La «Levico Vetriolo Panarotta» il 14 maggio  Sarà valida per il Tivm del Centro-Nord
La «Levico Vetriolo Panarotta» il 14 maggio Sarà valida per il Tivm del Centro-Nord
Colpaccio della scuderia RO racing, arriva lo specialista della velocità in salita Alessandro Gabrielli
Colpaccio della scuderia RO racing, arriva lo specialista della velocità in salita Alessandro Gabrielli
La 49^ Alpe del Nevegàl raddoppia l’evento tricolore
La 49^ Alpe del Nevegàl raddoppia l’evento tricolore
Con il 2023 arriva il CIVM Junior
Con il 2023 arriva il CIVM Junior
La 61^ Alghero Scala Piccada apre il CIVM 2023
La 61^ Alghero Scala Piccada apre il CIVM 2023
La Trento Bondone cambia data dopo 35 anni
La Trento Bondone cambia data dopo 35 anni
Il 52° Trofeo Vallecamonica ancora nel CIVM. Si correrà dal 26 al 28 maggio 2023.
Il 52° Trofeo Vallecamonica ancora nel CIVM. Si correrà dal 26 al 28 maggio 2023.
AUTOMOBILISMO ASCOLANO: SI CHIUDE UN BUON 2022 CON IL RITORNO DELLA COPPA TEODORI EUROPEA E DELLA MILLE MIGLIA
AUTOMOBILISMO ASCOLANO: SI CHIUDE UN BUON 2022 CON IL RITORNO DELLA COPPA TEODORI EUROPEA E DELLA MILLE MIGLIA
E-CIVM MSC: È ancora Maurizio Capuzzo a vincere, sua la Coppa Paolino Teodori virtuale
E-CIVM MSC: È ancora Maurizio Capuzzo a vincere, sua la Coppa Paolino Teodori virtuale
La Scuderia Nebrodi Racing sbarca in Sardegna
La Scuderia Nebrodi Racing sbarca in Sardegna
Weekend dal doppio impegno per la Porto Cervo Racing: Cronoscalata di Tandalò e Rally di Chiusdino
Weekend dal doppio impegno per la Porto Cervo Racing: Cronoscalata di Tandalò e Rally di Chiusdino
La 50^ Cronoscalata della Castellana è finale Nazionale TIVM
La 50^ Cronoscalata della Castellana è finale Nazionale TIVM
MERLI PREMIATO IN SPAGNA DALLA FIA
MERLI PREMIATO IN SPAGNA DALLA FIA
Assegnate le validità CIVM 2023
Assegnate le validità CIVM 2023
Buona la prima per Vincenzo Cimino sulla Ferrari 458 della Scuderia Suparchallenge.
Buona la prima per Vincenzo Cimino sulla Ferrari 458 della Scuderia Suparchallenge.
Tandalò, perché no?
Tandalò, perché no?
DEGASPERI VINCE L'IGLESIAS - SANT'ANGELO
DEGASPERI VINCE L'IGLESIAS - SANT'ANGELO
E-CIVM MSC: Vittoria di Maurizio Capuzzo alle Svolte di Popoli
E-CIVM MSC: Vittoria di Maurizio Capuzzo alle Svolte di Popoli
La 6^ Cronoscalata di Tandalò scalda i motori e prepara un altro grande spettacolo
La 6^ Cronoscalata di Tandalò scalda i motori e prepara un altro grande spettacolo
ACI Salerno conquista le finalissime
ACI Salerno conquista le finalissime
16a Bologna-San Luca  Gara di Velocità in Salita per Auto Storiche
16a Bologna-San Luca Gara di Velocità in Salita per Auto Storiche
La Cronoscalata della Castellana ora guarda alla 50^ edizione
La Cronoscalata della Castellana ora guarda alla 50^ edizione
Vito Tagliente chiude con una vittoria il suo 2022 in salita
Vito Tagliente chiude con una vittoria il suo 2022 in salita
Si conclude con un podio a Orvieto la stagione agonistica di Angelo “The Doctor” Loconte
Si conclude con un podio a Orvieto la stagione agonistica di Angelo “The Doctor” Loconte
BIS DI DEGASPERI, NUOVO SIGILLO SUL TIVM
BIS DI DEGASPERI, NUOVO SIGILLO SUL TIVM
Onore alla Sicilia dalla Cronoscalata La Castellana
Onore alla Sicilia dalla Cronoscalata La Castellana
Faggioli fa il bis alla 49^ Cronoscalata della Castellana di Orvieto
Faggioli fa il bis alla 49^ Cronoscalata della Castellana di Orvieto
Successo per la Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi
Successo per la Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi
16^ Bologna-San Luca   Gara di Velocità in Salita per Auto Storiche
16^ Bologna-San Luca Gara di Velocità in Salita per Auto Storiche
Pronta una avvincente 49^ Cronoscalata della Castellana di Orvieto
Pronta una avvincente 49^ Cronoscalata della Castellana di Orvieto
MSC E-CIVM: Manolo Polonioli fa suo il primo appuntamento alla Coppa Nissena
MSC E-CIVM: Manolo Polonioli fa suo il primo appuntamento alla Coppa Nissena
La 49^ Cronoscalata della Castellana è entrata in fase clou
La 49^ Cronoscalata della Castellana è entrata in fase clou
Angelo “The Doctor” Loconte già in modalità race   a Orvieto per la finalissima TIVM
Angelo “The Doctor” Loconte già in modalità race a Orvieto per la finalissima TIVM
Ad Orvieto sfida di fine stagione per i migliori del TIVM
Ad Orvieto sfida di fine stagione per i migliori del TIVM
Presentata la 49^ Cronoscalata della Castellana con 237 iscritti
Presentata la 49^ Cronoscalata della Castellana con 237 iscritti
Cassibba alla finale di Orvieto
Cassibba alla finale di Orvieto
Torna la Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi con oltre 60 vetture.
Torna la Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi con oltre 60 vetture.
VITTORIA DI CHRISTIAN MERLI NELLA 19ª SUBIDA ARONA TENERIFE (SPAGNA)
VITTORIA DI CHRISTIAN MERLI NELLA 19ª SUBIDA ARONA TENERIFE (SPAGNA)
La 49^ Cronoscalata della Castellana già oltre quota 200
La 49^ Cronoscalata della Castellana già oltre quota 200
Caprino Veronese pronto ad accogliere la festosa Rievocazione della Caprino-Spiazzi
Caprino Veronese pronto ad accogliere la festosa Rievocazione della Caprino-Spiazzi
Paolo Rignanese

