Premiazioni CAMPIONATO REGIONALE ACI SPORT SARDEGNA SLALOM 2019
Premiazioni CAMPIONATO REGIONALE ACI SPORT SARDEGNA SLALOM 2019
Ottimi riscontri in ambito Slalom per i portacolori della RO racing.
Ottimi riscontri in ambito Slalom per i portacolori della RO racing.
Impegno su due fronti per RO racing questo weekend.
Impegno su due fronti per RO racing questo weekend.
Tripla validità per il 12° Slalom di Avola
Tripla validità per il 12° Slalom di Avola
IL CATANESE PUGLISI (RADICAL) VINCE IN VOLATA IL 13° autoslalom città dei musei
IL CATANESE PUGLISI (RADICAL) VINCE IN VOLATA IL 13° autoslalom città dei musei
L’attesa è ora finita. domani, alle 9.00, via al 13° autoslalom città dei musei
L’attesa è ora finita. domani, alle 9.00, via al 13° autoslalom città dei musei
IL 13° slalom città dei musei ‘dei record’ ACCENDE I MOTORI. DOMANI LE VERIFICHE
IL 13° slalom città dei musei ‘dei record’ ACCENDE I MOTORI. DOMANI LE VERIFICHE
Doppio centro Nebrosport nel weekend degli Slalom
Doppio centro Nebrosport nel weekend degli Slalom
CLAMOROSO RECORD PER IL 13° autoslalom città dei musei: SONO 178 GLI ISCRITTI!
CLAMOROSO RECORD PER IL 13° autoslalom città dei musei: SONO 178 GLI ISCRITTI!
Marco Segreto campione siciliano e vincitore coppa Aci sport.
Marco Segreto campione siciliano e vincitore coppa Aci sport.
LA NEBROSPORT NEL WEEKEND SI FA IN DUE
LA NEBROSPORT NEL WEEKEND SI FA IN DUE
SULLA RAMPA DI LANCIO IL 13° AUTOSLALOM CITTÀ DEI MUSEI A CHIARAMONTE GULFI
SULLA RAMPA DI LANCIO IL 13° AUTOSLALOM CITTÀ DEI MUSEI A CHIARAMONTE GULFI
Manfrin si riconferma
Manfrin si riconferma
IL 2019 DI PACCAGNELLA IN ARCHIVIO CON IL BOLCA
IL 2019 DI PACCAGNELLA IN ARCHIVIO CON IL BOLCA
Ritorno alle gare per il veterano : Antonino Bonino
Ritorno alle gare per il veterano : Antonino Bonino
Guarino al via del 18º Slalom Monte Condrò per festeggiare il titolo di Campione Italiano Slalom 2019.
Guarino al via del 18º Slalom Monte Condrò per festeggiare il titolo di Campione Italiano Slalom 2019.
PACCAGNELLA CI HA PRESO GUSTO, VIA AL BOLCA
PACCAGNELLA CI HA PRESO GUSTO, VIA AL BOLCA
CARMELO COVIELLO SI CONFERMA RE DI SANTA CATERINA
CARMELO COVIELLO SI CONFERMA RE DI SANTA CATERINA
Morali 6º assoluto allo Slalom Civitavecchia Terme Traiane.
Morali 6º assoluto allo Slalom Civitavecchia Terme Traiane.
E’ RECORD DI ISCRITTI AL “SANTA CATERINA”
E’ RECORD DI ISCRITTI AL “SANTA CATERINA”
lo slalom città dei musei riparte dopo sette anni: motori accesi il 20 ottobre
lo slalom città dei musei riparte dopo sette anni: motori accesi il 20 ottobre
7º Slalom Civitavecchia Terme Traiane, Morali al via con RO racing.
7º Slalom Civitavecchia Terme Traiane, Morali al via con RO racing.
RUBINI, POSITIVO, È SECONDO ALLO SLALOM DI ESTE
RUBINI, POSITIVO, È SECONDO ALLO SLALOM DI ESTE
AD ESTE IL GHIACCIO SI È ROTTO PER PACCAGNELLA
AD ESTE IL GHIACCIO SI È ROTTO PER PACCAGNELLA
CASA CONQUISTA LA VETTA DEL COLLI EUGANEI
CASA CONQUISTA LA VETTA DEL COLLI EUGANEI
MAX RACING ALLA FESTA DEL “SANTA CATERINA”
MAX RACING ALLA FESTA DEL “SANTA CATERINA”
Slalom, Piu chiude in Gloria a Nuoro
Slalom, Piu chiude in Gloria a Nuoro
7°Slalom “Civitavecchia-Terme Traiane”
7°Slalom “Civitavecchia-Terme Traiane”
ACCETTULLI, A CASA, RITROVA IL PRIMO AMORE
ACCETTULLI, A CASA, RITROVA IL PRIMO AMORE
BALDON RALLY, CASA E L'ITALIANO SLALOM AD ESTE
BALDON RALLY, CASA E L'ITALIANO SLALOM AD ESTE
MAMMA PACCAGNELLA, AD ESTE, TORNA AL VOLANTE
MAMMA PACCAGNELLA, AD ESTE, TORNA AL VOLANTE
RUBINI GIOCA IN CASA, ALLO SLALOM DEI COLLI EUGANEI
RUBINI GIOCA IN CASA, ALLO SLALOM DEI COLLI EUGANEI
RICCIA CORSE, la storica scuderia molisana sempre più presente negli slalom del centro sud.
RICCIA CORSE, la storica scuderia molisana sempre più presente negli slalom del centro sud.
Il 2° Slalom Roccella - San Cataldo è “Trofeo Onofrio Giancani”
Il 2° Slalom Roccella - San Cataldo è “Trofeo Onofrio Giancani”
La Vesuvio sugli scudi al Maxislalom di Roccadaspide
La Vesuvio sugli scudi al Maxislalom di Roccadaspide
Pedrini re di uno «Slalom Val di Sole» bagnato Il trentino si mette dietro Gurschler e Lechner
Pedrini re di uno «Slalom Val di Sole» bagnato Il trentino si mette dietro Gurschler e Lechner
8º Maxislalom di Roccadaspide bene Giuseppe Poppa.
8º Maxislalom di Roccadaspide bene Giuseppe Poppa.
La Vesuvio al Maxislalom di Roccadaspide in 14
La Vesuvio al Maxislalom di Roccadaspide in 14
Saranno in 70 a darsi battaglia a Dimaro per la terza edizione dello Slalom Val di Sole
Saranno in 70 a darsi battaglia a Dimaro per la terza edizione dello Slalom Val di Sole
GIUSEPPE VACCARA AL VIA AL 16 SLALOM CITTA INTERNAZIONALE DEI MARMI.
GIUSEPPE VACCARA AL VIA AL 16 SLALOM CITTA INTERNAZIONALE DEI MARMI.
Salcuni Domenico

