Sun Energy 1 e Mercedes-AMG si aggiudicano la 12 Ore di Bathurst, Valentino Rossi è sesto
Sun Energy 1 e Mercedes-AMG si aggiudicano la 12 Ore di Bathurst, Valentino Rossi è sesto
FORMULA E E NEW ERA CAP UNISCONO LE FORZE NELLA PARTNERSHIP PER I CAPPELLI
FORMULA E E NEW ERA CAP UNISCONO LE FORZE NELLA PARTNERSHIP PER I CAPPELLI
Il team Airflow Racing pronto all'esordio in Formula 4
Il team Airflow Racing pronto all'esordio in Formula 4
Primo appuntamento del Winter Motor Game porta la firma di Cristian Fedeli.
Primo appuntamento del Winter Motor Game porta la firma di Cristian Fedeli.
Alla 24 Ore di Daytona l’Acura conquista la vittoria nell’era dei prototipi ibridi. Tra le GT si impongono Mercedes e Aston Martin
Alla 24 Ore di Daytona l’Acura conquista la vittoria nell’era dei prototipi ibridi. Tra le GT si impongono Mercedes e Aston Martin
WEHRLEIN CONQUISTA IL DOPPIO A DIRIYAH E LA GUIDA DEL CAMPIONATO - RAPPORTO CORE DIRIYAH E-PRIX ROUND 3 2023
WEHRLEIN CONQUISTA IL DOPPIO A DIRIYAH E LA GUIDA DEL CAMPIONATO - RAPPORTO CORE DIRIYAH E-PRIX ROUND 3 2023
Daytona Giorni Endurance di Tuono...
Daytona Giorni Endurance di Tuono...
VITTORIA PER PASCAL WEHRLEIN E PORSCHE AL CORE DIRIYAH E-PRIX 2023 ROUND 2
VITTORIA PER PASCAL WEHRLEIN E PORSCHE AL CORE DIRIYAH E-PRIX 2023 ROUND 2
ACI avvia la fase 2 della vendita dei biglietti per i GP di Formula 1 di Monza e Imola
ACI avvia la fase 2 della vendita dei biglietti per i GP di Formula 1 di Monza e Imola
Nasce Lamborghini Roma by DL Racing per puntare in alto nel GT 2023
Nasce Lamborghini Roma by DL Racing per puntare in alto nel GT 2023
L'AZIENDA INDIANA LEADER NELLE ENERGIE RINNOVABILI GREENKO NOMINATA TITLE SPONSOR DEL GREENKO HYDERABAD E-PRIX 2023
L'AZIENDA INDIANA LEADER NELLE ENERGIE RINNOVABILI GREENKO NOMINATA TITLE SPONSOR DEL GREENKO HYDERABAD E-PRIX 2023
Il Porsche Club GT 2023 svela un calendario di lusso
Il Porsche Club GT 2023 svela un calendario di lusso
Blomqvist con l’Acura strappa la pole position alla 24 Ore di Daytona, le Mercedes dominano tra le GT
Blomqvist con l’Acura strappa la pole position alla 24 Ore di Daytona, le Mercedes dominano tra le GT
La Formula 2000 e la F.20 Cup puntano in alto
La Formula 2000 e la F.20 Cup puntano in alto
La Porsche del team Pure Rxcing si aggiudica la 6 Ore di Abu Dhabi con sette secondi di vantaggio su quella di Herberth Motorsport
La Porsche del team Pure Rxcing si aggiudica la 6 Ore di Abu Dhabi con sette secondi di vantaggio su quella di Herberth Motorsport
LIFESTYLE BRAND CORE NOMINATO TITLE SPONSOR DEL CORE DIRIYAH E-PRIX 2023
LIFESTYLE BRAND CORE NOMINATO TITLE SPONSOR DEL CORE DIRIYAH E-PRIX 2023
Nuovi traguardi internazionali per Rovera su Ferrari nel 2023
Nuovi traguardi internazionali per Rovera su Ferrari nel 2023
Il Team WRT trionfa nella 24 Ore del Dubai conquistando il primo gradino del podio ed il terzo con Valentino Rossi
Il Team WRT trionfa nella 24 Ore del Dubai conquistando il primo gradino del podio ed il terzo con Valentino Rossi
JAKE DENNIS VINCE LA PRIMA GARA DELL'ERA GEN3 - 2023 HANKOOK MEXICO CITY E-PRIX RACE REPORT
JAKE DENNIS VINCE LA PRIMA GARA DELL'ERA GEN3 - 2023 HANKOOK MEXICO CITY E-PRIX RACE REPORT
Partita oggi la 24 Ore del Dubai, prima gara del Campionato 24h Series: dopo 9 ore di gara la BMW M4 di Valentino Rossi è terza
Partita oggi la 24 Ore del Dubai, prima gara del Campionato 24h Series: dopo 9 ore di gara la BMW M4 di Valentino Rossi è terza
FORMULA E: DOVE GUARDARE LA PRIMA GARA DELLA STAGIONE E IL DEBUTTO DELLA NUOVISSIMA AUTO DA CORSA GEN3
FORMULA E: DOVE GUARDARE LA PRIMA GARA DELLA STAGIONE E IL DEBUTTO DELLA NUOVISSIMA AUTO DA CORSA GEN3
HOLA GEN3 ERA! STAGIONE 9 E ANTEPRIMA E-PRIX DI HANKOOK CITTA' DEL MESSICO 2023
HOLA GEN3 ERA! STAGIONE 9 E ANTEPRIMA E-PRIX DI HANKOOK CITTA' DEL MESSICO 2023
FORMULA E E DHL RINNOVANO LA PARTNERSHIP CHE INIZIA CON LA NUOVA ERA GEN3
FORMULA E E DHL RINNOVANO LA PARTNERSHIP CHE INIZIA CON LA NUOVA ERA GEN3
Pubblicato l’elenco iscritti al Campionato Mondiale Endurance 2023: ben 13 Hypercar presenti
Pubblicato l’elenco iscritti al Campionato Mondiale Endurance 2023: ben 13 Hypercar presenti
Ferrari annuncia la formazione dei due equipaggi che parteciperanno al FIA WEC 2023 con la 499P LMH
Ferrari annuncia la formazione dei due equipaggi che parteciperanno al FIA WEC 2023 con la 499P LMH
Zinox è Title partner di F2000 Trophy e F2.0 Cup 2023
Zinox è Title partner di F2000 Trophy e F2.0 Cup 2023
Peugeot punta a segnare il debutto negli Esports con un ottimo risultato nella 24 Ore di Le Mans Virtual
Peugeot punta a segnare il debutto negli Esports con un ottimo risultato nella 24 Ore di Le Mans Virtual
Iron Lynx ha annunciato la formazione della squadra che parteciperà alla 24 Ore di Daytona
Iron Lynx ha annunciato la formazione della squadra che parteciperà alla 24 Ore di Daytona
Raptor Engineering con Lorenzo Ferrari nella Carrera Cup 2023
Raptor Engineering con Lorenzo Ferrari nella Carrera Cup 2023
Test di fine anno a Vallelunga per La Ferrari 499P
Test di fine anno a Vallelunga per La Ferrari 499P
TEST PRE-STAGIONALI DI FORMULA E: I PILOTI REAGISCONO AI PRIMI TEST UFFICIALI SULLA NUOVA AUTO DA CORSA GEN3
TEST PRE-STAGIONALI DI FORMULA E: I PILOTI REAGISCONO AI PRIMI TEST UFFICIALI SULLA NUOVA AUTO DA CORSA GEN3
PEUGEOT 9X8 – IL FASCINO NATO PER LA CORSA
PEUGEOT 9X8 – IL FASCINO NATO PER LA CORSA
HANKOOK TIRE PARTNER DI FORMULA E PER IL PROGRAMMA FIA GIRLS ON TRACK 2023
HANKOOK TIRE PARTNER DI FORMULA E PER IL PROGRAMMA FIA GIRLS ON TRACK 2023
Parte la vendita dei biglietti per il Formula 1 Gran Premio d’Italia 2023
Parte la vendita dei biglietti per il Formula 1 Gran Premio d’Italia 2023
Raptor Engineering porta all’esordio Guirreri in GT Winter Series
Raptor Engineering porta all’esordio Guirreri in GT Winter Series
LA FORMULA E È AL TOP DELLA SOSTENIBILITÀ GLOBALE INDIPENDENTE NELLE CLASSIFICHE SPORTIVE
LA FORMULA E È AL TOP DELLA SOSTENIBILITÀ GLOBALE INDIPENDENTE NELLE CLASSIFICHE SPORTIVE
Academy Motorsport rilancia con il grande salto di Tziortzis in EuroNascar Pro
Academy Motorsport rilancia con il grande salto di Tziortzis in EuroNascar Pro
L'attesa è finita, siamo di nuovo in pista.
L'attesa è finita, siamo di nuovo in pista.
DL Racing si proietta nel 2023 dopo un anno “a tutto campo”
DL Racing si proietta nel 2023 dopo un anno “a tutto campo”
Rovera è d’argento alla 12 Ore del Golfo su Ferrari
Rovera è d’argento alla 12 Ore del Golfo su Ferrari
Salvatore Taronno

