La «Levico Vetriolo Panarotta» il 14 maggio  Sarà valida per il Tivm del Centro-Nord
La «Levico Vetriolo Panarotta» il 14 maggio Sarà valida per il Tivm del Centro-Nord
Colpaccio della scuderia RO racing, arriva lo specialista della velocità in salita Alessandro Gabrielli
Colpaccio della scuderia RO racing, arriva lo specialista della velocità in salita Alessandro Gabrielli
La 49^ Alpe del Nevegàl raddoppia l’evento tricolore
La 49^ Alpe del Nevegàl raddoppia l’evento tricolore
Con il 2023 arriva il CIVM Junior
Con il 2023 arriva il CIVM Junior
La 61^ Alghero Scala Piccada apre il CIVM 2023
La 61^ Alghero Scala Piccada apre il CIVM 2023
La Trento Bondone cambia data dopo 35 anni
La Trento Bondone cambia data dopo 35 anni
Il 52° Trofeo Vallecamonica ancora nel CIVM. Si correrà dal 26 al 28 maggio 2023.
Il 52° Trofeo Vallecamonica ancora nel CIVM. Si correrà dal 26 al 28 maggio 2023.
AUTOMOBILISMO ASCOLANO: SI CHIUDE UN BUON 2022 CON IL RITORNO DELLA COPPA TEODORI EUROPEA E DELLA MILLE MIGLIA
AUTOMOBILISMO ASCOLANO: SI CHIUDE UN BUON 2022 CON IL RITORNO DELLA COPPA TEODORI EUROPEA E DELLA MILLE MIGLIA
E-CIVM MSC: È ancora Maurizio Capuzzo a vincere, sua la Coppa Paolino Teodori virtuale
E-CIVM MSC: È ancora Maurizio Capuzzo a vincere, sua la Coppa Paolino Teodori virtuale
La Scuderia Nebrodi Racing sbarca in Sardegna
La Scuderia Nebrodi Racing sbarca in Sardegna
Weekend dal doppio impegno per la Porto Cervo Racing: Cronoscalata di Tandalò e Rally di Chiusdino
Weekend dal doppio impegno per la Porto Cervo Racing: Cronoscalata di Tandalò e Rally di Chiusdino
La 50^ Cronoscalata della Castellana è finale Nazionale TIVM
La 50^ Cronoscalata della Castellana è finale Nazionale TIVM
MERLI PREMIATO IN SPAGNA DALLA FIA
MERLI PREMIATO IN SPAGNA DALLA FIA
Assegnate le validità CIVM 2023
Assegnate le validità CIVM 2023
Buona la prima per Vincenzo Cimino sulla Ferrari 458 della Scuderia Suparchallenge.
Buona la prima per Vincenzo Cimino sulla Ferrari 458 della Scuderia Suparchallenge.
Tandalò, perché no?
Tandalò, perché no?
DEGASPERI VINCE L'IGLESIAS - SANT'ANGELO
DEGASPERI VINCE L'IGLESIAS - SANT'ANGELO
E-CIVM MSC: Vittoria di Maurizio Capuzzo alle Svolte di Popoli
E-CIVM MSC: Vittoria di Maurizio Capuzzo alle Svolte di Popoli
La 6^ Cronoscalata di Tandalò scalda i motori e prepara un altro grande spettacolo
La 6^ Cronoscalata di Tandalò scalda i motori e prepara un altro grande spettacolo
ACI Salerno conquista le finalissime
ACI Salerno conquista le finalissime
16a Bologna-San Luca  Gara di Velocità in Salita per Auto Storiche
16a Bologna-San Luca Gara di Velocità in Salita per Auto Storiche
La Cronoscalata della Castellana ora guarda alla 50^ edizione
La Cronoscalata della Castellana ora guarda alla 50^ edizione
Vito Tagliente chiude con una vittoria il suo 2022 in salita
Vito Tagliente chiude con una vittoria il suo 2022 in salita
Si conclude con un podio a Orvieto la stagione agonistica di Angelo “The Doctor” Loconte
Si conclude con un podio a Orvieto la stagione agonistica di Angelo “The Doctor” Loconte
BIS DI DEGASPERI, NUOVO SIGILLO SUL TIVM
BIS DI DEGASPERI, NUOVO SIGILLO SUL TIVM
Onore alla Sicilia dalla Cronoscalata La Castellana
Onore alla Sicilia dalla Cronoscalata La Castellana
Faggioli fa il bis alla 49^ Cronoscalata della Castellana di Orvieto
Faggioli fa il bis alla 49^ Cronoscalata della Castellana di Orvieto
Successo per la Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi
Successo per la Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi
16^ Bologna-San Luca   Gara di Velocità in Salita per Auto Storiche
16^ Bologna-San Luca Gara di Velocità in Salita per Auto Storiche
Pronta una avvincente 49^ Cronoscalata della Castellana di Orvieto
Pronta una avvincente 49^ Cronoscalata della Castellana di Orvieto
MSC E-CIVM: Manolo Polonioli fa suo il primo appuntamento alla Coppa Nissena
MSC E-CIVM: Manolo Polonioli fa suo il primo appuntamento alla Coppa Nissena
La 49^ Cronoscalata della Castellana è entrata in fase clou
La 49^ Cronoscalata della Castellana è entrata in fase clou
Angelo “The Doctor” Loconte già in modalità race   a Orvieto per la finalissima TIVM
Angelo “The Doctor” Loconte già in modalità race a Orvieto per la finalissima TIVM
Ad Orvieto sfida di fine stagione per i migliori del TIVM
Ad Orvieto sfida di fine stagione per i migliori del TIVM
Presentata la 49^ Cronoscalata della Castellana con 237 iscritti
Presentata la 49^ Cronoscalata della Castellana con 237 iscritti
Cassibba alla finale di Orvieto
Cassibba alla finale di Orvieto
Torna la Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi con oltre 60 vetture.
Torna la Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi con oltre 60 vetture.
VITTORIA DI CHRISTIAN MERLI NELLA 19ª SUBIDA ARONA TENERIFE (SPAGNA)
VITTORIA DI CHRISTIAN MERLI NELLA 19ª SUBIDA ARONA TENERIFE (SPAGNA)
La 49^ Cronoscalata della Castellana già oltre quota 200
La 49^ Cronoscalata della Castellana già oltre quota 200
Caprino Veronese pronto ad accogliere la festosa Rievocazione della Caprino-Spiazzi
Caprino Veronese pronto ad accogliere la festosa Rievocazione della Caprino-Spiazzi
Paolo Rignanese

Paolo Rignanese

ANDREUCCI-BIMBI (CITROEN C3 RALLY2) VINCONO UN AVVINCENTE 31° CIOCCHETTO EVENT.

