Ventiquattro anni senza Ayrton
Ventiquattro anni senza Ayrton
Iacoviello Elmo una vita per i motori
Iacoviello Elmo una vita per i motori
Lino Acco una vita nei Rally
Lino Acco una vita nei Rally
Luigi DE SALVIA
Luigi DE SALVIA
Massimo SANSONE la passione al di la di tutto
Massimo SANSONE la passione al di la di tutto
Sandro MUNARI
Sandro MUNARI
Matteo COCCIA
Matteo COCCIA "COCCINO"
Il
Il "Mago" Maurizio MORLINO
Enza Allotta…a tutto slalom!
Enza Allotta…a tutto slalom!
Christian Merli raccontato da Paolo Rignanese
Christian Merli raccontato da Paolo Rignanese
Il mio ricordo di Ayrton Senna
Il mio ricordo di Ayrton Senna
Mauro NESTI - IL
Mauro NESTI - IL "RE delle Montagne".
Paolo Gargano. Il Tornante n° 10
Paolo Gargano. Il Tornante n° 10
Germano NATALONI raccontato da Paolo Rignanese
Germano NATALONI raccontato da Paolo Rignanese
Il sogno nel cassetto
Il sogno nel cassetto

Piloti

GRID LIST

Sandro MUNARI

Feb 21, 2018 Hits: 503
Sandro MUNARI di Paolo Rignanese I rally di una volta quando vetture quasi stradali,…

Matteo COCCIA "COCCINO"

Feb 03, 2018 Hits: 1238
Matteo COCCIA "COCCINO" di Paolo Rignanese Per noi di Monte Sant'Angelo e per tutti gli…

Il "Mago" Maurizio MORLINO

Gen 23, 2018 Hits: 792
Il "Mago" Maurizio MORLINO Di Paolo Rignanese Maurizio Morlino nato nel 1969 a…

Enza Allotta…a tutto slalom!

Gen 18, 2018 Hits: 1010
Enza Allotta…a tutto slalom! Di Paolo Rignanese Enza Allotta driver di Belmonte Mezzagno…

Il mio ricordo di Ayrton Senna

Nov 03, 2017 Hits: 684
Il mio ricordo di Ayrton Senna(in occasione del 56°compleanno 2016) Nel volere ricordare…

Mauro NESTI - IL "RE delle Montagne".

Nov 02, 2017 Hits: 1678
Mauro NESTI - IL "RE delle Montagne". di Paolo Rignanese Mauro Nesti il Re delle Montagne…

Christian Merli raccontato da Paolo Rignanese 

 

Rally, cronoscalate, pista e motoslitta Christian Merli non si fa mancare proprio niente, anche se le gare in salita sono la sua predilezione.
Appassionato fin da piccolo, accresce la sua passione essendo un assiduo spettatore della gara lungo le strade di casa la Trento Bondone.

 


Christian Merli pilota di Fiavè, nato a Trento nell'agosto del 1972, il suo excursus sportivo inizia guidando una Peugeot 205, vincendo con le motoslitte, correndo nei rally e stracciando record a bordo della sua Osella FA30 tra i tornanti Italiani e di tutta Europa.
Inizia la sua avventura nel lontano 1993 nella gara in salita Levico Vetriolo terminando quinto di classe a bordo della sua Peugeot 205, chiamata bolli per via della colorazione a pois.
Sempre nello stesso anno, il 18 luglio, ottiene la prima vittoria di classe nella Cronoscalata Vittorio Veneto Cansiglio, nel 1994 vince la classe 1600 nel CIVM, nel 1995 fa primo assoluto nel Trofeo Master Peugeot, secondo di classe 1600 nel CIVM e vince la classe N3 nel Rally Internazionale Città di Bassano.

 


Nel 1996 finisce primo di classe N3 e 13° assoluto al Rally Sprint di Montebelluna e vince la classe A2 nel Rally Prealpi Trevigiane.
Gli anni che vanno dal 1998 al 2002 lo vedono allontanarsi, con grande sofferenza, dal mondo delle corse.
Il 13 luglio 2003 rientra per fare una sola gara, quella di casa, la Trento Bondone e la fa con il botto, a bordo di una Renault Clio maxi riesce a mettere a segno il decimo posto assoluto lasciandosi alle spalle auto più performanti della sua e fa primo di classe 2000.
A fine anno si ritrova a fare alcuni giri sulla pista di Adria a bordo di una Lucchini BMW messagli a disposizione dall' amico Franz Tschager.
I risultati giungono presto, infatti nel 2004 ottiene la sua prima vittoria assoluta ed arriva il 27 giugno 2004 nella 27ª Cividale Castelmonte e lo stesso anno fa primo assoluto nel Trofeo Italiano Velocità Montagna, corre anche nel Rally Altopiano 7 Comuni e vince la classe A3.

 


Il 2005 partecipa al Campionato Europeo della Montagna e come esordiente lo conclude al terzo posto assoluto.
Dal 2007 al 2015, in nove anni, termina ben otto volte secondo assoluto nel CIVM e vincitore di gruppo negli anni 2011-2012-2013-2015, ha ottenuto diciassette vittorie assolute e più di cinquanta podi.
Diverse le partecipazioni nei rally,nel 2004 primo di classe A6 nel Rally Altopiano sette comuni su Opel Corsa GSi navigato da Mariano Pasqualini, Ronde Camuna nel 2008 navigato da Francesco Orian a bordo di una Citroen C2, nel 2009 fa secondo in classe R2 al Rally di San Martino di Castrozza Trofeo Rally Asfalto e gareggia nel Rally Valle D'Aosta, nel 2010 fa un quinto posto assoluto al Rally di San Martino di Castrozza Trofeo Rally Asfalto su Peugeot 206 WRC navigato da David De Col e tredicesimo assoluto al Prealpi Master Show su Mitsubishi Lancer evo IX navigato da Mariano Pasqualini.