Salcuni Domenico

Un nuovo alloro per Movisport:al Rally del Vallese Basso-Granai vincono gara e campionato

 

Grande prestazione di forza da parte dell’equipaggio del Team BRC con la consueta Hyundai i20 R5. Hanno saputo ribaltare una situazione iniziata in salita che gli ha consentito di vincere con una gara di anticipo il Tour European Rally.

Martigny (Svizzera), 28 ottobre 2017 – Movisport ha trovato una nuova soddisfazione internazionale. Oggi pomeriggio, a Martigny, in Svizzera, Giandomenico Basso e Lorenzo Granai hanno vinto il Rally del Vallese, e con esso hanno posto il loro sigillo sul Tour European Rally Series, vincendolo con una gara di anticipo.

Il pilota trevigiano ed il navigatore senese, sulla Hyundai i20 R5 del Team BRC, avevano il compito di controllare la gara del rivale più diretto, il belga Casier e gli servivano almeno 32 punti di vantaggio su di lui. Un impegno dunque delicato, che la coppia di Movisport ha saputo gestire al meglio nonostante un avvio in salita, dovuto a circa 30” persi durante la seconda prova speciale della prima tappa per una “toccata”.

Da quel momento in poi, quando erano scivolati in sesta posizione, è venuto fuori il carattere dell’equipaggio ed il grande sostegno della squadra BRC, due fattori che hanno consentito di  operare una podersosa rimonta che li ha portati al successo. Un successo che conferma  il risaputo valore dell’equipaggio e la bontà del lavoro svolto intorno alla Hyundai i 20 R5 della squadra piemontese, rivelatasi efficace ed affidabile.

