Ventiquattro anni senza Ayrton
Ventiquattro anni senza Ayrton
Iacoviello Elmo una vita per i motori
Iacoviello Elmo una vita per i motori
Lino Acco una vita nei Rally
Lino Acco una vita nei Rally
Luigi DE SALVIA
Luigi DE SALVIA
Massimo SANSONE la passione al di la di tutto
Massimo SANSONE la passione al di la di tutto
Sandro MUNARI
Sandro MUNARI
Matteo COCCIA
Matteo COCCIA "COCCINO"
Il
Il "Mago" Maurizio MORLINO
Enza Allotta…a tutto slalom!
Enza Allotta…a tutto slalom!
Christian Merli raccontato da Paolo Rignanese
Christian Merli raccontato da Paolo Rignanese
Il mio ricordo di Ayrton Senna
Il mio ricordo di Ayrton Senna
Mauro NESTI - IL
Mauro NESTI - IL "RE delle Montagne".
Paolo Gargano. Il Tornante n° 10
Paolo Gargano. Il Tornante n° 10
Germano NATALONI raccontato da Paolo Rignanese
Germano NATALONI raccontato da Paolo Rignanese
Il sogno nel cassetto
Il sogno nel cassetto

Piloti

GRID LIST

Sandro MUNARI

Feb 21, 2018 Hits: 626
Sandro MUNARI di Paolo Rignanese I rally di una volta quando vetture quasi stradali,…

Il "Mago" Maurizio MORLINO

Gen 23, 2018 Hits: 862
Il "Mago" Maurizio MORLINO Di Paolo Rignanese Maurizio Morlino nato nel 1969 a…

Enza Allotta…a tutto slalom!

Gen 18, 2018 Hits: 1065
Enza Allotta…a tutto slalom! Di Paolo Rignanese Enza Allotta driver di Belmonte Mezzagno…

Christian Merli raccontato da Paolo Rignanese

Gen 05, 2018 Hits: 1897
Christian Merli raccontato da Paolo Rignanese Rally, cronoscalate, pista e motoslitta…

Il mio ricordo di Ayrton Senna

Nov 03, 2017 Hits: 754
Il mio ricordo di Ayrton Senna(in occasione del 56°compleanno 2016) Nel volere ricordare…

Mauro NESTI - IL "RE delle Montagne".

Nov 02, 2017 Hits: 1943
Mauro NESTI - IL "RE delle Montagne". di Paolo Rignanese Mauro Nesti il Re delle Montagne…

Matteo COCCIA

"COCCINO"


di Paolo Rignanese

 


Per noi di Monte Sant'Angelo e per tutti gli appassionati di motori del Gargano, Matteo Coccia in arte COCCINO è un'istituzione, è il pilota locale piu' conosciuto nel mondo delle gare automobilistiche. Nato nel 1961 a Monte Sant'Angelo carrozziere e meccanico prima imprenditore edile poi, segno della sua capacita' di adattarsi, capacità questa molto utile nel mondo delle corse cosi come lo è il feeling e l'affinità con il navigatore di turno. Infatti, cosi' come nel lavoro, anche il suo stile di guida negli ultimi anni è cambiato, se prima era più acerbo e molto irruento, oggi, invece, si è molto affinato guidando in modo pulito e preciso nella scelta della traiettoria migliore e comunque gli è rimasta la caratteristica di tenere giù il pedale dell'acceleratore e di staccare sempre al limite, una guida molto aggressiva, attacca dalla partenza fino ad un metro dopo il traguardo sempre al limite del ritiro e con il contagiri motore sparato al massimo tanto da attribuirgli il soprannome di Big Foot.

 

 

 

Personaggio carismatico, oltre ad essere un pilota molto veloce, di coraggio ne ha da vendere è anche una persona molto affabile ed allegra. Matteo Coccia agli inizi degli anni settanta si è cimentato in gare di motocross mentre nei primi anni ottanta inizia la sua lunga carriera nelle cronoscalate e poi nei rally, divenendo un pilota molto esperto. Infatti sin da giovanissimo, si cimentava tra i tornanti della famosa cronoscalata, la Macchia-Monte Sant'Angelo, questo lo faceva divenire l'idolo di molti ragazzini il mio personale ricordo lo vede a bordo di un' Autobianchi A112 Abarth.

 

 

La sua prima gara la fa nell' 8^ Salita Macchia-Monte Sant'Angelo il 9 maggio 1982, purtroppo non vede il traguardo per la rottura della sua A112, ma è nelle qualifiche del sabato che dimostra il suo vero valore facendo il miglior tempo in Gruppo N classe 1150 segnando un 7.35.00 tanto da ricevere i complimenti dal compianto Angelo Marino, meglio conosciuto come bazooka, che lo mette al corrente della sua prima posizione. Il 15 agosto 1982, corre alle Svolte di Popoli edizione con 310 iscritti che fu vinta dal Re Mauro Nesti,  ottiene il terzo posto di classe a bordo della A112 Abarth con il tempo di 5.28.41, qualche settimana dopo corre alla Coppa Selva di Fasano facendo un 4° posto di classe.