COMPLETANO IL PODIO DELLA GARA NATALIZIA LE SKODA FABIA RALLY2 DI MICHELINI-SPINETTI E DI VOLPI-GENTINI (SKODA FABIA RALLY2). ROSSI-CAPILLI (SUBARU LEGACY) PRIMI TRA LE STORICHE.

 

 

Il Ciocco (LU). Vittoria di Paolo Andreucci, tornato dopo due anni al volante della Citroen C3 Rally2, stavolta della Sportec, gommata MRF, sulle strade amiche del Ciocchetto Event. Il campione garfagnino completa un poker di successi, con quattro navigatori differenti, nel rally natalizio per eccellenza, iniziato nel 1997 con Simona Fedeli alle note, poi nel 1999 con Alex Giusti, quindi nel 2016 con Anna Andreussi e quest’anno con Maurizio Bimbi che si aggiudica il Memorial Maurizio Perissinot. Con l’artistico trofeo, consegnato da Serena Perissinot, figlia dell’indimenticabile “Icio”, che va ad impreziosire la bacheca del navigatore vincitore. Andreucci, nella seconda tappa, completa la rimonta, dopo il ritardo accumulato in tappa 1 per un problema alla fanaliera supplementare nelle ultime speciali, in un Ciocchetto dominato, come dimostrano le 12 vittorie parziali sulle 16 prove totali. In realtà, il ritiro di Alessandro Perico, con Turati, leader alla fine di tappa 1, con la sua Skoda Fabia Rally2 PA Racing azzoppata, su due ruote, per un urto già nella prova di apertura di tappa 2, ha facilitato il compito di Andreucci, deciso comunque a riprendersi la testa della gara e la vittoria.

 

 

Protagonista da podio fin dal via, il lucchese Rudy Michelini, con Luca Spinetti alle note, con la Skoda Fabia Rally2 PA Racing gommata Pirelli, nella seconda tappa, con il ritiro di Perico, ha difeso il secondo posto, consolidato con il passare delle speciali, difendendolo dal ritorno degli avversari. Michelini, che tornava al volante dopo il brutto incidente al rally Città di Pistoia dei primi di ottobre, era più felice per aver ritrovato subito feeling e confidenza con la vettura che per il comunque prestigioso piazzamento. Che avrebbe potuto occupare l’elbano Andrea Volpi, con Gentini, anche lui su Skoda Fabia Rally2 by Autosole e gommata Michelin, veloce e efficace al Ciocchetto, se non lo avessero danneggiato, in termini cronometrici, quei 10 secondi di penalità per partenza anticipata, nelle prime battute di gara. Volpi si è dovuto accontentare così di un pur brillante terzo posto finale, messo al sicuro dall’incedere del reggiano Ivan Ferrarotti, con Massimo Bizzocchi, alla sua “prima” al Ciocchetto, gara sempre impegnativa e “tosta”, con la Skoda Fabia Rally2 PA Racing con “scarpe” Pirelli, con cui aveva poca confidenza.

 

 

Ancora sette Skoda Fabia Rally 2 in classifica dal quinto all’undicesimo posto, con il versiliese Gabriele Ciavarella, con Manfredi, ancora una volta tra i protagonisti, pur staccando la licenza solo per disputare il “Ciocchetto”, cui è molto affezionato. Correndo una volta all’anno, ha pagato un po’ lo scotto di non avere molto feeling con la Fabia prima versione, e il quinto posto, vicinissimo a Ferrarotti, premia la sua seconda tappa più arrembante, con la maggior sintonia acquisita. Una bella rimonta ha fatto risalire fino al sesto posto finale il reggiano Gianluca Tosi, con Berni, su Fabia Gima Autosport, dopo essere precipitato in classifica per una “toccata” con rottura di un cerchio nella seconda speciale di tappa 1. A fare le spese del recupero di Tosi, in particolare il versiliese Manrico Falleri, con Sauro Farnocchia alle note, con la Fabia MM Motorsport.

 

 

Anche Falleri era lontano dal volante da circa un anno ed ha comunque ottenuto buoni tempi, nonostante la guida molto spettacolare e ricca di traversi per cui è piuttosto conosciuto. Il reggiano Matteo Bonini, ex motocrossista dai trascorsi mondiali, con Grimaldi alle note, ha chiuso ottavo il suo “Ciocchetto”, stesso piazzamento occupato a fine tappa 1, ed ha preceduto il primo della “rally dynasty” di casa Luigi Marcucci, con Vellini a fianco, che ha lottato, oltrechè con le insidie del percorso, con un forte stato influenzale. Babbo Andrea Marcucci, anche lui preda del male di stagione, non ha voluto mancare alla gara davvero di casa e, con Gonnella alle note, ha stretto i denti fino all’undicesimo posto finale. 

 

 

In mezzo ai due Marcucci, al decimo posto, l’ennesima Skoda Fabia Rally 2 di Dawid Tanozzi e Luca Ambrogi. Dodicesimo assoluto e primo tra le due ruote motrici il ligure Antonio Annovi, con Marco Barsotti, su Renault Clio R3 che ha preceduto il sempre presente modenese Pier Verbilli, con Tania Bernardi alle note, anche lui su Renault Clio R3, nella gara che considera di casa. Il giovane “figlio d’arte” Matteo Fontana, con Arnaboldi, chiude il “Ciocchetto 2022” in 15esima posizione assoluta e primo tra le Rally4 con la Peugeot 208, vettura con cui, nel 2023, affronterà le gare europee del Mondiale Rally. Di rilievo la prestazione di due giovani “terribili” come Lucchesi Jr e Fabio Farina: alternandosi al volante di una piccola Fiat 600 Sporting, i due vincitori rispettivamente del CIAR Sparco Under 25 e del Trofeo Peugeot 208 Competition Top hanno staccato tempi da urlo, penalizzati però in tappa 1 dalla rottura di un semiasse e rientrati in tappa 2 con il Superally. Vincitore e unico “superstite” tra le vetture Storiche il ligure Maurizio Rossi, con Capilli alle note, e la Subaru Legacy by Balletti Motorsport.