La lotta per la leadership è stata serratissima dai primi metri di gara tra il locale Sebastien Carron, l’olandese Abbring e l’altro svizzero Olivier Burri, i quali hanno approfittato del problema di Basso. La Fiesta di Carron lo abbandona poi per un guasto, al comando è quindi passato Abbring, mentre Basso e Granai avevano chiuso la prima giornata ai piedi  del podio, a poco meno di un minuto. Oggi, sulla prova speciale numero 10, la “power stage” è stato proprio il “Giando” a piazzare un graffio profondo, prendendosi i 5 punti in palio,  successivamente Abbring ha alzato bandiera bianca ed Oliver Burri è invece uscito di strada. Basso si é ritrovato così in testa con poco meno di due minuti su Michael Burri, che nel finale non è riuscito a contenere la volata di Casier, poi finito secondo, comunque lontano da Basso.

Basso e Granai, dunque, hanno firmato un nuovo ed esaltante successo, stavolta di grande respiro, consentendo a Movisport di rimanere tra i grandi “nomi” a livello internazionale.

 

“Partita male, poi finita bene anzi, benissimo – commenta Basso – Avevo predetto che sarebbe stata una gara ostica, poi un po’ ci siamo complicati la vita all’inizio, ma non abbiamo mai perso fiducia. Abbiamo fatto . . . “quadrato”, noi come equipaggio e la squadra che ci ha sostenuti al massimo. Questo significa che per ogni momento avverso si deve far nascere un’opportunità. CI abbiamo creduto sino all’ultimo e siamo stati premiati. E’ vero che c’è stato qualche ritiro, ma è anche vero che abbiamo iniziato la gara in salita, con 30” sulle spalle che non era facile riprendere, visto il livello degli avversari e delle macchine. Un grazie a tutti coloro che ci hanno sostenuti, alla squadra BRC, impagabile, a Movisport, ai tanti tifosi che ci hanno fatto sentire il loro supporto ed il loro calore. E’ stata un’annata davvero fantastica, perché ci siamo confrontati in un contesto internazionale ed abbiamo visto che il valore del gruppo è davvero alto!”.

 

Alessandro Bugelli

studio MGTCOMUNICAZIONE

Rally di Como con finalità e propositi

Martedì, 24 Ottobre 2017 17:31 Published in Rally

Rally di Como con finalità e propositi

 

Il palco finale del Rally di Como ha accolto una sola delle vetture Ford Racing, la Ford Fiesta R5 di Giuseppe Bergantino e di Fabio Grimaldi che come in un’ipotetica volata finale hanno deciso di anticipare il loro compagni di Squadra Stefano Baccega e Luca Oberti al loro esordio in questa gara su di una vettura Ford Fiesta WRC e vittime di un’inattesa rottura meccanica. Gara difficile, quella combattuta sulle due sponde del lago di Como che ha visto d'altronde la conferma delle scelte operate ad inizio stagione da Ford Racingche aveva deciso di appoggiare i sui tre Equipaggi composti da Giuseppe Testa e Massimo BizzocchiStefano Baccega e Luca ObertiGiuseppe Bergantino e Fabio Grimaldi mettendo loro a disposizione per l’intera stagione le migliori vetture Ford Fiesta WRC e Ford Fiesta R5 per la stagione 2017- ha voluto precisare Valentino Giorgi, National Coordinator di Ford Racing – considerata la giovane età dei nostri Piloti, la finalità del nostro progetto è stata quella di verificare le potenzialità dell’ intero Team in ottica 2018 mirando non esclusivamente al singolo risultato di gara, ma alla crescita costante e professionale dei nostri Equipaggi  garantendo loro, prima di tutto, oltre che alla nostra fiducia anche quel supporto sia umano che materiale, indispensabili per il raggiungimento di qualsiasi obiettivo.
“Adesso inizia un periodo di analisi, programmazione e pianificazione - commenta il loro Direttore Sportivo Max Sghedoni “cominciando ad analizzare quanto avvenuto nel corso di ogni singola gara e cercando di trasformare tutte le informazioni e i dati acquisiti in un prezioso pacchetto di esperienze positive da utilizzare poi nei prossimi impegni agonistici”.
 

