MSC Academy a St.Ursanne:
MSC Academy a St.Ursanne: "Squillo" di Raffaele Chiarella nella gara Svizzera
L’AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO-FERMO RICORDA L’AMICO GIOVANNI FESTUCCIA
L’AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO-FERMO RICORDA L’AMICO GIOVANNI FESTUCCIA
DOPPIO PODIO PER LA STAGIONE 2020 DI MANCIN
DOPPIO PODIO PER LA STAGIONE 2020 DI MANCIN
AUGURI DI BUONE FESTE DALLA COPPA FARO
AUGURI DI BUONE FESTE DALLA COPPA FARO
MSC Academy: Alessandro Bulgari cala il Bis anche ad Erice. Ottimi numeri nell'evento targato MSC nella
MSC Academy: Alessandro Bulgari cala il Bis anche ad Erice. Ottimi numeri nell'evento targato MSC nella "virtuale Monte Erice"
La Cronoscalata della Castellana ritorna il 22-24 ottobre 2021
La Cronoscalata della Castellana ritorna il 22-24 ottobre 2021
Definite le date della Velocità in Salita Autostoriche 2021
Definite le date della Velocità in Salita Autostoriche 2021
TROFEO SCARFIOTTI / SARNANO SASSOTETTO 2021: 30 APRILE-2 MAGGIO
TROFEO SCARFIOTTI / SARNANO SASSOTETTO 2021: 30 APRILE-2 MAGGIO
Simone Faggioli è Campione Italiano Velocità Montagna 2020
Simone Faggioli è Campione Italiano Velocità Montagna 2020
Ufficiale la data 2021 della Cronoscalata “Lo Spino”: da venerdì 10 a domenica 12 settembre
Ufficiale la data 2021 della Cronoscalata “Lo Spino”: da venerdì 10 a domenica 12 settembre
A FINE GIUGNO LA 60^ COPPA TEODORI EUROPEA
A FINE GIUGNO LA 60^ COPPA TEODORI EUROPEA
Annullata la 25ª LUZZI – SAMBUCINA
Annullata la 25ª LUZZI – SAMBUCINA
Grazie 1000! Forza 2000!
Grazie 1000! Forza 2000!
MSC Academy: Bulgari trionfa a Trier. Grande afflusso di nuovi piloti virtuali nella prima tappa in
MSC Academy: Bulgari trionfa a Trier. Grande afflusso di nuovi piloti virtuali nella prima tappa in "terra tedesca"
Il 56° Trofeo Luigi Fagioli riporta il CIVM a Gubbio il 1° agosto 2021
Il 56° Trofeo Luigi Fagioli riporta il CIVM a Gubbio il 1° agosto 2021
11-13 giugno 2021: ecco la data del 50° Trofeo Vallecamonica CIVM
11-13 giugno 2021: ecco la data del 50° Trofeo Vallecamonica CIVM
"Cronoscalate Che Passione" è media partner di Modders Squadra Corse, al via la MSC Academy Virtual Hillclimb dal 2 dicembre
Tre Cime Promotor Asd verso il 2021
Tre Cime Promotor Asd verso il 2021
Confermato il rientro in TIVM (auto moderne) per la cronoscalata “Lo Spino”
Confermato il rientro in TIVM (auto moderne) per la cronoscalata “Lo Spino”
Luzzi si ferma per l’emergenza sanitaria
Luzzi si ferma per l’emergenza sanitaria
Antonio Scappa ad un passo dal sesto titolo italiano
Antonio Scappa ad un passo dal sesto titolo italiano
Zero40 Racing Team: tre i Titoli Italiani di Classe e miglior piazzamento tra le scuderie nel 5° Raggruppamento.
Zero40 Racing Team: tre i Titoli Italiani di Classe e miglior piazzamento tra le scuderie nel 5° Raggruppamento.
Dal 13 al 15 novembre il “Trofeo Silvio Molinaro”
Dal 13 al 15 novembre il “Trofeo Silvio Molinaro”
GARA e PADDOCK -  2020
GARA e PADDOCK - 2020
Stagione esaltante nel CIVSA per la RO racing, con Mannino e Serse  vincitori della Coppa tricolore di classe.
Stagione esaltante nel CIVSA per la RO racing, con Mannino e Serse vincitori della Coppa tricolore di classe.
Rientro più che positivo per “The Doctor” alla Monte Erice
Rientro più che positivo per “The Doctor” alla Monte Erice
62^ Monte Erice: Quarto posto assoluto e podio di gruppo per Francesco Conticelli
62^ Monte Erice: Quarto posto assoluto e podio di gruppo per Francesco Conticelli
Molto positivi i riscontri per i piloti della scuderia RO racing impegnati alla Monte Erice, cronoscalata valevole per il Campionato italiano della montagna per auto moderne e storiche disputatasi ieri Trapani.
Molto positivi i riscontri per i piloti della scuderia RO racing impegnati alla Monte Erice, cronoscalata valevole per il Campionato italiano della montagna per auto moderne e storiche disputatasi ieri Trapani.
Caruso sul podio della 62^ Monte Erice
Caruso sul podio della 62^ Monte Erice
Simone Faggioli vince e segna il nuovo record ad Erice
Simone Faggioli vince e segna il nuovo record ad Erice
Tagliente Tricolore alla 62^ Monte Erice
Tagliente Tricolore alla 62^ Monte Erice
Loffredo: Crederci è doveroso e lotterò fino alla fine
Loffredo: Crederci è doveroso e lotterò fino alla fine
Lombardi ad Erice dona al Team Puglia il quinto alloro consecutivo della classe 1000 ma soprattutto si aggiudica il Campionato Italiano E2SC-E2SS motori moto!
Lombardi ad Erice dona al Team Puglia il quinto alloro consecutivo della classe 1000 ma soprattutto si aggiudica il Campionato Italiano E2SC-E2SS motori moto!
PROJECT TEAM, BOTTINO GRATIFICANTE ALLA MONTE ERICE
PROJECT TEAM, BOTTINO GRATIFICANTE ALLA MONTE ERICE
Faggioli da record alla 62^ Monte Erice
Faggioli da record alla 62^ Monte Erice
Christian Merli 2° in Sicilia  Penultimo round del Campionato Italiano Velocità in Montagna
Christian Merli 2° in Sicilia Penultimo round del Campionato Italiano Velocità in Montagna
“The Doctor”: Era importante rientrare in auto!
“The Doctor”: Era importante rientrare in auto!
Si preannuncia ricca di sfide la 5^ Monte Erice Storica
Si preannuncia ricca di sfide la 5^ Monte Erice Storica
Domani i verdetti della 62^ Monte Erice
Domani i verdetti della 62^ Monte Erice
Tredici rappresentanti della scuderia RO racing alla Monte Erice.
Tredici rappresentanti della scuderia RO racing alla Monte Erice.
Salcuni Domenico

Salcuni Domenico

ADRIA RALLY SHOW 2021: GRANDE ATTESA PER LE SFIDE “RALLISTICHE” IN PISTA

 

Nel pieno del periodo delle iscrizioni (chiusura mercoledì 3 febbraio) intorno all’evento si è registrato un forte interesse, soprattutto dopo aver visto le planimetrie delle prove speciali, che propongono 70 chilometri di Prove Speciali in un circuito in ampia parte rinnovato.

