Peccenini a Magny Cours per continuare a stupire in Ultimate Cup
Peccenini a Magny Cours per continuare a stupire in Ultimate Cup
RALLYSTI IN KART, SUCCESSO CON RALLY ITALIA TALENT
RALLYSTI IN KART, SUCCESSO CON RALLY ITALIA TALENT
BOLZA CORSE È TRA I MIGLIORI CINQUE AL MONDO
BOLZA CORSE È TRA I MIGLIORI CINQUE AL MONDO
AB Racing rinforza la linea verde nella Carrera Cup Italia a Monza
AB Racing rinforza la linea verde nella Carrera Cup Italia a Monza
IL TEAM DRIVER A CACCIA DI SUCCESSI NELLA IAME INTERNATIONAL FINAL.
IL TEAM DRIVER A CACCIA DI SUCCESSI NELLA IAME INTERNATIONAL FINAL.
Ad Agrigento alto coinvolgimento di Sara Safe Factor con test drive
Ad Agrigento alto coinvolgimento di Sara Safe Factor con test drive
Brilla il titolo di Imberti nel 2019 di Elite Motorsport con le Golf TCR
Brilla il titolo di Imberti nel 2019 di Elite Motorsport con le Golf TCR
Costa-Altoè conquistano il titolo International GT Open al Monza Eni Circuit
Costa-Altoè conquistano il titolo International GT Open al Monza Eni Circuit
Il Sara Safe Factor torna in Sicilia con i test drive ad Agrigento
Il Sara Safe Factor torna in Sicilia con i test drive ad Agrigento
IL TEAM DRIVER COGLIE LA TOP 10 NELLA ROK CUP SUPERFINAL DI LONATO.
IL TEAM DRIVER COGLIE LA TOP 10 NELLA ROK CUP SUPERFINAL DI LONATO.
RINICELLA STUPISCE TUTTI E SFIORA IL PODIO NELLA ROK CUP SUPERFINAL.
RINICELLA STUPISCE TUTTI E SFIORA IL PODIO NELLA ROK CUP SUPERFINAL.
Targa Florio Classica 2019 rivive il mito di Floriopoli e delle Madonie
Targa Florio Classica 2019 rivive il mito di Floriopoli e delle Madonie
LA MILLE MIGLIA 2020 TORNERA’ NEL FERMANO E NELL’ASCOLANO
LA MILLE MIGLIA 2020 TORNERA’ NEL FERMANO E NELL’ASCOLANO
Alle porte il 13º Trofeo Natale Nappi, la grande festa della Scuderia Vesuvio.
Alle porte il 13º Trofeo Natale Nappi, la grande festa della Scuderia Vesuvio.
GHEZZI CAMPIONE ITALIANO GT4 ENDURANCE
GHEZZI CAMPIONE ITALIANO GT4 ENDURANCE
“I PROTAGONISTI RACCONTANO”
“I PROTAGONISTI RACCONTANO”
Monza incorona nel fine settimana i vincitori dei campionati GT Sport
Monza incorona nel fine settimana i vincitori dei campionati GT Sport
BOLZA CORSE SFIDA IL RESTO DEL MONDO
BOLZA CORSE SFIDA IL RESTO DEL MONDO
NELLA CARICA DEI 400 ALLA ROK INTERNATIONAL FINAL OCCHI PUNTATI SU RINICELLA.
NELLA CARICA DEI 400 ALLA ROK INTERNATIONAL FINAL OCCHI PUNTATI SU RINICELLA.
OBIETTIVO IRIDATO PER IL TEAM DRIVER NELLA INTERNATINAL ROK CUP FINAL PER IL TEAM DRIVER.
OBIETTIVO IRIDATO PER IL TEAM DRIVER NELLA INTERNATINAL ROK CUP FINAL PER IL TEAM DRIVER.
NELLA FINALE DEL TROFEO D’AUTUNNO RINICELLA SALE IN CATTEDRA E MANCA DI POCO IL PODIO BIS.
NELLA FINALE DEL TROFEO D’AUTUNNO RINICELLA SALE IN CATTEDRA E MANCA DI POCO IL PODIO BIS.
TSOLOV REGALA UNA NUOVA VITTORIA ASSOLUTA AL TEAM DRIVER.
TSOLOV REGALA UNA NUOVA VITTORIA ASSOLUTA AL TEAM DRIVER.
Zanardini esalta AC Racing
Zanardini esalta AC Racing
Rovera ok al Mugello:
Rovera ok al Mugello: "Ora tutto su Monza nel Tricolore GT Sprint”
3° FORMULA CHALLENGE “CITTA’ DI SPINETOLI”, APERTURA DEL CAMPIONATO ITALIANO: VINCE L’ASSOLUTA LUCA FILIPPETTI
3° FORMULA CHALLENGE “CITTA’ DI SPINETOLI”, APERTURA DEL CAMPIONATO ITALIANO: VINCE L’ASSOLUTA LUCA FILIPPETTI
La Porsche 911 RSR di Riccardo Pera è quinta dopo 6h di gara nel Campionato Mondiale endurance in Giappone.
La Porsche 911 RSR di Riccardo Pera è quinta dopo 6h di gara nel Campionato Mondiale endurance in Giappone.
SPINETOLI ACCOGLIE I PROTAGONISTI DELL’ITALIANO FORMULA CHALLENGE
SPINETOLI ACCOGLIE I PROTAGONISTI DELL’ITALIANO FORMULA CHALLENGE
Weekend su due fronti per AC Racing
Weekend su due fronti per AC Racing
IL TEAM DRIVER CI RIPROVA NELLA FINALE DEL TROFEO D’AUTUNNO.
IL TEAM DRIVER CI RIPROVA NELLA FINALE DEL TROFEO D’AUTUNNO.
A LONATO RINICELLA TENTA IL BIS NELLA JUNIOR ROK.
A LONATO RINICELLA TENTA IL BIS NELLA JUNIOR ROK.
Denny Zardo si esalta a Vallelunga
Denny Zardo si esalta a Vallelunga
AB Racing a Misano nella Carrera Cup tra notturna e Porsche Festival
AB Racing a Misano nella Carrera Cup tra notturna e Porsche Festival
Supercar al Monza Eni Circuit con la GTCup di TopGear
Supercar al Monza Eni Circuit con la GTCup di TopGear
A Zolder l'Alex Caffi Motorsport affronta le finali della Nascar Whelen Euro Series 2019
A Zolder l'Alex Caffi Motorsport affronta le finali della Nascar Whelen Euro Series 2019
Elite Motorsport al gran finale del Mugello con le Golf del Tricolore TCR e al Rally del Sebino per l'esordio della Polo RS+
Elite Motorsport al gran finale del Mugello con le Golf del Tricolore TCR e al Rally del Sebino per l'esordio della Polo RS+
DOMENICA PROSSIMA 6 OTTOBRE IL 3° FORMULA CHALLENGE CITTA’ DI SPINETOLI
DOMENICA PROSSIMA 6 OTTOBRE IL 3° FORMULA CHALLENGE CITTA’ DI SPINETOLI
Rovera ritorna al Mugello per l'Italiano GT Endurance su Mercedes
Rovera ritorna al Mugello per l'Italiano GT Endurance su Mercedes
PUJATTI CHIUDE CON UNA SPLENDIDA DOPPIA VITTORIA LA IAME SERIES ITALY.
PUJATTI CHIUDE CON UNA SPLENDIDA DOPPIA VITTORIA LA IAME SERIES ITALY.
KASTELIC E PUJATTI REGALANO LA VITTORIA AL TEAM DRIVER A LONATO.
KASTELIC E PUJATTI REGALANO LA VITTORIA AL TEAM DRIVER A LONATO.
GRANDISSIMA PERFORMANCE DI RINICELLA CHE CONQUISTA A LONATO IL SUO PRIMO PODIO IN JUNIOR.
GRANDISSIMA PERFORMANCE DI RINICELLA CHE CONQUISTA A LONATO IL SUO PRIMO PODIO IN JUNIOR.
Rosa Guerra

