RIGO TORNA AL VERO AMORE, LA TERRA
RIGO TORNA AL VERO AMORE, LA TERRA
VALLE DEL TEVERE, TONELLI PER LA DIFESA DEL TITOLO
VALLE DEL TEVERE, TONELLI PER LA DIFESA DEL TITOLO
BONFADINI CERCA RISCATTO NELLA CRZ DI ZONA DUE
BONFADINI CERCA RISCATTO NELLA CRZ DI ZONA DUE
L'ACI VICENZA PREMIA LA CARRIERA DI LUISE
L'ACI VICENZA PREMIA LA CARRIERA DI LUISE
PRESENTATO IL 3° RALLY TERRA VALLE DEL TEVERE E AREZZO:  GRANDE ATTESA PER LA GARA CHE GUARDA ALLA PROMOZIONE DEL TERRITORIO
PRESENTATO IL 3° RALLY TERRA VALLE DEL TEVERE E AREZZO: GRANDE ATTESA PER LA GARA CHE GUARDA ALLA PROMOZIONE DEL TERRITORIO
DOPO IL MONTECARLO, LA PA RACING SARA’ IMPEGNATA AL VAL MERULA
DOPO IL MONTECARLO, LA PA RACING SARA’ IMPEGNATA AL VAL MERULA
ALLA RONDE VAL MERULA L’ERREFFE RALLY TEAM SCHIERA ATZORI IN S1600
ALLA RONDE VAL MERULA L’ERREFFE RALLY TEAM SCHIERA ATZORI IN S1600
SI CHIAMA LAKES RALLY TROPHY IL NUOVO CHALLENGE CHE UNISCE VARESE, COMO E LUGANO
SI CHIAMA LAKES RALLY TROPHY IL NUOVO CHALLENGE CHE UNISCE VARESE, COMO E LUGANO
Dimensione Corse accende i motori:  parte dalla Liguria la programmazione 2023 della scuderia pistoiese
Dimensione Corse accende i motori: parte dalla Liguria la programmazione 2023 della scuderia pistoiese
Le formule di promozione Stellantis Motorsport, fucina di talenti. “Léo Rossel e Hugo Margaillan  pronti per il Campionato francese Rally 2023 con la Citroën C3 Rally2. »
Le formule di promozione Stellantis Motorsport, fucina di talenti. “Léo Rossel e Hugo Margaillan pronti per il Campionato francese Rally 2023 con la Citroën C3 Rally2. »
2023 “tricolore” per Jolly Racing Team e Gianandrea Pisani
2023 “tricolore” per Jolly Racing Team e Gianandrea Pisani
IL 2° RALLY CITTA’ DI FOLIGNO APRE LE ISCRIZIONI
IL 2° RALLY CITTA’ DI FOLIGNO APRE LE ISCRIZIONI
ALBERTO BATTISTOLLI “ENTRA” IN MOVISPORT: PRONTA LA “CAMPAGNA EUROPEA” 2023
ALBERTO BATTISTOLLI “ENTRA” IN MOVISPORT: PRONTA LA “CAMPAGNA EUROPEA” 2023
Il nome di McRae torna nell'ERC mentre Max conferma l'ingresso Junior
Il nome di McRae torna nell'ERC mentre Max conferma l'ingresso Junior
Il Challenge Raceday Rally Terra 2022-2023 prosegue con  il 3° Rally Terra Valle del Tevere e Arezzo (11-12 febbraio)
Il Challenge Raceday Rally Terra 2022-2023 prosegue con il 3° Rally Terra Valle del Tevere e Arezzo (11-12 febbraio)
CON IL 46° RALLY IL CIOCCO E VALLE DEL SERCHIO INIZIA, IL 10 E 11 MARZO,  IL CAMPIONATO ITALIANO ASSOLUTO RALLY – CIAR SPARCO 2023.
CON IL 46° RALLY IL CIOCCO E VALLE DEL SERCHIO INIZIA, IL 10 E 11 MARZO, IL CAMPIONATO ITALIANO ASSOLUTO RALLY – CIAR SPARCO 2023.
UN SANTO …DIVERTIMENTO PER I PORTACOLORI DEL RALLY CLUB TEAM ISOLA VICENTINA ALLA REGOLARITA' PADOVANA
UN SANTO …DIVERTIMENTO PER I PORTACOLORI DEL RALLY CLUB TEAM ISOLA VICENTINA ALLA REGOLARITA' PADOVANA
Sulle prove speciali del Rally del Carnevale:  Stiava, Fiano, S.Rocco e Lucese il teatro della sfida lanciata da AC Lucca
Sulle prove speciali del Rally del Carnevale: Stiava, Fiano, S.Rocco e Lucese il teatro della sfida lanciata da AC Lucca
L’Historic Rally delle Vallate Aretine entra nel vivo:  da oggi, iscrizioni aperte al primo appuntamento del Tricolore Auto Storiche
L’Historic Rally delle Vallate Aretine entra nel vivo: da oggi, iscrizioni aperte al primo appuntamento del Tricolore Auto Storiche
TRA CONFERME E NOVITÀ CECCATO AL VAL MERULA
TRA CONFERME E NOVITÀ CECCATO AL VAL MERULA
Parte dalla nona edizione del Ronde Val Merula nel Savonese la stagione agonistica del pilota Viestano Fabio Solitro
Parte dalla nona edizione del Ronde Val Merula nel Savonese la stagione agonistica del pilota Viestano Fabio Solitro
Il Premio Rally Automobile Club Lucca premia i campioni 2022  e svela le linee della sua diciottesima edizione
Il Premio Rally Automobile Club Lucca premia i campioni 2022 e svela le linee della sua diciottesima edizione
Svelato il 17° #RA Rally Regione Piemonte:Alba e Langhe pronte a ospitareil Campionato Italiano Assoluto Rally-Sparco
Svelato il 17° #RA Rally Regione Piemonte:Alba e Langhe pronte a ospitareil Campionato Italiano Assoluto Rally-Sparco
Insubria Classic Rally guarda al futuro e progetta l’edizione 2023, a calendario il 15 e 16 dicembre.
Insubria Classic Rally guarda al futuro e progetta l’edizione 2023, a calendario il 15 e 16 dicembre.
ACI LIVORNO HA PREMIATO I SUOI CAMPIONI 2022
ACI LIVORNO HA PREMIATO I SUOI CAMPIONI 2022
LE PROVE SPECIALI DEL 3° RALLY TERRA VALLE DEL TEVERE E AREZZO:  PERCORSI DA SOGNO CONSEGNATI AL MITO
LE PROVE SPECIALI DEL 3° RALLY TERRA VALLE DEL TEVERE E AREZZO: PERCORSI DA SOGNO CONSEGNATI AL MITO
Arriva la Targa Florio Historic Regularity Rally
Arriva la Targa Florio Historic Regularity Rally
IL CAMUNIA RALLY ARRIVA A QUOTA NOVE
IL CAMUNIA RALLY ARRIVA A QUOTA NOVE
PRIMA USCITA PUBBLICA PER LA GR YARIS ‘23
PRIMA USCITA PUBBLICA PER LA GR YARIS ‘23
Porto Cervo Racing Team: il bilancio di una stagione e i programmi 2023
Porto Cervo Racing Team: il bilancio di una stagione e i programmi 2023
Rosa Guerra