 

 

Il “Ciocchetto” serviva a fare chilometri con la “giapponesona” in vista delle gare storiche 2023, Rossi si è divertito molto, pur se le dimensioni della Legacy mal si adattavano alle tortuose e spesso strette speciali della Tenuta Il Ciocco. Valerio Barsella esprime la soddisfazione dello staff organizzativo di OSE, al termine de Il Ciocchetto Event n. 31. “È stato un altro bel “Ciocchetto”, sia in prova speciale, con una gara tirata, avvincente e ricca di colpi di scena, come puntualmente accade da queste parti, sia in generale, con un bel clima di festa e di divertimento nelle due serate che hanno intervallato la competizione, con la premiazione e lo scambio di auguri finale del più tradizionale rally natalizio, che hanno suggellato un “Ciocchetto” ben fatto anche dal punto di vista organizzativo”.

PREMI SPECIALI AL CIOCCHETTO EVENT: I VINCITORI Tradizionale e combattuto a suon di “like” sulla pagina Facebook Cioccorally.it, il premio alla vettura giudicata più “natalizia”, vale a dire con la livrea o l’addobbo valutato il migliore da una votazione social, nei giorni della gara. I like hanno premiato quest’anno la Skoda Fabia Rally2 di Alessio D’Alessandro e Biagi Nicola. Quinta edizione nell’ambito del 31° Ciocchetto Event, per il trofeo “Università del Tornante”, premio speciale istituito, in collaborazione con l’organizzazione della gara, dal gruppo del Rally Club Amici del Filato. Il trofeo va a premiare il passaggio più spettacolare, nell'ultimo tornante prima del fine prova della p.s. NoiTv3 ed è riservato a tutti gli equipaggi iscritti, ad eccezione di quelli con vetture Rally2, per dare risalto agli equipaggi che non possono ambire al vertice della classifica assoluta. Vincitori, quest’anno, sono Stefano Facchin e Stefano Lovisa con la loro Peugeot 208 Rally4.

 

 

UFFICIO STAMPA

PERICO-TURATI (SKODA FABIA RALLY2) AL COMANDO ALLA FINE DELLA PRIMA TAPPA DEL 31° CIOCCHETTO EVENT

DAVANTI AD ANDREUCCI-BIMBI (CITROEN C3 RALLY2) E A MICHELINI-SPINETTI (SKODA FABIA RALLY2). DOMANI, DOMENICA 18, LA SECONDA E CONCLUSIVA TAPPA.

 

 

Il Ciocco (LU). Il bergamasco Alessandro Perico, con Turati alle note, a bordo della Skoda Fabia Rally2 del team PA Racing, gommata Pirelli ha concluso al comando la prima tappa del 31° Ciocchetto Event, classico rally natalizio con scenario la Tenuta Il Ciocco. Perico ha conquistato la vetta, da cui lo separavano poco più di 6 secondi, grazie al ritardo accumulato, sulla prova speciale n.5 College 3, dal leader fin dal via Paolo Andreucci, con Bimbi. Il pluricampione italiano rally, tornato dopo due anni al volante della Citroen C3 Rally2 Sportec, gommata MRF, è stato rallentato dal non funzionamento della fanaliera supplementare fin dal via della speciale, dando subito dopo inizio ad una rimonta che lo ha visto risalire fino al secondo posto. A chiudere il podio finale della prima frazione, è Rudy Michelini, con Spinetti alle note, nelle posizioni di vertice fin dallo start, con la Skoda Fabia Rally 2 PA Racing, gommata Pirelli. Positivo il quarto posto dell’esperto reggiano Ivan Ferrarotti, con Bizzocchi a fianco, al debutto sulle impegnative strade del “Ciocchetto”, che completa un terzetto di Skoda Fabia Rally2 PA Racing nei primi quattro posto della generale.

 

 

L’elbano Andrea Volpi, con Gentini alle note, è quinto a fine tappa uno, con un bilancio cronometrico appesantito da una penalità di 10” per partenza anticipata sulla prova n.2. Il versiliese Gabriele Ciavarella, con Manfredi, uno che, da qualche anno, per affezione, stacca la licenza solo per disputare il Ciocchetto, è stato capace comunque di issare l’ennesima Skoda Fabia Rally2 fino al settimo assoluto, a dispetto di un assetto troppo rigido nelle prime prove. Alla sua “prima” al volante della Skoda Fabia Rally2 MM Motorsport, di qualità il sesto posto di Manrico Falleri - con Sauro Farnocchia a fianco - altro pilota che corre assai di rado. Dietro all’ex motocrossista reggiano dai trascorsi mondiali Matteo Bonini, con Grimaldi (Skoda Fabia Rally2), ottavo assoluto, è risalito un “aficionado” delle zone nobili del Ciocchetto come Gianluca Tosi, con Berni, dopo una toccata con rottura del cerchio anteriore destro costata oltre 47 secondi. Il primo della “Marcucci rally dynasty” Luigi, con Vellini, si è piazzato solo undicesimo, penalizzato da un forte stato influenzale che però non lo ha tenuto lontano dal rally di casa, nel senso più stretto della parola. DOMANI, DOMENICA 18, SECONDA E CONCLUSIVA TAPPA DE “IL CIOCCHETTO” La seconda tappa del Ciocchetto Event 2022 scatterà domenica 18, alle ore 8.00 con arrivo finale alle ore 14.46 e comprenderà quattro passaggi sulle prove “Stadio” e “NoiTv”. Direzione di Gara e Sala Stampa sono ubicate presso Renaissance Tuscany Il Ciocco Resort & SPA.

 

 

SI PUO’ ANCORA VOTARE SU FACEBOOK PER LA LIVEA PIU’ NATALIZIA Premio, ormai tradizionale, in tema con le festività, viene assegnato, alla premiazione finale, alla vettura giudicata più “natalizia”, vale a dire con la livrea o l’addobbo che verrà valutato il migliore da una votazione che verrà lanciata, nei giorni della gara, sulla pagina Facebook Cioccorally.it, a cui tutti possono partecipare. Quinta edizione, poi, nell’ambito del 31° Ciocchetto Event, per il trofeo “Università del Tornante”, premio speciale istituito, in collaborazione con l’organizzazione della gara, dal gruppo del Rally Club Amici del Filato. Il trofeo va a premiare il passaggio più spettacolare, nell'ultimo tornante prima del fine prova della p.s. NoiTv3 ed è riservato a tutti gli equipaggi iscritti, ad eccezione di quelli con vetture Rally2, per dare risalto agli equipaggi che non possono ambire al vertice della classifica assoluta. 