Rosa Guerra

ARCHIVIATO IL CIWRC, L’ERREFFE RALLY TEAM-BARDAHL PENSA ALLE PROSSIME GARE

 

A San Martino di Castrozza Vescovi ha chiuso al secondo posto confermandosi vincitore della Coppa Aci Sport S1600.

Bene anche Salvadori e Niboli, così come Penserini e Milioli a Modena e Scanzi a Sondrio.

Corsica, Casciana ed Ciociaria saranno i prossimi rally dove sarà impegnata l’Erreffe.

 

 

Castelnuovo Scrivia (Al)

L’Erreffe Rally Team Bardahl ha messo in bacheca anche la Coppa Aci Sport S1600 del CIWRC grazie all’ennesima grande prestazione di Roberto Vescovi e Giancarla Guzzi che su Renault Clio hanno disputato una gara incredibile. E’ stato però un episodio singolare a negare il successo nella singola corsa ai due parmensi: l’inceppamento della cintura di sicurezza ha costretto l’equipaggio a perdere ben quattro minuti. Una grande rimonta li ha riportati nelle zone alte della graduatoria ma un ulteriore tempo imposto ha bloccato la risalita al secondo gradino di classe.

Sulle strade trentine hanno ben figurato anche i bresciani Salvadori e Peli, in gara con una Ford Fiesta R5 con lo scopo di comprendere al meglio le potenzialità della loro vettura; nella stessa gara tempi interessanti sono stati realizzati anche da Simone Niboli ed il suo navigatore, il conterraneo bresciano Battista Brunetti: sempre su Clio S1600, l’affiatato duo ha completato in terza posizione di classe.

Tanto divertimento sulle strade del Coppa Valtellina dove Danilo e Alberto Scanzi, padre e figlio di Serina (BG) con la Skoda colorata dalla scuderia Giesse Promotion, hanno concluso sesti assoluti e quarti di categoria.

Anche nella Top Ten del Rally Città di Modena sono rientrati i colori dell’Erreffe Rally Team Bardhal. Manuel Milioli e Silvia Maletti (Movisport) infatti, hanno chiuso al 10° posto la gara emiliana che era farcita di concorrenti di altissimo livello. Nella stessa competizione automobilistica ha colto un buon podio Pietro Penserini che su Renault Clio S1600 era navigato da Gabriele Romei.

Anche nel prossimo fine settimana saranno tre i rally in cui le vetture dell’Erreffe cercheranno un ruolo di protagonista.

Al Rally di Corte il còrso Paul Alerini verrà affiancato da Benjamin Veillas su una Skoda Fabia R5. Al Casciana Terme sarà affisso il numero 1 sulla Skoda Erreffe di Alessio Della Maggiora, in coppia con Alessio Favali; il figlio di Pierluigi, dovrà vedersela con avversari di primo livello.

Sarò invece una Clio S1600 l’auto che utilizzerà al Rally di Ciociaria il driver Alessandro Viti: invertire la tendenza sfortunata dell’ultimo biennio nella gara laziale è il primo obiettivo del pilota dell’Erreffe.

Tutte le vetture saranno equipaggiate con pneumatici Pirelli e lubrificanti Bardahl.

