Al Rally del Salento tutti contro il molisano, portacolori della scuderia RO racing, Giuseppe Testa
Prima tappa della Coppa 127, Rally Valli Cuneesi - Vincono Ruggeri e Merzi
Prima tappa della Coppa 127, Rally Valli Cuneesi - Vincono Ruggeri e Merzi
HP Sportal Rally del Taro gara valida per l’IRCup con Cannavò-Rappa su Citroen Ds3 N5
HP Sportal Rally del Taro gara valida per l’IRCup con Cannavò-Rappa su Citroen Ds3 N5
MAX RACING TRA CENTO CURVE
MAX RACING TRA CENTO CURVE
Riscontri positivi per Motor Zone ASD agli Abeti
Riscontri positivi per Motor Zone ASD agli Abeti
Pokerissimo per la AM Sport al Grappolo
Pokerissimo per la AM Sport al Grappolo
Top five per Fabio Pinelli al Rally degli Abeti
Top five per Fabio Pinelli al Rally degli Abeti
Laserprom 015 protagonista al Rally degli Abeti: vittoria “storica” con Brunero Guarducci e secondo posto tra le scuderie
Laserprom 015 protagonista al Rally degli Abeti: vittoria “storica” con Brunero Guarducci e secondo posto tra le scuderie
HP Sportal rally del Salento con Quatrini-Parente su Clio N3 per la Coppa Rally Zona 8
HP Sportal rally del Salento con Quatrini-Parente su Clio N3 per la Coppa Rally Zona 8
Il Trofeo Italiano Rally entra nel vivo con il 56° Rally del Salento
Il Trofeo Italiano Rally entra nel vivo con il 56° Rally del Salento
Record di iscritti del Casarano Team al 56° Rally del Salento
Record di iscritti del Casarano Team al 56° Rally del Salento
IL 56° RALLY DEL SALENTO PRONTO AD OSPITARE I SUOI 105 EQUIPAGGI NELLE TRE SFIDE IN PALIO. VENERDI’ LA PARTENZA DA LECCE.
IL 56° RALLY DEL SALENTO PRONTO AD OSPITARE I SUOI 105 EQUIPAGGI NELLE TRE SFIDE IN PALIO. VENERDI’ LA PARTENZA DA LECCE.
Michelin Trofeo Storico: ottima partenza al Rally Valli Cuneesi
Michelin Trofeo Storico: ottima partenza al Rally Valli Cuneesi
Dalla Corsica alla Val di Taro, tra Rallye Terre d’Aleria ed IRC: è un weekend internazionale per MM Motorsport
Dalla Corsica alla Val di Taro, tra Rallye Terre d’Aleria ed IRC: è un weekend internazionale per MM Motorsport
MANUEL BRACCHI VOLA SULLE STRADE DEL VALLE D’INTELVI
MANUEL BRACCHI VOLA SULLE STRADE DEL VALLE D’INTELVI
Flavio Brega alla seconda chiamata di International Rally Cup: il pilota bresciano al “via” del Rally Internazionale del Taro
Flavio Brega alla seconda chiamata di International Rally Cup: il pilota bresciano al “via” del Rally Internazionale del Taro
LA ISLAND MOTORSPORT IN LIZZA AL RALLY STORICO DEL SALENTO
LA ISLAND MOTORSPORT IN LIZZA AL RALLY STORICO DEL SALENTO
DANESI E ROTA PER IL RISCATTO AL TARO
DANESI E ROTA PER IL RISCATTO AL TARO
Dal Rally degli Abeti al Rally Internazionale del Taro: Dimensione Corse a tre punte nella seconda manche di IRC
Dal Rally degli Abeti al Rally Internazionale del Taro: Dimensione Corse a tre punte nella seconda manche di IRC
Un Trentennale da grandi numeri: 125, gli iscritti al Rally Internazionale del Taro
Un Trentennale da grandi numeri: 125, gli iscritti al Rally Internazionale del Taro
Susanna Mazzetti regina tra le dame al Rally degli Abeti
Susanna Mazzetti regina tra le dame al Rally degli Abeti
Scuderia Efferre – Bene Saredi ad Intelvi in attesa del Rally Il Grappolo
Scuderia Efferre – Bene Saredi ad Intelvi in attesa del Rally Il Grappolo
ERREFFE RALLY TEAM SUGLI SCUDI: CIUFFI È SECONDO ALL’ADRIATICO CIRT E RUSCE VINCE IL RALLY DEGLI ABETI!
ERREFFE RALLY TEAM SUGLI SCUDI: CIUFFI È SECONDO ALL’ADRIATICO CIRT E RUSCE VINCE IL RALLY DEGLI ABETI!
DOPPIETTA CLACSON MOTORSPORT AL VALLI CUNEESI
DOPPIETTA CLACSON MOTORSPORT AL VALLI CUNEESI
Rally Storico Valli Cuneesi: Pinna-Bottan primi di classe
Rally Storico Valli Cuneesi: Pinna-Bottan primi di classe
Piloti Sipontini: dallo sterrato all’asfalto!
Piloti Sipontini: dallo sterrato all’asfalto!
ASNAGHI COME AI VECCHI TEMPI, VINCE L'INTELVI IN R2
ASNAGHI COME AI VECCHI TEMPI, VINCE L'INTELVI IN R2
DAVIDE NICELLI FIDUCIOSO PER IL RALLY DEL TARO
DAVIDE NICELLI FIDUCIOSO PER IL RALLY DEL TARO
BB Competition ed un Rally degli Abeti di buone sensazioni
BB Competition ed un Rally degli Abeti di buone sensazioni
NUOVE ESPERIENZE PER CECCATO AL SALENTO
NUOVE ESPERIENZE PER CECCATO AL SALENTO
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 341

Primi giri a Le Mans per il Team Peugeot TotalEnergies

Lunedì, 05 Giugno 2023 19:45 Published in FIA WEC

Primi giri a Le Mans per il Team Peugeot TotalEnergies

 

 

  • Le due PEUGEOT 9X8 in pista per la prima volta a Le Mans

  • PEUGEOT ha ricevuto un caloroso benvenuto dai tifosi alle verifiche tecniche nel centro della città

  • Una giornata di test efficiente e arricchente

 

Il tradizionale “Pesage” (verifica tecnica) di venerdì e la giornata di test di questa domenica hanno dato il via ai festeggiamenti di questa eccezionale edizione. Il pubblico ha accolto con entusiasmo la nuovissima livrea delle due Hypercar, celebrando il centenario ei 30 anni della vittoria di PEUGEOT a Le Mans.

L'azione in pista è iniziata questa domenica. Il sole splendeva (27°C) nella giornata di test e la folla di appassionati è accorsa per assistere ai primi giri dei 62 iscritti alla 24 Ore di Le Mans, 4° round del FIA World Endurance Championship.