L’evento si disputerà, secondo le prescrizioni sanitarie vigenti, “a porte chiuse”, ma sarà prevista una importante diretta televisiva e diretta streaming social.

 

 

Adria (Rovigo), 20 gennaio 2021 – C’è sempre più interesse, per l’ ADRIA RALLY SHOW, la gara che dal 12 al 14 febbraio andrà ad aprire la stagione 2021 di rallies in Italia, come accadde nel 2020.

Sarà dunque l’esaltante mix di spettacolo che soltanto i rallisti portati in autodromo possono dare, a ad aprire le classiche danze di un 2021 ricco di stimoli e le strutture dell’autodromo in provincia di Rovigo pare proprio come la giusta location per ospitare un evento dai molti significati. Strutture che paiono fatte ad hoc per ospitare anche un rally, oltre che competizioni di velocità in circuito ed i più disparati eventi, non solo di motorsport.

Tanti stimoli e tanti presupposti nuovi, per l’edizione duemilaventuno della competizione, che ha aperto le iscrizioni il 3 gennaio, per chiuderle, come è previsto dalle norme ACISport di quest’anno, mercoledì 3 febbraio alle ore 24.00. Iscrizioni che hanno già registrato l’adesione compiuta di “nomi” importanti sia come piloti che come vetture e l’interesse intorno all’evento sono davvero tanti, le adesioni proseguono ad arrivare.

L’organizzazione sarà a cura dal Management dell’Autodromo, con la collaborazione dei grandi appassionati trevigiani del Motoring Club.

SETTANTA CHILOMETRI DI PROVE SPECIALI

Sul piano tecnico, i concorrenti che accetteranno la sfida di Adria si troveranno di fronte ad un circuito in ampia parte rinnovato, quindi le “piesse” che verranno ricavate saranno diverse dal passato, con ben 70 chilometri di distanza competitiva in due giorni di sfide, al sabato ed alla domenica.  Le novità proposte nel tracciato dell’Adria International Raceway saranno saggiate per la prima volta proprio dai rallisti in gara.

 

Proprio il fatto che sarà un layout tutto nuovo, per quanto riguarda le sfide, ha catalizzato una forte attenzione sa parte di piloti e squadre, che hanno preso letteralmente d’assalto il sito web ufficiale per visionare le caratteristiche delle tre diverse prove speciali previste, descritte in maniera perfetta con l’ausilio di planimetrie:

 

P.S. 1 / 2 “Adria Long Run”

Lunghezza km 12,850 - Senso di Marcia Orario

Ingresso da km 0,190 + 2 giri Pista Velocità da km 3,760 + residuo Pista Velocità da km 3,020 +

Toboga da km 1,100 + residuo Kartodromo da km 1,020

 

P.S. 3 / 4 “Adria Grand Prix”

Lunghezza km 17,880 - Senso di Marcia Antiorario

Ingresso da km 0,055 + 1 giro Kartodromo da km 1,310 + residuo Kartodromo da km 1,035 +

Toboga da km 1,100 + 3 giri Pista Velocità da km 3,760 + residuo Pista Velocità da km 3,020 +

Uscita da km 0,080

 

P.S. 5 “International Karting Track”

Lunghezza km 2,920 - Senso di Marcia Orario

Ingresso da km 0,045 + 2 giri Kartodromo da km 1,310 + residuo Kartodromo da km 0,225 +

Uscita da km 0,030

 

Qualifying Stage “Rovigo Run” Night Version

Lunghezza km 4,720 - Senso di Marcia Antiorario

Ingresso da km 0,310 + 1 giro Pista Velocità da km 3,170 + residuo Pista Velocità da km 1,160 +

Uscita da km 0,080

 

Shakedown - Durata Sessione 20 minuti

Ogni giro km 3,170 - Senso di Marcia Antiorario

Ingresso da km 0,310 + 1 giro Pista Velocità da km 3,170 + residuo Pista Velocità da km 1,160 +

Uscita da km 0,080

 

Le planimetrie sono disponibili qui: https://www.adriarallyshow.it/planimetrie, ovviamente da poter scaricare in formato PDF.

 

UN LAVORO IMPORTANTE PER GLI EQUIPAGGI: A DISPOSIZIONE LE “NOTE” REDATTE DA GIGI PIROLLO

Saranno messe a disposizione degli equipaggi regolarmente iscritti le “note” redatte da uno dei più grandi copiloti italiani di sempre, Gigi Pirollo, al fine di permettere una migliore valutazione delle “piesse” oltre alle normali ricognizioni che i concorrenti dovranno svolgere come da programma del Rally.

 

L’evento si svolgerà “a porte chiuse”, nel rispetto delle indicazioni normative in vigore in materia di contenimento della diffusione del virus SARS-Cov2. Pertanto, si invitano appassionati ed interessati ad astenersi dal recarsi al circuito, il cui accesso sarà consentito esclusivamente agli addetti ai lavori nelle misure e nei criteri espressi dal protocollo sanitario federale vigente.

PREVISTE LE DIRETTE TELEVISIVA E SOCIAL

Non saranno comunque disattese le aspettative degli appassionati di motorsport, in quanto l’organizzazione dell’evento ha previsto una diretta televisiva in grande stile, come per l’edizione 2020.

Sarà attivata parallelamente alla diretta televisiva anche una diretta streaming sui canali social. Un grande impegno di comunicazione ed un lavoro imponente come venne strutturato nella passata edizione,

i cui dettagli saranno rivelati a breve.

 

CORRERE INFORMATI

Chi arriva a correre ad Adria deve stare bene e deve ricevere un servizio di qualità superiore. Deve dunque averne un bel ricordo. Per questo, sempre pensando al lavoro di piloti e squadre, l’organizzazione ha creato un apposito canale informativo mediante la piattaforma di messaggistica istantanea WHATSAPP, in questo caso un “broadcast chiuso” nel quale gli iscritti verranno informati su tutto quanto concerne l’evento, dalle circolari informative ai comunicati ai tempi parziali e totali della gara.

 

IL PROGRAMMA DI GARA

Balza all’occhio, scorrendo il programma e la tabella tempi e distanze, che si avvierà a correre, venerdì 12 febbraio, dalle 20,01, l’orario in cui sventolerà la bandiera di partenza e subito sarà “battaglia” con la “Qualifyng stage” di quasi cinque chilometri, dove i concorrenti saranno subito impegnati in sfide accese con il fascino della “notturna”.

Si riprenderà poi l’indomani, sabato 13 febbraio con la prima tappa dalle 10,00 alle 17,00 e domenica 14 la giornata finale, dalle 10,00 alle 13,36, con l’ultima sfida nel tracciato karting che sarà disputato in senso inverso di partenza, dal concorrente con il numero più alto al più basso, questo per incentivare lo spettacolo e l’attesa per conoscere poi il vincitore assoluto.