 

Addetto stampa

Luca Del Vitto

Merli alla Coppa Nissena

11° round del Campionato Italiano Velocità in Montagna

(DOMENICA 22 SETTEMBRE 2019)

 

 

 

Christian Merli, neo campione europeo 2019, non molla e lotta sino all’ultimo metro di gara. Se il portacolori del Tema Blue City Motorsport dovesse vincere nella 65ª edizione della Coppa Nissena a Caltanisetta, l’assegnazione dello scudetto tricolore è rimandata alla Pedavena – Croce d’Aune a metà ottobre. Altresì, se Faggioli dominasse una sola delle due gare in programma domenica si cucirebbe il 13° distintivo di Campione Italiano Velocità in Montagna. Con questo spirito, ossia dare il tutto per tutto, s’affrontane i due big nella gara siciliana. Il pilota della Scuderia Vimotorsport s’è spostato da Trapani a Caltanissetta per affrontare, al volante dell’Osella FA30 Zytek LRM, la 65ª Coppa Nissena, penultimo atto del Campionato Italiano Velocità in Montagna. Dopo essersi laureato campione europeo, il campione trentino s’è rimesso in gioco nel tricolore, dove ha dominato a Morano in Calabria, ad Ascoli nella Coppa Teodori ed in Umbria nel Trofeo Fagioli. Da ricordare che le ultime tre gare del CIVM, Erice, Nissena e Calabria hanno coefficiente di punteggio 1,5.

Due le manche di gara con una lunghezza di 5,450 chilometri l’una.

 

La salita descritta da Christian

“Qui ho vinto lo scorso anno e nel 2015. Una gara veloce, solo un paio di curve all’inizio del percorso e poi una serie di “esse” veloci. A metà tracciato c’è una chicane di rallentamento. Non è ammesso alcun errore e farò il possibile per recuperare il maggior numero di punti, visto che in buona parte delle cronoscalate tricolori ero assente perché impegnato nel campionato europeo”. 

 

La classifica

Faggioli punti 95 punti, Magliona 92,5 punti, Merli a 86,5.

Il calendario CIVM 2019

14/4 Luzzi - Sambucina (Calabria) Vincitore Cubeda, 28/4 Trofeo Scarfiotti (Marche) Vincitore Fattorini, 19/5 Alpe del Nevegal (Belluno) Vincitore Magliona, 2/6 Verzegnis - Sella Chianzutan (Friuli-Venezia Giulia)- Vincitore Zardo, 16/6 Salita Morano – Campotenese (Calabria) Vincitore Merli, 30/6 Coppa Paolino Teodori (Marche) Vincitore Merli, 7/7/ Trento Bondone – Vincitore Faggioli, 28/7 Rieti Terminillo (Lazio) Vincitore Magliona, 25/8 Trofeo Fagioli (Umbria) Vincitore Merli, 15/9 Monte Erice (Sicilia) vincitore Faggioli, 22/9 Coppa Nissena (Sicilia), 20/10 Pedavena – Croce d’Aune.

 

Ufficio Stampa

Maurizio Frassoni

 

CRZ ZONA 5 | VINCITORI E QUALIFICATI TRA EMILIA ROMAGNA, MARCHE E SAN MARINO

Dopo il Rally Città di Modena arrivano i nomi dei candidati della Zona 5 per la Finale Nazionale. Antonio Rusce e

la X Race Sport guadagnano l’Assoluta, la classe R5 e la classifica Scuderie. Gianaroli miglior Under25, Ferrari tra gli Over55.

Primato di classe assicurato per Gherardi (A6), Fontani (A7), Giaquinto (R3T) e Schenetti (R2B e 3° assoluto). Cagni sfrutta l’occasione in N3

 

 

 

Si è chiuso un week end importante per quanto riguarda la Zona 5 della Coppa Rally di Zona ACI Sport 2019. Con il Rally Città di Modena infatti arrivano anche i verdetti per quanto riguarda la fase di qualificazione alla Finale Nazionale per la sezione che comprende Emilia Romagna-Marche e Repubblica di San Marino. Il percorso per la Zona 5, lungo sei appuntamenti ad est dello Stivale, aveva preso il via al Rally Colline di Romagna, proseguendo poi con il Rally Adriatico, il Rally Alto Appennino BologneseRally di San Marino e il Rally di Salsomaggiore prima della resa dei conti modenese. Sono in tutto 8 i nomi dei piloti che hanno strappato il pass per il Trofeo ACI Como, la finalissima che andrà in scena il 26 e 27 ottobre prossimi contestualmente alla Supercoppa WRC Italia.

A centrare il primato nell’Assoluta è stato Antonio Rusce. Il driver del Campionato Italiano Rally Asfalto ha trovato il successo grazie all’ottimo secondo posto ottenuto a Maranello su Skoda Fabia R5 insieme a Sauro Farnocchia. Rusce inoltre è riuscito a portare in alto la X Race Sport, in vetta alla graduatoria riservata ai team, ottenendo la qualificazione come miglior Scuderia della Zona 5. Sommando il risultato del Città di Modena ai piazzamenti del R.A.A.B. e a Salsomaggiore, l’emiliano conclude quindi al primo posto della graduatoria in virtù della mancata classificazione di Stephane Consani. Il leader del Campionato Italiano Rally Terra infatti non ha raggiunto le presenze utili (3), nonostante l’ottimo punteggio accumulato nelle presenze a Cingoli e San Marino. Alle spalle di Rusce possono esultare anche l’altro driver reggiano Roberto Vellani, settimo con Luca Amadori all’ultimo round su Peugeot 208 R5 e Sandro Schenetti, che insieme a Alberto Corradi su Peugeot 208 R2B ha trovato la doppia soddisfazione della vittoria per la Classe R2B oltre al terzo posto nell’Assoluta.

Qualificazione centrata anche per Davide Cagni. Il giovane di Montecchio Emilia ha approfittato degli ottimi piazzamenti ottenuti in classe N3 al volante di Renault Clio RS, affiancato da Stefano Palù, durante gli appuntamenti del CIRT per guadagnare la leadership. Primato confermato proprio nell’ultimo fine settimana al Città di Modena dove, pur ritirandosi in anticipo, ha firmato la terza presenza stagionale in Zona 5.

