La «Levico Vetriolo Panarotta» il 14 maggio  Sarà valida per il Tivm del Centro-Nord
La «Levico Vetriolo Panarotta» il 14 maggio Sarà valida per il Tivm del Centro-Nord
Colpaccio della scuderia RO racing, arriva lo specialista della velocità in salita Alessandro Gabrielli
Colpaccio della scuderia RO racing, arriva lo specialista della velocità in salita Alessandro Gabrielli
La 49^ Alpe del Nevegàl raddoppia l’evento tricolore
La 49^ Alpe del Nevegàl raddoppia l’evento tricolore
Con il 2023 arriva il CIVM Junior
Con il 2023 arriva il CIVM Junior
La 61^ Alghero Scala Piccada apre il CIVM 2023
La 61^ Alghero Scala Piccada apre il CIVM 2023
La Trento Bondone cambia data dopo 35 anni
La Trento Bondone cambia data dopo 35 anni
Il 52° Trofeo Vallecamonica ancora nel CIVM. Si correrà dal 26 al 28 maggio 2023.
Il 52° Trofeo Vallecamonica ancora nel CIVM. Si correrà dal 26 al 28 maggio 2023.
AUTOMOBILISMO ASCOLANO: SI CHIUDE UN BUON 2022 CON IL RITORNO DELLA COPPA TEODORI EUROPEA E DELLA MILLE MIGLIA
AUTOMOBILISMO ASCOLANO: SI CHIUDE UN BUON 2022 CON IL RITORNO DELLA COPPA TEODORI EUROPEA E DELLA MILLE MIGLIA
E-CIVM MSC: È ancora Maurizio Capuzzo a vincere, sua la Coppa Paolino Teodori virtuale
E-CIVM MSC: È ancora Maurizio Capuzzo a vincere, sua la Coppa Paolino Teodori virtuale
La Scuderia Nebrodi Racing sbarca in Sardegna
La Scuderia Nebrodi Racing sbarca in Sardegna
Weekend dal doppio impegno per la Porto Cervo Racing: Cronoscalata di Tandalò e Rally di Chiusdino
Weekend dal doppio impegno per la Porto Cervo Racing: Cronoscalata di Tandalò e Rally di Chiusdino
La 50^ Cronoscalata della Castellana è finale Nazionale TIVM
La 50^ Cronoscalata della Castellana è finale Nazionale TIVM
MERLI PREMIATO IN SPAGNA DALLA FIA
MERLI PREMIATO IN SPAGNA DALLA FIA
Assegnate le validità CIVM 2023
Assegnate le validità CIVM 2023
Buona la prima per Vincenzo Cimino sulla Ferrari 458 della Scuderia Suparchallenge.
Buona la prima per Vincenzo Cimino sulla Ferrari 458 della Scuderia Suparchallenge.
Tandalò, perché no?
Tandalò, perché no?
DEGASPERI VINCE L'IGLESIAS - SANT'ANGELO
DEGASPERI VINCE L'IGLESIAS - SANT'ANGELO
E-CIVM MSC: Vittoria di Maurizio Capuzzo alle Svolte di Popoli
E-CIVM MSC: Vittoria di Maurizio Capuzzo alle Svolte di Popoli
La 6^ Cronoscalata di Tandalò scalda i motori e prepara un altro grande spettacolo
La 6^ Cronoscalata di Tandalò scalda i motori e prepara un altro grande spettacolo
ACI Salerno conquista le finalissime
ACI Salerno conquista le finalissime
16a Bologna-San Luca  Gara di Velocità in Salita per Auto Storiche
16a Bologna-San Luca Gara di Velocità in Salita per Auto Storiche
La Cronoscalata della Castellana ora guarda alla 50^ edizione
La Cronoscalata della Castellana ora guarda alla 50^ edizione
Vito Tagliente chiude con una vittoria il suo 2022 in salita
Vito Tagliente chiude con una vittoria il suo 2022 in salita
Si conclude con un podio a Orvieto la stagione agonistica di Angelo “The Doctor” Loconte
Si conclude con un podio a Orvieto la stagione agonistica di Angelo “The Doctor” Loconte
BIS DI DEGASPERI, NUOVO SIGILLO SUL TIVM
BIS DI DEGASPERI, NUOVO SIGILLO SUL TIVM
Onore alla Sicilia dalla Cronoscalata La Castellana
Onore alla Sicilia dalla Cronoscalata La Castellana
Faggioli fa il bis alla 49^ Cronoscalata della Castellana di Orvieto
Faggioli fa il bis alla 49^ Cronoscalata della Castellana di Orvieto
Successo per la Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi
Successo per la Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi
16^ Bologna-San Luca   Gara di Velocità in Salita per Auto Storiche
16^ Bologna-San Luca Gara di Velocità in Salita per Auto Storiche
Pronta una avvincente 49^ Cronoscalata della Castellana di Orvieto
Pronta una avvincente 49^ Cronoscalata della Castellana di Orvieto
MSC E-CIVM: Manolo Polonioli fa suo il primo appuntamento alla Coppa Nissena
MSC E-CIVM: Manolo Polonioli fa suo il primo appuntamento alla Coppa Nissena
La 49^ Cronoscalata della Castellana è entrata in fase clou
La 49^ Cronoscalata della Castellana è entrata in fase clou
Angelo “The Doctor” Loconte già in modalità race   a Orvieto per la finalissima TIVM
Angelo “The Doctor” Loconte già in modalità race a Orvieto per la finalissima TIVM
Ad Orvieto sfida di fine stagione per i migliori del TIVM
Ad Orvieto sfida di fine stagione per i migliori del TIVM
Presentata la 49^ Cronoscalata della Castellana con 237 iscritti
Presentata la 49^ Cronoscalata della Castellana con 237 iscritti
Cassibba alla finale di Orvieto
Cassibba alla finale di Orvieto
Torna la Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi con oltre 60 vetture.
Torna la Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi con oltre 60 vetture.
VITTORIA DI CHRISTIAN MERLI NELLA 19ª SUBIDA ARONA TENERIFE (SPAGNA)
VITTORIA DI CHRISTIAN MERLI NELLA 19ª SUBIDA ARONA TENERIFE (SPAGNA)
La 49^ Cronoscalata della Castellana già oltre quota 200
La 49^ Cronoscalata della Castellana già oltre quota 200
Caprino Veronese pronto ad accogliere la festosa Rievocazione della Caprino-Spiazzi
Caprino Veronese pronto ad accogliere la festosa Rievocazione della Caprino-Spiazzi
Paolo Rignanese

