Il team Airflow Racing pronto all'esordio in Formula 4
Il team Airflow Racing pronto all'esordio in Formula 4
Primo appuntamento del Winter Motor Game porta la firma di Cristian Fedeli.
Primo appuntamento del Winter Motor Game porta la firma di Cristian Fedeli.
Alla 24 Ore di Daytona l’Acura conquista la vittoria nell’era dei prototipi ibridi. Tra le GT si impongono Mercedes e Aston Martin
Alla 24 Ore di Daytona l’Acura conquista la vittoria nell’era dei prototipi ibridi. Tra le GT si impongono Mercedes e Aston Martin
WEHRLEIN CONQUISTA IL DOPPIO A DIRIYAH E LA GUIDA DEL CAMPIONATO - RAPPORTO CORE DIRIYAH E-PRIX ROUND 3 2023
WEHRLEIN CONQUISTA IL DOPPIO A DIRIYAH E LA GUIDA DEL CAMPIONATO - RAPPORTO CORE DIRIYAH E-PRIX ROUND 3 2023
Daytona Giorni Endurance di Tuono...
Daytona Giorni Endurance di Tuono...
VITTORIA PER PASCAL WEHRLEIN E PORSCHE AL CORE DIRIYAH E-PRIX 2023 ROUND 2
VITTORIA PER PASCAL WEHRLEIN E PORSCHE AL CORE DIRIYAH E-PRIX 2023 ROUND 2
ACI avvia la fase 2 della vendita dei biglietti per i GP di Formula 1 di Monza e Imola
ACI avvia la fase 2 della vendita dei biglietti per i GP di Formula 1 di Monza e Imola
Nasce Lamborghini Roma by DL Racing per puntare in alto nel GT 2023
Nasce Lamborghini Roma by DL Racing per puntare in alto nel GT 2023
L'AZIENDA INDIANA LEADER NELLE ENERGIE RINNOVABILI GREENKO NOMINATA TITLE SPONSOR DEL GREENKO HYDERABAD E-PRIX 2023
L'AZIENDA INDIANA LEADER NELLE ENERGIE RINNOVABILI GREENKO NOMINATA TITLE SPONSOR DEL GREENKO HYDERABAD E-PRIX 2023
Il Porsche Club GT 2023 svela un calendario di lusso
Il Porsche Club GT 2023 svela un calendario di lusso
Blomqvist con l’Acura strappa la pole position alla 24 Ore di Daytona, le Mercedes dominano tra le GT
Blomqvist con l’Acura strappa la pole position alla 24 Ore di Daytona, le Mercedes dominano tra le GT
La Formula 2000 e la F.20 Cup puntano in alto
La Formula 2000 e la F.20 Cup puntano in alto
La Porsche del team Pure Rxcing si aggiudica la 6 Ore di Abu Dhabi con sette secondi di vantaggio su quella di Herberth Motorsport
La Porsche del team Pure Rxcing si aggiudica la 6 Ore di Abu Dhabi con sette secondi di vantaggio su quella di Herberth Motorsport
LIFESTYLE BRAND CORE NOMINATO TITLE SPONSOR DEL CORE DIRIYAH E-PRIX 2023
LIFESTYLE BRAND CORE NOMINATO TITLE SPONSOR DEL CORE DIRIYAH E-PRIX 2023
Nuovi traguardi internazionali per Rovera su Ferrari nel 2023
Nuovi traguardi internazionali per Rovera su Ferrari nel 2023
Il Team WRT trionfa nella 24 Ore del Dubai conquistando il primo gradino del podio ed il terzo con Valentino Rossi
Il Team WRT trionfa nella 24 Ore del Dubai conquistando il primo gradino del podio ed il terzo con Valentino Rossi
JAKE DENNIS VINCE LA PRIMA GARA DELL'ERA GEN3 - 2023 HANKOOK MEXICO CITY E-PRIX RACE REPORT
JAKE DENNIS VINCE LA PRIMA GARA DELL'ERA GEN3 - 2023 HANKOOK MEXICO CITY E-PRIX RACE REPORT
Partita oggi la 24 Ore del Dubai, prima gara del Campionato 24h Series: dopo 9 ore di gara la BMW M4 di Valentino Rossi è terza
Partita oggi la 24 Ore del Dubai, prima gara del Campionato 24h Series: dopo 9 ore di gara la BMW M4 di Valentino Rossi è terza
FORMULA E: DOVE GUARDARE LA PRIMA GARA DELLA STAGIONE E IL DEBUTTO DELLA NUOVISSIMA AUTO DA CORSA GEN3
FORMULA E: DOVE GUARDARE LA PRIMA GARA DELLA STAGIONE E IL DEBUTTO DELLA NUOVISSIMA AUTO DA CORSA GEN3
HOLA GEN3 ERA! STAGIONE 9 E ANTEPRIMA E-PRIX DI HANKOOK CITTA' DEL MESSICO 2023
HOLA GEN3 ERA! STAGIONE 9 E ANTEPRIMA E-PRIX DI HANKOOK CITTA' DEL MESSICO 2023
FORMULA E E DHL RINNOVANO LA PARTNERSHIP CHE INIZIA CON LA NUOVA ERA GEN3
FORMULA E E DHL RINNOVANO LA PARTNERSHIP CHE INIZIA CON LA NUOVA ERA GEN3
Pubblicato l’elenco iscritti al Campionato Mondiale Endurance 2023: ben 13 Hypercar presenti
Pubblicato l’elenco iscritti al Campionato Mondiale Endurance 2023: ben 13 Hypercar presenti
Ferrari annuncia la formazione dei due equipaggi che parteciperanno al FIA WEC 2023 con la 499P LMH
Ferrari annuncia la formazione dei due equipaggi che parteciperanno al FIA WEC 2023 con la 499P LMH
Zinox è Title partner di F2000 Trophy e F2.0 Cup 2023
Zinox è Title partner di F2000 Trophy e F2.0 Cup 2023
Peugeot punta a segnare il debutto negli Esports con un ottimo risultato nella 24 Ore di Le Mans Virtual
Peugeot punta a segnare il debutto negli Esports con un ottimo risultato nella 24 Ore di Le Mans Virtual
Iron Lynx ha annunciato la formazione della squadra che parteciperà alla 24 Ore di Daytona
Iron Lynx ha annunciato la formazione della squadra che parteciperà alla 24 Ore di Daytona
Raptor Engineering con Lorenzo Ferrari nella Carrera Cup 2023
Raptor Engineering con Lorenzo Ferrari nella Carrera Cup 2023
Test di fine anno a Vallelunga per La Ferrari 499P
Test di fine anno a Vallelunga per La Ferrari 499P
TEST PRE-STAGIONALI DI FORMULA E: I PILOTI REAGISCONO AI PRIMI TEST UFFICIALI SULLA NUOVA AUTO DA CORSA GEN3
TEST PRE-STAGIONALI DI FORMULA E: I PILOTI REAGISCONO AI PRIMI TEST UFFICIALI SULLA NUOVA AUTO DA CORSA GEN3
PEUGEOT 9X8 – IL FASCINO NATO PER LA CORSA
PEUGEOT 9X8 – IL FASCINO NATO PER LA CORSA
HANKOOK TIRE PARTNER DI FORMULA E PER IL PROGRAMMA FIA GIRLS ON TRACK 2023
HANKOOK TIRE PARTNER DI FORMULA E PER IL PROGRAMMA FIA GIRLS ON TRACK 2023
Parte la vendita dei biglietti per il Formula 1 Gran Premio d’Italia 2023
Parte la vendita dei biglietti per il Formula 1 Gran Premio d’Italia 2023
Raptor Engineering porta all’esordio Guirreri in GT Winter Series
Raptor Engineering porta all’esordio Guirreri in GT Winter Series
LA FORMULA E È AL TOP DELLA SOSTENIBILITÀ GLOBALE INDIPENDENTE NELLE CLASSIFICHE SPORTIVE
LA FORMULA E È AL TOP DELLA SOSTENIBILITÀ GLOBALE INDIPENDENTE NELLE CLASSIFICHE SPORTIVE
Academy Motorsport rilancia con il grande salto di Tziortzis in EuroNascar Pro
Academy Motorsport rilancia con il grande salto di Tziortzis in EuroNascar Pro
L'attesa è finita, siamo di nuovo in pista.
L'attesa è finita, siamo di nuovo in pista.
DL Racing si proietta nel 2023 dopo un anno “a tutto campo”
DL Racing si proietta nel 2023 dopo un anno “a tutto campo”
Rovera è d’argento alla 12 Ore del Golfo su Ferrari
Rovera è d’argento alla 12 Ore del Golfo su Ferrari
Con una doppietta ad Abu Dhabi la Ferrari chiude in bellezza una gloriosa annata per le gare GT e per la sua 488
Con una doppietta ad Abu Dhabi la Ferrari chiude in bellezza una gloriosa annata per le gare GT e per la sua 488
La Mercedes-AMG del Team GruppeM conquista la pole position alla 12 Ore del Golfo
La Mercedes-AMG del Team GruppeM conquista la pole position alla 12 Ore del Golfo
Salcuni Domenico