 
 
E’ ancora presto per poter anticipare i nostri programmi 2018, ma è indiscusso e lecito pensare che esso debba essere la logica continuazione di quanto “seminato” in questa nostra prima stagione nel Campionato Italiano WRC che riteniamo essere per validità e varietà delle gare il vero ed unico Challenge di riferimento - ha voluto concludere Valentino Giorgi – che nella serie di ringraziamenti d’obbligo al termine di ogni Stagione agonistica, io debba ringraziare tutti coloro che ci hanno supportato in questa avventura, Ford Italia, Sponsors, Partners Tecnici, Fornitori ed un particolare riconoscimento al gruppo di tifosi “Matti per le Corse”.  Un ringraziamento va fatto anche agli Organizzatori di Ciascuno dei sei avvenimenti che ci hanno accolto con gioia, condividendo con noi il desiderio di crescita e di professionalità sia personale che della specialità tutta.

 
Risultati Finali:
Giuseppe Testa/Massimo Bizzocchi: Vincitori Coppa ACI Campionato Italiano WRC Under25
Giuseppe Bergantino/Fabio Grimaldi: 4° Classificati Categoria R5
Stefano Baccega/Luca Oberti: 10° Classificati Categoria R5


Ufficio Stampa 
FORD Racing Italia

ERBETTA, A COMO, ARCHIVIA IL CIWRC CON UN PODIO

Martedì, 24 Ottobre 2017 17:22 Published in Rally

ERBETTA, A COMO, ARCHIVIA IL CIWRC CON UN PODIO

Il pilota di Manfredonia conclude l'avventura nel Campionato Italiano WRC 2017 portando in dote a GDA Communication il terzo posto in classe S2000.

 

 

Vignola (Mo), 24 Ottobre 2017 – Il trentaseiesimo Rally Trofeo ACI Como chiude i battenti e per i protagonisti del Campionato Italiano WRC 2017 giunge il momento di salutarsi e di darsi appuntamento alla prossima, entusiasmante, stagione.

Un ultimo round condito dai tanti rimpianti quello vissuto dal sipontino Domenico Erbetta che, in gara per i colori della scuderia vignolese GDA Communication, ha onorato il proprio impegno, assieme a Valerio Silvaggi sulla Peugeot 207 Super 2000 di Munaretto Sport, cogliendo una positiva terza posizione di classe S2000.

Partiti con l'obiettivo di cercare un successo, che cancellasse la sfortuna patita nella seconda metà di campionato, l'equipaggio della trazione integrale transalpina si è reso ben presto conto che per mantenere il ritmo dei consueti rivali, Daprà e Santini, bisognava correre qualche rischio di troppo.

Al fine di evitare di commettere un errore, che avrebbe aggiunto altro amaro ad una trasferta che sulla carta doveva essere decisiva per il titolo, Erbetta ha mantenuto un passo costante, in sicurezza, che ha comunque fruttato il gradino più basso del podio.

“Non è stato facile affrontare questo Rally di Como” – racconta Erbetta – “perchè volevamo con tutto il cuore essere qui a giocarci il titolo con Daprà. Purtroppo le cose non sono andate come volevamo e, piuttosto di prendere rischi dei quali potevamo pentirci amaramente, abbiamo preferito gestire la gara ed imparare quanto più possibile su queste speciali, dove eravamo all'esordio. Sicuramente tutto questo sarà utile per la prossima stagione.”

Il sipario che si chiude in terra comasca diventa l'occasione ideale per tracciare un bilancio di questa prima annata nel Campionato Italiano WRC, strizzando l'occhio sia al 2018 che a questi ultimi mesi, prima della pausa invernale, dove Erbetta potrebbe mettere sul piatto qualche gustosa sorpresa.

“Siamo soddisfatti della nostra prima stagione nel Campionato Italiano WRC” – sottolinea Erbetta – “perchè affrontare eventi così impegnativi e ricchi di storia non è mai facile, specialmente alla prima volta. Siamo partiti benissimo vincendo all'Elba. Anche al 1000 Miglia eravamo primi ma, causa penalità, siamo retrocessi in terza posizione. Dopo un Marca da dimenticare ci siamo presentati carichi in Friuli, dove eravamo in testa sino all'ultima prova speciale. Il secondo zero del San Martino di Castrozza ci ha tagliato le gambe definitivamente e qui a Como abbiamo chiuso ancora una volta a podio. Tutto sommato, seppur rode non essersi giocati il titolo fino in fondo, siamo comunque soddisfatti. Abbiamo imparato davvero tanto in questo 2017 e siamo certi che, nel 2018 quando saremo al via della nuova stagione, potremo far valere tutta la nostra esperienza. Ringrazio di cuore i miei compagni di avventura, Valerio Silvaggi e Matteo Magrin. Grazie a Munaretto Sport, a GDA Communication ed a tutti i partners che ci han sostenuto. Il CIWRC è finito ma il 2017 non ancora. Qualcosa bolle in pentola.”