Mikkel Jensen/ Paul Di Resta sulla #93 e Loïc Duval/ Gustavo Menezes sulla #94 hanno avuto l'onore di effettuare i primi giri delle due Hypercar ibride-elettriche sul mitico tracciato. Jean-Eric Vergne e Nico Müller, che erano a Jakarta per due round del FIA Formula E, scenderanno in pista mercoledì.

Le due vetture hanno mostrato costanza durante le sessioni consentendo ai team di lavorare su assetti diversi, lunghi stint, ecc. La PEUGEOT 9X8 #93 (Mikkel Jensen) ha fatto segnare il suo miglior tempo in 3:30.427 durante la sessione pomeridiana. La PEUGEOT 9X8 #94 (Gustavo Menezes) ha fatto segnare il suo miglior giro in 3:31.093.

Il Team Peugeot TotalEnergies tornerà ora in pista mercoledì 7 giugno per le FP1, seguite dalla prima sessione di qualifiche alle 19h.

 

 

Commenti

Jean-Marc Finot – Stallantis Motorsport Senior VP: «Stiamo prendendo confidenza fisica con la pista anche se storicamente ci siamo già stati. Abbiamo potuto testare il limite delle vetture con alcuni assetti e abbiamo passato la giornata a girare le vetture per vedere il loro comportamento in base al numero di stint, con l'usura delle gomme ad esempio, per raccogliere quanti più dati possibili prima che le cose si facciano serie. settimana per la 24 Ore di Le Mans. Siamo riusciti a portare a termine il nostro piano nonostante un problema elettrico sulla #93 che volevamo mettere in sicurezza prima di tornare in pista”.

 

Mikkel Jensen – PEUGEOT n.93: « È fantastico tornare a Le Mans, è qualcosa che aspettavo da tre anni. È la pista e l'atmosfera migliori nel mondo delle corse. Ci piace stare qui, per noi e per la macchina è la prima volta che guidiamo su una pista del genere mentre alcuni team hanno il vantaggio di avere la cupola l'anno scorso, quindi dobbiamo solo continuare a lavorare, è stato bello fare i primi giri e abbiamo ancora del tempo per prepararci prima della gara”.

 

Loïc Duval – PEUGEOT n.94 : “Oggi non abbiamo avuto problemi; l'auto funzionava bene. All'inizio non ero soddisfatto al 100% del bilanciamento della macchina, ma poi abbiamo trovato alcune cose nel setup, che sembravano migliori. Siamo stati costanti per tutto il giorno, soprattutto durante il lungo stint, il che è positivo. Abbiamo ancora tanto lavoro da fare e aspetti da capire ma stiamo andando nella direzione giusta”.

  

Programma della 24 Ore di Le Mans:

 

domenica 4 giugno

20h-20h30 : Meet & Greet – Team Hospitality – Support paddock

 

Mercoledì 7 giugno:

20h : Zona Mista – Garage Peugeot Sport – Paddock funzionante

 

giovedì 8 giugno:

12:00 - 12:30 : Meet & Greet - Ospitalità del team - Paddock di supporto

20h30 : Zona mista – Peugeot Sport Garage – Paddock funzionante

 

Venerdì 9 giugno:

Conferenza stampa ufficiale Peugeot Sport con Linda Jackson, Jean-Marc Finot, Olivier Jansonnie e i sei piloti del Team Peugeot TotalEnergies.

17:00 : Inizio della conferenza stampa

17:30 : domande e risposte

Ospitalità PEUGEOT nel villaggio dei tifosi

 

Sabato 10 giugno:

Diverse zone miste dopo i cambi piloti – Garage Peugeot Sport – Paddock funzionante

 

Domenica 11 giugno:

Zona mista dopo gara – Peugeot Sport Garage – Paddock funzionante

 

(Comunicato stampa Peugeot Sport) 

 

 

Cassibba vince ed esalta la XXXVIII^ Coppa Val D’Anapo Sortino

Primo successo con la Nova Proto Sinergy V8 2000 del driver ragusano alfiere della Scuderia Ateneo, nel quarto round di TIVM sud e Campionato Siciliano.

 

 

Comiso (RG), 05 Giugno 2023. Samuele Cassibba vince e convince alla XXXVIII Val D’Anapo Sortino. Il driver comisano alfiere della Scuderia Ateneo ho centrato il primo successo assoluto sulla Nova Proto Sinergy V8 2000.

Il pilota ragusano ha usato con intelligenza l’esperienza accumulata sulla generosa biposto, che dopo un proficuo lavoro di messa a punto, ha permesso un attacco preciso sul tracciato di 5,750 km del tracciato siracusano, dove si è svolto il quarto appuntamento del TIVM SUD e round del Campionato Regionale.

Esaltante piazzamento davanti ad un pubblico caloroso che ha popolato l’anfiteatro naturale all’arrivo di questo meraviglioso tracciato.

Gli sono stati attribuiti come riconoscimenti anche il Trofeo 3° Memorial di Pietro Cup, consegnato dal figlio Simone, ed il Memorial Pippo Laganà.

Cassibba sin dalle prove ha messo pressione ai diretti avversari presentandosi alla competizione molto determinato ad ottenere un risultato importante. In gara 1 è arrivato l’affondo col tempo di 3’15”.15 che gli ha permesso di gestire gara 2 in funzione del vantaggio cumulato. Da Fasano è arrivato un ottimo piazzamento in condizioni di meteo variabili, dopo che la biposto francese è stata adeguata in osservanza delle ultime modifiche al regolamento FIA. La cronoscalata di Sortino è la prima gara dove ha potuto ottimizzare il set up sull’asciutto confermando in modo decisivo il feeling con la Nova Proto V8.

-“La Val d’Anapo Sortino è particolarmente bella proprio perché senti il calore del pubblico sul rush finale, che ti dà una grande carica” – ha sottolineato Cassibba – “un buon fine settimana su un tracciato che percorro per la prima volta con un 2000, dove ho cominciato nuovamente a trovare un giusto equilibrio. Grazie ad un proficuo lavoro di tutto il mio team, Sinergy nella gestione della parte motoristica, Rgcartronik che mi ha assistito per l’elettronica, Pirelli per il supporto delle gomme e Nova Proto Italy presenza efficace anche a distanza. Un ringraziamento anche ad Agatino Pedicone “patron” della Scuderia Ateneo ed il mio team manager nonché mio padre, che mi hanno aiutato ad ottenere questo eccellente risultato”-.

Grande attesa per il prossimo rientro nel CIVM.