Salcuni Domenico

ULTIMI GIORNI DI ISCRIZIONI APERTE  AL 27° RALLY CITTA' DI SCHIO

La gara, in programma per il 22 e 23 luglio è oramai ai giorni “caldi” della vigilia.  Confermata la cerimonia di partenza in Piazza Rossi a Schio  e subito dopo il via al confronto con una “piesse” nel Comune di Monte di Malo.   Sette le prove speciali in programma per un totale competitivo di 69,300 Km.

 

Schio (Vicenza), 12 luglio 2017

E’ questa, l’ultima settimana di adesioni aperte, sino a venerdì 14 luglio, per il 27° Rally Città di Schio.  La gara é in programma per il 22 e 23 luglio, con la regia del giovane sodalizio scledense P.S.G. Rally, ed in programma vi sono sette prove speciali di grande effetto, quasi settanta chilometri competitivi che andranno a punteggiare un percorso ricavato dalla tradizione, un tracciato che in tanti aspettano per vedere di nuovo uno spettacolo unico, un agonismo di alto profilo. Nel dettaglio, saranno quattro diverse prove speciali: una, quella di apertura, da correre una sola volta come “aperitivo” di sabato 22 luglio ed altre tre da affrontare per due volte nella giornata di domenica 23.  Oltre al ritorno “nazionale”, la gara sarà valida per la Rally Piston Cup e per il Trofeo Peugeot Competition Rally 208.  Il 27° Rally Città di Schio prosegue la sua storia con il conforto di una forte e costruttiva sinergia con l’Amministrazione Comunale di Schio, una relazione forte che vuole promuovere i luoghi scledensi con lo sport, grazie soprattutto al turismo "emozionale”, quello catalizzato dall’evento stesso, capace di portare sul territorio un importante flusso di appassionati in almeno tre giorni intorno alla gara.

 IL PROGRAMMA DI GARA

Dell’importanza che verrà data all’evento il tratto distintivo sarà di nuovo il passaggio in Piazza Alessandro Rossi a Schio con la cerimonia di partenza e di arrivo, in centro, davanti al magnifico duomo di San Pietro, che prende origini dal decimo secolo, sulla sommità del “colle Gorzone”, un piccolo sperone roccioso, ultimo tratto della lingua di terra che si incunea nel centro cittadino.  

Sabato 22 luglio si entra decisamente in clima di gara: dalle 9,00 alle 13,30 presso il palasport "PalaRomare" a Schio sono in programma le operazioni di verifica amministrativa e tecnica, poi motori accesi con lo "shakedown", il test con le vetture da gara (ore 13,00-16,00).  Dalle ore 19,00 partenza "tecnica" della gara dal Piazzale Pubblici Spettacoli a Schio, seguita dal transito delle vetture, con controllo orario in Piazza Rossi, dove vi sarà la cerimonia di partenza con la presentazione di tutti gli equipaggi. Dalle 19,42 sarà gara, con la prima "piesse" di 3,220 Km. dopo la quale i concorrenti entreranno nel riordinamento notturno previsto in Piazza Statuto a Schio (dalle 20,10).  Il resto della competizione l'indomani, domenica 23 luglio. L'uscita dal riordinamento notturno sarà dalle 09,01, cui seguiranno le restanti sei prove speciali (tre da ripetere due volte), con la bandiera a scacchi che sventolerà in Piazza Rossi a partire dalle 17,30.  Confermata la logistica del passato, con il quartier generale dell'evento riproposto al Palasport "PalaRomare" in Viale dell'Industria a Schio, e i due riordini della domenica presso il partner dell’evento GPS Packaging in Via Campania.

