VALDINIEVOLE SFORTUNATO PER TOBIA CAVALLINI
VALDINIEVOLE SFORTUNATO PER TOBIA CAVALLINI
May 21, 2019
MARCO GIANESINI IMPRESSIONATO DALLA POLO R5
MARCO GIANESINI IMPRESSIONATO DALLA POLO R5
May 21, 2019
EFFEREMOTORSPORT – Sfortuna al Camunia Rally ma gli equipaggi concludono la gara.
EFFEREMOTORSPORT – Sfortuna al Camunia Rally ma gli equipaggi concludono la gara.
May 21, 2019
HP SPORT sul gradino più alto della R2B con Trevisani-Faustini al 6° Camunia Rally, che chiudono la gara al decimo posto assoluto
HP SPORT sul gradino più alto della R2B con Trevisani-Faustini al 6° Camunia Rally, che chiudono la gara al decimo posto assoluto
May 20, 2019
Riecco l’ERC per Movisport: Melegari e Bonato al via in Lettonia
Riecco l’ERC per Movisport: Melegari e Bonato al via in Lettonia
May 20, 2019
TERZA VITTORIA DI BONDIONI AL CAMUNIA RALLY
TERZA VITTORIA DI BONDIONI AL CAMUNIA RALLY
May 19, 2019
Al 35° Rally della Valdinievole vittoria per Pierotti-Milli Skoda Fabia R5
Al 35° Rally della Valdinievole vittoria per Pierotti-Milli Skoda Fabia R5
May 19, 2019
IL CAMUNIA RALLY PROSEGUE SOTTO IL SEGNO DI BONDIONI
IL CAMUNIA RALLY PROSEGUE SOTTO IL SEGNO DI BONDIONI
May 19, 2019
È BONDIONI IL PRIMO LEADER DEL CAMUNIA RALLY 2019
È BONDIONI IL PRIMO LEADER DEL CAMUNIA RALLY 2019
May 19, 2019
ERREFFE RALLY TEAM-BARDAHL: TRE CLIO PER TRE GARE
ERREFFE RALLY TEAM-BARDAHL: TRE CLIO PER TRE GARE
May 18, 2019
AL PIANCAVALLO DUPLICE VITTORIA CON DE TOMMASO E ROVATTI
AL PIANCAVALLO DUPLICE VITTORIA CON DE TOMMASO E ROVATTI
May 17, 2019
DEBUTTO SOTTO I FIOCCHI
DEBUTTO SOTTO I FIOCCHI
May 16, 2019
103ª TARGA FLORIO IN CHIARO SCURO PER IL REAL CEFALU' REPARTO CORSE
103ª TARGA FLORIO IN CHIARO SCURO PER IL REAL CEFALU' REPARTO CORSE
May 16, 2019
Il rally R.A.A.B. torna a Porretta Terme
Il rally R.A.A.B. torna a Porretta Terme
May 16, 2019
EFFEREMOTORSPORT  Due equipaggi al Camunia Rally
EFFEREMOTORSPORT Due equipaggi al Camunia Rally
May 15, 2019
AL 37° RALLY DEGLI ABETI E DELL’ABETONE LE SFIDE SONO “SUL CLASSICO”
AL 37° RALLY DEGLI ABETI E DELL’ABETONE LE SFIDE SONO “SUL CLASSICO”
May 15, 2019
Il Rally della Valdinievole pronto ad un’altra edizione spettacolare
Il Rally della Valdinievole pronto ad un’altra edizione spettacolare
May 15, 2019
ERREFFE RALLY TEAM-BARDAHL: UN PODIO PRESTIGIOSO AL PIANCAVALLO
ERREFFE RALLY TEAM-BARDAHL: UN PODIO PRESTIGIOSO AL PIANCAVALLO
May 15, 2019
IL 6° CAMUNIA RALLY CONTA 86 EQUIPAGGI ISCRITTI
IL 6° CAMUNIA RALLY CONTA 86 EQUIPAGGI ISCRITTI
May 15, 2019
SIMONE BARONCELLI AL DEBUTTO SU “ASFALTO”: ATTESO SULLE PROVE SPECIALI DEL RALLY VALDINIEVOLE
SIMONE BARONCELLI AL DEBUTTO SU “ASFALTO”: ATTESO SULLE PROVE SPECIALI DEL RALLY VALDINIEVOLE
May 14, 2019
GIOVANISSIMI ALLA GUIDA DI SIDE BY SIDE NEL CAMPIONATO ITALIANO RALLY TERRA 2019
GIOVANISSIMI ALLA GUIDA DI SIDE BY SIDE NEL CAMPIONATO ITALIANO RALLY TERRA 2019
May 14, 2019
GILARDONI È SETTIMO AL RALLY TARGA FLORIO