 

 

UFFICIO STAMPA

PEUGEOT 9X8 – IL FASCINO NATO PER LA CORSA

Venerdì, 16 Dicembre 2022 14:33 Published in Pista

PEUGEOT 9X8 – IL FASCINO NATO PER LA CORSA

 

In Bahrain, teatro dell'ultimo round del FIA World Endurance Championship 2022, PEUGEOT ha prodotto un video con il pilota del Team Peugeot TotalEnergies Gustavo Menezes, che utilizza uno stunt per presentare il suo nuovo slogan, "Allure Born to Race". In alto sopra il Circuito Internazionale del Bahrain, l'americano si è paracadutato da un elicottero dell'aviazione della polizia del Ministero dell'Interno del Bahrain prima di atterrare in pista e partire a bordo della PEUGEOT 9X8 Hypercar.

L'operazione ha permesso a Menezes di assecondare le sue due passioni principali: il motorsport e il paracadutismo. "Quando fai ciò che ami, niente può trattenerti!" si entusiasmò.

Durante il salto, Jokke Sommer – una vera leggenda dei cieli – ha catturato questo straordinario filmato. “Jokke è un buon amico e un vero professionista, capace del tipo di salti folli che io non tenterei mai, e ho il massimo rispetto per quello che fa. È uno dei migliori in assoluto, quindi è stato un vero privilegio poter saltare con lui”, afferma Menezes, un pilota professionista – che gareggia con la #94 9X8 del Team Peugeot TotalEnergies – e anche titolare di una licenza di paracadutismo. Qui, l'americano ci parla del suo spettacolare hobby adrenalinico.

Gustavo, quando hai iniziato a fare paracadutismo?

“Qualche anno fa, ricordo di essere rimasto colpito da alcuni video che ho visto sul paracadutismo, che mi hanno dato davvero la voglia di provarlo da solo – non che avessi bisogno di molto incoraggiamento, a dire il vero! Dal mio primo salto nel 2019, ho avuto la fortuna di imparare da alcuni dei migliori istruttori in circolazione. Ho viaggiato in tutto il mondo e mi sono paracadutato sopra posti incredibili. Adoro il brusio che ti dà il paracadutismo; è simile alla sensazione che provo quando esco per un giro di qualificazione con la 9X8”.

Come pilota da corsa, il tuo obiettivo è chiaramente vincere. Qual è il tuo obiettivo quando fai paracadutismo?

“Nella mia vita professionale, sì, la mia motivazione è ovviamente sempre quella di vincere. Questo è sia un obiettivo che la più grande ricompensa. Quando faccio paracadutismo, il mio momento preferito è uscire dall'aereo o dall'elicottero. Quella frazione di secondo in cui salto, mi lascio tutto il resto alle spalle. È esattamente la stessa sensazione e la stessa scarica di adrenalina quando guido fuori dalla corsia dei box con la 9X8 in qualifica, che è il test definitivo della velocità pura in un'auto da corsa. Sei completamente concentrato su quell'unico obiettivo: sfruttare tutto il potenziale dell'auto per sbloccare fino all'ultimo millesimo di secondo. Sono molto simili sotto questo aspetto. La differenza principale nel mio caso è che quando sono in macchina, mi trovo in un ambiente competitivo, mentre quando faccio paracadutismo, è tutta una questione di divertimento. Quando salti con gli amici, hai una visione di come vuoi che diventi e quando si materializza, è molto soddisfacente.

Un pilota da corsa ha chiaramente bisogno di allenarsi, ma come ti prepari per un lancio con il paracadute?

“Come faresti per qualsiasi attività sportiva, prendi lezioni che ti consentono di progredire passo dopo passo. Impari a conoscere il vento, il dispiegamento del paracadute, come devi posizionare il tuo corpo e come volare. Ti alleni in una galleria del vento prima del tuo primo vero salto, da solo ma connesso tramite una radio nel tuo casco a un istruttore che ti guida attraverso aspetti come l'altitudine, gli angoli che dovresti prendere e come aprire il paracadute.

Quanto dura un salto e cosa è più veloce: la caduta libera o l'accelerazione del 9X8?

"L'accelerazione del 9X8 e la velocità in caduta libera sono in realtà piuttosto simili e si raggiunge quasi la stessa velocità massima. La durata dipende dall'altitudine, che determina quanto tempo hai tra lasciare l'aereo e schierare il tuo paracadute. Questo può variare da 30 secondi fino a un minuto. Il salto stesso richiede un'intensa concentrazione, ma quando apri il paracadute, tutto diventa improvvisamente molto più calmo. Sei in grado di ammirare la vista e tutto ciò che ti circonda mentre fluttui serenamente verso il suolo.

È facile trovare i limiti?

“Come sportivo, esplori sempre i limiti. Cerchi di ottenere il massimo spingendo fino al bordo frastagliato: questo è un segno distintivo del meglio. Questa acrobazia dimostra che quando ti piace quello che fai, tutto è possibile...”

Per PEUGEOT, Gustavo Menezes incarna perfettamente i valori chiave del marchio e dei suoi clienti: emozione ed eccellenza, uniti al desiderio di aggiungere un po' di fascino alla vita di tutti i giorni.

Phil York, Head of PEUGEOT Marketing & Communications, ha commentato: “Quando ho sentito parlare per la prima volta di questa acrobazia, devo ammetterlo, ho pensato che fosse un'idea un po' folle che uno dei nostri piloti saltasse da un elicottero e atterrasse su un pista, ma l'ho anche adorato! Il film dimostra come Allure sia molto più di una semplice parola per PEUGEOT: è insito nel DNA del marchio. Vogliamo spingerci oltre i limiti e spingerci un po' oltre, ma allo stesso tempo vogliamo divertirci, ed è proprio quello che abbiamo ottenuto con questo film unico sul motorsport. La nostra PEUGEOT 9X8 Hypercar riflette completamente la nostra filosofia Allure Born to Race. mi piacerebbe

HANKOOK TIRE PARTNER DI FORMULA E PER IL PROGRAMMA FIA GIRLS ON TRACK 2023 

Hankook Tire è il nuovo presenting partner dell'iniziativa FIA Girls on Track nell'ABB FIA Formula E World Championship
Si prevede che circa 400 ragazze parteciperanno al programma a Città del Messico, Diriyah, San Paolo e Jakarta nella stagione 9
Più di 1.800 ragazze hanno partecipato al programma nelle ultime cinque stagioni
Programma in espansione con sessioni ed eventi virtuali in tutte le 16 gare del calendario

 

LONDRA, REGNO UNITO. VEN, 16 dicembre 2022 – La Formula E annuncia oggi che Hankook Tire sarà Presenting Partner dell'iniziativa FIA Girls on Track per la stagione 2022/2023 dell'ABB FIA Formula E World Championship, offrendo programmi per circa 100 ragazze nelle città di Città del Messico. , Diriyah, São Paulo e Jakarta, comprese sessioni virtuali aggiuntive.

