Domenica a Misano il primo atto del Porsche Club GT con 41 iscritti
Domenica a Misano il primo atto del Porsche Club GT con 41 iscritti
RO racing in pista con Saverio Miglionico
RO racing in pista con Saverio Miglionico
Villorba Corse e Trivellato insieme nel racing con il marchio Mercedes-AMG
Villorba Corse e Trivellato insieme nel racing con il marchio Mercedes-AMG
VALEX 55 AL DEBUTTO NELLA CATEGORIA OKJ AD ADRIA PER LA DOPPIA DELLA WSK.
VALEX 55 AL DEBUTTO NELLA CATEGORIA OKJ AD ADRIA PER LA DOPPIA DELLA WSK.
Mario e Roberto Crugnola tengono duro e vincono la 35ª rievocazione della Stella Alpina
Mario e Roberto Crugnola tengono duro e vincono la 35ª rievocazione della Stella Alpina
La seconda tappa della Stella Alpina premia Mario e Roberto Crugnola su Lancia Fulvia
La seconda tappa della Stella Alpina premia Mario e Roberto Crugnola su Lancia Fulvia
IL TEAM DRIVER TORNA IN PISTA NELLA DOPPIA SFIDA DI ADRIA DELLLA WSK.
IL TEAM DRIVER TORNA IN PISTA NELLA DOPPIA SFIDA DI ADRIA DELLLA WSK.
L'Umbria accende i motori: domenica prima gara nazionale in pista a Magione
L'Umbria accende i motori: domenica prima gara nazionale in pista a Magione
Giacoppo e Grillone si issano subito in vetta dopo la prima tappa della 35ª Stella Alpina storica
Giacoppo e Grillone si issano subito in vetta dopo la prima tappa della 35ª Stella Alpina storica
A MAGIONE MANCIN RITROVA LA ROSSA
A MAGIONE MANCIN RITROVA LA ROSSA
Roma - Douz: confermata!
Roma - Douz: confermata!
Primo test e livrea ok sulla nuova Porsche Cayman per Fenici
Primo test e livrea ok sulla nuova Porsche Cayman per Fenici
Nasce il 1° E-Championship Lazio
Nasce il 1° E-Championship Lazio
Il Porsche Club GT al via da Misano il 5 luglio con un nuovo calendario
Il Porsche Club GT al via da Misano il 5 luglio con un nuovo calendario
Riparte col Karting la stagione motoristica di Aci Sport Sicilia
Riparte col Karting la stagione motoristica di Aci Sport Sicilia
Elite Motorsport schiera la nuova CUPRA LEON nel TCR
Elite Motorsport schiera la nuova CUPRA LEON nel TCR
Fenici punta alla Porsche Sports Cup Suisse con la nuova Cayman
Fenici punta alla Porsche Sports Cup Suisse con la nuova Cayman
Per Rovera prima volta “in rosso” a Vallelunga
Per Rovera prima volta “in rosso” a Vallelunga
Levante Circuit conferma la riapertura a tutto campo
Levante Circuit conferma la riapertura a tutto campo
Coronavirus, DTM non correrà a Monza nel 2020
Coronavirus, DTM non correrà a Monza nel 2020
ATS CORSA RR Turbo- The high performance car with competitive price and maintenance costs
ATS CORSA RR Turbo- The high performance car with competitive price and maintenance costs
Macchia Monte Sant'Angelo Historic riviata a data da destinarsi
Macchia Monte Sant'Angelo Historic riviata a data da destinarsi
Levante Circuit riapre il 2 giugno
Levante Circuit riapre il 2 giugno
Il giovane Giardelli con Elite Motorsport nel TCR
Il giovane Giardelli con Elite Motorsport nel TCR
Levante Circuit pronto alla ripartenza
Levante Circuit pronto alla ripartenza
PRESENTATO IL NUOVO LOGO ACI SPORT DELEGAZIONE SARDEGNA
PRESENTATO IL NUOVO LOGO ACI SPORT DELEGAZIONE SARDEGNA
Primo importante passo verso la riapertura della stagione | Approvate le procedure operative per lo svolgimento dei test
Primo importante passo verso la riapertura della stagione | Approvate le procedure operative per lo svolgimento dei test
BB COMPETITION TRA MOTORSPORT E SOLIDARIETA’: DONATE 500 MASCHERINE AL COMUNE DI BRUGNATO
BB COMPETITION TRA MOTORSPORT E SOLIDARIETA’: DONATE 500 MASCHERINE AL COMUNE DI BRUGNATO
Bilancio positivo per i piloti di capitanata
Bilancio positivo per i piloti di capitanata
I Campioni Siciliani 2019 saranno il rilancio regionale.
I Campioni Siciliani 2019 saranno il rilancio regionale.
Suggerimenti e proposte per favorire la ripresa delle competizioni automobilistiche al termine dell’emergenza Covid-19.
Suggerimenti e proposte per favorire la ripresa delle competizioni automobilistiche al termine dell’emergenza Covid-19.
Autodromo Nazionale Monza, cambiamenti nelle date dei weekend di gara a ottobre
Autodromo Nazionale Monza, cambiamenti nelle date dei weekend di gara a ottobre
Rinvio per tre gare A causa dell'emergenza Covid-19
Rinvio per tre gare A causa dell'emergenza Covid-19
Gara DTM a Monza posticipata a novembre
Gara DTM a Monza posticipata a novembre
In fase di studio i parametri per la messa a punto dei nuovi calendari
In fase di studio i parametri per la messa a punto dei nuovi calendari
MILLE MIGLIA RINVIATA A FINE STAGIONE, PASSAGGIO AD ASCOLI VENERDI 23 OTTOBRE
MILLE MIGLIA RINVIATA A FINE STAGIONE, PASSAGGIO AD ASCOLI VENERDI 23 OTTOBRE
Coronavirus, Autodromo Nazionale Monza dona 10.000 euro alle strutture sanitarie della Lombardia
Coronavirus, Autodromo Nazionale Monza dona 10.000 euro alle strutture sanitarie della Lombardia
ELMS, rinviata la 4 Ore di Monza
ELMS, rinviata la 4 Ore di Monza
La stagione sportiva 2020 dell'Autodromo Nazionale Monza
La stagione sportiva 2020 dell'Autodromo Nazionale Monza
Levante Circuit sospende ogni attività
Levante Circuit sospende ogni attività
Rosa Guerra