GILARDONI È SETTIMO AL RALLY TARGA FLORIO
May 14, 2019
NEBROSPORT AD ALTI LIVELLI ALLA 103^ TARGA FLORIO
NEBROSPORT AD ALTI LIVELLI ALLA 103^ TARGA FLORIO
May 14, 2019
MARCO GIANESINI SI AGGIUDICA IL 2° RALLY DEI CASTELLI PIACENTINI
MARCO GIANESINI SI AGGIUDICA IL 2° RALLY DEI CASTELLI PIACENTINI
May 14, 2019
Alessio Mazzetti torna alle gare dopo dieci anni: pronto al debutto con la Clio Williams al “Valdinievole”.
Alessio Mazzetti torna alle gare dopo dieci anni: pronto al debutto con la Clio Williams al “Valdinievole”.
May 14, 2019
XRace Sport alla Targa Florio “tricolore”: una foratura su una pietra rallenta Antonio Rusce
XRace Sport alla Targa Florio “tricolore”: una foratura su una pietra rallenta Antonio Rusce
May 14, 2019
Movisport si conferma scuderia “da podio”: Michelini e Tosi ai vertici
Movisport si conferma scuderia “da podio”: Michelini e Tosi ai vertici
May 14, 2019
TOBIA CAVALLINI TORNA AL “VALDINIEVOLE”: IN CERCA DEL BIS CON LA FABIA R5
TOBIA CAVALLINI TORNA AL “VALDINIEVOLE”: IN CERCA DEL BIS CON LA FABIA R5
May 14, 2019
UN WEEKEND INTENSO ATTENDE LA LEONESSA CORSE
UN WEEKEND INTENSO ATTENDE LA LEONESSA CORSE
May 14, 2019
LUCA ARTINO AL VIA NELLA “SUA” GARA: AL “VALDINIEVOLE” DI NUOVO IN SKODA
LUCA ARTINO AL VIA NELLA “SUA” GARA: AL “VALDINIEVOLE” DI NUOVO IN SKODA
May 14, 2019
HoM 2019 PRONTO A PARTIRE
HoM 2019 PRONTO A PARTIRE
May 13, 2019
Andrea Crugnola e Pietro Ometto conquistano un eccellente risultato alla centotreesima edizione del Rally Targa Florio
Andrea Crugnola e Pietro Ometto conquistano un eccellente risultato alla centotreesima edizione del Rally Targa Florio
May 13, 2019
TOSI-DEL BARBA A PIANCAVALLO: CONSOLIDATO IL PODIO ASSOLUTO DELL’IRCUP
TOSI-DEL BARBA A PIANCAVALLO: CONSOLIDATO IL PODIO ASSOLUTO DELL’IRCUP
May 13, 2019
CASAROTTO, AL GRIFO, RITORNA SULLA CLIO R3
CASAROTTO, AL GRIFO, RITORNA SULLA CLIO R3
May 13, 2019
CAMPEDELLI E LA FIESTA NELLA LEGGENDA DELLA TARGA FLORIO
CAMPEDELLI E LA FIESTA NELLA LEGGENDA DELLA TARGA FLORIO
May 13, 2019
GIESSE PROMOTION IN CERCA DI GLORIA AL 6° CAMUNIA RALLY E AL PARCO GEOMINERARIO
GIESSE PROMOTION IN CERCA DI GLORIA AL 6° CAMUNIA RALLY E AL PARCO GEOMINERARIO
May 13, 2019
EFFERREMOTORSPORT – Secondo posto tra le scuderie al Castelli piacentini
EFFERREMOTORSPORT – Secondo posto tra le scuderie al Castelli piacentini
May 13, 2019
AL 2° RALLY “CASTELLI PIACENTINI” VITTORIA PER GIANESINI-BELFIORE (RENAULT CLIO S1600)
AL 2° RALLY “CASTELLI PIACENTINI” VITTORIA PER GIANESINI-BELFIORE (RENAULT CLIO S1600)
May 12, 2019
RUDY MICHELINI IN EVIDENZA ALLA TARGA FLORIO: SUL PODIO DEL CAMPIONATO ITALIANO RALLY ASFALTO
RUDY MICHELINI IN EVIDENZA ALLA TARGA FLORIO: SUL PODIO DEL CAMPIONATO ITALIANO RALLY ASFALTO
May 12, 2019
Luca Panzani a segno con “l’argento” alla Targa Florio
Luca Panzani a segno con “l’argento” alla Targa Florio
May 12, 2019
Mattipelecorse - Rally
Rosa Guerra