Salvatore Taronno

WEC: la Toyota vince a Monza; trionfo Porsche in LMGTE Pro

Domenica, 18 Luglio 2021 20:08 Published in Pista

WEC: la Toyota vince a Monza; trionfo Porsche in LMGTE Pro

18 luglio 2021

Mike Conway ha conquistato la bandiera a scacchi vincendo la 6 Ore del WEC di Monza dopo una battaglia serrata tra Toyota e Alpine nelle ultime due ore.

La Toyota GR010-Hybrid n. 7 ha condotto per la maggior parte della gara dopo essere partita dalla pole position, ma ha subìto una foratura e un problema tecnico che ha consentito all’Alpine di annusare la vittoria.

Porsche e Ferrari hanno dato vita a una splendida battaglia in LMGTE Pro dove la Porsche n. 92 di Kevin Estre e Neel Jani ha battuto di misura la Ferrari 488 GTE Evo di James Calado e Alessandro Pier Guidi.

La United Autosports USA ottiene la seconda vittoria della stagione 2021 in LMP2, mentre AF Corse si aggiudica la classe LMGTE Am con la Ferrari 488 GTE Evo n.83.

Hypercar

La Toyota GR010-Hybrid Hypercar n.7 di Jose-Maria Lopez, Kamui Kobayashi e Mike Conway ottiene la sua prima vittoria della stagione e la terza di Toyota Gazoo Racing

Ma la vittoria non è facile per il n.7: una foratura ed un problema tecnico fanno perdere tempo alla squadra e consentono alla Glickenhaus e alla Alpine ELF Matmut di prendere temporaneamente la testa della gara.

Mike Conway è stato costretto ad andare a tutto gas nell'ultima ora a causa della necessità di un piccolo rifornimento di carburante nelle fasi finali. Tuttavia la bandiera gialla generale a 35 minuti dalla fine si rivela decisiva facilitando il rifornimento di Conway. L'equipaggio n.7 affronta senza penalità, ma solo con un avvertimento, anche la presunta irregolarità durante l'ultima sosta ai box.

L’Alpine ELF Matmut alla fine ottiene il secondo posto dopo la bella lotta di Nicolas Lapierre, Andre Negrao e Matthieu Vaxiviere.

La Glickenhaus 007 LMH n. 709 si é mostrata molto competitiva e prendendo brevemente il comando della gara dopo che la Toyota n.7 si ferma in pista nella quinta ora.

Ma Romain Dumas deve subito rientrare ai box per problemi ai freni e perde quattro giri per la riparazione. Tuttavia, il team ottiene il suo primo podio WEC con la terza posizione.

La Glickenhaus n.708 ha invece avuto una giornata travagliata con problemi alle candele e al cambio che hanno causato il ritiro a metà gara.

LMGTE Pro

La Porsche vince la dura battaglia in LMGTE Pro dopo una folle gara a "gatto e topo" che vede Kevin Estre battere la Ferrari 488 GTE n. 51 di AF Corse guidata negli stint finali da Alessandro Pier Guidi.

Estre e Jani ottengono la seconda vittoria della stagione dopo un duello serrato durato 6 ore che vede la loro Porsche 911 RSR-19 n. 92 e la Ferrari mai più di 7 secondi di distanza l'una dall'altra

Tuttavia, il momento decisivo arriva a 3 minuti dalla fine quando Pierguidi, che sembrava averlo raggiunto, è costretto ai box per il carburante.

