RALLY VALLE INTELVI: SPATARO IL PRIMO LEADER
RALLY VALLE INTELVI: SPATARO IL PRIMO LEADER
Evans in vantaggio dopo il terribile venerdì al Rally de Portugal
Evans in vantaggio dopo il terribile venerdì al Rally de Portugal
SPATARO MAURI E DOTTI ECCO IL TRIS D'ASSI DELL’ERREFFE PER IL RALLY VAL D'INTELVI
SPATARO MAURI E DOTTI ECCO IL TRIS D'ASSI DELL’ERREFFE PER IL RALLY VAL D'INTELVI
HP SPORT al Valle Intelvi con Andreoli-Bonaiti con la nuova Citroen DS3 in configurazione N5
HP SPORT al Valle Intelvi con Andreoli-Bonaiti con la nuova Citroen DS3 in configurazione N5
RALLY VALLE INTELVI: TRA I PROTAGONISTI AL VIA ANCHE NUCITA, RE, SPATARO E HOTZ
RALLY VALLE INTELVI: TRA I PROTAGONISTI AL VIA ANCHE NUCITA, RE, SPATARO E HOTZ
Scuderia Efferre, niente Grappolo per Sucato e Spagnolo
Scuderia Efferre, niente Grappolo per Sucato e Spagnolo
“Rally girls Experience”: provaci anche tu!
“Rally girls Experience”: provaci anche tu!
PIOGGIA DI RISULTATI DAL WEEKEND APPENA COCLUSO
PIOGGIA DI RISULTATI DAL WEEKEND APPENA COCLUSO
HP SPORT nella top ten assoluta con Carniello-Pozzo (Skoda Fabia R5) al rally di Piancavallo,  bene anche Marchiol-Maggiolino (Clio S16)
HP SPORT nella top ten assoluta con Carniello-Pozzo (Skoda Fabia R5) al rally di Piancavallo, bene anche Marchiol-Maggiolino (Clio S16)
CLACSON MOTORSPORT TRA OLTREPÒ E PIANCAVALLO
CLACSON MOTORSPORT TRA OLTREPÒ E PIANCAVALLO
DORETTO, ZAVAGNO E BERTAZZOLO A PODIO
DORETTO, ZAVAGNO E BERTAZZOLO A PODIO
FABIO MEZZATESTA E METECO CORSE ALL’ASSALTO DI MAGGIORA REVERS
FABIO MEZZATESTA E METECO CORSE ALL’ASSALTO DI MAGGIORA REVERS
Fabio Solitro si riscatta all’Adriatico
Fabio Solitro si riscatta all’Adriatico
Le leggende Loeb e Ogier rinnovano la rivalità al Rally del Portogallo
Le leggende Loeb e Ogier rinnovano la rivalità al Rally del Portogallo
HP SPORT e Trevisani (Skoda Fabia Evo 2) un decimo posto all’Adriatico che va stretto
HP SPORT e Trevisani (Skoda Fabia Evo 2) un decimo posto all’Adriatico che va stretto
CRZ, ZAVAGNO FIRMA PRIMI PUNTI AL PIANCAVALLO
CRZ, ZAVAGNO FIRMA PRIMI PUNTI AL PIANCAVALLO
BB Competition e l’Alpe Adria Rally Trophy:  Simone Boscariol “a punti” al Rally Piancavallo
BB Competition e l’Alpe Adria Rally Trophy: Simone Boscariol “a punti” al Rally Piancavallo
WEEKEND BRILLANTE PER DE ANTONI E CASTAGNOLI
WEEKEND BRILLANTE PER DE ANTONI E CASTAGNOLI
CASARANO RALLY TEAM POCHE SODDISFAZIONI AL 29°RALLY ADRIATICO.
CASARANO RALLY TEAM POCHE SODDISFAZIONI AL 29°RALLY ADRIATICO.
ERREFFE RALLY TEAM: SORRISI DOPO IL FINE SETTIMANA AGONISTICO
ERREFFE RALLY TEAM: SORRISI DOPO IL FINE SETTIMANA AGONISTICO
RALLY STORICO CITTA’ DI PRATO:  LE SFIDE ARRIVANO DALLA “TRADIZIONE”
RALLY STORICO CITTA’ DI PRATO: LE SFIDE ARRIVANO DALLA “TRADIZIONE”
LA LOTTA DI FRARE CONTRO I MULINI A VENTO
LA LOTTA DI FRARE CONTRO I MULINI A VENTO
MEDIO ADRIATICO, COSTA È SESTO ASSOLUTO
MEDIO ADRIATICO, COSTA È SESTO ASSOLUTO
ADRIATICO DOLCE ED AMARO PER PEDUZZI
ADRIATICO DOLCE ED AMARO PER PEDUZZI
PERUZZO, SOFFRE, MA VINCE AL PIANCAVALLO
PERUZZO, SOFFRE, MA VINCE AL PIANCAVALLO
MADDALOSSO DEBUTTA IN RALLY 5 AL PIANCAVALLO
MADDALOSSO DEBUTTA IN RALLY 5 AL PIANCAVALLO
PRIMI PUNTI PER ANDRIOLO E BIZZOTTO AL PIANCAVALLO
PRIMI PUNTI PER ANDRIOLO E BIZZOTTO AL PIANCAVALLO
PIANCAVALLO OPACO MA PRODUTTIVO PER RAMPAZZO
PIANCAVALLO OPACO MA PRODUTTIVO PER RAMPAZZO
Podio Junior mancato per Matteo Ceriali al 29° Rally Adriatico
Podio Junior mancato per Matteo Ceriali al 29° Rally Adriatico
BONFADINI AL VALLE INTELVI PER IL RITORNO IN CRZ
BONFADINI AL VALLE INTELVI PER IL RITORNO IN CRZ
Federico Luzzi

Federico Luzzi

Superati i 200 iscritti al 51° Trofeo Vallecamonica

Venerdì, 20 Maggio 2022 23:45 Published in Salite

Superati i 200 iscritti al 51° Trofeo Vallecamonica

L’evento organizzato dall’Automobile Club Brescia in programma da venerdì 27 a domenica 29 maggio sul tracciato della Malegno-Ossimo-Borno. Presente il vincitore 2021 Simone Faggioli, recordman italiano delle cronoscalate.