Paolo Rignanese

Nebrosport da urlo nel doppio confronto tra Sicilia e Salento

Mercoledì, 07 Giugno 2017 15:09 Published in Rally

Sant’Angelo di Brolo, 07 giugno 2017 – Esaltante prova della Nebrosport nel weekend del 3-4 giugno 2017, nel doppio impegno del “Rally del Salento” e dello “Slalom Agro-Ericino”.

Ritorno col botto per Alessio De Santis che si esibisce in una spettacolare gara chiusa in top ten. Il driver leccese, al volante di Clio Super 1600 e coadiuvato da Davide Rizzo, nel corso dell’ultima prova è incappato in un problema di natura elettrica, pagato con una pesante penalità di 5 minuti che lo ha costretto a cedere il terzo posto assoluto. Nonostante l’imprevisto, però, il duo è riuscito a conquistare il primato di classe, quarto piazzamento di gruppo e nono della classifica generale.

Sul versante Slalom, anche  Antonino Foti è stato autore di una grande performance al volante della francesina Peugeot 106. Il pilota umbertino, oltre agli applausi, è riuscito a strappare il gradino più alto del podio in classe E1 Ita 1600 ed il 26esimo posto nella classifica assoluta.

Scuderia Nebrosport

 

GIESSE PROMOTION SECONDA ASSOLUTA AL LECCO CON GESSA

Mercoledì, 07 Giugno 2017 14:35 Published in Rally

Fantastica prestazione del pilota sardo che è secondo nella 13° edizione del Rally Aci Lecco. In generale la Giesse Promotion è seconda tra le scuderie

Calolziocorte (Lc)- La Giesse Promotion ha chiuso alla grande il 13° Rally Aci Lecco. L’equipaggio sardo formato da Marino Gessa e Salvatore Pusceddu, a bordo di una Renault Clio R3C (SMD) ha ottenuto la seconda posizione assoluta dopo una gara vissuta da protagonista e su strade del tutto nuove.

 

 

Il pilota di Arbus è stato bravo a chiudere secondo nonché primo di classe in una sfida che metteva a dura prova le abilità degli equipaggi su tratti in salita dove però, risultava facile sbagliare all’interno delle numerose curve strette. La bella gara di Gessa, unita a quelle altrettanto valide di Lozza e Scanzi, ha fruttato al gruppo selvinese la coppa come seconda scuderia assoluta. Eugenio Lozza ed Antonella Fiorendi hanno condotto la loro Renault Clio R3C (Officina Ceriani) in modo rapido e spettacolare ma una foratura in Ps4 li ha attardati di circa 25” facendo perder loro l treno per la lotta al podio di classe.

 

 

Quinto di classe A7 ha invece concluso l’orobico Danilo Scanzi che su Renault Clio Williams della V-Sport era navigato da Greta Pandiani. Il pilota di Serina ha portato così a termine l’ennesima gara della stagione mostrandosi divertito sul palco finale di Malgrate. Poca fortuna hanno avuto i fratelli Danilo e Paolo Gianoli che sulla Peugeot 106 Kit della V-Sport stavano comportandosi egregiamente prima di essere rallentati da un problema di natura elettrica. La conclusione della corsa ha comunque fruttato la prima posizione. Gara-apprendistato per Valter Righi ed Elio Tirone che sulla Peugeot 208 R2B sono riusciti a ritagliarsi una lodevole settima posizione di classe a fronte dei 13 iscritti.

Il CIVM torna in Calabria per il 4° Round

Mercoledì, 07 Giugno 2017 14:13 Published in Salite

Dal 9 all’11 giugno la 7^ Salita Morano - Campotenese sarà teatro delle sfide tra i big del Campionato Italiano Velocità Montagna e del Trofeo Italiano velocità Montagna. Scola, Cubeda, Fattorini, Leogrande, Ligato, Lombardi e Iaquinta tra i nomi più attesi

