Alex Silvaggi nel Drcsportmanagement
Alex Silvaggi nel Drcsportmanagement
Trivellato Racing punta il rush finale del Tricolore GT a Vallelunga
Trivellato Racing punta il rush finale del Tricolore GT a Vallelunga
AUTOMOBILISMO: SEMAFORO VERDE PER SCUDERIA IL 14° TROFEO NATALE NAPPI
AUTOMOBILISMO: SEMAFORO VERDE PER SCUDERIA IL 14° TROFEO NATALE NAPPI
Giuseppe Cartia chiude la stagione con due vittorie a Misano
Giuseppe Cartia chiude la stagione con due vittorie a Misano
Fenici all'esordio nel Tricolore GT e a Vallelunga sulla Cayman
Fenici all'esordio nel Tricolore GT e a Vallelunga sulla Cayman
PROJECT TEAM ALLA VOLTA DI VALLELUNGA
PROJECT TEAM ALLA VOLTA DI VALLELUNGA
Rovera al gran finale del Tricolore GT su Ferrari a Vallelunga
Rovera al gran finale del Tricolore GT su Ferrari a Vallelunga
Atzori Francesco Vice Campione Fx Italian series ( Fx3)
Atzori Francesco Vice Campione Fx Italian series ( Fx3)
Nasce la scuderia motoristica “DIRT RALLY LAZIO”
Nasce la scuderia motoristica “DIRT RALLY LAZIO”
I baby piloti seguiti dal Drcsportmanagement sfiorano il Titolo
I baby piloti seguiti dal Drcsportmanagement sfiorano il Titolo
WSK OPEN CUP DIFFICILE PER RINICELLA.
WSK OPEN CUP DIFFICILE PER RINICELLA.
IL FORMULA CHALLENGE TRICOLORE “MAGNA GRECIA” E’ DI VITO CIRACI’
IL FORMULA CHALLENGE TRICOLORE “MAGNA GRECIA” E’ DI VITO CIRACI’
Rasero è Campione TopJet F 2000 Italian Trophy 2020
Rasero è Campione TopJet F 2000 Italian Trophy 2020
Pole annunciata di Pellegrini a Misano nel TopJet F 2000
Pole annunciata di Pellegrini a Misano nel TopJet F 2000
IL “MAGNA GRECIA” PER DECIDERE IL CAMPIONATO ITALIANO FORMULA CHALLENGE
IL “MAGNA GRECIA” PER DECIDERE IL CAMPIONATO ITALIANO FORMULA CHALLENGE
Nelle libere del Topjet F2000 Pellegrini già all'attacco
Nelle libere del Topjet F2000 Pellegrini già all'attacco
Atzori Francesco all'ultimo Round della Fx.
Atzori Francesco all'ultimo Round della Fx.
I Babydriver del Drcsportmanagement al via ad Artena
I Babydriver del Drcsportmanagement al via ad Artena
Al tricolore Formula Challenge “Magna Grecia”, Max Racing a caccia di punti
Al tricolore Formula Challenge “Magna Grecia”, Max Racing a caccia di punti
Valente Alessandro seguito dal Drcsportmanagement
Valente Alessandro seguito dal Drcsportmanagement
LA SCUOLA FEDERALE ACI SPORT CON OTK KART GROUP PRESENTA IL 2° STAGE KARTING
LA SCUOLA FEDERALE ACI SPORT CON OTK KART GROUP PRESENTA IL 2° STAGE KARTING
Giuseppe Cartia e Mattia Ziletti all'assalto di Misano
Giuseppe Cartia e Mattia Ziletti all'assalto di Misano
Weekend Vittorioso per il Drcsportmanagement
Weekend Vittorioso per il Drcsportmanagement
Ricca finale nel Topjet F2000 Italian Trophy
Ricca finale nel Topjet F2000 Italian Trophy
SCUDERIA VESUVIO,  CONFERMATO IL 14° TROFEO NATALE NAPPI
SCUDERIA VESUVIO, CONFERMATO IL 14° TROFEO NATALE NAPPI
Scarafone Alberto conquista il podio
Scarafone Alberto conquista il podio
Il Cir­cui­to in­ter­na­zio­na­le di Na­po­li ha por­ta­to bene agli al­fie­ri del­la scu­de­ria RO ra­cing. Sa­ve­rio Mi­glio­ni­co e  Jes­si­ca Sca­ra­fo­ne si sono im­po­sti nel­le loro ca­te­go­rie.
Il Cir­cui­to in­ter­na­zio­na­le di Na­po­li ha por­ta­to bene agli al­fie­ri del­la scu­de­ria RO ra­cing. Sa­ve­rio Mi­glio­ni­co e Jes­si­ca Sca­ra­fo­ne si sono im­po­sti nel­le loro ca­te­go­rie.
Confermato a Misano l’ultimo round del Topjet F2000 Italian Trophy
Confermato a Misano l’ultimo round del Topjet F2000 Italian Trophy
Al Levante Circuit week end di sport e condivisione sui kart
Al Levante Circuit week end di sport e condivisione sui kart
Molinaro a Imola vince ed è Under 25 nel Tricolore Prototipi
Molinaro a Imola vince ed è Under 25 nel Tricolore Prototipi
RINICELLA PUNTA AD UN NUOVO OBIETTIVO: LA WSK OPEN CUP.
RINICELLA PUNTA AD UN NUOVO OBIETTIVO: LA WSK OPEN CUP.
Conclusa l’attività del check point clinico di AREU al centro medico dell’Autodromo Nazionale Monza
Conclusa l’attività del check point clinico di AREU al centro medico dell’Autodromo Nazionale Monza
A Magione il Campionato Italiano Autostoriche
A Magione il Campionato Italiano Autostoriche
Due i rappresentanti della scuderia RO racing nelle gare in programma al Circuito di Napoli.
Due i rappresentanti della scuderia RO racing nelle gare in programma al Circuito di Napoli.
Weekend all'ombra del Vesuvio
Weekend all'ombra del Vesuvio
Drcsportmanagement all'ultimo Round del Campionato Regionale Campania
Drcsportmanagement all'ultimo Round del Campionato Regionale Campania
FULL IMMERSION NELLA WSK OPEN CUP PER IL TEAM DRIVER.
FULL IMMERSION NELLA WSK OPEN CUP PER IL TEAM DRIVER.
Al Levante Circuit il Regionale ed il Trofeo Master Karting
Al Levante Circuit il Regionale ed il Trofeo Master Karting
Imola rush decisivo per Molinaro
Imola rush decisivo per Molinaro
HP Sport RRT si laurea Campione Italiano Velocità su Terra A Davide Casarin il titolo assoluto
HP Sport RRT si laurea Campione Italiano Velocità su Terra A Davide Casarin il titolo assoluto
Rosa Guerra