Primo posto assicurato anche per Cristian Gherardi Aldo Fontani, il primo vincitore di classe A6 grazie al successo al R.A.A.B. affiancato da Luigi Raccagni su Peugeot 206, il secondo vincitore al Salsomaggiore e in testa alla classe A7 con Alberto Spiga su Renault Clio.

Bene anche Giovanni Giaquinto, alla sua destra Giovanni Maifredini, che piazza la sua Citroen DS3 al primo posto tra le R3T.

Qualificato anche Marco Ferrari, che si mette in evidenza su Ford Fiesta R5 nella classe Over55 con alle note Franco Ciambellini.

Si attesta come miglior giovane della “quinta” zona il ventenne Davide Gianaroli. Nonostante una stagione poco fortunata a bordo della Opel Corsa di classe A6, Gianaroli è riuscito a qualificarsi per la Finale Nazionale. Fondamentali le tre presenze collezionate in zona, nonostante due ritiri, con il miglior risultato fatto registrare al R.A.A.B. nel 2° posto di classe A6 insieme a Mirko Mazzini.

 

 Foto: Rusce in azione a Salsomaggiore (Foto Simonelli);

CALENDARIO CRZ ZONA 5: Rally Colline di Romagna (14 aprile coeff. 1) – Rally Adriatico (5 maggio coeff. 2) – Rally Alto appennino bolognese (30 giugno coeff. 1) – San Marino Rally (14 luglio coeff. 2) - Rally di Salsomaggiore (4 agosto coeff. 1); Rally Città di Modena (15 settembre coeff. 1)

CONDUTTORI AMMESSI ALLA FINALE NAZIONALE RALLY CUP ITALIA 2019

 5° ZONA:

Classifica assoluta: 1. Rusce Antonio; 2. Vellani Roberto; 3. Schenetti Sandro

Classe N3: Cagni Davide

Classe A6: Gherardi Cristian – Ragnacci Luigi

Classe A7: Fontani Aldo

Classe R2B: Schenetti Sandro

Classe R3T: Giaquinto Giovanni

Classe R5: Rusce Antonio

Under 25: Gianaroli Davide

Over 55: Ferrari Marco

Scuderie: X Race Sport

 

ACCESSO ALLA FINALE

Al Rally valevole per la Finale Nazionale potranno partecipare, in base alla graduatoria che indicherà anche la classe ed il gruppo di ammissione, i seguenti conduttori:

- i primi tre classificati nella classifica generale finale di ciascuna delle Zone

- il primo classificato nelle classifiche di classe di ogni Zona del CRZ

- i primi 3 equipaggi classificati Under 25 di ogni Zona del CRZ.

- il primo classificato Over 55 nelle classifiche di ogni zona del CRZ

- l’equipaggio Femminile primo classificato in ogni zona della CRZ

Si sottolinea che per aggiudicarsi il titolo e il piazzamento nella rispettiva classifica il conduttore dovrà disputare regolarmente almeno tre gare.

 

PREMI IN PALIO

Oltre ai diversi premi d’onore e ai premi stabiliti per i vincitori della Coppa Rally ACI Sport di Zona, ACI Sport ha stabilito alcuni premi da assegnare ai vincitori della Finale Nazionale:

PREMI STAGIONE CRZ

Vincitore Assoluta: Il vincitore della classifica finale assoluta di ogni Coppa Rally di Zona avrà diritto, per la stagione successiva, all’iscrizione gratuita in tutte le gare valide per la CRZ della zona vinta.

Gli equipaggi che si saranno qualificati per concorrere all’aggiudicazione del titolo della Aci Sport Rally Cup Italia, avranno diritto alla iscrizione gratuita alla Finale Nazionale.

 

PREMI FINALE NAZIONALE

Vincitore assoluto della Finale Nazionale: diritto per la stagione successiva all’iscrizione gratuita in tutte le gare valide per la CRZ in una zona da lui scelta. Premio in denaro di 7.500 euro

Primi tre della classifica assoluta: diritto alla priorità del secondo elenco internazionale per la stagione 2020

Vincitore Classe: diritto al rinnovo gratuito della Licenza nella stagione successiva. Premio in denaro di 1.500 euro

Vincitore Under 25: Qualora il vincitore della classifica Under 25 partecipasse al CIR Junior 2020 avrà uno sconto di 20.000 euro sui pagamenti relativi all’iscrizione e partecipazione alla serie stessa. Premio in denaro di 1.500 euro

Primi tre Under 25: diritto di partecipazione al Supercorso Federale Rally ACI Sport 2019

Vincitore Femminile: Premio in denaro di 1.500 euro

Vincitore Over55: Premio in denaro di 1.500 euro

 

Classifiche sul sito ufficiale www.acisport.it/TRN

 

Addetto stampa | Redazione centrale

Daniele De Bonis

WEEKEND CON POCA FORTUNA PER LA LEONESSA CORSE

Giovedì, 19 Settembre 2019 08:19 Published in Rally

WEEKEND CON POCA FORTUNA PER LA LEONESSA CORSE

Sia Saresera che Fiorenti sono stati costretti al ritiro per dei guasti meccanici rispettivamente

al Rally San Martino di Castrozza ed al Coppa Valtellina.

 

 

 

Brescia

Il fine settimana appena concluso non ha detto bene alla scuderia Leonessa Corse che non ha visto al traguardo né Saresera-Fenoli né Fiorenti-Doglio.