 L'Ufficio Stampa

Alessandro Bugelli

Domenico Scola alla 60 edizione della Fasano-Selva.

Mercoledì, 12 Luglio 2017 15:27 Published in Salite

Domenico Scola alla 60 edizione della  Fasano-Selva.

L’alfiere della Jonia Corse punta alla vittoria assoluta della classica pugliese che si terrà sul tracciato silvano il prossimo week end, dal 14 al 16 luglio, dopo lo sfortunato incidente dell’edizione 2016.

Il prossimo fine settimana si svolgerà la 60 edizione della gara Fasano Selva valevole per il CIVM e il TIVM SUD 2017, gara classica che si disputerà sul tracciato che collega Fasano alla Selva di Fasano. Sarà della partita anche Domenico Scola che, dopo aver saltato la gara di Trento, rientra con le giuste motivazioni e alcuni aggiornamenti sul propulsore. Domenico Scola: “ Una gara unica nel genere, diversa dalle solite gare che ci sono in calendario,organizzata in modo impeccabile sempre con tanti iscritti. E’ veramente bello poterci correre ogni anno, in particolare quest’anno che si festeggia il 60 anniversario.  Lo scorso anno non è andata a finire nel migliore dei modi per via dell’incidente che ha compromesso il mio risultato, ma fa parte dei giochi e delle gare; però non tutti i mali vengono per nuocere, infatti da quell’episodio c’è stato l’input per salire finalmente di categoria su una vettura 3000 cc.  Parlando in chiave campionato, quest’anno è molto combattuto ed imprevedibile, gli avversari sono tanti e molto agguerriti,in particolar modo Magliona e Merli. Sarà dura e difficile arrivare davanti a loro ad ogni gara, ma non mi arrenderò mai e proverò fino all’ultimo il colpaccio finale.  Capitolo motore: dopo la gara di Ascoli abbiamo deciso di smontarlo perché qualcosa non andava e di lasciarlo nelle sapienti mani di Max e Raffaele Petriglieri. Proprio in questi giorni stanno ancora lavorando in quanto hanno trovato un pistone lesionato. Si arriverà in tempo utile per partecipare alla gara fasanese, a cui ci tengo particolarmente, ma con una versione “provvisoria” del motore per poi avere la definitiva nei prossimi appuntamenti”.

Un arrivederci a Fasano il 15 e 16 Luglio

 Sante Livrano

Ufficio Stampa

Domenico Scola

X RACE SPORT al Rally San Marino: Andrea Dalmazzini pronto ad un nuovo attacco nel “tricolore” terra

Il giovane modenese cerca di nuovo il risultato d’effetto nel contesto tricolore.   Alex Marti, lo scorso fine settimana, alla terza prova del Campionato IRCup, in Casentino, si è reso protagonista di una spettacolare e sofferta progressione dopo un avvio sofferto.

Rimini, 12 luglio 2017 – La oramai celebre “x rossa” di XRACE SPORT è pronta a far foggia di sé di nuovo nel contesto tricolore. Questo fine settimana, infatti si correrà il 45. Rally di San Marino, valido sia per il Campionato Italiano assoluto che per il Campionato Terra, dove il sodalizio ha i numeri per far bene con il modenese Andrea Dalmazzini e la sua Ford Fiesta R5 firmata GB Motors Racing e gommata Pirelli.  Affiancato dal lucchese Ciucci, Dalmazzini si pone tra i candidati ai vertici della gara, dopo essersi rinfrancato con la perfetta performance del rally Adriatico di maggio scorso, in virtù della quale adesso occupa la terza posizione provvisoria ad 1,50 punti dal secondo, il Campione in carica Ceccoli. Ovvio che la gara sammarinese per Dalmazzini e Ciucci sarà di quelle “calde”, riuscire a trovare soddisfazione da un percorso così duro e da un caldo previsto ancora pressante, vorrà dire guardare con grande fiducia al prosieguo stagionale di settembre, dopo la pausa estiva. Obiettivo quindi multiplo, per il modenese ed il toscano: attaccare i vertici, consolidare il podio e difendersi da chi in classifica preme da dietro.  Per il terzo anno consecutivo la gara sammarinese vedrà la cerimonia di partenza svolgersi, venerdì 14 luglio, in Viale Ceccarini a Riccione, che ospiterà vetture e piloti che dal tardo pomeriggio incontreranno il pubblico. Sabato 15 luglio, a conclusione della prima tappa parzialmente modificata rispetto a quella dell’edizione 2016, si svolgerà come ormai tradizione, la prova speciale spettacolo San Marino sulla strada in asfalto che conduce al Centro Storico della Repubblica. Domenica 16 luglio, dopo una seconda tappa che si sviluppa su prove speciali scenografiche e particolari, l’arrivo del 45° San Marino Rally è previsto nella suggestiva cornice della piazza di Borgo Maggiore a partire dalle 16.30.

SORRISO A META’ PER MARTI IN CASENTINO  Soddisfazione a metà, lo scorso fine settimana al 37° Rally del Casentino, terzo appuntamento dell’IRCup, a Bibbiena.  Con la Ford Fiesta R5 di GB Motors Racing gommata Pirelli Alex Marti, in coppia con Alberto Bentivogli, ha corso una gara tutta in salita, dopo una partenza ad handicap, causata dalla penalità di dieci secondi attribuita sulla prima prova speciale spettacolo del venerdì sera, a causa di un errore di interpretazione del percorso seguito ad un “lungo”. Nelle restanti otto prove del sabato, con il chiaro intento di massimizzare l’esperienza con la Fiesta ottimamente messa a disposizione dal team, l’equipaggio pur venendo messo a dura prova dalle condizioni climatiche con cui si sono dovuti confrontare i piloti ed i loro navigatori, ha saputo correre al meglio, ad alto livello.  Marti ha confermato la sua notevole crescita con una progressione di alto profilo, terminata con un 18° posto assoluto finale e, soprattutto con uno splendido 12° assoluto sulla difficile ultima prova, la “Talla” in notturna di oltre 36 chilometri. Il prossimo appuntamento per l’equipaggio modenese sarà la quarta ed ultima tappa dell’IRCup, dal 22 al 24 settembre, in occasione del Rally Internazionale della Valtellina.