Hankook Tire è il nuovo partner tecnico dell'ABB FIA Formula E World Championship dalla stagione 9 e mostrerà il suo impegno per la sostenibilità sociale e la diversità di genere insieme alla FIA e all'attuale partner globale del programma ABB.

Il programma della stagione 9 includerà più workshop pratici ed esperienze dietro le quinte per ragazze di età compresa tra 12 e 18 anni, con una maggiore attenzione all'istruzione, colloqui di carriera fuori sede e una presenza a tutte le gare.

Il programma virtuale, comprese le sessioni virtuali online, consentirà alle ragazze di tutto il mondo di accedere alle intuizioni di ispiratrici leader femminili di tutto il campionato, inclusi team e partner.

Destinata a contrastare la disuguaglianza di genere nei settori del motorsport e dell'ingegneria, dove solo l'1,5% di tutte le licenze di motorsport professionistico è detenuto da donne, l'esperienza immersiva di un giorno aiuta a ispirare ed educare le ragazze sui diversi ruoli a loro aperti all'interno del motorsport.

Dalle trasmissioni, alla salute e alla sicurezza, alla guida e ai ruoli dei media, le ragazze partecipanti ottengono un accesso esclusivo dietro le quinte alle operazioni del giorno della gara e l'opportunità di ascoltare le donne leader in tutto il campionato.

Julia Palle, direttore della sostenibilità, Formula E, ha dichiarato:

“Siamo entusiasti di collaborare con il nostro partner tecnico Hankook Tire per offrire un'esperienza ampliata e più coinvolgente per le giovani ragazze che sono interessate ad esplorare le opportunità di un futuro nel mondo del motorsport e della Formula E. Ci sono donne che lavorano nel campionato paddock oggi che hanno partecipato ai seminari FIA Girls on Track in passato, sottolineando il potenziale positivo e persino rivoluzionario del programma. Lanciando il programma anche virtualmente, coinvolgeremo molte più ragazze che potrebbero avere una carriera futura nel motorsport e contribuiremo ad accelerare la diversità di genere nel settore".

Manfred Sandbichler, Hankook Motorsport Director Europe, ha dichiarato:

"Hankook è pienamente impegnata a supportare il programma FIA Girls on Track per la prossima stagione. Siamo lieti di poter aggiungere il nostro know-how al programma per ragazze di età compresa tra i 12 e i 18 anni, che è stato lanciato nel 2019. Con il In tema di pneumatici, presentiamo un altro aspetto del motorsport professionistico: il team Hankook vuole utilizzare il nostro coinvolgimento nella Formula E per offrire ai giovani una visione affascinante di ciò che accade dietro le quinte del motorsport”.

Deborah Mayer, presidente della FIA Women in Motorsport Commission, ha dichiarato:

"Attraverso la collaborazione tra la FIA Women In Motorsport Commission e la Formula E, abbiamo permesso a migliaia di giovani donne di tutto il mondo di scoprire il motorsport. Il programma FIA Girls On Track è stato per alcuni il punto di partenza per una carriera nel motorsport. Per altri , è un assaggio dei molti ruoli che possono svolgere al di là della cabina di pilotaggio. Vorrei ringraziare Hankook per il loro supporto che migliorerà ulteriormente la qualità e la visibilità del nostro programma. La sua espansione con sessioni virtuali è anche un passo verso il nostro obiettivo di coinvolgere con quante più ragazze possibile in tutto il mondo".

Giunto alla sua quinta edizione, FIA Girls on Track ha ospitato quasi 1.800 ragazze in 11 gare di Formula E e sei diverse località di gara, dove hanno partecipato a colloqui di carriera, karting, seminari sui media e hanno appreso della tecnologia all'avanguardia attualmente sviluppata dalla serie ' partner e team.

Parte la vendita dei biglietti per il Formula 1 Gran Premio d’Italia 2023

Raptor Engineering porta all’esordio Guirreri in GT Winter Series

Dopo aver intrapreso un mirato percorso propedeutico insieme, il team modenese schiererà il giovanissimo talento siciliano, che a febbraio a soli 16 anni debutta nell’automobilismo al volante della Porsche 911 GT3 Cup da 510 cavalli in tre appuntamenti della serie internazionale

 

 

Modena, 16 dicembre 2022. Raptor Engineering è già pronta ad accendere i motori in vista del 2023. Il team modenese, da tre stagioni grande protagonista nella Porsche Carrera Cup Italia, si schiererà al via del campionato GT Winter Series portando Giuseppe Guirreri all’esordio assoluto nell’automobilismo. Il giovanissimo talento siciliano sarà in azione in tre appuntamenti selezionati della serie internazionale che si disputa in inverno, tutti in Spagna: l’11-12 febbraio a Jerez de la Frontera, il 18-19 febbraio a Valencia e l’11-12 marzo a Barcellona sul circuito di Montmelò. Nato il 30 settembre 2006 a Sciacca e con formazione ed esperienze nel karting, le prime gare di Guirreri su un’auto da corsa lo vedranno protagonista al volante della Porsche 911 GT3 Cup da 510 cavalli gestita dalla squadra diretta da Andrea Palma, team manager e già pilota esperto e vincente in ambito internazionale che attraverso Raptor Engineering sta seguendo la crescita del promettente rookie. Infatti, l’esordio nella GT Winter Series per Guirreri rappresenta un nuovo step in avanti nel mirato percorso automobilistico intrapreso insieme a Palma e alla compagine emiliana. In preparazione del 2023, il 16enne driver siciliano ha già provato con la squadra in diverse occasioni, fra le quali spiccano i test effettuati su circuiti probanti come Monza, Misano e Mugello. Ora ad attenderlo ci sono le prime presenze in gara su altrettanti circuiti di primo piano, con l’opportunità, da febbraio, di maturare esperienza e perfezionare ulteriormente quanto fin qui assimilato con il team Raptor, anche in vista di sviluppi nei prestigiosi monomarca targati Porsche. Il team principal Andrea Palma dichiara: “Siamo molto contenti del percorso di Giuseppe, ragazzo e pilota che approccia il lavoro con il team nelle dovute maniere e che nei test svolti finora ha mostrato progressi interessanti considerando la sua età. Ha le basi giuste per affrontare questo importante salto, esordire in gara in un ambiente competitivo e su una vettura a elevate prestazioni. Sarà fondamentale anche semplicemente prendere bene le misure, cogliere l’opportunità della GT Winter Series in ottica propedeutica agli impegni futuri perché poi la stagione sarà molto lunga". Il team è presente sul web via social media facebook @raptorengineeringteam e instagram @raptor_engineering e sito ufficiale www.raptorengineering.it .