Rosa Guerra

AL SANREMO RALLY STORICO, ULTIMA FATICA STAGIONALE PER ANGELO LOMBARDO

Sui leggendari asfalti del Ponente ligure, teatro del round conclusivo del Campionato Italiano Rally Auto Storiche, il pilota cefaludese (Porsche 911 Carrera RS), in coppia con l’altro siciliano Roberto Consiglio, punta a far suo anche il Trofeo Conduttori Assoluto, dopo aver già conseguito il titolo tricolore di raggruppamento con una gara d’anticipo

 

Sanremo (Im), 13 ottobre 2022 – Dopo essersi già cucito sul petto lo scudetto tricolore di 2° Raggruppamento (vetture fabbricate dal 1970 al 1975) con una gara d’anticipo, forte di ben sei vittorie stagionali (Vallate Aretine, Targa Florio, Campagnolo, Lana, Alpi Orientali ed Elba Storico), Angelo Lombardo si ritufferà nell’agone agonistico in occasione del prestigioso 37° Sanremo Rally Storico, ottavo nonché ultimo atto del Campionato Italiano Rally Auto Storiche (CIRAS) e valido altresì per il FIA European Historic Rally Championship, in scena il prossimo fine settimana. Un appuntamento, quello sui leggendari asfalti del Ponente ligure, altrettanto decisivo per il talentuoso pilota cefaludese, determinato a chiudere la pratica anche per l’altro titolo nazionale ancora in palio, ovvero, il Trofeo Conduttori Assoluto. Il portacolori della scuderia RO racing, sempre coadiuvato alle note dall’altro siciliano Roberto Consiglio e al volante della Porsche 911 Carrera RS curata dal team Guagliardo, infatti, si presenterà ai nastri di partenza della competizione ligure nelle vesti di indiscusso leader della classifica generale.

 

«Siamo a Sanremo con un obiettivo ben chiaro e definito: la conquista dell’”Assoluto”» - ha sottolineato Lombardo alla vigilia - «Per ottenerlo, ci manca solo una manciata di punti. Al riguardo, affronteremo l’imminente impegno col giusto piglio, certo, ma senza l’assillo di dover spingere sempre al massimo. Punteremo ad una performance più ragionata, senza incorrere in inutili rischi che potrebbero pregiudicare l’intero weekend e privarci del risultato che ci siamo prefissati. Detto questo, i miei due unici precedenti su queste strade risalgono alle edizioni del 2021 e del 2019. Ma rispetto ad allora, gran parte del tracciato sarà per me del tutto inedito. Una sfida nella sfida, ulteriori stimoli, nuove esperienze, va bene così».

 

Andando al programma dell’evento sportivo, spalmato su due giorni, si entrerà nel vivo venerdì 14 ottobre con la disputa della prima tappa; l’indomani, il via alla seconda e ultima giornata per un totale di 11 prove speciali previste, articolate su 142,53 chilometri di tratti cronometrati (trasferimenti esclusi). Tanto la cerimonia di partenza quanto il palco d’arrivo saranno allestiti presso il più che noto Corso Imperatrice, a Sanremo.

 

 

Classifica Trofeo Nazionale Conduttori Assoluto (dopo 7 gare)

  1. Angelo Lombardo punti 177;2. Lo Presti 161; 3. Palmieri 139; 4. Mannino 132; 5. Nerobutto 128; 6. Farris 102; 7. Sordi 98; 8. Delladio 92; 9. Luise 91; 10. Pardi 89.

 

Calendario CIRAS 2022

12° Historic Rally Vallate Aretine (12/03); 5° Rally Costa Smeralda Storico (9/04); Targa Florio Historic Rally (7/05); 17° Rally Storico Campagnolo (28/05); 11° Rally Lana Storico (18/06); 26° Rally Alpi Orientali Historic (3/09); 34° Rallye Elba Storico (22-24/09); 37° Sanremo Rally Storico (14-15/10).