I bresciani Gianluca Saresera e Manuel Fenoli erano impegnati sugli asfalti del CIWRC a San Martino di Castrozza e i presupposti avevano anche fatto pensare ad uno sviluppo roseo della gara: con la Peugeot 208 R2B della Vieffecorse “Giansare” e “Feno” hanno vinto la prova speciale d’apertura, la spettacolare San Martino Cittadina e sono partiti con l’intento di proseguire da protagonisti. La prima prova del sabato però si è presentata inaspettatamente molto sporca ed il “leoncino” ha tenuto una condotta più accorta seguita invece da un ritmo più deciso nelle seguenti. Purtroppo però, dopo nemmeno un chilometro dallo start della Ps 6 Manghen, la 208 biancorossa si è ammutolita senza voler sapere di ripartire. “Forse è stato un guasto all’alternatore; di fatto non siamo riusciti a riprendere la strada; in quel momento non c’era pubblico e non abbiamo potuto avere nessuna spinta. Questo stop ci ha piegato le gambe: dalla lotta per il secondo o terzo posto siamo passati al quinto di Coppa Aci Sport R2B e al quarto di Trofeo Michelin” ha dichiarato Saresera.

 

Non meglio è andata a Luca Fiorenti, pilota valtellinese di Grosotto; su Renault Clio R3C ed insieme a Nicola Doglio, il driver della Leonessa era impegnato al 63° Coppa Valtellina. La rottura della cinghia dei servizi ha messo in ginocchio i due valtellinesi che dapprima ha pagato ritardo per sostituirla e successivamente,  a metà della seconda giornata di gara, si è dovuto ritirare in quanto rottasi definitivamente.

 

 

 

Ufficio Stampa

Luca Del Vitto

Fenici di nuovo in pista su Porsche con “vista” sul Mugello

 

Dopo la pausa estiva il 29enne driver romano ha testato la Cayman GT4 ClubSport sul circuito di Cremona

in ottica del prossimo round della Porsche Sports Cup Suisse, dove all'esordio ha già colto un successo e due podi.

Proprio per questa repentina crescita nel mondo del motorsport è stato scelto

come pilota ufficiale dalle note riviste Autosprint e Auto: “Un onore!”

 

 

 

Roma, 18 settembre 2019.

E' sempre più un Francesco Maria Fenici protagonista nel mondo del motorsport. Un mondo dove ha mosso i primi passi appena cinque mesi fa e nel quale al volante della Porsche Cayman GT4 ClubSport ha immediatamente collezionato una vittoria (a Imola) e due podi (a Le Castellet) in due presenze e 4 gare totali nella Porsche Sports Cup Suisse. Davvero un percorso che ha bruciato le tappe quello del driver romano di residenza e reatino di origini, che oltre a diversi osservatori in pista ha saputo destare l'interesse dei media, tanto da essere stato scelto come pilota ufficiale dalle note riviste di settore “Autosprint”, il settimanale leader per il motorsport, e “Auto”, uno dei mensili più noti. La notizia è stata ufficializzata proprio dalle due testate, che supporteranno la carriera di questo “pilota del futuro” mentre Fenici sarà testimonial e in determinate occasioni anche tester ufficiale.

 

Il portacolori della FF Motorsport, nel frattempo, non si è fermato. Dopo la pausa estiva è infatti tornato in abitacolo sulla GT tedesca da 385 cavalli del team Amag First Rennsport – Centri Porsche Ticino ha ripreso la via della pista e la scorsa settimana ha svolto un importante test di rientro girando a lungo sul circuito di Cremona, sempre affiancato da Max Busnelli nelle vesti di coach driver. Una giornata che naturalmente è soprattutto servita per preparare la terza e impegnativa sfida stagionale nel monomarca svizzero targato Porsche, in programma sul circuito del Mugello nel weekend del 28 settembre.

 

Fenici ha commentato“Per me è un onore poter rappresentare due testate come 'Autosprint' e 'Auto' sui campi gara e nei test sportivi o di prodotto che lo richiederanno. Insieme alla scuderia continuiamo così a crescere anche fuori dalla pista, dove invece siamo tornati in azione in una impegnativa giornata di test a Cremona. Siamo contenti dei turni effettuati e del lavoro svolto per un totale di oltre 300 chilometri, un Gran Premio! Sul finale ci siamo anche tolti la soddisfazione di far segnare un nuovo record personale, ma ciò che più conta è che siamo stati in grado di riprendere subito il ritmo dopo un paio di mesi di fermo. Un buon viatico in vista del Mugello a fine mese”.

 

AllegateFoto Michele Scudiero

Calendario Porsche Sports Cup Suisse: 25-27 apr. Red Bull Ring; 6-8 giu Le Castellet; 5-7 lug. Imola; 15-17 ago. Digione; 26-28 set. Mugello; 24-26 ott. Misano.

 

LUfficio Stampa

Rif. Gianluca Marchese 

 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 

ACCETTULLI, A CASA, RITROVA IL PRIMO AMORE

Mercoledì, 18 Settembre 2019 18:24 Published in Slalom

ACCETTULLI, A CASA, RITROVA IL PRIMO AMORE

Il pilota di Montagnana, allo Slalom dei Colli Euganei, ritorna alla guida della Renault Clio Williams gruppo A,

coronando un sogno nascosto, da tempo, nel cassetto.

 

 

 

Montagnana (PD), 18 Settembre 2019 –

Mancano pochi giorni ormai, ore che Alfredo Accettulli sta scandendo con ansia, in attesa di poter dare vita ad un sogno cullato per molto tempo, quello di poter guidare una Renault Clio Williams gruppo A.

Certo, il pilota di Montagnana ha già incrociato le proprie strade con quelle della francesina da rally, qualche anno fa, ma la vettura recentemente rilevata ed affidata alle sapienti mani di New Star 3 è dotata di un cambio sequenziale a sette rapporti, vero obiettivo del patavino.

Sogno la Clio a sette marce da una vita” – racconta Accettulli – “e finalmente sono riuscito a trovarla. È vero, ho già corso con la Clio in passato ma era una versione a sei marce. Sognavo la sette da sempre e sono al settimo cielo per averla portata a casa. Approfitto sin da ora per ringraziare New Star 3, nelle persone di Stefano Ciresola e Denis Zanfavero, per aver preso a cuore il mio progetto. Sono orgoglioso di essere entrato a far parte della famiglia di New Star 3, una realtà ricca di passione ed entusiasmo quanto professionale ai massimi livelli. Mi auguro, anzi ci auguriamo che questo matrimonio possa portare tante belle soddisfazioni a tutti noi.”