 

 

20.05.2022 - Che sarebbe stata un’edizione di grande livello lo speravano da mesi tutti gli appassionati ed ora c’è la conferma. Sono stati superati i 200 iscritti al 51° Trofeo Vallecamonica, la cronoscalata valida per il Campionato Italiano Velocità Montagna, per il TIVM Nord e per il TASZ Girone Centro Nord riservato alle autostoriche, che si disputerà il prossimo weekend del 27-29 maggio con la consueta regia dell’Automobile Club Brescia.

Le adesioni continuano ad arrivare e cresce l’attesa di vedere i campioni della specialità confrontarsi con i tanti piloti locali desiderosi di lasciare il segno sul tracciato di casa, quasi 9 chilometri tra Malegno, Ossimo e Borno che hanno rappresentato, rappresentano e rappresenteranno uno dei fiori all’occhiello dell’automobilismo sportivo bresciano.

La lunga lista degli iscritti, che sarà ufficializzata nel corso della prossima settimana dato che le procedure sono ancora in essere e chiuderanno lunedì 23, annovera già nomi di grande importanza, tra tutti quello del pluricampione italiano ed europeo Simone Faggioli, vincitore nel 2021, iscritto con la Norma Zytek M20 FC con la quale insegue l’ennesimo scudetto tricolore. Importante conferma anche quella del locale Luca Tosini questa volta con una Osella PA21 2000, mezzo che potrebbe permettergli di lasciare un segno importante.

Occhi puntati anche su Diego Degasperi, vincitore nel 2018 e lo scorso anno a podio, pronto con l’Osella FA30, mentre una notizia importante è quella della partecipazione di Cesare Brusa, che per la prima volta porterà in salita una vettura WRC+, ovvero la Ford Fiesta costruita in M-Sport, vettura di punta nel Mondiale Rally prima dell’avvento delle attuali Rally1. Gradito ritorno quello di Fulvio Giuliani, con la Lancia Delta Proto che tanto entusiasma gli appassionati. Tra i tanti iscritti CIVM anche Achille Lombardi su Osella PA2000 e Franco Caruso su Nova Proto NP 01-2, entrambi già a podio nei precedenti appuntamenti della stagione in corso.

Sorpresa tra le vetture storiche con Alex Caffi che tenterà un’altra affermazione al volante di una Porsche 911 dopo aver vinto a ripetizione il Trofeo Vallecamonica sia nella classifica assoluta che nei vari gruppi turismo e gran turismo.

La gara sarà presentata ufficialmente giovedì 26 maggio, alle ore 11:30, nella sede della Comunità Montana di Valle Camonica a Breno (BS) alla presenza delle autorità territoriali e dei portavoce dell’Automobile Club Brescia.

La gara sarà poi trasmessa in diretta su ACI Sport TV (Canale 228 SKY), su www.acisport.it/civm, sulle pagine Facebook @civelocitamontagna, @acisporttv, @trofeovallecamonicaofficial, @piuvallitv e @piuvallitvsport. La trasmissione coprirà la prima manche di gara CIVM della domenica e tutta la seconda manche, incluso il TIVM Nord e il TASZ Centro Nord autostoriche.

Richiesta accrediti stampa su www.trofeovallecamonica.it entro lunedì 23 maggio.

Evans in vantaggio dopo il terribile venerdì al Rally de Portugal

 

 

Loeb e Ogier messi da parte per condizioni estenuanti

Elfyn Evans ha dominato una brutale tappa di apertura al Vodafone Rally de Portugal guidando il compagno di squadra della Toyota Gazoo Racing Kalle Rovanperä venerdì sera.

Una lotta furiosa al mattino è diventata una questione di sopravvivenza questo pomeriggio poiché il caldo, la polvere e le strade disseminate di rocce hanno avuto un pesante tributo in questa prima partita di ghiaia della stagione del Campionato del mondo di rally FIA.

Evans ha vinto quattro delle otto prove speciali con la sua GR Yaris davanti al suo collega finlandese, che per due volte ha superato la classifica, di 13,6 secondi dopo quasi 125 km di azione.

La posizione di partenza bassa del gallese gli ha permesso di godere del vantaggio di una migliore aderenza sulle strade pulite dai primi partenti. Al contrario, il leader del campionato Rovanperä ha sopportato le peggiori condizioni sin dal primo in ordine di marcia.

Evans ha retrocesso Thierry Neuville, che era in testa dopo il breve test di velocità di giovedì sera nelle strade di Coimbra, con una vittoria nella tappa di apertura. Ha vinto anche il successivo, ma non è stato in grado di fermare un Sébastien Loeb in carica che ha strappato un vantaggio di 0,5 secondi.

Quando Loeb ha sbattuto la sua Ford Puma in pensione contro un muro a pochi metri dalla fase successiva, Evans è tornato in vantaggio ed ha evitato molteplici pericoli sulle strade in deterioramento.