 

 

L'anno dopo, nel 1983, partecipa alla 9^ Salita Macchia-Monte, cambia classe, corre su una Fiat Ritmo 105, vince la classe 1600 di gruppo N con il tempo di 6.54.51, partecipa alla Coppa Selva di Fasano finendo la gara, con la sua Ritmo 105, 4°di classe. Nel 1984, sempre su Fiat Ritmo 105 partecipa alla 10^ edizione della Macchia-Monte terminando al 4° posto di classe.  Nell' 11^ Salita del 5 maggio 1985 rivince in gruppo N la classe 1600, sempre su Fiat Ritmo 105, con il tempo di 6.53.86. Nell'ultima edizione della cronoscalata Macchia Monte Sant'Angelo, 3 maggio 1986, gareggia su di una Talbot TI in gruppo A classe 1600 e nelle qualifiche del sabato ottiene il secondo tempo, la gara della domenica venne annullata dopo l'incidente in cui perse la vita il pilota Paolo Gargano. Dopo il 1986, Matteo Coccia, si prende una pausa dal mondo delle corse che dura circa dieci anni.

 

 

Coccino resta l'unico pilota di Monte Sant'Angelo ad aver vinto il Rally del Gargano e precisamente la 28^ edizione nel novembre 2007, prima volta a bordo di una Honda Civic Type R del team Repetto, sotto una pioggia battente, ed addirittura con la neve nella speciale della Foresta Umbra, ha incanalato vittorie su vittorie nelle varie prove speciali lasciandosi dietro una selva di avversari agguerriti e con vetture più performanti riuscendo a scrivere nella roccia garganica, in maniera indelebile, il suo nome nella lista dei vincitori nella gara per antonomasia del nostro Territorio.

Questo scritto vuole essere un tributo a questo driver che con la sua guida riesce a trasmettere forti emozioni agli spettatori assiepati lungo il tracciato, ad ogni suo passaggio lo saluta con un boato. Scrivere di ogni sua gara e raccontare tutti gli aneddoti vissuti sarebbe praticamente impossibile, quindi mi rimetto alle gare più importanti alle quali ha preso parte.

 

Nel 1983 partecipa all' 8°Rally del Gargano navigato da Giuseppe De Nittis su Fiat Ritmo 105 piazzandosi 7°assoluto. Al 2°Rally Monte Saraceno con Giuseppe De Nittis su Fiat Ritmo 105 termina la gara 7°assoluto, 1°di gruppo e 1°di classe. Nel 1999 corre nel Rally di Acqui Terme rally d'inverno, con alle note Alberto Porzio a bordo di una Peugeot 106 terminando 4°di classe. Nel 2005 Partecipa al Rally del Gargano, Trofeo Rally Asfalto, navigato da Marino Argentieri su Renault Clio Williams (#23) in classe A7 si classifica al 17°posto assoluto.

 

 

Partecipa al Rally ACI Como, Trofeo Rally Asfalto, navigato da Marino Argentieri su Renault Clio Williams (#38) in classe A7 si classifica al 34°posto e 4°di classe.Termina la stagione al 2°posto assoluto nel TRA tra le due ruote motrici. Nel 2006, nel mese di febbraio, Corre nel 1°Rally Ronde del Carnevale Dauno a bordo di una Seat Ibiza (#16), navigato da Falcone, finisce la gara 4° assoluto. Nel 2007 partecipa al 28°Rally del Gargano, navigato da Martino Rosato a bordo di un'Honda Civic Type R (#7), questo rally restera' nella storia degli appassionati di Monte Sant'Angelo, come già riportato, in quanto lo vede vincitore restando il primo conterraneo ad averlo vinto.

 

 

Corre anche nel 3°Rally Sprint Città di Monte Sant'Angelo su Renault Clio Williams (#3), navigato da Martino Rosato, conclude la gara 2°assoluto, 1° di gruppo e 1° di classe, ma per molti è il vincitore morale e come tale viene festeggiato vista l'imparità di potenza dell'auto che ha vinto, una Ford Escort Cosworth. Il 2008 fa il 1°Rally del Golfo, su Peugeot 206 RC, navigato da Domenico Ortuso piazzandosi 4°assoluto e 1° di classe. Nel 2009 gareggia nel Rally Città di Casarano, Nazionale 7^ zona, navigato da Antonino Martinez su Peugeot 206 RC (#52) in classe N3 si classifica al 20° posto assoluto e 7°di classe.