Foto allegata : Dalmazzini (Bettiol)

L'Ufficio Stampa

Alessandro Bugelli

 

 

 

 

Pronto il trio di Cubeda Corse per la Coppa Selva di Fasano

Lunedì, 30 Novembre -0001 00:49 Published in Salite

Pronto il trio di Cubeda Corse per la Coppa Selva di Fasano

La scuderia catanese affronta la settima tappa del CIVM dal 14 al 16 luglio con Domenico Cubeda al secondo impegno sulla sua nuova Osella Fa30 Zytek da 3000cc, mentre Giuseppe Aragona con la Peugeot 106 in gruppo E1 e Daniele Portale al rientro sulla Fiat 126 fra le Bicilindriche daranno battaglia nelle rispettive classi

Catania, 12 luglio 2017. Settimo round del Campionato Italiano Velocità Montagna per la Cubeda Corse, che il prossimo weekend si presenta alla 60^ Coppa Selva di Fasano con Domenico Cubeda, Giuseppe Aragona e Daniele Portale. Il trio di lusso della scuderia catanese affronta dal 14 al 16 luglio l'appuntamento che rappresenta il giro di boa del Tricolore, ma che per Domenico Cubeda sarà soltanto la seconda apparizione al volante della sua nuovaOsella Fa30 Zytek, preparata da Paco74 e da Armaroli per la parte motoristica. Il forte driver etneo ha esordito sul potente prototipo monoposto di gruppo E2Ss appena il mese scorso ad Ascoli, dove alla Coppa Teodori è subito salito sul podio della propria categoria e conquistato il quarto posto assoluto con riscontri in progressivo miglioramento. Cubeda affronterà la trasferta a Fasano con l'intenzione principale di affinare ulteriormente la conoscenza della sportscar di casa Osella, che rappresenta anche le sue prime esperienze con motorizzazioni da 3000cc dopo i numerosi successi colti al volante della Pa2000 Honda nelle ultime stagioni. I 5600 metri dello scorrevole tracciato pugliese saranno dunque un banco di prova importante per il detentore del TIVM Sud e campione siciliano in carica, che in ogni caso proverà a confermarsi ancora una volta nelle posizioni alte della classifica tenendo testa a un'agguerrita e pronta concorrenza.

A rappresentare i colori della compagine diretta da Sebastiano Cubeda ci sarà poi Giuseppe Aragona. Il pilota cosentino di Villapiana è da tempo residente in Puglia e dunque La Fasano-Selva sarà per lui anche un'altra gara di casa, che affronterà con la fida e sempre più preparata Peugeot 106, con la quale,prima di saltare la trasferta sul Bondone, aveva dominato gli ultimi appuntamenti tricolori disputati a Morano e Ascoli nella classe E1-1600, una delle più combattute in assoluto a livello nazionaleAl rientro in CIVM sarà pure Daniele Portale. Il pilota catanese proseguirà le grandi sfide nella categoria delleBicilindriche, dove si ripresenta sulla Fiat 126 con la quale è reduce dall'ottimo secondo posto colto a Morano a metà giugno. Dopo le verifiche di venerdì pomeriggio, sabato sono in programma le prove ufficiali della Coppa Selva di Fasano, mentre domenica 16 luglio il via di gara-1 e quello di gara-2 a seguire.

 

LUfficio Stampa 

 Gianluca Marchese 

ENTUSIASMO E PASSIONE, PER QUELLO CHE SI PREANNUNCIA SIN D’ORA COME IL VERO WEEKEND MOTORISTICO DI FERRAGOSTO

ISCRIZIONI GIà APERTE AL 1° SLAlom altofonte-rebuttone. MOTORI ACCESI IL 13 AGOSTO. VERNISSAGE, IN PAESE, PER I PILOTI E LE VETTURE ARMANNO CORSE

La competizione automobilistica, che ‘marca’ il ritorno della specialità ad Altofonte dopo ben 22 anni di silenzio, elevata già al primo anno dalla delegazione regionale Sicilia AciSport quale prova di Campionato siciliano Slalom (di cui costituirà l’undicesima tappa stagionale). “Bagno di folla”, nel frattempo, in paese, per i piloti e le vetture della Scuderia Armanno Corse Palermo, sodalizio campione regionale Slalom in carica organizzatore dell’evento, presentato ufficialmente alla cittadinanza in presenza del nuovo sindaco Angelina De Luca, del nuovo assessore comunale allo Sport Patrizia Antibo e dell’ex mezzofondista olimpico azzurro Totò Antibo, “gloria” di Altofonte.  Confermato il selettivo tracciato prescelto per ospitare il 1° Slalom Altofonte-Rebuttone. Della lunghezza di ben 3,800 km, esso sarà articolato lungo le strade provinciali 5 e 5 ‘bis’, con partenza dal centro abitato di Altofonte, in zona “Obelisco” e prosecuzione in direzione del comune di Piana degli Albanesi. Le verifiche tecnico-sportive per concorrenti e vetture sono previste nel pomeriggio di sabato 12 agosto nella zona artigianale della cittadina  Altofonte, 11 luglio - Ad un mese dal suo svolgimento, si continua a lavorare alacremente per garantire il meglio dal punto di vista logistico e tecnico alla prima edizione dello Slalom Altofonte - Rebuttone, ‘ritrovata’ kermesse automobilistica tra i birilli che “marca” il ritorno della specialità nella cittadina del Palermitano dopo 22 anni di silenzio interminabile. Nella sua rinnovata veste, la sfida sportiva vivrà il clou nell’infuocato weekend tra sabato 12 e domenica 13 agosto, antivigilia di Ferragosto. La macchina organizzativa è in molteplice fermento, tanto da aver già aperto proprio in queste ore le iscrizioni alla corsa deputata ad unire idealmente Altofonte (piccolo ma importante centro agricolo, a 12 km da Palermo) alla caratteristica frazione di Rebuttone. Sono attesi al via alcuni tra i migliori specialisti isolani, i quali potranno aderire al progetto sino a lunedì 7 agosto. Particolare non da poco, lo slalom è stato già elevato sin dal primo anno di vita dalla delegazione regionale Sicilia AciSport a prova di Campionato automobilistico siciliano Slalom (di cui costituirà l’undicesima tappa stagionale). Ciò in ossequio alla recente normativa varata da AciSport, che consente alle gare, sia pur alla prima edizione, di potersi fregiare della validità per il Regionale della specialità in oggetto.  