Rosa Guerra

Riparte dall'Alpi Orientali l'Europeo Rally di Da Zanche

Martedì, 22 Agosto 2017 14:58 Published in Rally

Riparte dall'Alpi Orientali l'Europeo Rally di Da Zanche

Dopo una lunga pausa il 25-26 agosto il campione vatellinese affronta la classica del Friuli Venezia Giulia, sesto roundcontinentale, al volante della Porsche 911 del team Pentacar navigato da De Luis: “Gara spettacolare, rivali tostissimi, siamo pronti a dare battaglia in questa prova casalinga”

 

Bormio (SO)22 agosto 2017. Torna il Campionato Europeo Rally auto storiche e Lucio Da Zanche si ripresenta ai nastri di partenza pronto a dare battaglia nel sesto round stagionale al volante della Porsche 911 RSR argento gommata Pirelli del Team Pentacar. L'appuntamento è di quelli di lusso al 53° Rally del Friuli Venezia Giulia - 22° Alpi Orientali Historic, competizione per la quale l'asso di Bormio, campione europeo 2014, si sta ben preparando coadiuvato dall'ormai fidatissimo navigatore Daniele De Luis, che completa un equipaggio tutto valtellinese. Iscritto nel secondo raggruppamento e in stagione già più volte sul podio assoluto con la potente e amiratissimaGT da rally griffata nei colori Sanremo GamesDa Zanche non sarà l'unico driver schierato dalla compagine di Colico. Il round italiano dell'Europeo è infattio gara di casa anche per l'imprenditore e appassionato pilota ligure Maurizio Pagella, affiancato da Roberto Brea e ai vertici della classifica nel terzo raggruppamento, per il sanremese Mirko Acconciaioco, con alle note Andrea Demonte, e, molto atteso nelprimo raggruppamento, per Antonio “Nello” Parisi con Giuseppe D'Angelo, tutti su Porsche.

Da Zanche commenta così la vigilia dell'Alpi OrientaliTeniamo molto a questa gara, che per noi è appuntamento casalingo che sentiamo particolarmente. Sono tranquillo e preparato, ma fondamentale sarà anche il lavoro durante le ricognizioni. Ci attende una bella full immersion perché so che ci metteremo tutto quello che potremo. Questo rally è spettacolare e vanta un elenco iscritti tostissimo, quindi sarà gara 'vera' oltre che bella, proprio come piace a me. Siamo pronti a dare battaglia, io così come De Luis e i miei compagni di squadra.

Venerdì 25 agosto le auto storiche partiranno da Cividale del Friuli alle 14.01 per percorrere poi cinque prove speciali. L’indomani, sabato 26, in programma ulteriori sei tratti cronometrati e arrivo alle 18.01. Ben 11 dunque le PS in programma per 156,2 chilometri di distanza competitiva sui 387,790 della distanza totale del rally.