Rosa Guerra

TOBIA CAVALLINI TORNA AL “VALDINIEVOLE”: IN CERCA DEL BIS CON LA FABIA R5

Il pilota di Cerreto Guidi dopo sette mesi di pausa torna alle gare nel rally “di casa”, che vinse lo scorso anno.

Stessa vettura, la Skoda Fabia R5, e stesso copilota, Giuliano Manfredi, per tentare un nuovo alloro.

 

 

 

14 maggio 2019 

Stessa gara, stessa vettura, stesso copilota. E stessa voglia di agonismo ed anche di vittoria. Sono questi, gli ingredienti buoni per Tobia Cavallini in questo fine settimana, in cui parteciperà al 35. Rally della Valdinievole, al volante della Skoda Fabia R5 di PA Racing gommata Pirelli e con al fianco Giuliano Manfredi a leggergli le note.

Tutto uguale allo scorso anno, dunque, nella gara di Larciano (Pistoia), che lo scorso anno il pilota di Cerreto Guidi vinse per la prima volta, la molla ideale di ricordi per cercare di nuovo il successo.

Sarà come al solito una competizione avvincente, quella organizzata dalla Laserprom 015, per il portacolori della Jolly Racing Team, fermo da sette mesi, da quel “Trofeo Maremma” concluso al terzo posto in ottobre dell’anno passato ed in prima battuta ci sarà da ritrovare gli equilibri mentali, fisici e tecnici per affrontare al meglio la sfida con la vettura boema, trovandosi a duellare con avversari qualificati.

 “Correre in casa è sempre molto bello – commenta Cavallini – e quando mi è stata presentata questa opportunità ho cercato di coglierla. Tornerò in gara dopo sette mesi di pausa che non sono pochi, soprattutto se poi torni al volante di una vettura estremamente professionale come una R5. Se poi ci si mette anche il fatto che troveremo avversari forti ed agguerriti, ecco che all’orizzonte vediamo una gara non certo facile. Noi cercheremo di dare il meglio ed onorare la nostra presenza, puntando a fare bene ed a divertirci. Se da una parte ci sarà un poco di  . . . “ruggine”, dall’altra so che posso contare su un pacchetto macchina-gomme-squadra che darà la possibilità a me ed al mio copilota Manfredi di puntare in alto. Ci siamo e ci proviamo!”.

Foto Zini

 

#TobiaCavallini   #SkodaFabiaR5   #CavalliniManfredi  #rally  #motorsport   #rallypassion

 

UFFICIO STAMPA 

MGTCOMUNICAZIONE

ALESSANDRO BUGELLI

UN WEEKEND INTENSO ATTENDE LA LEONESSA CORSE

Martedì, 14 Maggio 2019 11:56 Published in Rally

UN WEEKEND INTENSO ATTENDE LA LEONESSA CORSE

Il Camunia Rally e la salita Alpe del Nevegal sono i due impegni della scuderia bresciana per il prossimo fine settimana.

 

 

Brescia

La Leonessa Corse è pronta a sfoderare ancora una volta i suoi artigli. Saranno due infatti, gli appuntamenti nei quali sarà chiamata a tenere alti i propri colori nel fine settimana all’orizzonte.

Sulle strade “amiche” della provincia di Brescia si correrà infatti il Camunia Rally dove Valerio De Cecco e la sorella Amalia proveranno a bissare le ottime prestazioni fornite nelle recenti apparizioni: sulla stessa Peugeot 106 che solo una settimana fa ha regalato belle soddisfazioni a papà Sergio, ora Valerio proverà a centrare un piazzamento nei primi tre posti della N2.

Sui veloci asfalti della Salita Alpe del Nevegal, giunto alla 45° edizione, Mauro Soretti, Robert Lanzoni e Sergio Murgia saranno i tre lombardi a schierare i marchi della Leonessa Corse.

 

Mauro Soretti avrà a disposizione come sempre la sua potente Subaru Impreza, esemplare dal fascino immutabile; oltre a puntare ai vertici della E2 SH oltre 3000, il pilota bresciano proverà a salire il già possibile nelle “vette” dell’assoluta.

Dopo il divertimento dell’esperienza 2018, Robert Lanzoni si ripresenta su una monoposto in occasione della corsa bellunese: utilizzerà una Formula Gloria B1000; è invece una E1 Italia 1600 la categoria nella quale è racchiusa la Citroen Saxo di Sergio Murgia, pilota milanese che nell’ultimo anno ha fatto una rapida maturazione sportiva. Gli impegnativi 6,5 chilometri della gara verranno ripetuti due volte con la prima manche cronometrata alle ore 9 di domenica 19 maggio e a seguire la successiva tornata. La corsa è valevole per il CIVM ed il TIVM.

           

Addetto stampa:

Luca Del Vitto

LUCA ARTINO AL VIA NELLA “SUA” GARA:

AL “VALDINIEVOLE” DI NUOVO IN SKODA

 

Il pilota di Lamporecchio questo fine settimana torna a correre sulle strade amiche dopo due mesi di pausa, di nuovo con la vettura boema ed affiancato da Andrea Gabelloni.

 

 

 

 

14 maggio 2019 

Un ritorno dopo due mesi di pausa (dal Rally del Ciocco, terminato con un ritiro) e reduce da un 2018 decisamente condizionato dalla sfortuna. Luca Artino è pronto a calarsi di nuovo dentro l’abitacolo della Skoda Fabia R5 di Race Art Technology-Skoda Swiss Motorsport per affrontare, questo fine settimana, il 35. Rally della Valdinievole, del quale la sua Lamporecchio è parte integrante al fianco dell’organizzazione.