 

Ecco il programma dell’evento:

 

CHIUSURA ISCRIZIONI                                                                             03.02.2021

 

PUBBLICAZIONE ELENCO CONC./COND. ISCRITTI                                       07.02.2021

 

DISTRIBUZIONE ROAD BOOK                                                                     12.02.202     ore 10.00 ‐ 13.00

ADRIA RACEWAY Quartier Generale del Rally ‐ Piano Terra

 

RICOGNIZIONI

Con vetture di serie (Dietro Safety Car)

PS 1 / 2 / 3 / 4                                12.02.2021      ore 12.10 ‐ 13.10

PS 5                                                 12.02.2021      ore 13.20 ‐ 13.45

QS / SD                                          QS - SD         12.02.2021        ore 14.30 ‐ 15.00 (solo WRC / R5 / RGT / S2000 )                                                                                                                

DISTRIBUZIONE TARGHE E NUMERI DI GARA AI  REFERENTI DEI TEAM

ADRIA RACEWAY Quartier Generale del Rally ‐ Piano Terra           12.02.2021                 ore 10.00 ‐ 13.00

                                                                                                            

VERIFICHE SPORTIVE ANTE‐GARA                                               on line

 

VERIFICHE TECNICHE ANTE‐GARA                                     12.02.2021                     ore 10.30 ‐ 13.30

                                                                                

SHAKEDOWN                                                                  12.02.2021                       ore 09.00 ‐ 11.00 e 16.15 ‐ 17.15

 

PARTENZA                                      ADRIA RACEWAY                     12.02.2021                       ore 20.01

QUALIFYING STAGE                     ADRIA RACEWAY                         12.02.2021                       ore 20.05

ARRIVO                                           ADRIA RACEWAY                    14.02.2021                       ore 13.36

 

E’ già attivo il sito web dell’evento: www.adriarallyshow.it, nel quale sono già inserite notizie sulla competizione, una vera e propria board di informazioni utili per appassionati ed addetti ai lavori.

 

Il podio del 2020:  1. Pedersoli-Tomasi (Citroen DS3 WRC) in 39’30”8; 2. Fumagalli-Pieri (Skoda Fabia R5) a 35”6;

 

  1. Berton-Ferrarese (VolksWagen Polo R5) a 39”2.

 

I CANALI SOCIAL DI ADRIA RALLY SHOW:

Instagram: instagram.com/adriaraceway

Facebook: https://www.facebook.com/Autodromo

You Tube: Adria Raceway

 

#AdriaRallyShow2021 #AdriaInternationalRaceway #Adria #RallyCircuit #rally #motorsport  #rallypassion 

 

FOTO ALLEGATA: LA PREMIAZIONE DEL 2020

 

ADRIA RALLY SHOW 2021

Bioitalia SPA

Via Smergoncino, 14 45011 - Adria (Rovigo)

Tel. 0426 941411 – Fax 0426 941441

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

UFFICIO STAMPA

Alessandro Bugelli

Levante Circuit annuncia un 2021 a tutto campo

Mercoledì, 20 Gennaio 2021 17:14 Published in Altre Notizie
Levante Circuit annuncia un 2021 a tutto campo
 
 Clou nel week end del 19 dicembre con il ROC. La società di gestione Safe & Emotion ha programmato tanti eventi ed imbastito un programma vario e denso di date dedicate ad auto, moto, kart, bici ed altri sport con la Sicurezza in primo piano. Ettore Bassi testimonial
 
 
 
Binetto (BA), 19 gennaio 2021. Safe & Emotion annuncia un 2021 denso di impegni per Levante Circuit. La società di gestione dell’Autodromo barese di Binetto diretta da Ivan Pezzolla ha pianificato un calendario ricco di appuntamenti che abbraccia varie specialità  e diverse discipline, che pongono la struttura pugliese come riferimento dell’intero sud Italia al centro dell’attenzione sportiva nel segno della sicurezza e della completa inclusione.
Tutti condivisi con Ettore Bassi i progetti ed i programmi Safe & Emotion, l’apprezzato attore appassionato testimonial e lui stesso pilota, sempre pronto a sostenere le iniziative legate ai sani valori dello sport.
La data in evidenza è certamente quella del Levante ROC appuntamento clou fissato nel week end del 19 dicembre, evento di cui vi è stato un esaltante precedente nel 2019.
Attività sportive e non solo, auto, moto, bici, atletica, iniziative dedicate al territorio, didattica, test per case costruttrici e preparatori racing, sono gli impegni che scandiranno il 2021 del professionale staff Safe & Emotion. L’affiatato gruppo di professionisti che nel 2020 ha dato numerose prove e conferme dell’alto livello di preparazione, adeguandosi perfettamente a tutte le nuove norme sanitarie in vigore, oltre che ad esaltare tutti gli aspetti logistici e di sicurezza necessari.
Trofeo del Levante sarà la serie dedicata alle auto, made in Levante Circuit, come la nuova ed inedita idea del Levante ROC Talent, che porterà i migliori protagonisti fino all’appuntamento del ROC a dicembre. Passeranno dalla pista barese tappe di Campionato Italiano, ma anche interregionale e Pugliese come nel caso del Karting. Garantita la completa inclusione in tutte le attività, con i servizi dedicati alle persone disabili, dai corsi base, a quelli avanzati di guida sicura, alle competizioni su auto, moto e kart.
Tutto da scoprire il ricco 2021 del Levante Circuit, che riserva appassionanti sorprese ad ogni appuntamento e che sarà sempre più vicino raggiungendo il pubblico, con più intensi flussi di informazioni e tante immagini che faranno vivere direttamente gli eventi.
Primo data racing quella del 7 marzo con Supermoto, a seguire il Regionale Karting il 21 marzo e l’11 aprile sarà la volta del 1° round del Trofeo del Levante. Ritorna con due date  il 3 ottobre ed il 21 novembre il “Trofeo Inverno” atteso e voluto dai protagonisti delle due ruote.
-“E’ importante cogliere le opportunità soprattutto nelle situazioni difficili dovute al periodo - afferma Ivan Pezzolla - il nostro staff si è immediatamente adeguato alle mutate esigenze ed è pronto ad offrire il massimo ad ogni impegno in cui saremo coinvolti. I nostri partner non solo hanno riconfermato la fiducia nelle nostre attività, ma ci hanno affiancato nello sviluppo di ulteriori progetti volti ad offrire servizi sempre più vari ed arricchire i nostri calendari con iniziative nuove. Siamo particolarmente grati a Ettore Bassi, testimonial soprattutto nella condivisione dei valori migliori dello sport”-.
 
Autodromo del Levante www.levantecircuit.com 
Rif. Erregimedia

BELLINI E TIBERTI SU FIAT 508 C DEL 1937 VINCONO LA WINTER MARATHON 2021!