In prima linea nell’organizzare con grande entusiasmo e passione sportiva il 1° Slalom Altofonte - Rebuttone (la corsa andrà a rinverdire i fasti di un recente passato che ha visto tra il 1989 ed il 1995 la disputa di sette edizioni consecutive, sia pure con diversa denominazione, con altra tipologia di percorso e con altro organizzatore) sarà la scuderia Armanno Corse Palermo, sodalizio laureatosi lo scorso anno campione siciliano assoluto negli Slalom ed ancora tra le Autostoriche 1° Raggruppamento e nella Formula Challenge. Lo staff, coordinato dal presidente Gaetano Armanno, è formato dal vice presidente Gerlando Rizzo, dal tesoriere Luciano Armanno, dal segretario Andrea Armanno e dal consigliere Nunzio Armanno.  A collaborare fattivamente sul territorio con la scuderia Armanno Corse, nella duplice veste logistica e tecnica, è ancora un nutrito gruppo di piloti ed appassionati di automobilismo originari di Altofonte. Tra i promotori locali più attivi Nunzio Castellese, Andrea Lo Nigro e Roberto Davì.  Un fondamentale coinvolgimento emotivo, riguardo al 1° Slalom Altofonte - Rebuttone, è stato esternato anche dalla nuova amministrazione comunale del comune palermitano, appena insediatosi. La neo sindaca, Angelina De Luca, si è immediatamente attivata per la concessione del patrocinio del Comune di Altofonte alla gara e per garantire i necessari servizi prima, durante e dopo lo svolgimento della stessa, di comune accordo ed in sinergia con il neo assessore comunale allo Sport, Patrizia Antibo. Rilevante, ai fini della piena riuscita della competizione automobilistica, si è inoltre rivelata l’azione di appoggio dei tanti sponsor dello Slalom Altofonte - Rebuttone, tra cui svetta la Banca di Credito Cooperativo di Altofonte e Caccamo, nelle vesti di “main sponsor”. La Scuderia Armanno Corse ha comunque inteso ringraziare per il suo impegno anche la precedente amministrazione comunale di Altofonte, capeggiata dall’oramai ex sindaco Nino De Matteo.  Un autentico “bagno di folla” ha intanto fatto da colorata e festosa cornice in paese alla presentazione ufficiale alla cittadinanza ed alle autorità del 1° Slalom Altofonte – Rebuttone, avvenuta, a cura della Armanno Corse e del folto comitato di promotori locali, nella suggestiva e centrale piazza Falcone e Borsellino, “salotto buono” di Altofonte. Una numerosa delegazione di piloti tesserati per il sodalizio con sede nel capoluogo palermitano ha fatto il proprio ingresso simbolico nel piazzale al volante delle proprie autovetture da competizione nel rigoroso rispetto delle normative dettate dal codice stradale, affrontando pertanto, sempre in maniera figurativa ed a passo d’uomo, una postazione di rallentamento con i birilli posta nel centro della piazza. Dopo un ulteriore giro dell’isolato, le vetture, condotte da piloti “gentleman” e “driver” quali Salvatore Romano, Antonio Armanno, Salvo Vultaggio, Salvatore Pumilia, Ignazio Bonavires, Salvatore Polizzi, Andrea Lo Nigro, Gianfranco Barbaccia, Andrea Armanno e Giuseppe Galioto, sono state posizionate in ‘parata’ nel cuore di piazza Falcone e Borsellino, per offrirsi agli sguardi ed alle foto dei tantissimi appassionati di motori e semplici curiosi, tra i quali non sono mancati i bambini.  Allo spettacolo offerto dai motori dinanzi alla Casa comunale di Altofonte (solo per questa volta in veste statica) si sono volute unire con grande partecipazione ed interesse la già citata sindaca Angelina De Luca e l’assessore comunale allo Sport, Patrizia Antibo. Entrambe, all’unisono, hanno sottolineato con enfasi l’importanza di una manifestazione del genere per una cittadina come Altofonte, vera occasione di rilancio del territorio attraverso lo sport. “Rimango colpita nel vedere così tanta gente entusiasta attorno a queste belle vetture da corsa – rileva l’assessore Patrizia Antibo - siamo fermamente convinti, come amministrazione, del perfetto connubio tra sport e turismo come forma di promozione del nostro territorio”.  “Continueremo ad assicurare tutto il nostro supporto alla Scuderia Armanno Corse ed a tutti i suoi collaboratori - aggiunge la neo sindaca Angelina De Luca - ai quali va tutto il nostro apprezzamento per la dedizione e l’impegno profusi nell’organizzazione dello slalom, un gradito ritorno dopo tanti anni di assenza nel panorama motoristico locale e regionale”.  Graditissima presenza in piazza Falcone e Borsellino anche quella dell’ex mezzofondista azzurro Totò Antibo, da vera e propria istituzione, non solo per Altofonte. Anche il vice campione olimpico sui 10000 metri a Seul 1988 ha voluto unirsi al coro dei commenti positivi sul “vernissage” di piloti e vetture della Scuderia Armanno Corse quale prologo al 1° Slalom Altofonte - Rebuttone, lodando l’abnegazione dei tesserati in tuta e casco nel voler essere presenti in piazza a tutti i costi, anche a fronte di una giornata caldissima, essenzialmente da un punto di vista meteorologico. Totò Antibo farà il possibile per non mancare all’appuntamento con lo slalom il 13 agosto, in veste di “testimonial”.  Molto suggestivo e particolarmente selettivo il tracciato prescelto dagli organizzatori per ospitare il 1° Slalom Altofonte-Rebuttone.