 

 

Partecipa al Rally del Golfo e dell'Arca navigato da Antonino Martinez su Honda Civic Type R (#15) in classe A7 classificandosi al 4°posto assoluto. Nel 2011 partecipa alla prima edizione del Rally Porta del Gargano, navigato da Tracchia Junior su Honda Civic Type R (#18) in classe A7, finendo al 4°posto assoluto. Il 2012 cambia auto, passa su di una Subaru Impreza STi R4, corre nel 2°Rally Porta del Gargano, con il #14, insieme a Rosario Navarra in classe N4 e finiscono il rally al 6°posto assoluto. Il 2013 partecipa alla terza edizione del Rally Porta del Gargano con l'ASD Piloti Sipontini, navigato da Rosario Navarra a bordo della Subaru Impreza STi R4 (#14) in classe N4 concludendo la gara al 10°posto assoluto e 2°di classe.

 

 

L'anno 2014 lo vede protagonista della quarta edizione del Rally Porta del Gargano, con la scuderia Winners Rally Team, a bordo di una Renault Clio S1600 (#12), navigato da Rosario Navarra, terminare la manifestazione al 2°posto di classe ed all'8°posto assoluto. Il 2015 lo ha visto partecipare alla prima edizione del Rally Città dei Santi con l'ASD Piloti Sipontini, navigato dal fido Rosario Navarra, a bordo di un'Opel Astra GSi 16V (#18) in classe A7, pero' il motore della sua Astra non ha retto, viste le temperature proibitive di un luglio rovente, nella penultima speciale.

 

 

Ad ottobre corre il 5°Rally Porta del Gargano, navigato da Martino Paolo Rosato, a bordo di una Fiat Punto S1600 (#19), effettua una gara da incorniciare, sempre in crescendo, abbassa il suo tempo nella p.s.6 di 10" rispetto al passaggio precedente, finendo la gara al 9°posto assoluto e vincitore di classe nonostante nell'ultima speciale la sua Punto finisce in testacoda e dalla p.s.7 ha corso con l'alternatore fuori uso.

 

 

A dicembre partecipa al 7°Rally Ronde di Sperlonga, navigato da Martino Rosato su Renault Clio S1600, vive un rally molto travagliato, per due prove corre con dei problemi d'interfono ed il povero Rosato deve trasmettergli le note con i gesti ed in crisi con le gomme già nelle prime prove termina quinto di classe.

 


Nel 2016 Coccia si prende un anno sabbatico, ma è nel 2017 che riprende da dove aveva iniziato, ritorna nelle salite, a bordo di una Ford Sierra Cosworth ed esattamente trentuno anni dalla sua ultima cronoscalata rientra in una gara in salita e lo fa nel Campionato Italiano di Velocità in Montagna nella 60^edizione della Coppa Selva di Fasano.
Gareggia in E1 ITA>3000 in una delle categorie più agguerrite e lo fa a modo suo, infatti al primo appuntamento a bordo della Sierra e si classifica terzo di classe, in gara 1 ha fermato il cronometro a 3:09.32 mentre in gara 2 gestisce la sua auto e ferma il tempo a 3:12.35 con un tempo aggregato di 6:21.67.

 


Si cimenta nella 55^edizione delle Svolte di Popoli, nelle prove ufficiali del sabato, a bordo della Ford Sierra Cosworth, riprende confidenza con i 7,530 Km del percorso dove partecipò agli inizi degli anni ottanta, nella prima manche di prove ufficiali registrava il tempo di 4:36.73, nella seconda manche abbassava il precedente tempo di quattro secondi, fermando il cronometro a 4:32.16.
In gara è tutta un'altra musica, Matteo Coccia mette a segno due ottimi tempi, in gara 1 segna 4:25.28 mentre in gara 2 gestisce la situazione fermando le lancette del cronometro a 4:27.54, per un tempo aggregato di 8:52.82.

 


Nel 2017 Matteo partecipa anche al 2° Slalom Città di Portocannone vincendo la classe, inoltre partecipa al 7°Rally Porta del Gargano navigato da Martino Rosato a bordo di una Mini Cooper, ma un problema alla frizione non lo fa continuare la gara dopo solo due prove speciali.
Va ricordato che in queste gare Matteo Coccia è stato affiancato da un "team manager" di lusso il Mago Maurizio Morlino.

 


Intanto Coccino dopo trentasei anni dalla sua prima gara continua a correre ed in questo 2018 ci riserverà ancora altre sorprese.

 

 

 

 

 

 

Alcune delle foto usate appartengono a Matteo Coccia.