Secondo posto per Aliverti-Valente e terzo per Salvinelli-Salvinelli, a Bisi-Cantarini il Trofeo Eberhard

 

E' l'equipaggio composto da Edoardo Bellini e Roberto Tiberti ad aggiudicarsi la vittoria della 33ª edizione della Winter Marathon, conclusasi alle 23.00 di venerdì 15 gennaio con l'arrivo degli equipaggi in Piazza Righi

a Madonna di Campiglio. I portacolori della Scuderia Franciacorta Motori hanno vinto con merito una gara molto impegnativa per le temperature particolarmente rigide ma resa affascinante dalla neve caduta sul percorso, precedendo in classifica Alberto Aliverti e Stefano Valente su una analoga Fiat 508 C del 1937; sul terzo gradino del podio Fabio e Marco Salvinelli della Scuderia Classic Team a bordo di una Fiat 1100/103 del 1954. La gara. L’evento, aperto ufficialmente giovedì 14 gennaio con le verifiche in Pizzale Brenta, è proseguito nella serata con la Tappa 1 che ha impegnato i Concorrenti in un percorso di 90 km attraverso la Val di Sole con partenza e arrivo in Piazza Righi a Campiglio e la sosta per la cena a metà percorso al Ristorante La Baracca, con la consegna di dinner box accuratamente predisposti e consumati esternamente alla struttura, allestita per l’occasione con bracieri e fuochi all’esterno per riscaldare gli equipaggi. Al termine della tappa Bellini-Tiberti si portavano già al comando della classifica dimostrando il loro ottimo stato di forma.

Venerdì 15 gennaio alle 11.00 - sempre da Piazza Righi - la partenza della Tappa 2 con gli equipaggi presentati dall’inconfondibile voce di Guido Schittone. La prima parte di percorso - attraverso la Val Rendena e il passo Duron (m. 1000) - portava i concorrenti al Controllo Orario di Molveno. Grazie al prezioso lavoro delle autorità locali verso le ore 12.00 arrivava la conferma della riapertura dei passi Pordoi e Gardena - chiusi dal giorno prima per vento forte in quota con accumuli di neve e pericolo valanghe - consentendo il transito della carovana sul percorso di gara scongiurando la variazione dell'ultim'ora, predisposta dall'organizzazione, che avrebbe portato all'inevitabile annullamento di 11 prove cronometrate e 2 prove di media.

Da Molveno le vetture ripartivano alle 13.00 in direzione Andalo, Spormaggiore e Mezzocorona prima dell’arrivo al Safety Park alle 15.00. Svolte le 6 spettacolari prove all’interno del moderno centro di guida sicura

a sud di Bolzano la carovana si spostava in direzione dei passi Nigra e Costalunga con la disputa di nuove PC e PM inedite rese più difficoltose dalla neve presente in strada. Giunti al successivo Controllo Orario di Mazzin gli equipaggi affrontavano la più impegnativa porzione di percorso con il valico dei passi Pordoi (m. 2239), Campolongo (m. 1875) e Gardena (m. 2121) prima della sosta per la cena allo Chalet Gerard dove i Concorrenti hanno goduto di alcuni piatti tipici locali serviti anche in questo caso all’interno di un elegante dinner box. L’ultima parte di gara riportava i Concorrenti a Bolzano attraverso il passo Pinei (m. 1437), Castelrotto e Fiè allo Sciliar e, in seguito, al valico del passo Mendola con le ultime PC della gara prima del rientro a Campiglio attraverso la Val di Non e l’ultima PM in programma sulla salita da Folgarida verso passo Campo Carlo

Magno. Bellini-Tiberti conquistavano il loro primo successo alla Winter Marathon dopo il secondo posto del 2020, davanti ad Aliverti-Valente e Salvinelli-Salvinelli (quarti nel 2020); ai piedi del podio Roversi-Bellini

(Fiat 1100/103, 1954) e Sala-Cioffi (Lancia Aprilia, 1937); sesti Bonetti-Lanzini (Alfa Romeo 2000 Spider Veloce, 1971) seguiti da Gatta-Maffina (Lancia Ardea, 1941), Gennaro-Ferrara (Fiat 1100/103, 1954), Bisi-Cattivelli (Porsche 356 B Coupé, 1963) e Pedrali-Finardi (MG B GT, 1968) a chiudere la top ten.

Gli altri risultati. Al primo posto fra gli equipaggi interamente stranieri gli svizzeri Ferruccio e Carlo Nessi su Morris Mini Cooper S Mk I del 1965 alla loro prima esperienza in questa competizione, seguiti da Rudolf Hug e Peter Gerber (Volvo PV544 del 1965) e da Daniele Perfetti e Ronnie Kessel su Lancia Fulvia Sport 1.3 del 1967. Buone le prove dell'ex Campione del Mondo rally Miki Biasion (brand ambassador Eberhard) in gara su Alfa Romeo 1750 GT Veloce del 1968, 62° assoluto preceduto al 44° dal volto noto di SKY Sport F1 Davide Valsecchi, a bordo di una Fiat 124 Abarth Rally del 1973.

Fra le Scuderie il successo è andato alla Franciacorta Motori che ha preceduto, nell'ordine, Brescia Corse e 3T Auto e Moto d'Epoca; il primato nella classifica riservata agli equipaggi under 30 è dell'equipaggio bresciano Bonomi-Bossini su Porsche 356 Speedster del 1955 davanti a Foresti-Sacco (Porsche 356 C Coupé del 1964) e Mion-Lonardi (Porsche 911 T 2.4 del 1972). Il laghetto ghiacciato. Nel pomeriggio di sabato 16 gennaio sul lago ghiacciato di Madonna di Campiglio la manifestazione è ripresa con lo svolgimento dei due trofei fuori classifica riservati rispettivamente alle prime 8 vetture Porsche e ai primi 32 classificati della Winter Marathon. La prima edizione del Trofeo Centro Porsche Brescia ha visto il successo dell'equipaggio piacentino composto da Giovanni Pighi e Luigi Callegari su una 356 B Roadster del 1951 che in finale ha prevalso sulla 356 SC Coupé del 1963 di Sergio Mazzoleni ed Edrisio Carrara; terza piazza per Mauro Argenti e Roberta Amorosa su 911 T 2.2 del 1969.