Morano Calabro (CS), 7 giugno 2017. Con un interessante e folto elenco iscritti la 7^ Morano Campotenese, quarto round di Campionato italiano Velocità Montagna con validità per il Trofeo Italiano Velocità Montagna Sud è pronta ad entrare nel vivo. Gli organizzatori della Morano Motorsport hanno registrato un aumento di interesse alla gara calabrese che ha il suo quartier generale, i paddock, la sede dello start e quella della Cerimonia di Premiazione nella caratteristica località cosentina annoverata tra i Borghi più belli d’Italia, di cui l’Amministrazione ha confermato piena collaborazione, come la Provincia di Cosenza. Il week end calabrese si aprirà con le operazioni di verifica che saranno dalle 15 alle 19.30, le sportive presso il Chiostro San Bernardino ed in Piazza Maddalena le tecniche. Nella serata sono previste anche iniziative collaterali in onore della tappa del CIVM. Sabato 10 giugno si accenderanno i motori alle 9.30 quando partirà la prima delle due manche di ricognizione sui 7.100 metri del tracciato che dalle porte del Borgo portano fino a Campotenese sulle falde del Monte Pollino. Domenica 11 giugno alle 9.30 il Direttore di Gara Rosario Moselli e l’aggiunto Carmine Capezzera daranno il via alla prima delle due salite di gara della 7^ Morano - Campotenese.

Alla fine delle due gare, alle 17, sempre dinnanzi il Chiostro San Bernardino si terrà la Cerimonia di Premiazione che concluderà il week end cosentino. Tutti i big ed i piloti leader delle varie classifiche hanno dato la loro adesione. Seppur Faggioli (vincitore nel 2016) e Merli non saranno della partita, lo spettacolo e l’agonismo sono assicurati da tanti piloti a caccia di punti tricolori e per la serie cadetta. Tutte le categorie sono particolarmente numerose. Domenico Scola, in casa ed al volante dell’Osella FA 30 Zytek, punterà dritto al vertice ed a riprendersi la leadership tricolore, da cui il giovane cosentino della Jonia Corse ha un gap di un solo punto con la prototipo monoposto di gruppo E2SS. Omar Magliona è in testa al gruppo E2SC e punta in alto a Morano, dopo gli ottimi riscontri avuti dalla Norma M20FC, malgrado una sfortunata toccata lo abbia tolto dai giochi in gara 2 a Verzegnis, adesso il sardo della CST Sport è pronto ad assalire la vetta. Il Catanese Domenico Cubeda, ha riconfermato l’Osella PA 2000 Honda, con cui è 2° di gruppo E2SC e saldamente al comando della classe 2000, in una gara che ama e che ha portato particolare fortuna all’etneo con tre successi all’attivo nel 2013, 2014 e 2015. L’umbro Michele Fattorini sarà in cerca del pieno feeling con la nuova Osella FA 30 in fase di sviluppo; Francesco Leogrande, vincitore dell’edizione 2012 di Morano, testerà ulteriori aggiornamenti e le novità sulla Wolf GB 08 F1 con motore turbo da 1.6 cc; Altra Wolf ma con motore RPE è quella del catanzarese Francesco Mercuri. In classe 2000 il trentino di Vimotorsport Diego Degasperi vuole continuare i suo allungo in classifica al volante della Lola con motore Honda del Team Dalmazia, con cui è anche 3° di gruppo. Dalla Sicilia torna in campo Orazio Maccarrone con la Gloria per riscattarsi dalla sfortuna avuta al Reventino ed a Sarnano. In classe 1000 con la Gloria rientra il pugliese Giovanni Angelini.

Tra le biposto di gruppo E2SC tornano della partita Francesco e Vincenzo Conticelli, papà e figlio trapanesi, rispettivamente sulle Osella PA 2000 e PA 30 Zytek. Francesco è ora 2° in classe 2000, mentre Vincenzo deve cancellare la toccata a Verzegnis e iniziare una nuova risalita in classifica. Sempre sula Osella PA 2000 continua il suo proficuo apprendistato il giovane sardo Giuseppe Vacca. In classe 1400 il catanzarese Francesco Ferragina torna a caccia di punti di nuovo al volante della Elia Avrio, con cui il driver della Scuderia Vesuvio sa sempre ben mettersi in vista. Novità in classe 1000 dove il pugliese Ivan Pezzolla ripropone l’Osella PA 21 Jrb con motore BMW da 1000 cc, ora con nuove soluzioni di sviluppo. Pronto all’assalto ci sarà il gentleman napoletano Piero Nappi, anche l’esperto e tenace pilota sulla piccola di casa Osella con motore di derivazione motociclistica. Si presenta acceso il gruppo CN con Rosario Iaquinta, il vincitore della gara nel 2011, che nella sua gara di casa vorrà rifarsi della sfortuna di inizio stagione al volante della Osella PA 21 EVO, ma il castrovillarese dovrà respingere gli attacchi del giovane reggino Luca Ligato, sempre più leader e del potentino Achille Lombardi, che non molla neanche difronte alla più sfacciata sfortuna, in una sfida tutta Osella PA 21 EVO Honda, come i marchigiano Francesco Carini, attualmente 3°. Esordio in casse 1000 sulla piccola Osella PA 21 Junior con motore Honda da 1600 cc per il poliziotto salernitano Giovanni Loffredo, che testerà direttamente in gara la biposto appena ultimata dal Team Catapano. Torna a caccia di punti in gruppo GT il pugliese di AB Motorsport Lucio Peruggini sulla Ferrari 458 GT3, mentre torna in gara il siracusano Ignazio Cannavò con la Lamborghini Gallardo GT3 appena rivisitata dopo l’uscita di strada al Reventino. Nuova puntata della sfida di gruppo E2SH con il driver e preparatore Marco Iacoangeli, attualmente al comando sulla sempre più convincente BMW Z4, contro un Manuel Dondi che invece l’intesa piena con la Fiat X1/9 la ha già raggiunta da tempo ed ha vinto due gare di fila, contro una, il Reventino, del romano. Punta tutto sulla costanza oltre che sui cavalli della BMW motorizzata Cosworth il lucano Carmine Tancredi. Tra i 32 iscritti di gruppo E1 il pesarese della Speed Motor Marco Sbrollini vorrà ulteriormente allungare sulla concorrenza contando sui cavalli della Lancia Delta EVO ha finora capitalizzato il massimo dalle prime tre gare. Al comando di classe 2000 si presenta un altro pesarese ma del Team Racing Gubbio, Ferdinando Cimarelli, sempre più incisivo sulla Alfa Romeo 156, mentre si cimenterà sulla Honda Civic il pugliese Vito Tagliente. In classe 1600 sfida tutta da seguire quella tra il reggino Domenico Chirico ed il pilota di casa (Villapiana) Giuseppe Aragona sulle Peugeot 106, tra i quali potrebbe inserirsi Maurizio Contardi, il pungente marchigiano sulla Honda Civic. Per la 1.600 turbo duello tra le Renault 5GT Turbo dei pugliesi Vitantonio Micoli e Angelo Cardone. In classe 1150 torna in gara il catanzarese Claudio Gullo sulla Volkswagen Polo con motore motociclistico.