"Erano condizioni piuttosto estreme", ha detto. “Tutti stavano cercando di trovare una via d'uscita e fino a un certo punto è stata una lotteria ma, ovviamente, devi anche provare a guidare il più velocemente possibile. Puoi sempre dire che avresti potuto andare più veloce, ma saresti ancora qui o no?"

Il secondo era oltre le speranze di Rovanperä. “Stavamo raccogliendo molta polvere nell'auto. A volte non riuscivo davvero a respirare o vedere nulla” sorrise.

Il debuttante della stagione Dani Sordo è arrivato terzo su una Hyundai i20, mezzo minuto dietro. Lo spagnolo ha avuto 5,2 secondi in mano su Takamoto Katsuta su un'altra GR Yaris, il pilota giapponese ha regalato quel tempo con un testacoda.

Sébastien Ogier era sulla buona strada per rendere una grande giornata per la Toyota Gazoo Racing quando ha portato la sua GR Yaris al terzo posto. Due forature pomeridiane hanno bloccato il ciglio della strada del francese senza più ruote di scorta a bordo.

Due volte Gus Greensmith si è fatto staccare una gomma dal cerchione della sua Ford Puma. I suoi progressi sono stati ulteriormente soffocati quando la polvere ha riempito l'abitacolo, ma il britannico ha perseverato a mantenere il quinto posto, a un minuto dal vantaggio.

Il compagno di squadra della M-Sport Ford Pierre-Louis Loubet era sesto, le speranze del francese di finire tra i primi tre quando ha superato un penultimo incrocio di tappa.

Se venerdì è stata dura, sabato è ancora più scoraggiante. Quasi la metà della distanza competitiva del rally è racchiusa in due circuiti di tre prove di velocità sulle montagne di Cabreira. Gli equipaggi hanno la tregua del servizio a metà gamba e una tappa costiera a Porto termina la giornata dopo quasi 165 km di azione.

Posizioni di primo piano:

1. E Evans / S Martin GBR Toyota GR Yaris 1 ora 25 min 43,3 sec

2. K Rovanperä / J Halttunen FIN Toyota GR Yaris +13.6 sec

3. D Sordo / C Carrera ESP Hyundai i20 +44,4 sec

4. T Katsuta / A Johnston GBR Toyota GR Yaris +49,6 sec

5. G Greensmith / J Andersson GBR Ford Puma +1min 00.7sec

6. PL Loubet / V Landais FRA Ford Puma +1min 15.6sec

SPATARO MAURI E DOTTI ECCO IL TRIS D'ASSI DELL’ERREFFE PER IL RALLY VAL D'INTELVI

 

 

Castelnuovo Scrivia (Al) –il Rally Valle Intelvi torna dopo 17 anni ad animare le scene lombarde e tra gli altri, tre piloti lariani hanno risposto all'appello degli organizzatori schierandosi al via con vetture del team Erreffe di Castelnuovo Scrivia. Primo a partire sarà il locale Andrea Spataro che dopo il vittorioso rally dei Laghi, sua terra di origine, torna a gareggiare davanti ad un pubblico amico giacché risiede proprio in Valle Intelvi. Lo farà insieme ad Omar Piras su una Skoda Fabia Evo, la stessa usata anche a Sanremo e Bergamo. Stessa vettura e velleità importanti anche per le erbese Maurizio Mauri che prenderà il via insieme alla figlia Federica che con la Skoda lo ha già affiancato al recente rally Valli Ossolane. Sarà invece una Renault Clio S1600 quella che utilizzerà il comasco Matteo Dotti che vorrà fare bella figura nonostante i lunghi mesi di inattività: al suo fianco avrà la navigatrice piemontese Loretta Tedesco. Il rally Valle Intelvi si snoda su un percorso di 52 chilometri di prove speciali in un territorio incastonato tra il lago Ceresio ed il lago di Como. Tutte le vetture del team Erreffe monteranno pneumatici di marca Pirelli e mostreranno i loghi di Zinox Laser.

Tutte le vetture del team hanno utilizzato pneumatici Pirelli ed hanno fatto sfoggio dei loghi di Zinox Laser.

Addetto stampa

Luca Del Vitto

La scuderia RO racing questa Domenica in forza tra i birilli.

Saranno gli Slalom a farla da padrone nel fine settimana agonistico della scuderia RO racing.
Sui campi di gara ci sarà anche spazio per il Campionato italiano ACI Karting.

 

 

Questo weekend saranno gli slalomisti a portare in alto il vessillo della scuderia RO racing.
Ben quattordici saranno infatti i piloti che rappresentano il sodalizio di Cianciana alla ventottesima Coppa Città di Partanna, valevole per il Trofeo italiano centro sud, che si disputerà oggi e Domenica 22 Maggio in provincia di Trapani.
Nelle varie categorie prometteranno battaglia:
Maurizio Marino, con una Peugeot 106 della classe N 1600, Danilo Puleo, con una Peugeot 106 della classe N 1400, Giuseppe Imparato, con una Peugeot 106 della classe E1 Ita 1600, Antonino Bonino, con una Peugeot 106 della classe N 1600, Michele Allegro, con una Citroën Saxo della classe N 1600, Nicolò Pollicino, con una Citroën Saxo della classe Rs plus 1600, Nicola Inglesi, con una MG Rover della classe N 1400, Antonino Di Matteo con la sua Formula Gloria C8, Paolo Torregrossa, Opel Astra della  classe RS Plus 1600, Salvstore Milioto, con una Peugeot 205 della classe N 1400, Antonino Bellitti, con una Peugeot 106 della classe N 1400, Piercalogero La Bella, con una Peugeot 106 della classe  Rs Plus 1400, Gaspare Gennaro, con una Fiat 500 della classe bicilindriche 700 e, infine, tra le auto storiche Igor Parisi con la sua Fiat Uno Turbo.
Uno soltanto il portacolori della scuderia al via del terzo Slalom di Corleto Perticara: Gianni Lauria su Peugeot 106 della classe A 1600.
Sul circuito di Franciacorta il giovanissimo Daniele Schillaci, con il suo Kart republic, proverà a mettersi in mostra tra i protagonisti del Campionato italiano ACI Karting.