 

 

 

Doppio colpo di Currenti alla XXXVIII^ Val D’Anapo- Sortino

 


Il portacolori della Phoenix due volte a segno con la Fiat 500 GR. 5 /700 nel secondo appuntamento di  Campionato Italiano Bicilindriche. All’arrivo il catanese ha dichiarato: possiamo migliorare ancora.
Santa Teresa Riva(ME) 5 giugno. Ottimo risultato per la scuderia Phoenix alla XXXVIII^ Coppa Val D’anapo Sortino: Il catanese Andrea Currenti ha firmato entrambe le gare al volante della sua Fiat 500c GR.5/700 con due prestazioni concrete e proficue ai fini del Campionato Tricolore, che sono  servite a proseguire la messa a punto  della vettura per i prossimi round.
Una striscia di successi che è cominciata alla 3^ Cronoscalata Linguaglossa-Piano Provenzana, proseguita a Sarnano nel Trofeo Asso Minicar e suggellata davanti al pubblico numeroso e appassionato di Sortino.
Vincere è sempre fantastico - ha dichiarato il pilota di Bronte - specie davanti a tanti spettatori ma possiamo migliorare ancora. A Linguaglossa non mi aveva convinto come girava il motore , siamo andati nelle Marche per verificare e lì invece è andato tutto benissimo. Qui è stato il cambio a dare qualche problemino con alcuni innesti non precisi, senza il quale  si potevano fare anche crono più bassi. Puntavo a scendere sotto i 4’ e le sensazioni nelle prove erano buone, ma poi è mancato un soffio. E’ importante continuare lo sviluppo e contemporaneamente divertirsi con questi dei gioielli del passato, sempre performanti. Un grazie particolare a tutto il team e al supporto della scuderia Phoenix”.

 

 

L’Ufficio Stampa Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

RITORNA LO SLALOM “COPPA CITTA’ DI GRASSANO”

Lunedì, 05 Giugno 2023 19:31 Published in Slalom

RITORNA LO SLALOM “COPPA CITTA’ DI GRASSANO”

Fervono i preparativi per la corsa in programma domenica 11 giugno sulla via Appia verso Matera. Iscrizioni aperte fino al 7 giugno.

  

 

COMUNICATO STAMPA – presentazione

 

Grassano (MT), 05 giugno 2023  - La cittadina di Grassano, in provincia di Matera, è in fermento per il ritorno dello slalom automobilistico “Coppa Città di Grassano”, giungo alla sua ottava edizione ed organizzato dall’ASD Basilicata Motorsport in collaborazione con i piloti grassanesi Domenico Caputo, Armando Stola e Innocenzo Vizzuso, promotori della manifestazione, e fortemente voluto dall’Amministrazione di Grassano.

L’appuntamento valevole come tappa della Coppa Italia Slalom 4^ zona ACI Sport (Puglia, Calabria e Basilicata) e per il 20° Challenge Interregionale CPB (Campania, Puglia e Basilicata), si svolgerà sabato 10 e domenica 11 giugno prossimi, richiamerà gli specialisti della disciplina sui tornanti della strada provinciale S.P.1 di Matera ex SS7, la storica via Appia, lungo un particolare percorso di 2995 metri, molto tecnico nella prima parte e veloce nella seconda, che giunge all’arrivo nell’abitato di Grassano.

Alla competizione, vinta per tre edizioni consecutive dal potentino Carmelo Coviello al volante di una Osella PA 21, davanti alla Radical SR4 del lucerino Domenico Palumbo, ed al Kart cross Yacar del tarantino Giovanni Liuzzi, possono partecipare diverse tipologie di vetture, dai prototipi alle vetture rally, dalle auto moderne alle storiche. Le iscrizioni chiuderanno alle ore 24 di mercoledì 7 giugno. Il programma della corsa, diretta dal lucano Carmine Capezzera, prevede sabato 10 giugno le verifiche tecniche, ed entra nel vivo alle ore 9:30 di domenica 11 luglio, con la ricognizione ufficiale seguita da tre manches cronometrate. Per informazioni sulla gara è disponibile la pagina ufficiale www.basilicatamotorsport.com.  

Concluse a Sarno le gare della tappa meridionale, si va verso il rush finale.


Al quinto appuntamento della IAME Series Italy, sul podio del Circuito Internazionale Napoli di Sarno (SA) sono saliti i vincitori Jesse Phillips (GB) in X30 Mini, Tiziano Kuzhnini (CH) in X30 Junior, Andrea Carraro (I) in X30 Senior, Diego D’Agostino (I) in X30 Master Gentlemen, Andrea De Stefanis (I) in X30 Master Pro e Matteo Melis (I) in KA100 Junior. È corsa al primato nelle classifiche di ciascuna categoria.


Tutte le gare al Circuito Napoli in video dal canale YouTube IAME Series Italy.

 

 

Sarno - Salerno, 05/06/23

Il weekend di gara di Sarno, svoltosi al Circuito Internazionale Napoli quale quinto appuntamento della IAME Series Italy, ha portato nuovi protagonisti nelle due giornate di gara ai piedi del Vesuvio. Sui 1550 metri del circuito campano, i piloti che puntano alla vittoria finale nella serie monomarca di karting si sono sfidati in un clima ormai estivo, che però non ha mancato di riservare la sorpresa pioggia durante le prove del sabato: un momento che ha reso più acceso il clima di corsa al primato, nelle lotte in ciascuna classifica, quando tutti i team hanno dovuto velocemente cambiare assetto di gara ai kart che stavano per scendere in pista.
Nella foto sopra, l'arrivo della Finale X30 Junior, con il vincitore Kuzhnini (206) davanti a Castellozzi (215) e Ferrari (218).

 

 

Jesse Phillips vince agli ultimi metri in X30 Mini

Decisamente più stabile è stata la soleggiata giornata della domenica, durante le Finali che hanno visto andare a segno sia i favoriti al successo in classifica, sia nuovi piloti capaci di salire alla vittoria in gara. Nella X30 Mini è tornato al successo il britannico Jesse Phillips (Fusion Motosrport), che dopo aver tallonato per tutta la gara il suo connazionale compagno di team, Jorge Edgar, è infine riuscito solo all’ultimo giro a vincere il confronto, andando in testa negli ultimi metri per passare per primo sotto la bandiera a scacchi. A rendere difficile la gara di Phillips è stato anche Valerio Viapiana, che reduce dalla precedente vittoria a Jesolo ha puntato nuovamente al successo, portandosi brevemente al secondo posto. Il giovane pilota del Team Driver Racing Kart ha comunque concluso buon terzo, precedendo due suoi compagni di team, primo dei quali lo svizzero Francois Dario Kerdal. Quest’ultimo, per conquistare il quarto posto, ha dovuto farsi largo duellando con il bulgaro Lyubioslav Ruykov, vincendo il confronto anche in questo caso all’ultimo giro. Tra i piloti Under 10 Viapiana ha di nuovo primeggiato, seguito nella classifica riservata ai giovanissimi dal greco Ioannis Kolovos (Team Driver Racing Kart) e da Christian Nappi (ASD GPM). Quando mancano tre prove al traguardo di stagione, la classifica X30 Mini vede sempre in testa Phillips con 397 punti, seguito da Viapiana (279,5) e Kerdal, terzo per solo mezzo punto rispetto al suo compagno di team.
Nella foto sopra, il podio X30 Mini. Sotto, i primi tre della classifica Under 10.