 


Nel 2011 nel Rally di San Martino di Castrozza fa secondo di classe S1600 navigato da David De Col a bordo di una Renault Clio S1600 mentre nel Rally Due Valli vince la classe R3T a bordo di una Citroen DS3 con alle note Dino Lamonato ed ottiene l'undicesimo assoluto al Prealpi Master Show su Mitsubishi Lancer evo IX con Mariano Pasqualini alle note. Nel 2012 ottavo posto assoluto nel Prealpi Master Show e secondo di classe R4, navigato da Mariano Pasqualini a bordo di una Mitsubishi Lancer evo IX, nel 2013 ottiene il secondo posto di classe S2000 nel Prealpi Master Show e dicima piazza assoluta, a bordo della Peugeot 207 e con Pasqualini alle note.

 


Ha corso su Lucchini, Picchio, Lola, Radical arrivando alla corte dell'ingegnere Enzo Osella nel 2013 esordendo con l' Osella PA 2000 sul tracciato di Rechberg passando nel 2015 all' Osella Fa 30 RPE.
Nella versione 2016, della sua Osella, sono stati apportati aggiornamenti aerodinamici ed il motore RPE (Radical Performance Engine) avrà un aumento di potenza che lo porterà ad erogare circa 480 cavalli, una trentina in più rispetto alla versione 2015, mentre per le gomme confermate le Avon.
Inizia la stagione del campionato europeo ed inizia la sfida che lo porterà fino alla fine del campionato a lottare sul filo del centesimo di secondo con Simone Faggioli, è un inseguirsi per tutto l'anno gare vinte in alternanza e record su record battuti.

 


Le vittorie che Christian Merli ha ottenuto nel 2016 sono: in Austria alla Rechbergrennen 2016, alla Ecce Homo Sternberk, in Polonia a Limanowa ed in Croazia nella 35ª Buzetski Dani, una stagione al cardiopalma decisa per soli sette punti che lo porta ad essere il vice campione europeo ed il vincitore della categoria E2SS-3000.
Nel CiVM ha preso parte a sole tre salite più quella di Ascoli, gara con la doppia validità italiano ed europeo, in questi appuntamenti ha ottenuto quattro secondi posti assoluti e quattro vittorie di categoria, le gare in cui Merli ha fatto sussultare i suoi tifosi e non solo sono state il Trofeo Scarfiotti Sarnano Sassotetto, la Salita di Morano Campotenese, la coppa Paolino Teodori e la gara di casa la Trento Bondone.

 


Mentre nei rally prende parte al 12° Ronde Prealpi Trevigiane - Prealpi Mastershow navigato da Mariano Pasqualini a bordo di una Peugeot 208 T16 terminando la gara dodicesimo assoluto e quinto di classe R5.
Per la stagione 2017, Christian cambia il propulsore della sua Osella FA 30, viene riprogettato completamente il retrotreno della FA 30 per poter alloggiare il nuovo Fortech 3000 V8, con ripartizione dei pesi e modifiche aerodinamiche.

 


La stagione 2017 vede Christian annientare diversi record, inizia con la vittoria nella prima gara dell' Europeo, nella gara austriaca di Rechbergrennen, vittoria ad Oviedo in Spagna alla 46ª Subida al Fito, in Germania a Bad Liebenstein nell' ADAC Glasbachrennen, in Polonia alla Limanowa, in Francia alla 57ª Course de Côte du Mont Dore, ed in Croazia alla 36ª Buzetski Dani, va detto che in tutte le altre gare il piazzamento è stato sempre primo nella sua categoria E2SS-3000 e secondo assoluto staccato solamente di qualche decimo di secondo.

 


Ogni gara di Christian è spettacolo puro oltre le battaglie al filo del centesimo con Simone Faggioli c'è il suo stile impeccabile di guida, il suo essere sempre molto veloce, ha quel qualcosa che attira le folle è una calamità per la gente che aspetta con ansia e con ammirazione ogni suo passaggio, avviene quello che solo gli dei dell'olimpo dei motori possono fare è un pò come quando passano le Ferrari alla variante Ascari, tutti in piedi ad ogni giro.

 


Nel guardare Christian Merli, sia durante i passaggi che nel rivedere i camera car si nota fin da subito che ha una guida estremamente veloce ed è molto impulsivo al volante della sua vettura, disegna traiettorie e corregge con grande maestria la potenza che la sua macchina scarica a terra, è un pilota molto istintivo e spontaneo le corse sono una passione alla quale non può proprio rinunciare cosi come l'adrenalina che gli provoca questo sport.

 


Ogni qualvolta il semaforo diventa verde il suo unico avversario è il tempo e come diceva Maurice Trintignant la velocità non è pericolosa, più forte vai prima raggiungi il punto in cui sei finalmente al sicuro, quel metro successivo alla linea del traguardo.

 

Ti aspettiamo nel 2018 più forte che mai!!!