In gruppo A il catanese della Scuderia Etna Salvatore D’Amico è leader con la Renault New Clio, con cui è sempre in pieno feeling, ma a Morano attenzione all’altro etneo della CST Sport Angelo Guzzetta che al Reventino vinse la categoria con la Peugeot 106. Rocco Errichetti sulla Peugeot 106, vuole l’allungo in gruppo N, ma il sempre audace veneto Lino Vardanega vorrà in ogni modo guadagnare punti sulla Mitsubishi EVO X, dopo la sfortunata toccata a Verzegnis. Il pugliese di Fasano Francesco Savoia con la MINI di gruppo RS Plus ha firmato due presenze su tre, ma pronto all’assalto c’è il giovane concittadino della Fasano Corse Andrea Palazzo, anche lui su MINI, come la milanese Rachele Somaschini, la testimonial della Fondazione per la ricerca contro la fibrosi cistica, sempre brillante ed attualmente 3^. Tra le auto aspirate l’abruzzese Serafino Ghizzoni sulla Renault Clio difenderà la vetta, ma proverà ad avvicinarsi il rientrante salernitano Paolo Cicalese al volante della Honda Civic. Francesco Perillo sulla Renault New Clio è in testa alla RS, dove ci sono 39 iscritti, mentre altri due pugliesi come Antonio Scappa e Giacomo Liuzzi, continuano ad infiammare un duello tutto MINI in RS turbo. Tra i 29 protagonisti della vigilia delle “Biciindriche” duello di vertice annunciato tra il campione in carica Angelo Mercuri e Domenico Morabito, entrambi sulle Fiat 500, con Morabito in vantaggio di 4 punti e mezzo dopo le due vittorie a Sarnano. Ma Mirko Paletta e Antonio Ferragina sulle Fiat 500, o il siciliano Daniele Portale sulla Fiat 126 saranno avversari di primo piano.

Classifiche CIVM dopo tre prove: Assoluta 1 Merli p. 44; 2 Scola 43; 3 Magliona 27. Gruppo “Le Bicilindriche”: 1 Morabito 32,50; 2 Mercuri 28; 3 Paletta20,50. Gruppo RS: 1 Perillo 37,50; 2 Cappello 32,50; 3 Loconte 24,50. Gruppo RS Turbo: Liuzzi e Scappa 52,50; 3 Tacchini 22. Gruppo RS Plus: 1 Savoia 46; 2 Palazzo 43; Somaschini 26. Gruppo N: 1 Errichetti 39; 2 Pilotto 22; Vardanega 20. Gruppo A: 1 D’Amico 47; 2 Parlato 30; 3 Scarafone e Bicciato 20. Gruppo E1: Sbrollini 55; 2 Cimarelli 27; 3 Chirico 21,50. Gruppo GT: 1 Ragazzi 40,50; 2 Peruggini 40; 3 Gaetani 35. Gruppo E2SH: 1 Iacoangeli 50; 2 Dondi 40; 3 Tancredi 27. Gruppo CN: 1 Ligato 57,50; 2 Lombardi 32,50; 3 Carini 32. Gruppo E2SC: 1 Magliona 45; 2 Cubeda 29,50; 3 Faggioli 20. Gruppo E2SS: 1 Merli 55; 2 Scola 50; 3 Degasperi 31.

Calendario CIVM 2017: 30 aprile 19^ Cronoscalata del Reventino (CZ); 10 maggio 27° Trofeo Lodovico Scarfiotti (MC); 28 maggio 48^ Verzegnis-Sella Chianzutan (UD); 11 giugno 7^ Salita Morano-Campotenese (CS); 25 giugno 56^ Coppa Paolino Teodori (AP); 2 luglio 57^ Trento-Bondone; 16 luglio 60^ Coppa Selva di Fasano (BR); 30 luglio 47° Trofeo Valcamonica (BS); 20 agosto 52° Trofeo Luigi Fagioli (PG); 17 settembre 59^ Monte Erice (TP); 24 settembre 63^ Coppa Nissena (CL); 8 ottobre 35^ Pedavena-Croce D’Aune (BL).