 

 

 
Kuzhnini rimonta e vince in X30 Junior
La Finale della X30 Junior ha scandito una eccezionale rimonta dello svizzero Tiziano Kuzhnini (Team Driver Racing Kart), il quale nonostante abbia dominato nelle prove ufficiali è partito nella Finale solo dall’ottava fila, a causa di problemi tecnici che lo hanno rallentato nelle manches di qualifica. In gara, il comando iniziale è stato di Roberto Castellozzi (TB Kart Racing Team), poi scavalcato dal reggiano Riccardo Ferrari (M2 Racing), che sembrava lanciato a raddoppiare il successo ottenuto un mese fa, alla quarta tappa di Jesolo. Ma a tre giri dalla fine è intervenuto Kuzhnini, ancora più motivato nel cercare la sua prima vittoria di stagione, il quale ha completato la sua rimonta sorpassando definitivamente il leader. La bagarre per il podio si è risolta solo all’ultimo giro, quando Castellozzi è riuscito a scavalcare nuovamente Ferrari nella lotta per il secondo posto. Un’altra bella rimonta è stata quella compiuta da Filippo Pancotti (Team Driver Racing Kart), risalito da metà schieramento al quarto posto, che ha strappato all’ultimo giro a Nico Carfagna (Modena Kart), a sua volta terminato quinto. Nella classifica della Lady IAME Series Italy è stata stavolta Luisa Maria Della Pietra (Team Driver Racing Kart) a vincere il confronto femminile, risalendo anche in questo caso dal fondo della griglia di partenza per concludere davanti alla francese Angelina Proenca (F. Proenca) e alla turca Leyla Sulyak (Team Driver Racing Kart). Tra i ragazzi sotto gli 11 anni, infine, il migliore è stato Giuseppe Piccolo (ASD GPM). Grazie a questo successo, Kuzhnini si stacca dagli inseguitori nella classifica di categoria, che ora conduce con 341,5 punti su Castellozzi (338,5) e Ferrari, terzo con 318,5 punti. Classifiche che, insieme a quella di gara, restano sospese prima di diventare definitive, per intervento dei Commissari Tecnici che hanno richiesto la verifica materiali in sede IAME.
Nella foto sopra, il podio X30 Junior. Sotto, la premiazione della X30 Lady IAME Series Italy.
 
 
 
 
Andrea Carraro, debutto vincente in X30 Senior
Particolarmente combattuta è stata la Finale X30 Senior, gara in cui la bagarre al comando ha visto alternarsi a lungo il francese Arnaud Malizia (TB Kart Racing Team), il campano Francesco Scognamiglio (Alkart Racing Team) e il romano Giulio Olivieri (M2 Racing), prima che da metà schieramento intervenisse il pilota di Torre del Greco Manuel Scognamiglio (T Motorsport) a rilevare la leadership negli ultimi giri. Ma proprio questi momenti hanno visto riemergere Andrea Carraro (M2 Racing), al debutto stagionale in IAME Series Italy, il quale dopo aver seguito a lungo i primi dalle posizioni successive, ha approfittato degli ultimi concitati momenti per lanciarsi dalla terza posizione alla vittoria nel corso dell’ultimo giro. Alle sue spalle Manuel Scognamiglio ha mantenuto il secondo posto, tenuto stretto al fotofinish davanti a un arrembante Olivieri e a Cristian Comanducci (PRK ASD), il quale aveva anche occupato la piazza d’onore. Malizia ha invece concluso quinto, al termine di una gara sempre in bagarre. La classifica provvisoria X30 Senior, anche in questo caso in attesa di verifiche tecniche richieste dai CT alla Casa IAME, vede Manuel Scognamiglio tornare al comando, passando davanti con 262,5 punti a Andrea Barbieri che ne ha 239,5 mentre terzo è Christian Biasatti con 189,5.
 
 
X30 Master, Diego D'Agostino torna a vincere la Gentlemen,
davanti al Pro Andrea De Stefanis
In X30 Master è tornato alla vittoria Diego D’Agostino (TK Driver Academy), primo nella categoria Gentlemen davanti a Gianfranco Spallarossa (G. Spallarossa). Il pilota di Caserta è stato affiancato al successo dal cosentino Andrea De Stefanis (A. De Stefanis), che lo ha seguito sul traguardo vincendo la categoria Pro. In classifica X30 Master Gentlemen D’Agostino consolida il suo primato, salendo a 357,75 seguito dall’irlandese Richard Faulkner (210) e dal greco Dimitrios Papanastasiou (184). La X30 Master Pro è sempre comandata da Luca Sgualdino (168,25 punti), davanti a Nicholas Volpato (79,75) e Andrea De Stefanis (62,25).
Sopra, il podio X30 Master
 
 
Prima vittoria di stagione per Matteo Melis in KA100 Junior
La Finale della KA 100 ha avuto un nuovo vincitore in Matteo Melis (TB Kart Racing Team), il quale ha concluso la sua gara davanti a Nicholas De Maria (S. De Maria), suo diretto avversario in classifica. Terzo (nella foto sopra, insieme ai primi due sul podio) ha concluso Pietro Mondin (S. Mondin), a sua volta impegnato a risalire posizioni nel ranking della KA 100 Junior. Ed è così che Melis sale al secondo posto con 221,25 punti, avvicinandosi al leader Alessandro Cocozza, il quale resta al comando a quota 236,5. De Maria scivola invece terzo con 217,75 punti, restando però nella terna di piloti che possono puntare alla vittoria finale.
Per la prossima gara del calendario IAME Series Italy si torna a Castrezzato (BS), dove sul circuito di Franciacorta si disputerà la sesta tappa nel weekend del 23 e 24 luglio.
 
 

NUMERI PAZZESCHI PER IL RALLY VALLI OSSOLANE: 151 ISCRITTI!

Lunedì, 05 Giugno 2023 00:45 Published in Rally

NUMERI PAZZESCHI PER IL RALLY VALLI OSSOLANE: 151 ISCRITTI!

Un successo davvero senza pari per la corsa ossolana organizzata dalla New Turbomark: 29 Rally2, una Wrc e tanti equipaggi di alto livello. Si corre sabato 10 e domenica 11 giugno.

 

 

Malesco- “Le jeux sont faits”; le iscrizioni si sono chiuse e anche questa volta la segreteria della New Turbomark è stata letteralmente presa d’assalto: sono ben 151 gli iscritti del 59° Rally Valli Ossolane che si correrà tra sabato 10 e domenica 11 giugno.