 

 

 

 

Ufficio Stampa: Daniele Fulco 

Social: www.facebook.com/Angelo-Lombardo

 

Parte la Targa Florio Classica 2022

Giovedì, 13 Ottobre 2022 18:27 Published in Altre Notizie

Parte la Targa Florio Classica 2022

Scatta alle 8.30 di venerdì 14 ottobre la prima tappa che porterà gli equipaggi fino all’Autodromo di Pergusa attraversando i tracciati della Termini - Cacamo e Coppa Nissena, con ritorno attraverso Cerda e Floriopoli. Tante le auto esclusive presenti. Hezemans. “Amo molto la Sicilia e la passione dei siciliani per l’automobilismo. Senza Nino mi manca un pezzo

 

 

Palermo, 13 ottobre 2022. La Targa Florio Classica 2022 ha acceso i semafori ed alle 8.30 di domani, venerdì 14 ottobre scatterà il verde quando partirà la prima tappa. Con le esclusive auto protagoniste della gara siciliana, l’ultima del Campionato Italiano Grandi Eventi, pronte allo start anche le meravigliose super car di Maranello del Ferrari Tribute to Targa Florio.

Autentici gioielli dell’evoluzione tecnica e tecnologica, testimoni dell’evoluzione dell’auto e dell’automobilismo, ad iniziare dalla Zust del 1906, l’anno di nascita dell’evento ideato e voluto da Vincenzo Florio, la Bentley 6,5 LT Vanden Plast Tourer del 1927, Chrysler 72 Deluxe Roadster del 1928 e la versione 75 Sport Roadster del 1929, su Lancia Aurelia B24 sarà il Presidente dell’Automobile Club D’Italia Angelo Sticchi Damiani. Ventiquattro marchi automobilistici presenti al via.

In gara anche Toine Hezemans, il pilota olandese vincitore con il grande Nino Vaccarella dell’edizione 1971 su Alfa 33. Sarà su una Porsche 911 T del 1968, vettura tedesca che partecipò alla Targa nel 1969 con Moretti. Rifelttori puntati su una alta icona delle corse, la star della F. Indy Dario Franchitti, il pilota scozzese di origini italiane che sarà su Lotus Elan del 1965.

Proprio Hezemans ricordando la gloriosa gara siciliana, ha raccontato vari eventi sulle prove “fuori programma” o sull’affetto del pubblico siciliano, da sempre immutato, ma ricordando il grande Preside Volante ha sottolineato: “Amo molto la Sicilia, l’affetto dei siciliani e la loro passione per le corse. Ho vissuto una esperienza unica alla mia Targa con Nino e senza di lui mi manca qualcosa, soprattutto qui in Sicilia dove ci siamo ritrovati l’ultima volta che sono venuto”-. 

Partenza dal Museo Storico dei Motori e dei Meccanismi del Sistema Museale dell'Università di Palermo, anche quartier generale della gara, alla volta dell’Autodromo di Pergusa. I concorrenti dopo aver raggiunto Termini - Imerese proseguiranno sul tracciato della Termini - Caccamo, nome storico della velocità in salita. Verso il centro della Sicilia attraverso gli abitati di Roccapalumba, Alia, Vallelunga Pratameno, quindi si cambia provincia e dopo Marianopoli si raggiunge Caltanissetta. Atteso per le 13 il passaggio sul tracciato della Coppa Nissena, la gara che lo scorso 11 settembre ha chiuso il Campionato Italiano Velocità Montagna con l’edizione del centenario. Ad attendere auto ed equipaggi a metà giornata l’Autodromo di Pergusa, i 5 Km sul lago di Proserpina dove son state scritte grandi pagine di automobilismo e che ha preparato un’accoglienza esclusiva per la Targa Florio Classica. Le auto effettueranno alcuni giri sulla pista ennese prima della pausa pranzo sempre all’interno della struttura. A fare gli onori di casa e porgere il benvenuto alla prestigiosa carovana, lo stesso Presidente del Consorzio Ente Autodromo Pergusa Mario Sgrò. Il percorso di rientro inizia col passaggio dalla caratteristica Calasbibetta alle 14.21, poi Villarosa e Resuttano per proseguire sulla alte Madonie verso Caltavuturo e scendere verso Cerda, due nomi icona di Targa Florio, prima dell’arrivo alle Tribune di Floriopoli alle 16.30, dove si potrà ammirare la Targa vinta da Achille Varzi su Alfa nel 1934. I concorrenti faranno rientro a Palermo per il fine tappa.

Ufficio Stampa Targa Florio Classica

Rosario Giordano

 
 
 
 
 

ACI Sport spa a socio unico
Rosario Giordano Addetto Stampa

La RO racing a Sanremo per l'assalto allo scudetto tricolore rally auto storiche

 

 

La scuderia RO racing, suona la carica al Rally di Sanremo, per il definitivo attacco per la conquista, con Angelo Lombardo e Roberto Consiglio, del Campionato italiano rally auto storiche. Nel fine settimana di metà ottobre ci sarà spazio anche per il motociclismo, con un impegno in Spagna e per gli slalom, con una gara valida per la massima serie che si correrà in Sicilia.

Ormai solo la matematica separa la scuderia RO racing dalla vittoria nel Campionato italiano rally auto storiche con i suoi due pupilli: Angelo Lombardo e Roberto Consiglio.