 

LUfficio Stampa

Gianluca Marchese

 Agenzia ErregìMedia 

DAL FRIULI PARTE LA CARICA DI ERBETTA

Martedì, 22 Agosto 2017 12:57 Published in Rally

DAL FRIULI PARTE LA CARICA DI ERBETTA

Il pilota di Manfredonia, in gara per i colori di GDA Communication, vuole riscattare la sfortuna patita negli ultimi due appuntamenti del Campionato Italiano WRC.

Vignola (Mo), 22 Agosto 2017 – La lunga sosta che da fine Giugno ha parcheggiato la carovana del Campionato Italiano WRC è finalmente giunta al termine ed ecco che alla porta di Domenico Erbetta bussa l'edizione numero cinquantatre del Rally del Friuli Venezia Giulia, meglio noto negli annali come Rally delle Alpi Orientali, in programma per i prossimi 24, 25 e 26 Agosto.

Uno snodo chiave per la serie tricolore per gli specialisti dell'asfalto in virtù di un calendario che, dopo un paio di settimane appena, mette sul piatto il San Martino di Castrozza prima di darsi appuntamento, alla fine di Ottobre, per l'atto conclusivo di Como.

La classifica attuale del CIWRC Organizzatori vede il portacolori di GDA Communication incassare i due passi falsi, al 1000 Miglia ed al Marca, ponendolo al quarto posto del terzo raggruppamento, con un ritardo da Santini di undici lunghezze.

Nella Michelin Rally Cup, archiviato il primo girone con il secondo posto, per il driver sipontino si tratta di una ripartenza da zero, nella quale l'unico obiettivo valutabile è la vittoria, in ognuno dei tre round mancanti al termine del campionato.

Ecco come l'imminente Rally del Friuli Venezia Giulia si appresta ad essere un ago della bilancia, per certi versi cruciale, per il pilota della Peugeot 207 Super 2000, griffata Munaretto, che ritroverà al suo fianco, per l'occasione, Matteo Magrin.

“Stiamo attendendo con ansia questa gara sin dal Marca, quindi da due mesi” – racconta Erbetta – “perchè l'aver perso la testa di entrambe i campionati non ci è ancora andata giù. Siamo carichi a molla per questo weekend perchè vogliamo tornare a recitare il ruolo da protagonista che abbiamo mantenuto per la prima parte di stagione. Il Rally del Friuli è molto delicato per la nostra stagione perchè siamo con le spalle al muro. Siamo obbligati a vincere tutte e tre le gare, da qui a fine annata, ed al tempo stesso un minimo errore ci costerà il campionato. Le aspettative sono molto alte così come lo è la pressione che ci troviamo a dover gestire. Non sarà facile ma non ci tiriamo indietro e daremo il massimo per puntare al nostro obiettivo di stagione. Ritroverò al fianco Matteo, sulla consueta 207 del team Munaretto. Due garanzie per una occasione così delicata.”

Il Rally del Friuli Venezia Giulia, in veste 2017, propone un percorso rivisitato per adeguarsi alla normativa federale: l'organizzatore non ha proposto prove lunghissime, tenendo anche in forte considerazione i tratti di trasferimento.

Un'edizione dal gusto retrò con la rispolverata “Drenchia”, una rivisitata “Trivio” e la confermata “Gemona” che andranno a far compagnia alle prove del passato più recente.

“Per noi è un altro esordio qui in Friuli” – sottolinea Erbetta – “ma siamo consapevoli che, Marca a parte, ogni evento per noi è una prima volta. Il pacchetto tecnico a disposizione è di alto spessore. Ora tocca a noi dare il massimo per farlo fruttare nel migliore dei modi.”

 

L'Ufficio Stampa

Gda comunicazioni

Fabrizio Handel

VISINTIN APRE IL SIPARIO SULL'ATTESA ALFA MITO

Martedì, 22 Agosto 2017 12:45 Published in Rally

VISINTIN APRE IL SIPARIO SULL'ATTESA ALFA MITO

Il pilota di Bassano del Grappa, portacolori del Rally Team, ottiene importanti riscontri dal primo test sulla nuova arma del team Tedak per l'europeo rallycross.

Bassano del Grappa (Vi), 22 Agosto 2017 – La lunga gestazione è finalmente giunta al termine con Luciano Visintin che ha mosso i primi passi con una delle vetture più discusse ed attese dell'intero panorama mondiale del rallycross: l'Alfa Mito.