I protagonisti- Numeri da capogiro quelli registrati anche quest’anno con la classe regina, la Rally2 -o R5 che dir si voglia- che conta ben 29 adesioni. Tra queste, manco a dirlo, il sette volte campione Davide Caffoni che nell’edizione in cui Uzzeni farà da apripista, proverà a raggiungerlo in cima alla graduatoria di successi. Attenzione però agli avversari: in primis il varesino Simone Miele che sfoggerà la nuova Skoda Rs e poi l’eterno rivale di Caffoni, l’amico Fabrizio Margaroli, due volte a segno sulle strade dell’Ossola. Chi non ha mai vinto ma ci è arrivato vicino è Sergio Bruni che su Skoda, tenterà l’assalto alla “corona” dopo averlo solo sfiorato un anno fa. Dalla provincia di Brescia, dopo il buon podio del 2022, Ilario Bondioni si presenta con fare bellicoso, sempre su Skoda mentre sarà da terne d’occhio il locale Igor Iani che dopo un ottimo avvio di Ciar Junior, debutterà su Skoda; altri possibili outsider potranno essere Laurini, Giudici, Mauri o Peruccio. Da ammirare sarà la Ford Fiesta Wrc del biellese Stasia che come sempre, è pronto a dare spettacolo con la World Rally Car 1.6. La lista di Rally2 è lunga ma è bene sottolineare anche chi disporrà di vetture diverse: dalla splendida Fiat 124 Abarth Rgt di Gobin alle N4 di casa Subaru o Mitsubishi di Gaudina e Serini fino alla Toyota trofeo di Giovannella. Re, Petrucciani, Comparoli e Sassi proveranno a contendersi la S1600 ma per le due ruote motrici cercheranno di diventare protagonisti anche “quelli della Rally4” a partire dai locali Di Pietro, Pelgantini e Massimo Margaroli. Anche le millesei aspirate avranno risalto sicuro con Tondina, Rizzato o Minesi. Rally5 tutta da seguire con Arienta, o i varesini Buttiglione, Saredi e De Stefano. Buona notizia è il ritorno di tante N2: Castagna, Sarli, Levati e Fontana cercheranno il primato in una classe che ne conta ben diciassette al via.

“Siamo davvero contenti- spiegano gli organizzatori – perché la passione ed il seguito che hanno i rally nell’Ossola davvero non hanno eguali in altre parti d’Italia. Ogni anno è una piacevole sorpresa. Sappiamo che le strade sono belle e noi abbiamo l’imbarazzo della scelta ma è pur vero che quello che si respira qui, attorno al rally, è davvero unico”.

Appuntamento dunque a sabato 10 giugno con lo shakedown e con la successiva cerimonia di partenza prevista a Malesco per le 15.31. La prima giornata di gara prevede la disputa di una sola speciale, la Lusentino denominata DomoBianca365 delle 17.15.

Domenica spazio agli altri tratti con Sapa Costruzioni-Crodo alle 9.40 e alle 15.36, la Montecrestese alle 10.19 e 14.58 mentre la Cannobina si correrà alle 12.12 e 17.38. L’arrivo a Malesco è per le 18.01.

www.rallyvalliossolane.it

 

 

Addetto stampa

Luca Del Vitto

 

LA VITTORIA DI GÜNTHER FA LA STORIA DEL MOTORSPORT PER MASERATI NELLA FORMULA E - ROUND 11 - 2023 GULAVIT JAKARTA E-PRIX REPORT

 

  • Il pilota della Maserati MSG Racing Maximilian Günther ottiene la prima vittoria per Maserati nel motorsport monoposto dal 1957 con la vittoria nella gara ABB FIA Formula E World Championship
  • La seconda gara del double-header dell'E-Prix GulaVit Jakarta 2023 vede Jake Dennis conquistare il secondo posto consecutivo
  • Mitch Evans si riprende dalla drammatica collisione tra tutte le Jaguar il giorno precedente per completare il podio al terzo posto
  • Pascal Wehrlein chiude sesto e lascia Jakarta in testa alla classifica Piloti con un solo punto di vantaggio su Dennis

GIACARTA, Indonesia. Sole. 4 giugno 2023 - Il pilota della Maserati MSG Racing, Maximilian Günther, ha trasformato la seconda Julius Bär Pole Position consecutiva nella vittoria della gara di Jakarta, riportando Maserati sul gradino più alto del podio nel motorsport per monoposto per la prima volta dal 1957.

La seconda gara del double-header E-Prix GulaVit Jakarta 2023 ha visto il tedesco Günther ottenere la sua quarta vittoria nell'ABB FIA Formula E World Championship e la sua prima con l'iconica livrea blu della leggendaria casa automobilistica Maserati. L'ultima volta che il tridente è stato visto sul gradino più alto di un campionato di monoposto è stato nel 1957, quando il leggendario Juan Manuel Fangio vinse il Gran Premio di Germania, sulla strada per il titolo di Formula Uno di quell'anno.

Günther è stato seguito a casa da Jake Dennis (Avalanche Andretti Formula E Team) che ha iniziato ed è arrivato secondo in entrambe le gare al ritorno della Formula E in Indonesia. Il bottino di punti porta Dennis a un solo punto dal leader della classifica, Pascal Wehrlein (TAG Heuer Porsche Formula E Team).

Dopo una drammatica prima gara in cui è stato colpito dal suo stesso compagno di squadra, lasciando inutile il team Jaguar TCS Racing quel giorno, Mitch Evans ha recuperato superbamente per produrre una guida difensiva di classe e completare le posizioni del podio al terzo posto.

Nick Cassidy di Envision Racing ha perso la leadership in campionato contro il vincitore della gara del giorno precedente Pascal Wehrlein – che ha concluso sesto – dopo che un sorpasso mal giudicato ha portato a un contatto e a una giornata senza punti. Cassidy ora segue Dennis di cinque punti con sei punti che separano i primi tre piloti in una lotta estremamente serrata per il titolo.

Con Günther che partiva dalla pole per il secondo giorno, il giovane tedesco stava cercando di trasformare una promettente guida e un podio di sabato nella sua quarta vittoria in gara e sembrava sicuro fin dall'inizio mentre manteneva la posizione nelle fasi iniziali.

Con una chiara strategia di gara, sembrava felice di tenere il fuoco dietro a Dennis una volta che il britannico aveva preso il comando durante il primo round di attivazioni della MODALITÀ DI ATTACCO.

L'interruttore decisivo è arrivato quando Günther ha tenuto a bada la sua seconda scossa di MODALITÀ DI ATTACCO quando Dennis ha battuto le palpebre per primo. Il tedesco è stato in grado di generare un distacco sufficiente per scavalcare il pilota di Avalanche Andretti quando ha fatto il tuffo per il suo ultimo boost di 50 kW al 18° giro.

Il pilota della Maserati MSG Racing è riuscito ad allungare fino alla bandiera a scacchi con un vantaggio di 2,822 secondi su Dennis e di oltre 18 secondi su Evans. Nessuno aveva vinto per più di due secondi nell'era GEN3 dalla vittoria di apertura della stagione di Dennis a Città del Messico e quel margine è stato il più grande negli ultimi 10 round.