Un ritorno al passato, per Artino, che per l’occasione sarà ancora affiancato da Andrea Gabelloni, con la Fabia R5 già usata in più occasioni, fornita dalla stessa squadra con la quale collabora oramai da cinque stagioni, spesso con ampie soddisfazioni.

Artino, oltre che dal ritiro al “Ciocco” dello scorso marzo, è reduce da un 2018 punteggiato da sei gare e due soli arrivi, con la soddisfazione di aver chiuso secondo proprio al “Valdinievole” dietro al vincitore Cavallini. Una gara, quella “di casa”, che Artino l’ha sempre corsa da protagonista, avendola anche vinta per due occasioni (2015 e 2016) e che per questo 2019 l’affronterà con la voglia di riscatto da un 2018 non proprio solare, puntando al tris di allori, l’ingrediente migliore per avviare la stagione, che comunque deve ancora essere completamente pensata a causa dei sempre più pressanti impegni di lavoro.

Luca Artino: “Due mesi di stop non sono tanti, ma se si considera che prima del Ciocco, a marzo, ero stato fermo cinque mesi, poi pensi che devi ricominciare con una vettura molto professionale che ti impone ritmo, concentrazione, un approccio attento a tutto, capisci che è una nuova sfida anche con te stesso, non solo con i validi avversari che ci troveremo di fronte. Di positivo c’è che ritroverò la “mia” Fabia di una squadra con la quale c’è grande sintonia, per cui spero di faticare un po’ meno a ritrovare gli equilibri giusti per divertirmi, soprattutto, ed anche per tentare un risultato importante. Che sarebbe un toccasana dopo un periodo non certo solare. Il mio 2019 è ancora tutto in cantiere purtroppo, anzi . . . diciamo che “per fortuna” gli impegni di lavoro sono sempre più pressanti e non permettono di fare un piano concreto di stagione. Prendiamo il lato positivo della cosa. Certo è che se iniziassimo al meglio con la gara di casa, la motivazione a trovare gli incastri giusti sarebbe più facile!”.

 

Foto Simonelli

 

UFFICIO STAMPA 

MGTCOMUNICAZIONE

ALESSANDRO BUGELLI

WEEKEND AMARO PER LEOPOLDO MAESTRINI:

DUE FORATURE COMPROMETTONO IL SUO RALLYE ELBA

 

Costantemente protagonista di una performance da “top ten”, il pilota di Scarlino costretto a retrocedere in classifica a causa di due forature,

occorse nella giornata conclusiva dell’appuntamento toscano, seconda manche di Campionato Italiano WRC.

 

 

 

Scarlino (GR) – 29 aprile 2019

E’ un risultato che non ha rispecchiato la qualità espressa “sul campo”, quello analizzato da Leopoldo Maestrini a conclusione del Rallye Elba, secondo appuntamento di Campionato Italiano WRC andato in scena nel fine settimana sulle strade dell’isola, interessata dal passaggio della serie rallistica tricolore dedicata ai fondi asfaltati.

Al volante della Peugeot 208 R5 messa a disposizione dal team MM Motorsport, con i colori della scuderia Maranello Corse, il pilota di Scarlino si è reso protagonista di un avvio convincente, con riscontri cronometrici decisamente in linea con le aspettative.

Assecondato alle note da Sauro Farnocchia, chiamato a condividere l’abitacolo per l’intera stagione, Leopoldo Maestrini si è visto costretto a retrocedere in classifica a causa di due forature. La prima, costata oltre un minuto, occorsa mentre stava affrontando la prima prova speciale del sabato, la “Due Mari di oltre ventidue chilometri. Una variabile che ha ridimensionato quelle che erano proiezioni positive, costringendo il driver grossetano ad una rincorsa interrotta durante l’ultima prova speciale in programma, teatro della seconda foratura. Un epilogo sfortunato che non ha negato a Leopoldo Maestrini la “passerella” sulla pedana d’arrivo, calcata con la consapevolezza di aver espresso ottime qualità nelle prove speciali non interessate da problematiche.

“C’è molto rammarico, visto quello che stavamo esprimendo - il commento di Leopoldo Maestrini - fondi difficili che conosciamo bene e che stavamo interpretando nel modo migliore. Abbiamo forato per ben due volte, la seconda quando cercavamo di concretizzare la rimonta. Fa parte del gioco ma, al momento, la delusione è tanta. Adesso non rimane altro che concentrarci sul prossimo appuntamento, lavorando sui molti aspetti positivi riscontrati sull’isola”.

 

Nella foto (free copyright Bettiol): Leopoldo Maestrini in gara al Rallye Elba.