Abbandonata quindi la Mitsubishi Lancer Evo IX R4, con la quale Accettulli ha affrontato l'inzio di questo 2019, la pepata trazione anteriore d'oltralpe è pronta ad aggredire le porte della settima edizione dello Slalom dei Colli Euganei, Città di Este, in programma per il weekend.

L'evento atestino, valido come penultimo round del Campionato Italiano Slalom, è considerato dalla provincia come il vero appuntamento di casa, attirando concorrenti da tutta la provincia.

Con la Mitsubishi non ho mai avuto feeling” – sottolinea Accettulli – “ma è stata comunque un'esperienza utile, che mi ha fatto crescere. Debutteremo ad Este, allo Slalom dei Colli Euganei. È la nostra gara di casa, di tutti i padovani. In passato ho già partecipato con una Ford Focus WRC e con una Renault Clio Williams gruppo A a sei marce. Il ritorno della gara nel Campionato Italiano Slalom aumenterà notevolmente il livello del parco partenti. Vedremo.”

Il sipario sullo Slalom dei Colli Euganei, targato 2019, si aprirà ufficialmente Domenica 22 Settembre, alle dodici, per la prima manche di gara, con la seconda e la terza in fila.

Nessuna novità per quanto riguarda il percorso con i circa tre chilometri che, dal cuore di Este, condurranno i concorrenti verso Calaone, lungo la provinciale numero sessantadue.

Il percorso ha diverse sfaccettature” – conclude Accettulli – “e sposa molto i miei gusti. Ci si trova un po' di tutto. Un paio di tornanti stretti alternati ad altri più ampi ed intervallati da tratti veloci. Dovrebbero, sulla carta, essere ideali anche per la nostra nuova Clio. Sarà una gara test, per vedere che sia tutto a posto, ma non ci nascondiamo perchè punteremo ad arrivare sul podio di classe. Sono fermo da Febbraio, un po' di ruggine la avrò. Un particolare ringraziamento a Ten Job, sempre vicini, e per tutti i partners che mi hanno rinnovato fiducia.”

Immagine della vettura che sarà utilizzata da Alfredo Accettulli in gara ,a cura di Alfredo Accettulli .

 

Ufficio Stampa

Fabrizio Handel

PRESENTATO IL RALLY DELLA CIOCIARIA

Mercoledì, 18 Settembre 2019 17:27 Published in Rally

PRESENTATO IL RALLY DELLA CIOCIARIA


Pomeriggio con ospiti illustri nella sede XV Comunità Montana Valle del Liri

 

 


Pomeriggio con ospiti illustri e con la cornice di pubblico delle grandi occasioni, nella sede della XV Comunità Montana Valle del Liri, partner dell'organizzazione, ad Arce ha presentato il 6° Rally della Ciociaria, previsto in questo fine settimana con partenza e arrivo da Isola del Liri.

Per l'edizione 2019 di questa gara le cui strade hanno un passato prestigioso per essere state protagonista negli anni novanta del campionato italiano Due litri, con la presenza di diversi "nomi" del panorama nazionale di rally, personaggi di spicco che daranno lustro alla Ciociaria, si preannuncia ricca di emozioni, agonismo ai massimi livelli.

La manifestazione organizzata da HP Sport con il patrocinio della XV Comunità Montana, con le sue Prove Speciali, è ormai una classica del panorama nazionale, tra le gare più attese da team e piloti pronti a sfidarsi sul filo dei secondi.

Tutti i dettagli e le novità della manifestazione sono stati illustrati nella conferenza stampa alla quale sono intervenuti: il direttore sportivo di HP Sport Daniele Martini, i presidenti della XV Comunità Montana e del Consiglio Provinciale, rispettivamente Gianluca Quadrini e Daniele Maura.

Una manifestazione che, in poco tempo, si è rivelata un efficace e vincente strumento di valorizzazione. Quadrini: “Abbiamo deciso di promuovere e sostenere il Rally della Ciociaria, perché rappresenta un evento in grado di valorizzare lo sport ma anche il nostro territorio, con le sue bellezze storico-ambientale, e anche perché ben sette dei comuni interessati dalla competizione sono all’interno del territorio della XV Comunità Montana. Gli eventi sportivi come questo, rappresentano, un importante vettore di promozione turistica”.

Maura: “Si tratta di una grande iniziativa in grado di richiamare l’entusiasmo di grande e piccoli. Un evento, che, ha una marcia in più, coniugando sport con la promozione delle nostre bellezze artistiche. Un grazie alla struttura organizzativa che con grande impegno e professionalità continua con un grande sforzo economico a promuovere appuntamenti che sono una eccellente vetrina per la promozione del territorio.”

Martini: “Abbiamo varato una manifestazione che si prefigge di dare prestigio al territorio che vanta una lunga tradizione sportiva da tutelare e valorizzare sempre di più nel futuro. Si tratta di un evento che va ben oltre lo sport poiché divulga le ricchezze artistiche della Valle del Liri.”

La manifestazione si è conclusa con il saluto del delegato regionale Aci Sport Emanuele Inglesi.

Saranno due intense giornate di gara, 8 prove speciali (di cui due nella serata di sabato in notturna), quasi 290 km di percorrenza, una sessantina di equipaggi.

Questi i numeri base dell'attesissimo, Rally della Ciociaria, giunto alla sua 6° edizione in programma nella splendida Valle del Liri.

La manifestazione organizzata da HP Sport con il patrocinio della XV Comunità Montana, con le sue Prove Speciali, è ormai una classica del panorama nazionale, tra le gare più attese da team e piloti pronti a sfidarsi sul filo dei secondi.