La PEUGEOT 9X8 farà il suo debutto nel Campionato del Mondo FIA Endurance a Monza a luglio

A meno di un anno dalla presentazione che ha lanciato pubblicamente il concept alla base della PEUGEOT 9X8, e solo cinque mesi dopo il primo test in pista della vettura, il Team Peugeot TotalEnergies ha presentato oggi a Portimão, nel sud del Portogallo, il suo nuovo entusiasmante sfidante di gare di durata. 

La pionieristica Hypercar ibrida-elettrica a quattro ruote motrici è pronta a fare il suo debutto competitivo a luglio al Round 4 del FIA World Endurance Championship (FIA WEC) 2022 a Monza, in Italia. Per PEUGEOT il conto alla rovescia è iniziato. Sta per iniziare una nuova era per PEUGEOT nel mondo delle gare di durata quando il 10 luglio si recherà in Italia per la 6 Ore di Monza. Sulle tracce delle sue 905 e 908 che hanno conquistato Le Mans, la Casa francese l'ultima creazione – la PEUGEOT 9X8 – porterà una filosofia di design senza precedenti nella griglia FIA WEC.

Questa Hypercar rivoluzionaria, che salta subito all'occhio per l'assenza di un alettone posteriore, è conforme ai regolamenti che regolano l'ACO e la categoria Le Mans Hypercar (LMH) della FIA, che è più accessibile della LMP1 ma altrettanto competitiva . È l'incarnazione perfetta della strategia di PEUGEOT, con un look distintivo caratterizzato da un atteggiamento felino, una silhouette straordinariamente slanciata, un'identità del marchio forte e la stessa firma luminosa a tre artigli familiare dei modelli stradali del produttore. In quanto vetrina per le competenze tecnologiche di PEUGEOT nei settori dell'ibridazione e dell'elettrificazione, entrambi elementi chiave della strategia di transizione energetica del marchio, sottolinea l'impegno dell'azienda per l'eccellenza sia per quanto riguarda i suoi sforzi competitivi che i suoi clienti. Design accattivante, passione per il motorsport e l'eccellenza tecnologica sono effettivamente i tre valori PEUGEOT che hanno guidato questo ambizioso programma che segna il ritorno del marchio alle gare di durata, con un focus particolare sulla 24 Ore di Le Mans, un evento straordinario che ha pochi rivali quando arriva a valutare e convalidare idee e tecnologie innovative.

La preparazione a una stimolante sfida sportiva e tecnologica

La PEUGEOT 9X8 è un prototipo da corsa a quattro ruote motrici con un propulsore sviluppato sotto il controllo degli specialisti di Peugeot Sport. Le sue ruote posteriori sono azionate da un motore V6 a combustione interna (ICE) da 2,6 litri, biturbo, 520kW, mentre un motore elettrico ad alte prestazioni da 200kW su misura aziona le ruote anteriori. Come il motore, l'inverter a base di carburo di silicio è stato sviluppato in collaborazione con Marelli. La batteria ad alta tensione da 900 volt dell'auto è stata sviluppata in collaborazione con TotalEnergies/Saft e Michelin fornisce gli pneumatici conformi alle normative della classe Hypercar.

 

La PEUGEOT 9X8 presenta forme atletiche e misura 4.995 metri di lunghezza, è larga 2 metri e alta 1.145 metri. Punta la bilancia a soli 1.030 kg e il suo serbatoio può contenere fino a 90 litri di carburante 100% rinnovabile, Excellium Racing 100 di TotalEnergies.

La collaborazione unica tra il team di design PEUGEOT guidato da Matthias Hossann e il team Sport guidato da Olivier Jansonnie ha dato vita a un'auto audace ed elegante che rompe davvero gli schemi. Durante la presentazione dell'auto che ha rivelato il concept PEUGEOT 9X8 nel luglio 2021, molti hanno ipotizzato che la mancanza di un alettone posteriore si sarebbe rivelata impraticabile nella realtà. Tuttavia, l'interpretazione dei regolamenti LMH di ACO/FIA ha ispirato il dipartimento guidato dal Direttore Tecnico di Peugeot Sport Olivier Jansonnie a continuare su questa strada. I test in pista che si sono svolti da dicembre su circuiti con caratteristiche nettamente diverse (Portimão/Portogallo, Le Castellet/Francia, MotorLand Aragón/Spagna, Barcellona/Spagna e Magny-Cours/Francia) hanno da allora corroborato questo concetto dirompente, e l'auto da corsa presentata a Portimão prima del suo ultimo test è completamente conforme alla visione incarnata dall'auto presentata nel 2021.

 

La PEUGEOT 9X8 ha percorso oltre 10.000 chilometri in 25 giorni di test. Parallelamente, l'omologazione della vettura è stata amministrata in collaborazione con la FIA, mentre il team guidato dal Direttore della Peugeot Sport Powertrain François Coudrain si è concentrato sullo sviluppo del powertrain al banco prova, al simulatore e alla pista.