Paolo Rignanese

DUE R5 PER IL RALLY 1000 MIGLIA DELLA GIESSE PROMOTION

Martedì, 23 Maggio 2017 18:06 Published in Rally

Ettore Catterina e Stefano Baccega saranno in gara nel prossimo fine settimana con due Ford Fiesta R5 per provare la scalata di classe del Campionato Italiano Wrc. A Brescia si corre il prestigioso Rally 1000 Miglia. Bene Ferri che nel weekend appena concluso ha terminato 6° assoluto al Bellunese su Clio S1600.

Salò (Bs)- Il prossimo fine settimana si correrà il 41° Rally 1000 Miglia che, con partenza ed arrivo a Salò, raccoglierà le numerose sfide che si intrecciano all'interno del CIWrc, il Campionato italiano Wrc promosso da Aci Sport. Con due vetture di classe R5 la scuderia bergamasca Giesse Promotion si candida ad un ruolo di primo piano dato che i piloti che le porteranno in gara mirano a posizioni di rilievo. Il bresciano Ettore Catterina- che quindi correrà sugli asfalti di casa- ha già corso alcune stagioni nel CIWrc e quest'anno, saltato il primo appuntamento dell'Elba, inizierà la sua rincorsa proprio dal 1000 Miglia. Vettura prescelta per raggiungere gli obiettivi è la Ford Fiesta R5 del team piemontese Balbosca: il driver classe 1975 sarà navigato come ormai consuetudine dal toscano Daniele Michi col quale condivide l'abitacolo dal 2014.