Rosa Guerra

“Pomarance” al quarto posto per Andrea Volpi

Martedì, 17 Novembre 2020 19:02 Published in Rally

 “Pomarance” al quarto posto per Andrea Volpi

Per il pilota di Portoferraio nuova gara di livello, tornando alla guida della Renault Clio S1600,

con al fianco Michele Maffoni, nonostante difficoltà di assetto e gomme.

Tornata alle gare anche la moglie Paola Fedi, pure lei con una Clio S1600,

affiancata da Jessica Fredianelli, prime nella categoria femminile.

 

 

 

Portoferraio, Isola d’Elba (Livorno), 17 novembre 2020 

Andrea Volpi di nuovo a segno, con un’altra “firma” di livello, stavolta al 7° Rally Day di Pomarance, in Valdicecina (Pisa), corso domenica scorsa.

Il pilota di Portoferraio ha finito quarto assoluto tornando alla guida con una vettura a due ruote motrici, la Renault Clio S1600 del Team Top Rally di Verona, sulla quale era affiancato di nuovo dal fido Michele Maffoni.

Non è stata una gara facile, nonostante il risultato di livello, peraltro a pochi secondi dal vincitore assoluto,  Volpi si è dovuto di nuovo adeguare alla guida di una vettura a due ruote motrici, nel primo giro di prove ha sofferto problemi di set-up e gomme, non riuscendo a far scorrere a dovere la millesei francese. Molto meglio la fase centrale e finale dell’impegno, poi, con il miglior tempo assoluto siglato in due prove, segno che il portacolori del Bardahl Rally Team Elba avrebbe potuto lottarsela per la vittoria assoluta solo se avesse avuto moto di svolgere test pre-gara, dato che lo shakedown del sabato era stato annullato.

Alla gara era al via pure la consorte di Volpi, Paola Fedi, una delle “lady driver” più conosciute ed anche redditizie in Italia come risultati, ferma da ben cinque stagioni. L’ultima sua gara fu infatti nel 2015 proprio a Pomarance e da qui è ripartita con lo stimolo giusto andando ad aggiudicarsi la vittoria nella classifica femminile anche le con hna Renault Clio Super 1600, sulla quale era affiancata da Jessica Fredianelli (la copilota che ha affiancato Volpi al Trofeo Maremma). Dopo un avvio cauto Le due lady driver hanno preso ritmo, pur con una leggera “toccata” in una chicane di rallentamento, per poi finire in crescendo, anche con riscontri cronometrici di assoluto rispetto.

“Un buon risultato – commenta Volpi – ma non ne sono comunque soddisfatto. Potevamo fare di più. Purtroppo le prime due prove, dove ho dovuto riprendere in mano tutti gli equilibri necessari per guidare una trazione anteriore sono state quelle che ci hanno condizionato la gara. Alla fine è venuto fuori qualcosa di buono in termini cronometrici, cosa che credo abbia indicato che potevamo davvero aspirare a qualcosa di più. Alla fine prendiamo questo quarto posto in una gara che è stato comunque un successo per tutti averla potuta portare a termine viste tutte le difficoltà che sono merse dal momento in cui viviamo. Per questo complimenti all’organizzazione”.

 

FOTO: VOLPI CON LA RENAULT CLIO S1600 (FOTO AMICORALLY)

 

#Rally #motorsport  #Rallypassion #AndreaVolpi #MicheleMaffoni #VolpiMaffoni #Bardahl #BardahlItalia #GoccedellElba #PaolaFedi  #RallyDayPomarance 2020 #TrofeoRallyToscano  #ClioS1600 #FediFredianelli #JessicaFredianelli #Pomarance

 

UFFICIO STAMPA

AB Racing a due punte per la finale della Carrera Cup Italia a Monza

 

Ultimo atto del monomarca tricolore per il team che fa capo ad Autocentri Balduina e gestito in pista da SVC The Motorsport Group,

 che torna a schierare le 911 GT3 Cup “targate” Centri Porsche di Roma con il “pro” Cerqui, vincitore in gara 1 nella scorsa tappa al Mugello,

il rookie Strignano. Le due gare in diretta tv sabato su Sky Sport Collection e domenica su Sky Sport Arena e Cielo

 

 

Roma, 5 novembre 2020. 

Finale 2020 della Porsche Carrera Cup Italia Monza per il team AB Racing, che nel weekend dell'8 novembre schiera un attacco a due punte al volante delle 911 GT3 Cup “targate” Centri Porsche di Roma che la squadra che fa capo agli Autocentri Balduina porta in pista in collaborazione con SVC The Motorsport Group. In occasione dell'ultima sfida stagionale AB Racing torna a schierare con ambizione il 28enne driver bresciano Alberto Cerquiautore finora di due vittorie, entrambe colte al Mugello. La prima nel round d'esordio lo scorso luglio, la seconda proprio nella scorsa tappa disputata a inizio ottobre. Sull'altra GT del team romano salirà invece il 22enne rookie Benedetto Strignano. Il pilota pugliese di Barletta è alla terza presenza sulla 911 GT3 Cup dopo l'esordio a suon di sorpassi vissuto a Vallelunga e il primo arrivo in zona punti conquistato al Mugello, dove si è reso protagonista di un fine settimana convincente e sempre in progressione che fa ben sperare.