Piacenza è risultata protagonista anche nella 5ª edizione del Trofeo Eberhard con la vittoria di Massimo Bisi e Claudio Cattivelli su Porsche 356 B Coupé del 1963 che nella finalissima, con un tempo di 52".02 hanno avuto la meglio sulla Fiat 508 C del 1937 di Alberto Aliverti (vincitore delle edizioni 2015-17 della Winter Marathon) e Stefano Valente con un tempo di 52".08. A completare il podio la Lancia Aprilia del 1937 di Ezio Sala e Gianluca Cioffi che hanno battuto nella finale per il 3°-4° posto Fabio e Marco Salvinelli sulla Fiat 1100/103 del 1954. L'edizione 2021 si è conclusa direttamente sul lago ghiacciato con la cerimonia di premiazione e la consegna di trofei e premi speciali riservati ai migliori equipaggi: l'ex Campione del Mondo Rally Miki Biasion ha consegnato un orologio Eberhard al primo dell'omonimo trofeo e altri due ai vincitori della Winter Marathon Bellini-Tiberti. Al primo equipaggio classificato nelle Prove di Media (Peli-Donà su Porsche 911 L del 1968) sono andati due trofei e altrettante felpe Martini Racing consegnate da Anna Andreussi, navigatrice pluricampionessa italiana di rally e testimonial Sparco per l'evento. Soddisfazione da parte degli organizzatori per essere riusciti a concludere nel migliore dei modi una manifestazione che è risultata quest'anno particolarmente complessa sia per le condizioni meteo che per l'emergenza Covid-19 ma che ha raccolto comunque il generale apprezzamento da parte dei partecipanti, costantemente monitorati in gara tramite il sistema di tracking GPS installato da ARGO Racing su ciascuna vettura, che ha permesso alla Direzione di Gara di conoscerne il posizionamento in tempo reale. Solo 1 prova annullata infine, a causa del malfunzionamento di una fotocellula, a fronte delle restanti 70 prove tutte svolte regolarmente (64 cronometrate e 6 di media per un totale di 17 rilevamenti), grazie anche al prezioso lavoro svolto da Cronometristi e Commissari di Percorso.

Va così in archivio questa 33ª edizione con il prossimo appuntamento programmato per sabato 10 aprile quando scatterà il ‘via’ della 14a edizione del Franciacorta Historic.

Sarezzo, 18 gennaio 2021

Ufficio Stampa

NOVITA’ IN ACI MACERATA

Domenica, 17 Gennaio 2021 19:46 Published in Altre Notizie

NOVITA’ IN ACI MACERATA

 

L’Automobile Club Macerata ha ottenuto  un importante riconoscimento: il presidente Enrico Ruffini è stato eletto rappresentante per le Marche al Consigliore generale dell’Aci, l’organismo di gestione dell’Automobile Club Italia.
Già nominato a dicembre  membro del Consigliore Sportivo Nazionale di Aci Sport, da questa settimana è anche componente della Commissione Velocità Salita.

Ruffini esprime soddisfazione per essere stato chiamato a svolgere ruoli così prestigiosi che si aggiungono alla partecipazione nel Comitato d’onore della Mille Miglia  e al CdA in Aci Storico, sottolineando come questo sia il riconoscimento di quanto fatto in questi anni con tutto il gruppo di lavoro dell’AC maceratese.

In relazione quindi alle recenti responsabilità  e dei futuri costanti impegni in ambito nazionale, Ruffini ha ritenuto opportuno delegare Renzo Serrani quale Fiduciario Sportivo Provinciale ACISport,

Dice il presidente Ruffini:  “A Renzo, già consigliere dell’Associazione Sportiva dell’Automobile Club maceratese e Ufficiale di Gara, nome esperto di sicurezza  nelle competizioni automobilistiche sportive nazionali, dunque persona competente e di esperienza, auguro buon lavoro da parte mia personale e di tutto l’AC Macerata”

 

Renzo Serrani aveva iniziato presto ad avvicinarsi al mondo delle quattro ruote, per poi completare gli studi prima e dedicarsi alla famiglia poi,  uno stop che non gli ha fatto diminuire  la passione e l’impegno per un ambiente che  comunque lo affascinava da sempre.

Licenziato ACI Macerata fin dar ragazzo, era già un CP negli anni 80, poi Direttore di Gara Karting negli anni immediatamente successivi. E’ istruttore abilitato al rilascio della Prima Licenza Aci Sport, ha ottenuto l’ abilitazione a DAP  nel 2017 e quella di Formatore DSA nel 2019, entrando a far parte anche di un progetto diretto dal “Regional Training “Providers della FIA, mirato ad accrescere le competenze e le conoscenze degli UdG di ACISport.

 

“Ringrazio il Presidente Ruffini per questo incarico – dice Serrani –  che mi permetterà di avere più  frecce al mio arco,  per proseguire con più “risorse” quello che già  facevo da tempo, cercando di essere un punto di  riferimento per piloti ed Ufficiali di Gara  della nostra provincia. Oggi potrò con maggior “credito” essere un tramite concreto tra queste persone  e la Federazione,  cercando di fornire il necessario supporto di informazioni e normative e di risolvere eventuali problematiche  di natura sportiva laddove  dovesse occorrere.

Non è un mio traguardo personale, ma l’inizio di una crescita comune per tutti gli addetti ai lavori della nostra Provincia in ambito motorsport”

 

Persona capace e meritevole, affronta sempre responsabilmente le situazioni, ha fatto esperienza diretta in numerose gare di Campionato Italiano Velocità in Salita e nei Rally,  lo scorso anno ha fatto parte dello staff Sicurezza del Rallylegend ed è uno degli organizzatori del Trofeo Scarfiotti dal 2013, e più recentemente della Coppa Faro Pesaro.

 

Gli auguriamo buon lavoro per il prossimo quadriennio sportivo. 

GIACOMO OGLIARI AL VIA DEL SUO QUINTO RALLYE MONTE-CARLO

Domenica, 17 Gennaio 2021 12:58 Published in Rally

GIACOMO OGLIARI AL VIA DEL SUO QUINTO RALLYE MONTE-CARLO

 

Tra pochi giorni comincerà uno degli appuntamenti più importanti del motorsport -il Rallye Monte-Carlo- che darà il via al WRC 2021. Il pilota lombardo gareggerà con una Citroen C3 ed è iscritto al Wrc3.

 

Milano – Giacomo Ogliari ci ha preso gusto: dopo aver partecipato con buoni riscontri all’Aci Rally Monza di dicembre, il driver milanese sarà al via anche del prestigioso Rallye Monte-Carlo che tra una settimana, aprirà le contese del WRC 2021, il campionato mondiale rally.

In un contesto certamente condizionato dalle restrittive norme Covid-19, la gara monegasca lo vedrà al via con il numero 34 giacché Ogliari è iscritto insieme al toscano Lorenzo Granai al Wrc3; per l’equipaggio è pronta la Citroen C3 R5 Rally2 della GCar Sport che i due portarono all’esordio nazionale nel Monza Rally Show 2018.

Per “DoctorJack” si tratterà della quinta partecipazione al rally del Principato visto che vi prese parte dal 2008 al 2011 conquistando pure un prestigioso podio di categoria nell’edizione 2011 -quella del centenario- una gara che lo premiò con l’uscita del modellimo della sua Mitsubishi con la Gazzetta dello Sport.

“Il Monte-Carlo è la gara per eccellenza e sono felice di poterlo rifare a dieci anni dall’ultima partecipazione. Non è stato facile per me tornare in un rally su strada dopo svariati anni di corse in circuito ma a Monza ho capito che sono pronto per una sfida del genere. Sono iscritto al Wrc3 perché abbiamo intenzione di prendere parte a più gare del mondiale nella speranza di conquistare almeno un punto iridato. E’ una sfida difficile ma a me piacciono le sfide!” ha detto il 56enne driver della scuderia La Superba.