 

 

Catterina è al primo rally stagionale e i numeri dicono che già lo scorso anno, su identica vettura, colse un buon podio di classe sulle strade del 1000 Miglia. Stefano Baccega invece, reduce da un 2016 nel Campionato Italiano Assoluto, dopo l'Elba si rituffa nel CIWrc a bordo di una Ford Fiesta curata direttamente da Ford Italia. Il pilota elvetico, che ben conosce le qualità della vettura dell'ovale blu, sarà affiancato dal valtellinese Luca Oberti, giovane copilota che ha nel suo bagaglio una buona esperienza; Luca è anche figlio d'arte in quanto suo padre Giulio è un “naviga di lungo corso”. Il Rally 1000 Miglia partirà nella serata di venerdì 26 maggio con la cerimonia a Salò che precederà la spettacolare Ps1 “AC Brescia” all'interno del Kartodromo di Lonato del Garda; sabato 17 le speciali Provaglio Val Sabbia, Conventino, Cavallino e Livemmo saranno nel menù della giornata con la Ps Provaglio che verrà ripetuta per tre volte a differenza dei due passaggi per le altre. L'arrivo è programmato per le ore 18.30 sull'incantevole lungolago Zanardeli di Salò. Nel fine settimana lasciato alle spalle bella gara del vicentino Luca Ferri che insieme al conterraneo Pietro Elia Ometto e sulla Renault Clio S1600 dell'Erreffe Rally Team, ha chiuso in 6° posizione assoluta e seconda di classe con il tempo totale di 49'10”9.

Ricco di novità il 15° Rally di Caltanissetta

Martedì, 23 Maggio 2017 17:58 Published in Rally

Rivoluzionata l’edizione 2017 della gara che assegnerà il “Trofeo Totò Tornatore” e 1° Historic Rally, organizzati dalla Caltanissetta Corse ed AC nisseno validità per la Coppa Italia e Campionato Regionale. Agevolazioni e sconti per gli equipaggi che si iscrivono subito Caltanissetta, 23 maggio 2017. Sono pronti il 15° Rally di Caltanissetta “Trofeo Totò Tornatore” e il 1° Historic Rally Caltanissetta, la gara per auto moderne e storiche organizzata dalla Scuderia Caltanissetta Corse in collaborazione con l’Automobile Club nisseno, che per l’edizione 2017 del 24 e 25 giugno, annuncia molte novità e sorprese. Le iscrizioni si apriranno giovedì 24 maggio e sarà possibile inviare le adesioni fino a lunedì 19 giugno. La competizione ha validità per la Coppa Italia Rally 4^ Zona, di cui è la seconda prova su quattro nel centro sud Italia dopo il leccese Rally di Casarano, prima del messinese Rally del Tirreno e del foggiano Rally del Gargano, 4° round del Campionato Siciliano Rally a coefficiente 2,5 e valido per il Campionato Sociale AC Caltanissetta, per le ultime due titolazioni è valida anche l’edizione d’esordio del rally riservato alle autostoriche. Il 15° Rally di Caltanissetta è prova del Trofeo Peugeot Competition e Michelin R2 Rally Cup. Sconti ed agevolazioni. Per tutti i concorrenti sono previsti sconti sul costo indicato dal regolamento di gara. I primi 15 equipaggi che invieranno l’iscrizione perfezionata, riceveranno in omaggio una notte di ospitalità alberghiera, inoltre sono numerose ed indicate sul sito della gara le convenzioni con le strutture ricettive della città. Il Rally entrerà nel vivo sabato 24 giugno con le operazioni di verifica, mentre nella stessa serata ci sarà il via della gara dalla centrale Piazza Garibaldi ed immediatamente dopo, la prova spettacolo in città. Domenica 25 giugno nove tratti cronometrati, tre da percorre tre volte, due dei quali oltre i 10 Km, prima del traguardo che nel pomeriggio attenderà gli equipaggi ancora nel cuore della città in Piazza Garibaldi. Novità per la configurazione di tutte le speciali, che assicurano divertimento e spettacolo in un rally da sempre amato per la sua selettività ed il fascino del suo tracciato. Nel 2016 vittoria per Maurizio Mirabile e Michele Calderone su Skoda Fabia S2000 che hanno siglato il bis. Secondi i nisseni Roberto Lombardo e Alessio Spiteri sulla Renault Clio Williams. Terzi il mussomelese Gaspare Corbetto ed il nisseno Salvatore Cancemi su Peugeot 106. Tra le storiche acuto di Antonio Di Lorenzo e Franco Cardella su Porsche 911.