La vittoria vede Estre e Jani tornare in testa alla classifica per il titolo.

La Porsche 911 RSR-19 n. 91 di Gimmi Bruni e Richard Lietz ha lottato allo stesso modo con la Ferrari n. 52 di AF Corse guidata da Daniel Serra e Miguel Molina, vincendo anch’essa per soli 6 secondi.

LMP2

La United Autosports USA ottiene la seconda vittoria della stagione 2021 con Filipe Albuquerque che prende la bandiera a scacchi dopo che il team ha preso la leadership della classe nella terza ora.

Anche Fabio Scherer e Phil Hanson guidano ottimi stint per raccogliere premi e riconquistare punti in testa al campionato.

I primi leader del Team WRT finiscono secondi per un po’ di sfortuna a causa della Safety Car uscita subito dopo la terza ora.

Robin Frijns, Charles Milesi e Ferdinand Habsburg conquistano il secondo posto consecutivo per la squadra belga.

Il Racing Team Nederland si piazza terzo mentre Nyck de Vries, Paul Loup Chatin e Frits van Eerd superano l'Inter Europol Competition nell'ultima ora.

La Inter Europol Competition si è piazzata al quarto posto con Alex Brundle, Renger van der Zande e Jakub Smiechowski che si sono riscattati dalla penalità iniziale per un contatto.

LMGTE Am

La Ferrari numero 83 di AF Corse ottiene una vittoria epica dopo che Nicklas Nielsen ha portato a casa l'auto con un comodo margine per suggellare la seconda vittoria della stagione. Alessio Rovera ha fatto una partenza clamorosa rimontando dal fondo della griglia dopo un problema alle qualifiche.

Nielsen insieme ai compagni di squadra Francois Perrodo e Alessio Rovera hanno condotto una gara impeccabile da aggiungere al successo di Spa a maggio.

L'Aston Martin n.98 si piazza seconda mentre Paul Dalla Lana, Marcos Gomes e Augusto Farfus si aggiudicano la terza posizione dopo un epico scontro finale con l’altra Aston Martin della D'Station.

Andrew Watson con la D'Station Aston Martin conduce un eccellente doppio stint prima di passare la guida a Tomonobu Fujii che detiene il secondo posto e il miglior risultato WEC finora.

Farfus raggiunge Fujii negli ultimi giri e inizia una grande battaglia, ma il brasiliano se la cava all'ultimo giro e passa sotto la bandiera a scacchi per 0,190 secondi.

Per FIA WEC: Rachel CAVERS

Photo: Copyright 2021 Marius Hecker/AdrenalMedia.com

Grande spettacolo sul bagnato nel sabato di Vallelunga

Domenica, 18 Luglio 2021 00:16 Published in Pista

Grande spettacolo sul bagnato nel sabato di Vallelunga

17.07.2021

CAMPAGNANO – Ruben Fernandez domina Gara-1 della Coppa Italia Turismo all’Autodromo “Piero Taruffi” di Vallelunga, mentre nella Coppa Italia GT Club danno spettacolo Stefano Valli e Alessandro Battaglin. Ronconi, Gulinelli e Zorzi del 3° Gruppo si riconfermano l’equipaggio da battere in vista della 300 KM di Vallelunga.

Lo spagnolo Ruben Fernandez dell’RC2 Junior Team controlla Gara-1 sul bagnato dall’inizio alla fine, chiudendo davanti a un ottimo Alfredo De Matteo (BF Motorsport) e Federico Borrett. Clamorosamente ritirati Mauro Guastamacchia (Aggressive Team Italia), leader della prima divisione e del TCR Sequenziale, e Marco Butti (NEXT Motorsport).

È stato un inizio movimentato per Alfredo De Matteo, protagonista di un contatto con il poleman Ruben Fernandez, imprevisto che non ha tuttavia scomposto il driver siciliano. Alle sue spalle Marco Butti ha infilato Mauro Guastamacchia, scattato 5° e risalito terzo al primo giro. Con l’intensificarsi delle precipitazioni sono aumentate le sbavature da parte dei piloti, a cominciare da Guastamacchia, autore di un pesante testacoda che lo ha retrocesso in settima posizione alle spalle di Steven Giacon (Tecnodom Sport). Il leader della classifica si è poi ritirato a 14’ dal termine, fermo alla curva Soratte, dopo essere stato coinvolto in un contatto con il pilota veneto, anche lui fuori. Domenica ‘no’ anche per Marco Butti, qualificato 2° assoluto e retrocesso di 4 posizioni per sorpassi in regime di FCY. Il 16enne ha abbandonato la corsa a 3’ dal termine a causa di un problema tecnico, cedendo la medaglia di bronzo a Federico Borrett.

Carlotta Fedeli (RC Motorsport) chiude quarta assoluta e prima nella classe TCR DSG, precedendo il debuttante Federico Dolci (Six Engineers) in rimonta dalla sesta fila. Avvincente duello con sportellata finale tra Adriano Visdomini e Alberto Rodio, con il pilota di NEXT che ha la meglio e chiude 6°. Termina in ottava posizione Alberto De Ambroggi: la Mitjet del team Butti Motorsport avrà l’occasione d’oro di scattare dalla pole in Gara-2 domani pomeriggio. Completano la Top-10 assoluta Nicola Gonnella (Ten Job) e Victor Fernandez (RC2 Junior Team), mentre nella seconda divisione Mariano Maglioccola (DMP Racing) trionfa su Gennaro Manolio (Greta Racing). Grande bagarre tra le BMW di casa Speed Motor, con la vittoria di Andrea Gregori (19° assoluto).

Il sabato sorride a Stefano Valli in Coppa Italia GT Club: il sammarinese ha conquistato la pole position in entrambe le qualifiche, imponendosi su Alessandro Battaglin. Il pilota della Lamborghini Huracan di Gass Racing ha conquistato la testa della corsa in Gara-1 su asfalto semiasciutto, tenendo la posizione per circa metà gara. Dopo un avvincente e acceso corpo a corpo con Valli, la BMW Z4 GT3 si è appropriata del primo posto e lo ha mantenuto con decisione fino alla fine. Sale sul podio Riccardo De Bellis (ZRS Motorsport), davanti a Diego Locanto staccato di un secondo.