Domani e sabato 15 ottobre il 37° Rally di Sanremo storico incoronerà i vincitori della Serie Tricolore. Per Angelo Lombardo e Roberto Consiglio, veri mattatori del campionato con ben 6 vittorie nel carniere, si tratta, ormai, solo di una sorta di passerella, prima di poter cingersi il capo con la corona d’alloro ai piedi del Casinò della Città dei Fiori. I due, che hanno saputo, interpretare al meglio la potenza della loro Porsche 911 Carrera Rs del Secondo Raggruppamento, allestita dal preparatore siciliano Mimmo Guagliardo, dovranno soltanto amministrare il vantaggio in classifica, senza nessun obbligo di successo nella gara ligure.

La manifestazione sanremese, valida per lo scudetto nazionale e per quello continentale, sarà ricca di interesse perché, grazie al suo coefficiente maggiorato, sarà determinante anche per l’aggiudicazione dei Trofei di Raggruppamento.

Nel Quarto Raggruppamento Sergio Farris e Giuseppe Pirisinu, dovranno difendere la loro leadership in classifica se vorranno portare a casa la vittoria in campionato. Il duo sardo disporrà della Porsche 911 Carrera ex Gruppo B seguita anch’essa da Guagliardo.

Con i colori del sodalizio di Cianciana, in Terra Ligure, ci saranno anche Lucio Da Zanche ed Emanuele De Luis che continueranno a collaudare la loro nuova Porsche 911 Rs, del Secondo Raggruppamento, allestita nella factory della Pentacar.

In Quarto Raggruppamento nuova presenza per i velocissimi Alessandro Bottazzi e Ilaria Magnani che proveranno a lottare contro la sfortuna che ha bersagliato la loro Opel Corsa Gsi in quasi tutte le gare di campionato.

In Spagna, al Circuito di Jerez de la Frontera, Carmelo Belluzzo sarà presente all’ultima gara della Moto4 del Campionato Superbike spagnolo. Il giovane centauro siciliano, al suo primo anno di esperienza nella serie iberica, proverà a viaggiare con “i primi della classe”.

In Sicilia, la provincia di Siracusa, sarà teatro di sfide tra i birilli e ospiterà il 14° Slalom di Avola, valido per il Campionato italiano. Sette saranno i piloti che terranno alto il blasone della scuderia. Antonino Di Matteo, a bordo della sua Gloria C8, proverà a continuare la striscia di risultati positivi che nel corso della stagione agonistica lo hanno spesso collocato nelle zone nobili della classifica generale. Lorenzo e Ignazio Bonavires saranno presenti rispettivamente con una Renault Clio Racing Start Plus 2.0 e con una Peugeot 106 Racing Start Plus 1.6. In Gruppo N, con la sua fida Peugeot 106, Maurizio Marino, reduce da due successi di Gruppo, vorrà con certezza riprovare a centrare la vittoria. In classe N1400 Antonino Bellitti, sarà pronto a portare in alto la sua Peugeot 106. Nel Gruppo A con due Peugeot 106 di Classe A1400 e A1600 saranno pronti a dare battaglia Dario Salpietro e Michael Ficili.

 

L'ufficio stampa

New Jolly Motors pronta a battagliare nel Gargano

Mercoledì, 05 Ottobre 2022 08:36 Published in Rally

New Jolly Motors pronta a battagliare nel Gargano

 

 

L’attesa è finita: tutto è pronto in casa New Jolly Motors per la partecipazione alla 12esima edizione Rally Porta del Gargano , ultima tappa della Coppa Italia in programma 8-9 ottobre nello splendido scenario della città turistica di Vieste.

Tre saranno le vetture con le quali la scuderia foggiana onorerà questo rally tanto atteso dai numerosissimi appassionati dei motori e curiosi.

Alla guida della Skoda Fabia R5 preparata da Colombi Racing Team siederà Giuseppe Bergantino, pilota vincente che ha dimostrato il suo straordinario valore conquistando il Gargano ben sette volte e in occasione di questa nuova edizione insieme al suo navigatore di fiducia Mirko di Vincenzo punteranno ancora una volta ad arrivare nei primi posti nella classifica assoluta e di certo tenteranno di qualificarsi per la finale Coppa Italia che ricordiamo in programma a novembre nel Lazio.

Il pilota foggiano Armando Caruso porterà in gara la Mini Cooper Racing Start messa a disposizione sempre da Colombi, condividendo il suo abitacolo con Gabriele Bernaudo e cercherà di ottenere un bel posizionamento in classifica e sicuramente divertirsi.

Il driver Antonio Bonfitto invece si presenterà ai nastri di partenza con la Clio Rally5 di RSE curata da Trodella e affiancato da Marco Costantini è pronto a sfrecciare sulle strade del gargano ed affrontare la competizione con positività e carica.

La gara vedrà la sua partenza a Marina Piccola – Vieste alle ore 17:30 di sabato 8 ottobre con lo svolgimento della prova speciale “Vico” da ripetersi due volte. Di domenica gli equipaggi proseguiranno con la disputa di altre due prove speciali: “Telegrafo” e “Sacro” da ripetersi tre volte e alle ore 18:10 è prevista la cerimonia di arrivo. Quindi in campo di battaglia otto saranno le prove speciale della gara per un totale complessivo di km 70,15.