Nel tardo pomeriggio di ieri, Lunedì 21 Agosto, sul circuito di Maggiora il portacolori del Rally Team ha avuto modo di sedersi, per la prima volta in assoluto, all'interno dell'abitacolo della nuova arma da guerra, per la classe Super 1600, nata dall'ingegno di Andrea Carretti.

Non un test qualsiasi ma una prima vera e propria presa di contatto con la vettura che il pilota di Bassano del Grappa porterà al debutto mondiale al prossimo Loheac RX, valido per il FIA World Rallycross e FIA European Rallycross, che si terrà la prossima settimana in Francia.

Un salto di qualità notevole per Visintin che, ad inizio stagione, aveva pianificato la partecipazione all'europeo di specialità alla guida della Renault Clio, già utilizzata al Barcellona RX dello scorso anno.

Il vicentino è ora chiamato ad un importante banco di prova in quanto parte portante di un ambizioso progetto che, seppur non veda la casa madre impegnata in modo ufficiale, vanta alle proprie spalle l'indubbio supporto tecnico del marchio Alfa a partire, ad esempio, dal propulsore curato direttamente dall'Autotecnica Motori dei Delfino, nome ben noto tra gli addetti ai lavori.

“È per me un onore essere stato coinvolto in questo ambizioso progetto” – racconta Visintin – “e di questo devo ringraziare soprattutto Andrea Carretti, patron del team Tedak, che mi ha voluto rendere partecipe di questo rientro in grande stile del marchio Alfa nel mondo dei motori. Una grandissima soddisfazione ma, al tempo stesso, una grossa responsabilità perchè, in particolar modo alla prima uscita, avremo gli occhi del mondo puntati addosso. È una sfida davvero elettrizzante. Rappresentare un brand così consolidato nel mondo delle competizioni, che è pure nostrano, assume un ruolo oltremodo patriottico che trasmette ancora maggiori stimoli per cercare di dare il massimo. Voglio ringraziare anche tutti i miei partners, che hanno pazientato per sostenermi in questo percorso. Credo che entrare a far parte di un progetto così di alta caratura sia il miglior modo per dire grazie dei loro sforzi e del loro sostegno.”

Dopo aver effettuato alcuni giri per prendere confidenza con il cambio e la frenata Visintin ha concentrato il proprio lavoro sul testare il sistema di partenza elettronico, trattandosi di un elemento determinante nel mondo del rallycross: partire bene ed acquisire una buona posizione equivale ad aver svolto il 60% del proprio compito.

“La Mito è semplicemente impressionante” – sottolinea Visintin – “ed è stata curata dal team Tedak nei minimi dettagli. Sembra di essere al volante di una Supercar. Ha una motricità incredibile. Sembra di iniziare da dove lo sviluppo della Clio è arrivato al capolinea. I margini di miglioramento su questa vettura sono enormi. Ci sono tantissime regolazioni che si possono apportare. Ora dobbiamo lavorare sodo per presentarci pronti alla prima uscita ufficiale.”

 Immagine a cura di Michele Barazzutti per Rallyciak 

L'Ufficio Stampa

Fabrizio Handel

Luciano Visintin

SCORZÈ: XMOTORS BRILLA CON STEFAN E AGOSTINETTO

Martedì, 22 Agosto 2017 12:34 Published in Rally

SCORZÈ: XMOTORS BRILLA CON STEFAN E AGOSTINETTO

La scuderia di Montebelluna piazza la Fiesta del presidente al terzo posto assoluto, seconda di R5 e di gruppo R, mentre l'Impreza mantiene la tradizione vincente in N4.

 

Montebelluna (Tv), 22 Agosto 2017 – Un Rally Città di Scorzè, targato 2017, da incorniciare per la scuderia trevigiana Xmotors, che coglie sulle veloci ed insidiose speciali della campagna veneziana un doppio risultato di prim'ordine grazie ai propri portacolori.

Sale sul gradino più basso del podio assoluto il presidente del sodalizio di Montebelluna, Francesco Stefan, il quale, affiancato da Manuel Menegon alle note, porta la Ford Fiesta R5, curata sul campo dal team RB Motorsport, al secondo posto in classe R5 ed in gruppo R dietro all'imprendibile Dal Ponte.

Dopo un avvio cauto, per prendere le misure ad una vettura sulla quale non saliva dallo scorso San Martino di Castrozza, Stefan doveva fare i conti, nella prima frazione del Sabato, anche con l'esordio su fondo bagnato.

Nella giornata seguente, con l'asfalto in progressivo asciugamento grazie ad un sole splendente, il pilota trevigiano aumentava sensibilmente il passo, attestandosi costantemente tra i migliori tre parziali, sino a firmare l'atto conclusivo di giornata.