 

 

 

Raimondo Amadio, a capo di SVC The Motorsport Group: Arriviamo all'appuntamento finale di una Carrera Cup Italia certamente impegnativa dove comunque abbiamo saputo far vedere delle belle situazioni. La stagione è stata caratterizzata da uno step in avanti nella filosofia di AB Racing rispetto agli anni passati, quando abbiamo consolidato la struttura. Ora siamo concentrati di più sul fattore performance e abbiamo ottenuto anche delle vittorie importanti. Monza è una pista dove abbiamo sempre fatto bene nelle nostre varie presenze nelle diverse circostanze e in quest'ultimo round 2020 lavoreremo per riuscire a ripeterci e concluderlo con un risultato di rilievo.

 

 

 

Sul circuito brianzolo, Tempio della Velocità, il programma della serie di Porsche Italia prevede le due gare da 28 minuti + 1 giro sabato 7 novembre alle 16.10 con diretta tv su Sky Sport Collection (canale 205 di Sky) e domenica alle 9.55 in diretta su Sky Sport Arena (204 di Sky) e anche in chiaro su Cielo (canale 26 digitale terrestre). Entrambe le gare sono disponibili in diretta pure via web su www.carreracupitalia.it .

 

Calendario Carrera Cup Italia 2020: 17-19 luglio Mugello; 31 luglio-2 agosto Misano; 28-30 agosto Imola; 18-20 settembre Vallelunga; 2-4 ottobre Mugello; 6-8 novembre Monza.

 

L'ufficio stampa

Il Tuscan Rewind 2020 è confermato

Mercoledì, 04 Novembre 2020 18:22 Published in Rally

Il Tuscan Rewind 2020 è confermato

 

Alla luce delle disposizione emanate con il DPCM in vigore da domani l’evento finale del “tricolore” rally,

in programma dal 20 al 22 novembre, non ha controindicazioni circa l’effettuazione.

 Due i giorni di gara, il primo per i tricolori di rally “moderni”,

il secondo per la parte “historic”, Cross Country e per la regolarità sport.

 L’evento previsto “a porte chiuse”, secondo prescrizioni vigenti per il contenimento del contagio epidemiologico.

 Chiusura del periodo di adesioni fissata per mercoledì 11 novembre.

 

 

 

 

MONTALCINO (Siena), 05 novembre 2020 – 

L’ultima prova del Campionato Italiano Rally, l’11° TUSCAN REWIND, in programma da 20 al 22 novembre, in ragione di quanto espresso dall’ultimo DPCM in vigore da domani e sino al 3 dicembre, non ha alcuna controindicazione a che possa disputarsi.

Tenuto conto che l’evento è parte integrante di un Campionato Nazionale, peraltro aperto alla partecipazione straniera ed anzi, le validità “tricolori” sono ben quattro, la gara dunque potrà disputarsi nel pieno rispetto delle direttive impartite dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri (Articolo 1 – capo e), le quali confermano che restano consentite soltanto le competizioni e gli eventi sportivi - dei settori professionistici e dilettantistici - riconosciuti di interesse nazionale dal Coni, e dalle rispettive federazioni sportive nazionale, come è appunto nel caso del Tuscan Rewind.

Le norme del nuovo DPCM prevedono che ci si possa spostare tra Regioni per motivi comprovati di lavoro (come nel caso dei team che forniscono le vetture da corsa) e nel caso di partecipanti a competizioni sportive di interesse nazionale (gli equipaggi iscritti ad un rally), possono adottare gli stessi criteri.

Ci sarà tempo ancora una settimana, per aderire alla chiamata di Eventstyle, l’organizzatore, le iscrizioni sono aperte sino all’11 novembre, per l’atto finale del Campionato Italiano Rally (CIR), che per tutte le categorie in campo sarà davvero l’ultima spiaggia per assegnare i titoli.

Il fatidico scudetto, il Tuscan Rewind oltre che al CIR lo assegnerà al Campionato Italiano Rally Terra (CIRT), al Campionato Italiano Rally Terra Storico (CIRTS) ed al Campionato Italiano Cross Country (CICC), ed avrà anche il contorno esclusivo dell’irrinunciabile appuntamento con la “regolarità sport”.

DUE GIORNI DI GARA PER DARE IL GIUSTO RISALTO A TUTTI

L’organizzazione ha predisposto tutto quanto al meglio, strutturando l’evento in due giorni, pensandolo soprattutto per chi corre, per evitare problematiche alle singole validità e dare la giusta misura per i titoli di coda dei varii campionati. Ed ecco che le quattro validità, più la gara di regolarità sport, si svolgeranno in due giornate, sulle stesse prove speciali, al fine di creare meno disagi possibili ai concorrenti.

Tutto, dunque è stato pensato al che il Tuscan Rewind debba essere una grande festa dei rallies italiani, quella soprattutto perché lo “scudetto” si giocherà in un contesto decisamente “magico”, che riporta appunto agli anni d’oro delle corse su strada, agli sterrati della provincia di Siena, quelli che da dieci anni identificano l’evento, andando a confermare anche la sua alta valenza in chiave di indotto turistico e quindi di forte ricaduta economica e di immagine per i luoghi interessati dalla competizione.

EVENTSTYLE tiene sottolineare che la gara, per disposizioni governative, sarà “a porte chiuse” per evitare assembramenti di persone. Quindi, lungo le prove speciali NON prevede zone specifiche per il pubblico. Tutte le aree nevralgiche della competizione non ammetteranno presenza di persone se non gli addetti ai lavori, nel numero previsto dal protocollo sanitario vigente.  Il parco assistenza, il riordino, la direzione gara oltre alla cerimonia di partenza e di arrivo permetteranno l’accesso solo al personale addetto ai lavori, con possibili limitazioni previste anche per gli operatori media.

Per far rispettare queste prescrizioni, i luoghi della gara, dalle prove speciali, ai riordinamenti ed al parco di assistenza, saranno presidiati da Forze dell’Ordine le quali avranno il compito di limitare gli accessi ai soli aventi titolo.