SLALOM DI CAMPOBASSO: SIMONE È PRIMO DI GRUPPO A

Martedì, 23 Maggio 2017 17:54 Published in Slalom

Il portacolori del team vignolese GDA Communication primeggia, tra mille sfortune, nel secondo round del tricolore. Bene anche Pietraroia, alla sua seconda uscita.

 

Vignola (Mo), 23 Maggio 2017 – L'edizione numero venticinque dello Slalom Città di Campobasso entra di diritto nell'album dei ricordi più sfortunati della scuderia modenese GDA Communication, in particolare per Biase Simone, nonostante la classifica finale veda comunque entrare in bacheca un doppio successo.

Il pilota di Cercemaggiore si presentava al via del secondo appuntamento del Campionato Italiano Slalom, considerato gara di casa vista la distanza ridotta dal fulcro dell'evento, con una Citroen Saxo gruppo A, messa in campo dalla Tirreno Motorsport.

Nonostante la classifica finale lo iscriva vittorioso in gruppo A, nonché primo in solitaria in classe A1600, il weekend del neo acquisto in casa GDA Communication è stato tutt'altro che una passeggiata.

Nella manche di ricognizione, sotto un diluvio incessante, sulla trazione anteriore d'oltralpe cedeva il leveraggio del cambio, dopo circa un chilometro dallo start.

Con la Saxo rimessa a nuovo Simone si allineava alla partenza, con gomme slick, ma la pioggia decideva, improvvisamente, di tornare ad ergersi protagonista, costringendolo ad affrontare abbottonato il tracciato ricavato sulla strada statale Gildonese.

Gara 2 non porta maggiore fortuna al driver molisano che accusa, al via, la rottura della vaschetta dell'acqua, deponendo le le armi in vista dell'ultima tornata dove pareggia il conto con la dea bendata e, senza prendere inutili rischi, sfrutta il fondo asciutto per conquistare il primato in gruppo A, nonostante la penalità per aver centrato due birilli.

 

“Seppur la classifica ci veda vincenti” – racconta Simone – “siamo stati il bersaglio preferito della sorte perchè, credo, sia molto difficile riunire tutte le sfortune che ci sono capitate in questo weekend. Soltanto in gara 3 abbiamo avuto tutte le carte in regola per esprimerci al meglio ma ci siamo resi conto che non aveva nessun senso prendersi rischi inutili. Abbiamo fatto i nostri calcoli e ci siamo concentrati sull'unico risultato utile, che era ancora alla portata, ovvero la vittoria in gruppo A. Sapevamo che non sarebbe stato facile, con la nostra Saxo, battagliare con gli specialisti dello slalom, dotati di vetture preparate esclusivamente per questa tipologia di competizioni. È davvero un peccato non aver affrontato la seconda gara perchè, visti i tempi dei nostri avversari, avremmo potuto dire tranquillamente la nostra sul bagnato. Un particolare ringraziamento lo voglio fare a tutto lo staff di Tirreno Motorsport che, in questo mare di problemi, non si sono mai persi d'animo. Aver portato a casa un risultato comunque positivo è una gratificazione per tutto il lavoro svolto, maggior parte del quale sotto la pioggia.”

 

Simone non era l'unico portacolori schierato da GDA Communication che ha potuto vantare, tra le proprie fila, anche il giovane pilota di San Giuliano del Sannio, Antonio Pietraroia, che, nonostante fosse al via della sua seconda gara in carriera, si è ben comportato tra le 1.600 del produzione con la sua Peugeot 106.