 

 

Addetto Stampa

Luca Del Vitto

Nasce la Gargano Racing Team

Sabato, 16 Gennaio 2021 15:55 Published in Rally

Nasce la Gargano Racing Team

Non si è fatto attendere il nuovo connubio che ha dato vita al progetto per la ripresa del motorsport in terra dauna.


E' nata in questi giorni, in un contesto sportivo martoriato dall’emergenza covid-19, apparsa come una luce in fondo al tunnel che ha iniziato ad illuminare un territorio che rischiava ancora una volta di restare orfano del suo grande passato sportivo, e si chiama Gargano Racing Team.

L'Associazione Gargano Racing Team nasce nel 2021 ma è il frutto di esperienze ben radicate nella storia del motorsport di capitanata, attraverso i suoi fondatori che hanno dato ancora una volta voce alle loro più espansive e illustri passioni.

Sinergie tra imprenditori e piloti locali, con un passato motoristico alle spalle e ancora in essere, aperte anche a tutti gli appassionati che ne vogliano far parte, con il via della campagna tesseramento 2021.

A presentare la nuova avventura motoristica è il presidente della Gargano Racing Team Giovanni Di Bari, noto pilota pugliese e grande appassionato del settore, come i due vice presidenti, Piero Azzarone e Giuseppe Troiano.

La segreteria è composta da Franco Lauriola e Daniele Decembrio, rispettivamente pilota e navigatore in attività, che in alcune gare hanno condiviso l’abitacolo.

"Dopo un’attenta analisi fatta con tutto lo staff - ha dichiarato il presidente Giovanni Di Bari- abbiamo deciso in comune accordo, attribuendoci i diversi ruoli, di far partire questo progetto. Il nostro obiettivo è interpretare il pensiero degli appassionati del motorsport cercando di cogliere gli aspetti di interesse economico per il nostro territorio. Cercheremo con la nostra esperienza di creare i presupposti giusti per nuove idee. I primi progetti sono già al vaglio del Team e cercheremo, insieme agli appassionati, di realizzarli con la passione di tutti".

1° RALLY TERRA VALLE DEL TEVERE: PRONTO IL PROGRAMMA DEFINITIVO

 

Inserito in calendario per il 27 e 28 febbraio, il rally organizzato da Valtiberina Motorsport è in un respiro internazionale quale “Promo Event”                                             del Tour European Rally 2021 ed inserita già alla sua prima edizione nel prestigioso circuito di gare “Raceday”.

 Programma snello, costi contenuti e valorizzazione del territorio gli intenti dell’evento, che cercherà di ricalcare la fortunata storia del “fratello maggiore”, il “Città di Arezzo Crete Senesi Valtiberina”, anche quest’anno inserito nel “tricolore” su terra.

 In programma due diverse prove speciali da percorrere per tre volte e 45.97 km. cronometrati su percorsi “mondiali” e con la novità della “Power Stage” dotata di montepremi.

 

Pieve Santo Stefano (Arezzo), 16 gennaio 2021 – Mancano pochi giorni al via delle iscrizioni al 1° Rally Terra Valle del Tevere, in programma per il 27 e 28 febbraio e già l’organizzatore – Valtiberina Motorsport – sta già conoscendo un forte interesse per il proprio evento, anche dall’estero.

Una grande novità, nel panorama delle corse su strade sterrate italiane, questo nuovo evento proposto da Valtiberina Motorsport, con il quale l’intento primario è quello di dare un incentivo alla comunicazione ed all’economia del territorio, oltre che dare un segno propositivo in un momento certamente ancora non facile a causa dell’emergenza epidemiologica sempre alta.

Il 1° Rally Terra Valle del Tevere, che prende il nome dal terzo fiume più lungo d’Italia, e che nel territorio aretino vi passa poco dopo la sua sorgente dando il nome “Valtiberina” alla valle che lo accoglie, sarà “promo event” della serie internazionale Tour European Rally Series, e subito è stato inserito anche nel calendario del Challenge Raceday Rally Terra, la fortunata serie promossa da Alberto Pirelli che si svolge a cavallo delle due stagioni rallistiche.

Il Rally ritrova, per tempistiche, impegno e tipologia di gara, lo spirito originario di Raceday, avendo il “Città di Arezzo Crete Senesi Valtiberina” preso una connotazione più strutturata, importante tassello del puzzle che compone il Tricolore Terra e il Tour European Rally anche nel 2021.  

Gara nuova e percorsi “storici”, ma anche e soprattutto programma snello, costi di partecipazione contenuti e forte collaborazione e stimoli ricevuti dal territorio. Eccoli, gli argomenti della gara, caratterizzata dal farsi abbracciare dalle “tre perle” della Valtiberina, Pieve Santo Stefano, Anghiari e Sansepolcro, le cui Amministrazioni comunali hanno sposato con entusiasmo il progetto, tant’è che l’organizzazione li sente decisamente al proprio fianco come partner nella gestione della gara.

Con questa seconda iniziativa motoristica Valtiberina Motorsport rafforza dunque la propria idea di fare da volano per la promozione dell'economia locale, un lavoro che è diventato nel tempo un’unione di intenti con tutte le amministrazioni locali e che vuole guardare oltre, soprattutto a far conoscere il territorio e le sue bellezze, i suoi caratteri.

L’organizzazione, in concerto con le autorità preposte e con le Amministrazioni locali comunica che il rally sarà “a porte chiuse”, nel rispetto delle normative in vigore in materia di contenimento della diffusione del virus SARS-Cov2. Pertanto, si invitano appassionati e potenziali interessati al rispetto delle normative, con l’accesso alle prove speciali che sarà presidiato e controllato e sarà consentito esclusivamente agli addetti ai lavori.  Anche il poter accedere ai luoghi di gara (partenza/arrivo, riordinamenti e parco assistenza) sarà consentito nelle misure e nei criteri espressi dal protocollo sanitario vigente.

IL PROGRAMMA DEFINITIVO

Si svolgerà tutto tra sabato 27 (ricognizioni, shakedown), e domenica 28 febbraio con la gara, 190 chilometri circa di percorso totale di cui 45,97 di tratti cronometrati, previsti nelle zone di forte e significativa tradizione rallistica internazionale. Due le “piesse” diverse da correre tre volte, sei in totale i passaggi, con l’ultima prova che sarà la “Power Stage” la quale assegnerà premi in denaro ed in materiale tecnico.