 

Il completamento di queste fasi vitali, che sono state tutte fondamentali per affinare l'affidabilità e le prestazioni della Hypercar, ha portato a ritardare il suo debutto competitivo fino a dopo l'edizione 2022 della 24 Ore di Le Mans. Di conseguenza, la PEUGEOT 9X8 si unirà al campo del FIA World Endurance Championship per la 6 Ore di Monza (10 luglio) al celebre Temple of Speed ​​in Italia, dove si schiererà per la prima volta al fianco dei suoi rivali.

 

Competenza

Per eccellere sia dentro che fuori dalla pista, il Team Peugeot TotalEnergies ha unito le forze con una serie di partner internazionali, tutti molto apprezzati nei rispettivi settori e tutti strumentali al processo di sviluppo.

 

Ad esempio, lo specialista di intelligenza artificiale Capgemini e Peugeot Sport lavorano insieme per ottimizzare l'efficienza del 9X8, in particolare la sua gestione dell'energia durante le fasi di accelerazione e rigenerazione.

 

Nel frattempo, Peugeot Sport e Modex hanno unito le loro idee, creatività, visioni tecnologiche e propensione all'innovazione per produrre sinergie reciprocamente vantaggiose.

 

L'iconico produttore italiano di abbigliamento da corsa Sparco fornisce al team le attrezzature di sicurezza essenziali per gli sport motoristici, mentre il marchio danese Jack & Jones è dietro l'abbigliamento ufficiale del team del Team Peugeot TotalEnergies.

 

Tutti questi partner sono spinti a dare il massimo dalla stessa passione per le corse automobilistiche, l'innovazione e il progresso.

 

Le Mans 2022 e Le Mans 2023

La stagione 2023 vedrà il Team Peugeot TotalEnergies disputare l'edizione centenaria della 24 Ore di Le Mans, sfidando una serie di concorrenti internazionali schierando vetture Le Mans Hybrid (LMH, ovvero la stessa classe della PEUGEOT 9X8) o Le Mans Daytona Hybrid ( LMdH) macchinari. L'evento del prossimo anno è stato descritto da molti osservatori come il coronamento di una nuova età dell'oro delle gare di resistenza e si preannuncia effettivamente un incontro davvero memorabile.

 

Anche se la 9X8 non apparirà a Le Mans nel 2022, PEUGEOT ha comunque voluto partecipare all'evento quest'anno per incontrare i suoi fan durante la preparazione e durante il weekend di gara stesso. In collaborazione con l'ACO (Automobile Club de l'Ouest), una mostra intitolata ALLURE-LE MANS dedicata alla straordinaria storia e al successo di PEUGEOT alla Sarthe aprirà il 21 maggio presso il museo del circuito dove sarà presentata la versione originale della PEUGEOT 9X8 essere in mostra fino a settembre.

 

Gli spettatori che parteciperanno alla gara del 2022 potranno inoltre visitare il Fan Village dove è stata riservata una zona speciale per la PEUGEOT 9X8, insieme a un merchandise store per l'acquisto dell'abbigliamento ufficiale della squadra prodotto da Jack & Jones. I fan più impegnati potrebbero anche essere tentati di assaggiare i cocktail di Kryptonite che si ispirano alla nuova firma cromatica di Peugeot Sport!

Sei driver per le due PEUGEOT 9X8

Sei i piloti sono stati nominati per formare i due equipaggi alla 6 Ore italiana di Monza del 10 luglio: Paul Di Resta (GBR), Loïc Duval (FRA), Mikkel Jensen (DNK), Gustavo Menezes (USA/BRA), James Rossiter (GBR) e Jean-Éric Vergne (FRA). L'esatta composizione di ogni trio sarà confermata nelle prossime settimane una volta completato il programma di test della vettura prima del suo debutto competitivo. Le due PEUGEOT 9X8 andranno poi a disputare sia la 6 Ore del Fuji, in Giappone, a settembre, sia la 8 Ore del Bahrain di novembre.

 

Linda Jackson (CEO, PEUGEOT): “La partecipazione di PEUGEOT al FIA World Endurance Championship è un'ulteriore prova dell'ingegno e della passione di lunga data del marchio per il motorsport. Svolgerà anche un ruolo nel trasferimento essenziale della tecnologia dalla pista ai nostri veicoli stradali, in particolare nel campo dell'elettrificazione. Per illustrare quanto siamo seri riguardo alla transizione energetica, PEUGEOT si è impegnata a elettrificare l'intera gamma di modelli entro il 2024. Inoltre, se vogliamo raggiungere il nostro obiettivo di essere esclusivamente elettrici in Europa entro il 2030, sappiamo che dobbiamo eccellere in questo dominio e le corse automobilistiche sono cruciali per questo obiettivo. Anche prima del debutto in gara della PEUGEOT 9X8, gli ingegneri del programma hanno già trasferito il suo sistema ibrido su una delle nostre auto stradali: la PEUGEOT 508 Peugeot Sport Engineered. E altri esempi sono allo stesso modo in cantiere”.

Jean-Marc Finot (Direttore, Stellantis Motorsport): “Oggi a Portimão, il Team Peugeot TotalEnergies presenta il suo prototipo PEUGEOT 9X8 Le Mans Hypercar. Questa vettura audace e sofisticata abbraccia con tutto il cuore il DNA del marchio ed è il prodotto di un instancabile lavoro di squadra che coinvolge i nostri dipartimenti Sport e Design, rafforzato dal supporto incondizionato dei nostri partner chiave la cui esperienza nei rispettivi campi è stata essenziale. Il successo in pista può essere raggiunto solo attraverso una fusione di abilità".