L’equipaggio Ronconi-Gulinelli-Zorzi su Porsche 930 si è aggiudicato la partenza dal palo nell’edizione 2021 della 300 KM di Vallelunga valida per il Campionato Italiano Auto Storiche. Il trio appartenente al 3° Gruppo tenterà di ripetere l’impresa compiuta nell’edizione 2020, scattando davanti ad Ambroso e Zardo (Porsche 911 SC). Matteo Panini e Andrea Pergreffi su Ginetta G12 (1° Gruppo) apriranno la seconda fila, precedendo per appena 6 decimi i più rapidi del 4° Gruppo, Vito Truglia e Gilles Giovannini sull’iconica TVR Tuscan. La gara di 73 giri scatterà domenica mattina alle 10.25. 

Nella Lotus Cup Italia il poleman Daniel Grimaldi ha centrato un altro successo in Gara-1 con ben nove secondi di vantaggio su Alberto Grisi. Giacomo Giubergia completa il podio di giornata nel monomarca, davanti a Vito Utzieri e Stefano Zerbi.  

Daniele Bertinelli vince anche a Vallelunga nella mini endurance bagnata dell’Alfa Revival Cup, con 1.7s di vantaggio su Giampaolo ed Emanuele Benedini. Leggermente più staccati Enrico e Cesare Rondinelli, terzi al traguardo.

Nella Mitjet Italia - Racing Series è il lituano Povilas Jankavicius a conquistare la prima sessione di qualifiche sull’asciutto, mentre nel pomeriggio si esalta Federico Scionti su asfalto bagnato.

Al “Piero Taruffi” di Vallelunga sono andati in scena anche i primi due turni del weekend finale del Porsche Club GT, che aprirà la giornata di domenica con la diretta della prima sessione di gara su MS Motor TV (Canale 229 di Sky) a partire dalle 8.30.

Press Office Gruppo Peroni

Foto: ©Claudio Signori

 

FIA WEC qualifiche Monza: prima fila per Toyota, terza pole consecutiva in LMGTE Pro per la Porsche di Kevin Estre

17 luglio 2021

La Toyota scatterà dai primi due posti domani per la 6 Ore di Monza, terzo round del FIA WEC 2021, grazie al miglior tempo ottenuto da Jose Maria Lopez dopo i dieci minuti di qualifiche a fine pomeriggio.  La Porsche ha ottenuto la pole position in LMGTE Pro, che è anche la terza di fila in tre gare FIA ​​WEC 2021 per Kévin Estre nella sua 911 RSR-19 n.92.

Ecco i principali risultati di queste qualifiche.

Hypercar

  • Con la Toyota GR010 Hybrid n.7, Jose Maria Lopez ha fatto segnare il miglior tempo di 1:35'899.
  • L'argentino è incappato in un blocco delle ruote alla prima variante che lo ha costretto ad abortire il suo primo tentativo di giro veloce.
  • Ancora doppietta per Toyota, con Brendon Hartley secondo con il tempo di 1'35'961.
  • L'Alpine Elf Matmut di Nicolas Lapierre è terza con il tempo di 1'36'121, dopo il ripristino dell'Alpine A480 a seguito di un incidente al mattino.
  • Grazie a Pipo Derani, che ha fatto segnare il suo giro più veloce in 1'36'995, Glickenhaus Racing partirà dalla seconda fila.
  • La seconda Glickenhaus 007 LMH è quinta con Richard Westbrook, a 0'328 dietro il compagno di squadra brasiliano.

LMGTE Pro

  • Porsche ha conquistato la pole position nella classe LMGTE Pro grazie alla 911 RSR-19 di Kévin Estre in 1'45'412.
  • Il pilota francese ha così conquistato la sua terza pole della stagione 2021.
  • Il tempo di Estre è di 0'065 più veloce di quello del suo immediato inseguitore Alessandro Pier Guidi, alla guida della Ferrari 488 GTE Evo n.51 di AF Corse.
  • Terza, la Porsche 911 RSR-19 n.91 di Gimmi Bruni che ha concesso mezzo secondo di vantaggio alla n.92.
  • Al volante della seconda Ferrari di AF Corse (n.52), Miguel Molina è quarto.

LMP2

Con 1'38''527, Charles Milesi ha regalato al Team WRT la sua prima pole position nel FIA WEC. Il tempo è stato appena migliore di quello di Filipe Albuquerque (United Autosports USA) che, grazie ad un ultimo giro eccezionale é finito a soli 0'030 dietro Milesi.

  • Ben Hanley (DragonSpeed ​​USA) ha segnato il terzo tempo in 1:38:66, che è anche la migliore prestazione nella classe LMP2 Pro-Am.
  • Il Racing Team Nederland è quarto con il tempo di Nyck de Vries di 1'38'726.
  • Qualifica difficile per la JOTA: un grosso incidente del n. 28 Stoffel Vandoorne alla seconda curva di Lesmo ha portato alla bandiera rossa.
  • Sulla seconda vettura JOTA, Anthony Davidson ha ottenuto il sesto tempo alla fine della sessione.

LMGTE Am

  • Dopo una superba battaglia, l'Aston Martin di TF Sport ha conquistato la sua seconda pole position della stagione 2021 grazie a uno splendido giro di Ben Keating (1:47'272).
  • La Ferrari n.83 di AF Corse è seconda, con il giro più veloce di François Perrodo, a 0''269 da Keating.
  • Cetilar Racing ha ripreso in pugno la situazione dopo l’incidente nelle prove libere: Roberto Lacorte è terzo a 0'409 dalla pole position.

Domani a mezzogiorno (ora locale) prenderà il via la prima edizione della 6 Ore di Monza.

 

Per FIA WEC: Caterina VATTEONI

Foto: ©2021 Tim Hearn/AdrenalMedia.com

 

Monza: Ferrari in forze per la gara di casa

Venerdì, 16 Luglio 2021 20:09 Published in Pista

Monza: Ferrari in forze per la gara di casa

16 luglio 2021

In vista della 6 Ore di Monza, terza prova del FIA WEC 2021, AF Corse ha organizzato per dieci delle Ferrari 488 GTE Evo in pista questo fine settimana un servizio fotografico sulla sopraelevata del mitico vecchio ovale del Tempio della velocità. 

Tra queste dieci vetture ci sono le due Ferrari di AF Corse (n. 51 e n. 52) attualmente in testa alla classifica generale LMGTE Pro dopo la doppietta in Portogallo del mese scorso. Alessandro Pier Guidi e James Calado sono anche leader nella classifica piloti, sei punti di vantaggio sui loro rivali più vicini.