 

Ufficio stampa

HP Sport al Prealpi Master Show schiera tre equipaggi al via

Venerdì, 16 Dicembre 2022 13:23 Published in Rally

HP Sport al Prealpi Master Show schiera tre equipaggi al via

 

 

Nuovo impegno per HP Sport, questa volta in occasione del 23° Prealpi Master Show, la gara in programma nel fine settimana organizzata dal Motoring Club sugli sterrati attorno a Sernaglia della Battaglia, Moriago della Battaglia, Pieve di Soligo e Farra di Soligo che, quest’anno rappresenta l’apertura del challenge Raceday Rally Terra 2022-23. Tre gli equipaggi al via: Baldan Stefano-Scramuzza Sonia (Mitsubishi Lancer EVO IX – N4), D'Alicandro Marco-D'Alicandro Luca (Ford Fiesta Rally4) e Sporzon Elvis-Manocchi Giada (Ford Fiesta Rall4). Il programma le verifiche tecniche nei giorni venerdì e sabato, con le ricognizioni che avverranno nella sola giornata di sabato. Lo shakedown, previsto sul territorio di Moriago della Battaglia, avrà luogo in due tranche fra le 9 e le 12 e quindi fra le 13.30 e le 15.30. Domenica 18 la partenza è fissata alle ore 7:15 dall’uscita dell’assistenza, posizionata lungo viale Europa a Farra di Soligo. La prima prova speciale “Master Show” partirà alle ore 7:30, gli altri passaggi sono previsti alle: 10:55, alle 14:10 e alle 17:20. L’arrivo dalle ore 18:00 in piazza Martiri della Libertà di Sernaglia della Battaglia.

INSUBRIA CLASSIC RALLY 2022 - Scatta oggi alle ore 16 l'evento con prove a media tra Comasco e Varesotto

Scatta oggi da Campione d’Italia la prima edizione dell’Insubria Classic Rally organizzato da Classic Paddock con il sostegno di Aci Como e Aci Varese. Alle ore 16 la partenza poi le prove a media tra Val d’Intelvi e Cavargna ed arrivo a Varese dalle ore 22. Sabato sfide nel Varesotto, tra Alpe Tedesco, Sette Termini, S.Michele e Cuvignone. Arrivo a Campione d’Italia sabato ore 16.30 e premiazione al casinò municipale alle ore 18.

 

 

 

Campione d’Italia (Como), 16 dicembre 2022 – La prima edizione dell’Insubria Classic rally si svolge tra le strade imbiancate delle Prealpi. L’evento organizzato tra Comasco e Varesotto da Classic Paddock – che si avvale della collaborazione di ACI Como e di ACI Varese – scatta oggi, venerdì 16 dicembre 2022, ore 16, dal lungolago accanto al Casinò municipale di campione d’Italia.

Sembra che i registi dell’evento che intende prefigurare il Montecarlo storico di gennaio si siano messi d’accordo con la meteorologia che da ieri pomeriggio - dal Cuvignone all’Alpe Tedesco, dal Sette termini alla Valle d’Intelvi e Val Cavargna – dispensa neve dalle quote collinari.

Domani, dalle ore 9.30, sono molte le sfide ambientate sulle strade del Varesotto. Si inizia da Cuasso al Monte salendo all’Alpe Tedesco scendendo a Ganna e Ghirla (qui collabora la Protezione civile). Poi il Sette Termini da Cugliate Fabiasco a Montegrino e il Cuvignone da Brissago a S.Michele e da Sant’Antonio a Vararo. A mezzogiorno pausa alla capanna Gigliola per poi riprendere la strada all’inverso e concludere alle ore 16.30 a Campione d’Italia.

 

 

“Meglio di così non avrebbero potuto sperare – hanno precisato gli organizzatori Roberto Crugnola e Riccardo Aspesi che si avvalgono di numerosi commissari di percorso e dei gruppi ufficiali di gara oltre a Protezione Civile, a garanzia della sicurezza. Alcuni degli iscritti all’Insubria Classic Rally tra un mese saranno al via del Rally Montecarlo Historic 2023 e sulle strade prealpine oggi e domani effettuano test pneumatici da neve, assetti e motori, prima della grande avventura in Francia, sulle Alpi Marittime”.

Dopo la presentazione degli equipaggi a Campione d’Italia (oggi, dalle ore 10 alle 15) la gara scatta alle ore 16. Motori in azione dapprima in Val Mara e, subito dopo, in Valle d’Intelvi con i tratti cronometrati a media di Caslé, Bolla e Val Cavargna. Dalle ore 22 gli equipaggi giungeranno a Varese per il fine tappa all’Una hotel, accanto all’ippodromo.

A vincere non sarà la velocità pura ma il ritmo costante e la media imposta sulle strade di montagna, nello stile dei rally storici più celebrati: dal Montecarlo all’Acropoli, dal Catalunya al 1000 Laghi e Sanremo.

 

 

Vedremo in azione gli specialisti del rallysmo storico a media: con Mini Cooper S del 1965 Ferruccio e Carlo Nessi, con la R5 Alpine Gian Paolo Cavagna e Paolo Seneci, su Lancia Fulvia HF Coupé Mario Crugnola e Ornella Pietropaolo, su Lancia Delta Integrale Giorgio Morelli e Andrea Montagner e Enrico e Federico Regalia.

L’equipaggio femminile ha scelto un’auto simbolo dei rally anni ’70: è la 124 Spider Abarth di Antonella Giamberini e Laura Marcattilj. Puntano alla vittoria Maurizio Aiolfi con Carlo Merenda su Volkswagen Golf GTI, Gian Mario Fontanella e Stefano Scrivani con 128 Rally. Ma ammireremo anche Opel Kadett GT/E, una rara Kadett B Rally Sr, Bmw 320 coupé, Beta Montecarlo e Ford Escort Rs, Porsche 944.