L’organizzazione confida nella comprensione da parte di tutti per il rispetto delle normative, chiedendo la massima collaborazione da parte degli appassionati e degli addetti ai lavori oltre che della popolazione residente. Per ovviare a questo si sta predisponendo un programma di dirette streaming della gara, trasmesse sulle piattaforme di interazione sociale, le cui caratteristiche ed orari verranno resi noti appena definiti.

 

UN SABATO ED UNA DOMENICA DA GRANDI FIRME SU UN PERCORSO D’AUTORE

In questa stagione molto particolare, condizionata dalla pandemia da Covid-19, il mondo delle corse si è adattato giocoforza ad uno stile snello. Tuscan Rewind non fa eccezione: pochi chilometri di gara, tutto il più compatto possibile, ma non significa che il rally perda fascino e attenzione da parte di tutti gli appassionati ed addetti ai lavori delle corse su strada. In questo caso, strada bianca d’autore.

L’edizione 2020 del Tuscan Rewind avrà modificati alcuni suoi caratteri, rimanendo la sede del quartier generale a Montalcino all’ Albergo “Al Brunello” mentre è confermata la logistica del parco assistenza a Buonconvento con due riordini nel prestigioso scenario della Tenuta Caparzo.

Motori accesi e via alle sfide dunque, con le competizioni del CIR e CIRT che si svolgeranno in tappa unica sabato 21 novembre, con partenza alle ore 7,01 ed arrivo alle ore 16,01 (tutto a Montalcino), mentre la domenica 22 novembre sarà riservata esclusivamente al Campionato Italiano Rally Storici su terra ed al Cross Country, con partenza alle ore 08,00 ed arrivo dalle ore 16,00 (sempre a Montalcino). Tre prove per tre volte, con 92,280 chilometri cronometrati sul totale che misura 248,150.

Percorso identico nelle due giornate ma con chilometraggi diversi. Saranno tre, le prove diverse da affrontare per tre volte per il Campionato Italiano Rally (CIR) e per il Campionato Terra (CIRT), per un chilometraggio complessivo di 92,280 km. su un percorso totale di 248,150. Mentre la parte “Historic”  e “fuoristrada” avranno una prova in meno (la “Castiglion del Bosco”), un percorso complessivo ed anche di distanza competitiva ridotte, quindi con 64,710 chilometri di “piesse” (due diverse per tre volte) sui 217,470 totali. Sempre domenica si svolgerà poi la gara riservata alle vetture della Regolarità Sport.

www.tuscanrewind.com  

#Rally #motorsport #TuscanRewind2020  #AciSport #CIR #CIRT  #CIRTStorico #CICrossCountry  #Eventstyle #Montalcino #Buonconvento #Caparzo #toscana #italy #tuscany #wine #italia #cretesenesi  #crete

 

FOTO MASSIMO BETTIOL

 

UFFICIO STAMPA

Raptor Engineering raddoppia con Barri e Bacci su Porsche a Monza

 

Ultimo round 2020 in Carrera Cup Italia con grandi novità per il team fondato da Andrea Palma, che oltre a confermare la presenza del pilota bolognese già protagonista al Mugello schiera il “deb” toscano con lo sguardo rivolto anche al futuro: “Un orgoglio portare ancora novità, dovremo fare squadra”. Le gare in diretta tv sabato su Sky Sport Collection e domenica su Cielo

 

 

Modena, 4 novembre 2020. Gran finale di stagione per il team Raptor Engineering nella Porsche Carrera Cup Italia all'Autodromo Nazionale di Monza nel weekend dell'8 novembre. Nell'occasione il team modenese raddoppia e ha in procinto di schierare due Porsche 911 GT3 Cup “targate” Centro Porsche Catania, portando a compimento l'iniziale obiettivo stagionale anche in ottica 2021 e facendo esordire in una delle serie più competitive un altro rookie, il giovanissimo Alessio Bacci.

Classe 2002, il pilota lucchese di Pietrasanta vanta ottime esperienze nel karting, ma si è appena affacciato nel mondo dell'automobilismo, nel quale non ha mai guidato vetture GT con prestazioni così elevate. La prima presa di contatto di Bacci con la 911 GT3 Cup è avvenuta durante il test disputato la settimana scorsa proprio a Monza, dove era presente anche il compagno di squadra Giacomo BarriIl 29enne pilota bolognese originario di Cantù tornerà in azione con la squadra diretta da Andrea Palma dopo il convincente esordio nel monomarca tricolore avvenuto il mese scorso al Mugello.

 

 

Nello scorso round, infatti, grazie a un settimo posto in rimonta sul bagnato in gara 1 e al sesto posto di gara 2, Barri ha conquistato i migliori piazzamenti 2020 per il team Raptor, che ora a Monza cercherà di concludere la prima stagione in Carrera Cup Italia con un altro risultato in progressione, preparando al meglio il terreno sul quale costruire i programmi 2021. Sul circuito brianzolo, Tempio della Velocità, le due gare da 28 minuti + 1 giro in programma si disputano sabato 7 novembre alle 16.10 con diretta tv su Sky Sport Collection (canale 205 di Sky) e domenica alle 9.55 in diretta su Sky Sport Arena (204 di Sky) e anche in chiaro su Cielo (canale 26 digitale terrestre). Entrambe le gare sono disponibili in diretta HD pure via web su www.carreracupitalia.it .

 

 

Il team principal Palma dichiaraMonza è un weekend importante per diversi aspetti. Il primo è il fatto che debuttiamo con due vetture: è un orgoglio riuscirci in questa finale e in un momento generale così complesso, ma sarà anche più impegnativo e coinvolgerà più componenti nel team, il che sarà utile in ottica team building, per fare squadra. Dopo il buon exploit di Barri al Mugello, ottenere una conferma o magari qualcosa di più sarebbe ideale in vista del prossimo anno. Giacomo è un professionista, fondamentale a Monza sarà lavorare tutti nella stessa direzione. Anche con Bacci. Alessio non ha ancora 18 anni e ora deve stare in macchina e imparare attraverso un approccio più da allenamento che da competizione pura. Monza è un banco prova in cui certamente potrà testare le proprie capacità, ma soprattutto concentrarsi sul prendere più confidenza possibile con auto e squadra. Poi vedremo se magari ci sarà qualche altra occasione di macinare ulteriori chilometri entro fine anno. Il desiderio di intraprendere un percorso c'è e Raptor è disposta a farlo crescere seguendolo nel migliore dei modi.