Immagine di Domenico Erbetta in azione  a cura di ACI Sport.

L'ufficio stampa

Gda communication

Fabrizio Handel

SECONDO POSTO DI CLASSE PER STEFANO CAIVANO ALLA SECONDA EDIZIONE DELLO SLALOM “CITTA’ DI SAN GREGORIO MAGNO.”


L’alfiere della X Car Motorsport ha conquistato un ottimo secondo posto di classe nella gara campana, evidenziando notevoli progressi e aumentando il feeling con la vettura..

Civita Castellana (Vt):  Il pilota picernense Stefano Caivano , ha conquistato il secondo posto di classe nella seconda edizione dello slalom “ Città di San Gregorio Magno”, gara che si è disputata a San Gregorio Magno (Sa) il 22 Ottobre.

Stefano, con la sua fida Peugeot 106 Gruppo A classe 1400, ha visto il suo debutto nella gara in salita, accusando un ritiro nella prima sessione di prove libere, un ritiro che però non ha lasciato conseguenze , visto che in gara 1 il giovane pilota di Picerno si è subito messo in mostra conquistando la seconda posizione di classe con il punteggio di 175,38: punteggio macchiato  purtroppo da una penalità inflitta di 10 punti.

In gara 2 l’alfiere della squadra di Civita Castellana, si è migliorato notevolmente conquistando sempre la seconda posizione di classe, ma con il punteggio di 165,77: a soli 5 punti di distanza dal leader di classe, distanza che faceva ben presagire per gara 3 che purtroppo è stata  annullata a causa del maltempo che si è imperversato sul percorso di gara.

Caivano ha quindi chiuso la gara in seconda posizione assoluta di classe e in terza posizione di gruppo A: un risultato davvero importante per il pilota, in una gara dove si è trovata letteralmente a suo agio con la vettura e nella quale ha dimezzato il distacco dagli avversari.

 

Stefano Caivano: “Gara molto positiva per me, con un secondo di classe e un terzo posto di gruppo. Finalmente ho trovato il giusto feeling con la vettura e la  conferma è arrivata dai tempi: otto secondi e mezzo recuperati tra me e il primo di classe, ora bisogna solo correrci su per poter vincere. Ringrazio mio fratello e mio padre per essersi fatti in quattro e avermi dato la possibilità di correre questa gara, ringrazio come al solito Eugenio Marino per il lavoro svolto in gara e nella preparazione dell’ auto e  infine un grazie va al supporto della X Car Motorsport sempre presente.”

 

L'ufficio Stampa

Giorgio Massaini

X Car Motorsport

 

Il Trophee en Corse esalta l'Autodromo di Sardegna

Martedì, 24 Ottobre 2017 17:04 Published in Rally

Il Trophee en Corse esalta l'Autodromo di Sardegna

Al poliedrico impianto di Mores oltre 140 auto stradali e da competizione per l'evento promosso dalla francese Rally Story, tra gli appuntamenti internazionali previsti

Mores (SS), 24 ottobre 2017. L'Autodromo di Sardegna crescente punto di interesse di eventi nazionali e internazionali. Oltre 140 auto stradali e da competizione hanno fatto tappa nella polifunzionale struttura sarda in occasione della giornata che attraversava le province di Sassari e Olbia-Tempio prevista per il Trophee en Corse 2017, l'evento motoristico internazionale di tipo turistico/culturale promosso dalla parigina Rally Story conclusosi poi in Corsica domenica scorsa. L'ormai sempre più poliedrico impianto che sorge a Mores ha ospitato vetture GT, coupé e berline “classiche” e di ultima generazione di prestigiosi marchi del panorama automobilistico, che hanno girato a lungo sulla pista, completamente riasfaltata prima dell'estate e che ha ricevuto un alto gradimento dai partecipanti.