 


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

UNA VITTORIA E UN PODIO PER IL SEDICENNE DIEGO DI FABIO NEL “MINI CHALLENGE” A VALLELUNGA          

 

 

Vallelunga-(Roma)

Diego Di Fabio il sedicenne pilota pesarese continua la sua scalata al titolo della classe “LITE” del “Mini Challenge”. Lo scorso week end all' autodromo capitolino di Vallelunga, è andato in scena il penultimo doppio appuntamento della stagione per l'appassionante trofeo organizzato da B.M.W.-Mini Italia, ed il giovane Diego ha messo una seria ipoteca sul titolo, vincendo Gara-1 e classificandosi terzo in Gara-2, rallentato da una foratura.

GARA1- Una Gara-1 difficile, sospesa dopo il primo giro a causa di un incidente multiplo, risoltosi fortunatamente con danni alle sole Mini coinvolte, piloti illesi. Scattato dalla Pole Position, Di Fabio ha preso subito il comando, ripetendosi anche alla ripartenza, dopo l'uscita della Safety Car, stabilendo anche il giro più veloce , premiato con 1 punto. Una grande prova di Diego che dimostra gara dopo gara di meritare l'attenzione di tutto l'ambiente, gestire una gara così tesa su l'ennesima pista mai vista prima d'ora, è la conferma che il talento c'è.

GARA-2 Allo spegnersi dei semafori Di Fabio si è portato subito al comando della classe “ LITE”, sicuro di involarsi verso una possibile doppietta, favorito anche dall'assenza di Bencivenni, suo principale avversario per il titolo, costretto al forfait dopo l'incidente di gara-1. Diego purtroppo ha dovuto rivedere i suoi propositi a causa di una foratura alla posteriore sinistra. Arrivato al box dopo un giro sul cerchione, Diego ha ripreso a suon di giri veloci, nel tentativo di recuperare, impresa resa vana anche per essersi trovato  nel traffico delle più potenti Mini “Pro”. A quel punto dimostrando oltre al talento una certa maturità e visione di gara, Diego ha gestito la terza piazza, che rafforza comunque la leadership di campionato.

 

IL RUSH FINALE- Il week end di Vallelunga è da considerarsi comunque positivo per il giovane Diego, che ora può concentrarsi sull'ultimo round di Monza il 20 ottobre prossimo, dove si presenterà da leader della “LITE” con 14 punti di vantaggio. Anche se la “matematica” dice che gli basta un secondo posto in una delle due gare, per Di Fabio sarà comunque un fine settimana impegnativo, perchè il “Mini Challange” è sinonimo di battaglia, spettacolo dove nulla è scontato fino alla bandiera a scacchi. Comunque vada questa stagione del debutto assoluto di Diego è da considerarsi più che positiva,lo score dei risultati al momento conta 4 vittorie, Gara-2 Misano e Mugello e Gara-1 Imola e  Vallelunga,  3 secondi posti ottenuti in Gara-1 Misano e Mugello e Gara-2 Monza, e due terzi in Gara-2 ad Imola e Vallelunga. Soddisfazione anche per papà Gianluca e mamma Doriana, alla quale si uniscono le aziende che hanno appoggiato Diego: dalla Concessionaria di Pesaro B.M.W.& Mini “Car Point” del Gruppo DI.BA., dalla “Tecno-Med” azienda pesarese leader nel settore dentale e da “Pronto Green” azienda umbra specializzata nel settore degli alimenti surgelati. Una sottolineatura particolare va a tutto il “Team A.C. Racing Technolgy” la struttura bresciana, che vanta prestigiose vittorie in diversi campionati nazionali ed internazionali,  alla quale è affidata  la “cura” della Mini John Cooper S numero “68” .

Roberto Saguatti

BALDON RALLY, CASA E L'ITALIANO SLALOM AD ESTE

Mercoledì, 18 Settembre 2019 17:01 Published in Slalom

BALDON RALLY, CASA E L'ITALIANO SLALOM AD ESTE

 

Il pilota di Schio debutterà, alla guida della Peugeot 208 R2 del team vicentino, nel tricolore degli specialisti delle porte,

in occasione dello Slalom dei Colli Euganei.

 

 

 

Castelgomberto (VI), 18 Settembre 2019 

 

Baldon Rally si conferma protagonista di alto livello e, dopo aver recentemente archiviato l'avventura nel Campionato Italiano WRC, si prepara a sbarcare nella massima serie tricolore riservata agli specialisti dello slalom.

Sabato 21 e Domenica 22, in provincia di Padova, andrà in scena la settima edizione dello Slalom dei Colli Euganei, Città di Este, ed il team di Castelgomberto porterà ai nastri di partenza un giovane di belle speranze, Nicola Casa, alla guida di una Peugeot 208 R2.

Per il pilota di Schio, ventisei anni all'attivo, si tratterà di un duplice debutto: il primo riguarderà l'affrontare un contesto impegnativo, il CIS, mentre il secondo sarà concentrato sulla presa di contatto con la trazione anteriore della casa francese, mai utilizzata prima d'ora.

Lo scledense ha già confermato, nel recente passato, la sua duttilità, alternandosi con successo tra le auto moderne e le storiche: dopo aver ottenuto il secondo posto, in classe N2, al Rally Due Valli nel 2017, Casa ha centrato nel 2018 il terzo posto al Rally Storico Campagnolo, di classe e di Trofeo A112 Abarth, ed il successo, tra le piccole del produzione nel moderno, alla successiva Ronde del Palladio, prima dell'esordio vincente, al Rally del Grifo 2019, sulla Peugeot 106 gruppo A, contornato dalla quindicesima casella nella generale.