 

UFFICIO STAMPA

natale e motori domenica a misilmeri; premio per i campioni challenge palikè 

Salvatore Catanzaro, agrigentino di Sciacca, autentico “mattatore” della stagione con la Gloria B5 Evo Suzuki. Il portacolori dell’Armanno Corse si aggiudica la serie regionale Slalom (davanti al misilmerese Filippo Cerniglia ed al “veterano” trapanese Nicolò Incammisa), ma ripone in bacheca pure la Coppa dei Monti Sicani 2022. Una mattinata all’insegna di Babbo Natale, all’Area artigianale, con tombolate a premi, raduno auto-moto storiche, aree giochi per bambini e degustazioni di pane e panelle, nel contesto di “Misilmeri Racing in festa”. Numerosi i trofei e le targhe ricordo per vincitori e protagonisti dello Challenge. Sarà assegnato il Prix “Serena Casubolo”

 

 

Misilmeri, 16 dicembre -Tradizionale ‘parata’ di campioni dello sport motoristico, in piena atmosfera natalizia, domenica 18 dicembre a Misilmeri, industrioso comune agricolo ad una manciata di chilometri da Palermo, in occasione della sobria ma sentita cerimonia di premiazione relativa allo “Challenge Palikè” 2022, approdato alla 23a edizione. La serie regionale dedicata alla specialità degli Slalom ideata e promossa dal Team Palikè Palermo sin dal lontano 1996 vedrà proprio tutti, piloti, addetti ai lavori e semplici appassionati di motori, protagonisti e vincitori, scambiarsi gli auguri e gli abitualiregali di fine anno all’ombra del classico albero di Natale, addobbato dalla Misilmeri Racing, a fare gli onori di casa.

Il conferimento delle coppe e dei trofei da parte del Team Palikè (coordinato da Anna Maria Lanzarone, Nicola, Dario, Roberto ed Alice Cirrito, con la collaborazione di Michela Merlino e Matteo Cuccia), è in programma dalle 10.30 nei confortevoli locali dell’Area artigianale di Misilmeri, già teatro, in passato, di altre premiazioni ed altri eventi similari. Il contesto, come già detto gioioso e natalizio, sarà offerto dal “Raduno di Natale in auto e moto storiche” (con annessa esposizione di auto da corsa) organizzato puntualmente per brindare al nuovo anno dalla locale e poliedrica associazione Misilmeri Racing, con al timone Giuseppe Bonanno, nell’ambito della rassegna “Misilmeri Racing in festa” (prevista dalle 9.00 alle 14.00).

 

 

A conquistare l’alloro di nuovo campione siciliano assoluto per lo Challenge Palikè 2022 e ad iscrivere pertanto per la prima volta il proprio nome nell’albo d’oro della kermesse automobilistica isolana, è stato l’imprenditore originario di Sciacca (AG) Salvatore Catanzaro. Il 34enne portacolori della scuderia Armanno Corse Palermo si è rivelato pilota emergente e particolarmente veloce quest’anno, riponendo in bacheca la prima vittoria assoluta in carriera (nello Slalom Valle dello Jato, nel Palermitano), al volante della monoposto Gloria B5 Evo a motore Suzuki iscritta nella classe E2SS 1150 ed ottenendo 58 punti complessivi nella classifica assoluta dello Challenge Palikè 022 (comprensivi dei 10 punti di “bonus” concessi dal regolamento per aver preso parte a tutte le cinque gare su cui si è articolata la serie in questa stagione, Slalom Miniera “Cozzo Disi” Casteltermini, Valle dello Jato, Sant’Angelo Muxaro, Città di Ucria e Città di Misilmeri).

Al culmine di una sfida lunga e appassionante, decisa come spesso accade all’ultimo metro, Salvatore Catanzaro ha prevalso per un sol punto sull’altrettanto coriaceo misilmerese Filippo Cerniglia, che ha onorato nel migliore dei modi la memoria del figlio Luca distinguendosi in tutti gli appuntamenti valevoli quest’anno per lo Challenge Palikè, al rientro nelle competizioni alla guida dellafunambolica Fiat 126 Suzuki di gruppo E2SH Silhouette con la quale ha chiuso a quota 57 punti, per i colori della Misilmeri Racing (10 punti “bonus”). A completare il podio una presenza di prestigio, quella del‘veterano’ trapanese (risiede a Custonaci) Nicolò Incammisa, un’autentica istituzione nelle corse siciliane, da tanti anni. Il presidente della Trapani Corse si è difeso alla grande, nonostante una Radical SR4 Suzuki non al “top” della condizione tecnica, conquistando, come detto, un ottimo terzo posto assoluto con 55 punti (anche per lui 10 di “bonus”).

 

 

Quarta piazza per l’altro agrigentino (questa volta di Favara) Salvatore Milioto (50 punti al suo attivo, colti con la Peugeot 205 Rallye schierata dalla RO Racing di Cianciana AG), il quale ha sopravanzato nella “generale” dello Challenge Palikè ben tre portacolori della Misilmeri Racing, nell’ordine Tommaso Burgio (al quinto posto con 42 punti, su Peugeot 106 Gti 16v), Angelo Vitrano (è sesto, con 38 punti, al volante di un’altra Peugeot 106), quindi 

Rosario Rattenuti (7a piazza, con 37 punti ed un’ennesima Peugeot 106 Gti 16v).

A completare la “top ten” per lo Challenge Palikè 2022 il velocissimo mazarese ‘figlio d’arte’ Totò Arresta, altro mattatore della stagione agonistica siciliana con ben 8 successi assoluti conquistati al volante della sua Gloria B5 Evo Suzuki preparata nella ‘factory’ del campione siciliano Slalom Gimmy Ingardia (ottavo posto a quota 34 punti, per la scuderia Armanno Corse), il nebroideo (di Ucria) Alfonso Belladonna (nono su Fiat Uno Turbo i.e., 33 punti, per la Nebrosport) e l’altro agrigentino (di Cammarata) Fabio La Greca (nono a pari merito, 33 punti, su Fiat Cinquecento Sporting, per i colori Alex Group). Un riconoscimento verrà consegnato ai primi cinque della graduatoria generale.

Il saccense Salvatore Catanzaro, mai appagato, quest’anno, si è inoltre aggiudicato la Coppa dei Monti Sicani 2022, altro trofeo messo in palio quest’anno sotto forma di “minicampionato” dal Team Palikè e dalla Muxaro Corse, ospitato dagli Slalom Miniera ‘Cozzo Disi’ a Casteltermini e Città di Sant’Angelo Muxaro, riservato ai piloti nati o residenti nei 29 comuni del Comprensorio della Valle dei Monti Sicani, in territorio di Agrigento. Catanzaro è risultato campione assoluto 2022, con due successi. L’alfiere Armanno Corse riceverà l’importante premio nel contesto della cerimonia del Team Palikè.