Così come l'ampia struttura con tutta la sua “logistica”, ristorazione compresa, che nell'occasione ha ospitato 300 persone fra piloti, accompagnatori e staff dell'organizzazione francese con a capo Stephane Giraud, rimaste favorevolmente colpite dall'efficienza e da tutte le opportunità offerte dall'autodromo sardo, pronto a ospitare la manifestazione anche il prossimo anno. A conferma dell'efficienza e delle capacità organizzative e professionali raggiunte dall'impianto di proprietà della famiglia Magliona, capace di stringere una partnership di rilievo internazionale che va ad aggiungersi a quelle già in atto.

L'Autodromo di Sardegna (l'unico della regione: www.autodromosardegna.netè infatti protagonista non soltanto con iniziative di livello “sportivo” con auto e moto, ma anche attraverso track day, presentazioni, corsi ed eventi legati a formazione, istruzione, mobilità e sicurezza stradale, collaborando ufficialmente anche con enti, case automobilistiche e motociclistiche e costruttori e fornitori del mondo motoristicoÈ sempre più intenso il calendario di appuntamenti.

 

Foto allegate: Foto Alessandro Piana

 

L'ufficio Stampa

Erregimedia

Gianluca Marchese

Movisport a caccia di un nuovo titolo: al Rally del Vallese Basso-Granai  pronti a festeggiare il Tour European Rally Series

Questo fine settimana, in Svizzera, potrebbe chiudersi la pratica del campionato, con una gara di anticipo.

A loro disposizione, la consueta Hyundai i20 R5 del Team BRC.

 

 

24 ottobre 2017 – Movisport e Giandomenico Basso al Rally del Vallese, in Svizzera, per chiudere la pratica del Tour European Rally Series.

Il pilota trevigiano, affiancato dal senese Lorenzo Granai sulla Hyundai i20 R5 del Team BRC, oltr’alpe cercherà di suggellare una stagione di grandi performance dopo aver messo una seria ipoteca sul titolo, che adesso è davvero vicino, con 108 punti totali, 34 sul secondo, il belga Casier con il terzo, il portoghese Camacho già virtualmente fuori dai giochi.

Per poter chiudere il Campionato con una gara di anticipo, Basso e Granai dovranno ovviamente fare “la gara” sul rivale più diretto, Casier, e terminare il rally svizzero con almeno 32 punti di vantaggio su di lui. Un impegno dunque delicato, che verrà certamente condizionato dalla presenza di molti avversari, anche locali, di alto livello, oltre che dalle possibili mutevoli condizioni meteorologiche, essendo una gara in territorio montano. Basso la gara l’ha già corsa due volte, nel 2008 (5° assoluto) e nel 2009 (2° assoluto).

“Ci aspetta un impegno ostico – commenta Basso – la gara del Valais l’ho già corsa un paio di volte e so quante difficoltà ed insidie nasconde. Se da una parte può essere un vantaggio, il conoscerla, dall’altra, so che si dovrà stare molto attenti, anche perché poi gli avversari non ci regaleranno nulla e si dovrà tenere conto delle condizioni meteo mutevoli, correndo in montagna. Sarà quindi fondamentale il lavoro dei ricognitori come anche la strategia adottata sugli pneumatici. Da considerare pure che  il feeling con la Hyundai deve ancora completarsi, ma l’esemplare che BRC mi ha messo a disposizione è perfetto ed affidabile ed il lavoro svolto sinora ha dato i suoi frutti. Diciamo che vi sono tutte le condizioni per poter chiudere l’argomento campionato, ma aspettiamo la bandiera a scacchi! ”.

 

FOTO DI Photofelzi/C.Pocar

 

PRESS OFFICE

Alessandro Bugelli

studio MGTCOMUNICAZIONE

Movisport ha fatto poker: vinto il quarto titolo “scuderie” consecutivo nel Campionato Italiano Rally

Con l’ultima prova stagionale di Verona, il sodalizio reggiano si è confermato il faro delle Scuderie in Italia per i rallies di alto livello.

 Il quarto titolo è la conferma del grande lavoro di gestione dell’attività dei piloti.

Reggio Emilia, 24 ottobre 2017 – Quattro. Poker. Movisport ha rivinto il titolo italiano di rally riservato alle Scuderie, un alloro che va ad aggiungersi ai tre già conquistati dal sodalizio reggiano nel 2014,2015 e 2016.

La certezza del poker è arrivata la settimana scorsa, al termine del XXXV Rally Due Valli a Verona, l’ultima delle otto gare del Campionato Italiano Rally 2017. E’ stata la conferma del grande lavoro del sodalizio reggiano al fianco dei piloti, che loro hanno ripagato con un nuovo, significativo alloro.