Approfondimenti, notizie, foto e video su www.acisportitalia.it

Con la Cronoscalata Verzegnis - Sella Chianzutan disputata il 26, 27 e 28 maggio sulle Alpi Carniche, si è disputata anche la terza tappa del 2° Trofeo Protobike G-Energy, campionato promosso da Salitastiledivita.it e riservato ai Prototipi e le Formula di gruppo E2-SC ed E2-SS con motorizzazione di derivazione moto di max. 1600 cc. A dominare la speciale classifica del Trofeo è stato il pilota di Caprino veronese Federico Liber che ha imposto il suo ritmo aggiudicandosi la vittoria di tappa e balzando al secondo posto della classifica assoluta. Al secondo posto si è classificato il pilota dell’Osella Pa21JrB Luca Giovannoni, seguito dalla monoposto F. Gloria di Mirko Venturato. Chiudonno la classifica della terza tappa Giuseppe Torrente su Radical ProSport 1.4 e il leader della classifica di campionato Andrea Pace su Radical Prosport 1000. Sfortunato il veloce Paolo Venturi, fermo in gara1 per un problema al cambio della sua Elia Avrio. Classifica dopo la 3° tappa 1) Pace A. 36 punti, 2) Pezzolla I. - Liber F. 20 pt, 4) Vellei D. - Giovannoni L. 16 pt, 6) Alcidi A. - Venturato M. 14 pt, 8) Rubino G. - Torrente G.12 pt., 10) Malvasio R. - 10 pt, 11) Vellei A. 8 p. 12) Venturi P. - Ferragina F.- Caruso L. - Nicoletti L. - Ritacca A. 0pt

REGOLAMENTO 1) Al 2° Trofeo ProtoBike G-Energy possono iscriversi tutti i piloti che parteciperanno ad una o più gare del CIVM con vetture di Gruppo E2SC ed E2SS che usino un propulsore motociclistico di cilindrata fino a 1600 cc. 2) Saranno validi i migliori 8 risultati delle 12 tappe del CIVM 3) Il punteggio verrà calcolato in base all’ordine della Classifica Assoluta (gara 1 + gara 2), verranno considerati solo gli iscritti al Trofeo, con la seguente assegnazione dei punti: 1° posto 20 pt; 2° posto 16 pt; 3° posto 14 pt; 4° posto 12 pt; 5° posto 10 pt; 6° posto 8 pt; 7° posto 6 pt; 8° posto 4 pt; 9 posto 2 pt; 10° posto 1pt; 4) Il pilota ha l’obbligo di apporre gli adesivi del Trofeo sulla vettura, pena l’esclusione dalla classifica di gara. Gli adesivi da apporre saranno 3 (30 cm di base) e verranno forniti dall’organizzatore del trofeo. 5) In caso di esclusione dalla classifica di gara per irregolarità tecniche, il punteggio del Trofeo accumulato sino alla data della squalifica verrà dimezzato. 6) In caso di parità di punteggio a fine Trofeo, tra due o più piloti, saranno presi in considerazione i risultati secondo il seguente ordine: maggior numero di vittorie; maggior numero di secondi posti, maggior numero di terzi posti. 7) Il vincitore del singolo evento verrà premiato con un Trofeo al termine della gara, nelle vicinanze del parco chiuso e la cerimonia di premiazione, con relativa intervista, verrà ripresa dalle nostre telecamere per poi essere trasmessa nei nostri video-servizi web e tv. 8) Il Trofeo ProtoBike G-Energy organizzato da Salitastiledivita.it è totalmente gratuito e ha un esclusivo fine promozionale, nessuna quota d’iscrizione verrà richiesta ai piloti.

Montepremi: 1° classificato: un set di gomme Avon per vetture Sport e Formula offerto da Avon Tyres. 2° classificato: tuta Sparco offerta da AutoSport Sorrento. 3° classificato: un buono del valore di 350 euro per lavorazione di Resine e Fibra di Carbonio della Carrozzeria F.lli Guarini di Fasano. 4° classificato: DVD video riepilogativo personalizzato stagione 2017 by Salitastiledivita.it 5° classificato: DVD fotografico riepilogativo personalizzato stagione 2017 by Salitastiledivita.it

Slalom Curinga:
 
Ottimo weekend per la scuderia della New Generation Racing nello slalom di Curinga, dove ha acquisito con i suoi piloti ottimi risultati, che hanno portato qualche rilevanza nelle varie classi, con la conquista della coppa di scuderia per mettere la ciliegina su un weekend quasi positivo.
Nella classifica assoluta, 2° e 3° posto assoluto e di gruppo d'appartenenza per Casillo Alfonso e Piria Gaetano entrambi su Elia Avrio. 4° Posto assoluto per Paola Almirante Nicola su Radical SR3.
In Gruppo E1 secondo posto di gruppo e vittoria in classe 1400, per il catanzarese Leone Cesare, che sulla sua Fiat 500 ha capitalizzando al meglio le occasioni.
In Gruppo S, ottimo secondo posto e primo di classe S3 per il rientrante Sinopoli Nicola su A112 Abarth. In classe S2 primo posto di classe per Pettinato Silvio su A112 e secondo posto per Freno Pasquale su Fiat 600.
Nelle Bicilindriche, affermazione del veterano Ezio Ferragina a bordo della sua piccola Fiat 126.
In gruppo A, secondo posto di classe 1150 per Greco Arturo sulla sua Fiat Cinquecento SP.
In Gruppo N, terzo di classe 1400 Maruca Alessio su Peugeot 106. Vittoria in classe 1150 per Greco Paolo su Fiat Cinquecento Sp.
Nelle Racing Start Plus, vittoria di classe 1150 e secondo posto di gruppo per Scerbo Giancarlo su Fiat Cinquecento Sp. Nelle Racing Start in classe 1150, lotta serratissima e vittoria per Lia Gianluca su Fiat 600 Sp. che ha fatto sua la vittoria in una lotta basata sui decimi, terzo posto invece per l'altro pilota della scuderia, il lametino Gigliotti Pasquale che completa il podio con la sua Fiat Seicento SP. Sfortunata gara per Puccio Tommaso, che nel corso della ricognizione ha avuto un piccolo incidente con la sua Citroen Saxo, per fortuna senza conseguenze per lui, ma che comunque non gli ha permesso di prendere il via, nelle restanti tre manches di gara.
 