“Nella prima parte di gara, al Sabato, abbiamo pagato lo scotto di non aver fatto test” – racconta Stefan – “in quanto abbiamo potuto provare la Fiesta solo durante lo shakedown. I tempi delle prime due speciali, uniti alla pioggia del secondo giro, ci hanno visto un po' in difficoltà. Dovevamo prendere le misure con le staccate e con le traiettorie nei taglia. Con la Domenica e con la luce del sole siamo partiti con un piglio diverso. Ci sembrava di andare più piano ed invece i tempi sono migliorati decisamente. Aver contenuto i distacchi da un marziano come Dal Ponte attorno ai due secondi a chilometro è per noi già una grossa soddisfazione. L'unico problema? Che vorrei risalirci subito ma, purtroppo o per fortuna, la Fiesta è già prenotata per parecchi eventi da qui a fine stagione. Tanto del merito di questo terzo posto è tutto suo.”

Se il presidente si è ben distinto, alla seconda uscita con la potente trazione integrale dell'ovale blu, non da meno è stato Ivan Agostinetto che, assieme al sempreverde Roberto Scopel, ha centrato l'obiettivo, non facile, di continuare la striscia positiva in classe N4, aperta lo scorso anno con una splendida doppietta.

Per l'equipaggio della Subaru Impreza N14 griffata Xmotors, gestita sul campo dal team Autocar, una gara regolare e guardinga nella prima frazione ha poi visto un crescendo costante, che ha fruttato la vittoria tra le maggiorate del produzione e l'ottava piazza nell'assoluta.

“Siamo soddisfatti ampiamente del nostro risultato” – racconta Agostinetto – “specialmente perchè, per chi non è abituato, affrontare la notte su strade così insidiose e con l'incognita del meteo è molto difficile. Se non fosse stato per una falsa partenza, per due decimi, avremmo guadagnato un altro posto nell'assoluta ed avremmo vinto il gruppo N ma va bene comunque così. Eravamo un po' in campana finchè le strade non si sono asciugate, poi ci abbiamo dato dentro. La Subaru si è confermata una vettura vincente, mantenendo la tradizione del 2016.”

Immagine a cura di Michele Barazzutti per Rallyciak 

L'Ufficio Stampa

Fabrizio Handel

 

VITTORIA E RECORD DI CLASSE PER GIOVANNI GRASSO  ALLA 52ESIMA EDIZIONE DEL TROFEO LUIGI FAGIOLI

Gara strepitosa del pilota siciliano a bordo della sua seat ibiza,che polverizzava il suo record dei diesel con una vittoria di peso,risposte positive per Michele Bertelli dalla sua Giannini 650 NP.

San Sepolcro ( AR): Weekend da incorniciare per la scuderia 5 Speed alla 52esima edizione del Trofeo Luigi Fagioli, nono round del Civm, che si è disputato a Gubbio dal 18 al 20 Agosto.

Giovanni Grasso e la sua Seat Ibiza tdi hanno conquistato una vittoria di classe  solida, ben costruita sin dalle prove del sabato, una prestazione che ha permesso di polverizzare anche il record di classe della Racing Start diesel classe 2.0, a dimostrazione della competitività delle vetture a gasolio.

Il pilota siciliano, si è dimostrato sin da subito a suo agio  sui 4 km del tracciato eugubino,  avvicinandosi sin dalla prima sessione di prove con la sua Seat Ibiza Tdi al record di classe (2’24’15) segnando un 2’25’11, avvicinandosi maggiormente  nella seconda sessione di prove (2’24’93): Giovanni ha quindi chiuso il sabato al primo posto di classe.

Ma nelle due gare domenicali, il driver catanese, ha dato il meglio di sé: in gara uno ha abbattuto con decisione  il  precedente record di ben 3 secondi facendo segnare un 2’21’50, migliorandosi ulteriormente in gara 2 stampando un 2’20’25, ufficialmente nuovo record . Giovanni ha conquistato quindi la vittoria di classe con il tempo aggregato di 4’41’75,  nono tempo di gruppo Racing Start.

Prove positive per Michele Bertelli , impegnato nelle autostoriche, e per la sua Giannini  650 NP: il pilota ha partecipato solo alla prove del sabato, per testare gli interventi sulla sua vettura in vista degli ultimi due round di Civsa, dove si candida a vincere il titolo tricolore nella classe TC700 del 2° raggruppamento.

Bilancio quindi ottimo per la scuderia diretta dal team manager Claudio Bisceglia, che ora si prepara ad affrontare gli ultimi due cruciali round del Civsa.