La stagione del Campionato Italiano è stata “battuta” da Gilardoni/Bonato (anche Campioni “Under” due ruote motrici e R3, oltre che vincitori del Trofeo Renault Clio), in parte da Ferrarotti/Caputo, con la Ford Fiesta R5, e da Tosi/Del Barba, presenti soltanto al Ciocco, poi impegnati in altro campionato con la Renault Clio R3.

E’ stato dunque un gioco di squadra, che ha dato risultati importanti, proseguendo al meglio la “tradizione” reggiana dei rallies. Il modo più bello per concludere un’annata importante, utile slancio per pianificare il futuro.

 

PRESS OFFICE

Alessandro Bugelli

 MGTCOMUNICAZIONE

                                   

X Race Sport alla resa dei conti del tricolore “terra”: Dalmazzini-Ciucci in cerca dello scudetto

Il Campionato Italiano Rally Terra approda di nuovo in Toscana per l’atto finale, che potrebbe regalare al sodalizio una nuova, grande soddisfazione.

 

Rimini, 24 ottobre 2017 

 Un fine settimana da grandi firme ma anche da “lunghi coltelli”, quello che sta arrivando, per  XRACE SPORT, dove il sodalizio si trova davanti alla possibilità di conquistare lo scudetto tricolore nel Campionato Italiano Rally Terra.

L’ultima gara della stagione, prima anche della serie Raceday Rally Terra 2017/18, si svolgerà al Rally della Val d’Orcia a Radicofani, in provincia di Siena, dove Andrea Dalmazzini e Giacomo Ciucci sono pronti a scrivere una fetta di storia sportiva importante, cercando di vincere il Campionato delle strade bianche, tornato da quest’anno allo status tricolore dopo molti anni.

A loro disposizione ci sarà la consueta Ford Fiesta R5 Evo 2 di GB Motors Racing, finendo terzi assoluti  (secondi degli iscritti al Campionato) con la quale cercheranno di far convergere a loro favore una situazione estremamente delicata. La classifica provvisoria, infatti, li vede al comando con 9,75 punti sul sammarinese Ceccoli e 10 sul vicentino Costenaro e non vi sono strategie particolari da adottare, si deve vincere e star davanti ai due avversari, essendo così tutti vicini.

Sia Ceccoli che Costenaro potrebbero sopravanzare Dalmazzini in caso di loro vittoria a condizione che il portacolori X Race arrivi oltre il nono posto assoluto. Il Campione Italiano del Cross Country 2015 in questa stagione su cinque gare è salito a podio ben quattro volte con la vittoria al Nido dell’Aquila, la seconda piazza al Rally dell’Adriatico e due terzi assoluti al San Marino ed al Costa Smeralda.

Arrivare alla fine del campionato e giocarsi tutto in una gara non è il massimo della vita – commenta Dalmazzini – ma è anche vero che è il segnale più concreto di un campionato vivace e ricco di spunti tecnici e sportivi di alto valore. Partiremo tutti per vincere, sicuramente il nostro numero di partenza non ci favorirà, ma regole sono queste e si devono rispettare. Cercheremo di stare concentrati al massimo, dovremo attaccare e difenderci allo stesso tempo, controllando ogni minima mossa avversaria. Insomma, dico che sarà un finale di stagione con i fuochi d’artificio e spero che il tirar le somme ci porti lo scudetto. Noi ci crediamo! ”.

La partenza della gara sarà data sabato 28 ottobre da Radicofani nello splendido scenario della Piazza San Pietro alle ore 19.01 con una passerella di presentazione di tutti gli equipaggi ammessi alla partenza  La gara vera e propria quindi si svolgerà domenica 29 ottobre, con l’uscita dal Riordino alle ore 08.31 08.46. L’arrivo è previsto, sempre in Piazza San Pietro a Radicofani, alle ore 16.00.

Sei, in totale, i tratti cronometrati di gara, per 53,820 Km. su un percorso totale di 178,830.

Foto: Dalmazzini (Bettiol)

 

UFFICIO STAMPA

Alessandro Bugelli

studio MGTCOMUNICAZIONE

 

9° RONDE SPERLONGA: ON LINE IL NUOVO SITO WEB

Martedì, 24 Ottobre 2017 12:51 Published in Rally

9° RONDE SPERLONGA: ON LINE IL NUOVO SITO WEB

Una nuova grafica, molte informazioni in più e molta più interattività, assicurano un servizio maggiore per gli appassionati.