 

UFFICIO STAMPA 

LEOPOLDO MAESTRINI

GIAQUINTO -AVANZI PARTITI COL PIEDE GIUSTO NELLA COPPA RALLY ZONA 5

 

In gara con la Citroen DS3 R3T, i due emiliani hanno completato la gara in 14° posizione assoluta

Savignano (FC) – Giovanni Giaquinto ed Alessandra Avanzi hanno cominciato il loro percorso stagionale nella Coppa Rally di Zona 5 a bordo della Citroen DS3 R3T curata dalla GB Motors. Sulle strade del 29° Rally Colline di Romagna, il pilota di Maranello e la navigatrice di Salsomaggiore Terme hanno ottenuto la 14° posizione assoluta in un rally che li vedeva armeggiare per la prima volta con l’esemplare della doppia spiga in un contesto come la Coppa Rally di Zona 5. Abituato alle vetture a trazione integrale, il portacolori della scuderia ACN Forze di Polizia ha preferito non forzare il ritmo ben sapendo che per il primo appuntamento di stagione era più importante prendere confidenza con la vettura anziché cercare la prestazione pura. Ne è uscito un buon posto a ridosso della top ten che porta utili considerazioni in vista dei prossimi rally. “Eravamo soli nella classe R3T e non valeva la pena rischiare inutilmente: dovevamo portare la DS3 in fondo per cercare di capirla al meglio e così abbiamo fatto” ha raccontato lo scafato driver emiliano. Ora fari puntati sul Rally Alto Appennino Bolognese che si svolgerà alla fine di giugno.

 

Addetto stampa Luca Del Vitto

Fabio Emanuele su Osella vince il 24° Slalom Torregrotta-Roccavaldina

 

Grazie ad una terza manche straordinaria, il portacolori della Campobasso Corse sulla PA 9/90 ha preceduto di 77 centesimi, in rimonta, il napoletano Salvatore Venanzio e di 1”51 il lucano Saverio Miglionico, entrambi su Radical SR4. Siciliani fuori dal podio. Spettacolo, tanto pubblico e colpi di scena, nel Messinese, nella 1a tappa del Campionato italiano

Torregrotta (ME), 28 aprile 2019 – Fabio Emanuele “ingrana” la sesta. Il molisano, già cinque volte campione italiano della specialità, ha vinto con un’esaltante rimonta nel finale il 24° Slalom Torregrotta-Roccavaldina, prova di apertura del Campionato Italiano Slalom 2019 e terzo round stagionale del Campionato siciliano di specialità, a cura del Gianfranco Cunico Club e dell’Automobile Club Messina, con il patrocinio dei due Comuni di Torregrotta e Roccavaldina ed il sostegno della Top Competition e della Delegazione regionale AciSport Sicilia Per Fabio Emanuele e per la sua Osella PA 9/90 Alfa Romeo gommata Avon si tratta della sesta affermazione nella kermesse torrese, a lui tanto cara, dopo i precedenti successi del 2005, 2006, 2011, 2013 e 2015. Al culmine di un vero “tourbillon” di emozioni, dal primo all’ultimo birillo, l’alfiere della scuderia Campobasso Corse è riuscito a precedere al traguardo, con una terza manche perfetta e strabiliante al medesimo tempo, il napoletano (nativo di Massa Lubrense) Salvatore Venanzio, su Radical SR4 Suzuki della Scuderia Venanzio, il quale aveva mantenuto la leadership della gara nel corso delle prime due salite cronometrate tra i birilli.

Il distacco tra Emanuele e Venanzio (a sua volta due volte campione italiano Slalom) è stato alla fine di appena 77 centesimi di secondo, nonostante l’adozione di pneumatici nuovi Pirelli Supersoft da parte del campano, nell’estremo tentativo di confermarsi in vetta. A completare il podio il lucano (di Potenza Pignola) Saverio Miglionico, campione italiano della specialità e vincente a Torregrotta nel 2017, anche lui su Radical SR4 Suzuki. Una gara poco fortunata per Miglionico, a causa di un inconveniente tecnico nella prima manche e di una penalità di 10” comminatagli dai commissari di percorso per l’abbattimento di un birillo nella sezione successiva.

Miglionico si è comunque rifatto nella terza salita cronometrata, grazie ad una seconda prestazione assoluta che lo ha ripagato in parte della sorte avversa precedente, posizionandolo terzo assoluto ad 1”51 dalla vetta. Poca fortuna per i tanti piloti siciliani presenti con entusiasmo nella gara di casa. Nessuno di essi è riuscito a salire sul podio. Nulla da fare per il messinese Emanuele Schillace, campione italiano Slalom Under 23 2018, a lungo parso quale unico avversario possibile per Salvatore Venanzio, al volante della sua Radical SR4 Suzuki schierata dalla scuderia Tm Racing Messina, tuttavia avversato da ben due penalità da 10” attribuitegli dai commissari di percorso per l’abbattimento di altrettanti birilli nella seconda e terza manche. Schillace era addirittura balzato al comando nel secondo tratto, ma poi si è visto retrocedere di importanti posizioni nella graduatoria assoluta, chiudendo quarto assoluto. “Devo rivolgere i complimenti a tutti gli organizzatori ed alla manifestazione – è il commento a fine gara di un raggiante Fabio Emanuele – anche una bellissima giornata di sole ha accompagnato la riuscita della gara. Da parte mia una prova in crescendo.