 

 

DISTRIBUZIONE ROAD BOOK – NUMERI DI GARA – MATERIALI

Venerdì 26 Febbraio 2021 dalle ore 16.00 alle ore 19.30

Sabato 27 Febbraio  2021 dalle ore 7.00 alle ore 10.30

Centro Accrediti Pieve Santo Stefano (Arezzo) – Piazza Plinio Pellegrini

 

CENTRO ACCREDITI – DISTRIBUZIONE MATERIALI - PASS

c/o Pieve Santo Stefano (Arezzo) – Piazza Plinio Pellegrini

Venerdì 26 Febbraio 2021 dalle ore 16.00 alle ore 20.00

Sabato 27 Febbraio  2021 dalle ore 7.00 alle ore 12.30 e dalle ore 14.00 alle ore 20.00

 

SALA STAMPA

c/o Parco Assistenza Sansepolcro (Arezzo), Via Malpasso

Sabato 27 Febbraio  2021                                 dalle 9.00 alle 20.00

Domenica 28 Febbraio 2021                            dalle 7.30 alle 18.00

 

RICOGNIZIONI AUTORIZZATE

Sabato 27 Febbraio 2021                                 

dalle 7.30 alle 13.30

 

 

APERTURA PARCO ASSISTENZA

Sabato 27 Febbraio 2021                                 

dalle ore 8.00

Sansepolcro (Arezzo), Zona Industriale Santa Fiora, Via Malpasso

 

VERIFICHE TECNICHE ANTE-GARA

Sansepolcro (Arezzo), Zona Industriale Santa Fiora, Via Malpasso

Sabato 27 Febbraio  2021                                

dalle 12.00 alle 16.00

  

SHAKEDOWN

Sabato 27 Febbraio 2021                                 

dalle 14.00 alle 17.00

Anghiari (Arezzo) – Km 2.200

 

Partenza – Sansepolcro, Via Malpasso: Domenica 28 Febbraio dalle ore     8.30

Arrivo Finale – Sansepolcro, Via Buitoni: Domenica 28 Febbraio dalle ore  16.00

 

Previsti n°2 Parchi Assistenza in Zona Industriale Santa Fiora, Via Malpasso, Sansepolcro (AR) e n°2 Riordinamenti presso Baschetti Autoservizi, Via Buitoni, Sansepolcro (AR).

Non è previsto Parco Partenza, le vetture si incolonneranno direttamente al C.O. Zero dal posto assegnato in Parco Assistenza.

 

FOTO LORENZO MARTINCICH

 

VALTIBERINA MOTORSPORT

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.valtiberinamotorsport.it

 

Facebook @RallyValtiberina @vtbmotorsport

Twitter @RallyValtiberin

 

www.terseries.com

 

www.raceday.it

 

 

#RallyTerraValledelTevere2021 #27e28Febbraio2021 #Anghiari #Sansepolcro #PieveSantoStefano

#RacedayRallyTerra#Rally #motorsport  #rallypassion  #terra #gravel  #GoAhead #Together

 

 

UFFICIO STAMPA

 

Alessandro Bugelli

MOVISPORT AVVIA BENE IL 2021:ALLA “DAKAR” CESARE ZACCHETTI PRIMO ITALIANO IN MOTO

Il 51enne pilota piemontese, con la sua Ktm, si è reso protagonista di una esaltante progressione che lo ha portato anche a concludere la maratona nel deserto saudita entro i migliori quaranta assoluti tra le due ruote e nella top ten della classifica dei motociclisti che hanno corso tutta la gara senza assistenza.

Ha gareggiato con un visore per la realtà aumentata e ha condiviso in diretta sui social tutto il percorso.

 

Jeddah (Arabia Saudita), 16 gennaio 2021 – Due settimane di competizione estrema, dodici tappe e ben 4.767 km cronometrati di una gara dura, sfiancante. Ecco lo scenario che l’inizio dell’anno ha offerto a Movisport, alla “Dakar” in Arabia Saudita, dove i colori reggiani sono stati portati in alto dal 51enne piemontese Cesare Zacchetti e la sua KTM.

 

Talmente in alto che ieri, sul traguardo di Jeddah, Zacchetti ha accarezzato la bandiera a scacchi in 38^ posizione assoluta, primo degli italiani in moto e settimo della speciale classifica della categoria denominata “OriginalByMotul”, riservata ai piloti che hanno corso tutta la gara senza assistenza. Un’esperienza unica, ricca di momenti difficili, dovendo correre in completa autonomia, ma anche estremamente esaltante sotto l’aspetto umano oltre che tecnico.

 

La gara (questa del 2021 era la terza esperienza per Zacchetti alla “Dakar”), avviata il 2 gennaio, aveva visto Zacchetti partire con cautela, cercando di prendere le classiche misure ad una competizione che il minimo errore, la minima esitazione ed anche il più piccolo momento di esitazione lo fa pagare caro. Ha sfruttato anche l’esperienza, Zacchetti, alla sua terza esperienza nella più famosa maratona desertica e giorno dopo giorno ha saputo scalare i valori della classifica peraltro con risultati parziali estremamente interessanti, spesso anche in linea con i piloti ufficiali presenti, che dispongono certamente di un’organizzazione più strutturata che non i piloti privati.


Zacchetti ha gareggiato con un visore per la realtà aumentata e ha condiviso in diretta sui social tutto il percorso. I suoi follower hanno potuto vederlo in azione e hanno ammirato la sua capacità di orientarsi nel deserto per tutti i 13 giorni di gara.

“Ringrazio tutti coloro che mi hanno seguito – commenta Zacchetti - supportato, durante tutta la gara mediante i social soprattutto. Pazzesco! Grazie davvero. Un’esperienza magnifica sotto l’aspetto sportivo ma soprattutto anche umano. Ho avuto un momento di spavento quando nel primo giorno, alla mattina era ancora buio e sono scivolato su del gasolio perso da un camion. Sono caduto ma per fortuna i danni erano minimi. Poi per il resto momenti bellissimi, con i compagni di avventura, i paesaggi che attraversi, momenti, attimi davvero unici. Grazie davvero a tutti!”.

 

Nelle foto: Zacchetti in azione

 

#CesareZacchetti  #KTM #Rally #Rallye #Movisport #Motorsport #RacingIsLife #Dakar2021  #Jedda #Arabia #offroad #Raid  #roadtodakar2021 #dreamcometrue #cece

 

 

UFFICIO STAMPA

Alessandro Bugelli

 

 

La Squadra Corse Angelo Caffi sfiora il podio al debutto nella Dakar Classic 2021
 
Un turbine di emozioni fino all'ultima tappa, nello storico momento in cui Carcheri e Musi hanno portato la Nissan Patrol #225 sul traguardo di Jeddah.
 

Brescia, 15 gennaio 2021 – Missione compiuta! La prima partecipazione della Squadra Corse Angelo Caffi al rally raid più famoso del mondo si è conclusa oggi sulla pedana di arrivo di Jeddah (SA) dopo oltre 3.000 chilometri cronometrati e 34 controlli di passaggio, dopo 11 tappe, paesaggi mozzafiato ed emozioni senza fine.