Della lunghezza di ben 3,800 km, esso sarà articolato lungo la strada provinciale numero 5, con partenza nelle immediate vicinanze del centro abitato di Altofonte, nella zona cosiddetta di “Obelisco” e prosecuzione in direzione del vicino citato comune di Piana degli Albanesi, lungo la strada provinciale numero 5 “bis”.  Le verifiche sportive e tecniche per i concorrenti e per le rispettive vetture rimangono in programma per sabato 12 agosto, negli ampi spazi concessi dalla zona artigianale di Altofonte, rispettivamente dalle 15.00 alle 19.00 e dalle 15.30 alle 19.30. Domenica 13 agosto si farà invece sul serio, con il via alla gara, l’accensione dei motori e del semaforo verde, al meglio delle tre manche cronometrate, precedute dalla salita di ricognizione per tutti gli ammessi alla corsa, fissata per le 9.00.  L’esperto palermitano Marco Cascino avrà affidato l’onere della direzione di gara, commissari di percorso a cura dell’associazione “Ciccio La Delfa” di Palermo, coordinata da Ninni Mulè e Giuseppe Ladduca. Alla palermitana società Kronotek sarà invece affidato il servizio cronometraggio, con la direzione di Patrizia Bonura. Diciassette, infine, le postazioni di rallentamento per i concorrenti piloti, con altrettante serie di birilli poste in punti cruciali del percorso di gara. La premiazione si terrà infine domenica 13 agosto in zona ‘Obelisco’, nei pressi dell’area di  partenza, ad apertura di parco chiuso.  Approfittando del weekend automobilistico a ridosso del Ferragosto, per gli appassionati e per i semplici curiosi sarà anche ghiotta l’occasione per una visita a scopo culturale e gastronomico ad Altofonte e dintorni. Il paese palermitano, situato alle pendici del monte Moarda, non lontano dalla fertilissima Conca d’Oro, fu residenza di caccia del re normanno Ruggero II. Altofonte è altresì nota su scala regionale e nazionale per la produzione di un pregiato olio extravergine di oliva, di agrumi, uva, olive ed altri alberi da frutto, quali nespole e ciliegie. Assai sviluppato anche il settore dell’artigianato locale.

Ulteriori informazioni e curiosità sulla prima edizione dello Slalom Altofonte – Rebuttone potranno comunque essere facilmente reperite in qualsiasi momento da addetti ai lavori ed appassionati di motori sul sito internet: http://www.scuderiaarmannocorse.com; su Facebook, all’indirizzo: www.facebook.com/events/1°Slalom Altofonte-Rebuttone ed ancora su Twitter, all’indirizzo: @FlavioLipani. Infine su Linkedin, al medesimo indirizzo.

 

FOTO AA, AC, AD by MANUEL MARINO FOTO 

FOTO AB by FLAVIO LIPANI

 

L'Uffico Stampa 

Flavio Lipani

 

PROMO SPORT RACING IN TRIPUDIO: ROSSETTI E DIPALMA ASSOLUTI PROTAGONISTI AL CASENTINO!

Luca Rossetti vince anche il Casentino prevalendo dopo una bella lotta con Crugnola. Dipalma è secondo di R5 proprio dietro al Rox e settimo assoluto con tempi da urlo.

Sondrio- Weekend strepitoso per la Promo Sport Racing che dal Rally del Casentino esce in tripudio. Luca Rossetti e Giò Dipalma sono stati protagonisti indiscussi della corsa aretina e alla fine gli applausi maggiori sono tutti per loro. Luca Rossetti ed Eleonora Mori hanno fatto tris e dopo Lirenas e Taro hanno vinto anche sulle strade della Toscana lasciando solo alla matematica gli ultimi dettagli della vittoria Irc Cup che si giocherà nel round finale al prossimo Coppa Valtellina. Dopo aver ingaggiato una bella lotta contro l’avversario diretto Crugnola, l’equipaggio della DP Autosport ha colto il successo dopo una gara tiratissima che, come lo scorso anno, si è decisa sul filo dei secondi: “Il Casentino è sempre un rally difficile e quest’anno più che mai la contesa è stata aperta; basti pensare che ci sono stati ben cinque vincitori diversi di speciale in nove prove. Noi abbiamo vinto due speciali di cui una, la lunga Talla, rivelatasi fondamentale.

Nella prima parte di gara abbiamo faticato nel trovare le regolazioni corrette alla vettura e dopo le modifiche fatte dal secondo giro abbiamo ripreso il giusto feeling con la Skoda Fabia. Il team ha lavorato molto bene e anche le gomme Pirelli si sono rivelate impeccabili. Un anno fa siamo arrivati secondi per solo un secondo ed ora abbiamo vinto ma in generale si tratta sempre di una gara combattutissima.” Ora Rossetti e la Mori in classifica generale possono vantare 159 punti; il campionato prevede la possibilità di uno scarto ma contempla il Coppa Valtellina con un coefficiente maggiorato motivo per il quale sarà fondamentale non commettere errori. Se Rossetti ha regalato gioie, ampi sorrisi li ha dispensati pure Dipalma, giovane varesino alle prese per la prima volta con la Skoda R5 della PA Racing. Con solo otto gomme nuove e al quarto rally in due anni, il talentuoso pilota della Promo Sport Racing, navigato da “Cobra”, ha fatto vedere di che pasta è fatto chiudendo settimo assoluto e secondo di R5 proprio alle spalle di Rossetti: sarebbe riduttivo però descrivere la gara di Dipalma solo con questi dati poiché va detto di un incredibile terzo assoluto sulla Ps6 Dama e dell’intelligente gestione della gara conclusa senza rovinare l‘ottimo risultato conseguito: “Siamo riusciti a dimostrare ciò che volevamo- racconta il pilota di Malnate già campione italiano di Motocross- segnando tempi competitivi con Rossetti e Crugnola per tutto il rally; alla fine abbiamo corso la Talla, ultimo stage da oltre trenta chilometri, con quattro gomme usate: non dovevamo nemmeno essere tentati dalla voglia di fare errori! Un grazie alla Promo per il supporto, alla PA Racing e alla Pirelli che ci hanno fornito una vettura e delle gomme straordinarie.”

Foto Diesse Photo

 

L'UFFICIO STAMPA

Luca Del Vitto 

Mario Passanante e Raffaella De Alessandrini  portano al successo al loro Fiat 508C del 1938

 