Olivier Jansonnie (Direttore tecnico, Peugeot Sport): “Presentando oggi la nostra nuova macchina da corsa, manteniamo la promessa che abbiamo fatto la scorsa estate. La PEUGEOT 9X8 è effettivamente l'incarnazione fisica del concept che abbiamo rivelato a luglio 2021. La sfida che abbiamo affrontato negli ultimi mesi è stata duplice e ha comportato la formazione di una squadra per poi produrre un'auto e prepararla per il suo debutto competitivo. A poche settimane dalla sua prima uscita competitiva a Monza, la PEUGEOT 9X8 ha accumulato chilometri nei test su una varietà di circuiti. Alla fine della giornata, tuttavia, non c'è alcun sostituto per le corse vere e proprie e non vediamo l'ora di scoprire il potenziale della nostra Hypercar ibrida-elettrica che è stata sviluppata internamente per dimostrare le nostre abilità nel regno dell'ibridazione e in altri settori .”

 

Novità Peugeot Sport...

Trova tutte le ultime notizie su Peugeot Sport sul suo nuovo sito Web (www.peugeot-sport.com) e tramite le seguenti piattaforme:

Twitter: @peugeotsport

Facebook: @peugeot.sport

Instagram: @peugeotsportofficial

YouTube: Peugeot Sport Official

 

Peugeot Sport WEC media contacts:

Website / Photos / Video: https://www.media.stellantis.com/em-en/peugeot-sport

Justine MORICE / justine.morice@external.stellantis.com 

 

PIOGGIA DI RISULTATI DAL WEEKEND APPENA COCLUSO

Giovedì, 19 Maggio 2022 20:54 Published in Rally

PIOGGIA DI RISULTATI DAL WEEKEND APPENA COCLUSO

 

Oldrati e Costenaro si confermano mattatori nel Campionato Italiano Rally Terra, Sandrin prende le misure. Buone le performance di Andriolo e Babuin al Piancavallo.

 

 

COMUNICATO STAMPA 

 

Schio (Vicenza) – 18 maggio 2022

 

MS Munaretto chiude il 29° Rally Adriatico, secondo appuntamento del Campionato Italiano Rally Terra, con ampio appagamento.

 

Subito aggressivo nelle prime fasi Enrico Oldrati, con Elia De Guio alle note, riuscito senza indugi sulla “San Fiorano 1” a prendersi la testa della gara, a bordo di una Skoda Fabia R5 EVO, posizione mantenuta per tutto il primo giro di prove. Nella seconda parte della manifestazione il pilota bergamasco ha sofferto gli attacchi di Andreucci, perdendo il comando, ma grazie ad un rullino di marcia da vero professionista si è assicurato la seconda posizione assoluta sul finale, incamerando dodici preziosi punti per il campionato, utili a proiettarlo provvisoriamente sul terzo gradino del podio.

 

Fine settimana “sudato” per Giacomo Costenaro, affiancato da Justin Bardini, partito ricercando il massimo risultato ma costretto a soccombere alla sfortuna, incappando nella lussazione di un dito della mano a causa di un urto accidentale con la leva del cambio della Skoda Fabia R5 EVO che portava sugli sterrati adriatici. L’inconveniente ha costretto il pilota vicentino ad affrontare dolorante tutta la prima fase della manifestazione, rilanciandosi all’attacco nella seconda metà riuscendo ad agguantare il podio, mantenuto con autorevolezza fino alla fine. Anche per lui un balzo in avanti nella classifica di campionato, che lo vede adesso ad un passo dal vertice.

 

Buona nel complesso anche la performance del trevigiano Andrea Sandrin, coadiuvato da Alessandro Franco, impegnato nella prima uscita dell’anno a prendere le misure con la Skoda Fabia R5, con la quale si è attestato ad un soffio dalla top-ten. Per lui un buon inizio nel tricolore terra, in attesa del prossimo “San Marino” in cui gli sarà chiesto uno sforzo maggiore.

 

Sul fronte del 35° Rally Piancavallo ha regalato emozioni Enrico Andriolo, “in sella” ad una Skoda Fabia R5 EVO e coadiuvato da Manuel Menegon, impossibilitato nell’esprimersi al meglio nelle prime battute a causa di una scelta di gomme non ottimale, ma riuscito comunque a ritagliarsi un ottimo terzo posto di classe e quarto assoluto.

 

Un’ultima Skoda Fabia R5 era stata preparata anche per l’equipaggio composto da Denis Babuin e Roberta Spinazzè. Per loro una prestazione caratterizzata dal primo approccio in carriera con l’R5 boema, e falsata da un problema con la pop-off risolto nella prima assistenza, culminata con un soddisfacente ottavo posto di classe.

 

 

BIZZOZZERO AL VALLE INTELVI

 

Il prossimo fine settimana, nei giorni 21 e 22 maggio, David Bizzozzero, supportato da Stefano Cossi, andrà all’assalto del 14° Rally della Valle Intelvi al volante di una Skoda Fabia R5 EVO. Per il gentlemen-driver varesino si tratta di un appuntamento sulle strade a pochi passi da casa, forte stimolo per la ricerca di un risultato di prestigio.