Per lui un buon quinto posto di classe, su dieci arrivati, bagaglio di esperienza utile per il futuro

Una nuova data sarà comunicata a breve in luogo di quella programmata del 28 maggio spostata per un improvviso impegno familiare del Delegato Regionale ACI Sport

Torregrotta (ME), 23 maggio 2017. Rinviato l’incontro a Pergusa con Direttori di Gara, Commissari e Delegati Allestimento Percorso. A breve sarà comunicata la nuova data di svolgimento sempre presso l’Autodromo ennese. La decisione si è resa necessaria per un improvviso ed improrogabile impegno di famiglia del Delegato Regionale ACI Sport Armando Battaglia. Lo stesso Delegato ha informato personalmente ciascuno dei diretti interessati, comunicando che a breve sarà concordata e comunicata una nuova data.

Con i colori del Pini Racing il duo lariano è nuovamente protagonista sulle strade dell’Irc Cup dove conquista un’altra seconda posizione nonché la 12° assoluta su ben 117 partiti. Grandola ed Uniti (Co)- Le strade del Rally del Taro hanno sviluppato il secondo atto dell’Irc Cup Pirelli nel quale l’equipaggio comasco formato da Marco Asnaghi e Maurizio Castelli si è reso nuovamente protagonista a bordo della consueta Renault Clio R3C curata dal Pini Racing. Giunti a Bedonia con la ferma intenzione di puntare la vetta di classe, l’equipaggio della ValSenagra Corse ha mantenuto fede ai dettami della vigilia e l'avvio deciso ha da subito testimoniato la grinta aggressiva del duo. A seguito dei rovesci abbattutisi su Bedonia e dintorni, e prime due speciali si presentavano bagnate od umide (la seconda) ma soprattutto scivolose ed il passo di Asnaghi e Castelli è stato quello dei leader salvo poi perdere secondi preziosi nel terzo crono a causa di una scelta di gomme poco felice. “Nonostante sia già passato un anno dall’avvento delle nuove gomme, è stata la prima volta che ho avuto l’occasione di utilizzare le Pirelli RKW da pioggia e mi sono trovato subito a mio agio” ha detto Marco Asnaghi che ha poi continuato “purtroppo abbiamo perso competitività quando il fondo era asciutto ed ora analizzeremo il perché”. Nella seconda giornata di gara infatti, Asnaghi ha tenuto ritmi notevoli avvicinandosi sempre al leader Rovatti senza però mai vincere una prova speciale: “la vettura era perfetta così come pure le gomme; forse devo avere una condotta differente o effettuare ancora delle regolazioni per poter dire la mia al 100% anche sull’asfalto asciutto” ha concluso il pilota-presidente della VS Corse. Al termine delle dieci prove speciali, Asnaghi e Castelli hanno completato la gara in 12° piazza assoluta, risultato pregevole specie se rapportato alle potenti e numerose vetture che partivano davanti. Ora l’Irc Cup Pirelli si prende una pausa prima di andare nell’appuntamento cruciale di metà stagione, il Rally del Casentino e prima dell’atto conclusivo di settembre, il Coppa Valtellina. Dopo due gare la classe R3C vede al comando il toscano Rovatti con 42 punti seguito proprio da Asnaghi che con 34 punti è anche 8° nella graduatoria assoluta. Asnaghi e Castelli sono secondi anche nel Trofeo Renault R3C con 57 punti.

Week end positivo per Vito Tagliente alla Sarnano Sassotetto, gara che si è svolta il 21 maggio in terra marchigiana. Dopo lo sfortunato fine settimana di  Aprile a Lamezia Terme,  Il pilota della Greta Racing si è presentato a Sarnano per il trofeo Scarfiotti a bordo di una mini cooper di classe Rstb Plus preparata dalla DP Racing, ottenendo un 3° posto di classe già alla sua prima uscita ufficiale con questa auto.

“ Sono contentissimo delle prestazioni della mini cooper, molto al di sopra delle mie aspettative e c’è bisogno di fare parecchi km per poter capire come sfruttare al meglio la sua potenza. Mi sono seduto per la prima volta in macchina solo sabato mattina prima delle prove ufficiali, e domenica in gara ho ottenuto un 3 posto di classe, anche se non sono proprio contento di come ho guidato. Va bene così.

Adesso andrò a Verzegnis sempre con la mini, il tracciato della gara che porta a Sella Chianzutan mi piace molto, tecnico ma anche molto veloce in alcuni tratti.”