In questa foto di gruppo ci sono altre otto 488 GTE Evo, tutte in gara nella competitiva categoria LMGTE Am. Dopo la prima vittoria nel FIA WEC, Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto e Antonio Fuoco difenderanno la leadership della squadra Cetilar in questo fine settimana nella classe LMGTE Am. 

Presenti anche i team Iron Lynx, Inception Racing e Rinaldi Racing.

Oggi c’è stata la prima sessione di prove libere. Domani si svolgeranno la seconda e la terza sessione delle libere e poi le qualifiche. Domenica la corsa di sei ore prenderà il via a mezzogiorno (ora locale).

 

Foto: ©FIA WEC

Peroni Race Weekend di Vallelunga: l’anteprima dell’evento

Mercoledì, 14 Luglio 2021 20:32 Published in Pista

Peroni Race Weekend di Vallelunga: l’anteprima dell’evento

14.07.2021

ROMA – Le gare di otto campionati andranno in scena tra le curve dell’Autodromo “Piero Taruffi” di Vallelunga in occasione del Peroni Race Weekend del 16-18 luglio. L’evento si svolgerà a porte chiuse, ma sarà possibile seguire le gare in diretta a partire dalle 16.20 di sabato pomeriggio su MS Motor TV (Canale 229 di Sky) e in live streaming sui canali Facebook e YouTube del Gruppo Peroni Race.

Saranno 18 le vetture TCR al Piero Taruffi per la Coppa Italia Turismo. Quello sul tracciato di casa per il Gruppo Peroni Race sarà il quarto appuntamento stagionale con il campionato costituito da due divisioni. Nella prima svetta Mauro Guastamacchia (Aggressive Team Italia) con 50 punti, davanti a Federico Borrett a 28 punti con la sua BMW M3 E36 e Marco Butti (NEXT Motorsport) a 24 punti. Nella classe C spicca anche l’ingresso del ligure Federico Dolci (Six Engineers) su una Seat Leon Cup Racer, reduce dal debutto nel TCR DSG Europe lo scorso 4 luglio a Misano.

Guastamacchia è leader anche nel TCR Sequenziale, classe in cui si sono aggiunti gli iberici Ruben Fernandez e Sergio Lopez (RC2 Junior Team) con due Cupra Leon Competicion. La terza punta del tridente spagnolo che debutterà a Vallelunga, Victor Fernandez, si colloca invece tra le vetture DSG, classe in cui la romana Carlotta Fedeli (RC Motorsport) è attualmente al comando con 47 punti. Alle sue spalle Alberto Rodio (BF Motorsport) e il 17enne Steven Giacon (Tecnodom Sport), rispettivamente a 40 e 36 punti. Nella seconda divisione sarà battaglia tra le Mini di Mariano Maglioccola (DMP Racing) e Gennaro Manolio (Greta Racing) e Luca Rossetti (Colva SRL), con le Renault Clio RS 2.0 di Antonio Marsilia e Roberto Franzoso che tenteranno di inserirsi nella bagarre. Nel Trofeo 318 Michele Materni avrà l’opportunità di estendere la propria leadership su Mencuccetti e Bordacchini, grandi protagonisti nella lotta intestina tra le vetture di casa Speed Motor.

La 300 KM di Vallelunga con i suoi 73 giri si preannuncia incandescente sull’asfalto del circuito laziale. Nel primo gruppo tenteranno la conferma Matteo Panini e Andrea Pergreffi al volante della loro Ginetta G12, mentre nel secondo raggruppamento la sfida è aperta tra la Scuderia AB Motorsport con l’Alpine A110 di Chiaramonte Bordonaro-Barresi-Maneschi e l’Alfa Romeo Giulia Sprint condivisa da Guerra-Serio-Barraco, l’Alfa GTAm condivisa da Daniele Guerriero, Fabio e Francesco De Beaumont, l’Alfa Romeo GTV 2000 di Bergamaschi-Caprotti-Raimondi e l’immancabile Fiat 128 guidata da Loris Papa.

Nel 3° gruppo Ronconi, Gulinelli e Zorzi tornano insieme a Vallelunga per replicare il successo colto nell’edizione dello scorso anno, ma dovranno fare i conti con Ambroso e Zardo su Porsche 911 SC, con le BMW 635 di Cecchini e Montanaro-Pellegrino. Vito Truglia e Gilles Giovannini, vincitori per il 4° gruppo nel 2020, scenderanno in pista con la TVR Tuscan, mentre Thomas Giovannini farà coppia con Michele Rigoni su Ford Sierra Cosworth.

Torna in azione la Coppa Italia GT Club dopo oltre un mese dalla seconda gara stagionale a Monza. Il terzo dei sei appuntamenti previsti per il 2021 vedrà il duo formato da Maurizio Piatesi e Alessandro Battaglin sulla Lamborghini Huracan di Gass Racing giungere a Vallelunga da leader con 47 punti contro i 34 accumulati da Riccardo De Bellis. Da tenere d’occhio anche Stefano Valli con la sua BMW Z4 GT3, mentre si inseriranno nella lotta le Porsche 991 Cup di Diego Locanto e Domenico Zonin.

A Vallelunga ci sarà il primo match point per Federico Scionti, protagonista nella Mitjet Italia - Racing Series, giunta al penultimo appuntamento stagionale. Quarto round anche per Lotus Cup Italia insieme alla Lotus Speed Cup PBR Italy. Nel monomarca riservato alle Lotus Elise, il milanese Daniel Grimaldi è primo in classifica con otto lunghezze di vantaggio su Giacomo Giubergia. Sarà la resa dei conti finale nel Porsche Club GT, giunto all’ultimo round stagionale con ancora tre titoli da assegnare.

Terza tappa dell’anno per Alfa Revival Cup, la cui mini endurance di sabato pomeriggio aprirà le danze delle gare di giornata.

 

Ufficio stampa Gruppo Peroni Race

Foto: ©Claudia Cavalleri

Cetilar Racing a Monza da leader LMGTE AM nel FIA WEC

Mercoledì, 14 Luglio 2021 16:45 Published in Pista

Cetilar Racing a Monza da leader LMGTE AM nel FIA WEC

14 Luglio 2021

A un mese di distanza dalla 8 Ore di Portimão in cui il team Cetilar Racing ha portato al successo di classe la Ferrari 488 GTE numero 47, centrando la prima vittoria in assoluto nel Campionato Mondiale Endurance FIA WECRoberto LacorteGiorgio Sernagiotto e Antonio Fuoco sono pronti ad affrontare quella che per loro rappresenta senz’altro, assieme alla 24 Ore di Le Mans, la gara più importante di tutta la stagione.