Il dramma ha colpito il leader della classifica Cassidy che non era riuscito a segnare una sola volta in questa stagione, con il 13° posto a Diriyah, ma ha fatto una costosa scivolata nel tentativo di superare il rivale per il titolo Wehrlein al 20° giro. pacco e 19° posizione.

La coppia Nissan formata da Sacha Fenestraz e Norman Nato ha compiuto progressi verso la fine della gara, chiudendo rispettivamente il quarto e il quinto posto dalla settima e dodicesima posizione in griglia. La mossa di Fenestraz sul campione in carica Stoffel Vandoorne (DS PENSKE) ha colto di sorpresa il belga nel tornante, seguito dal suo compagno di squadra Nato.

Quel sorpasso ha visto Vandoorne retrocedere a un eventuale nono posto mentre Wehrlein, António Félix da Costa (TAG Heuer Porsche Formula E Team) ed Edoardo Mortara (Maserati MSG Racing) sono riusciti a superare il sesto, settimo e ottavo posto. Il pomeriggio deludente di Envision Racing ha visto solo un punto in vantaggio, con Sebastien Buemi che ha completato la top 10.

TAG Heuer Porsche è in testa alla classifica dei team con 212 punti, allontanandosi ulteriormente da Envision Racing che si trova a 190 punti con Jaguar TCS Racing terzo con 171 punti.

Cinque gare rimangono nella stagione 9 dell'ABB FIA Formula E World Championship con la prossima tappa il 24 giugno, una quarta città di debutto per la serie in questa stagione: l'E-Prix Southwire di Portland del 2023.

Maximilian Günther, numero 7, Maserati MSG Racing, ha dichiarato:

“Momento molto orgoglioso, sono al settimo cielo per questa vittoria - già ieri è stato fantastico con un altro podio. Abbiamo fatto progressi così buoni nelle ultime due gare, è fantastico e ottenere la mia prima vittoria qui a Jakarta è eccezionale. Sono così felice.

“Ci siamo sentiti davvero bene dalle FP1 in poi, quindi il pacchetto sta funzionando qui, si trattava solo di eseguirlo e continuare a sparare nella giusta direzione. Abbiamo sempre preso le decisioni giuste questo fine settimana. Ieri non ne avevamo abbastanza, ma oggi sì. È semplicemente fantastico.

“In Formula E bisogna sempre tenere i piedi per terra, come la vita in generale! Può cambiare così velocemente, mi sto davvero godendo questo momento qui, so che ci saranno tracce che ci si adattano di più, ci saranno tracce che ci si adattano di meno. Cerchiamo di massimizzare sempre il nostro pacchetto, questo è quello che abbiamo fatto nelle ultime gare. Sono molto orgoglioso."

Jake Dennis, numero 27, Avalanche Andretti Formula E, ha dichiarato:

“Sono felice, molto più felice di ieri. Davvero una bella gara a dire il vero, sono contento di essere riuscito a mantenere la P2 all'inizio. Onestamente abbastanza ben massimizzato, penso che non abbiamo capito bene la seconda MODALITÀ DI ATTACCO, alla fine la Maserati è stata così veloce su un giro oggi, e quando ha spinto ha creato il divario, che in pratica ha fatto il taglio su di me e ha ottenuto la posizione in pista Ancora. Sarebbe stato difficile trattenerlo.

“Sono felice, P2, 18 punti - 19 con il giro più veloce - speriamo di poter continuare a costruire su questo, continuare a segnare punti importanti a Portland. Sarà una grande gara per noi, la gara di casa. Non vedo l'ora.

“Mi è appena stato detto alla radio che Nick (Cassidy) è stato ritirato, il che è ovviamente utile per noi e ovviamente Pascal era P6. Punti davvero buoni, importanti per il campionato, ma ci sono ovviamente tante gare da fare, cinque round rimasti. Tutto per cui giocare, ma non vedo l'ora di farlo.

Mitch Evans, numero 9, Jaguar TCS Racing, ha dichiarato:

“[Sono] un po' senza parole perché è stata una svolta enorme rispetto a ieri, non me l'aspettavo affatto oggi. Ho faticato molto durante la gara con la mia efficienza e un po' di ritmo, e mi sento come se stessimo bene a metà gara, ma una volta che Max e Jake hanno messo piede non sono riuscito a tenere il passo. È stato un po 'un blocco stradale, ma ho resistito e avevo davvero bisogno di questi punti dopo ieri. I coriandoli sul podio avranno un buon sapore.

“Nella gamma in cui mi trovavo stavo facendo un sacco di costeggiamento, e mi ha lasciato molto esposto a Stoffel e ai ragazzi dietro. Il ritmo era lento e quindi mi sentivo come se fossi in curva, ma fortunatamente sono riuscito a resistere e verso la fine è diventato un po' più facile. Sono stato in grado di sotto-consumare e colpire un po' gli obiettivi. Aspetta e immagino che sia la cosa principale.

L'ABB FIA Formula E World Championship torna negli Stati Uniti sabato 24 giugno per il Southwire Portland E-Prix 2023, la prima volta che la Formula E corre in città.

Scopri dove guardare qui: www.fiaformulae.com/en/ways-to-watch

Rovera di nuovo a punti nel GT World Challenge a Le Castellet

 

Nella 1000 km francese, secondo atto stagionale, il 27enne pilota ufficiale della Ferrari resiste nel finale e taglia il traguardo in settima posizione al volante della 296 GT3 condivisa con Nielsen e Shwartzman, equipaggio che dà continuità ai risultati dopo l’ottavo posto di Monza e in vista del prestigioso round a Spa. Prima però il varesino affronterà l’impegno iridato alla leggendaria 24 Ore di Le Mans sulla 488 GTE

 

 

Varese4 giugno 2023. E’ la mezzanotte fra sabato e domenica quando Alessio Rovera taglia il traguardo della 1000 Chilometri di Le Castellet portando al settimo posto finale la Ferrari 296 GT3 numero 51 condivisa in equipaggio con i compagni di marca Nicklas Nielsen e Robert Shwartzman. E’ stato il culmine del weekend motoristico che sul circuito francese segnava il secondo round stagionale dell’Endurance Cup del GT World Challenge Europe. Il trio del team AF Corse - Francorchamps Motors è stato protagonista dell’evento sia in qualifica, quando i tre alfieri del Cavallino Rampante hanno ottenuto un’eccellente terza posizione sulla griglia di partenza, sia nelle 6 ore di gara, che li ha visti sempre in lotta per la top-5 e soprattutto autori di una prestazione globale molto solida a fronte di ben 57 equipaggi al via. Rovera ha preso il volante della nuova “rossa” di Maranello nelle due ore finali della corsa, quelle immerse nel buio notturno, dopo che la gara era scattata con la luce del tardo pomeriggio con i primi due stint completati da Shwartzman quello iniziale e da Nielsen quello centrale.