 

“Siamo prontissimi per l’ultima gara di Coppa Italia e decisiva per il passaggio alla finale nazionale nel Lazio” - parole di Giuseppe Bergantino - “l’imperativo per me e Mirko sarà VINCERE, per poterci qualificare dati gli scarti che abbiamo avuto lungo la stagione. Contiamo sulla nostra esperienza ottenuta con la vittoria dello scorso anno , contiamo sulla nostra fortissima squadra, la scuderia New Jolly Motors che è la nostra marcia in più, contiamo sul nostro Team Colombi Racing che di sicuro ci metterà a disposizione una performante Skoda Fabia R5 gommata Pirelli e contiamo anche sul tifo del caloroso pubblico Garganico. Ringraziamo come di consueto la Piloti Sipontini che di certo non deluderà le aspettative in quella stupenda location che si chiama GARGANO.”

 

“Siamo carichi per questa gara di casa con l’obiettivo di divertirci ed arrivare così da poterci qualificare per la finale” - confida Armando Caruso - “Ringrazio la Factory Colombi come sempre per la loro disponibilità della vettura sempre al top.”

“Non vedo l’ora di indossare casco e tuta ! Sono felice di ritornare in gara” - afferma Antonio Bonfitto - “con Marco Costantini siamo molto determinati ad affrontare questo rally con una nuova macchina ed una parte nuova di percorso.”

Gli equipaggi si dimostrano fiduciosi, carichi,  motivati e in casa New Jolly Motors ci sono quindi i migliori propositi per creare spettacolo e ottenere grandi risultati.

 

 

Andreea Pana

Ufficio Stampa
New Jolly Motors

Jerry Mingoia ritorna in gara

Sabato, 04 Giugno 2022 15:35 Published in Rally

Jerry Mingoia ritorna in gara

 

 

Dopo un anno di assenza dai campi di gara è pronto al ritorno il giovane mussomelese Jerry Mingoia, che, a bordo di una Renault Twingo della classe A1600 nuova di zecca, vorrà immediatamente riprendere il giusto feeling con le sfide col cronometro.

"Sono molto carico, anche se non è del tutto passata la paura del brutto incidente del Rally di Caltanissetta" - ha detto Mingoia. " Ringrazio mio padre la mia famiglia per la vicinanza e l'affetto che mi hanno dimostrato, e soprattutto per la possibilità di risalire in macchina da corsa, inizieremo con lo Slalom Cozzo Dissi ma il mio pensiero fisso è quello di ritornare a correre i Rally".

--

LA BUSSOLA DELL’ERREFFE RALLY TEAM INDICA NORD OVEST

Venerdì, 03 Giugno 2022 17:44 Published in Rally

LA BUSSOLA DELL’ERREFFE RALLY TEAM INDICA NORD OVEST

 

Castelnuovo Scrivia (Al) – La bussola dell’Erreffe Rally Team segna Nord Ovest che corrisponde alla direzione che prenderanno le vetture della squadra corse alessandrina nel fine settimana. I tre impegni del weekend si districheranno infatti tra Liguria, Valle d’Aosta e Francia.

Si comincia con il rinato Rally della Valle d’Aosta dove sugli affascinanti asfalti montani, Paolo Curone e Matteo Raggi torneranno ad utilizzare una vettura di classe R5: per il pilota di Castelnuovo ed il suo naviga è pronta una Skoda Fabia che per l’occasione avrà il numero 25.

Nella stessa gara tornerà alla guida Fabrizio Mario Felice Lovati che impugnerà il volante dopo ben quattordici anni dall’ultima esperienza; con lui, sulla Renault Clio S1600 numero 45, ci sarà Vincenzo Della Fazia.

Un’altra Renault Clio S1600 dell’Erreffe Rally Team sarà presente in Liguria in occasione dello slalom di Busalla-Crocefieschi: si tratta della vettura con cui gareggerà Filippo Zerollo, pilota della Lanterna Corse che partirà con il numero 51.

Oltreconfine, invece, l’Erreffe sarà presente in Francia al Rally Laragnais con il 31enne Nicholas Renchet che, insieme a Marine Delon utilizzerà una Renault Clio S1600 in una gara che conta oltre cento chilometri di percorso cronometrato.

 

Tutte le vetture dell’Erreffe Rally Team utilizzeranno pneumatici di marca Pirelli ed esporranno i loghi di Zinox Laser.

127 PRO ENERGY 2022 POST RALLY DEGLI ABETI STORICO

Venerdì, 03 Giugno 2022 17:33 Published in Rally

127 PRO ENERGY 2022 POST RALLY DEGLI ABETI STORICO

 

 