La 32ª rievocazione storica della Stella Alpina si è conclusa con il successo di Mario Passanante e Raffella De Alessandrini, che si sono presentati in Trentino con una Fiat 508C del 1938, decisi a non lasciare spazio ad alcun avversario. L’abilità dell’equipaggio e il coefficiente garantito dall’età della vettura, unica anteguerra rimasta in gara dopo il forfait di Gianmario Fontanella e Annamaria Covelli, che erano in gara con una Ford B Roadster del 1933, ha aperto la strada al primo loro successo in questa gara, che nelle due precedenti partecipazioni li aveva visti finire comunque sul podio. Nella classifica finale, che li premia a quota 357,57 penalità, il duo di Franciacorta Motori ha distanziato di 147,73 lunghezze un’altra coppia di alto livello composta da Giordano Mozzi e Stefania Biacca su Triumph Tr2 del 1955, vincitori un anno fa: loro è comunque il successo nel raggruppamento 2. Al terzo posto, primi nel raggruppamento 5, sono Andrea Giacoppo e Daniela Grillone Tecioiu su Lancia Fulvia del 1972, che di penalità ne hanno raggranellate 731, seguiti da Paolo Salvetti e Bruno Spozio su Alfa Romeo Giulietta Sprint del 1960, primi nel raggruppamento 4 con 833,12 penalità. La quinta piazza è stata invece appannaggio di Alessandro Gamberini e Federico Lanfranchi su Porsche 356 Sc del 1964, primi nel raggruppamento 4. Per quanto riguarda la Coppa delle Dame se l’è aggiudicata la coppia composta da Gabriella Carioni e Ornella Pietropaolo su Porsche 356 B. La 32ª rievocazione storica della Stella Alpina era aperta anche alle vetture moderne: in questa classifica si è imposto Mauro Trifero su Ferrari 456 M GT, che ha corso in solitaria (1.232 punti di penalità), precedendo Francesco Guilla e Felicia Crisafulli su Ferrari California T (1.595 punti).


Le classifiche finali sono il frutto di quattro giornate di gare, che da giovedì a domenica hanno portato i concorrenti prima sul Monte Bondone, poi nel Trentino occidentale, poi in quello orientale ed infine in Vallagarina e sugli Altopiani di Folgaria e Lavarone nelle giornata di oggi, chiusa dalle premiazioni alla Cantine Ferrari. Un “gran tour” che ha soddisfatto gli iscritti e gli organizzatori della Scuderia Trentina e di Canossa Events.
«Questa volta siamo venuti in Trentino con un unico obiettivo: vincere. – racconta Mario Passanante a fine gara – Nel mio albo d’oro questo alloro mancava. Aver portato qui una vettura anteguerra ha rappresentato ovviamente un bel vantaggio, visto che ve n’era solo un’altra iscritta, che fra il resto all’inizio della terza giornata di gara ha dovuto dare forfait».

 


Quali sono state le difficoltà maggiori? «Beh, con un'auto come questa affrontare tanti chilometri e così tante prove speciali non è semplice, dato che molti passaggi ho dovuto affrontarli in seconda marcia. Devo dire che la mia Fiat 508C si è comunque comportata bene, l’unica défaillance si è verificata ieri, quando ho rotto la cinghia, riparata nottetempo dal nostro meccanico, che devo ringraziare. Era solo la seconda gara affrontata con questa vettura, che sono riuscito ad acquistare e a sistemare da poco tempo, ma c'è già un grande feeling, anche perché l'avevo già usata con soddisfazione nel 2009, 2010 e 2011. La impiegherò anche al Gran Premio Nuvolari, senza rinunciare a gareggiare con la Fiat 1100, con la Autobianchi A112 e con la Fiat X1:9».
Soddisfatto anche Giordano Mozzi: «Il coefficiente ci ha un po' penalizzato - dice - ma abbiamo anche commesso qualche errorino di troppo, che ci ha impedito di rimanere più vicini al primo posto. Il secondo, comunque, ci va benissimo, perchè ci conferma ancora una volta sul podio di questa bellissima gara organizzata in maniera impeccabile. Adesso pensiamo alla Coppa d'Oro delle Dolomiti, per restare in tema».

 

L'Ufficio Stampa

PegasoMedia

Il ritorno di Luca Panzani nel “tricolore”: al via del “San Marino” in S2000.

Il pilota lucchese, con il sostegno ufficiale confermato da parte di Hankook, insieme agli storici partner, questo fine settimana torna finalmente nella fossa dei leoni del Campionato Italiano

 

 

Torna al suo fianco Sara Baldacci.

 Lucca, 10 luglio 2017 – Luca Panzani questo fine settimana farà il suo rientro nel Campionato Italiano Rally. Il vice Campione tricolore in carica "due ruote motrici", dopo aver corso al Ciocco lo scorso marzo (dove giunse settimo assoluto, al debutto con la Peugeot 207 S2000) si getterà di nuovo nella mischia del rallismo di vertice al 45° Rally di San Marino, valido sia per il Campionato assoluto che per il tricolore “terra” cui è iscritto.   L'impegno sportivo di Panzani, che sarà ancora portacolori della scuderia ART Motorsport, sarà supportato ufficialmente da Hankook Competition mediante l'appoggio diretto con ERTS, la struttura livornese che gestisce il programma agonistico del costruttore di pneumatici coreano, oltre che con gli altri partner "storici" del pilota.  Alla gara del “Titano” Panzani ritroverà al suo fianco Sara Baldacci, con la quale nelle tre precedenti stagioni sportive ha conquistato tutti i suoi allori più significativi, ed avrà nuovamente a sua disposizione la Peugeot 207 S2000 del Team piemontese BalBosca, con il quale ha già corso al rally del Ciocco.  DICHIARAZIONE DI LUCA PANZANI: “Finalmente si riparte! E si riparte alla grande, con il Rally di San Marino, una gara che a me é sempre piaciuta ed avrò di nuovo al mio fianco Sara Baldacci, sicuramente uno stimolo in più per fare bene. Cercheremo di dare continuità al positivo risultato del Ciocco, pur se sarò al debutto sulla terra con la 207. La gara la prevedo molto dura, sfiancante sia per la meccanica che per gli pneumatici che anche per il fisico di noi piloti, ma sarà bello così. Nessun obiettivo in particolare, se non quello di ben figurare e togliermi di dosso un po’ di ruggine! Ringrazio Hankook ed ERTS per avere investito  su di me ed i miei sponsor per il loro prosieguo al mio fianco. Spero di ripagarli in soddisfazioni sul campo!". Per il terzo anno consecutivo la gara sammarinese vedrà la cerimonia di partenza svolgersi, venerdì 14 luglio, in Viale Ceccarini a  Riccione che ospiterà vetture e piloti che dal tardo pomeriggio incontreranno il pubblico.  Sabato 15 luglio, a conclusione della prima tappa parzialmente modificata rispetto a quella dell’edizione 2016, si svolgerà come ormai tradizione, la prova speciale spettacolo San Marino sulla strada in asfalto che conduce al Centro Storico della Repubblica.  Domenica 16 luglio, dopo una seconda tappa che si sviluppa su prove speciali scenografiche e particolari, l’arrivo del 45° San Marino Rally è previsto nella suggestiva cornice della piazza di Borgo Maggiore a partire dalle 16.30.