All’inizio ho patito qualche problema al cambio della mia Osella, ma ho visto che i distacchi dai rivali erano tutto sommato limitati. Nella seconda salita ho limato quasi 3”, ma avevo già capito che potevo giocarmi la vittoria. Ho sfruttato le nuove gomme Avon che avevo montato nella prima manche, con i miei meccanici abbiamo indurito l’assetto della vettura ed ho rischiato anche un pochino. Ma è andata bene. Il piacere di aver vinto a Torregrotta è immenso”. Quinta piazza assoluta per il mazarese Girolamo Ingardia, attardato nella prima salita tra i birilli da problemi di pescaggio della benzina sulla sua Ghipard Suzuki della Trapani Corse, il quale ha preceduto il rientrante trapanese (di Buseto Palizzolo) ,due volte campione italiano Slalom Under 23, Giuseppe Gulotta, su Radical SR4 Suzuki. Attardato e solamente settimo al traguardo il quattro volte campione italiano, di Massa Lubrense (NA), Luigi Vinaccia, il quale non ha trovato il giusto feeling con la sua Osella PA 9/90 Honda dell’Autosport Sorrento. Per quanto concerne i gruppi, vittorie per il messinese Nino Bertuccio, su Citroen Saxo Vts (Racing Start), per il trapanese Giuseppe Perniciaro (Racing Start Plus, su Citroen Saxo Vts), per il nebroideo (di Sinagra) Mario Radici (gruppo N, su Renault Clio Williams), per l’altro messinese Alessio Truscello (gruppo A, Peugeot 106 Rallye), per l’altro peloritano Nino Cardillo (VBC Bicilindriche, Fiat 500), per il salernitano (originario di Cava de’ Tirreni) Mario Bisogno (gruppo Speciale, Fiat 127 Sport). Ed ancora, affermazioni per il funambolico locale Domenico Gangemi (gruppo E1 Italia, primo tra i piloti nati a Torregrotta, su Fiat 127 Sport), per l’altro messinese Fabio Cirrito (gruppo Prototipi Slalom, con l’Innocenti Mini Cooper 1001), per il nebroideo Saro Cassisi (gruppo E2 Silhouette, su Fiat X1/9). Nella speciale classifica Femminile, vittoria in rosa per la messinese (di Santa Teresa Riva) Jessica Miuccio, su Renault Clio Rs, mentre tra gli Under 23 si è imposto il giarrese campione siciliano Slalom in carica Michele Puglisi, alla ricerca di un maggior affiatamento con la rinnovata Radical Prosport Suzuki. Tra le scuderie successo per la Trapani Corse, seguita dalla Tm Racing Messina e dalla Campobasso Corse. Il 3 Memorial “Enzo Russo” è stato assegnato ad Emanuele Schillace, primo tra i piloti della ex provincia di Messina, mentre il 4° Memorial “Filippo Levatino” è stato assegnato a Lorenzo Lo Monaco (Fiat 500 gruppo Speciale), a sua volta primo tra i piloti classificati della ex provincia di Palermo.

 

Calendario C.I. Slalom 2019: 27-28/04, 24° Slalom Torregrotta - Roccavaldina (ME); 19/05 27° Slalom Città di Campobasso (CB); 02/06 17° Slalom dell’Agro Ericino (TP); 30/06 7° Slalom dei Trulli (BA); 20/07 19° Slalom città di Osilo (SS); 8/09 8° Maxislalom di Roccadaspide (SA); 30/09 7° Slalom Colli Euganei città di Este (PD); 6/10 18° Slalom Monte Condrò (CZ).

 

Rif. Rosario Giordano

Scuderia RO racing ai nastri di partenza del tricolore Slalom.
 
Tre i portacolori del sodalizio ciancianese sul selettivo tracciato di Torregrotta-Roccavaldina teatro del primo round del Campionato Italiano Slalom. 
 
 
 
 
Torregrotta (ME), 26 Aprile 2019 - Sotto le insegne della Scuderia RO racing prenderanno il via del 24º Slalom Torregrotta-Roccavaldina procedendo per ordine: Tindaro Papa Peugeot 106 Rally N1400 Autotecnica Racing, Benedetto Guarino Peugeot 106 Rally N 1600 Paolillo Racing, Cristian Filippini Renault Clio Williams N 2000 Motospeed.
La gara si snoderà sul classico percorso di 3,5 chilometri che da Torregrotta conduce a Roccavaldina, il programma prevede tre manche di gara. 
Gli impegni della Scuderia RO racing proseguiranno per il resto del CIS con Benedetto Guarino,
 l’obiettivo è ben chiaro: portare il pilota alla conquista del titolo.
 