 
-------
 
 
Morano - Campotenese:
 
18 portacolori N.G.R. saranno al via della gara di Morano, che sarà il quarto appuntamento della massima serie nazionale e sarà valida per il TIVM Sud.
Nelle Bicilindriche, in gruppo 2 poker di piloti New Generation Racing. Saranno al via Torcasio Giuseppe e Cavalieri Antonio su Fiat 126 e forti del risultato acquisito al Reventino. Sempre in gruppo 2 ci saranno il catanzarese Ferragina Ezio su Fiat 126 e Butera Felice sulla sua Fiat 500. In gruppo 5 presente su Fiat 500 Dattilo Giuseppe che avrà voglia di rifarsi dopo il Reventino in chiaro scuro. Sarà al via anche Perri Massimo sulla sua arancione Fiat 500. Altro tris di Fiat 500 con Talarico Pietro, Ferragina Antonio e Mercuri Angelo. Tutti pronti a dire la loro per la vittoria finale.
Nelle Racing Start in classe 1600, Puccio Tommaso porta al via la sua Citroen Saxo in cerca di un risultato positivo. Nelle Racing Start Plus in classe 1600, Rodino Gianluca sarà al via con la sua fidata Peugeot 106 pronto alle consuete lotte di classe. In classe 2000 Scerbo Saverio sarà al via con la sua Renault Clio.
In gruppo N in classe 1400, sarà al via Gatto Valerio con la sua Peugeot 106, che dopo il terzo posto del Reventino vorrà avere voce in capitolo per la leadership di classe. In classe 1600 stesso discorso per Argirò Maurizio, che su Citroen Saxo vorrà riscattare il Reventino dove le condizioni meteo non gli hanno permesso di esprimersi a dovere.
In gruppo E1 Italia, sarà della "partita" il presidente della scuderia Trapasso Salvatore con la sua Fiat 127 di classe 1150, dove vorrà raccogliere punti preziosi per la coppa di classe. In classe 1600T, Rotella Domenico sarà al via con la sua inseparabile Renault 5 GTT.
In E2SC in classe 1000, dopo gli ottimi riscontri tra Reventino e Sarnano, Rubino Giuseppe sarà al via con la sua Elia Avrio, dove cercherà di far bene.
In E2SS in classe 3000, Mercuri Francesco e la sua Wolf GB08F1 saranno allo start della Morano - Campotenese.
 
Ufficio Stampa New Generation Racing

CASAROTTO, SECONDO A MANIAGO, ALLUNGA

Martedì, 06 Giugno 2017 16:50 Published in Rally

Il pilota vicentino, in gara per i colori Movisport con l'esemplare targato Gima Autosport, manca di un soffio la doppietta ma rafforza il primato nel Trofeo Rally Clio R3 di Zona 2.

 

Villaverla (Vi), 06 Giugno 2017 – Con il secondo posto di classe R3C, nonché ottavo assoluto, colto al 3° Rally Città di Majano, disputato durante lo scorso weekend, Andrea Casarotto consolida il primato nella classifica provvisoria, di Zona 2, nel Trofeo Rally Clio R3.

Grazie al successo nel round di apertura della serie, la vittoria al Rally Bellunese di due settimane fa, ed al piazzamento in terra friulana il portacolori della scuderia Movisport allunga decisamente in campionato: sono ora ben 33 i punti che il driver vicentino può vantare su Bearzi, primo al Majano, quest'ultimo seguito da Rampazzo, in ritardo di 40 lunghezze, e Caliaro, lontano 46 punti.

 

“Il nostro obiettivo principale era quello di allungare in campionato” – racconta Casarotto – “e ci siamo riusciti. Chiudendo al secondo posto abbiamo sfruttato al meglio lo zero di Bearzi, qui vincitore, al Bellunese e ci siamo messi in una posizione di indubbio valore, riuscendo a cogliere quasi il massimo del punteggio. Ora abbiamo un importante margine in campionato ma siamo solamente al giro di boa. Mancano ancora altre tre gare: Carnia, Scorzè e Bassano. Tutto può ancora accadere. Grazie a Movisport ed a Gima Autosport perchè abbiamo veramente lavorato bene in queste due trasferte ed il risultato va equamente condiviso con loro.”