 

L'Ufficio Stampa

Massaini Giorgio

BRUSCO STOP PER MARCO GIANESINI AL 25° RALLY VALLI VESIMESI

Martedì, 22 Agosto 2017 12:03 Published in Rally

BRUSCO STOP PER MARCO GIANESINI AL 25° RALLY VALLI VESIMESI

Un’uscita di strada nel corso della prima prova speciale mette subito fuori causa l’equipaggio lombardo Gianesini-Solari.

Sondrio – Marco Gianesini e Fulvio Solari sono stati costretti ad un prematuro ritiro nel corso del Rally Valli Vesimesi corsosi domenica 20 agosto. Nel corso della prima prova speciale, la Creviolo, l’equipaggio della Top Rally in gara con una Renault Clio S1600 è arrivato lungo in una curva destra sbattendo contro un terrapieno posto all’esterno della carreggiata. Il forte impatto ha costretto alla richiesta di cure mediche per il navigatore “Fulvione”. “I rallyday vanno affrontati con grinta fin dal primo metro perché altrimenti si rischia di perdere troppi secondi che non si riesce più a recuperare. Io e Fulvio eravamo partiti con fare deciso proprio per attaccare con decisione ma un mio errore nell’affrontare la curva ci ha fatto sbattere” racconta Gianesini; “faccio i migliori auguri di pronta guarigione all’amico Fulvio”.

Negli ultimi due anni, Gianesini ha affrontato 25 gare maturando solo due ritiri per uscita di strada e collezionando una vittoria assoluta, 20 podi di classe dei quali 7 assoluti.

 

Addetto stampa

Luca Del Vitto

LEONESSA CORSE IN GARA SUGLI ASFALTI DEL RALLY DEL FRIULI

Martedì, 22 Agosto 2017 11:51 Published in Rally

LEONESSA CORSE IN GARA SUGLI ASFALTI DEL RALLY DEL FRIULI

Saresera-Taufer e Parolaro-Marchioni saranno i due equipaggi che difenderanno i colori del sodalizio bresciano nel quarto appuntamento del Campionato Italiano Wrc. La gara si svolgerà venerdì 25 e sabato 26 agosto.

Brescia- Dopo i rally dell’Elba, 1000 Miglia e Marca Trevigiana, il Campionato Italiano Wrc affronterà la tappa numero quattro al Rally del Friuli che la bresciana Leonessa Corse proverà a vivere da protagonista durante il prossimo fine settimana.

Sulle strade di una della gare più celebri e storiche dello Stivale, Gianluca Saresera e Nicolas Parolaro saranno i due piloti che si metteranno in gioco nei monomarca di casa Peugeot e Suzuki.

Il bresciano Gianluca Saresera, come sempre affiancato dal trentino Daniel Taufer, gareggerà su una Peugeot 208 di classe R2B preparata dalla Vieffecorse: primo a pari merito con Carella nella graduatoria di categoria (Coppa Aci Sport), Saresera è anche sul terzo gradino del podio del Rally Cup, il trofeo indetto da Peugeot e Michelin (51 pt.); in Friuli inizierà il secondo girone che sarà composto anche dai rally di San Martino di Castrozza e Como. Saresera e Taufer partiranno con il numero 48. Questa sarà la quinta partecipazione di Saresera al rally friulano ma la prima in classe R2B; dal 2013 al 2016 il driver della Leonessa vi aveva partecipato con le Suzuki di classe R1B ed N2.

Altri portacolori della squadra lombarda saranno Nicolas Parolaro e Gianluca Marchioni. Il pilota sondriese classe ’92 cercherà di far fruttare al meglio la trasferta nei pressi di Cividale visto che per impegni personali aveva già dovuto saltare la prima gara dell’Elba. I progressi mostrati nei primi due appuntamenti (5° e 4° di classe) fanno sperare in un podio di Trofeo Suzuki che per il giovane valtellinese varrebbe oro. La Swift R1 utilizzata in gara e curata dalla Gliese partirà con il numero 117. Parolaro è attualmente quinto nella classifica di Coppa R1 indetta da Aci Sport.

Distribuito su sette prove speciali, il Rally del Friuli vedrà contesa la vittoria su poco più di cento chilometri di stage suddivisi nell’iniziale e spettacolare “Città dello Sport e del Benstare” (1,42 km) e nelle probanti “Trivio-San Leonardo”, “Tribil” e “Mersino” rispettivamente di 14,26 km, 14,89 km e 21,72.

La corsa partirà venerdì 25 ed arriverà sabato 26 agosto a Cividale del Friuli.