L'equipaggio ufficiale composto da Luciano Carcheri e Roberto Musi, tornati alla Dakar dopo anni di assenza con la Nissan Patrol #225 che corse il raid nel 1998 con a bordo proprio il pilota ligure, è riuscito in un'impresa strepitosa: settimo posto assoluto, quarto in Gruppo H2, primo degli italiani e vincitore della Classe H2.8. Un risultato prestigioso, ad un soffio dal podio, giunto al termine di due settimane intense, dure, tecniche dove il duo della Squadra Corse ha dovuto imparare l'arte della regolarità, destreggiandosi tra navigazione, GPS, controlli di media e precisione al centesimo di secondo sulle piste della penisola arabica.

Carcheri e Musi, che hanno corso senza l'ausilio di assistenza e provvedendo autonomamente ad ogni intervento meccanico sull'auto, hanno raggiunto la pedana di Jeddah senza nascondere la loro emozione. Un'avventura la loro che ha avuto i contorni delle Dakar di un'epoca passata, quando dopo le tappe erano le torce in testa ad illuminare la notte, tra controlli di rito ed interventi disperati per cercare di non arrendersi.

Nel corso della prima settimana tutto è filato liscio, fino ad un problema con il tubo che porta il fluido all'attuatore della frizione nell'ultima giornata prima del riposo. L'esperta mano di Musi ha rimesso tutto in ordine e la Patrol ha girato come un orologio svizzero. Nelle ultime due tappe un piccolo tubicino dei freni si è danneggiato rischiando di complicare la vita al duo italiano che però è intervenuto in tempo, mentre nella penultima tappa una leggera divagazione e un problema con il mozzo anteriore hanno privato l'equipaggio del team bresciano della trazione anteriore rendendo ancora più sfidante il finale della penultima tappa. È il fascino della Dakar, quel non sapere cosa succederà l'attimo successivo.

“Ce l’abbiamo fatta – le parole di Carcheri all'arrivo finale, – è stata un gara stupenda, non sapevo cosa aspettarmi da questa Dakar in Arabia Saudita, ma sono rimasto davvero colpito. Il territorio è molto vario, abbiamo incontrato ogni terreno, ogni condizione. Ci sono sicuramente tutte le situazioni per creare una gara degna di questo nome, e onestamente non escludo che questa esperienza si possa ripetere”.

“Abbiamo raggiunto un risultato che prima di partire non era scontato – ha concluso Musi, – abbiamo imparato molto, per noi la formula della regolarità era completamente nuova, quindi abbiamo dovuto capire come funziona prima di applicarla. La formula a mio avviso è riuscitissima, credo che la Classic abbia l’opportunità di crescere molto forte nei prossimi anni. La voglia di riprovarci è fortissima”.

“Un’emozione incredibile – ha aggiunto il Presidente della Squadra Corse Angelo Caffi Benedetta Caffi Marelli, – partecipare alla Dakar è stato qualcosa di straordinario, e raggiungere questo risultato all’esordio ci riempie di orgoglio. Un grazie a Luciano e Roberto che hanno corso con grande determinazione, affrontando tutti gli imprevisti con positività, l’approccio vincente per questa leggendaria corsa”.

 

Dakar Classic 2021 | Classifica assoluta

1. Douton-Etienne (FRA) – Buggy Sunhill; 2. Donatiu-Puig (ESP) – Mitsubishi Montero V6; 3. Harichoury-Fertin-Correia (FRA) – Renault 420DCI; 4. Revuelta-Sanchez Hernandez (ESP) – Toyota Land Cruiser; 5. Verdaguer-Verdaguer (FRA) - Buggy Sunhill; 6. Lacarrau-Quemin (FRA) – Toyota Proto KDJ95; 7. Carcheri-Musi (ITA) – Nissan Patrol; 8. Boet-Rabell (ESP) – Mercedes Unimog; 9. Callewaert-Morel (BEL) – Volkswagen Baja; 10. Gutierrez-Heras Rodriguez (ESP) Mercedes G-320.

 
 Rif. Rosario Giordano 

Lamborghini Squadra Corse lancia il canale dedicato con Motorsport.tv

 

La filiale Motorsport del produttore italiano di lusso sarà protagonista delle attività di successo del marchio GT e corse dei clienti.

 

Londra, 13 gennaio 2021: Lamborghini Squadra Corse, dipartimento di sport motoristici della casa automobilistica di lusso italiana, si è unito a un impressionante elenco di marchi automobilistici e automobilistici nel lanciare un canale dedicato su Motorsport.tv, la piattaforma OTT digitale di Motorsport Network dedicata alle corse e ai contenuti automobilistici.

Dopo aver recentemente lucidato le loro credenziali nel motorsport con vittorie ripetute significative nella Rolex 24 a Daytona, nella 12 Ore di Sebring e nei campionati internazionali GT organizzati da SRO, Lamborghini si è posizionata come uno dei principali attori nelle corse GT e clienti. Il lancio del loro canale dedicato Lamborghini Motorsport.tv significa che i fan potranno godersi i contenuti dietro le quinte delle loro attività GT e di corse dei clienti.

Utilizzando i 56 milioni di spettatori mensili di Motorsport Network, questo canale su misura mira a proiettare il DNA del motorsport Lamborghini e i campionati del Super Trofeo, ospitati in Europa, Asia e Stati Uniti. La vasta conoscenza della rete del pubblico del motorsport darà a Lamborghini gli strumenti necessari per raggiungere i fan che sono già interessati alle corse di auto sportive, ma anche nuovi fan che possono essere convertiti in fan regolari attraverso i contenuti esclusivi che forniscono a Motorsport.tv.

Motorsport.tv va sempre più rafforzandosi con questo ultimo annuncio, poiché Lamborghini è diventato il quarto produttore a lanciare un canale dedicato negli ultimi sei mesi. La piattaforma OTT, che sta rapidamente diventando la destinazione di riferimento per i team di marchi e gli stakeholder che desiderano attivare nello spazio digitale, sta diventando un hub di corse digitali di cui gli appassionati di sport motoristici e automobilistici vorranno far parte.

Giorgio Sanna, Head of Motorsport Lamborghini, ha dichiarato: "Dopo i successi nelle corse del nostro marchio, ora sembra il momento perfetto per lanciare il nostro canale Motorsport.tv dedicato. La portata di Motorsport Network ci offre l'opportunità di raccontare le nostre storie a un nuovo pubblico digitale. Attraverso questo canale, possiamo vedere la potenziale crescita dell'interesse per il marchio Lamborghini nello spazio delle corse e per i nostri campionati Super Trofeo, contribuendo a portare più valore ad entrambi ".

James Allen, Presidente, Motorsport Studios, ha dichiarato: “Lamborghini è un marchio sinonimo di carattere distintivo e modellazione del futuro. Creano esperienze uniche per i loro clienti su strada e in pista e c'è anche molto da apprezzare per i fan. Il contenuto che Lamborghini porterà su Motorsport.tv non solo creerà un'offerta di canale distintiva, ma saremo anche in grado di condividerlo attraverso i nostri canali di corse e automobilistiche utilizzando il nostro player proprietario Motorsport.tv ".

 

 

L'ufficio Stampa