Il team è presente sul web via social media facebook @raptorengineeringteam e instagram @raptor_engineering e sito ufficiale www.raptorengineering.it .

Calendario Porsche Carrera Cup Italia 2020: 19 luglio Mugello; 2 agosto Misano; 30 agosto Imola; 20 settembre Vallelunga; 4 ottobre Mugello; 8 novembre Monza.

 

L'ufficio stampa

Scuderia impegnata alle finali di Como

Mercoledì, 04 Novembre 2020 18:05 Published in Rally
Scuderia impegnata alle finali di Como
 
 


Ed eccoci finalmente alla finale CRZ del Rally Aci Como, atto conclusivo dei campionati di zona. Anche la scuderia EfferreMotorsport sarà presente con tre equipaggi qualificati ed un copilota.
Partiamo proprio da quest'ultimo, Fabio Vasta, impegnato a dettare le note sulla Peugeot 208 R2 della GMA #95 pilotata da Fabrizio Panicucci.
Con il #123 ritroviamo Massimiliano Nussio e Debora Fancoli, reduci da un buon Rally Rubinetto, li ritroveremo a bordo della Renault Clio Rs N3 in una gara che si preannuncia molto difficile e combattuta.
Poco dopo, con il #128, Simone Goldoni ed Eric Macori sulla nuova Suzuki Swift Sport Hybrid, per loro la presenza solitaria in R1 nazionale ma cercheranno di confrontarsi con le altre R1 in gara, dalla sorella Swift alle nuove Renault Clio Rally5. Tantissimi avversari e la voglia di un confronto diretto con la concorrenza in ottica 2021.
Infine con il #177 gli oltrepadani Andrea “Tigo” Salviotti e Susy Ghisoni anche loro a bordo della Suzuki Swift RS 1.6 Plus.
“Prove belle e toste – dichiara Tigo – mi piace la gara di Como e cercheremo di ottenere un buon risultato. Bisognerà lottare sino all'ultimo chilometro”.
La gara scatterà venerdì con la prova Alpe Grande, Sabato la gara con le prove di Sormano e Bellaggio, due passaggi) ed uno ancora sull'Alpe Grande.
 
L'ufficio stampa 
 

7° RALLY DAY DI POMARANCE:

TUTTO PRONTO PER UNA NUOVA EDIZIONE DI SPESSORE

La classica gara autunnale, tra le più apprezzate e partecipate in Toscana e non solo, viene confermata con il format degli anni passati, due prove speciali da correre tre volte.

L’organizzazione viaggia a pieno ritmo per dare continuità ai successi degli anni precedenti. Tutto pronto anche per quanto riguarda la parte “amministrativa” con tutte le autorizzazioni ottenute.

Verrà nuovamente celebrata, con un’apposita “sfida” ed un montepremi di forte interesse, la Renault Clio Williams, una delle vetture simbolo dei rallies di tutto il mondo.

Per le iscrizioni chiesta proroga sino a lunedì 9 novembre.

 

 

POMARANCE (Pisa), 04 novembre 2020 – 

Tutto pronto, ogni tassello è praticamente al proprio posto, per il  Rally Day di Pomarance, in programma per il 14 e 15 novembre, terz’ultima gara della lunga stagione di rally in Toscana. Manca soltanto il sentire accendere i motori e dare il via alle sfide, per l’evento organizzato da da Larserprom 015, insieme a Jolly Racing Team e con la collaborazione del Comune di Pomarance.

Per l’argomento iscrizioni è stata chiesta proroga sino a lunedì 9 novembre, per dar modo di aderire alla chiamata dell’organizzazione anche a chi sinora ha avuto esitazioni o difficoltà a organizzare la trasferta in Valdicecina.

L’evento ha già ottenuto tutte le autorizzazioni necessarie per il suo svolgimento, conferma dell’ottimo lavoro svolto e del significativo rapporto di collaborazione con gli entri e le istituzioni.

“Oramai ci siamo, tutto è pronto, per il Rally di Pomarance – sottolinea il patron Gianni Lazzeri – anche alla luce di quello che pare dovrà essere contenuto nelle prescrizioni del DPCM che stiamo aspettando. La gara è iscritta al calendario nazionale della Federazione Aci Sport ed in quanto tale si svolgerà ovviamente nel pieno rispetto del protocollo emanato sempre da Aci Sport al fine di prevenire e ridurre il rischio di diffusione della pandemia tra atleti, tecnici, dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano. Gli spostamenti di squadre, addetti ai lavori, partecipanti sono consentiti per motivi lavorativi (come nel caso dei team) e per prendere parte alle competizioni nazionali come la nostra (nel caso degli equipaggi). Abbiamo inoltre chiesto alla Federazione la proroga a lunedì 9 novembre del termine ultimo per presentare l’iscrizione al Rally. Questo consentirà agli indecisi, e certamente ce ne sono a causa del continuo evolversi delle normative, di unirsi ai già tanti iscritti alla nostra gara”.

Manca davvero sventolare la bandiera di partenza e proprio per questo l’organizzazione comunica agli interessati, quindi piloti, scuderie, team, media, che il 7° Rally Day di Pomarance  al momento non ha alcun impedimento al che la gara non debba corrersi.

Il rally è iscritto al calendario come manifestazione di interesse nazionale ed in ragione di questo, gli spostamenti - anche fuori regione - di persone legate all’evento saranno consentiti, sia per le squadre e per gli addetti ai lavori, sia per i partecipanti stessi.

SARA’ DI NUOVO “CLIO WILLIAMS”

La gara quest’anno viene infatti riproposta sulla scena nazionale con un “must”, quello del 2° Clio Gruppo A Rally Event, iniziativa rinnovata per tornare a celebrare una delle vetture da rally più amate ed anche più vincenti al mondo, decisamente la “Regina” delle vetture a due ruote motrici, la RENAULT CLIO WILLIAMS GRUPPO A. Confermati per esso molti premi sulla linea dello scorso anno, assai apprezzata dai partecipanti.