Il 27enne pilota varesino ha quindi completato al traguardo il lavoro della squadra cogliendo anche alcuni dei crono più interessanti in assoluto con il pieno di carburante, perché purtroppo un inconveniente occorso al pescaggio lo ha costretto a gestire nei giri seguenti e a resistere al ritorno dei rivali nell’ultima ora, conservando comunque la settima posizione. Il piazzamento consente di dare continuità in campionato all’ottavo posto ottenuto all’esordio stagionale alla 3 Ore di Monza e in vista dell’impegno più prestigioso e atteso nel calendario del GT World Challenge: la serie promossa dalla SRO, infatti, proseguirà con la 24 Ore di Spa in programma l’1-2 luglio. Prima dell’impegno belga, però, Rovera tornerà al volante della Ferrari 488 GTE per affrontare la mitica 24 Ore di Le Mans, quarto round del Mondiale Endurance in programma proprio questa settimana con il culmine della gara tra sabato 10 e domenica 11 giugno e della quale sono in corso i test ufficiali ai quali il driver varesino sta prendendo parte proprio nella data odierna (domenica 4 giugno).

Rovera ha dichiarato dopo la 6 Ore del Paul Ricard:

 E’ stato un weekend abbastanza positivo. Ero contento dopo le qualifiche e anche il bilanciamento della macchina in gara era buono, quindi peccato per quanto successo nella seconda parte della corsa, senza dubbio qualcosa in più avremmo potuto fare e ottenere. Torneremo a Spa con ulteriori obiettivi ma nel frattempo ci siamo già spostati a Le Mans per i test della 24 Ore e quindi la concentrazione è già proiettata sulla rincorsa al Mondiale Endurance”.

GT World Challenge Endurance Cup: 23 aprile 3 Ore di Monza; 4 giugno 1000 km di Le Castellet; 1-2 luglio 24 Ore di Spa; 30 luglio 3 Ore del Nurburgring; 1° ottobre 3 Ore di Barcellona.

FIA World Endurance Championship: 17 marzo 1000 Miglia di Sebring; 16 aprile 6 Ore di Portimao; 29 aprile 6 Ore di Spa; 10-11 giugno 24 Ore di Le Mans; 9 luglio 6 Ore di Monza; 10 settembre 6 Ore del Fuji; 4 novembre 8 Ore del Bahrain.

Primi punti per Villorba Corse nel Lamborghini Super Trofeo

Lunedì, 05 Giugno 2023 00:25 Published in Pista

Primi punti per Villorba Corse nel Lamborghini Super Trofeo

 

All’esordio assoluto nel monomarca, tra le 48 vetture iscritte al primo round del monomarca europeo il team trevigiano è protagonista sia in gara sia in qualifica e corona il weekend con due preziosi piazzamenti per la Huracan ST Evo2 di Blanchemain-Pla. Amadio: “Siamo felici di questo inizio e del ritorno internazionale, utile in vista di Spa dove ci ripresenteremo con due macchine”

 

 

Le Castellet (Francia), 4 giugno 2023. Inizia con due preziosi piazzamenti nei punti a Le Castellet il 2023 della Scuderia Villorba Corse nel Lamborghini Super Trofeo Europe. All’esordio nel prestigioso monomarca che segna il rientro della compagine trevigiana a livello internazionale, la squadra diretta da Raimondo Amadio era iscritta nella categoria Pro-AM con l’equipaggio composto da Michael Blanchemain e Jim Pla al volante della Huracan ST Evo2 numero 92. Il duo tutto francese è stato ottimo protagonista fin dalle qualifiche sul giro “secco” e poi ha ben sfruttato il ritmo gara nei due appuntamenti clou disputati nell’arco del fine settimana con ben 48 vetture al via. In particolare nella gara 1 di sabato, quando Blanchemain e Pla, in costante battaglia ai vertici assoluti nella prima parte di gara, hanno conquistato il sesto posto di categoria.

Più “movimentata” e un po’ meno fortunata, invece, gara 2, condizionata da un paio di contatti nelle fasi cruciali dei rispettivi stint di guida e relative perdite di secondi preziosi. In ogni caso anche alla domenica sono arrivati punti e una positiva top-10 grazie al decimo posto artigliato in decisa rimonta proprio negli ultimi chilometri. Villorba Corse tornerà in azione nel Lamborghini Super Trofeo in occasione della seconda tappa europea prevista in Belgio tra fine giugno e inizio luglio.

 

Il team principal Raimondo Amadio dichiara: Abbiamo concluso il nostro esordio nel Super Trofeo con i primi punti conquistati in gara 1 e con un po’ di sfortuna che ha condizionato la nostra gara 2, dove comunque avevamo ancora un buon passo. Siamo felici del campionato e di aver iniziato tra così tante vetture al via ed è stato bello tornare al Paul Ricard dopo un periodo di assenza dallo scenario internazionale. Abbiamo raccolto tanti dati e vissuto esperienze utili anche in vista di Spa, dove schiereremo anche la seconda macchina e sono sicuro che continueremo a migliorare in ottica di una crescita progressiva in questo campionato.

 

 

Lamborghini Super Trofeo Europe: 4 giugno: Le Castellet; 1° luglio: Spa; 30 luglio: Nurburgring; 17 settembre: Valencia; 13 novembre Vallelunga; 17 novembre Vallelunga.

 

 

press@svcthemotorsportgroup.com

ErregìMEDIA,

 

WEHRLEIN TORNA A VINCERE A JAKARTA ROUND 10 - 2023 GULAVIT JAKARTA E-PRIX REPORT

 

  • Wehrlein vince a Jakarta mentre l'ABB FIA Formula E World Championship torna in Indonesia dopo il debutto della scorsa stagione
  • Jake Dennis arriva secondo ma sfoga la frustrazione di Wehrlein per la mossa di inizio gara
  • Maximilian Günther chiude terzo nel caldo torrido di Jakarta con la seconda gara del double-header domani, domenica

GIACARTA, Indonesia. Sab. 3 giugno 2023 – Pascal Wehrlein, guida fredda e raccolta, ha portato alla vittoria nel caldo vertiginoso della prima gara del double-header Gulavit Jakarta E-Prix, riportando il suo TAG Heuer Porsche Formula E Team al vertice del campionato a squadre .

Wehrlein ha portato a casa Jake Dennis (Avalanche Andretti Formula E Team), che ha reagito con forza dopo la gara sostenendo che il pilota della Porsche ha fatto una manovra "ridicola" costringendo Dennis a compiere un'azione evasiva.

Il pilota della Maserati MSG Racing, Maximilian Günther, è rimasto nel gruppo di testa per tutta la gara, chiudendo terzo. Ha iniziato con la Julius Bär Pole Position, la prima pole Maserati nel motorsport per monoposto dal 1958.