Il sodalizio palermitano caro alla famiglia Cirrito consegnerà una serie di riconoscimenti ai propri collaboratori sui campi di gara, Titti Licitra,Alice Cirrito, Roberto Cirrito, Michela Merlino, Roberta Tumbiolo,Pippo Cannone,Matteo Cuccia,Mario Badalamenti, Tanino Modica,Salvo Costanza, Peppe Cannavò (quale coordinatore del network specializzato Strade ’89 ha seguito da vicino con suggestive immagini, interviste ai protagonisti e servizi filmati le vicende sportive legate alle sfide siciliane dello Challenge), nonché ai co-organizzatori Misilmeri Racinge Muxaro Corse. Una menzione particolare vedrà l’impegno profusoda sponsor e partner ufficialinel progetto dello Challenge Palikè 022, “Il Levriero”, con Pino Di Fede,LPG Racing di Marco Lo Piccolo e Carollo Racing, nella persona di Saro Carollo.

 

 

Una targa sarà inoltre attribuita ad Enzo Crisà, sindaco della cittadina nebroidea di Ucria,il quale ha scommesso nella creazione del 1° Slalom Città di Ucria, scommessa già vinta, in quanto la kermesse messinese, per il 2023, è stata elevata a validità per la Coppa AciSport Slalom, dopo una sola edizione. Medesimo riconoscimento anche al pilota Alfonso Belladonna, co-organizzatore dello stesso Slalom Città di Ucria.Una citazione speciale pure per la storica testata specializzata Sicilia Motori.

Tra i vari momenti della premiazione dello Challenge, sarà attribuito l’atteso Prix ‘Serena Casubolo’, un raffinato trofeo d’autore creato in copia unica, in esclusiva, dalle sapienti mani dell’artista nisseno di fama internazionale Leonardo Cumbo, per ricordare la figura di Serena Casubolo, la docente palermitana (ma marsalese d’adozione) appassionata di motori, già collaboratrice di lunga data del Team Palikè, scomparsa nel 021 dopo una breve ma intensa malattia. Rimarrà rigorosamente top secret fino all’ultimo il nome del destinatario del premio, che verrà consegnato dalla figlia dodicenne Costanza. Alquanto probabile la presenza a Misilmeri di Leonardo Cumbo, docente all’Accademia di Belle Arti di Catania e vincitore di importanti premi e concorsi nazionali ed internazionali, al culmine dei quali ha riscosso sempre grande successo da parte della critica, del pubblico e del mercato dell’arte. Artista poliedrico, tra le ultime sue selezioni internazionali figurano quella alla ‘Ube Biennale’ in Giappone (come unico artista europeo), a “Sculpture by the sea”, a Sidney e Perth, in Australia, alle Expo di Milano e Saragozza, in Spagna. Cumbo ha realizzato sculture monumentali negli spazi pubblici di numerose città italiane e nel mondo, tra cui in Germania, Turchia, Spagna, Giappone ed Australia.

A ridosso della cerimonia di premiazione dello Challenge saranno ufficializzate le sfide per le quali il Team Palikè ha assicurato la propria collaborazione nella stagione 2023. Dovrebbe trattarsi degli Slalom di Montemaggiore Belsito (PA), San Piero Patti (ME), Città di Librizzi (ME), Città di Misilmeri (PA, tutti organizzati dalla Misilmeri Racing) e Città di Ucria (ME, curato dallo stesso Team Palikè).

 

FOTO SALVATORE CATANZAROby MANUEL MARINO;FOTO FILIPPO CERNIGLIA E PRIX “SERENA CASUBOLO” by FLAVIO LIPANI;FOTO NICOLO’ INCAMMISA by STRADE ’89.IT

ufficio stampa 23° Challenge Palikè 2022

ufficio stampa Team Palikè 2022

Tra l’8 e il 10 dicembre ha avuto luogo il 1° Rally del Veneto Pro Energy

 

 

Tra l’8 e il 10 dicembre ha avuto luogo il 1° Rally del Veneto Pro Energy, valido anche come 1° Regolarità del Veneto e appuntamento finale per l’assegnazione dei trofei targati Pro Energy, la Coppa 127, la Coppa Regolarità Sport e la Coppa Verona Regolarità Sport. La kermesse veronese ha ospitato anche la Coppa 205 dedicata alla storica due ruote motrici del Leone, oltre a una sfida speciale tra Bmw e Sierra Cosworth e alla neonata Coppa Alfetta. Purtroppo la competizione è stata interrotta a poche ore dalle prime partenze per un grave incidente occorso a un equipaggio durante la seconda prova speciale.

Gli iscritti totali erano 117, di cui 67 concorrenti alla 1° Regolarità del Veneto. Numerosa la partecipazione degli equipaggi Pro Energy, che contava 4 iscritti al Rally e 23 alla Regolarità. Per il Rally del Veneto erano presenti Giulio Guglielmi - Davide Marcolini (Porsche 911 SC), Michele Solfa - Nicolò Salgaro (Alfetta GT6 2.5), Giancarlo Cunegatti - Federico Righetti (Golf GTI) e Lucio Burato - Paolo Bonfa (Opel Corsa GSI).

Per la regolarità gli equipaggi iscritti erano composti da Endrio De Vito - Rosalba Bellino (Lancia Delta Integrale 16V), Livio Marcello Castelli - Cinzia Giacopelli (Toyota T18F), Giampietro Ceschi - Gabriele Marzocchi (Opel Manta B GT/E), Leonardo Martinelli - Cinzia Petrone (Lancia Delta Integrale 16V), Marcello Rubino - Alberto Landucci (Fiat 131), Alessandro Giannini - Marco Carmignani (Lancia Delta HF Integrale 16V), Franco e Flavio Bertoldi (BMW 325I), Umberto Grazioli - Flavio Sella (Ford Sierra RS Cosworth), Nicola Campara - Cristian Garonzi (Ford Sierra Cosworth), Davide Boin - Enrico Lorenzi (Opel Manta), Simone Amedeo Alberti - Massimo Bertagnoli (Alfa Romeo GTV), Paolo Piccoli - Lara Tacchella (BMW 318), Daniele Maccini - Stefano Composta (BMW 323I ), Guerrino Melotti - Massimo Facchinetti (Sunbeam Lotus), Michele e Giorgio Saccomani (Opel Manta GT ), Andrea e Lorenzo Sterzi (Opel Kadett GTE), Alessandro Zanini - Alessandro Spiga (Alfa Romeo Alfetta GT), Nicola e Leonardo Franco (Opel Ascona B), Paolo Franco - Maurizio Cecchinato (Opel Manta B GT/E), Riccardo e Marco Milizia (Peugeot 205 Rally), Denis Vecchi - Federico Giarola (Talbot Sunbeam TI), Fabrizio Filippi - Loris De Paoli (Fiat 127) e Andrea Businaro - Andrea Sartori (Autobianchi A112 Abarth 70HP).

Le classifiche finali dei trofei Pro Energy saranno presto on line su www.proenergymotorsport.it

Privacy Policy