PERCORSO CONFERMATO COME IL RECENTE PASSATO

In totale, la gara misura 210,390 chilometri, dei quali 35,760 di distanza competitiva: due prove speciali distinte da correre tre volte. Eccole:

PROVA SPECIALE 1-3-5 “VALLE DELLA TROSSA” – KM. 7,000

Si tratta della celebre “piesse” di “Micciano”, un caposaldo del rallismo toscano. Quest’anno, rispetto all’anno passato ripropone la parte finale, che non venne interessata a causa di una frana che non permetteva il passaggio delle vetture in gara. Ci sarà quindi quasi al gran completo il gran finale, con i celebri e spettacolari “tornanti”, per la gioia di chi corre e di chi sarà a guardare a bordo strada. La prova presenta un tracciato molto tecnico, con la seconda parte dell’impegno in salita punteggiata da spettacolari tornanti su un fondo pressoché perfetto.

PROVA SPECIALE 2-4-6 “MONTECATINI VAL DI CECINA” – KM. 4,920

Partenza sulla Strada Provinciale 32 su fondo perfetto su sede stradale molto larga e veloce con ampi e spettacolari tornanti che portano agli oltre 500 metri slm di Montecatini Valdicecina. Si arriva praticamente al centro del paese dove troviamo una altrettanto spettacolare inversione che immette su strada stretta, sempre con fondo perfetto: due “tornantini” portano alla località “La miniera” e con una serie di passaggi misto-veloci si giunge al fine prova speciale.

MONTECATINI VALDICECINA E POMARANCE COMUNI “DA RALLY”

La gara, sino dalla sua prima edizione del 2008 favorisce un’importante ricaduta economica all’indotto turistico/ricettivo grazie all’incoming emozionale legato all’evento stesso in un periodo destagionalizzato. E’ intesa anche come importante veicolo di immagine per il territorio, due fattori di successo, uniti al convinto il sostegno degli Enti locali, con le Amministrazione Comunale di Montecatini Valdicecina e di Pomarance che lavorano a braccetto degli organizzatori proprio per l’amore del territorio ed un sempre suo maggiore coinvolgimento. Quest’anno si farà ancora più “quadrato”, considerata la difficile situazione economica legata alla pandemia che ha messo in forte crisi il comparto turistico ricettivo, per cui la conferma della gara arriva come un utile sostegno agli operatori del settore con tutto il seguito di persone che avrà.

LOGISTICA IN PARTE VARIATA

Confermata la logistica già conosciuta della gara: il quartier generale tornerà al “Teatro Dei Coraggiosi” di Pomarance, mentre la sala stampa sarà organizzata al “Centro comunale polivalente Savioli”, sempre in Pomarance, lungo la Starda Regionale 439, alle porte del paese. Sono invece confermate le location per i riordinamenti ed il Parco di Assistenza, previsti ancora nella zona artigianale di Pomarance. 

Anche lo “shakedown”, il test con le vetture da gara varia il luogo di svolgimento: sarà in un tratto della “vecchia” prova speciale “delle Macie”, lungo 2,100 chilometri e caratterizzato dal manto stradale nuovo.

 

PROGRAMMA DI GARA

APERTURA ISCRIZIONI:

GIOVEDI’ 15 OTTOBRE

CHIUSURA ISCRIZIONI:

MERCOLEDI’ 4 NOVEMBRE

CONSEGNA ROAD BOOK:

SABATO 14 NOVEMBRE

ore 07:30/10:00  - SPAZIO SAVIOLI, POMARANCE

RICOGNIZIONI AUTORIZZATE:

SABATO 14 NOVEMBRE

ore 08:00/12:00 CON UN MASSIMO DI TRE PASSAGGI PER PROVA, CON VETTURE DI SERIE NEL PIENO RISPETTO DEL C.D.S.;

CENTRO ACCREDITI, DISTRIBUZIONE TARGHE, NUMERI DI GARA, BRACCIALETTI:

SABATO 14 NOVEMBRE

SPAZIO SAVIOLI, POMARANCE

ore 10:00/12:00  PER ISCRITTI SHAKEDOWN

ore 12:00/14:00 TUTTI GLI ALTRI

VERIFICHE TECNICHE

SABATO 14 NOVEMBRE

POMARANCE, ZONA ARTIGIANALE (PARCO ASSISTENZA) - SECONDO PROTOCOLLO COVID

ore 10:30/12:30 (PARTECIPANTI ALLO SHAKEDOWN)

ore 12:30/14:30 (TUTTI GLI ALTRI)

SHAKEDOWN

SABATO 14 NOVEMBRE

ore 14:15/17:15 - SARANNO AUTORIZZATI QUATTRO PASSAGGI PER CONCORRENTE

PARTENZA

DOMENICA 15 NOVEMBRE

ore 08:00 POMARANCE, ZONA ARTIGIANALE (PARCO ASSISTENZA)

ARRIVO

DOMENICA 15 NOVEMBRE

ore16:07 - POMARANCE, CENTRO

 

#Rally #RallyPomarance2020  #Valdicecina   #Pomarance  #MontecatiniValdiCecina  #ValledellaTrossa

#Laserprom015  #JollyRacingTeam   #ClioGruppoARallyEvent  #RenaultClioWilliams  #Renault

FOTOGRAFIA FOTOSPORT

 

UFFICIO STAMPA

Il ritorno è più vicino: BMG Motor Events al lavoro per The Ice Challenge 2021

 

28.10.2020 – La stagione del ghiaccio scalda i motori. Grazie al grande lavoro di promozione e organizzazione che in queste settimane sta coinvolgendo il direttivo di BMG Motor Events, si possono sciogliere i primi nodi sulla stagione 2021 di The Ice Challenge, Campionato Italiano Velocità su Ghiaccio.

Anzitutto la cosa più importante: c’è la volontà e la determinazione di proseguire la fortunata serie neve-ghiaccio tricolore anche nel 2021, studiando laddove si renderà necessario tutto il corollario di protocolli operativi per ottemperare alle eventuali misure di contenimento dell’emergenza Covid-19.