La prima prova della Coppa 127, organizzata dalla scuderia Pro Energy Motorsport,  inserita nel  IX  Rally storico degli Abeti   e dell’Abetone  ha visto la vittoria dei liguri  Valtero Gandolfo  e Marco Torterolo, che hanno preceduto la coppia bresciana di Oreste Pasetto-Giuseppe Morelli per soli 5”6decimi  dopo una battaglia entusiasmante. Terzo posto per il debuttante nella Coppa 127 , e proveniente dalle auto moderne, Nicola Gaspari navigato da Michele Falenza.  Seguono ai piedi del podio i locali Marco Bertelli  e Barbara Neri,  mentre  tra le 127 da 900 cc, i friulani  Claudio Vigna e Oscar Buzzi oltre che imporsi sono riusciti a precedere lo  sfortunato  pilota locale Giovanni Lorenzi con Simone Canigiani alle prese con alcuni piccoli problemi tecnici. La lotta al vertice della Coppa 127 ha fatto si che nella classifica assoluta i primi due si siano piazzati rispettivamente anche quarto e quinto posto della classifica assoluta,  dimostrando che la “piccola” si sa fare rispettare. “Non solo, commenta Vittorio Policante, ideatore con Emanuele Bosco presidente della Pro Energy Motorsport, della Coppa 127, ma sottolineo   che tutte le sei vetture presenti sono arrivate al traguardo, dimostrando anche un'alta affidabilità. Il confronto tra i primi due è stato poi entusiasmante  e ha tenuto con il fiato sospeso gli appassionati fino alla fine dell’ultima prova speciale. Un plauso va dato anche a  Gaspari, che ha fatto dei grandi tempi pur utilizzando delle  gomme non proprio fresche. Il fatto di essere stato sotto il secondo al chilometro come distacco, al suo debutto con la Fiat 127, fa prevedere che alla prossima gara ci sia anche lui a lottare per la vittoria”. Lo spirito con cui viene vissuta la Coppa 127 è nel gesto che proprio Gaspari ha fatto a favore di Bertelli in un momento di difficoltà con un problema all’autovettura.  Un’azione che ha permesso a Bertelli di giungere al traguardo.  “Abbiamo battagliato fino all’ultimo chilometro con Pasetto, dice il vincitore Gandolfo. Siamo stati alla pari e la vittoria poteva andare ad entrambi.  Ho forse interpretato meglio l’ultima prova speciale.  Ho iniziato bene la Coppa 127 di quest’anno, dove negli anni precedenti sono sempre stato secondo alla fine anno. Speriamo sia l’anno giusto”.  La riproposta della Coppa 127 anche per il 2022, è da tutti giudicata molto positivamente, anche se  una  distribuzione  del calendario  più spalmato durante l’anno sarebbe  più apprezzata.  “Comunque, conclude Gandolfo, quattro gare possono essere fatte anche se concentrate in poco tempo”.  Il bresciano Oreste Pasetto, ha dato tutto per vincere, ma riconosce che “Gandolfo è stato veramente molto bravo trovando  spazi sull’ultima prova  per segnare il tempo, visto che ho raschiato il barile fino in fondo ma non mi  è bastato.  Si sottolinea poi come i partecipanti alla Coppa 127 abbiamo creato un bel gruppo, dove insieme alla volontà di fare bene c’è sempre stato anche dell’altruismo, aiutandosi a vicenda, anche con scambi reciproci di ricambi, alcuni portati addirittura da Fabiani che non partecipava al rally e che sarà presente in Friuli al Rally delle Alpi Orientali, prossima tappa per la Coppa 127, alla quale si sono dati appuntamento e dove saranno presenti anche altri equipaggi a bordo della piccola bomba torinese”.  Non mancano anche lo spirito goliardico. E’ quello che Oscar Buzzi ha tirato fuori alla fine della gara, chiedendo al vincitore se aveva visto il controllo orario ai piedi della funivia.  Gandolfo  è sceso dalle nuvole e subito si è allarmato r confrontato con il navigatore Torterolo, che ha verificato nuovamente il radar,  non trovando  però  alcuna indicazione.  “Scusate, ha detto Buzzi, era stato lo scorso anno”.  Con una risata generale si è chiusa la prima gara. “Un grazie, ricorda Emanuele Bosco, agli organizzatori per la bellissima premiazione dedicata ai nostri iscritti”.  ANGELO SENECI 

  1. 28-29 Maggio 2° Rally degli Abeti Storico (PT) (fatto)
  2. 02-03 Settembre, 26° Rally Alpi Orientali Historic (UD)
  3. 05-06 Novembre 3° Giro Monti Savonesi Storico (SV)

4   09-10 Dicembre  1°rally del Veneto Storico

 

LA NEBROSPORT CONVINCE A QUOTA MILLE

Venerdì, 03 Giugno 2022 17:23 Published in Slalom

LA NEBROSPORT CONVINCE A QUOTA MILLE

 

Sant’Angelo di Brolo 2 giugno 2022- Ancora grandi successi per la Nebrosport ottenuti lo scorso weekend in occasione dello Slalom Quota Mille andato in scena domenica 29 maggio 2022. Il team santangiolese, oltre agli ottimi risultati individuali, si è piazzato al quarto posto finale tra le scuderie partecipanti sfiorando di un soffio il podio.

 

 

Debutto più che positivo per Carmelo Cugno che ha raggiunto l’ottavo posto di classe N1600 su Peugeot 106. Rimane il rammarico per un birillo che lascia l’amaro in bocca alla prestazione complessiva dell’ucriese.

 

Rimanendo in classe N1600, Gianfranco Starvagi e Mattia Tirintino su Peugeot 106 si sono dati battaglia sino all’ultimo conquistando i primi due piazzamenti. Starvagi ha chiuso con un secondo di classe e 50esimo assoluto, mentre Tirintino ha portato a casa il 35esimo della generale, il quinto posto di gruppo, il primo di classe e di Under 23.

 

In S2 Benito Costa ha raggiunto un altro ottimo risultato al volante di 112 Abarth, chiudendo  secondo di classe e 46esimo assoluto.

 

Secondo di classe in S7 anche per Biagio Meli che ha chiuso il weekend sulla sua Fiat Uno Turbo entrando nella top 30 della generale e conquistando un quinto posto di gruppo.

 

Doppia vittoria per Alfonso Belladonna che ha conquistato il primato di classe S7 e di gruppo speciale, inoltre con la sua performante Fiat Uno Turbo si è piazzato anche al 14esimo posto assoluto.

 

Infine ottima gara anche per Sergio Bertolami che al volante di Suzuki BRC è entrato nella top ten con il decimo posto assoluto e il quinto di classe E2SC 1400.