Quindi prossimo appuntamento per il pilota della Greta Racing   alla 48 edizione della salita Verzegnis Sella Chianzutan  dal 26 al 28 maggio.

Simone Faggioli, a bordo della sua Norma M20 FC gommata Pirelli e motorizzata Zytek Armaroli, ha conquistato questo fine settimana per la quarta volta in carriera la Sarnano-Sassotetto
Il week-end non è stato dei più semplici per i partecipanti alla gara marchigiana a causa di un meteo particolarmente capriccioso; il portacolori Best Lap, nonostante le prove del sabato sul bagnato, è riuscito a conquistare in gara il gradino più alto del podio con il tempo di 3’42”97 che è diventato così il nuovo record del tracciato, sostituendo ed abbassando quello da lui stabilito lo scorso anno di circa un secondo.
Dietro a lui, sul secondo gradino del podio, Christian Merli su Osella FA30 distaccato di oltre 6 secondi, terzo Domenico Scola, sempre su Osella FA30.
Dopo i lavori apportati in settimana dai tecnici, sembrano risolte le noie elettroniche accusate al Fito nella scorsa tappa di Campionato Europeo.
Faggioli a fine manifestazione racconta la sua gara: “Sono contento e soddisfatto. Abbiamo lavorato con gli elettronici e probabilmente abbiamo risolto il problema che ci aveva penalizzato. Anche la scelta degli pneumatici che abbiamo fatto all’ultimo secondo si è rivelata giusta e ci ha permesso di raggiungere questo bel risultato. Ringrazio il mio team, lo staff tecnico e Pirelli che anche oggi, come sempre, si sono rivelati fondamentali. Voglio dedicare la mia vittoria alla popolazione di questa zona, così duramente colpita dal terremoto. In questi pochi giorni che ho trascorso qui a Sarnano ho potuto toccare con mano quanto è successo; posso dire che quello che noi percepiamo attraverso i mezzi di informazione riguardo a questa tragedia è davvero troppo poco. Sono vicino a queste persone; spero di avere contribuito a portare un po’ di “leggerezza” con i nostri motori e mi auguro che non si spenga l’attenzione su queste zone, che presto gli aiuti riescano a riportare le cose alla normalità, come è giusto che sia”
Ora Faggioli ed il suo team si preparano alla prossima tappa del Campionato Europeo che si terrà in Rep. Ceca, la Ecce Homo, i prossimi 3 e 4 giugno.

Immagine di Sergio Fattorini

Il fine settimana di Sarnano non era di certo iniziato nel migliore dei modi per Domenico che non riusciva a portare a termine neanche una manche di prova. La domenica di gara unica, salendo diciamo al buio, arrivava un bel 2 posto di classe E2-ss e un terzo posto assoluto.

“Ci tenevo a ringraziare e fare un plauso a tutta la macchina organizzativa di questa bellissima gara e alla popolazione sarnanese, per l'impegno meticoloso e la forza avuta affinchè il trofeo scarfiotti rimanesse nel circus delle gare in salita. Partecipo da 5 anni a questa fantastica manifestazione e ogni anno mi viene rinnovato un affetto enorme. Io spero, nel mio piccolo, di aver contribuito a contraccambiare tutto questo affetto. Appuntamento al prossimo anno!”

 A soli sette giorni di distanza da Sarnano, la macchina organizzativa del CIVM si sposta a Verzegnis, gara molto affascinante, una classica in salita:


“Ho partecipato a questa gara nel 2014 e nel 2015 con l'Osella Pa 2000 Honda. Nel 2014 sono stato costretto al ritiro in gara per alcune noie meccaniche, l'anno successivo ho battagliato con Fattorini e Merli per la vittoria assoluta. Alla fine ho chiuso in 3ª posizione assoluta (eravamo tutti e 3 racchiusi in 1 secondo e mezzo per somma di manche). Bella bagarre e gran bella sfida.

Il tracciato mi piace molto, penso che si addice abbastanza al mio stile di guida. Ci tengo tantissimo a fare bene, e cercherò in tutti i modi di ben figurare e lottare per la vittoria assoluta, nonostante partecipi per la prima volta a questa gara con un prototipo 3000.