 

Casarotto, tornato in coppia con Fabio Cangini sulla Renault Clio R3 griffata Gima Autosport, scende dalla pedana di partenza, nel primo pomeriggio di Sabato 3 Giugno, con il coltello tra i denti, infilando le prime tre speciali e portandosi al comando delle operazioni con 12”7 su Bearzi e quasi due minuti su Parisini.

Si riparte la Domenica per affrontare cinque prove speciali rimanenti: il driver di Villaverla è il migliore sulla “Poffabro” ma sarà la successiva “Barcis – Piancavallo” a rimescolare pesantemente le carte.

Sui quasi quindici chilometri di asfalto, che portano in uno dei tempi sacri del rallysmo, Casarotto si rende autore di due fuori programma che gli costano la leadership di classe.

Sulla ripetizione di “Poffabro” il vicentino sigla ancora il miglior tempo, riprendendo la testa della classifica, seppur per poco meno di due secondi.

Si torna sulla “Barcis – Piancavallo” ed arriva un nuovo colpo di scena: Casarotto accusa problemi all'interfono, incassa da Bearzi 10”6 e si ritrova nuovamente al secondo posto, con un ritardo di 8”9.

Con un solo crono al termine le ambizioni per un possibile assalto alla vetta vengono ben presto vanificate dall'arrivo della pioggia: Casarotto decide di tirare, saggiamente, i remi in barca, incamerando punti pesanti per il campionato.

L'ottavo posto nell'assoluta ed il quinto di gruppo R tracciano un bilancio nettamente positivo.

 

“È stata una gara davvero elettrizzante” – aggiunge Casarotto – “perchè, dopo una prima giornata dove abbiamo mostrato un passo superiore ai nostri avversari, tra un paio di errori e problemi all'interfono, ci siamo ritrovati a lottare sul filo dei secondi con Bearzi. Potevamo giocarci il tutto per tutto sull'ultima speciale ma, con l'arrivo della pioggia, era troppo facile rischiare di vanificare un ottimo weekend così abbiamo deciso di pensare al campionato.”

Manca poco più di un mese al via della nuova edizione della Stella Alpina, gara di regolarità per auto storiche che quest’anno festeggia il 70° compleanno. Tanti anni di passione, che dal 1947 ad oggi hanno reso l’evento un “imperdibile” tra le classiche. L'edizione 2017 si svolgerà dal 6 al 9 luglio con quattro avvincenti giornate di guida sui percorsi più panoramici delle Dolomiti e sarà come sempre riservata alle vetture costruite entro il 1971, che affronteranno un percorso lungo circa 750 km.
Ambienti naturali di grande pregio, strade panoramiche con curve e tornanti impegnativi, 99 sfidanti prove a cronometro, ospitalità di livello, pranzi e cene in quota: sono questi gli ingredienti per quella che si prospetta come un’edizione davvero speciale, curata dalla Scuderia Trentina in collaborazione con il Team di Canossa Events. Per festeggiare l’importante traguardo dei 70 anni l’organizzazione ha deciso di riproporre lo storico percorso della prima manifestazione. La gara farà quindi base a Trento e si svilupperà dal giovedì alla domenica sugli itinerari di allora.

 


Già dal giovedì, dopo le verifiche, prenderà il via la sfida sul percorso della storica cronoscalata del Monte Bondone, alla quale seguirà la cena in quota. Il venerdì si gareggerà sulle strade del Trentino occidentale toccando i passi Palade e Mendola, la Val di Non e Madonna di Campiglio. Il sabato gli equipaggi si sfideranno nel Trentino orientale, sui passi Rolle e Sella e attraversando la Valsugana, San Martino di Castrozza, Predazzo, Canazei, la Val Gardena e l'Alpe di Siusi. La giornata si concluderà a Bolzano in Piazza Walter. La serata sarà davvero speciale: la cena di gala si svolgerà nella suggestiva cornice del MUSE. Per la domenica è previsto un percorso più “leggero” sull’Altopiano di Folgaria, Lavarone e Luserna. La gara si concluderà presso le Cantine Ferrari, dove si svolgeranno le premiazioni.
In occasione del 70° Anniversario della Ferrari gli organizzatori hanno inoltre pensato ad un tributo al Cavallino rampante, con una sezione riservata alle sue vetture più moderne, che si sfideranno in una classifica a loro dedicata. La Stella Alpina è inserita nel calendario delle competizioni del Ferrari Club Italia.
Vogliamo inoltre citare alcuni importanti partner, che contribuiranno a rendere ancora più speciale la gara: Azimut, main sponsor dell’evento al quale verrà come di consueto dedicato uno speciale trofeo, Banca Galileo, Cuervo y Sobri nos, Cantine Ferrari e GaredEpoca.com.

IL RALLY DEL SALENTO PORTA PUNTI PREZIOSI A KEVIN GILARDONI

Martedì, 06 Giugno 2017 15:36 Published in Rally

Gilardoni, all’esordio sui polverosi asfalti pugliesi, nonostante una foratura riesce a mantenere la vetta di Trofeo Renault e, cosa molo importante, tornare in vetta al Due Ruote Motrici del CIR.