Nicola è un giovane di belle promesse” – racconta Baldon (titolare Baldon Rally) – “che proviene da Schio e che, seppur con poche gare, ha già dimostrato di avere un buon potenziale. La sua presenza in questo evento prestigioso, valido per il Campionato Italiano Slalom, potrebbe essere un'apparizione spot come un progetto più duraturo. Diciamo che, arrivando dai rally, è quasi naturale pensare che possa continuare su questa strada. Noi lo ringraziamo di cuore per aver scelto di darci fiducia e daremo il nostro massimo per potergli permettere di divertirsi e di esprimersi al meglio allo Slalom dei Colli Euganei, Città di Este.”

Il penultimo atto del Campionato Italiano Slalom aprirà il proprio sipario, ufficialmente, Domenica 22 Settembre, alle ore dodici, per la prima manche di gara mentre, a seguire, si disputeranno la seconda e la terza.

Resta intatta l'ossatura del percorso con i circa tre chilometri che, dalle porte delle mura storiche di Este, si snoderanno sino a Calaone, lungo la provinciale numero sessantadue.

Siamo già stati qui allo Slalom dei Colli Euganei” – aggiunge Baldon – “e siamo consapevoli che questa tipologia di specialità non è il nostro punto di forza. A livello di classifica esistono dei prototipi che vengono preparati specificatamente per questo tipo di competizioni. Ovvio che questi risultino più performanti di una vettura da rally, essendo che quest'ultima nasce e si sviluppa per essere competitiva su altri tipi di fondi. Resta pur sempre un'occasione utile per fare chilometri e per stare in auto. Questa è la premessa con la quale Nicola ha deciso di tuffarsi nel Campionato Italiano Slalom, ad Este. Noi siamo pronti, non ci resta che dare il via.”

 

 

Immagine di Nicola Casa, in azione durante una recente sessione di test , a cura di Fiorenzo Vaccari .

 

 

Ufficio Stampa

Fabrizio Handel

ROSSI MASTICA AMARO, A MODENA, ANCORA UNA VOLTA

Mercoledì, 18 Settembre 2019 16:37 Published in Rally

ROSSI MASTICA AMARO, A MODENA, ANCORA UNA VOLTA

 

Il portacolori di GDA Communication brilla di fronte al pubblico amico, per una sola prova speciale,

prima che noie tecniche lo costringano ad abbandonare la compagnia.

 

 

 

Modena, 18 Settembre 2019 

Un 2019 che, certamente, non può considerarsi l'anno d'oro di Gabriele Rossi, al termine di un Rally Historic Città di Modena che ha regalato l'ennesimo boccone amaro, dopo quelli vissuti nei precedenti Rally Bianco Azzurro e RAAB Historic.

Una stagione che per il pilota di Modena, portacolori di GDA Communication, doveva essere la prima a tempo pieno nel mondo delle auto storiche ed invece non può che considerarsi fallimentare, avendo aggiunto l'ennesimo stop forzato per noie tecniche.

Nella sede del sodalizio emiliano ci si concentra sul bicchiere mezzo pieno: seppur sia vero che, guardando il bilancio del pilota della Ford Sierra Cosworth gruppo A, lo score riporti tre ritiri su quattro partecipazioni al tempo stesso il passo gara dimostrato fa ben sperare per il futuro.

All'ombra del Titano, nel primo atto 2019, Rossi viaggiava terzo assoluto tra le auto storiche, secondo di gruppo S e di classe, prima che la turbina cedesse, a due sole speciali dal termine.

Stessa sorte che ha colpito il modenese nel successivo RAAB Historic, costretto al forfait anticipato mentre comandava saldamente le operazioni nel raggruppamento ed in classe, oltre ad essere sesto assoluto, sempre affiancato dall'adriese Fabrizio Handel.

La sesta edizione dell'Historic Città di Modena si apprestava ad essere il giusto palcoscenico, di fronte al pubblico amico, per cercare la rivincita contro la dea bendata ma, purtroppo, la vittoria è andata a quest'ultima, ancora una volta.

Partito a testa bassa, consapevole di trovarsi in un parco partenti di maggior prestigio rispetto alla passata edizione, Rossi staccava un ottimo secondo tempo assoluto, cinque secondi il gap dallo scratch di Gilli, e confermava il proprio stato di forma così come nelle precedenti uscite.

Una piccola perdita di olio, controllata dallo staff di Assoclub Motorsport, non impensieriva il pilota della trazione posteriore di casa Ford, il quale si lanciava all'attacco di “Castelvetro”.

Dopo un 2018 sopra le nostre aspettative” – racconta Rossi – “ci aspettavamo di poter crescere in quest'annata e così è stato. A San Marino, prima volta sul bagnato, eravamo terzi assoluti ed al RAAB Historic stavamo facendo bene, come lo scorso anno. In entrambe i casi è andato tutto, letteralmente, in fumo per il cedimento del turbo. Modena, gara di casa, era attesa come la nostra riscossa e, sulla prima speciale, ci siamo sorpresi di noi stessi. Ci aspettavamo di essere competitivi, grazie al lavoro svolto da Assoclub Motorsport, ma non di essere così in alto. Eravamo molto soddisfatti a fine della prima prova ma, sulla seconda, è arrivata la legnata. Sull'inversione della Castelvetro, quando sono andato a tirare la leva del freno a mano, si è tranciata una canna che porta il liquido dei freni, iniziando a spruzzare dentro l'abitacolo. Abbiamo deciso di uscire, finchè avevamo presa sul freno, dalla prova per puntare ad arrivare in assistenza. Come se non bastasse ci si è messo pure l'alternatore, il secondo esploso nel giro di una settimana, e ci ha appiedato del tutto lungo il trasferimento. Cosa possiamo dire? Tre gare da potenziale vittoria di classe e di podio assoluto sono state buttate alle ortiche, non per colpa nostra ma per cedimenti della vettura. Siamo delusi, all'ennesima potenza, ma altrettanto motivati a rovesciare la Sierra come un calzino per prepararci alla stagione 2020.”

 

Immagine di Gabriele Rossi, in azione , a cura di Actualfoto - Mario Leonelli .

Ufficio Stampa

Fabrizio Handel