 

 

Foto: ACTUALFOTO

 

MS MUNARETTO – Press Office

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Web: http://www.msmunaretto.com

 

 

 

 

 

HP SPORT nella top ten assoluta con Carniello-Pozzo (Skoda Fabia R5) al rally di Piancavallo, bene anche Marchiol-Maggiolino (Clio S16)

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

 

 

La 35esima edizione del Rally del Piancavallo, storica competizione italiana valida per la Coppa Rally 4 Zona e articolata su tre prove speciali, tutte da ripetere due volte, vedeva impegnata la struttura laziale di HP Sport con ben quattro equipaggi: CARNIELLO-POZZO (Skoda Fabia R5), MARCHIOL-MAGGIOLINO (Clio S1.6), SPORZON-MANOCCHI (Fiesta Rally4) e STEVANATO-DE LAZZARI (Clio S1600).

Il bilancio dopo 73 chilometri cronometrati su 323 totali è stato più che positivo, infatti Carniello ha chiuso la sua gara nella top ten assoluta e settimo di Classe con la sua Skoda Fabia R5, terzo posto di classe per la coppia Marchiol-Maggiolino su Clio S16, bene anche l’equipaggio Sporzon-Manocchi con la piccola Fiesta Rally4. Ritiro invece per l’altro equipaggio in gara con la seconda Clio S1600, quello composto da Elia Stevanato e Emanuele De Lazzari. Una gara difficile in cui i portacolori di HP Sport hanno sfoderando grinta e tanta passione.

 

 

-------------------------

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Le leggende Loeb e Ogier rinnovano la rivalità al Rally del Portogallo

Il duo francese torna in azione all'esordio sulla ghiaia

 

 

Le superstar del rally Sébastiens Loeb e Ogier si affrontano per il secondo corso della loro rivalità stagionale nel Campionato del mondo di rally FIA al Vodafone Rally de Portugal (19 - 22 maggio).

I due piloti di maggior successo di questo sport si sono riuniti in battaglia dopo aver servito un gustoso piatto al Rallye Monte-Carlo di apertura della stagione di gennaio. Loeb è diventato il vincitore di un evento più anziano nella storia a 47 anni dopo aver strappato la vittoria in un'epica rissa.

Tre round più avanti, tornano dalle gare in altre discipline per aggiungere un tocco in più alla gara di apertura sulla ghiaia sia della stagione che dell'era ibrida del WRC.

Loeb ha il compito più difficile. Il nove volte iridato parte in anticipo nella tappa di apertura di venerdì e, con condizioni destinate a rimanere asciutte, l'aderenza sarà bassa per i primi su strade ricoperte di sabbia scivolosa.

"Sono quarto su strada e la pulizia delle strade è sempre una sfida in questo tipo di rally se è asciutto", ha affermato il pilota della Ford Puma M-Sport.

“Non so proprio cosa aspettarci lì quindi dobbiamo fare una buona prima giornata, e per il resto vedremo dove siamo. Un solo giorno di test non è molto quando è la prima volta che guidi un'auto su ghiaia, ma alla fine sono stato contento delle sensazioni che ho avuto”.

L'otto volte campione Ogier sta inseguendo la sesta vittoria record nel paese dove ha segnato la sua prima vittoria nel WRC 12 anni fa. È aiutato da una posizione di partenza quattro posizioni dietro il suo connazionale francese.

"Il Portogallo è un posto speciale per me", ha ammesso il pilota della Toyota Gazoo Racing. “Sarà qualcosa di diverso per me non partire vicino ai primi e spero che possa essere un po' un vantaggio se non piove.

“La sfida più grande sarà riprendere subito il ritmo dopo un solo giorno di test sulla ghiaia. Ma allo stesso tempo, queste auto sono nuove per tutti sulla ghiaia”.

Ogier è affiancato nelle vetture GR Yaris dal leader del campionato Kalle Rövanperä, dal vincitore del Portogallo 2021 Elfyn Evans, che inizia un posto dietro a Ogier, e Takamoto Katsuta.

Rovanperä ha vinto due dei primi tre round, incluso un emozionante successo all'ultimo respiro l'ultima volta in Croazia. È in testa alla classifica di 29 punti ma è svantaggiato aprendo per la prima volta le strade su sterrato.

Loeb fa parte di una Ford M-Sport a cinque auto, la più grande di un team nella generazione ibrida. A lui si aggiungono Craig Breen, terzo in zona punti, Adrien Fourmaux, Gus Greensmith e Pierre-Louis Loubet.

Dani Sordo sostituisce Oliver Solberg alla Hyundai Motorsport per il suo debutto nel 2022. Lo spagnolo è affiancato nelle vetture i20 N da Ott Tänak e Thierry Neuville, podi in Croazia.

La manifestazione ha sede nella città costiera di Matosinhos. Dopo la partenza di giovedì sera a Coimbra, i concorrenti affrontano 21 prove di velocità che coprono 338,34 km nel nord e nel centro del Portogallo. Si conclude domenica pomeriggio dopo un finale sulle strade iconiche di Fafe.

Il rally segna il fulcro delle celebrazioni per la 50a stagione del WRC. Parteciperà al più grande raduno mai visto di piloti e copiloti campioni e quasi 30 auto d'epoca sfileranno attraverso diverse fasi.

 

Il Campionato Italiano Drifting 2022 debutta nel Tempio della Velocità

La gara in programma domenica 22 maggio

I 35 piloti iscritti metteranno in mostra la loro abilità alla guida in un percorso dedicato all’interno della Variante Ascari. Lo stesso giorno verrà celebrato anche Gilles Villeneuve con le parate della MonRace GV Cup

 

 

COMUNICATO STAMPA

Monza, 18.05.2022

L’Autodromo Nazionale Monza è pronto a ospitare la prima tappa stagionale del Campionato Italiano Drifting 2022 organizzato da D-Race e ACI Sport. La gara dei traversi è in programma domenica 22 maggio e si tratta del debutto assoluto della serie nel Tempio della Velocità.