 
Comunicato stampa 
Scuderia RO racing 

LA STAGIONE 2019 DELL’ASD X CAR MOTORSPORT PRENDE IL VIA DAL TROFEO SUPERCUP.

La squadra di Civita Castellana inaugura la stagione agonistica 2019 con la prima gara del Trofeo Supercup in programma

dal 26 al 28 Aprile all’autodromo di Magione, in provincia di Perugia.

 

 

Civita Castellana (Vt):

L’Asd X Car Motorsport è pronta ad inaugurare la stagione agonistica 2019, che prenderà il via nel prossimo weekend dal 26 al 28 Aprile, dove la squadra di Civita Castellana parteciperà alla prima gara del trofeo SuperCup, in programma all’autodromo dell’Umbria di Magione(PG), con 3 piloti. Nella classe Turismo 3 della prima divisione, prenderanno di nuovo il via a bordo di una Mini John Cooper Works in configurazione Challenge,il civitonico Luigi Gallo e il ravennate Stefano Bosi: l’obiettivo, dopo aver sottoposto la vettura a una profonda revisione, è senz’altro quello di mettere in campo una buona prestazione, confermando quanto fatto vedere lo scorso anno nel campionato. In seconda divisione, invece, troveremo un altro civitonico, Mario Benvenuti, che sarà impegnato nella classe Turismo 6 a bordo di una Peugeot 106 in configurazione Racing Start Plus: per Mario, che dividerà il sedile con Pier Alberto Maffia, l’obiettivo sarà quello di familiarizzare con la vettura, vista la totale assenza di test invernali e cercare di portare a casa punti preziosi in ottica di campionato.

Il programma di gara prevede per sabato 27 aprile le prove ufficiali per la prima divisione alle ore 10.25, mentre per la seconda divisione alle ore 11.00; mentre per domenica 28 aprile gara 1 per la prima divisione è in programma alle ore 8:45, mentre per la seconda divisione alle ore 9:30 , gara 2 invece è in programma alle ore 15:15 per la prima divisione ed alle 16:00 per la seconda divisione. Le gare saranno trasmesse in diretta streaming sulla pagina Facebook del Trofeo SuperCup o sul canale Youtube del Campionato

 

Ufficio Stampa 

Giorgio Massaini

"Prima" di Magliona a Sarnano con l'Osella Pa2000 nel CIVM

Mercoledì, 24 Aprile 2019 16:18 Published in Salite

"Primadi Magliona a Sarnano con l'Osella Pa2000 nel CIVM

 

Al Trofeo Scarfiotti del 26-28 aprile l'otto volte campione italiano della CST Sport riprende le sfide nel Tricolore Montagna 2019

dopo l'esordio assoluto sul prototipo da 2000cc Honda coronato a Luzzi con podio e vittoria di gruppo:

Abbiamo ancora un intenso lavoro da affinare sulla sportscar della SaMo Competition ma siamo pronti a battagliare

per essere protagonisti in una delle salite più belle”

 

 

Sassari, 24 aprile 2019. 

Per la prima volta in carriera Omar Magliona guiderà l'Osella Pa2000 Honda lungo la Sarnano-Sassotetto, esaltante cronoscalata maceratese che da venerdì 26 a domenica 28 aprile ospita il 29° Trofeo Lodovico Scarfiottisecondo round del Campionato Italiano Velocità Montagna 2019. L'otto volte campione italiano portacolori della scuderia siciliana CST Sport è reduce dal brillante esordio assoluto sulla nuova sportscar scelta per la stagione; un debutto che, tra i capricci del meteo a renderlo ancor più complesso, due domeniche fa a Luzzi ha portato il driver sassarese fino al secondo gradino del podio assoluto e alla vittoria nel gruppo dei prototipi E2Sc, risultando il più veloce tra le sportscar con motorizzazioni fino a 2000cc. Ora per il pilota sardo e la vettura gestita dal team SaMo Competition e gommata Avon l'impegno di Sarnano sarà una delle prove più importanti da superare nell'affinamento dell'intero pacchetto e per raccogliere punti preziosi in vista del prosieguo nel Tricolore.

Magliona dichiara in vista del secondo appuntamento 2019A Sarnano ci giochiamo tutto in una singola salita di gara. Per prepararla al meglio avremo bisogno di 'rodare' bene l'Osella e quindi imparare ancora qualcosa in più su questa biposto nelle due prove di sabato, che speriamo siano prive di contrattempi, anche perché sarebbe importante macinare chilometri. Il percorso di Sarnano è fra i più emozionanti e tecnici e questo rende l'appuntamento di domenica ancora più impegnativo. Ogni sbavatura si paga caro e poi non hai possibilità di rimediare. Sappiamo che con il team abbiamo ancora un intenso lavoro da affinare sul prototipo, ma siamo pronti a battagliare per essere protagonisti anche in questa seconda apparizione. Non ci nascondiamo di certo e siamo consapevoli dell'ottimo potenziale già messo in mostra a Luzzi”.