Credo che questo campionato sia molto avvincente, e spero che possa esserlo fino alla fine. Io sono soddisfatto di questo inizio, ho centrato la vittoria assoluta nella gara inaugurale e ho raccolto punti preziosi nella seconda, nonostante i tanti problemi avuti sia in prova che in gara, per cui alla vigilia di questa terza gara, in terra friulana, vedo il bicchiere decisamente mezzo pieno.”

La seconda prova del tricolore WRC nel bresciano, sarà la gara in cui i due driver cercheranno di proseguire la striscia positiva avviata all’Elba.

Tosi/Del Barba in grande spolvero al “Taro”, si sono confermati ai vertici del Trofeo Renault.

 

Reggio Emilia, 23 maggio 2017 -

MOVISPORT andrà alla ricerca di nuove soddisfazioni al 41. Rally 1000 Miglia, seconda prova del tricolore WRC,questo fine settimana, a Brescia.

In lizza per un posto al sole vi sono Lorenzo Grani/Chiara Lombardi per proseguire, con la loro Peugeot 208 R2, la bella performance offerta all’Isola d’Elba ad inizio mese, quando hanno preso la testa della classifica Coppa Aci Sport R2. Stessa lunghezza d’onda per Simone Rivia/Matteo Maini con la Suzuki Swift R1. Sia nella coppa di categoria che nel Trofeo Suzuki anche loro andranno in cerca di un nuovo successo per un primo allungo nel ranking provvisorio.

La gara bresciana si articola su dieci prove speciali, ricavate dalla ripetizione di quattro differenti tratti cronometrati in linea, che segnano il ritorno su frazioni storiche ed attese dagli appassionati del Rally 1000 Miglia: "Conventino" da nove chilometri e con il mitico passaggio al Vittoriale, "Provaglio Val Sabbia" dai classici otto chilometri e sessanta di sviluppo chilometrico, poi la impegnativa "Cavallino" nella versione da sedici chilometri, quindi la "Livemmo" che si presenta in versione modificata rispetto la tradizione e dal chilometraggio pari a diciotto chilometri, ovvero la più lunga delle quattro. Un percorso lungo nel suo sviluppo complessivo a rasentare limite del regolamento per la serie Tricolore "WRC", al quale s'aggiunge anche la prova spettacolo al South Garda Karting di Lonato, da poco più di tre chilometri di lunghezza che i concorrenti affronteranno subito dopo la partenza di venerdì sera. L'arrivo del 41. Rally 1000 Miglia, è previsto alle 18.35 di sabato 27 maggio, con la cerimonia d'arrivo e le premiazioni sul palco, allestito in Lungolago Zanardelli a Salò.

Oltre che a Brescia, i colori MOVISPORT saranno presenti anche al tricolore storico, al 13° Rally Campagnolo, ad Isola Vicentina (Vicenza) con Immovilli-Marchi su una BMW 323 E21. Ci riprovano dopo la sfortunata esperienza del 2016, conclusa anzitempo per un guasto meccanico.

LE SODDISFAZIONI DEL “TARO” E DEL “BELLUNESE”

La seconda prova del Campionato IRCup, il 24. Rally internazionale del Taro, in provincia di Parma, lo scorso fine settimana, Tosi/Del Barba hanno consolidato la terza piazza in classifica del trofeo Renault Clio, dopo una gara di alti contenuti, costantemente in lotta per i vertici nonostante ancora l’equipaggio reggiano abbia da trovare il miglior feeling con il set-up della vettura.

Alla gara parmense il vessillo MOVISPORT é stato portato in alto anche da Marcello Nicoli/Gabriele Romei (Renault Twingo R2, 8° di classe R2), Sandro Schenetti/Domenico Corradi (Peugeot 208 R2),11esimi di classe R2 e, nella gara nazionale, da Stefano Ferrarini e Roberto Debbi con la Renault Clio RS, dove hanno finito con un positivo quinto posto di classe N3. Nicoli e Romei adesso sono al secondo posto del Trofeo Renault Twingo.