Soazza (CH)- Il Rally del Salento è stata una palestra importantissima per Kevin Gilardoni che, dopo l’ennesimo round di Campionato Italiano- il quinto- si è mostrato arcigno e tenace nonostante le difficoltà. Il bilancio generale infatti, è da considerarsi ottimo per come sono andate le cose dato che a fine gara il driver della GIMA Autosport è riuscito a mantenere la vetta del Trofeo Renault e a riconquistare quella del Due Ruote Motrici, due fondamentali obiettivi del portacolori della scuderia Movisport. Dopo le prime tre prove speciali della gara, partita da Lecce nella serata di venerdì 2 giugno, Gilardoni occupava la seconda posizione di classe a solo 1”2 dalla vetta ma durante la Ps Martignano2, una foratura ha fatto perdere al pilota di Soazza, navigato dal ligure Corrado Bonato, ben 1’32”. Sostituito lo pneumatico a fine speciale, Gilardoni ha segnato tre scratch consecutivi “firmati” con grinta e vogli di rivalsa che lo hanno riavvicinato alla prima posizione pur mantenendolo però ad un distacco ormai insanabile. “La foratura della Ps4 ci ha tagliato le gambe sia per la prima tappa che nella generale- afferma KG- perché recuperarli in un contesto simile è praticamente impossibile; non poteva essere diversamente in quanto avevamo l’imperativo categorico di arrivare in fondo per guadagnare punti importanti per il campionato ed il trofeo e quindi non era pensabile una tattica troppo spinta: il rischio era eccessivo.” Anche nella seconda giornata di gara – così come nella prima- Gilardoni ha vinto lo stesso numero di speciali del diretto avversario ma questo non è servito per la vittoria. I cinquantacinque punti salentini maturati in ambito di trofeo Renault hanno permesso di contenere gli attacchi del rivale Canzian con cui Gilardoni sta ingaggiando un bellissimo duello a colpi di “temponi”: ora KG è salito a quota 179 tenendo a tre lunghezze l’inseguitore piacentino. Nel Due Ruote Motrici invece, Gilardoni ha guadagnato dodici punti che pesano come macigni nella graduatoria generale perché hanno permesso di tornare in prima posizione assoluta con 60 punti. “Il Salento si è rivelata una gara davvero difficile ed ostica”- ha commentato ancora Gilardoni. “I punti ottenuti nelle varie classifiche ci sono utilissimi perché aiutano a tornare a casa da leader di due classifiche. Dobbiamo lavorare ancora molto per migliorarci specie nei primi passaggi delle prove. Il Rome Capitale è lontano e nella pausa ci concentreremo in un paio di gare con vetture differenti dove proveremo nuove esperienze.”

Una prima manche di gara sull’asciutto ha permesso a Faggioli di segnare il nuovo record del tracciato nella gara ceca, quarto round del Campionato Europeo Montagna FIA

Si è svolta questo week end la EcceHomo, la cronoscalata più antica d’Europa. La gara ha visto Faggioli primeggiare a bordo della sua Norma M20 FC Zytek gommata Pirelli grazie ad una brillantissima prima manche nella quale il portacolori Best Lap ha stabilito anche il nuovo record del tracciato in 2’43”370, rimasto intaccato da 5 anni.
La seconda manche di gara ha messo in difficoltà tutti i partenti a causa di un meteo davvero bizzoso con rovesci improvvisi tali da interrompere le partenze di quando in quando. Le condizioni di gara sono state falsate e non sono state per tutti le medesime. Faggioli ha preso il via per ultimo con pneumatici rain Pirelli proprio durante l’inizio di uno scroscio d’acqua e nonostante tutto, per somma dei tempi, è riuscito a conquistare il primo gradino del podio davanti a Christian Merli su Osella FA30, stavolta staccato di soli 2 decimi. Terzo Paride Macario su Osella FA 30 del Team Faggioli.
A fine gara Faggioli commenta: “Sono contento perché nonostante queste difficili condizioni siamo riusciti a vincere. Era importante, soprattutto per valorizzare il risultato della prima manche. Ci tenevo parecchio a segnare il nuovo record. E’ una gara, come dico ogni anno, alla quale sono particolarmente affezionato. Gli organizzatori sono sempre molto ospitali e disponibili e di questo li ringrazio. Ho anche tanti tifosi che saluto ed ai quali do appuntamento per la prossima edizione. Anche oggi il ringraziamento più importante va al mio team, perché ha lavorato davvero in condizioni difficili.”
Il prossimo impegno per Faggioli sarà i prossimi 10 ed 11 giugno in Germania, alla Glasbachrennen, quinta tappa del CEM.

fonte immagine Aldo Raveggi

 

Il conosciuto ed apprezzato professionista laziale é stato designato per organizzare e gestire al meglio la nuova realtà che guarda al mondo dei rallies, in programma per il 4-5 agosto.

06 giugno 2017 - Milano Rally Show, l'evento rallistico dal format innovativo e futuristico, previsto per il 4 e 5 agosto, sta prendendo forma e sostanza.

Una delle prime mosse attuate é stata quella di aver designato e contrattualizzato Gianluca Marotta quale Direttore di Gara. 


Il professionista laziale, persona di spicco nel motorsport a livello Internazionale, già Direttore di Gara di molte competizioni di Rally e di Velocità in Circuito e di competizioni affiancate ad importanti eventi fieristici, condurrà la preparazione sportiva del Milano Rally Show e la Direzione di Gara, con il coinvolgimento del proprio staff tecnico-sportivo, con il quale normalmente opera. Un Team composto da professionisti che altro non potrà fare se non dare il valore aggiunto ad un evento per il quale si pensa ad una collocazione importante in un contesto non solo nazionale.

 

Ufficio Stampa

Alessandro Bugelli

studio MGTCOMUNICAZIONE

Privacy Policy