Sperlonga (Latina), 22 ottobre 2017 –

E’ on line da poche ore il nuovo sito internet della Ronde di Sperlonga, un contenitore per tutte le iniziative legate all’evento, la cui nona edizione é in programma quest’anno per il 16 e 17 dicembre nel magnifico scenario della riviera di Ulisse.

Il pubblico dei rallies è oramai costantemente sul web, per reperire notizie sugli eventi, e Sperlonga Racing, l’appassionato organizzatore della gara, da tempo ha recepito il messaggio, riuscendo sempre a sviluppare efficaci azioni di comunicazione web, conoscendo ricadute importanti sulla popolarità della gara stessa anche a livello internazionale.

Sono state riviste tutte le caratteristiche della "vetrina" del Rally, rivisitando in ampia parte grafica

e la funzionalità del sito, che risponde sempre all’indirizzo www.rallydisperlonga.it , strutturato in modo più pratico e dinamico come possibilità di ricerca delle informazioni e dei documenti.

Sicuramente accattivante, moderno e smart. il nuovo sito è arricchito con molte info sul territorio interessato dalla manifestazione, Sperlonga, Itri e Gaeta, in oltre ha un'interessante sezione

di statistiche, contiene link diretti agli sponsor e partner, ed ha "le webcam" attive tutto l’anno, quelle che nei giorni propri del rally faranno da “diretta rally”.

Ampiamente migliorata la sezione "rally" con informazioni dettagliate sulla gara come cartina generale, cartina logistica, tabella tempi e distanze, montepremi e modulistica. Vi è ovviamente la sezione“media”, utile strumento di lavoro per gli operatori della comunicazione e non manca poi l’area dedicata allo shop, dove si possono acquistare on line i capi di abbigliamento “griffati” Rally di Sperlonga.

Molto importante anche la sezione dedicata alle informazioni sull’incoming, con l’elenco delle strutture convenzionate, essenziale per chi vorrà arrivare a Sperlonga e nel suo territorio per il rally.

www.rallydisperlonga.it

 

#RondeSperlonga2017

 

L'ufficio stampa

Mgt Cominucaione

Alessandro Bugelli

 

ARDUINO GIRETTI TERZO NELLA GARA DELLA COPPA SPORT & FORMULA DEL IV TROFEO AUTODROMO DEL LEVANTE A BINETTO. DECISIVO SARA’ L’ULTIMO APPUNTAMENTO, IN PROGRAMMA IL 19 NOVEMBRE

 

 

BARI - Terzo posto assoluto nella gara della coppa Sport & Formula e secondo in CN 2000 per Arduino Giretti su Osella Pa 21/S nella terza tappa del IV trofeo Autodromo del Levante, disputata domenica 22 ottobre sul’omonimo circuito di Binetto a Bari. Il pilota della Speed Motor era stato autore di un’ottima qualifica e il tempo di 44”790 sui 1640 metri del tracciato pugliese era il migliore fino all’ultimo minuto utile, quando non è stato battuto dal 44”711 di Gianfranco Giorgio, anche lui su Osella Pa 21/S, che si è quindi garantito la pole position. Alle loro spalle, in 44”798, Massimiliano Pezzuto con l’Osella Pa 21 Jrb ufficiale, gruppo E2-SC (vettura già in protagonista nel Campionato Italiano di Velocità in Montagna), che con una condotta votata all’attacco ha preso il comando della gara, guadagnando un margine di vantaggio importante: una corsa breve – appena 15 giri previsti – ma pur sempre combattuta – che ha visto Pezzuto imporsi in 11’39”702, con Giorgio secondo a 1”736 e Giretti terzo a 6”083. “Nel complesso è andata abbastanza bene – ha commentato Giretti – per quanto non fossi in condizioni fisiche ottimali, ma è stata pur sempre una bella battaglia e alla fine posso dire di essermi divertito. Anche se Pezzuto ha guadagnato punti e ora è leader solitario della classifica, perché Francesco Celentano è rimasto fuori dalla graduatoria, rimango pur sempre in lizza per la coppa Sport & Formula. Tutto si deciderà nella quarta e ultima gara in programma il 19 novembre”.

 

23 ottobre 2017

L'Ufficio Stampa

Claudio Roselli