Monza, sulla pista di casa, questo fine settimana (16/18 luglio), l’equipaggio tricolore ci arriverà da leader della LMGTE Am. Una 6 Ore molto speciale per la squadra “all made in Italy” quella che si prospetta fin d’ora, in un’atmosfera che sarà resa ancora più magica dalla presenza del pubblico che finalmente potrà varcare i cancelli del circuito.

Unica tappa italiana del calendario, la gara brianzola segna il cosiddetto punto di non ritorno del campionato, essendo il terzo dei sei round totali, precedendo di 34 giorni proprio la 24 Ore di Le Mans, a cui Cetilar Racing quest’anno prenderà parte per la quinta volta di fila. Un calendario recentemente rinnovato quello del FIA WEC 2021, con la cancellazione della trasferta del Fuji, inizialmente in programma il 26 settembre e rimpiazzata da una 6 Ore da disputarsi alla fine di ottobre in Bahrain (scenario anche del conclusivo round).

A Monza intanto l’ultima apparizione del team italiano risale al 2019, nell’European Le Mans Series. Dal passato al presente. Quello che racconta un inizio di stagione sicuramente molto positivo per Lacorte, Sernagiotto e Fuoco, al loro primo anno con la Ferrari 488 GTE gestita dalla AF Corse. L’esordio a Spa-Francorchamps, a inizio maggio, e subito il terzo piazzamento di classe. Poi la trasferta dello scorso mese, sul circuito dell’Algarve (dove tra l’altro Fuoco non aveva mai messo piede prima di allora), il terzo miglior tempo di classe ottenuto in qualifica da Lacorte, una gara impeccabile condita da una strategia perfetta ed il sorpasso di Sernagiotto, che intorno alla sesta ora ha definitivamente preso il comando della corsa.
Nella classifica della LMGTE Am, l’equipaggio Cetilar Racing arriva sulla propria pista di casa con 53 punti, 18 in più rispetto al trio Giancarlo Fisichella, Francesco Castellacci e Thomas Flohr, puntando naturalmente a rafforzare il proprio primato.

Per noi questa è una tappa importantissima per diverse ragioni – ha commentato Roberto Lacorte – La prima è che il campionato del mondo Endurance torna in Italia e ciò rappresenta anche un motivo d’orgoglio per un team completamente italiano come il nostro. Poi per il fatto che dopo mesi di totale chiusura al pubblico, per la prima volta ci saranno degli spettatori con cui siamo veramente felici di tornare ad avere un contatto diretto. Inoltre ci presentiamo a Monza da leader e quindi con delle responsabilità importanti e la voglia di continuare a fare bene. Infine questa è la gara che precede la 24 Ore di Le Mans e che si disputa sul circuito sicuramente più adatto per prepararci al “big event” dell’anno“.

La 6 Ore di Monza inizierà venerdì 16 luglio con la prima sessione di prove libere in programma a partire dalle 15.30. Due ulteriori turni sono in programma sabato, con il semaforo verde in corsia box alle 9.30 e alle 14, mentre le qualifiche scatteranno alle 18. Domenica alle 12 il via della gara: 360 minuti di adrenalina pura, con la diretta integrale di tutto l’evento su Eurosport 2 (collegamento dalle 11.45 fino alle 18.30 in Tv e sulla piattaforma “player” con il commento di Nicola Villani e Marco Petrini).

Uff. stampa Cetilar Racing

Foto: ©Cetilar Racing

International GT Open all'Hungaroring: vittoria in gara 1 per Schandorff-Beretta; in gara 2 Spinelli-Giraudi eroi del giorno dopo la tempesta

11 luglio 2021

Terza vittoria stagionale e vantaggio in classifica per Schandorff-Beretta, nuova doppietta per le Lamborghini del VSR in gara 1. Il giorno dopo Spinelli-Giraudi del team AKM Motorsport la spuntano in una gara tormentata a causa della pioggia

GARA 1 - Frederick Schandorff e Michele Beretta hanno conquistato la terza vittoria stagionale in Gara 1 all'Hungaroring, davanti ai compagni di squadra Yuki Nemoto - Baptiste Moulin in quella che è la terza doppietta della stagione per le Lamborghini del Vincenzo Sospiri Racing

In Pro-Am, tre diversi marchi sono saliti sul podio, con i leader di classe Brendan Iribe - Ollie Millroy (McLaren Inception) che hanno allungato il loro vantaggio nella classe e hanno battuto la Honda Reno Racing di Jens Reno Moller - Marcus Paverud e la Mercedes Olimp Racing di Marcin Jedlinski – Karol Basz.

Giuseppe Cipriani, con la Lamborghini de Il Barone Rampante, ha conquistato la seconda vittoria stagionale dell'Am, rafforzando la sua leadership nella classifica di classe.

Al via, sotto un caldo intenso, Loris Spinelli (AKM Mercedes) mantiene il vantaggio della sua prima pole assoluta, davanti alle due Lambo VSR di Schandorff e Nemoto, ma tutte e tre vanno sotto inchiesta per la procedura di partenza (la scamperanno con una multa), mentre Soucek è quarto davanti a Millroy, Paverud, Twerhaser, Dinan e Krupinski. In Am Antonelli precede Cipriani e Varela.

I distacchi crescono costantemente nei primi giri, con Spinelli che ha un margine di 7 secondi al 7° giro, Nemoto è terzo a 8 secondi e Soucek e Millroy a 9 secondi dal leader. La situazione si stabilizza fino ai pit-stop, che iniziano al 17esimo giro. A 22esimo c'è un contatto tra Font e Antonelli, che finiscono in testacoda lasciando a Cipriani la prima posizione in Am. Spinelli, Nemoto e Millroy sono gli ultimi a fermarsi, con Giraudi che ha avuto un leggero contatto con la Porsche di Janosz, costato a quest’ultimo 5 secondi di penalità per ‘unsafe release’.