I 35 piloti iscritti al Campionato – che si sono già cimentati in Circuito durante i test ufficiali dell'1 aprile scorso – sono suddivisi in due differenti categorie. I 18 partenti della classe regina Pro e i 17 iscritti della Pro2 dovranno dimostrare la loro abilità e la loro tecnica nel controllare le vetture in un percorso specifico progettato all’interno della Variante Ascari.

Il parterre di auto al via della gara – tutte derivanti da modelli stradali e a trazione posteriore - conta ben ventisei BMW, sette Nissan e due Subaru. Tra i piloti, spicca la folta rappresentanza italiana, con addirittura ventisette driver di casa, ma non mancheranno concorrenti di altre nazionalità, tra cui lo svizzero Julien Besson, vincitore nel 2021 della Categoria Pro2 e debuttante quest’anno nella classe più importante.

Dopo le verifiche tecniche e sportive di sabato, si entrerà nel pieno della competizione domenica 22 maggio con prove libere, qualifiche e gara. La sessione di libere inizierà al mattino alle 8:30, mentre dalle 11:10 scatteranno le qualifiche, durante le quali i piloti saranno già divisi nelle due categorie. Per primi entreranno in pista i driver della Pro2, mentre dalle 12:15 le vetture Pro. I risultati di tali manche determineranno la graduatoria di partenza per le gare del pomeriggio, con lo start dalle 14:30 per la Pro2 e dalle 16:30 per la Pro. La giornata si concluderà alle 19:30 con la cerimonia di premiazione.

Nel corso della giornata, una giuria assegnerà un punteggio a ogni performance nelle sessioni di qualifica e gara, decretando il podio finale di entrambe le categorie. Per il 2022, i giudici saranno Davide Busi, Nicolò Rosso e Claudio Varrica. La competizione sarà trasmessa in live dal canale YouTube del Campionato Italiano Drifting e dalla pagina Facebook Drift Italy.

Sempre domenica 22 maggio, ci sarà spazio in Circuito anche per la prova finale della MonRace GV Cup, concorso dinamico per auto d'epoca Gran Turismo costruite dal 1950 agli anni '90 e dedicato al mito di Gilles Villeneuve, nell’anno del quarantennale dalla sua scomparsa.

Le vetture della MonRace GV Cup sfileranno in parata, a partire dalle 12:30, prima sulla pista stradale e poi sulle storiche Sopraelevate del Tempio della Velocità. Dalle 16:30 inizieranno invece le premiazioni, che riguarderanno vetture ed equipaggi che hanno incarnato al meglio lo spirito della manifestazione.

Il pubblico potrà entrare gratuitamente in Autodromo domenica per assistere dal vivo alla gara di drifting e alla parata dalle aree prato all’esterno e all’interno della variante Ascari, e avrà accesso al paddock 2 per vedere da vicino le vetture del campionato. Per gli spettatori è previsto solo il pagamento del parcheggio, con un costo di 15 euro per le auto e di 5 euro per le moto. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito www.monzanet.it.

foto: Daniele Nicli

VITTORIA PER DIEGO DI FABIO- LUCA MAGNONI

IN GT3 AM NELLA PRIMA DEL GT “ENDURANCE” DI PERGUSA

 

 

 

Vittoria la scorsa domenica in Classe GT3 AM, nella prima del Campionato Italiano Gran Turismo “Endurance”, per la coppia  Diego Di Fabio- Luca Magnoni Il diciannovenne pesarese nel primo appuntamento siciliano di Pergusa, al debutto in GT3 con la performante Honda NSX GT3 ha ripagato subito la fiducia della Nova Race, che lo ha “premiato” con il passaggio di categoria per la vittoria dello scorso anno in GT4 AM, con la Mercedes AMG del team varesino. L’ormai affiatato duo Di Fabio-Magnoni oltre alla vittoria di Classe hanno ottenuto anche un lusinghiero 10° posto assoluto, posizione “bugiarda” in particolare per lo stint di Di Fabio, nel quale è risalito  fino in top five, posizione poi persa a causa di un problema tecnico ai box durante il pit stop, costato oltre un minuto rispetto al tempo imposto per il cambio pilota, e per un testa coda del suo compagno. Nella gara disputata sulla distanza di due ore, Diego ha anche stabilito uno dei migliori giri in assoluto, guidando deciso, senza commettere errori su una pista oltre che sconosciuta, per le sue caratteristiche è molto impegnativa, dove è facile compiere errori come dimostrato dalle numerose uscite o “toccate” avvenute nel week end. Migliore inizio non poteva esserci per il giovane pesarese, che dopo la conquista del Titolo nel Challenge Mini e quello nel GT dello scorso anno, in tre anni di corse, ha debuttato a 16 anni, si conferma una interessante promessa italiane. Prossimo appuntamento per "l’Endurace” al Mugello nel week end del 14/17 luglio, un circuito sul quale Diego ha già vinto, quindi ci sono tutte le aspettative per vedere il pesarese protagonista, anche grazie al supporto delle aziende che lo appoggiano: Mak Wheels, Centro Impianti, Conti Corrado Compressori, Pronto Green, Tekno Impianti Pesaro, Gruppo Drive Eat ristorazione Valentini Group Paper e la Sport & Safe Driving School. 

 

Roberto Saguatti                                   

Privacy Policy