 

 

SCUDERIA NEBROSPORT

Fenici a caccia dei primi punti in Carrera Cup Italia a Misano

 

Sul circuito romagnolo il pilota laziale torna al volante della 911 GT3 Cup di AB Racing - Centri Porsche di Roma per il secondo round del monomarca tricolore, previsto anche in notturna. Le gare sabato alle 21.2(diretta Sky Sport Uno) e domenica alle 12.35 (Sky Sport Arena e Cielo

Roma, 2 giugno 2022. Questo weekend a Misano Adriatico Francesco Maria Fenici torna in bagarre nella Porsche Carrera Cup Italia proprio sul circuito che lo scorso anno lo vide per la prima volta in assoluto disputare una gara al volante della 911 GT3 Cup. Nel frattempo la vettura è cambiata, dopo che il monomarca tricolore ha adottato l’ultima evoluzione del modello (ora siglato “992” e con 510 cavalli) e questa volta il Misano World Circuit è la seconda tappa del calendario nel monomarca tricolore. Un appuntamento che per il pilota laziale di AB Racing - Centri Porsche di Roma segue il non facile round inaugurale affrontato tra pioggia e asciutto a Imola il mese scorso. Oltre al primo caldo della stagione, a Misano la variabile più inusuale sarà il fatto che metà del programma in pista si disputa in notturna, dunque a fari e riflettori accesi.

Un’incognita in più per il driver della FF Motorsport e testimonial delle riviste “Autosprint” e “Auto”, che riaccende i motori con l’obiettivo di confermare competitività e nel contempo ritrovare concretezza, aspirando a conquistare i primi punti stagionali validi per la Michelin Cup a fronte di tanti rivali di livello, per un totale di 36 iscritti in azione sul circuito romagnoloFenici e AB Racing, team da quest’anno seguito tecnicamente da Target Racing, sono reduci dal test pre-gara del giovedì previsto dalla Carrera Cup Italia e ora sono pronti a inaugurare il fine settimana con le prove libere di venerdì sera. Sabato mattina si disputano invece le qualifiche, con gara 1 in notturna alle 21.2in diretta tv in prima serata su Sky Sport Uno. Domenica gara 2 scatta alle 12.35, in questo caso live su Sky Sport Arena e in chiaro su Cielo. Entrambe sulla distanza di 28 minuti + 1 giro, le gare saranno trasmesse anche in diretta web in HD su www.carreracupitalia.it.

 

Fenici dichiara: Nel test era già molto caldo, abbiamo montato la gomma nuova nel finale ma purtroppo a causa di una bandiera rossa non sono riuscito a sfruttarla. Però abbiamo fatto abbastanza bene, anche se siamo rimasti lontani dai primi. Oggi in fin dei conti non contava, puntiamo a fare meglio da qui in avanti. Il mio compagno di squadra è stato molto bravo e quindi possiamo contare su ottimi riferimenti sui quali lavorare con la squadra, che è stata bravissima. Ancor prima che in gara, a Misano sarà fondamentale la qualifica vista la difficoltà di superare, dovremo farci trovare pronti e quanto mai determinati.

 

Calendario Carrera Cup Italia 2022: 8/5 Imola; 5/6 Misano; 17/7 Mugello; 18/9 Vallelunga; 9/10 Monza; 23/10 Mugello.

 

L’Ufficio Stampa

Rif. Gianluca Marchese

Neuville in testa nel primo giorno del Rally Italia Sardegna

Venerdì, 03 Giugno 2022 17:03 Published in Rally

Neuville in testa nel primo giorno del Rally Italia Sardegna

Condizioni difficili dovute al caldo torrido, previsto anche nei prossimi giorni. Katsuta secondo nella spettacolo di Olbia, davanti a Evans e al grande pubblico.

 

Alghero, 2 giugno 2022 - Thierry Neuville e Martijn Wydaeghe sono i più veloci nel primo giorno di gara del Rally Italia Sardegna 2022. L’equipaggio della Hyundai è stato il più rapido nello shakedown del mattino e ha dominato la Prova Super Speciale di Olbia-Cabu Abbas nel pomeriggio. Il belga su i20 N Rally1 ha chiuso i 3,23 km della SSS1 in 02’26.8 distaccando di 5 decimi l’equipaggio composto dal giapponese Takamoto Katsuta e Aaron Johnston su Toyota GR Yaris Rally1. Gli inglesi Elfyn Evans e Scott Martin seguono in classifica a 2 decimi dai compagni di squadra. Kalle Rovanpera, leader finlandese del campionato su Toyota GR Yaris, è quarto.

 

Le Ford Puma chiudono le posizioni delle Rally1 dall’ottavo all’undicesimo posto, con Adrien Fourmaux che segna il miglior tempo nel team M-Sport a 2.2 da Neuville. Marco Bulacia su Skoda Fabia Evo è il primo delle WRC2, seguito da Miko Marczyk e Georg Linnamae. «Sarà interessante vedere le scelte degli pneumatici per domani. Le condizioni saranno piuttosto difficili ma spero di poter fare una buona gara», spiega Neuville al termine della prova.

 

La Prova Super Speciale 1, apertura del round italiano del Campionato del Mondo Rally, ha impegnato le 59 vetture partenti in un percorso misto terra-asfalto. Il tracciato, disegnato tra via Mincio e la Strada Statale 125, era stato ideato per l’edizione 2020 ma l’assenza di pubblico, dovuta alla pandemia, ha imposto un ripensamento.

 

La SSS1 è stata quindi riproposta quest’anno, con ampie aree per spettatori e possessori del pass RIS Experience. Il numeroso pubblico ha così potuto seguire da vicino le auto in gara che, dopo essere partite alle 18.08 dal lungomare De Balaguer, hanno affrontato curve a gomito e tre salti prima di arrivare a fine prova.