Dopo tutti i cambi pilota, Beretta conduce con 7 secondi sul compagno di squadra Moulin, poi Giraudi, Barker, Iribe, Moller, Foley e Basz. Al 28esimo giro, Font è di nuovo sotto i riflettori mentre si gira e va a sbattere contro il muro cercando di superare Cipriani.

Le ultime fasi vedono le due Lambo VSR correre molto vicine e quasi in lotta fino al traguardo, con Ben Barker terzo davanti a Iribe, Moller e Basz, i tre primi in Pro-Am, mentre Cipriani vince in Am.

GARA 2 - È stata una gara 2 pazzesca perché un temporale estivo subito dopo i pit stop ha rimescolato le carte e portato emozioni inaspettate. Alla fine Loris Spinelli e Gianluca Giraudi, dopo la bella prova di Gara 1, sono stati premiati con una meritata prima vittoria. La Mercedes dell'AKM Motorsport di San Marino, che ha conquistato la gloria anche in Pro-Am, ha battuto la McLaren Inception Racing di Brendan Iribe e Ollie Millroy e la Lamborghini VSR di Frederick Schandorff-Michele Beretta, che hanno aggiunto 2 punti al loro vantaggio in campionato, chiudendo proprio davanti al loro principale rivale, la Porsche Lechner Racing di Andy Soucek, qui eccezionalmente in coppia con Ben Barker. Ancora Giuseppe Cipriani vincitore per la terza volta nella classe Am.

Al termine del primo giro Basz è in testa davanti a Klien, Barker, Foley, Beretta, Seyffert, Iribe, e ai primi due della classe Am: Korzeniowski e Antonelli. I distacchi sono minimi nei primi 10 giri, con le prime cinque vetture comprese in 6 secondi.

La finestra per il cambio pilota si apre al 14° giro, Iribe, Moller e Giraudi i primi a fermarsi. I leader, Basz e Klien, lo faranno al 19° giro. All'uscita inizia a piovere, con Marcin Jedlinski che si gira sull’asfalto bagnato e si ferma, seguito da Krupinski e poi tutti gli altri. Anche Stanislaw Jedlinski va in testacoda e va a sbattere contro il muro, seguito subito dopo da Antonelli, che fa uscire la safety-car.

In testa c’è Spinelli, davanti a Schandorff, Soucek, Millroy, Krupinski, Dinan e Tweraser. Alla ripartenza, al 27° giro, Spinelli e Schandorff volano via, mentre Soucek con la Porsche sembra in difficoltà e verrà superato da Millroy. Magdzierz e Krupinski si scontrano alla prima curva, entrambi in testacoda.

La lotta per la vittoria termina quando le due VSR Lambo ricevono una penalità di 10 secondi per non aver scontato l'intero handicap durante il pit stop; ciò porta Schandorff al terzo posto dietro Ollie Millroy, che conquista sia il secondo posto nella classifica generale sia la vittoria nella Pro-Am. Soucek chiude quarto davanti a Dinan e Paverud, terzo in Pro-Am. Cipriani in Am vince davanti ad Antonelli e Díaz-Varela.

Prossimo round dell'International Gt Open: 24 - 25 luglio a Imola

 

Foto:  ©International Gt Open courtesy

 

Prove di qualifica ELMS a Monza: il Team G-Drive Racing in pole position

10 luglio 2021

Il team G-Drive Racing ha vinto tre delle ultime quattro edizioni della 4 Ore di Monza e Franco Colapinto ha portato la squadra russa in testa alle 42 vetture partenti alla quattro ore di gara di domani.  Laurents Hörr ha ottenuto la terza pole position consecutiva in LMP3 per la DKR Engineering e il campione del mondo FIA Endurance GT Driver 2017 Alessandro Pier Guidi ha conquistato la pole per la classe LMGTE con la Ferrari n.55 Spirit of Race.

LMP2: terza pole nel 2021 per G-Drive Racing, primo Colapinto

Diciotto vetture prendono parte ai 10 minuti di qualifica. Louis Deletraz (Oreca n°41, Orlen Team WRT) stabilisce il primo tempo di riferimento davanti a Jonathan Aberdein (Oreca n°22, United Autosports). Dopo una sosta ai box secondo l'ormai consueta strategia G-Drive Racing, la n°26 Aurus è l'ultima vettura in pista e Colapinto è subito a ritmo. Il giovane argentino ha fatto segnare un tempo di 1'37''645 che gli è valso la pole provvisoria, poi migliorato sotto la bandiera a scacchi a 1'37'469. Jonathan Aberdein è secondo di quattro decimi, precedendo di 0''109 l'Oreca n.41. Quarto con la Oreca n.21 DragonSpeed ​​USA, Ben Hanley è il più veloce della LMP2 Pro-Am, appena davanti a Logan Sargeant e all'Oreca del Racing Team Turkey. Partito terzo, l'americano è scivolato al quinto posto dopo essersi visto cancellare il suo tempo per aver superato i limiti della pista.

LMP3: terza pole position consecutiva per DKR Engineering

Laurents Hörr ha conquistato la sua terza pole consecutiva, piazzando la Duqueine-Nissan della DKR Engineering nella miglior posizione LMP3 della griglia di partenza. Al termine dei 10 minuti di qualifica, il vincitore della 4 Ore di Le Castellet precede di soli 0''053 la Ligier n.13 del belga Ugo de Wilde (Inter Europol Competition) e di 0''092 Garett Grist e la sua Ligier n.20 (Team Virage).

LMGTE: Pier Guidi, il “sostituto di lusso” di Spirit of Race in pole position

Sostituto di Matt Griffin alla Spirit of Race, Alessandro Pier Guidi ha ben ripagato la fiducia del team conquistando la pole position per la sua gara di casa a Monza. L'italiano ha subito dedicato la pole al padre di Matt, scomparso all'inizio di questa settimana. Alessio Rovera era partito bene sulla Ferrari n.88 di AF Corse, con tre decimi di vantaggio su Pier Guidi. Ma presto si è ritrovato espropriato della sua leadership dalla Ferrari n.55 verde, che ha segnato il tempo di 1'46'608. Terza la Aston Martin n. 95 TF Sport grazie a Ross Gunn (1'46''670), mentre è quarto Gianmaria Bruni in 1.46'674 sulla Porsche n. 77 Proton Competition. Un minuscolo distacco di 0'066 separa i primi quattro. La Ferrari 488 GTE Evo n. 55 della Spirit of Race è la quarta vettura diversa in quattro gare a conquistare la pole position in questa stagione.