“La speranza – hanno commentato in BMG Motor Events. – è che la situazione possa evolvere al meglio e che i mesi invernali siano finalmente Covid free, ma dobbiamo seguire il corso degli eventi e ci adegueremo di conseguenza. Siamo pronti ad organizzarci e il nostro lavoro non si ferma, abbiamo già gettato le basi per una spettacolare stagione The Ice Challenge 2021”.

La prima grande notizia è che è stata confermata la data di inizio. Nel weekend dall’8 al 10 di gennaio si riaccenderanno i motori sul Ghiacciodromo di Livigno, per il primo round su quella che anche lo scorso anno ha confermato di essere una delle piste più spettacolari. Già confermato anche il doppio appuntamento di Pragelato, immancabile sfida per i concorrenti del Campionato Italiano Velocità su Ghiaccio, forse la più iconica e sicuramente la più storica dell’intero campionato.

Novità, anche se ancora work in progress, la possibilità piuttosto concreta di inserire anche un nuovo tracciato, che per la prima volta sposterà l’azione in una zona differente dal Nord Italia, con l’obiettivo di coinvolgere sempre un maggiore interesse e portare in pista anche concorrenti che non si sono mai cimentati nelle appassionanti sfide sul ghiaccio.

Altra bella novità quella dell’inserimento di nuove categorie e trofei monomarca, tra cui una altamente spettacolare per la quale è già confermato che la sfida sarà sempre in bagarre, con start lanciato da griglia di partenza per sfide corpo a corpo che preannunciano un alto tasso adrenalinico.

Si conferma inoltre anche l’appoggio entusiasta di Alfredo “Dedo” De Dominicis per portare sul ghiaccio di The Ice Challenge anche la categoria più chiacchierata del momento, la N5, di cui la Dedo Engineering è importatore unico per l’Italia. Si tratta di vetture con meccanica comune su scocche 4 posti differenti. Auto di sicuro divertimento, dato che simulano il comportamento di una vettura R5 con motore turbo a basso livello di preparazione. ma flangia da 34mm e cambio 6 marce in modo da tenere bassi i costi di esercizio, mantenendo comunque il divertimento alla guida

Confermato anche l’impegno streaming, che a maggior ragione consentiranno di fruire dello spettacolo di The Ice Challenge 2021 qualunque sia il contesto di svolgimento del campionato: con pubblico o a porte chiuse.

“Il piatto è molto ricco – hanno commentato in BMG Motor Events. – e sulla carta questa potrebbe essere una delle stagioni più emozionanti di sempre. Invitiamo tutti gli appassionati e i piloti a restare connessi sui canali di The Ice Challenge per non perdere nessuna delle novità in arrivo”.

Christian Merli 2° in Sicilia

Penultimo round del Campionato Italiano Velocità in Montagna

 

 

 

(domenica 25 Ottobre 2020)

 Christian Merli, al volante dell’Osella FA 30 Zytek LRM, sale sul secondo gradino del podio ed è leader del Gruppo E2 SS nella trasferta in Sicilia dove s’è svolta la 62ª edizione della Cronoscalata Monte Erice in provincia di Trapani, penultimo appuntamento del Campionato Italiano Velocità in Montagna 2020. Due le manche di gara con una lunghezza di 5,730 chilometri e coefficiente 1,5. Ora la classifica generale vede al comando Simone Faggioli con 105 punti, mentre Christian è a quota 92,50.

L’intervista

“Siamo soddisfatti. Oggi l’asfalto era più gommato rispetto alle prove e in Gara 1 sono arrivato molto vicino a Faggioli. Dopo le prove abbiamo fatto alcune modifiche e i risultati si sono visti. In Gara 2 altre migliorie, ma avevo sfruttato troppo le coperture nella prima salita. Ho faticato a trovare il giusto ritmo, visto che la mia Osella era sottosterzante, ossia mi partiva di muso. Pensavo di poter fare l’identico tempo anche nella seconda manche di salita. Bene così”.

 

 

Le prove

Nella prima ricognizione ufficiale miglior tempo per Simone Faggioli con Merli a 10”53. Nel secondo passaggio i tempi si riducono, ma il toscano della Norma è sempre davanti con il campione trentino a 3”64.

La gara

In Gara 1 record per Faggioli in 2’49”68 con uno scatenato Merli, secondo assoluto, a solo 1”67 e leader tra le monoposto. Gara 2 nel primo pomeriggio con il toscano della Norma vincitore, mentre Merli lascia sul tracciato 3”66.

Il podio di Gara 1

1° Faggioli (Norma M20 FC), 2° Merli (Osella FA 30 Zytek LRM) a 1”67, 3° F. Conticelli (Osella FA 30) a 8”10.

Il podio di Gara 2

1° Faggioli (Norma M20 FC), 2° Merli (Osella FA 30 Zytek LRM) a 3”66, 3° Caruso (Osella PA 2000) a 8”33.

Il calendario gare CIVM 2020

23 Agosto 55° Trofeo Luigi Fagioli (Umbria), 30 Agosto 58ª Cronoscalata Svolte di Popoli (Abruzzo), 13 Settembre 59ª Alghero Scala Piccada (Sardegna) 4 Ottobre 43ª Cividale Castelmonte (Friuli-Venezia Giulia), 25 Ottobre 62ª Monte Erice (Sicilia), 15 Novembre 25ª Luzzi Sambucina (Calabria)

 

L'ufficio stampa

 

 

IL RALLY DUE VALLI “STOPPA” LA CORSA AL TITOLO DI RUDY MICHELINI:

TROPPE RECRIMINAZIONI LO INDUCONO AL RITIRO NELLA GARA FINALE

 

Il portacolori della scuderia Movisport, in sofferenza sulle strade dell’appuntamento “tricolore” conclusivo dalle fasi iniziali di gara,

costretto alla resa dopo una foratura che - nella settima prova speciale - ha compromesso definitivamente le ambizioni di risalita.