 

Addetto stampa

Luca Del Vitto 

Jonia Corse:  bottino quasi pieno  a  Gubbio al  trofeo Fagioli  

La scuderia di Giarre chiude in testa al CIVM  la prima parte di campionato a squadre, e si prepara ad affrontare le finali di Sicilia e Pedavena

 

Ottimi risultati ottenuti  al  Trofeo Fagioli per i piloti della scuderia siciliana, ma analizziamo il week end:

Domenico Scola porta a casa la vittoria assoluta e allunga in Campionato. Il pilota calabrese già dal sabato ha messo le cose in chiaro e, solo per colpa del manto stradale un po’ rovinato, non è riuscito ad eguagliare la sua performance cronometrica  dello scorso anno.  Passi decisamente positivi per il set up della sua Osella FA30 motorizzata ZYTEC,  feeling al massimo livello con il mezzo e con il suo team.

In  CN2000  Achille Lombardi vince gara 1 e arriva secondo in gara 2 , mantenendo così inalterato il distacco di punteggio sul suo diretto competitor per il campionato.

Grande gara per Francesco Conticelli con la sua Osella PA2000 che si aggiudica entrambe le gare sfoderando una grande prestazione in termini di guida e di cronometro; Vincenzo Conticelli chiude al 2 posto in classe 3000 in entrambe le gare con la PA30 motorizzata ZYTEC E2SC.

Luca Caruso con la Radical vince la classe 1600 in gruppo E2SC mentre Antonio Fichera conquista il 2 posto in classe 1600 del gruppo N a bordo della sua Citroen Saxo-

Domenica sfortunata per Renato Geremia e la sua Honda TYpe R di gruppo N 2000 che, dopo essersi girato in gara 1 e aver subito un piccolo danno, ha preferito non partire in Gara 2.

Adesso occhi e testa puntati alla prima delle 3 finali di campionato che si disputerà ad Erice dal 15 al 17 Settembre.

Sante Livrano

Ufficio stampa

Jonia Corse

LUCA ROCCATO A SCORZÈ SI SENTE VINCITORE

Lunedì, 21 Agosto 2017 18:48 Published in Rally

LUCA ROCCATO A SCORZÈ SI SENTE VINCITORE

Il pilota di Villadose, al via per i colori di Fiocco Sport e La Superba, ricorda il fratello Rossano chiudendo ai piedi del podio, di classe A6, alla guida di una Peugeot 106.

 

Villadose (Ro), 21 Agosto 2017 – È un raggiante Luca Roccato quello salito sulla pedana di arrivo al termine del Rally Città di Scorzè, edizione 2017, coronando il sogno di ricordare nel migliore dei modi il compianto fratello Rossano, compagno di mille avventure nel mondo rallystico.

Nel recente weekend il portacolori del sodalizio rodigino Fiocco Sport, iscritto per i colori della scuderia La Superba, ha concluso la propria trasferta in terra veneziana con un ottimo quarto posto di classe A6 nonché decimo nella classifica generale di gruppo A.

Una gara difficile, selettiva e resa insidiosa dalle condizioni meteo che, anche quest'anno, hanno segnato pesantemente la classifica al termine della prima frazione di gara, in notturna.

“Sono molto provato fisicamente ma contentissimo” – racconta Roccato – “perchè seppur è vero che guido tutto il giorno, essendo un camionista, tenere a bada queste piccole belve, se non sei abituato a farlo, non è per nulla semplice. In questi due giorni ho ricevuto una carica di emozioni notevole. Ho ancora gente che oggi mi chiama per farmi sentire la propria vicinanza. Ho sentito davvero tanto il calore delle persone che mi circondavano in questo weekend ed era proprio quello di cui avevo bisogno per ricordare nel migliore dei modi mio fratello Rossano.”

Dopo una prima presa di contatto con la Peugeot 106 Rallye gruppo A, messa in campo dal team Galiazzo, per Roccato e per il navigatore David Granziera giunge il momento atteso di dare fuoco alle polveri, con la prima prova speciale di “Fassinaro”.

Con otto partenti al via il pilota di Villadose apre le danze con un buon quinto tempo, posizione che manterrà saldamente sino al termine della prima frazione del Sabato.

Il giorno seguente, tolte le fanalerie supplementari, il passo di Roccato migliora, seppur rimanendo ampiamente in sicurezza, con il chiaro ed unico obiettivo di riuscire a salire sulla pedana di arrivo dalla quale era partito la sera prima.

Complice l'uscita di scena di Artuso, sull'undicesimo crono in programma, il driver polesano guadagna un'altra posizione, salendo al quarto posto, per poi avviarsi verso il centro di Scorzè dove l'organizzatore dell'evento gli ha riservato una gradita ed inaspettata sorpresa, facendolo salire sul gradino più alto del podio, con tanto di spumante per festeggiare l'arrivo.