La 4 Ore di Monza prenderà il via domani mattina alle 11:00.

Nella foto ©ELMS:   la Aurus - Gibson n.26 della G-DRIVE RACING,  Roman Rusinov / Franco Colapinto / Mikkel Jensen

Un tridente spagnolo all’assalto della Coppa Italia Turismo a Vallelunga

RC2 Junior Team si unisce al campionato con tre Cupra

ROMA - La quarta prova della Coppa Italia Turismo per la stagione 2021 vedrà l'ingresso di tre partecipanti spagnoli con i colori dell'RC2 Junior Team. La squadra iberica schiererà tre Cupra, una delle quali sarà dotata del cambio DSG, che andrà ad aggiungersi all'accesa lotta che sta caratterizzando la Prima Divisione.

Con l'arrivo alla Coppa Italia Turismo, RC2 si espanderà ancora di più, essendo attualmente una realtà impegnata su vari fronti del motorsport a livello nazionale, dal karting alle competizioni GT.

“Siamo particolarmente entusiasti di correre in Italia, la culla del motorsport. La Coppa Italia è un'ottima occasione per iniziare la nostra avventura sui circuiti iconici italiani per gli amanti del motorsport” ha commentato Rubén Fernández, autore di alcuni successi nel TCR CER e punta di diamante del tridente spagnolo di RC2 Junior Team.

Víctor Fernández, al suo secondo anno di esperienza nel motorsport, è pronto a continuare la sua crescita professionale in Italia dopo aver conquistato alcuni podi nel campionato turismo spagnolo.

Dal virtuale al reale: il terzo pilota del team, Sergio López, si avvicina quest'anno alle gare turistiche della Coppa Italia Turismo, dopo anni come pilota nei simulatori.

“È un immenso piacere accogliere tre nuovi corridori spagnoli alla Touring Cup d'Italia, soprattutto dopo un anno di limitazioni legate all'emergenza Covid. Consentire ai piloti di gareggiare sui più prestigiosi circuiti italiani è senza dubbio un punto di forza del nostro campionato, oltre all'elevata qualità dei talenti partecipanti", ha commentato Francesco Tartamella, direttore sportivo della Coppa Italia Turismo.

La quarta tappa della stagione si svolgerà nel weekend del 16-18 luglio all'Autodromo “Piero Taruffi” di Vallelunga.

Comunicato stampa Gruppo Peroni Race

International GT Open: una tappa ‘calda’ all’Hungaroring, non solo per il meteo

7 luglio 2021

L'International GT Open si sposta a est per il terzo round della stagione e la sua tappa annuale all'Hungaroring, la bellissima pista di 4,381 km alla periferia di Budapest. È sempre uno degli eventi più apprezzati della stagione, per l'atmosfera amichevole, il clima caldo e la possibilità di godersi una delle più belle capitali europee. Quest'anno l'evento avrà un sapore speciale, visto che alcune migliaia di spettatori saranno ammessi, rispettando tutte le misure di precauzione del caso, in tre delle tribune attorno alla pista, interrompendo parzialmente il lungo periodo di gare senza pubblico.

Le gare, su un tracciato tecnico noto per non consentire molte occasioni di sorpasso, si preannuncia avvincente e così anche la lotta in vetta a tutte le classifiche, visto che i primi due dell’assoluta sono separati da un solo punto (43 contro 42). In testa, il pilota di Oman  Al Faisal Al Zubair e lo spagnolo Andy Soucek, al volante della Porsche 911 R di Lechner Racing, hanno alle calcagna Frederick Schandorff e Michele Beretta, la coppia del Vincenzo Sospiri Racing e gli unici ad aver conquistato finora due vittorie. L'altra Lamborghini del team italiano, affidata a Yuki Nemoto e Baptiste Moulin, è al terzo posto (36 punti).

A contendersi la vittoria in Pro saranno anche gli assi americani Michael Dinan e Robby Foley, che dopo uno splendido debutto nelle corse GT europee a Spa con l’Aston Martin TF, continueranno ad esplorare il continente, questa volta con una Ferrari 488 di Kessel Racing, che riappare in una serie dove ha raccolto molti successi.

Anchee in Pro-Am, lotta serrata tra le due McLaren 720S di Brendan Iribe-Ollie Millroy (Inception Racing) e di Patryk Krupiński-Christian Klien (JP Motorsport), separate da 7 punti.

Entrambi avranno l'opportunità di estendere il loro vantaggio, in assenza di alcuni dei loro diretti contendenti, ma dovranno combattere con la Honda NSX Reno Racing di Jens Møller-Marcus Påverud, la Lambo HP Racing International di Jan Seyffert-Gerhard Tweraser, e le Mercedes AMG di Alex Moiseev-Loris Spinelli (AKM Motorsport), Markus Sattler-Nico Bastian (Winward) e di Olimp Racing. La squadra polacca dei Jedlinski padre e figlio torna nella serie in occasione della gara più vicina a casa, con nuovi compagni di squadra: Marcin Jedlinski sarà associato al noto pilota GT Karol Basz nella vettura Pro-Am.

La vettura Am di Olimp vedrà Stanisław Jedliński in coppia con Krystian Korzeniowski. Nella classe per  piloti Bronze, comprendente tutte Mercedes, Giuseppe Cipriani (Il Barone Rampante) avrà l'occasione perfetta per prendere il comando della classifica (dove è al momento secondo, a 4 punti dalla vetta) visto che la vettura dell'AKM Motorsport dei suoi diretti rivali è questa volta affidata al boss della squadra Marco Antonelli e a Gianluca Giraudi. Completa l'elenco una new entry, poiché Baporo Motorsport torna nella serie con una AMG per Dani Díaz-Varela e Jaume Font. Sia la squadra che i piloti sono stati visti nella GT Cup Open Europe negli ultimi anni, ma la squadra catalana ha un passato di successo nel GT Open dove preparava le Ferrari dell’SMP Racing, vincendo il titolo nel 2014.

Anche in Ungheria, l'International GT Open condividerà la griglia delle due gare con la GT Open Cup Europe, offrendo uno spettacolo GT completo a spettatori in loco e a casa.

La gara successiva all’Hungaroring si correrà a Imola il 25 luglio. 

(News by International GT Open)

Privacy Policy