 

Da venerdì l'evento prende il via con le verifiche tecniche e sportive; sabato a partire dalle 9.00 le due prove ufficiali sugli spettacolari 8877 metri del tracciato marchigiano e domenica 28 aprile la gara, in salita unica, con partenza alle 11.00. Impegnato anche nella promozione della onlus Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica, nella stagione 2019 il pluricampione italiano è affiancato da partnership prestigiose instaurate con General Ray apparecchiature elettromedicali, AZ ricambi, Vanguard Motoroil, Società ecologica R2, Autodromo di Mores, Costruzioni Magliona, Character grafica e stampa, Mir Raceline(fornitore dell'abbigliamento tecnico), Baracca Costruzioni e consulente finanziario Widiba Pasquale Barone.

 

 

LUfficio Stampa 

Rif. Gianluca Marchese

 

 

 

PREMIO RALLY AUTOMOBILE CLUB LUCCA:

LA SITUAZIONE DOPO IL RALLY DELLE COLLINE METALLIFERE

La serie promossa dall’istituzione automobilistica provinciale archivia il suo secondo appuntamento confermando gli equilibri della gara inaugurale.

Una vera e propria bagarre in alta classifica, con i punteggi relativi al confronto tricolore del “Ciocco” determinanti.  

 

 

 

Lucca, 24 aprile 2019

E’ una classifica che non ha subito significative variazioni, quella redatta a conclusione del Rally delle Colline Metallifere, secondo appuntamento del 14° Premio Rally Automobile Club Lucca, andato in scena nei giorni 13-14 aprile a Piombino. A comandare le classifiche assolute sono ancora i due “terzetti” di conduttori che – sull’asfalto della manche inaugurale del Rally del Ciocco – hanno approfittato dell’occasione offerta dalla versione “tricolore”, dedicata al confronto di Campionato Italiano Rally.

Una situazione che, in entrambe le classifiche assolute, offre equilibrio. Un lotto di esponenti che ha capitalizzato al meglio l’avvio della kermesse, assecondato da un distacco rimasto invariato a conclusione del confronto livornese. Con Daniele Campanaro, Andrea Simonetti ed Andrea Taddei a rivestire i ruoli di capofila tra i piloti -  tutti accomunati dal medesimo punteggio – e con il primo lotto di inseguitori distante cinque lunghezze, ad assumere ulteriore rilevanza sarà il Rally della Valdinievole, prossimo appuntamento in programma nei giorni 18/19 maggio. Nella classifica “rosa” dedicata al sedile sinistro, a comandare è ancora Giulia Serafini, con tre soli punti di vantaggio sulla diretta avversaria Luciana Bandini. Tra i piloti Under 25, la leadership è in mano ad Andrea Taddei, con un distacco di undici punti su Simone Borgato.

Nella classifica dedicata ai copiloti, l’”attico” è monopolizzato da Irene Porcu, leader anche nella classifica femminile navigatori, con Federico Riterini e Michael Salotti a condividerle una leadership legittimata dall’asfalto di Mediavalle e Garfagnana, teatro del “Ciocco”. Il Rally delle Colline Metallifere ha, tuttavia, garantito al confronto assoluta incertezza, proiettando a sole tre lunghezze di ritardo dal vertice Nicola Perrone, terzo di classe N2 su Peugeot 106. Nella classifica riservata ai copiloti Under 25, il comando è affidato a Michael Salotti, con Andrea Matteucci e Nicola Biagi ad inseguire, “staccati” rispettivamente di dieci ed undici punti.

Un confronto, il Rally delle Colline Metallifere, che ha proposto una vera e propria alternanza di condizioni di fondo, reso mutevole dalle condizioni atmosferiche che hanno interessato il territorio nell’intero weekend. A capitalizzare al meglio l’appuntamento in ottica Premio Rally Automobile Club Lucca è stato Michele Pardini, vincitore della classe N1 al volante della MG Rover 25. Un successo condiviso con Giulia Antongiovanni, con il punteggio conseguito che proietta la copilota “in scia” agli inseguitori sia nella classifica assoluta copiloti che in ottica di categoria, con due lunghezze di ritardo dall’ultimo gradino del podio provvisorio. Grande selettività anche nella classe N2, con Elio Giannarini “a punti” grazie alla quarta piazza conquistata sul sedile destro della Peugeot 106 di Luca Padovani. Un impegno che ha confermato l’elevato tasso tecnico offerto dalla serie, articolata sulle prove speciali più impegnative della regione. 

Nella foto (free copyright Thomas Simonelli): Andrea Taddei, leader tra i piloti Under 25. 

 

 

Ufficio Stampa

Gabriele Michi

Mgt comunicazione