Nella prima gara del double-header a Jakarta, Wehrlein è partito terzo e ha scambiato le posizioni per il comando con il polesitter Maximilian Günther nel primo terzo dell'E-Prix, dopo essersi fatto strada dal suo connazionale al 4° giro.

Dal 12° giro e dalla seconda attivazione della MODALITÀ DI ATTACCO, Wehrlein è stato in grado di gestire le cose comodamente nelle condizioni più difficili in un pomeriggio caldo e umido dove le temperature hanno raggiunto la metà dei 30 gradi Celsius.

Dennis è partito secondo ed è arrivato secondo, con non abbastanza nella sua Avalanche Andretti per sopraffare la Porsche 99X Electric di fabbrica di Wehrlein. La sua spinta per l'anteriore è stata compromessa da una spinta a fine gara di Günther, che ha messo sotto pressione il britannico per il secondo, concedendo a Wehrlein un po' di respiro.

Alla fine, Günther non è riuscito a trovare una via d'uscita. I compagni di squadra della DS PENSKE Stoffel Vandoorne e Jean-Éric Vergne sono arrivati ​​rispettivamente quarto e quinto, mentre il compagno di squadra della Maserati MSG Racing di Günther, Edoardo Mortara, è sesto.

Il leader della classifica Nick Cassidy (Envision Racing) ha fatto del suo meglio per superare il maestro difensivo Vergne a metà gara. Ha avuto una fuga fortunata quando si è mosso da molto indietro su un Vergne non vedente al 20 ° giro, evitando per un soffio danni a entrambe le curve anteriori della sua vettura, finendo settimo.

Il campione della sesta stagione António Félix da Costa (TAG Heuer Porsche Formula E Team) è arrivato ottavo, a circa 15 secondi da Cassidy. Robin Frijns ha raddoppiato su un'impressionante prestazione in qualifica assicurandosi i primi punti della stagione dell'ABT CUPRA Formula E Team con un nono posto finale.

Jake Hughes ha completato la top 10 per il NEOM McLaren Formula E Team, guadagnandosi l'ABB Driver of Progress Award per aver recuperato il maggior numero di posizioni in gara dopo essere partito dal 20° posto in griglia.

Tuttavia, è stata un'altra uscita frustrante per Jaguar TCS Racing poiché le loro vetture sono andate di nuovo alle mani, come hanno fatto a Hyderabad, con Sam Bird che ha mandato Mitch Evans in testacoda dall'ottava posizione e punti cruciali verso la fine della gara.

Due vittorie e un secondo posto nelle prime tre gare della stagione 9 hanno portato Wehrlein in testa alla classifica piloti. Tuttavia, dalla sua ultima vittoria nel Round 3, Wehrlein non è riuscito a salire sul podio fino a oggi, mentre Cassidy è tornato in forma e ha preso il comando della classifica con la sua vittoria a Monaco, la gara prima di Jakarta.

La vittoria di oggi significa che Wehrlein è a soli due punti da Cassidy, che è a 128 punti in classifica, mentre TAG Heuer Porsche ha scavalcato Envision Racing in testa alla classifica dei team con un vantaggio di nove punti a 198 punti.

Pascal Wehrlein, numero 94, TAG Heuer Porsche Formula E Team, ha dichiarato:

“Ovviamente è fantastico. Una gara molto buona, le qualifiche sono state molto migliori rispetto alle gare precedenti. Grazie mille al team, la macchina è stata fantastica oggi, sono stato in testa per quasi tutta la gara. Non è stato facile per me avere energia, sapevo che i ragazzi dietro ne avevano un po' di più, e anche guidare in scia aiuta. Ma penso che ci siamo difesi bene e siamo felici di essere tornati al vertice. La squadra se lo merita sicuramente e ora non vediamo l'ora che arrivi domani.

“Nelle ultime due gare non eravamo dove volevamo essere, non avevamo ottenuto i punti che volevamo e le qualifiche erano un problema per noi. Oggi con P3 ci siamo qualificati nella migliore posizione finora in questa stagione. Un grande cambiamento per noi nelle ultime due settimane e, come ho detto, grazie mille al team per tutto il loro duro lavoro. Ancora molta strada da fare.”

Jake Dennis, numero 27, Avalanche Andretti Formula E, ha dichiarato:

“A dir la verità, piuttosto infastidito. Ovviamente stai facendo una buona stagione se sei infastidito dal secondo, ma alla fine la partenza mi ha fatto perdere la gara, abbiamo avuto troppo slittamento delle ruote sulla polvere e siamo scesi al quarto posto. La manovra con Pascal è stata ridicola, ho dovuto colpire tanta pressione per evitare di colpirlo alle spalle. Non so come sia riuscito a farla franca ad essere onesti, è ridicolo. Gli altri due ragazzi l'hanno fatto perfettamente, hanno lasciato solo noi spazio su una macchina, che è la regola, e poi Pascal ha sterzato completamente fino al muro e ho dovuto frenare a metà del rettilineo. Si era già impegnato a sollevare ea quel punto devi lasciare spazio, e non l'ha fatto. Non possiamo protestare contro di loro perché hanno anche un propulsore Porsche. Un po' ridicolo.

“[Domani dobbiamo] iniziare dal lato pulito della griglia. Le qualifiche sono molto importanti, in realtà non mi aspettavo che la gara andasse così fin dall'inizio. Abbiamo una macchina da qualifica davvero veloce, non così veloce come quella di Max, ma alla fine se riusciamo a partire dalle prime due file possiamo ovviamente vincere la gara domani. 18 punti sono enormi, abbiamo battuto alcuni dei nostri principali rivali e ci riproveremo domani”.

Maximilian Günther, numero 7, Maserati MSG Racing, ha dichiarato:

"Sono felice. Sicuramente vogliamo sempre vincere, come pilota quando parti in pole vuoi vincere. Siamo stati in testa per alcuni giri, ma non avevamo abbastanza per battere i due ragazzi della Porsche. Fin dall'inizio hanno fatto un lavoro fantastico, congratulazioni a Jake e Pascal. Ho avuto alcuni piccoli problemi, la macchina non era perfetta come per il resto del fine settimana, ma comunque una buona macchina da corsa sotto di me e felice di quello che abbiamo ottenuto oggi e questo fine settimana, fantastico essere di nuovo sul podio. Oggi è stato il massimo e cerchiamo di continuare a migliorare”.

Domani, domenica 4 giugno, ci sarà il round 11 dell'ABB FIA Formula E World Championship e la seconda gara del doppio appuntamento del GulaVit Jakarta E-Prix 2023 alle 15:00 ora dell'Indonesia (9:00 nel Regno Unito).

Scopri dove guardare qui: www.fiaformulae.com/en/ways-to-watch

Privacy Policy