Foto Davide Bonaventuri

 UFFICIO STAMPA

Alessandro Bugelli

studio MGTCOMUNICAZIONE

Stefano Martinelli al “San Marino”:  obiettivo consolidare la leadership nella gara   che è il crocevia tricolore

Al comando delle classifiche del “tricolore” R1 e del Trofeo Suzuki, il pilota barghigiano questo fine settimana andrà a giocarsi una fetta importante della stagione. Al suo fianco debutta il pistoiese Iuri Rosignoli.

 

10 luglio 2017

 Stefano Martinelli veleggia indisturbato al comando della classifica nella ricorsa di ben due titoli. Per adesso, il pilota barghigiano é saldamente al comando della classifica provvisoria del Campionato Italiano R1 e del Suzuki Rally Trophy e questo fine settimana ha davanti a sé un compito estremamente delicato, al 45° Rally di San Marino sesta prova stagionale, su fondo sterrato.  Il portacolori della scuderia GR Motorsport, al cui fianco debutterà il copilota pistoiese Iuri Rosignoli, ha programmato un doppio obiettivo, quello cioè di difendersi dagli attacchi degli avversari per uscire indenne da quella che si prospetta come una vera e propria battaglia, con un percorso molto duro e condizionata anche dal prevedibile caldo. Il “San Marino” nasconderà certamente molte insidie e capita nel momento topico della stagione, diventandone vero e proprio crocevia per le vicende delle due classifiche che Martinelli insegue, per di più affrontandolo con un nuovo copilota al suo fianco, con il quale dovrà trovare il miglior feeling nel più breve tempo possibile.  Il commento di Stefano MartinelliGià il Rally in Salento, lo scorso giugno, lo dovemmo affrontare “in difesa” senza perdere la concentrazione e senza fare errori, stavolta, con il percorso su terra, terra difficile, insidiosa e con anche il prevedibile caldo si dovrà porre la massima attenzione ad ogni minima mossa, ad ogni minima scelta.  Sarà una gara nella quale ci dovremo difendere, ma allo stesso tempo dovremo pure attaccare gli avversari, siamo di fronte al crocevia della stagione, chi ne uscirà indenne, dal “San Marino” non dico che potrà cantare vittoria, ma comunque guardare la parte finale della stagione con occhio diverso. Avrò al mio fianco Iuri Rosignoli, copilota che vanta una buona esperienza nelle gare su terra, ma abbiamo l’handicap di non aver mai corso insieme. Cercheremo entrambi di adattarci l’uno all’altro per portare la termine un compito difficile. Noi ci siamo!”.  Venerdì 14 luglio avrà inizio, da Piazzale Ceccarini a Riccione, la 45° edizione del San Marino Rally. I tratti cronometrati saranno in totale 14, 5 diversi per un totale di 125,87 km, 67,33 il sabato su 10 prove e 58,54 la domenica su 4 prove. La lunghezza totale del percorso è di 811,04 km.

Oltre alla competizione tricolore, la mission propria di Stefano Martinelli anche durante la stagione sportiva 2017 e’ quella di onorare al massimo possibile il patrocinio, a titolo non oneroso, concessogli dal Comune di Barga.  Al pilota ed alla sua programmazione sportiva di quest’anno è stata di nuovo riconosciuta la grande valenza di comunicatori itineranti in favore del territorio barghigiano in Italia.

 

Foto: Martinelli in azione (Bettiol)

 UFFICIO STAMPA

Alessandro Bugelli

studio MGTCOMUNICAZIONE

                                                                       

TOSI-DEL BARBA RALLENTATI DA UN “CASENTINO” CALDO.

Lunedì, 10 Luglio 2017 12:40 Published in Rally

TOSI-DEL BARBA RALLENTATI DA UN “CASENTINO” CALDO.

La coppia della Movisport, alla terza gara del Campionato Ircup ha sofferto le alte temperature non riuscendo a correre come avrebbe voluto. Cosolidato comunque il terzo posto in campionato e nel Trofeo Renault Clio.

Reggio Emilia, 10 luglio 2017 – Gianluca Tosi, in coppia con il fido Alessandro Del Barba, ha consolidato il proprio satus da podio anche alla terza prova dell’IRcup, il 37. rally internazionale del Casentino, a Bibbiena, provincia di Arezzo, lo scorso fine settimana.   Al via con la Renault Clio R3C di Gima Autosport, la coppia portacolori della reggiana Movisport, ha infatti finito al terzo posto sia nella classifica di Campionato che in quella del trofeo Renault Clio, quando invece l’obiettivo della vigilia era quello di provare un attacco al vertice, contro avversari di grande valore.  Pur avendo terminato con un risultato soddisfacente sono comunque consapevoli che il rendimento generale non é stato all’altezza delle aspettative. Un attacco non riuscito, soprattutto dovuto all’aver sofferto, il pilota, l’eccessivo caldo durante tutto l’arco della gara, probabilmente si é riflesso anche sulle sensazioni di guida, con un set-up ma trovato al meglio proprio con gli pneumatici nelle condizioni di grande caldo.  I due reggiani, sempre terzi nelle classifiche provvisorie sia del trofeo transalpino che in quella di Campionato (Raggruppamento R3C-R3T-S1600), non hanno visto dunque cambiata la loro posizione nelle due classifiche che inseguono, ma l’amaro in bocca é rimasto:  Noi come equipaggio non abbiamo sbagliato nulla – commenta Tosi – ed anche la vettura era perfetta. Solo che pur andando bene ad ogni occasione non riuscivamo mai a staccare un tempo che potesse farci avvicinare agli avversari, che peraltro sono fortissimi. Non so, sicuramente il caldo ha inciso molto sia sul fisico che a livello mentale che pure anche sul set-up da adottare sulle veloci strade casentinesi. Abbiamo avuto . . . un nemico in più, silenzioso e sfuggente, che non abbiamo mai percepito bene! Prendiamo il bicchiere mezzo pieno, siamo rimasti sopra il podio, vedremo di affrontare l’ultima parte di stagione al meglio, noi ci mettiamo sempre il massimo impegno”.

Fotografia Mario Leonelli

 

UFFICIO STAMPA:

Alessandro Bugelli
studio MGTCOMUNICAZIONE

 

 

Privacy Policy