra Sabato 13 e Domenica 14 Luglio, sarà impegnato in uno degli eventi in maggiore crescita nel panorama rallystico del Triveneto: il Rally Valli della Carnia.

Il pilota di Cavarzere ha quindi scelto l'appuntamento friulano, con base ad Ampezzo, per tornare alla guida della Renault Clio Williams, in configurazione gruppo A, recentemente rilevata e con la quale si è reso autore di un ottimo esordio, chiuso sul terzo gradino del podio, sulle strade veronesi del Rally della Valpolicella, due mesi fa, affiancato dal rodigino Michele Barison.

Squadra che vince non si cambia, seguendo il detto, con la riconferma del pacchetto tecnico e sportivo andato in scena sulle speciali scaligere: il portacolori della scuderia New Star 3 sarà affiancato, sul campo gara, dal team Top Rally, sinonimo di francesina da rally da lunga data.

 

“Siamo alla seconda uscita di questa stagione 2019” – racconta Longhin – “ed anche alla seconda con la Renault Clio Williams gruppo A. L'esordio, al Valpolicella di due mesi fa, è stato più che positivo. Non ci aspettavamo di salire sul podio di classe. Rispetto alla Peugeot 106, che tante soddisfazioni mi ha regalato nel corso della mia storia sportiva, la Clio è molto più performante, so che può sembrare scontato dirlo, e mi ha dato una fiducia davvero notevole, già dai primi chilometri. Avere avuto al fianco Michele Barison, che corre con questa vettura da tempo, mi ha reso ancora più tranquillo. Chiaro, con questo non è che partiamo al Carnia per vincere. Abbiamo scelto questa gara perchè è considerata tra le più belle di tutto il Triveneto. Non ci abbiamo mai corso assieme e sarà, sicuramente, un'esperienza che ci potrà far crescere molto, su questa vettura. Avere la Top Rally come sostegno in campo gara? Una garanzia.”

 

Il Rally Valli della Carnia, per l'edizione targata 2019, offrirà ai concorrenti due frazioni di gara.

Si partirà Sabato, nel tardo pomeriggio, per affrontare le speciali di “Feltrone” (7,40 km) e “Voltois” (2,20 km) per due tornate, la seconda delle quali in notturna.

Una prima giornata breve, decisamente selettiva, che precederà il trittico domenicale composto da “Invillino” (6,90 km), “Fusea - Lauco” (12,00 km) e “Passo Pura” (13,50 km), tutte da ripetere per tre passaggi, a completare un evento che, dalle indiscrezioni della vigilia, potrà fregiarsi di un parco partenti di assoluto rilievo.

 

“Obiettivo? Arrivare” – sottolinea Longhin – “e cercare di macinare quanti più chilometri possibili per prendere confidenza con la vettura. Il percorso è davvero molto bello, tecnico ed insidioso. Al Sabato affronteremo anche due prove in notturna e, seppure non sia la mia passione, sarà sicuramente affascinante correre di notte. Cercheremo di fare del nostro meglio, ricordandoci sempre che siamo solo alla seconda gara con la Clio, e di crescere durante le due giornate di gara. Un particolare ringraziamento lo vogliamo fare ai nostri, attuali, partners. Pochi ma buoni. Hanno deciso di sostenerci anche in questa nuova avventura e ci piacerebbe poterne avere di nuovi, che credano in noi, per poter far battere anche a loro il cuore della nostra passione"

 

Immagine a cura di Fotosport

 

 

 

 

Ufficio Stampa

Fabrizio Handel

PINTARALLY A PODIO IN BONDONE CON 8 PILOTI, GHEZZI TERZO ASSOLUTO

Gara di casa la Trento Bondone per la Pintarally Motorsport che schiera al via di questa 69esima edizione 22 piloti. Silvano Pintarelli anche quest’anno apre la gara come apripista ufficiale di gara al volante di una Citroen C3 R5, “Mai divertito così tanto” commenta.

Le prove del sabato si svolgono senza intoppi e sotto un caldo sole mentre la domenica di gara porta qualche sorpresa rendendo questa edizione molto particolare.

 

Anno da ricordare per Giuseppe Ghezzi al volante della sua Porsche 997 GT3 che conquista il primo posto di classe e di gruppo oltre a battere il record storico del gruppo GT entrando nella storia della cronoscalata con il record di 10:28:62.

Una forte pioggia con grandine sconvolge la classifica assoluta facendo partire molte vetture su fondo bagnato, facendo conquistare quindi a Ghezzi anche il terzo posto assoluto.

 

Podio anche per Dario Baruchelli che conquista il primo posto di GT Supercup al volante di una Lamborghini Huracan nonché il 17esimo posto assoluto. Primo posto anche per Claudio Zucol seguito in classifica dal fratello Nicola Zucol a bordo delle loro BMW.

Dennys Adami conquista il secondo posto di gruppo N e di classe, Roberto Parisi terzo in classe A1600 e Dario Cerati sul secondo gradino del podio nella classe GTS.

Secondo posto di classe anche per Andrea Briani che stupisce tutti alla sua prima gara su una Peugeot 106 Gr.A migliorando di mezzo minuto i tempi delle prove.

 

Bene anche per gli altri piloti, Bruno Jarach chiude quarto di GT3 sulla sua Lamborghini Huracan, Nicholas Guaita ottavo in classe A1600 su Peugeot 208, sesto Rino Lunelli per la prima volta su Mini Racing Start, quarto Graziano Nardelli al suo esordio assoluto in gara, sesto Matteo Cavazzuti dopo problemi alla macchina durante il sabato,
settimo Stefano Camera sulla sua Opel Astra, ottavo Gabriele Morelli al suo esordio al volante della Suzuki Swift RS, nono Andrea Scoz che eguaglia il suo record personale, sesto Valentino Morelli su Peugeot 106 e undicesimo Stefano Morelli.

 

Gara amara invece per Renato Paissan e Giorgio Marzari che non partono per problemi alla vettura, Matteo Pintarelli invece causa malattia e Paolo Gilli per problemi durante le prove. Grazie ai risultati dei suoi piloti la Pintarally Motorsport conquista un brillante terzo posto di Scuderia su 58 squadre

 

 

 

 

 

 

 

Ufficio Stampa

Pinta Rally Motorsport