Al 32° Rally Bellunese non é poi passata inosservata la prestazione offerta da Andrea Casarotto/Alessandro Franco grandi ottavi assoluti e primi di classe, al termine di una gara trascorsa sempre su alti ritmi, contro vetture di categoria superiore.

 

Foto: Grani in azione (Bettiol)

CASAROTTO AL BELLUNESE, BUONA LA PRIMA

Martedì, 23 Maggio 2017 12:36 Published in Rally

Il pilota vicentino, in gara per i colori Movisport con l'esemplare targato Gima Autosport, vince a mani basse la classe R3C, rifilando quasi mezzo minuto al secondo.

 

Villaverla (Vi), 23 Maggio 2017 – Casarotto mira il bersaglio e lo centra in grande stile andando a siglare una netta vittoria in classe R3C, condita dall'ottava piazza assoluta, al 32° Rally del Bellunese, tenutosi nel recente weekend.

Un successo limpido, sono 22”1 il distacco inflitto al primo inseguitore, che si traduce in punti pesanti per il Trofeo Rally Clio R3C di Zona 2, dove il portacolori della scuderia reggiana Movisport veste da ora i panni della lepre da inseguire.

Una posizione certamente favorevole per il pilota vicentino della Renault Clio R3, griffata Gima Autosport, che attende il Rally Città di Maniago, prossimo impegno a calendario per il 3 e 4 Giugno, con un margine di undici lunghezze su Rampazzo e ben diciassette su Caliaro.

 

“Non possiamo che essere ampiamente soddisfatti per il risultato ottenuto” – racconta Casarotto – “e credo che questo sia il miglior modo per dire grazie ai partners che ogni anno credono in noi, alla scuderia Movisport e al team Gima Autosport che ci hanno dato fiducia. Veramente una gara da incorniciare. Abbiamo preso la testa del campionato, con un buon bottino di punti in vista del prossimo Maniago, ed abbiamo acquisito la consapevolezza di aver tutte le carte in regola per puntare alla vittoria nel trofeo di zona. Abbiamo posato il primo mattone del nostro futuro e vogliamo continuare di questo passo anche nel prossimo round. Chiaro che partire con un vantaggio in classifica ti permette di avere maggiore serenità mentale rispetto al dover rincorrere. Cercheremo di far fruttare questo margine in Friuli.”

 

 

Nonostante il primo passaggio sulla “Lentiai” si presentasse ancora umido, causa qualche scroscio di pioggia caduto il Sabato delle verifiche, Casarotto, con il giovane Alessandro Franco alle note, parte a testa bassa e vince la speciale, scoprendo le proprie carte dalle prime battute.

Sulla successiva “Trichiana”, complice un testacoda con spegnimento della vettura, il pilota di Villaverla perde, per un istante, la leadership per poi recuperarla sulla “Oasi Valmorel”.

Seconda tornata sulle speciali bellunesi e Casarotto pone la sua firma in due prove su tre, lasciando la “Trichiana” a Rampazzo per sei decimi, e consolida il primato portando a 14”8 il vantaggio sul diretto inseguitore.

Il giro finale sui tre crono in programma è l'en plein del portacolori di Movisport che non lascia scampo agli avversari, vincendole tutte, per poi avviarsi verso il centro di Santa Giustina e dare il via ai festeggiamenti.

 

“Abbiamo vinto sette prove su nove disputate” – aggiunge Casarotto – “e, ad eccezione dell'errore fatto in una inversione sulla prima Trichiana, tutto è filato per il verso giusto. Abbiamo chiuso ottavi assoluti ed anche questo è un risultato da incorniciare. Nel secondo parco assistenza abbiamo apportato delle modifiche al setup, grazie alla professionalità del team Gima Autosport, che si sono rivelate vincenti. Un particolare ringraziamento lo voglio fare ad Alessandro Franco che, nonostante la giovane età, si è dimostrato all'altezza del ruolo, molto preciso in ogni occasione. Siamo convinti che potremo toglierci davvero delle belle soddisfazioni e, direi, che aver vinto qui ed aver vinto al Grifo è già un buon inizio di 2017.”

 

Prossimo appuntamento con il Trofeo Rally Clio R3C di Zona 2 a Maniago, 3 e 4 Giugno 2017.

Privacy Policy