 

La sfida più difficile, per stessa ammissione di tutti i piloti, è stato però il caldo con una temperatura esterna di 32 gradi. Nello shakedown di Olmedo, iniziato alle 9.01, le case hanno dovuto prestare particolare attenzione anche agli pneumatici per via delle pietre che erano presenti lungo i 3,53 km del percorso e della scarsa aderenza sul terreno, stesse condizioni che si riproporranno già da domani ancora più accentuate.

 

La SSS1 Olbia-Cabu Abbas è stata trasmessa in streaming da WRC+ All Live e da RaiPlay e in televisione  da Sky Sport Action. Andrà in onda anche alle 21.45 su Rai Sport HD. Domani, venerdì 3 giugno, alle 10.50 sarà proposta nuovamente dal canale Rai. Gli appuntamenti televisivi torneranno sabato con le dirette della SS14 e SS16. Collegamenti e approfondimenti tutti i giorni su WRC+ All Live.

 

Domani, venerdì 3 giugno, si inizia alle 7.01 con la SS2 Terranova (14,19 km) in cui la chiave sarà mantenere il ritmo visti i tratti veloci, stretti e tecnici con un fondo sconnesso, ma più morbido rispetto ad altre prove. In mezzo alla Terranova trovano spazio anche due brevi passaggi sull’asfalto.

 

Un’ora dopo è previsto lo start della SS3 Monti di Alà e Buddusò (24,70 km), la più lunga Prova Speciale del Rally Italia Sardegna. Dopo i primi due chilometri che costeggiano l’arena di Sa Paule, le strade già utilizzate nelle edizioni passate ma in senso inverso, si restringono sempre più fino al termine prova nei pressi del monte Lerno, a poca distanza dalle sponde dell’omonimo lago. Le due prove verranno ripetute alle 9.46 per la SS4 e alle 10.46 per la SS5.

 

Doppio giro anche nel pomeriggio. Prima, la Osilo-Tergu (14,63 km), con partenza alle 15.18, dove si corre su una strada più larga e veloce ma spesso piena di pietre, con un accenno di salita prima del finale tutto in discesa. La successiva Sedini-Castelsardo (13,26 km) è un altro grande classico dove bisogna mantenere il ritmo alto. Una salita piena di sassi metterà alla prova, ancora una volta, gli pneumatici prima di un finale con salti in serie. L’inizio della SS7 è alle 16.01, concludono la giornata la SS8 delle 17.48 e la SS9 delle 18.31.

 

Tra gli appuntamenti da ricordare domani, il convegno "Turismo, servizi ed energie alternative: le nuove sfide della Regione Sardegna e delle comunità locali", alle 16.30 nella sala conferenze di San Francesco ad Alghero. L’Onorevole Paola Deiana, deputata del Movimento 5 Stelle e componente della Commissione Ambiente alla Camera, l’Assessore regionale al Turismo, Gianni Chessa, l’Assessora regionale agli Affari Generali, Valeria Satta, il Sindaco di Alghero, Mario Conoci e l’Amministratore Delegato di Newtron Group, Nicola Venuto, discuteranno del tema, moderati da Angelo Raffaele Pelillo, Presidente della Commissione Mobilità Sostenibile – Energie Alternative di ACI, nonché vice presidente della Commissione Energie Alternative di FIA.

 

Alle 20.30 nel Rally Village di Alghero, i tifosi potranno incontrare i team principal di Hyundai, Toyota e Ford e i tre driver in testa alla classifica che verranno intervistati nell’appuntamento Meet The Crew. I fan hanno affollato per tutta la giornata il lungomare Barcellona dove sono presenti le assistenze dei team e gli stand dell’organizzazione e degli sponsor del Rally Italia Sardegna 2022, visitabili fino a domenica. Il successo di pubblico è tale che i pass dell’iniziativa RIS Experience, che permettono un accesso esclusivo ai tracciati delle PS e esperienze uniche, sono andati sold out mercoledì, un giorno prima dell’inizio dell’evento.

 

  1. NEUVILLE-WYDAEGHE (HYUNDAI i 20 N Rally1) in 2'26.8; 2. KATSUTA-JOHNSTON (TOYOTA GR Yaris Rally1) a 0.5; 3. EVANS-MARTIN (TOYOTA GR Yaris Rally1) a 0.7; 4. ROVANPERA-HALTTUNEN (TOYOTA GR Yaris Rally1) a 1.0; 5. LAPPI-FERM (TOYOTA GR Yaris Rally1) a 1.0; 6. TANAK-JARVEOJA (HYUNDAI i 20 N Rally1) a 1.3; 7. SORDO-CARRERA (HYUNDAI i 20 N Rally1) a 1.7; 8. FOURMAUX-CORIA (Ford Puma Rally1) a 2.2; 9. BREEN-NAGLE (Ford Puma Rally1) a 2.4; 10. GREENSMITH-ANDERSSON (Ford Puma Rally1) a 3.4; 11. LOUBET-LANDAIS (Ford Puma Rally1) a 4.9; 12. BULACIA-DER OHANNESIAN (Skoda Fabia Evo) a 6.0; 13. MARCZYK-GOSPODARCZYK (Skoda Fabia Evo) a 6.4; 14. LINNAMAE-MORGAN (VOLKSWAGEN Polo GTI) a 6.9; 15. SUNINEN-MARKKULA (HYUNDAI i 20 N) a 7.4;
Privacy Policy