 

 

 

 

 

 

Lucca, 25 ottobre 2020

Si è conclusa con il più amaro dei ritiri la rincorsa al titolo “asfalto” del Campionato Italiano Rally da parte di Rudy Michelini. A tradire le aspettative del pilota lucchese, sulle strade del Rally Due Valli, è stata una serie di variabili negative che - fin dalle fasi iniziali di gara - hanno rallentato la Volkswagen Polo R5 messa a disposizione dal team P.A. Racing e condivisa con il copilota Michele Perna. A caratterizzare la fase di avvio dell’appuntamento veronese da parte del portacolori della scuderia Movisport è stata una errata scelta di gomme che, complice la scarsa visibilità legata alla presenza di nebbia nella terza prova speciale, è costata un “dritto” ed un ritardo di venti secondi, particolare che ha posto Rudy Michelini nella condizione di dover inseguire, seppur vedendo ancora concreto l’obiettivo campionato.

Una situazione di classifica che, nella fase centrale del confronto, è stata alterata dalle problematiche legate al non aver interpretato al meglio il fondo delle prove speciali, contraddistinte dalla presenza di fango a seguito delle piogge che hanno interessato il territorio nelle fasi pre gara. Una rincorsa vanificata dalla foratura dell’anteriore destra concretizzata nella terza ripetizione della speciale “Cà del Diaolo”, a sei chilometri dalla conclusione, ha poi indotto Rudy Michelini allo spontaneo ritiro dal confronto, in virtù di un ritardo quantificato in due minuti e trenta che, a due speciali dal termine della gara, lo ha di fatto estromesso dalla lotta al titolo.

“L’amarezza è tanta, soprattutto perché dopo la sfortuna accusata al Rally Il Ciocco ed alla Targa Florio, affrontavamo questa gara finale con ambizioni di vittoria del titolo asfalto assolutamente concrete - il commento di Rudy Michelini - le recriminazioni, quindi, non sono legate soltanto al Rally Due Valli ma a tutta la fase conclusiva di stagione. Oggi abbiamo sofferto oltremodo l’adattamento a coperture da noi mai utilizzate sulla Polo, particolare che non ci ha permesso di attaccare come avremmo voluto nella fase decisiva. Un risultato da dimenticare, frutto di una stagione sportiva affrontata senza avere avuto la possibilità di effettuare test. Ringrazio il team P.A. Racing, Michelin, la mia scuderia Movisport e tutti i partner per aver creduto con noi nel raggiungimento di quello che sarebbe stato un gran risultato”.

 

Nella foto (free copyright Massimo Bettiol): la Volkswagen Polo R5 di Rudy Michelini in azione al Rally Due Valli.

 

 

UFFICIO STAMPA 

Alessio Profeta, navigato da Sergio Raccuia, al Rally Due Valli si laurea campione italiano rally asfalto under 25

 

Alessio Profeta “Felice per il titolo conquistato, ma è stata una gara molto sofferta ed impegnativa”

 

 

 

 

Con il traguardo del rally Due Valli dell’equipaggio composto da Alessio Profeta e Sergio Raccuia, il giovane siciliano Alessio rende omaggio ad Aci Team Italia con il titolo di campione italiano rally asfalto Under 25, conquistato con il fidato navigatore Sergio Raccuia, a bordo della Skoda Fabia R5, curata dal team di famiglia PrOli. Una gara molto complessa per via del tempo e della nebbia e del fondo stradale rovinato dai tantissimi tagli e dallo sporco portato in strada, ma che i due siciliani sono riusciti a portare a termine e tagliare il traguardo.

“Sapevamo che quella di Verona non sarebbe stata una gara facile -ha commentato il pilota Alessio Profeta-, per via delle condizioni meteo e dell’asfalto che si sarebbe irrimediabilmente sporcato per i tanti tagli presenti sul percorso, ma avevamo un obiettivo e l’abbiamo centrato. Sono molto felice per questo titolo, che arriva dopo una stagione in crescendo, in cui, paragonata con quella dello scorso anno, sono riuscito ad ottenere un netto miglioramento, sia in termini di tempi, che in tempi di traguardi e punti ottenuti.

Una gara davvero insidiosa, eravamo preparati per la pioggia, ma la nebbia ed i tanti tratti sporchi, hanno reso questo Rally Due Valli, una gara ad eliminazione, con un susseguirsi di colpi di scena fino all’ultima prova. Le nostre Pirelli hanno fatto un ottimo lavoro in tutte le condizioni che abbiamo trovato e ci hanno permesso di raggiungere il traguardo. Tratti asciutti pochi, umidi, bagnati e fangosi tanti, ma nonostante tutto, l’obiettivo è stato centrato, senza commettere sbavature, in una gara che posso definire la più complessa del campionato. Ringrazio la mia famiglia che mi ha sempre seguito in ogni mi gara, il mio navigatore Sergio, la Federazione, Aci Team Italia, il mio Team PrOli e la Scuderia Island Motorsport per quanto fatto fino ad oggi, adesso aspettiamo l’evolversi degli eventi per capire cosa fare con le prossime gare.”

“Di gare ne abbiamo fatte tante con Alessio, ma questa ci ha messo veramente a dura prova – ha commentato il navigatore Sergio Raccuia-. Sono felice per questo titolo nel CIRA under 25 per Alessio, abbiamo lavorato bene quest’anno ed i risultati non sono tardati ad arrivare. Il mio contributo, a conti fatti, è stato prezioso, con Alessio continuiamo a crescere gara dopo gara, con una stagione in crescendo e molti meno errori commessi. I rally sono sempre complessi, proprio per la tipologia di sport, in questa gara siamo stati molto attenti a non commettere errori che avrebbero potuto compromettere quanto di buono fatto in questa stagione. Adesso il nostro calendario rimane fitto di appuntamenti, speriamo di poterli onorare tutti.”

Per Alessio Profeta e Sergio Raccuia qualche giorno di riposo e passata questa settimana a casa, torneranno ad indossare tuta e casco per il 39° Rally Trofeo Aci Como (6-7 novembre 2020), valido quale finale unica nazionale di Rally Cup Italia e Supercoppa WRC Italia.

 

L'ufficio stampa