“Le prime due prove del Sabato è andata bene” – sottolinea Roccato – “ma poi, con il buio, abbiamo fatto un po' di fatica, specialmente quando ci si è messa di mezzo la pioggia. Grazie a David che mi ha trasmesso tanta calma in abitacolo, mi sono trovato davvero bene con lui. Il giorno seguente, con il sole, è stato tutto più semplice. Sapevamo bene di non poter andare al limite con una vettura così impegnativa. Ci siamo resi conto che staccavamo molto in anticipo, proprio perchè non volevamo rischiare nulla e tagliare solamente il traguardo nel ricordo di Rossano. Grazie di cuore a Davide Fiocco, a Paolo Benvenuti ed a tutto il team Galiazzo che ci ha dato il massimo supporto, seguendoci e dandoci preziosi consigli. Mi sento il vincitore.”

Immagine a cura di Fotosport

L'Ufficio Stampa

Fabrizio Handel

LO SCORZÈ DI SCETTRI DURA SOLO DUE SPECIALI

Lunedì, 21 Agosto 2017 18:34 Published in Rally

LO SCORZÈ DI SCETTRI DURA SOLO DUE SPECIALI

Il pilota di Este, in gara con una Renault Clio Williams gruppo A, si vede costretto ad alzare la bandiera bianca, dopo pochi chilometri, causa noie tecniche.

Ospedaletto Euganeo (Pd), 21 Agosto 2017 – Sposa bagnata, sposa fortunata ed ecco come il matrimonio tra Valerio Scettri ed Irontech Motorsport, in occasione del Rally Città di Scorzè tenutosi lo scorso weekend, va interpretato in un'ottica futura.

Il portacolori del neonato sodalizio patavino ritornava, con Gianni Bergamasco alle note, a calarsi nell'abitacolo della Renault Clio Williams gruppo A dopo lo sfortunato epilogo del Valli Vesimesi dello scorso anno.

“È passato praticamente un anno da quando non tornavo ad indossare tuta e casco” – racconta Scettri – “ed il desiderio di tornare ad assaporare il gusto dell'adrenalina era tanto. Seppur non fossi al cento per cento, a livello fisico, ero molto sereno e pronto a togliermi la tanta ruggine accumulata, soprattutto per iniziare al meglio questa nuova avventura con Irontech Motorsport.”

Nel tardo pomeriggio di Sabato 19 Agosto, al calare del sole, la trazione anteriore d'oltralpe, con il numero 25 sulle fiancate, scende dalla pedana di partenza per avviarsi verso il primo impegno di giornata, la speciale di “Fassinaro”.

Che il pilota di Este non fosse particolarmente in forma lo si percepisce subito con un fuori programma che, tra spegnimento della vettura e manovre per il rientro in strada, gli brucia almeno una trentina di secondi, tagliandolo di fatto già fuori dalla lotta per le posizioni che contano.

La seconda speciale in programma, quella di “Noale”, sancirà la conclusione anticipata della trasferta per il portacolori di Irontech Motorsport.

“Durante la prova di Noale” – sottolinea Scettri – “ci siamo resi conto che sulla vettura qualcosa non funzionava a dovere. Il nostro obiettivo era unicamente quello di arrivare alla fine per ritrovare tutti quei meccanisimi che, se non sono oliati, non ti permettono di esprimerti al massimo del tuo potenziale. Non sapendo esattamente quale fosse la causa e con l'intento di evitare di trovarci con dei problemi più seri sulla Clio abbiamo deciso, amaramente, di fermarci.”

 Uno stop prematuro che rimanda ai prossimi appuntamenti sia Scettri che Irontech Motorsport, in quanto l'avventura in terra veneziana è durata troppo poco per poterne giudicare il valore.

“Il nostro intento, nel programma che ci siamo prefissati per questo 2017, è quello di essere al via del Rally Città di Bassano, uno degli appuntamenti più importanti del Triveneto” – aggiunge Scettri – “ma i recenti eventi atmosferici, che hanno colpito anche la prima frazione dello Scorzè, ci prospettano un lungo periodo di intenso lavoro. Volevamo macinare chilometri qui a Scorzè proprio per presentarci al meglio al Bassano ma, impegni di lavoro permettendo, dovremo, in pratica, ripartire da zero perchè la decina di chilometri percorsi qui non ci può dare i riscontri che speravamo di avere. Sarà un duro lavoro ma siamo pronti a dare il meglio.”

Immagini a cura di fotosport

L'ufficio stampa

Fabrizio Handel

Irontech Motosport